E’ FINITA: ANCHE MIKE PIAZZA HA DETTO NO. NEGATIVO IL PARERE DI JP MORGAN

(gmajo) – La notizia è ancora ufficiosa, ma a StadioTardini.it proviene direttamente dal quartier generale di Mike Piazza che a breve la ufficializzerà attraverso un comunicato. Anche la cordata yankee ha detto no: dopo la relazione contenente le criticità esposte dagli avvocati l’ex campione di baseball si è ritirato, soprattutto a causa del sostegno che sarebbe venuto meno di Jp Morgan. A

A questo punto, evidentemente, ogni speranza di serie B è crollata, anche se teoricamente fino alle 14 possono essere ancora inviate offerte alla Curatela .

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

167 pensieri riguardo “E’ FINITA: ANCHE MIKE PIAZZA HA DETTO NO. NEGATIVO IL PARERE DI JP MORGAN

  • 22 Giugno 2015 in 08:47
    Permalink

    Il giorno più triste!

  • 22 Giugno 2015 in 08:48
    Permalink

    e boni …trionfera’

    • 22 Giugno 2015 in 08:49
      Permalink

      Senta, è una pessima mattina. Non mi parli di enrico boni e di trionfi. Cazzo. E’ morto il Parma e lei pensa a Boni ?!?!? Ma che andasse a fare…

      • 22 Giugno 2015 in 08:53
        Permalink

        non penso affatto a boni….mi sta pure sui c…..
        il fatto e che questo saltimbanco probabilmente tutti i torti non li aveva…siamo tutti tristi senza dubbio….ma sono certo che come l’araba fenice il parma risorgera’…..siena padova ed altre societa lo hanno fatto ed altre lo faranno….non vedo come a parma non possa succedere…la vita continua….

        • 22 Giugno 2015 in 09:10
          Permalink

          Senta: io sono abituato a tenere in considerazione cose serie e argomentate, non le urla immotivate di chi infila un dritto irrazionale e tira avanti per quella strada dopo essersi distinto negli anni per lucide analisi e azioni su ghirardi e leonardi (tatuati) o marino.

          Nel momento in cui muore il Parma lasci fuori Boni dai cogl… che fa anche rima.

      • 22 Giugno 2015 in 09:09
        Permalink

        mache morto…ripartire dalla d come han fatto in tanti non è morire. è anche giusto, le porcate si pagano. ha vinto il palazzo, grande ale lucarelli per essere sceso in campo..era il mometo per scoperchiare tutto ma niente.

        • 22 Giugno 2015 in 09:11
          Permalink

          Non le è chiaro che il soggetto giuridico che partirà dalla D non avrà alcun vincolo di continuità con il sodalizio nato nel 1913 e defunto nel 2015

          Saluti

          Gmajo

          • 22 Giugno 2015 in 09:14
            Permalink

            sì ma anche la florentiaviolase ricorda… si potrà sempre ricomprare

          • 22 Giugno 2015 in 17:01
            Permalink

            questo era il parma del 68 non del 13

          • 22 Giugno 2015 in 17:43
            Permalink

            Mi scusi Majo, ma il Parma del 1913 si è ritirato dalle competizioni calcistiche nel 1968. Al suo posto subentrò la Parmense del GS Salvarani. E’ come se si ritirasse il Milan e al suo posto subentrasse la Pro Sesto. Parmense/Parma (vabbe’) poi fallita già nel 2004, con cambio di denominazione sociale. Cioè, del Parma del 1913 non rimane neanche l’ombra da quasi 50 anni.

      • 22 Giugno 2015 in 09:16
        Permalink

        Io voglio andare avanti, il Parma non è morto.
        Io alla prima partita di serie D, ovunque essa sia, sarò a tifare per i crociati, sarebbe stata meglio la B, meglio non essere retrocessi, meglio non essere falliti, ma io non faccio il funerale perchè il Parma non muore, ripartiremo dal basso, magari ci metteremo 12 anni prima di rivedere la serie B, ma a questo punto credo sia deleterio trasmettere ai tifosi che il Parma non c’è più, il Parma si potrà andare a seguire lo stesso, e sarà emozionante lo stesso anche se ovviamente non è la champions league, Io voglio andare avanti e smetterla da adesso di lamentarmi e dire “se mio nonno era una cariola aveva le ruote” oppure “il Parma non c’è più”. Il Parma in settembre o quando sarà, sarà ancora lì ed andremo a fare il tifo, se invece interessa la A o la B ci sono altre città vicine dove si può andare a vedere, ma se è il Parma che amate lui sarà sempre lì sotto qualsivoglia forma, magari a me è più facile visto che sono poco giovane ed ho già visto il Parma in C ma non cascherà il mondo e sarebbe bello non trasmettere che il Parma non esiste più.

  • 22 Giugno 2015 in 08:51
    Permalink

    Non mi sarei mai aspettato un finale cosi… In bocca al lupo Parma!

    • 22 Giugno 2015 in 09:43
      Permalink

      scusa e fabrizio,e come cazzo poteva finire ?

      abbiamo perso 3 mesi di tempo sul nulla e adesso saran cazzi a ripartire dalla serie D, putana vacca di un eva

  • 22 Giugno 2015 in 08:51
    Permalink

    E adesso l’ignoranza al potere.

    • 22 Giugno 2015 in 10:18
      Permalink

      la faranno presidente onorario

  • 22 Giugno 2015 in 08:51
    Permalink

    Piango!

  • 22 Giugno 2015 in 08:52
    Permalink

    Merda!!! spazio x colpi di scena???

    • 22 Giugno 2015 in 08:54
      Permalink

      Teoricamente un nuovo compratore potrebbe affacciarsi fino alle 14

      • 22 Giugno 2015 in 08:55
        Permalink

        Hahahaha se e’ una battuta la gradisco…
        Se e’ altro direi che mi pare pura follia….

      • 22 Giugno 2015 in 08:55
        Permalink

        Ma se alla trattativa privata erano ammessi soltanto quelli che già erano entrati in data room…

        • 22 Giugno 2015 in 08:57
          Permalink

          Non erano in nove entrati in data room?

          Comunque è palese che non ci siano speranze

          • 22 Giugno 2015 in 09:00
            Permalink

            Si in nove ma solo due alla fine hanno versato la caparra. Mi scusi Majo ma se non è giornata per lei, non lo è nemmeno per noi, quindi le chiedo di non alimentare false speranze.

          • 22 Giugno 2015 in 09:02
            Permalink

            Io non ho alimentato false speranze. Ho solo detto quello che è teoricamente possibile

      • 22 Giugno 2015 in 08:59
        Permalink

        …… ma non è concesso solo a chi era stato ammesso al rush finale versando la cauzione? potrebbe farsi avanti qualcun’altro…? no dai, è fantascienza……
        al limite potrebbero prolungare l’esercizio al 25 e aspettare quindi qualche giorno in +
        Comunque forse ha ragione…… finchè non cè morte cè speranza.

  • 22 Giugno 2015 in 08:56
    Permalink

    È la fine del nostro Parma, di noi tifosi crociati, ma soprattutto è il trionfo del calcio mafioso italiano. Ricordiamolo bene per gli anni a venire x ché prima o poi i conti si regole ranno con chi di dovere! Sempre Avanti + Crociati!

    • 22 Giugno 2015 in 09:18
      Permalink

      Il Parma non è finito, se vuoi venire a settembre potrai tifare Parma comunque, se ti interessa la B o la A, puoi andare a modena a vederle.

  • 22 Giugno 2015 in 08:58
    Permalink

    ….compleanno e fallimento del Parma…non è affatto un bel regalo!! Direttore forza e coraggio io le faccio ancora i complimenti per come tiene costantemente aggiornati i tifosi del Parma.
    Grazie di cuore per tutto ciò che fa! Le auguro buona giornata vada come vada!

    • 22 Giugno 2015 in 08:59
      Permalink

      grazie e tanti auguri, nonostante il pessimo regalo

      • 22 Giugno 2015 in 09:05
        Permalink

        Grazie! Gentilissimo!

  • 22 Giugno 2015 in 08:58
    Permalink

    Majo É possibile un ennesima proroga ? Comunque risorgeremo

  • 22 Giugno 2015 in 09:00
    Permalink

    Due pagliacci. A causa dei quali si sono anche buttati soldi in preduzione per prolungare pro domo loro un esercizio provvisorio. A causa din questi due buffoni (uno ricordiamolo trattava il Parma da marzo) si è bruciato un altro 1,5 milioni per un’ulteriore proroga di esercizio provvisorio. Corrado torna al cinema che è meglio.
    P.S. Palladini, Cassani adesso i vostri crediti ve li beccate nel c…o

    P.S. l’avvocato Brunelli dal ghigno satanico è di Parma….

    • 22 Giugno 2015 in 09:05
      Permalink

      Non scriva delle cazzate e non dia dei pagliacci a vanvera alla gente, che, comunque, ci ha provato.

      L’esercizio provvisorio non è stato protratto pro domo loro e non si sono affatto bruciati 1,5 milioni.

      E brunelli non è avvocato.

      L’unica cosa giusta che ha detto è l’osservazione sui palladini e i cassani

  • 22 Giugno 2015 in 09:01
    Permalink

    E poi adesso spero che la curatela inizi le cause al sistema che ha permesso tutto questo, che ha permesso questo inizio e questa fine

    • 22 Giugno 2015 in 09:03
      Permalink

      CIP&CIOP….semplice….

  • 22 Giugno 2015 in 09:01
    Permalink

    Tornando indietro sarebbe stato meglio (come in tanti hanno difeso e sostenuto) non giocare già da Aprile, e non cedere ad alcun compromesso da parte dei poteri “forti”.

  • 22 Giugno 2015 in 09:01
    Permalink

    Due cordate veramente ridicole! Personaggi sciocchi ed inutili. Non si arriva fino a questo punto per poi mollare cosi!!
    Dietrologia……….

  • 22 Giugno 2015 in 09:03
    Permalink

    Non è la fine del Parma, vediamolo come un nuovo inizio.
    Con un bel ripulisti.

    Via tutti i ruffiani, i finti tifosi, gli arrivisti e/o i baffoni.
    Che vadano tutti a Carpenedolo, o a Latina, e continuino ad intingere naso e baffi in lardose natiche come fatto fino all’altro ieri…

    Noi ci prendiamo volentieri gli sfottò dei cuginastri, speriamo di raggiungerli presto…

    Forza Parma! Sempre e comunque.

    #maistatastoria

    • 22 Giugno 2015 in 09:43
      Permalink

      Ricominciamo senza problemi perchè non è una questione di categoria ma fidati che la merda di parma ci sarà ancora tutta, dentro la società e attorno

  • 22 Giugno 2015 in 09:03
    Permalink

    Direttore, crede possibile una lega pro? Sarebbe gia’ qualcosa…

    • 22 Giugno 2015 in 09:13
      Permalink

      Obiettivamente no.

      e comunque non saremmo pronti manco per quello

  • 22 Giugno 2015 in 09:07
    Permalink

    FINALMENTE….ERA ORA…LA COLPA E’ ANCHE DI VOI GIORNALISTI CHE AVETE DATO CREDITO A STE PERSONE CHE SI SONO FATTA PUBBLICITA’….CI HANNO PRESO TUTTI PER IL CULO…GHIRARDI (LADRO!!) TACI MANENTI CORRADO PIAZZA E TAVECCHIO IL CAPO DEL BARACCONE……SPERO CHE ORA FRA 1 ANNO (PERCHE QUEST’ANNO SARA DURA) SI RIPARTA ANCHE DALLA D..MA CON GENTE SERIE..IL CALCIO A PARMA E FINITO!!!

    • 22 Giugno 2015 in 09:13
      Permalink

      Nè Corrado né Piazza volevano farsi pubblicità

      • 22 Giugno 2015 in 09:15
        Permalink

        a no?..dai la..chi lo conosceva Corrado a parma(il figloi invece e’ molto conosciuto!!)…e Piazza?…anche un cretino capiva che questi volevano un parma a zero euro…senza problemi e con ronaldo e messi in rosa….dai la…chi entra nel calcio perde soldi!!!…e ho sei matto e tifoso (e piazza e corrado non lo sono!) ..oppure non compri…infatti

  • 22 Giugno 2015 in 09:07
    Permalink

    Majo non ritieni che in un momento cosi’ delicato sarebbe stato meglio avere il sindaco dove se ne deve stare e non in America a sentir chiacchiere?….
    Perche’ qui adesso ci sara’ qualcosina da fare in merito alla nuova societa’…e loro gia’ sapevano benissimo che cosi’ le cose sarebbero andate…

    • 22 Giugno 2015 in 09:17
      Permalink

      Ah guarda per fare una squadra per la D ci vuole proprio il sindaco…una cosa di una difficoltà estrema iscrivere una squadra in un campionato non professionistico

    • 22 Giugno 2015 in 09:40
      Permalink

      tre giorni fa a majo gli ho chiesto quando sarebbe rientrato il sindaco,mica perche’ lo voglio andare ad accogliere con la banda eh ?

      avevo anche allegato un link interessante cosi’ tabto per leggere

  • 22 Giugno 2015 in 09:08
    Permalink

    Teoricamente però una delle due cordate potrebbe fondare una nuova squadra x la d….o no?

    • 22 Giugno 2015 in 09:12
      Permalink

      Chiunque può fondare una squadra per la D, ma io auspico che chi non ha preso il Parma in B se ne stia fora dai bali

      • 22 Giugno 2015 in 09:22
        Permalink

        Così come gli sciacalli che hanno solo aspettato questo momento sin dall’inizio…”La fenice” un corno!

        • 23 Giugno 2015 in 03:14
          Permalink

          Non sono d’accordo. Gli ideatori della Fenice non si sono mossi affatto da sciacalli

      • 22 Giugno 2015 in 09:24
        Permalink

        D’accordo con Majo sul fatto che Piazza e Corrado debbano sfanculare,altro che squadra per la D! I motivi sono semplici: 1) sarebbe a quel punto lecito pensare ad una loro speculazione la mancata offerta..per farci morire e prenderci a zero. 2) Piazza è un business man ,neanche italiano, e Parma in d non è un business 3) Dato che Corrado ci ha messo 3 mesi a capire che ci sono contenziosi e contratti futuri, dopo si perderebbe altro tempo a spiegargli che d significa dilettanti e non è un errore di battitura.

      • 22 Giugno 2015 in 09:25
        Permalink

        cosa le avevo detto quando c’era stata la manifestazione di interesse di corrado? per me avevano già sentito la,puzza di d

  • 22 Giugno 2015 in 09:11
    Permalink

    Ecco..che dire? Boni è l’ultimo dei problemi, ma da par mio anche il calcio a Parma, per quanto mi riguarda chiunque sponsorizzi la D come pulizia e nuova speranza fa solo un discorso ipocrita e patetico, la D è la morte del calcio, e sinceramente di impegnare anche 2 euro a partita x 22 scarponi su campi di patate, checchè se ne dica di passione, tifo, “a testa alta” ed altre baggianate romantiche, io mollo. Auguri a chi seguirà un nuovo Parma in D, io stacco e la domenica altri hobby. Più per ripugnanza verso una fine causata da due..va beh sopprassediamo.. che per motivi legati a snobismo o voglia solo di serie A o B che sia. Il Parma che rinascerà non è il Parma delle coppe, delle emozioni, ma un Parma che (con tutto il rispetto) avrà lo stesso valore di un Lentigione o dfi un Fidenza. E’ questa la cosa cehe più dà fasitdio ed intristisce. Ad ogni modo, massimo rispetto per chi seguirà il calcio nonostante tutto, e massimo rispetto per tutti noi tifosi, uniche vittime, assieme ovviamente ai dipendenti (che hanno perso un lavoro) di questo finale triste.

  • 22 Giugno 2015 in 09:11
    Permalink

    Ragazzi scrivo da brescia e credo che vi spetti di diritto la lega pro a questo punto per rivedere il parma dove merita a risentirci e un saluto al direttore che nonostante non mi abbia preso in simpatia stimo

    • 23 Giugno 2015 in 03:19
      Permalink

      grazie.

      Mi scuso per le ripetute censure, ma servivano per non alimentare il foco delle gazzarre tifoidee in concomitanza con gli ultimi nefasti passaggi

      cordialmente

      gmajo

  • 22 Giugno 2015 in 09:11
    Permalink

    gabriele a questo punto lei pensa possibile un entrata in scena di piazza per la serie d?

  • 22 Giugno 2015 in 09:15
    Permalink

    Majo ma è stato aperto un procedimento contro quelle due mer.. di pres e plenipotenziario oppure la passeranno tranquillamente liscia?

  • 22 Giugno 2015 in 09:15
    Permalink

    “Chiunque può fondare una squadra per la D, ma io auspico che chi non ha preso il Parma in B se ne stia fora dai bali”
    BRAVO MAJO !!

  • 22 Giugno 2015 in 09:16
    Permalink

    Adesso però voglio vedere ghirardi e Leonardi in galera,cazzo!

  • 22 Giugno 2015 in 09:18
    Permalink

    “Buongiorno” Direttore..
    Volevo chiederle se secondo lei ora ci sarebbero i presupposti per un ripescaggio in lega pro… Al posto del brescia o di chi per loro..
    E le chiedo anche i tempi per la D quali sono? L’iscrizione quando deve essere completata? Sarà un agonia ncora lunga scoprire a chi finiremo in mano?

    Grazie mille e cordiali saluti

  • 22 Giugno 2015 in 09:22
    Permalink

    Majo sto vivendo un lutto mi dia una speranza di un futuro migliore o almeno qualcosa che mi dia sollievo.
    Sono a terra……

  • 22 Giugno 2015 in 09:23
    Permalink

    così, a titolo informativo, ma a ghiro e leo non fanno nulla? il leo se non sbaglio è già libero di far danni altrove e il ciccio si sfonda di spritz alla nostra facciaccia

  • 22 Giugno 2015 in 09:24
    Permalink

    d’impulso…è sconforto…di seconda battuta è rabbia, rabbia nei confronti di chi ha reso possibile tutto questo e ora è tranquillamente con le palle a mollo in qualche isola del pacifico magari, altrochè river…o chi ora avrà tranquillamente la possibilità di andare a fare il giullare in quel di Latina (non ne ho la certezza ma ne ho letto qua e là)…

    La rabbia più grossa è che sta gente un anno fa parlava di un sogno rubato, quando invece il sogno non è MAI stato loro…ma nostro…e chi l’ha rubato sono stati proprio loro..

    Già avevo da un anno disdetto il pacchetto calcio…ritendendo che il mio tempo avrebbe avuto un valore maggiore della pagliacciata della Serie A, pur tenendomi informato (il tifoso è sempre tifoso)…già avevo deciso di smettere di giocare perchè il calcio..anche quello che giocavo io…mi aveva annoiato…ora…ora sarà dura…mi professerò sempre tifoso del Parma…lo sono ed è viscerale…ma da qui sarà dura poter seguire la mia squadra..mi accontenterò di simpatizzare per ciò che tifano le persone cui voglio bene per poter vedere almeno la loro di felicità… sarà dura direttore…

    Chissa se il genio del mercato…oggi ci farà la grazia di comprare due banane al banco della frutta…cosi una la può anche mangiare…

    Grazie di tutto Majo, spero che il blog possa diventare il veicolo tramite il quale possa risorgere il nuovo parma, sarebbe stupendo avere una diretta streaming delle partite…insomma…continuare ad essere Grandi…anche tra i piccoli…ma credo sia molto difficile sostenere questa operazione…

    Buona giornata…buona estate…

    • 23 Giugno 2015 in 03:14
      Permalink

      Grazie Luca, ma per augurarci buona estate c’è ancora tempo o ci molli qui nel pieno mezzo della tragedia?

  • 22 Giugno 2015 in 09:24
    Permalink

    Comunque forza PARMA sempre e adesso mi raccomando dobbiamo fare tutti l’abbonamento il Parma siamo noi tifosi che tutte le domeniche lo sosteniamo non i giocatori che pensano solo ai soldi
    Avanti crociati
    Grazie direttore per tutte le info che ci hai dato

  • 22 Giugno 2015 in 09:25
    Permalink

    nel momento in cui è uscito Corrado è finito tutto, nessuno credeva a Piazza!!!

    Speriamo di ripartire dalla Lega Pro, cmq è una liberazione, non se ne poteva più di questo stillicidio!!!

    Grazie cmq a Lucarelli e a chi si è prodigato fino in fondo!!!!

  • 22 Giugno 2015 in 09:25
    Permalink

    e meno male che per mesi si è detto che era tutto apparecchiato!

  • 22 Giugno 2015 in 09:25
    Permalink

    Comunque forza PARMA sempre e adesso mi raccomando dobbiamo fare tutti l’abbonamento il Parma siamo noi tifosi che tutte le domeniche lo sosteniamo non i giocatori che pensano solo ai soldi
    Avanti crociati
    Grazie direttore per tutte le info che ci hai dato non come la gdp che arriva sempre dopo

  • 22 Giugno 2015 in 09:29
    Permalink

    Non capisco perchè qualcuno si ostini a dare la colpa a Corrado e Piazza. Lo scandalo è che chi ha creato tutto questo possa ripartire da Latina e il Parma invece, se gli va bene, dalla D. Lo scandalo è il campionato portato a termine con l’elemosina di Tavecchio per salvare i diritti tv. Potremmo anche aggiungere l’iscrizione allo scorso campionato che non doveva essere concessa (se c’è mezza Europa che vanta crediti da 4-5 anni). Il resto sono solo chiacchiere, e chi si lamenta oggi spero che a settembre non si abboni alla pay tv di qualche strisciata.

  • 22 Giugno 2015 in 09:30
    Permalink

    Credo che con il Parma in D, il calcio a Parma sia solo un ricordo….personalmente sarà l’occasione per allontanare completamente i miei interessi da uno sport che tale non è più…è diventato uno spettacolo televisivo,un volano per un giro dimilioni di provenienza tutt’altro che limpida,l’occasione per un giro di scommesse legali o no (poco importa), il terreno di cultura per corruzione, illeciti e partite vendute. Per il grande amore per il Parma ci eravamo turati il naso e ci accapigliavamo (metaforicamente) per un rigore non concesso o un goal annullato, ora tutto questo appare ridicolo, surreale e grottesco. Addio calcio non mi mancherai, se non aprofitto di questa “finestra” per uscire….credo che ne rimarrei invischiato vita natural durante, con inammissibile violenza ai miei pricipi di lealtà e sporitità.Buon proseguimento a chi ancora vuole appassionarsi, arrabiarsi per un fatto tecnico con il fontato sospetto che sia una fiction!!

  • 22 Giugno 2015 in 09:31
    Permalink

    Non sono neanche incazzato piu` di tanto. Alla fine sapevo che sarebbe stato comunque difficile salvarci. Grazie Ghirardi&Leonardi.
    P.s: mo` vediamo la fantomatica cordata di Boni.

    • 22 Giugno 2015 in 09:58
      Permalink

      Vorrei evitare di sentire il lessema “Boni” oggi. E’ così difficile capirlo?

  • 22 Giugno 2015 in 09:32
    Permalink

    Mi viene da piangere.. Non ci posso credere

  • 22 Giugno 2015 in 09:33
    Permalink

    Sono 25 anni che seguo il Parma…quest’ultimo anno mi ha veramente tagliato le gambe…mai visto tanto marciume, condensato in pochi (comunque troppi) mesi! Da Taci a Manenti, i vari soggetti border line che sparavano ogni tipo di cavolata sulla nostra squadra, Tavecchio e soci, aste e contro aste. Non voglio vomitare odio addosso a nessuno…ma solo poche brevi considerazioni:
    – Chi ha ridotto il nostro Parma ad un colabrodo finanziario deve pagare! Uno scempio simile non ha precedenti. E se fino a poco tempo fa, questi signori si vantavano di essere dei manager con la M maiuscola…beh…adesso, appunto, paghino!
    – Io spero che la parmigianità oggi venga fuori in tutto il suo splendore. Ripartiremo dalle serie minori…andremo in 5mila a Piacenza, o nei paesi di provincia…come quel giorno a Cittadella…e ci divertiremo! Ma per favore, rimaniamo l’eccezione…rimaniamo quell’oasi di civile ironia e spirito che siamo sempre stati.
    – Che sia una Fenice o una gallina da brodo…sia qualcosa di vero e sano!
    Ribadisco…questa infausta stagione, è coincisa con il mio 25° abbonamento…ce ne sarà anche un 26°…giuro!

  • 22 Giugno 2015 in 09:34
    Permalink

    Il Parma è morto ed è morto sul serio per sempre. Con quali soldi pensate di vincere 3 campionati per tornare su? Con quelli dei cocoon? Quelli li chiedono a noi!!!

    • 22 Giugno 2015 in 09:56
      Permalink

      Non dica cavolate. Intanto i cocoon erano solo una faccia, diciamo quella più colorita, della medaglia. Il resto della compagnia sono la creme degli industriali locali che non hanno certo l’ambizione di mettersi insieme in 12 per fare languire il Parma nelle serie inferiori

      Cordialmente

      Gmajo

      • 22 Giugno 2015 in 10:08
        Permalink

        per lei, oggi (ma anche ieri sera), dicono tutti cavolate…ok, è comprensibile che sia incazzato e, per certi versi nervoso, ma non credo che prendersela con chi esprime, semplicemente, un’opinione, sia la cosa giusta
        comunque, venendo ai cosiddetti Cocoon, sbaglio o era suo questo commento, non proprio lusinghiero, solo di qualche settimana fa, in cui li bollava come “abusatori di gerovital”?

        Gabriele Majo1 aprile 2015 alle 11:32
        Io penso che ci siamo fatti prendere per il culo da tavecchio & c. con la storia dell’elemosina che poi vogliono perfino indietro. Con questa hanno ottenuto un esercizio provvisorio utile solo per far stare in vita il morto fino a quando loro fa comodo: dunque se questo esercizio provvisorio non viene sfruttato per mantenere la b (come lo stesso tavecchio aveva affermato nella conferenza stampa con capitan pizza e brunelli) cosa abbiamo accettato da fare? La b è difficile da mantenere, indubbiamente, ma non penso che la via migliore sia mettere insieme una cooperativa come quella che hanno in mente coloro che abusano di gerovital…

        • 23 Giugno 2015 in 03:02
          Permalink

          Ha letto la data? 1° aprile 2015. Nel frattempo avrei avuto modo di conoscere e toccare per mano il progetto. e vedrà che se cerca bene da una certa data in poi vedrà come si sono ridotti i miei commenti critici o sarcastici su quei simpatici vecchietti che col progetto vero c’entrano una benedetta mazza…

      • 22 Giugno 2015 in 10:29
        Permalink

        Cccocoon è il verso della chioccia, meglio MILLEPIEDI

  • 22 Giugno 2015 in 09:35
    Permalink

    adesso un solo obiettivo… Ghirardi in galera

    • 22 Giugno 2015 in 09:38
      Permalink

      se del caso a quello ci penserà la magistratura

      • 22 Giugno 2015 in 09:47
        Permalink

        che intendi direttore “se del caso”? esiste una possibilità che il debito sportivo non sia stato procurato dall’inefferato operato del ragazzo paffuto di Carpenedolo?

        • 22 Giugno 2015 in 10:02
          Permalink

          Non spetta né a me né a voi giudicare. Quanto alla magistratura. Io sono garantista e lo sono anche quando sono incazzato, tipo stamani

  • 22 Giugno 2015 in 09:36
    Permalink

    P.s: come funziona per ricomprarci i trofei?

    • 22 Giugno 2015 in 09:38
      Permalink

      Il nuovo soggetto dovrà fare un’offerta alla curatela. O meglio: non è tanto la bacheca quanto il marchio, e la possibilità di chiamarsi “Parma”. teoricamente il marchio potrebbe venderlo Bondi come Parma AC visto che lo ha da poco rinnovato…

      • 22 Giugno 2015 in 09:43
        Permalink

        Parma è un toponimo, un nome di città, quindi lo si può liberamente utilizzare. Anche se personalmente preferirei comunque che il marchio ed i trofei venissero acquistati.

  • 22 Giugno 2015 in 09:37
    Permalink

    Se non ci pensa la magistratura è giusto che ci pensino i tifosi

    • 22 Giugno 2015 in 09:47
      Permalink

      Concordo con Luca. Ora basta !!!!!!!!!!!!!

  • 22 Giugno 2015 in 09:39
    Permalink

    Direttore ho letto l’articolo del mercatolgo ma le chiedo e gli chiedo esistono davvero i presupposti per un’azione legale del tribunale contro a parte il solito duo anche contro FIGC, Lega ecc…grazie…
    Si lo so che in questo momento triste si pensa ad altro ma sa ..avere avuto la possibilità di far saltare il banco e che ora qualcuno del palazzo pensi di essersela cavata con solo 5 milioni rispetto, ai non so se vero, 600 mil della causa sky se il parma non finiva il campionato …mi da leggermente fastidio…..

  • 22 Giugno 2015 in 09:39
    Permalink

    Direttore mi son permesso di linkarti.. su emiliagol… mi sa che ci dovremo occupare di Parma il prossimo anno…

    • 23 Giugno 2015 in 03:08
      Permalink

      Hai fatto bene. Per l’anno prossimo, se saremo ancora on line, potremo studiare sinergie

      Cordialmente

      Gmajo

  • 22 Giugno 2015 in 09:40
    Permalink

    come gia’ detto io sono di Bs e gran tifoso delle rondinelle. Ovviamente speravo nelle notizie che sto leggendo. Obiettivamente pero’ era inevitabile. Eravate insalvabilI dopo quello che e’ stato “combinato” dai vari presidenti precedenti (di cui uno guarda caso, bsano).
    Mi spiace per il PR, davvero; contento (per ora) per il BS.
    In ogni caso tranquilli: nel 2017 / 2018 ci ritroviamo in B.

  • 22 Giugno 2015 in 09:41
    Permalink

    maio perchè non acquista i diritti tv per trasmettere le partite del parma in serie d? con l aiuto di qualche sponsor potrebbe farlo e lei tornerebbe telecronista d’antan altrimenti che futuro ha stadiotardino?

  • 22 Giugno 2015 in 09:43
    Permalink

    Direttore!!! Che immane tristezza….ora che ne sará dei giovanissimi?? Che ne sarâ della loro semifinale?

  • 22 Giugno 2015 in 09:43
    Permalink

    Il Parma calcio è morto.
    E’ stato bello, finchè è durato.
    E’ stato giusto provarci fino in fondo con tutti i leciti mezzi, almeno nessuno avrà alla coscienza qualcosa.
    La serie D è la morte civile del calcio, altro che storie.
    Se dobbiamo “rinascere” in mano all’UPI, stiamo freschi.
    Faremo la fine del Fidenza, altro che risalire in Lega Pro e poi B.
    Amen.

  • 22 Giugno 2015 in 09:49
    Permalink

    stadiotardini tv!

    • 22 Giugno 2015 in 10:02
      Permalink

      Quello potrebbe esser un progetto. Ma è prematuro parlarne

  • 22 Giugno 2015 in 09:49
    Permalink

    Direttore il progetto “Fenice” è già partito?

    • 22 Giugno 2015 in 10:01
      Permalink

      Diciamo ripartito. Si era arenato una cinquantina di giorni fa, quando eravamo tutti brilli per la ipotesi B

  • 22 Giugno 2015 in 09:51
    Permalink

    Finchè non suona la campana di morte non celebriamo il funerale ma dopo la lista degli esodati che non hanno firmato,dirigenti di alto e basso livello vorrei venissero pubblicati in pubblica piazza perchè di fronte al problema hanno preferito fare I loro diritti e far morire cosi tutti.
    Spero che Ghirardi e Leonardi si vergognino

  • 22 Giugno 2015 in 09:53
    Permalink

    Come era stato suggerito a più riprese era meglio far saltare il banco quando si poteva per dare uno scossone al sistema!!! Perché non è possibile scoprire di punto in bianco che una società è indebitata per 218 milioni. La responsabilità è certo dei due mascalzoni ma chi doveva vigilare dov’era??? I giocatori hanno fatto gli interessi del “palazzo” e i tifosi se la sono pigliata dove non batte il sole. Corrado e Piazza sono solo da ringraziare per averci provato ma soprattutto da ringraziare è quell’uomo che in questi mesi ci ha informato senza mai risparmiarsi. GRAZIE DIRETTORE!!! Un professionista coi controcoglioni

  • 22 Giugno 2015 in 09:53
    Permalink

    Direttore a me sto calcio fa vomitare…essere in mano a gente come stravecchio e lotirchio è sufficientemente nauseante e umiliante…sono abbonato dal 1985, tifoso accanito, sempre presente, questa passione mi ha sempre dato gioia, ma questo è stato l’ultimo anno ormai il calcio italiano è finito(e da tempo): oltre ai summenzionati personaggi degni di una commedia pirandelliana, gli stadi fan schifo, si gioca male, c’è il costante rischio di prendere bastonate, e anche il sistema scommesse è in mano naturalmente alle mafie…hanno rovinato il gioco più bello al mondo..dopo 11 anni ho disdetto anche skaiz…non ce la possiamo più fare…

  • 22 Giugno 2015 in 09:56
    Permalink

    Majo é sbagliato dire fora dai balì chi non l ha preso in B Corrado ci ha lavorato su molto giorno e notte ci credeva poi ha visto i casini che sono venuti fuori dopo e ha rinunciato,cosa doveva fare fallire lui con le sue aziende sputtanarsi per salvare il parma? DIAMO FASTIDIO É EVIDENTE LA STORIA DEL PARACADUTE CE SEMPRE STATA NOI NON POSSIAMO AVERLA ADESSO TUTTI VOGLIONO LA B, e che se la prendano!! Se Corrado visto che la società magico parma ce ancora lo prendesse in D o lega pro se si riesce farebbe bene e sarebbe un grande!! Dai la lasciamo perdere l UPI E L AZIONARIATO POPOLARE TUTTE CAGATE!!

  • 22 Giugno 2015 in 09:57
    Permalink

    Per la cessione in serie D ci pensa sempre la curatela?

    • 22 Giugno 2015 in 10:00
      Permalink

      Non è una cessione.

      Sono società di nuova formazione, cui la curatela eventualmente potrà vendere il marchio

  • 22 Giugno 2015 in 10:00
    Permalink

    Hanno trionfato le teste di gallina da brodo. I dissidenti volevano tutto ed ora non prendono niente solo UN SILURO NEL CULO. BRAVO TOMMASI, hai veramente fatto gli interessi dei calciatori. Ed ora tutti a Carpenedolo ma non a ballare e a fare i….cioccolatini e i FESSI come l’ultima volta. Io son certo che se i dissidenti si accontentavano di meno, ora il Parma sarebbe salvo e loro avrebbero un po di grana in più ma è risaputo che quando SI VUOLE TROPPO, NON SI PRENDE NIENTE, quando si tira troppo la corda questa si spezza ( vero Tommasi?) MAJO certi criminali dicevano che lei giornalista eccelso pulito e leale, ERA NEMICO DEL PARMA ma i veri nemici del Parma sono PALLADINO,POZZI, MUNARI GALLOPPA & CO che volevano tutto.Mi spiace anche per lei Majo, non si meritava tutto questo per la dedizione che ha messo nel suo lavoro, ora che il sito aveva raggiunto ascolti importanti e lei dopo 40 anni aveva raggiunto l’apice della carriera ma ora , causa GHIRARDI E LEONARDI, crolla tutto. Peccato. Peccato anche per lo spogliarello della Rosy che non vedremo più e grazie anche a Corrado e Piazza che ci hanno provato ma contro un esercito DI CERVELLI DI GALLINA DA BRODO DI GRAMMI 4,8 NON C’E’ STATO NIENTE DA FARE ma non è nemmeno colpa loro, se non ci arrivano e la natura non li ha dotati di materia grigia, non è colpa loro credetemi se sono scemi L’UNICO GODIMENTO E’ CHE TUTTA QUESTA GENTAGLIA SOPRA ELENCATA NON LA VEDREMO PIÙ’ A PARMA E OLTRE TUTTO NOI SAREMO IN D MA LORO NON PRENDERANNO UN CENTESIMO come avevo sempre sostenuto.ADESSO VOGLIAMO VENDETTA E GIUSTIZIA, ORA VOGLIAMO DA CHI HA SBAGLIATO UN FORTE RISARCIMENTO IN DENARO PER DARE A COLORO,CHE NELL’OMBRA HANNO LAVORATO PER IL PARMA e ora causa un esercito di galline da brodo, HANNO PERSO IL LAVORO. A volte su questo sito sono stato, lo ammetto un pò “rompipalle” ma ho sempre azzeccato tutto, questo MAJO ME NE DEVE RICONOSCERE se ha onestà intellettuale. Addio a lei e a tutto il forum e scusate se molti di voi li ho fatti schiattare. Ciao a tutti. In quanto al Parma non va iscritto alla serie D, Il Parma è morto e come dicevo in un altro post, non vogliamo a tutti i costi farlo resuscitare iscrivendolo alla serie D perché così facendo rischiamo di resuscitare un novello…FRANKENSTEIN. Un ultima cosa poi chiudo. BRUNELLI avrebbe dovuto tutelarci,
    essendo di Parma,non facendo carte false ma essere GIUSTO E OBIETTIVO invece come Giuda Iscariota ci ha tradito, facendo CARTE FALSE non per salvarci ma per condannarci Se abita a Parma se ne vada, LUI NON E’ DEGNO DI QUESTA CITTA’.

  • 22 Giugno 2015 in 10:01
    Permalink

    direttore buongiorno anche sè oggi è una brutta giornata per noi tifosi ,ma x la D sa chi sn i nomi grazie……..

    • 22 Giugno 2015 in 10:09
      Permalink

      facciamo le cose con calma…

      Non è semplice riprendere un discorso bruscamente interrotto 50 giorni fa. I nomi saranno fatti a suo tempo, non ora che i giochi sono appena ricominciati

      Cordialmente

      Gmajo

  • 22 Giugno 2015 in 10:03
    Permalink

    Si dice che solo chi ha perso tutto può arrivare davvero in alto, Che solo sprofondando nella terra si può arrivare a toccare il cielo.
    Oggi per il Parma è l’anno 0, il tempo per rinascere c’è.

  • 22 Giugno 2015 in 10:05
    Permalink

    Pur non mettendoli sullo stesso piano, a Parma si é riusciti a cancellare la pallavolo maschile, a ridimensionare Basket femminile, rugby e baseball e ora, anche grazie ad una lunga fila di coortigiane della carta stampata locale, che per scrivere un libro orribile, avere uno scoop con il megadirettoregeneraleAD-DT e per elemosinare un posto in società avrebbero venduto anche loro (brutte) figlie, si é riusciti a ridimensionare anche lo sport più seguito.
    Detto ciò, e rimanendo fermamente convinto che questo fosse un piano studiato da anni con la pesca a strascico di Leonardi-PREITI e Ghirardi, tutti questi personaggi devono pagare.

  • 22 Giugno 2015 in 10:06
    Permalink

    Majo, secondo lei il progetto fenice verrà messo in atto o hanno cambiato idea? Lei parla dei migliori industriali di Parma…tra questi deduco ci siano anche Barilla e Pizzarotti,giusto? Secondo Lei , questi avranno la forza e le intenzioni di riportarci in A nel minor tempo possibile’ ..Diciamo 5 anni,male che vada?

  • 22 Giugno 2015 in 10:06
    Permalink

    Mi dica lei però Direttore cosa sta gente pensava di ottenere più di così. E’ come se uno va a trattare una Ferrari e poi non la compra perchè scopre che consuma molto.
    Non penso che Sagramola e Lugaresi faccianod avvero paura siamo seri su…Sagramola fra 6 mesi fa la nostra fine e Lugaresi è uno straccione a livello dei nostri Industriali.
    Se volevano il debito a zero e garanzie scritte dal papa potevano evitare sta commedia del cazzo
    Ancora complimenti al Corra per il sermone contro l’UPI.
    Che a questo punto lo copre di ridicolo.

  • 22 Giugno 2015 in 10:09
    Permalink

    Gentile Majo, vivo a Berlino e tengo al Brescia. E’chiaro che essendo tifosi di parti avverse avevamo speranze contrapposte. Ma mi lasci ringraziarla per la passione, la professionalità e l’educazione che lei ha mostrato in questi mesi. Stadiotardini mi è stato buon compagno e mi auguro di tutto cuore che un bel sito come questo rimanga e prosperi. Cordialmente.

    • 22 Giugno 2015 in 10:13
      Permalink

      Temo che con le notizie di oggi si siano ulteriormente affievolite le speranze di una prosecuzione di questa esperienza. Ma al momento preferisco non pensarci.

      Però mi fanno davvero piacere le sue parole, a maggior ragione provenendo da un tifoso di un altro club. Diciamo che il fair play, il tifo pro, e da parte mia l’obiettività, sono il pane quotidiano di stadiotardini

      Cordialmente

      Gmajo

  • 22 Giugno 2015 in 10:09
    Permalink

    società di nuova formazione non possono iscriversi in D. Nuove società devono vedere quale sia il primo “posto libero” nei campionati federali. nello specifico potrebbe essere D come eccellenza a meno di comprare la matricola di una squadra già esistente.

    • 22 Giugno 2015 in 10:29
      Permalink

      E’ vero, ma spesso l’iscrizione alla D viene concessa anche in sovrannumero.

      • 22 Giugno 2015 in 10:51
        Permalink

        Sì ma non è scontata, automatica, nè dovuta. Secondo me si dovrebbe avere ben presente che non c’è nessuna sicurezza fallimento/serie D

        • 22 Giugno 2015 in 12:08
          Permalink

          Lasciate perdere…ci saranno tanti di quei fallimenti tra lega pro e serie D che in posto si libera socuramente

    • 22 Giugno 2015 in 10:44
      Permalink

      A rigor di logica infatti e’ vero….ecco perche’ bisognava comunque avere un progetto gia’ comunque strutturato (mi auguro lo abbiano fatto…mica avranno creduto davvero all a B…scherziamo?) in ogni caso con le squadre che scompaiono (e in serie D ce ne sono diverse ..senza far tanto rumore) con gli agganci giusti e’ domanda che si puo’ fare…
      Ma bisogna fare presto e aver gia’ tutto pronto…se si dorme un altro po’ si chiudono le griglie dei girono e ti ritrovi senza na’ fava in mano…

  • 22 Giugno 2015 in 10:09
    Permalink

    Direttore c’è possibilità che questi comprino il Marchio?teoricamente anche in settimana il sindaco può donare la squadra?

    • 22 Giugno 2015 in 10:10
      Permalink

      Non iniziamo a mettere pressioni: costoro hanno i loro programmi e cercheranno di portarli avanti

    • 22 Giugno 2015 in 10:33
      Permalink

      il sindaco (altro sborone) in questo momento e in giro per conferenze in America….pensa un po’….
      Ahhh…ma segue tutto comunque molto da vicino ehh?….sisi’…con lo smartphone…pure lui…

      • 22 Giugno 2015 in 13:20
        Permalink

        Sempre Meglio di Zerolahahahah !!!!

        Pensa al tuo BoBo ke fa Penahahahah !!!!

        RITORNEREMO !!!! FORZA PARMA !!!!

  • 22 Giugno 2015 in 10:14
    Permalink

    Egregio Direttore, da buon granata scrivo su questa bacheca per esprimere solidarietà alla gente crociata. Oggi sarà per voi un giorno che rimarrà impresso nella memoria per gli anni a venire, come a noi granata (almeno a me) rimane scolpita quella giornata estiva del 2005 con il fallimento del Torino Calcio. Un augurio di riprendervi presto il calcio professionistico.

  • 22 Giugno 2015 in 10:14
    Permalink

    Che almeno ci compri Zanetti e non l’UPI. Voglio che Boni rosichi.

  • 22 Giugno 2015 in 10:20
    Permalink

    Majo cortesemente non utilizzi il termine “incanzzato ” perchè se no mi sovviene il ricordo dell’AD Leonardi nella sigla di calcio e calcio.

  • 22 Giugno 2015 in 10:21
    Permalink

    Trovo difficile in questo momento così triste commentare questa notizia, sono stati mesi snervanti fatti di piacevoli illusioni e tonfi fragorosi. Mi spiace molto per quei poveri ragazzi che hanno lottato per guadagnarsi le semifinali di categoria e non potranno mai finire ciò che hanno iniziato, mi spiace per quelle povere famiglie che con il parma ci mangiavano e ora non hanno più nemmeno lo stipendi.sono il primo a dire che con il senno del poi non si va da nessuna parte, resta però il fatto che abbiamo fatto un grossissimo piacere a tutta la federazione completando questo campionato e in cambio abbiamo solo ricevuto pie illusioni di aiuti.anche la storia del paracadute, prima non c’era poi è tornato disponibile e in fine non sarebbe duvuto spettare a chi comprava la società. Dico solo forza crociati!!!!! Io continuerò a tifare parma, non vivo nella vostra città ma la passione che mi lega ai nostri colori non finirà mai .

  • 22 Giugno 2015 in 10:35
    Permalink

    finita la pagliacciata

    • 22 Giugno 2015 in 10:40
      Permalink

      Non sono d’accordo: non si è trattato di pagliacciata. Se no non si sarebbe arrivati fino a ‘sto punto

      Cordialmente

      Gmajo

  • 22 Giugno 2015 in 10:43
    Permalink

    Giocheremo alla domenica.

  • 22 Giugno 2015 in 10:45
    Permalink

    Direttore,
    Sono un tifoso del Brescia, uno di quelli “da gradinata”, uno che nonostante tifi la sua squadra al massimo non vuole e non vorrà mai entrare in curva.
    Negli ultimi giorni ho seguito strettamente il suo blog, per me punto di riferimento quanto Bresciaingol.com .
    Mi lasci dire che di tifosi un po’ “pazzi” ne abbiamo anche noi sul sito, ma che nella maggiore parte siamo tifosi come voi parmensi, e per questo non solo vorrei scusarmi a nome di Brescia e dei bresciani per i “tifosi” che hanno cercato l’odio tra le tifoserie, ma anche e soprattutto inviare questo mio pensiero a tutti i bravi tifosi del Parma, a cui auguro di tornare a vincere e a sognare, ma soprattutto a quei dipendenti del Parma FC che rischiano ora tanto.
    A voi tutti un sincero abbraccio dal tifo sano e bello che spero possiate portare in D come in A tra ( spero ) pochi anni.
    Ciao e forza Calcio.

    • 22 Giugno 2015 in 11:16
      Permalink

      Grazie mille. Il calcio stesso dovrebbe morire e ripartire con tifosi tipo lei

      Cordialmente

      Gmajo

  • 22 Giugno 2015 in 10:47
    Permalink

    Sinceramente sono felice però MI dispiace per la parte sana e del tifo dei dipendenti che hanno perso tutto perdendo lavoro , il vero colpevole come capita spesso in questo paese di Merda non sarà condannato che amarezza

    • 22 Giugno 2015 in 12:22
      Permalink

      Beh….”sicuramente sono felice” te lo potevi anche risparmiare. Apprezzo la sincerità ma questo non è il momento adatto e tanto meno il sito giusto per tali affermazioni.

      • 22 Giugno 2015 in 13:19
        Permalink

        Hai ragione ma chi deve pagare e il ****** di Brescia deve vivere a pane acqua

  • 22 Giugno 2015 in 10:50
    Permalink

    Si continuerà ancora a lungo a dare del piocione a chi ha avuto come unica colpa quella di dire la verità, cioè che era da pazzi comprare il Parma in questa situazione? Si continuerà a dare del piocione a chi ha preferito non illudere Parma e la sua gente evitando vuoti proclami e impegnandosi (con le proprie possibilità) a collaborare alla futura risalita del Parma?
    Ai posteri l’ardua sentenza. Ah, Corrado si dovrà rimangiare quelle sue arroganti affermazioni sugli industriali di Parma: lui non ha fatto certamente di meglio.
    Forza Parma

    • 22 Giugno 2015 in 11:10
      Permalink

      Quanti simpatizzanti ha l’upi! Tutti avvocati difensori dell’upi…

      Ma che cosa aveva detto Corrado? Che ci provava e che era giusto non fare funerali prima che ci fosse il morto. Cosa che la corazzata upi ha fatto con mesi di anticipo.

      Che cazzo serve adesso rivangare le frasi sincere di Corrado, il quale, peraltro, anche in quella famose intervista esclusiva che concesse a stadiotardini.it (cosa che ha fatto bruciare il culo a qualcuno) disse chiaro e tondo che ci avrebbe provato, se fosse stata sostenibile l’operazione. Rileggete bene le parole e non alimentate luoghi comuni.

      saluti

      Gmajo

      • 22 Giugno 2015 in 11:22
        Permalink

        Non sono certo io, caro direttore, ad alimentare luoghi comuni. Semplicemente invito a ricordare il trattamento riservato a chi si è sempre comportato seriamente, senza alimentare inutili illusioni. Certo, dopo il lavoro dei curatori, ci si poteva credere, ma forse certi idoli delle folle avrebbero dovuto pensarci bene prima di sparare a zero… Considerato anche che qualcuno a cui è stato dato del piocione sostiene il Parma da qualche anno, altri, invece acclamati, chi li ha mai visti? Detto ciò, caro direttore, non cada anche lei nel superficialismo da tifoso etichettando chi commenta come “avvocato dell’Upi” o quant’altro.. Non sono nè avvocato nè simpatizzante, cerco solo di ricordare e ragionare.

  • 22 Giugno 2015 in 10:50
    Permalink

    A questo punto i giocatori potranno prendere qualcosa? I beni del Parma verranno venduti all’asta per ripianare i debiti? Secondo lei esiste concretamente un’ipotesi che si finisca in Eccellenza?

    • 22 Giugno 2015 in 11:07
      Permalink

      sì. e anche in terza categoria. e anche che non ci sia nulla. Tutto è possibile

  • 22 Giugno 2015 in 11:00
    Permalink

    AndiAmocelA A riprendere

  • 22 Giugno 2015 in 11:02
    Permalink

    Se qualcuno deve comprare un marchio spero investa nel Parma AC piuttosto che l’FC.

    Il primo rappresenta la nostra VERA storia mentre il secondo solamente le porcellate fatte dai due suini.

  • 22 Giugno 2015 in 11:05
    Permalink

    A meno di sorprese, direi di cominciare a tirare le somme e fare qualche ringraziamento.
    Questo è un finale brutto per la storia del Parma ma prevedibile per come si erano messe le cose: troppe incertezze, troppe possibili cause da parte di giocati e club, troppi giocatori da gestire e troppi contratti onerosi sulle spalle. Molti ci avranno creduto o almeno sperato in questo miracolo, io no, non ritenevo possibile e adeguato alla situazione. Il calcio a Parma ha chiuso una fase molto importante della sua storia e sta per aprirne un’altra, sperando che ci possa dare più soddisfazioni della precedente.
    Capitolo Boni. Ogni tifoso, o più in generale ogni persona che vuole il bene del Parma, ha il diritto di auspicare la miglior soluzione possibile per la sua squadra che si chiami A, B, Lega Pro, D o 3 categoria. Però da qua a esultare perché la propria idea ha vinto e le altre hanno perso è ridicolo. Il Parma è fallito, abbiamo perso tutti.
    Ringrazimenti.
    – Ringrazio Corrado e Piazza per averci provato anche se era impossibile riuscirci.
    – Ringrazio Di Taranto e tutti quei dirigenti che hanno sempre detto che tutto andava bene quando tutto andava male;
    – Ringrazio Melli e tutti quei dirigenti che ora fanno gli indignati ma che non hanno avutoil coraggio di spifferare il tutto prima;
    – Ringrazio Lucarelli e tutti quei giocatori che ora fanno le vittime e gli “uomini veri”, perché erano fedeli a Ghirardi quando questo faceva la sua meravigliosa conferenza stampa;
    – Ringrazio i giornalisti che, pur di non essere persone sgradite al Parma e al suo presidente, non hanno mai raccontato la verità ai tifosi;
    – Ringrazio tutti quei tifosi che hanno insultato tutti quelli che cercavo di dire la verita, soprattutto quando questo andava contro le sacre parole dei dirigenti del Parma;
    – Ringrazio Leonardi per non esser stato in grado di amministrare una squadra di calcio;
    – Ringrazio Ghirardi perché senza di lui dopo il Crack Parmalat saremmo finiti in D, perché senza di lui non saremmo mai retrocessi, perché senza di lui non saremmo mai risaliti, perché senza di lui non saremmo mai arrivati in europa, perché senza di lui non saremmo mai falliti. Ringrazio Ghirardi per aver fatto ciò avrebbe dovuto evitare con il suo arrivo.

  • 22 Giugno 2015 in 11:13
    Permalink

    Tutta colpa, in primis, di Ghirardi e Leonardi- PUNTO E BASTA. Corrado e Piazza hanno guardato bene alla faccenda e con problemi riguardo al paracadute, contratti, ecc si rischia di buttare soldi via con problemi futuri.
    Invece di prendercela con loro per favore prendetevela con i VERI artefici della situazione Parma, chi ha avuto il coraggio di buttare nel cesso 100 anni di storia. Come fa Leonardi poi lavorare ancora nell’ambiente non si sa. Spero che la giustizia riesca a vederci chiaro e che sentenze ci saranno. La Lega e la FIGC non hanno neanche loro le mani pulite nella faccenda….
    Speriamo nella giustizia…prima o poi.

  • 22 Giugno 2015 in 11:38
    Permalink

    Grazie Gabriele
    Per tu Stadiotardini…. Adesso no devo vedere piu Tuttomercato. Calciomercto. com.. etc etc etc… Adesso encuentro qui piu cuore Parmese e intelegensia…
    Forza Parma

  • 22 Giugno 2015 in 11:56
    Permalink

    Spero vivamente che tutti i giocatori con stipendi a parecchi zeri che non hanno rinunciato nemmeno a un euro la prendano in quel posto e terminino la propria carriera oggi alle 14:00

    • 22 Giugno 2015 in 13:06
      Permalink

      Sì Si concordo….

  • 22 Giugno 2015 in 12:04
    Permalink

    Momenti difficili, ma son proprio quelli da cui si deve ripartire, i vari ex presidenti e responsabili ora se la vedranno (penso) con la giustizia, noi non dobbiamo ricordarli però, non dobbiamo farli questo favore, certo sapremo cosa hanno fatto ma concentriamoci su altro: ora dobbiamo ripartire. Come nel 1913 il sodalizio è partito dalle serie minori avremmo l’opportunità di esserci, non per la fama forse, ma esserci e dimostrare quanto il tifo a Parma vale, che non siamo gente che per due sconfitte non va allo stadio, che siamo gente che ci crede sempre e che non molla niente. Ci potremmo chiamare in qualsiasi modo ma ciò che conta è che saremo sempre NOI, i CROCIATI e che “per sempre resteremo qua”. È proprio nelle difficoltà che si vede il valore di una persona, in questo caso siamo un gruppo, facciamoci valere. E non importa se per qualche anno non giocheremo a San Siro, bello eh, però non è la bellezza ma l’emozione che conta, non lo spettacolo ma la passione, l’amore per quello che anche con diversi nomi sarà sempre il PARMA CALCIO!
    FORZA PARMA

  • 22 Giugno 2015 in 12:27
    Permalink

    per fare la d ci vogoliono 2,5 milioni di euro e non si e sicuri di vincerla…gente sveglia!!! e finita!

  • 22 Giugno 2015 in 14:20
    Permalink

    Per lo meno da adesso solo notizie buone

    • 22 Giugno 2015 in 15:41
      Permalink

      C’è anche chi ipotizza difficoltà per la D, per cui non vedo dei gran segnali confortanti, se per giunta oltre alla sparizione si partisse da ancora più in basso della D o non si partisse per nulla, altro che “Fenice” che risorge dalle ceneri..per carità, magari, ma io non do per scontato nemmeno la D putroppo..

  • 22 Giugno 2015 in 14:48
    Permalink

    Odio tutti

I commenti sono chiusi.