IL COLUMNIST / ROGATO HA MESSO CON LE SPALLE AL MURO I COMPRATORI

(Luca Russo) – Considerazioni a caldo, che non pretendo siano verità assolute:

– apparentemente pare che Rogato abbia messo con le spalle al muro chi nelle ultime settimane ha lasciato intendere di voler acquistare il Parma; e in fondo, volendo, con una scelta del genere lui (Rogato) ha passato la palla ai suoi interlocutori, per la serie: io, il mio, l’ho fatto….ora tocca a voi!

– nella sostanza, però, il fatto che quanto depositato entro il 12 sarà restituito in caso di interruzione della trattativa o di operazione non più fattibile, lascia aperta una scappatoia anche ai possibili acquirenti, che, in caso di fumata grigia, potranno sempre venire a raccontarci che loro, tutto sommato,ci han provato fino alla fine. E che se il Parma è messo così male non è colpa né loro né dei due curatori.

Insomma, pur ritenendo molto più ragionevole e sensato che questa scelta sia stata presa con l’obiettivo di liberarsi del fardello, c’è una parte di me che crede che un ultimo tempo supplementare così strutturato sia stato concesso col solo scopo di permettere a venditori e compratori di salvare la faccia nel caso in cui le trattative non dovessero andare a buon fine. Ma, ripeto, non pretendo che le mie riflessioni a caldo corrispondano a tesi inconfutabili. Luca Russo

123 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / ROGATO HA MESSO CON LE SPALLE AL MURO I COMPRATORI

  • 10 Giugno 2015 in 16:12
    Permalink

    Chiaro, ora nessuno ha più alibi. Vediamo come va a finire.

  • 10 Giugno 2015 in 16:14
    Permalink

    Secondo me purtroppo hai ragione la penso un po come te,spero di sbagliarmi di brutto .

  • 10 Giugno 2015 in 16:26
    Permalink

    Io non capisco perchè a differenza di tutte le aste o trattive fallimentari si prevede la restituzione della caparra. E concordo in pieno con il Columnist. Ricordate Bondi e imparate cari Rogato e curatelli. Così nessuno si fa male e possono ancora provare a pistapocciare per qualche giorno con commedie varie. Io la caparra indietro non l’ho capita.

    • 10 Giugno 2015 in 19:05
      Permalink

      non è una caparra è un deposito cauzionale che se vinci l’asta
      e poi non compri ti viene bevuto. se perdi ti viene immediatamente restituito, cosi succede in tutte le aste.
      Bondi non era un curatore fallimentare era un commissario , infatti
      il Parma non è stato venduto tramite tribunale era tutta un’altra storia.

    • 10 Giugno 2015 in 20:22
      Permalink

      beh che il dr. rogato debba imparare suol diritto fallimentare questa è proprio bella. La gente parla proprio un tanto al Kilo….

    • 10 Giugno 2015 in 22:56
      Permalink

      Certo, io per partecipare all’asta devo pagare 1 milione e magari lo perdo perché l’asta la vince un altro. La gente che parla tanto per parlare sarebbe meglio che tacesse

  • 10 Giugno 2015 in 16:30
    Permalink

    Purtroppo mi sento di condividere….

  • 10 Giugno 2015 in 16:50
    Permalink

    Carissimo Luca…forse hai capito male…è il contrario!
    sono stati i papabili compratori che hanno costretto il giudice e i curatori ad una trattativa privata…mettendoli alle spalle al muro..inserendo nello stato passivo del Parma calcio…
    i famosi debiti sportivi…incentivi all’esodo e vari….
    ma secondo lei due personaggi come Piazza e Corrado possano aver erronamente proposto due offerte non accettabili???
    Su dai….aprimao gli occhi…

    • 10 Giugno 2015 in 17:10
      Permalink

      Diciamo che ieri i papabili compratori avevano messo la procedura con le spalle al muro: oggi la procedura ha reso il favore dicendo: mo vediamo di che colore sono i vostri verdoni e soprattutto chi i verdoni ce li mette davvero. Ovviamente se non rispettassero queste semplici regoline (peraltro presenti nel disciplinare) l’eventuale bluff dei giocatori di poker sarebbe scoperto…

  • 10 Giugno 2015 in 16:50
    Permalink

    Io non la penso così…

    penso che i venditori abbiano più bisogno di vendere quanto i compratori di comprare… e che l’effetto che ne produce è che chi vende ha calato le braghe agevolando al massimo delle proprie possibilità eventuali compratori…

    non bisogna però dare per scontato che ora vi siano le condizioni d’acquisto…poichè qualora queste fossero condizioni sul debito futuro o sull’attuale debito sportivo…si può trattare finchè si vuole ma nessuno può garantire nulla…e saremmo daccapo…

    motivo per il quale non credo che il Giudice abbia messo con le spalle al muro nessuno, ma che si sia prestato al buon senso andando incontro ai compratori, nella speranza di chiudere nel migliore dei modi…

  • 10 Giugno 2015 in 16:53
    Permalink

    Credo che l’unica soluzione possibile sia 1 € + i debiti + il rischio di eventuali cause sulle spalle di chi compra

    • 10 Giugno 2015 in 17:03
      Permalink

      In tal caso rogato farebbe bene a mandarli a farsi fottere.

      Il problema non è il costo dell’azienda sportiva (cioè il titolo sportivo per intenderci, la cui base d’asta era 4.5), quanto debito sportivo non acclarato e costi aziendali futuri, a fronte di garanzie molto aleatorie e a tagli piuttosto selvaggi.

      Abbassare il costo dell’azienda sportiva sarebbe dannoso per i creditori che i famosi 4.5 dovrebbero un domani vederseli spartire.

      Cordialmente

      gmajo

      • 10 Giugno 2015 in 17:24
        Permalink

        direttore entro venerdi si dovrebbe versare la cauzione giusto, poi l’ultima offerta è il 15 scadenza dell’esercizio provvisorio ..un’altra cosa state in diretta stasera e domani su calcio e calcio più…..

      • 10 Giugno 2015 in 17:28
        Permalink

        Condivido che i 4.5 M non spostano di molto il discorso (nè per rogato nè per i compratori) però sono anche l’unica concessione ragionevolmente fattibile.

        I curastars hanno giocato pesante con i tagli, però mi sento di condividere la loro strategia. Se avessimo un debito “certo” di 50/60 M saremmo già a dire il rosario.
        Così puoi sempre intortare un compratore.

        • 10 Giugno 2015 in 17:51
          Permalink

          ecco, appunto, “intortare”, ma siccome nessuno è fesso è inutile che ci siano dei geni che danno dei piocioni agli aspiranti compratori

          • 10 Giugno 2015 in 17:59
            Permalink

            Il discordo dei piocioni non mi entusiasma neppure a me. Certamente comprare il Parma adesso non è “l’affare” che alcuni raccontano, altrimenti ci sarebbe la fila.

            Però mi lasci dire che è deprimente ed ipocrita il tifo per la serie D della GdP e dei cocoon vari.

            Sarebbe decisamente più serio e dignitoso dire chiaramente: “non possiamo permettercelo e non vogliamo smollarci (giustamente) quello che abbiamo faticosamente guadagnato con le nostre aziende”.

      • 10 Giugno 2015 in 17:32
        Permalink

        Ok direttore, concordo sul debito sportivo che andrebbe certificato dal tribunale e dalla FIGC ma sui costi futuri cosa possono farci? I compratori ne erano a conoscenza da 3 mesi dei costi futuri se questi li spaventavano allora non dovevano nemmeno avvicinarsi all’acquisto. Ci mjanca solo che gli chiedano di fare il calciomercato e siamo tutti tranquilli.

        • 10 Giugno 2015 in 18:01
          Permalink

          il discorso dei costi futuri è francamente irricevibile. Sinceramente se uno mette sul tavolo una condizione del genere credo non abbia intenzioni serie.

          • 10 Giugno 2015 in 18:29
            Permalink

            In realtà, invece, il principio di Corrado non è poi così strampalato. Ne ho accennato l’altra sera in tv, ma volentieri lo sintetizzo qui. Se uno prende una delle motivazioni più gettonate per non riconoscere il debito estero, i premi e gli incentivi all’esodo da parte dei Curastars, autori del taglio record di ben 71 ml, si legge: “Si rigetta in quanto l’asserito credito è fondato su contratto invalido e, comunque, non opponibile alla procedura anche perché privo di data certa, nonché privo dei requisiti di legge”. Ergo se i negozi sono invalidi ai fini della determinazione del debito sportivo, cosa che la Procedura sancisce attraverso i propri poteri, perché non li applica anche per il costo aziendale futuro venendo incontro alle esigenze del compratore. Fuori di metafora: se vi fa comodo che i contratti non siano validi per farvi fare un abbassamento record del debito sportivo, gli stessi contratti non debbono esser ritenuti validi neppure per chi acquista il ramo sportivo. O per la newco gli stessi contratti devono essere considerati validi?
            Cordialmente
            Gmajo

          • 10 Giugno 2015 in 19:18
            Permalink

            Evidentemente i contratti che possono essere considerat invalidi non sono quelli futuri. Sembrerebbe una curiosa coincidenza, ma è possibile.

  • 10 Giugno 2015 in 17:00
    Permalink

    Anedda va dal barber!At pèr Dodi Battaglia 20 an fa cun d’la farena in testa.

  • 10 Giugno 2015 in 17:13
    Permalink

    Majo mi spieghi lei. Che differenza passa tra un’asta e una trattativa privata.Che vantaggi ha un compratore, in una trattativa privata rispetto all’asta visto che tutti i pretendenti o presunti tali del Parma volevano aggiudicarsi la società solo grazie a trattativa privata.Visto che questa sera Boni non ci sarà e si potrà discutere più liberamente di cose serie, approfondisca anche in trasmissione questo fatto con tutti i vantaggi e gli svantaggi che il compratore ha.Volevo poi sapere perché la trattativa privata era così osteggiata dalla parte venditrice. Solo gli addetti ai lavori e i
    dottori in legge come lei, lo sanno.Grazie in anticipo per la risposta che son certo mi darà.

    • 10 Giugno 2015 in 17:22
      Permalink

      Io non sono dottore in legge, e non ne capisco molto. Ma ho già detto che i venditori avrebbero preferito evitare le trattative private per non inserire elementi di soggettività impugnabili dal compratore deluso e perché l’asta avrebbe garantito al netto di soggettività le pari opportunità tra i partecipanti. Costoro, invece, pensando di poter trattare direttamente (come se finora non avessero mai parlato prima con Anedda & Guiotto) pensano di poter meglio far valere le proprie opinioni e cercare di ottenere condizioni d’acquisto più favorevoli.

      cordialmente

      Gmajo

  • 10 Giugno 2015 in 17:28
    Permalink

    Da come parla direttore traspare un certo pessimismo sull’esito delle trattative…o mi sbaglio?

    • 10 Giugno 2015 in 17:40
      Permalink

      sbagli. Cerco solo di avere il mio tradizionale equilibrio senza farmi trasportare dagli eventi. E’ chiaro che se non avessero speranza di vendere avrebbero spento la macchina dell’ossigeno oggi alle 14.10. Se si insiste vuol dire che la speranza è concreta. Quindi sono tutt’altro che pessimista.

  • 10 Giugno 2015 in 17:38
    Permalink

    Si va be, ma beati loro, ke un drogato gli ha fatto mettere le spalle contro il muro, ke intanto nn ci hanno messo neanke 1 biadino, cm Taci e il Ghiro, x altro. ke qui si usa così (e vi sta bn, così imparate a mettere in gay-offa ki voleva anke rubare x salvarci, ke gli avevano anke bloccato i soldi al Monte dei Pascoli del Siena). Noi invece nn ci abbiamo le spalle incontro al muro ma siamo alla pecorina e cm vi avevo pronosticato io sarà anke senza spudaccio. Ke a Majo gli piace, essendo figaofobo, mo a mi no. Ke si sappia!

  • 10 Giugno 2015 in 17:38
    Permalink

    Corrado piocione. Sono mesi che tratta con mezzo mondo e adesso ci infila in questo bel casino per guadagnare due giorni alla disperata? Chissà mai cosa può ottenere che non abbia già ottenuto in settimane di lavoro. Che piocione.

    • 10 Giugno 2015 in 17:44
      Permalink

      Gustavo che fai?…quusta e’ roba che dovrebbe scrivere ghirardello….

      • 10 Giugno 2015 in 17:52
        Permalink

        No, la battaglia contro i piocioni io la porto avanti da mesi…

        • 10 Giugno 2015 in 18:02
          Permalink

          Inoltre Gustavo tifa Parma mentre Ghirardello è solo un omino penoso, solitario e triste che non sa come passare le ore della sua povera vita senza senso. Ghirardello vai su youporn se proprio ti senti solo.

          • 10 Giugno 2015 in 18:45
            Permalink

            oppure vai su bestgore per tirarti su di morale guardando chi soffre più di te

          • 10 Giugno 2015 in 19:16
            Permalink

            E perche’ mai caro mak..in vostra compagni non mi sento affatto solo…
            E in quanto a cio’ che consigli direi che c’e’ proprio di gran lunga di meglio…

          • 10 Giugno 2015 in 21:33
            Permalink

            Credimi Ghirardello, anche in nostra compagnia rimani sempre un omino solo, terribilmente e tristemente solo, le mie risposte sono solo elemosine e qualcuno in gravi difficoltà. Segati bene va.

      • 10 Giugno 2015 in 18:04
        Permalink

        GHIRARDELLO, NADOR!!!
        CON IL TUO SENSO DELL’UMORISMO TRISTE (…) GIA’ MI STARESTI SUI MARONI IN UNA GIORNATA NORMALE… IMMAGINATI IN GIORNATE COME QUESTA (E COME LE PROSSIME).

        SCOMPARI, ECLISSATI, SILENZIATi, AMMUTOLISCITI, IMPICCATI.
        BOLOGNA MERDA SEMPRE!

  • 10 Giugno 2015 in 17:42
    Permalink

    Io spero vivamente di essere smentito e che Piazza o Corrado comprino il Parma e si chiuda tutta questa vicenda, ma faccio un ragionamento molto semplice: Dal 2004 al 2007 si era faticato tantissimo a vendere una società arrivata una volta ad un punto dalla Champions League e dopo essersi salvata allo spareggio di Bologna, sesta (grazie a calciopoli, ma comunque ottava) nel 2006 e soprattutto a zero debiti. Fu pagata da Ghirardi, se non erro, 5 milioni di Euro. Mi viene strano pensare che circa dieci anni dopo qualcuno possa avere interesse ad acquistare una società con la squadra in serie B per (circa) la stessa cifra più 20 milioni circa di debito sportivo e le svariate incertezze future di cui si parla…da tifoso ci credo…da realista, assolutamente no!

    • 10 Giugno 2015 in 20:01
      Permalink

      Bisogna vedere se ci sono interessi non strettamente calcistici

  • 10 Giugno 2015 in 17:45
    Permalink

    Come detto da Bellinazzo sulla radio del sole 24 ore con la trattativa privata vogliono (cioè Corrado) imporre delle condizioni forti del fatto che o si prende la loro proposta o ciccia.
    In pratica vogliono avere:
    1- la certificazione del debito e la manleva per nuove rischieste e/o impugnazioni giudiziarie.
    2-lo svincolo d’ufficio di alcuni contartti di giocatori che hanno un ultimo anno e non hanno mai giocato col Parma. (cioè circa metà dei 80 contratti extrarosa.

    Ovviamente , trattando, possono essere riviste in parte le posizioni
    Scommetto che cmq saranno in parte accontenatti con vari artifizi

    • 10 Giugno 2015 in 18:37
      Permalink

      Luca Net giustissimo. LO SVINCOLO D’UFFICIO DI GIOCATORI CHE HANNO ANCORA UN ANNO DI CONTRATTO E NON HANNO MAI GIOCATO NEL PARMA. Questo è il punto focale aggiunto all’incentivo all’esodo CHE VA ABOLITO D’UFFICIO. Se si sbroglia questa matassa si vende altrimenti SCONFITTA EPOCALE PER TUTTI.

    • 10 Giugno 2015 in 18:48
      Permalink

      Direttore, secondo me le ipotesi di Luca Net (tentativo da parte degli acquirenti di ottenere mediante trattativa privata le garanzie/tutele che ha ipotizzato) potrebbero non essere lontane dalla realtà. Se così fosse, si tratterebbe però – a mio avviso – di richieste a cui non sarà in alcun modo possibile andare incontro. Cerco di spiegarmi meglio con un esempio: prendiamo i 4/5 ML di debiti verso società estere che – se non vado errato – sono stati defalcati dal computo finale del debito sportivo dei curatori; se qualcuno dovesse acquistare il Parma, la società attuale “continuerebbe a vivere” e (perlomeno teoricamente) credo che il creditore estero potrebbe in futuro intentare una causa nei confronti del Parma e di conseguenza (in caso di vittoria) sarebbe sicuramente tenuta al pagamento la nuova proprietà… Non sono un esperto in materia, ma credo che queste siano le logiche applicate in caso di “continuazione della società”. Per questo credo che non sia possibile per i curatori dare GARANZIE ASSOLUTE ai nuovi proprietari; nel momento in cui, un giudice non dovesse essere d’accordo con alcune delle interpretazioni delle norme applicate dai curatori, sarebbero comunque “cazzi” della nuova proprietà… Il ragionamento Direttore le torna, o esiste secondo lei qualche modo per rendere “intoccabile” (anche in caso di soccombenza in future azioni legali) la proprietà subentrante?

      • 10 Giugno 2015 in 18:58
        Permalink

        No non oenso che possa esser resa intoccabile. Ma nella mia ignoranza, e grazie alla dottrina del Mercatologo, quando tutti dispensavano certezze su cause contro il fallimento e non contro la newco io vi predicavo il contrario, come sempre inascoltato o criticato come la più classica delle Cassandre

  • 10 Giugno 2015 in 17:48
    Permalink

    Esatto…la penso così anche i. Tra l’altro mi chiedo se sia possibile magari chiudere tutto anche prima del 15. Mi sembra di aver capito che quelle indicate siano date limite, quindi teoricamente potrebbero anche anticipare i tempi se si mettono in regola in tempi brevi e raggiungono l’accordo anch’esso velocemente…giusto?

    • 10 Giugno 2015 in 17:49
      Permalink

      ho molte perplessità che si riesca a chiudere prima del 15. Anche se non lo han voluto concedere, credo anche per motivi psicologici, l’esercizio provvisorio mi sa che dovrà esser procrastinato.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 10 Giugno 2015 in 18:08
        Permalink

        Se il debito sportivo. viene discusso in Lega il 19 è ovvio che l’esercizio provvisorio dovrà essere prolungatp di altro 5 giorni CPME MINIMO caricando la spesa al limite sul nuovo proprietario. Tante posizioni poi di giocatori fuori da Parma vanno ridiscusse.SI È PERSO TROPPO TEMPO CON QUELLA PAGLIACCIATA DELLE ASTE CHE SAPENDO GIÀ IL PREZZO CHE SI SAREBBE SPUNTATO NELL’ULTIMA ASTA ERA OVVIO CHE TUTTE SAREBBERO STATE DESERTE.Ora il tempo stringe MALEDETTAMENTE.Se si lavora con la testa ve la possiamo ancora fare.SE IL PARMA NON VIENE VENDUTO È UNA SCONFITTA PER TUTTI,PER LA CURATELA,PER IL GIUDICE ROGATO,PER GLI ASPIRANTI PROPRIETARI DEL CLUB, PER LA CITTÀ, PER I TIFOSI E PET I CREDITORI.

  • 10 Giugno 2015 in 17:57
    Permalink

    ~~~~~~~~La verità della settimana~~~~~~~~~~~

    Mi sa che chi acquisterà il Parma in città e in provincia, SARA’OSANNATO COME UN DIO. Se invece ci accorgeremo che qualcuno galoppa la nostra fede in modo ipocrita, quel qualcuno lo considereremo UN EMERITO BASTARDO

  • 10 Giugno 2015 in 17:59
    Permalink

    la storia infinita del parma direttore io credo che il giorno ultimo sarà il 15 nn penso che lo prolungheranno lesercizio provvisorio

  • 10 Giugno 2015 in 18:04
    Permalink

    Ovvio che verrà procrastinato, fino al 30.06 se servisse….. in sostanza Corrado (spinto da Lotito) sa che la Lega calcio ( e quindi FIGC) per questioni d’immagine, vuole salvare il titolo del Parma e il tribunale e la curatela è supercollaborante.
    Quindi, ovviamente, spinge al massimo sapendo che sarà quasi per intero accontentato.
    Seppoi Piazza offrisse di più o si assumesse rischi sul debito…sono certo che Corrado non si strapperebbe le vesti.

    • 10 Giugno 2015 in 19:08
      Permalink

      Lotito é meglio non affiancarlo al già tormentato periodo del Parma, soprattutto dopo le odierne notizie che provengono da Roma…

  • 10 Giugno 2015 in 18:04
    Permalink

    lo sapvo che finiva in maniera pilatesca,volete la bicicletta ? adesso pedalate,o se preferite il parma in croce e barabba libero

  • 10 Giugno 2015 in 18:13
    Permalink

    Credo che Rogato non abbia nessuna voglia di seguire le scatole cinesi delle varie società costruite ad hoc, il messaggio nel comunicato è chiaro
    “ …dovranno indicare esplicitamente gli effettivi titolari del capitale sociale e i requisiti di onorabilità degli amministratori della società acquirente…”
    Sia per Corrado che deve dire se c’è Enzo Ricci dietro la Cordusio che controlla la Viris Spa, come sembra, e chi c’è dietro alla Uni Gasket che pure lei è controllata da altra società.
    Sia per Piazza che deve dire chi metterà i soldi nella nuova società creata e credo che non gli basterà il nome di una società generica ma vorrà i nomi dei soci e le loro capacità economiche.
    Sia per tutti gli altri che vorranno partecipare, Società, Fondi, Fiduciarie, etc se non indicano chi c’è dietro e la relativa capacità economica, credo che non verranno accettati.
    Anche perché i tempi ormai stringono e la nuova società deve chiedere l’affiliazione alla FIGC, iscriversi al campionato ed il 25 giugno scadono le comproprietà e la FIGC prima di dare l’affiliazione deve sentire il parere della COVISOC, credo che già il 15 sia un limite oltre il quale sia inutile andare.

  • 10 Giugno 2015 in 18:23
    Permalink

    Gustavo sono con te. Corrado piocione. Ha dietro Tavecchio e mezzo mondo,hanno apparecchiato per lui, masturba i numeri da mesi come l’altro vecchio conta soldi di Zanetti, fa anche il furbo sul giornale e tutti lo godono e poi la mattina decisiva dice no scusate ci sono troppi giocatori e il debito è rischioso…
    Al ma per Kodra quando ha detto che i conti che aveva dato loro l’innominabile erano diversi…
    Piocion Corrado e anche bel commediante

    • 10 Giugno 2015 in 18:32
      Permalink

      Per me non è così specie se quello che non fa arricchire i barbieri balla un po’ nel manico…

  • 10 Giugno 2015 in 18:26
    Permalink

    Giusto che il 15 doverebbe essere la dead line ma sai bene che in italia tutto è possibile, basta interpretare in maniera innovativa la legge..
    la covisoc darà una deroga e si sicriverà il parma sub judice se serve…
    Bene per noi ma porca miseria che Ghirardi (e soci tipo quello che ha trovato posto a Latina) si sia fatto bello nel mondo del calcio e che invece abbia fregato creditori sportivi e non ,che rimarrano con 20-25% gli sportivi e 2-3% gli altri e se la cavi così, con tutti contenti…… non mi sta bene….

    • 10 Giugno 2015 in 18:30
      Permalink

      Calma & Gesso: vanno rispettati procedure e tempi della giustizia ordinaria

  • 10 Giugno 2015 in 18:49
    Permalink

    Vorrei fare un discorso molto ottimistico su uno dei punti: giocatori con contratto pluriennale.

    Poniamo a 90 i giocatori sotto contratto, di questi 16 sono in comproprietà e basta offrire 0e per liberarsene, 25 servono per la B. Resterebbero 50 giocatori da smaltire, ma non stiamo parlando di mobili. Una 20ina si riescono a vendere tranquillamente e penso a Mirante, coda, ferrari, feddal, mendes etc agli altri si potrebbe offrire la rescissione in cambio del 50/60% (anziché il 25 attuale) del credito passato. Certo nell’immediato il debito sportivo aumenterebbe ma ne risulterebbe una società snella e pulita. Stiamo parlando sempre di persone che tra la B e la lega pro avrebbero un buon mercato (penso ai vari loviso, cordaz, sprocati etc)

  • 10 Giugno 2015 in 18:50
    Permalink

    Direttore voglio dire che quello che vuole Corrado il nemico dei barbieri non glielo può dare. Ma Corrado lo sapeva e lo ha sempre saputo. Era inutile la messa in scena. Adesso vediamo cosa fa ma penso faccia il Kodra di turno. Poi sul nemico dei barbieri e la star dei curatori con zainetto penso che la fama gli tornerà indietro come le dichiarazioni di Corrado sugli industriali.

    • 10 Giugno 2015 in 18:56
      Permalink

      Non penso affatto che Corrado faccia il kodra di turno: nel caso lo tratterò come merita, cioè come Taci.

      Il nemico dei barbieri non so quanto l’abbia contata giusta, ma qualcosa si può ancora fare

  • 10 Giugno 2015 in 19:37
    Permalink

    Si fa presto a dire pioccioni quando si ragiona da tifoso e quando i soldi sono li devono mettere gli altri!
    se compro qualcosa a quelle cifre deve essere tutto pianificato.
    Fareste così anche voi altro che dire pioccioni!

    • 10 Giugno 2015 in 20:04
      Permalink

      Non dirlo troppo forte…o almeno non farti sentire da alcuni amici,,,

  • 10 Giugno 2015 in 19:39
    Permalink

    prova microfono

  • 10 Giugno 2015 in 19:58
    Permalink

    Direttore una bella intervista ai 2 attori principali riesce a regalarcela prima della bagarre? Fioccano comunicati ufficiali magari hanno voglia di parlare un po’

    • 10 Giugno 2015 in 20:19
      Permalink

      Io sono disponibile e loro lo sanno. Ma è più interesse loro comunicare che mio,questuare. Sicché se lo riterranno opportuno qui sono…

      • 10 Giugno 2015 in 20:25
        Permalink

        Direttore sarebbe ora di invitare a teleducato la Rosy….guarda che sarebbe un bel colpo.
        Cosi’ come ospite speciale “una tantum”…per vedere l’effetto che fa..

        • 10 Giugno 2015 in 20:32
          Permalink

          Non siamo in grado di corrispondere alcun gettone di (bella) presenza…

          • 10 Giugno 2015 in 21:33
            Permalink

            Perchè Majo non sostituisce Boni con la bella Rosy?

  • 10 Giugno 2015 in 20:04
    Permalink

    Non so voi a me ispira piazza!

    • 10 Giugno 2015 in 21:42
      Permalink

      Siiii Piazza dei Miracoli dai là !!!!

  • 10 Giugno 2015 in 20:08
    Permalink

    Corrado ufficializza che fa sul serio, cosa ne pensa majo??

    • 10 Giugno 2015 in 20:17
      Permalink

      Nulla di nuovo sotto il sole, salvo adottare la stessa politica comunicativa dei curastars

  • 10 Giugno 2015 in 20:16
    Permalink

    Per corrado: Speriamo che alle parole seguano i fatti!

  • 10 Giugno 2015 in 20:27
    Permalink

    Direttore stasera fate intervenire Corrado in trasmissione

    • 10 Giugno 2015 in 20:36
      Permalink

      A parte che contattare gli ospiti spetta ad Angella che è il conduttore curatore, mentre io a mia volta sono solo un ospite, immagino che il collega abbia spalancato le porte dello studio
      poi sta agli invitati intervenire se lo ritengono opportuno

  • 10 Giugno 2015 in 20:30
    Permalink

    Ma i tempi sono ristrettissimi cè da fare tutto organigramma smaltire giocatori fra un mese il ritiro ma etc etc ma come si fa a fare tutto??

    • 10 Giugno 2015 in 20:31
      Permalink

      Va be allora lasciamo perder tutto è andiamo a fare un bagno in piscina coi cocoon…

      • 10 Giugno 2015 in 20:33
        Permalink

        Al river con la Rosy intendi?..

        • 10 Giugno 2015 in 20:36
          Permalink

          No quella è roba mia.

          Intendevo la piscina miracolosa dei cocoon

          • 10 Giugno 2015 in 20:49
            Permalink

            Capisco…
            Per la rosy a teleducato andrebbe convinta che almeno una volta ci potrebbe venire…
            D’accordo nessun compenso ma per lei significherebbe notorieta’visibilita’,pubblicita’ l’indomani sui social…insomma direttore e’ un tentativo che andrebbe fatto…voglio dire vuoi mettere…piuttosto che Marvisi o Boni….
            Con tutto il rispetto…

  • 10 Giugno 2015 in 20:39
    Permalink

    Mi scusi direttore ma ormai sto delirando….

  • 10 Giugno 2015 in 20:52
    Permalink

    Ma il terzo incomodo alla fine si è saputo ci sia? e poi ,se non ho capito male , potranno partecipare alla trattativa privata tutti i soggetti attivi in data room ?

    • 11 Giugno 2015 in 00:01
      Permalink

      Ciao Tamarindo, devi andare sul sito Gravatar. Cercalo su Google e da li aggiungi la foto che vuoi! 😉
      Buona serata a tutti.

  • 10 Giugno 2015 in 21:06
    Permalink

    C’è anche quel tale che si atteggia da pagliaccio di corte a Calcio&Calcio?

    • 10 Giugno 2015 in 21:15
      Permalink

      No. C’è il debutto di Andrea Concari conduttore di MoonTalk saveparma

      • 10 Giugno 2015 in 21:16
        Permalink

        Chissà se a Boni sarà rimasto lo spumante di ieri sullo stomaco 😀

          • 10 Giugno 2015 in 21:47
            Permalink

            Ahahah!

          • 10 Giugno 2015 in 21:50
            Permalink

            Perche’ era da 4 soldi….da piocion pure quello…

  • 10 Giugno 2015 in 21:48
    Permalink

    Non c’è Boni è la trasmissione è finalmente UDIBILE e ragionata. Majo in gran forma. Ospiti interessanti. Finalmente una vera trasmissione sportiva/informativa.

  • 10 Giugno 2015 in 21:53
    Permalink

    Belloccio e molto fortogenico il nuovo arrivato…parlantina sciolta,bel ritmo…bel personaggino…
    In grado di scalzare il buon favino neilgradimento dei social gay-friendly…anche quella camicetta zebrata anni 80 mi pare piuttosto azzeccata.

    • 10 Giugno 2015 in 22:33
      Permalink

      Tu hai “problemi” con i bei ragazzi trovo. Forse è per questo che frequenti blog e trasmissioni che parlano del Parma, perchè noi siamo tutti fighi. Vuoi un consiglio? Dovresti fare coming-out e finalmenti liberarti della zavorra che ti impedisce di divorziare per vivere liberamente la tua sessualità.

  • 10 Giugno 2015 in 22:03
    Permalink

    Oltre a conoscere miami (in cartolina)..ne sai anche di moda..ragazzi mortadello insegna!..pensate cosa si perdono i frequentatori dei blog felsinei..noi si che siamo fortunati!

  • 10 Giugno 2015 in 22:24
    Permalink

    Direttore io propongo un evento per i lettori di StadioTardini:
    Se il Parma viene comprato andiamo a Fontanellato in bici..tutti insieme da PR e raccogliamo un po di fondi per il tuo lavoro!!

    • 10 Giugno 2015 in 22:30
      Permalink

      Bella idea. Vedi se riesci a passare dal progetto alla realtà

  • 10 Giugno 2015 in 22:28
    Permalink

    sembra un buon segno, la botta & risposta (corrado e mike) speriamo bene. forzza parma

  • 10 Giugno 2015 in 22:30
    Permalink

    Direttore non avete risposto, secondo lei la d e’ scongiurata?

  • 10 Giugno 2015 in 22:42
    Permalink

    Direttore secondo lei i tempi per chiudere la trattativa quali saranno? Io penso che venerdì sul comunicato della curatella diranno che è stato prolungato l’esercizio provvisorio oppure al limite metteranno una data limite per chiudere la trattativa

  • 10 Giugno 2015 in 22:50
    Permalink

    Io ci sono x Funtanle’

  • 10 Giugno 2015 in 23:06
    Permalink

    direttore nn mi finisce mai di stupire ,sei un grande mi piace il suo modo di divulgare ti meriti un posto nell’adetto stampa del parma forza majo…….

    • 11 Giugno 2015 in 01:16
      Permalink

      grazie, ma ci sono ben altri pretendenti che si sono già mossi per tempo con la questua. Io, pur avendo bisogno, me ne sto cheto

  • 10 Giugno 2015 in 23:09
    Permalink

    E se il discorso fosse solo il semplice tentativo di non rivelare in asta pubblica la reale provenienza del capitale? Cosa si verrà a sapere della provenienza dei soldi in caso di trattativa privata?

  • 10 Giugno 2015 in 23:18
    Permalink

    Pedretti ha detto che non ci possono essere prestanomi, però per dire, Pallotta è il proprietario della holding che controlla la Roma?

  • 10 Giugno 2015 in 23:56
    Permalink

    Si dice D evitata quando le parti firmano,putè, basta con chil gnoli chì, visiè

  • 11 Giugno 2015 in 00:07
    Permalink

    Mo chi el ghiradello , Cristiano Malgiolio? O Grillini?

    • 11 Giugno 2015 in 07:53
      Permalink

      ..platinette…

  • 11 Giugno 2015 in 00:21
    Permalink

    Se rimaniamo in B le garantisvo che ci saranno tumulti popolari se qualcuno non gli finanzia il sito. Questo sito non può morire. per mancanza di finanxziamenti.

  • 11 Giugno 2015 in 00:42
    Permalink

    Una volta per tutte vi dico come questa telenovela finirà. Aprite bene le orecchie e straluzzate gli occhi cercando però di non farli uscire dalle orbite.Ho fatto esperimenti strani e tutti mi hanno. dato um responso all’unanimità. IL PARMA AVRÀ COME PROPRIETARIO CORRADO.Lei è garante Majo di quello che ho detto perché con questa affermazione mi gioco la mia reputazione.In caso contrario verrei GIUSTAMENTE sputtanato.Quindi caro Majo lei è garante.Come veggente le dico che vince CORRADO.In caso contrario chiudo la mia bottega di magia a FIDENZA.Il destino ha deciso VINCE CORRADO e al destino non si comanda.

    • 11 Giugno 2015 in 01:19
      Permalink

      non è che corrado, dopo la precedente gufata di molossi, deve toccarsi di nuovo le parti ferree?

      • 11 Giugno 2015 in 01:53
        Permalink

        No con me non deve toccarsi un bel niente.Io non sono Molossi, famoso per essere Un MENAGRAMO con la M maiuscola.Le carte parlano chiaro,il sangue di agnello con lo sterco di maiale,le piume e le penne della civetta non lasciano adito a dubbi.NON C’E’OMBRA DI DUBBIO.PARMA A CORRADO.E’ SCRITTO NELLE STELLE.Direttore non mi crede ?Se vinco io mi paga una sola cena ,se il Parma invece non viene venduto a lui o non si vende le pago due cene.MI CREDE ORA?

        • 11 Giugno 2015 in 06:59
          Permalink

          velenoso ma non ti sei già sputtanato abbastanza con le altra 10.000 previsioni andate male?
          Dai su smettila, ce la gufi anche!

  • 11 Giugno 2015 in 01:39
    Permalink

    La mia sensazione è che si stia assistendo ad una partita a perdere, volontariamente. Mi spiego: entrambe le cordate se avessero voluto avrebbero ampiamente già potuto acquistare il Parma. La consistenza economica ce l’hanno entrambe. Peró ad un certo punto, prima una poi l’altra hanno cambiato idea per i motivi che conosciamo. Solo che non possono permettersi di perdere la faccia e quindi adesso entrambe sperano che sia l’opposta fazione a vincere. So che può sembrare una tesi assurda ma ho i miei buoni motivi per ritenerla verosimile. Credo che andrà a finire che, se un vincitore ci sarà, quello sarà Corrado. Anche se la situazione ricorda molto quella di Ghirardi, con il figlio che vuole il giocattolino. Tra parentesi, il figlio è conosciuto a Parma per la sua bella vita nei locali, con belle auto, donne e amici famosi. Ma non certo per la sua voglia di studiare prima e lavorare poi. Ricorda moltissimo Ghirardi. Infatti è amico con il figlio di Leonardi. Molto amico. È anche questo insospettisce….

    • 11 Giugno 2015 in 11:48
      Permalink

      tranquillo anche se si sposasse la figlia abbiamo tanti personaggi qui a parma che andrebbero a lanciare il riso agli sposi,basta che si faccia una b magari con la maglia a strisce biancomerde,poveracci (nel senso dei lanciatori)

  • 11 Giugno 2015 in 01:46
    Permalink

    Gentile Direttor Majo la puntata è in caricamento ? sarà disponibile già in nottata ? ( putroppo stasera mi sono perso lo streaming )

    • 11 Giugno 2015 in 01:49
      Permalink

      Diciamo che salvo imprevisti attorno alle 2 potrebbe essere on line

  • 11 Giugno 2015 in 01:58
    Permalink

    Grazie mille Direttore ! Leggendo qua e la i commenti ho potuto constatare di una puntata particolarmente interessante e quindi non vedo l’ora di vederla !

    Forza Parma

  • 11 Giugno 2015 in 11:09
    Permalink

    In realtà, Russo, le cordate volevano fin dall’inizio arrivare alle trattative private e sapevano che il giudice avrebbe accettato le stesse nonostante l’ammonimento a seguito della quinta asta fallita.

    Giordano è stato l’unico ad ammetterlo fin dall’inizio ma la sostanza per gli altri non era, e non è, diversa.

    Comunque Piazza è stato l’unico a mettere i soldi finora e merita di essere ascoltato, Corrado è un chiacchierone e sebbene rappresenti la parmigiano e un fondo italiano, oltre che quello di Tavecchio, non ispira fiducia a nessuno.

    • 11 Giugno 2015 in 12:58
      Permalink

      Lei, Alex, penso sia autorizzato a parlare per lei stesso, e per nessun altro. Sicché si risparmi affermazioni del tipo “Corrado non ispira fiducia a nessuno”, perché di gente (specie il senior) a cui ispira fiducia ce n’è parecchia, e non mi pare che lei abbia mandato rappresentativo da parte di qualcuno per parlare in generale. Si limiti ad esporre le sue impressioni, che già mi pare tanta manna.

      Per quanto concerne i soldi che avrebbe messo Piazza vedo che lei è una di quelle tante allodole che si fa incantare dallo specchietto. Ma, come ho detto iersera a Calcio & calcio, e come leggerà tra poco nella recensione di Evaristo Cipriani, il fatto concreto e incontrovertibile è che Piazza, lasciato solo sul dischetto del rigore, senza difensori e portieri ha volutamente sparato alto. Se avesse voluto il Parma avrebbe già potuto esser suo, giacché era palese dal giorno prima che l’offerta di Corrado sarebbe stata respinta poiché non conforme al disciplinare. Quindi questi soldi, comunque restituibili, non cambiano di una virgola le situazioni.

      Saluti

      Gmajo

I commenti sono chiusi.