Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

288 pensieri riguardo “INCONTRO PUBBLICO DEI CORRADO’S DOMANI, SABATO 27 GIUGNO ALLE 11, A VILLA DUCALE

  • 26 Giugno 2015 in 12:09
    Permalink

    Ma domani non sarà già tardi per la tua pazza idea di serie B??? oggi è venerdì 26 e il tempo stringe…

    • 26 Giugno 2015 in 12:09
      Permalink

      Che ti devo dire. Io più di mettere il pallone in mezzo all’area… Fare gol tocca ad altri…

      • 26 Giugno 2015 in 12:20
        Permalink

        E allora diciamo che che dicevi tu fino a poco tempo fa per la D.
        Corrado fora dal bali.

        • 26 Giugno 2015 in 17:15
          Permalink

          Sì: sono coerente con me stesso. E ho già spiegato, ma ci sono dei duri di comprendonio…

          E’ giusto che chi da 3 mesi e oltre lavora sulla serie B persegua (e magari concluda positivamente) il suo lavoro; quelli della D, come hanno lasciato, con fair play, totale campo libero a lui (perdendo moltissimo tempo, anche in termini organizzativi) debbono ora avere il campo altrettanto libero senza ulteriori iniziative.

          Cordialmente

          Gmajo

      • 26 Giugno 2015 in 12:57
        Permalink

        Cmq vada la tua pazza idea sarà servita x salvare il parma e riportarlo nel calcio che conta oppure x far definitivamente gettare la maschera a Corrado (che a quel punto spererei non pretendesse di fare lui la D/lega pro col parma)

      • 26 Giugno 2015 in 13:00
        Permalink

        Personalmente temo che quella riunione servirà x dirci che la b non è più possibile bla bla ma abbiamo questo progetto x la d che vi andiamo a spiegare…
        Secondo me se devi arrivarci in fondo entro lunedì x prendere il parma e salvare la B,non perdi tempo con riunioni negli hotel..x quello c sarebbe stato tempo la pross sett a cose fatte

    • 26 Giugno 2015 in 12:31
      Permalink

      ma che pazza idea d’Egitto!! Avanti con Barilla & Co. e se poi ci sarà qualche opportunità di ripescaggio o di sfruttare qualche piega del regolamento vedremo, ma intanto Corrado si faccia da parte dato che la sua occasione l’ha avuta e tante grazie.

      • 26 Giugno 2015 in 13:21
        Permalink

        La geografia di serie A e B potrebbe essere capovolta dalle ultime notizie relative all’ennesimo caso di partite truccate emerse dagli ambienti giudiziari. E il Parma, che al momento definirei senza terra, potrebbe approfittarne per piazzare la sua bandierina nel campionato che merita (per esser sceso a patti col diavolo): la serie B.

        • 26 Giugno 2015 in 14:59
          Permalink

          Che sia chiaro innanzitutto ai tifosi del Parma, poi ai simpatizzanti e poi a tutti gli altri: con tutto il rispetto, il Parma non è il Brescia, né il Carpi, né il Modena, né il Bari, né la Reggiana, il posto che il Parma merita è la serie A ed è lì che non so come non so quando dovrà tornare in pianta stabile, senza nessuna patto col diavolo, con Maria o con Giuseppe. Che si faccia il possibile per tornarvi il prima possibile che sia con Corrado, con gli industriali, con Tavecchio o con mia nonna. E non è un discorso da megalomani, è chi la pensa diversamente che è fuori dalla realtà e se è di Parma è un parmigiano di merda. Leggetevi un po’ i quotidiani stranieri e guardate i toni che hanno usato per dare la notizia della nostra (si psera momentanea) scomparsa. Il Brescia e compagnia bella non sanno manco che esistono. Passo e chiudo.

          • 26 Giugno 2015 in 15:22
            Permalink

            Sono stato un’anno in Belgio a studiare e posso confermare, mi ha positivamente stupito la grande considerazione che gli sportivi stranieri hanno nei confronti del Parma. Qui forse non sempre c’è ne rendiamo conto, ma Parma nel mondo del calcio rimane un nome forte.

          • 26 Giugno 2015 in 18:47
            Permalink

            bravo linguista.

  • 26 Giugno 2015 in 12:13
    Permalink

    Direttore,
    senza voler sembrare critico a priori, non Le sembra che la cordata di parma 1913 sia un po’ troppo assortita (si parla di Barilla, Parmalat, Del Rio, Ferrari, Dallara, ecc…) per garantire determinazione e univocità di intenti ? Forse sono un po’ troppi galli nello stesso pollaio…

    Umilmente

    • 26 Giugno 2015 in 12:18
      Permalink

      E’ uno dei limiti che, superficialmente, ho pensato anch’io: però nella visione (spero non utopica) dell’ideatore Marco Ferrari, il concetto di leadership è un po’ diverso rispetto a quello cui eravamo abituati, specie nel mondo del calcio. E come tutte le novità un po’ spaventa e un po’ affascina. (Il primo sorso affascina, il secondo Strega…)

      Cordialmente

      Gmajo

      • 26 Giugno 2015 in 12:42
        Permalink

        Gabriele majo io sono felice che una cordata locale compra la società io sono contrario a cordate straniere io sono forse troppo nostalgico che ormai il calcio attuale ha distrutto , certamente non meritate i dilettanti come tifoseria devo essere onesto io spero che faremo il vero Derby con la D maiuscola sono quasi vent’anni che non ci si incontra

        • 26 Giugno 2015 in 12:48
          Permalink

          Eh lo dici a me? Quando lanciai tre anni fa l’idea di un derby amichevole mi presero tutti per matto…

      • 26 Giugno 2015 in 13:21
        Permalink

        se il presidente del carpi e coinvolto rischia la promozione se no rischia punti di penalizzazione discorso diverso per brescia che li si rischia il ripescaggio che era gia alquanto improbabile dato i punti di penalizzazione

        • 26 Giugno 2015 in 16:33
          Permalink

          testaquedra87 ti rendi conto che è la milionesima volta che lo ripeti?—e il ripescaggio… e il ripescaggio… e il ripescaggio… vai a Roma a scriverne i criteri! .. buon sangue quadratello non mente

  • 26 Giugno 2015 in 12:17
    Permalink

    Ha avuto nuove informazioni oltre questa dell’incontro pubblico?

  • 26 Giugno 2015 in 12:17
    Permalink

    E invece ci sono notizie sulla riunione di ieri sera al Parma e Congressi?

  • 26 Giugno 2015 in 12:18
    Permalink

    Ragazzi, fino a stasera è tutto bloccato x il discorso b, perché per permetterci di tornare tra i cadetti devono prima sistemare il Brescia e per farlo devono modificare i criteri di ripescaggio (oggi al posto del Catania verrebbe ripescato l’entella) calma &gesso, stasera sapremo se la meravigliosa e pazza idea del direttore potrà essere attuata

  • 26 Giugno 2015 in 12:20
    Permalink

    direttore stavolta ci va?

  • 26 Giugno 2015 in 12:23
    Permalink

    Majo,

    Concentrati sulla Lega Pro e lascia peredere sta cavolo di serie B.
    Hai bisogno di una vacanza!!!!

    Una volta che ci siamo finalmente liberati dei vari Cassani, Galloppa, Munari, Palladino… Vuoi che Corrado sia così stupido da rimetterli a libro paga!!!!

    Parliamo di argomenti più interessanti Collecchio/DS/Allenatore ecc

    • 26 Giugno 2015 in 17:11
      Permalink

      Al momento non sei il mio editore, né direttore. E la scaletta, dunque, la decido io. Adesso la mia priorità è la serie b (con Corrado) e la D (con la Fenice)

      Saluti

      Gmajo

  • 26 Giugno 2015 in 12:28
    Permalink

    Grazie della risposta. Speriamo bene

  • 26 Giugno 2015 in 12:30
    Permalink

    L’idea della cooperativa è sicuramente interessante e innovativa, soprattutto per il coinvolgimento dei tifosi nel monitoraggio della gestione della società. Tuttavia la ritengo una sola faccia della medaglia e applicabile solo in D e parzialmente in serie C. Se si vuole iniziare un percorso che ci riporti in tempo congruo nel calcio che conta (e intendo serie B) è necessario pensare a iniziative che facciano aumentare il fatturato e non solo alla gestione. Ogni gregge deve avere un pastore. Forza Corrados

  • 26 Giugno 2015 in 12:31
    Permalink

    Majo sei riuscito a parlare con Corrado?

  • 26 Giugno 2015 in 12:33
    Permalink

    Corrado incontrerà i tifosi della Juventus?
    A parte la battuta.. Se vuole correre per la D, fuori dai bali. In quel caso, il Progetto Fenice è l’ideale e anche lui, come ha fatto saggiamente il buon Piazza, dovrebbe farsi da parte. Va bene che è il paladino di certi tifosi, ammaliati da certe frasi ad effetto, ma chi l’ha mai visto nell’ambiente Parma calcio?
    Abbiamo visto solo il figlio al Tardini in occasione di Parma-Juve.. Ma teneva ai gobbi! Tiè!

  • 26 Giugno 2015 in 12:40
    Permalink

    Majo secondo te presenterà il suo progetto serie D?

    • 26 Giugno 2015 in 12:47
      Permalink

      Spiegherà come è andata prima e quale potrebbe essere il futuro…

  • 26 Giugno 2015 in 12:41
    Permalink

    Non ha novità sul suo piano direttore?

    • 26 Giugno 2015 in 12:46
      Permalink

      Federazione perplessa, avvocati Corrado convintissimi. Giuseppe Corrado mi ha scritto che Non è una salita normale, ma l’Everest. Comunque aspettano un parere per oggi pomeriggio.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 26 Giugno 2015 in 12:50
        Permalink

        Grazie per la risposta!e grazie per il lavoro che fa direttore!!
        Se la risposta fosse positiva entro quando l’offerta del buon Giuseppe?domani a cosa serve l incontro?

        • 26 Giugno 2015 in 17:02
          Permalink

          L’incontro è per spiegare, come scritto dai protagonisti, passato, presente e futuro. Ma è stato organizzato indipendentemente dagli sviluppi della Pazza Idea…

      • 26 Giugno 2015 in 12:54
        Permalink

        Un parere dalla figc? Secondo me con tutto quello che sta accadendo per il caso Catania sono con le braghe abbassate, è il momento giusto per la zampata vincente. Se hanno le potenzialità ora è il momento di agire. Che ne dici majo?

        • 26 Giugno 2015 in 13:00
          Permalink

          Appunto: se fossero intelligenti capirebbero bene che il Parma dell’A testa alta e che orgogliosamente ha tenuto duro durante il fallimento sarebbe ben sfruttabile, anche dal punto di vista dell’immagine per il calcio. Le condizioni politiche, diciamo così, rispetto a scorsa settimana sono ben diverse. Corrado senior mi pare lo abbia ben compreso. Ci sono le perplessità federali da superare. Speriamo che se ne rendano conto anche loro…

          • 26 Giugno 2015 in 16:32
            Permalink

            “se fossero intelligenti”, signor Majo però qui sembra che l’unico furbo sia lei, non le sembra di esagerare un tantino?

    • 26 Giugno 2015 in 12:55
      Permalink

      Dove sono i bresciani che sono venuti qui a fare i puri adesso?

      • 26 Giugno 2015 in 13:13
        Permalink

        non ci sono prove ,,,eccomi

        • 26 Giugno 2015 in 14:02
          Permalink

          Da quello che ho letto ci sono le telefonate intercorse tra Delli Carri ed il presidente dove il primo sostiene di aver avuto accordi con 2 giocatori del Brescia? Vuoi che ti dico anche i nomi o preferisci leggerti l’articolo?

        • 26 Giugno 2015 in 14:17
          Permalink

          Pulvirenti diceva lo stesso… Secondo me state sudando freddo.

          • 26 Giugno 2015 in 16:27
            Permalink

            Infatti si erano messi d’accordo per il 2 a 2 e abbiamo vinto……zitti che è’ meglio

        • 26 Giugno 2015 in 18:46
          Permalink

          Ti racconto questa: anno 1974; partita Parma-Verona serie B:alcuni tipi sconclusionati pare avessero preso un accordo per uno 0-0. La partita fini 1-0 per il Verona. Squadra penalizzata di 6 punti e addio serie B. Dirai altri tempi ma le storie collimano

      • 26 Giugno 2015 in 14:05
        Permalink

        No, no, no perché gli hai chiamati!

  • 26 Giugno 2015 in 12:46
    Permalink

    Stando a quello che si apprende dalla rosea an che bari (non una novità vero grimaldeschi? ) Brescia e carpi sembrano compromesse… ed ora direttore che succede?

  • 26 Giugno 2015 in 12:47
    Permalink

    direttore scusi ma domani di cosa si parlera secondo lei di b o d ?

  • 26 Giugno 2015 in 12:53
    Permalink

    Corrado per aver la mia fiducia devi tentar il ripescaggio se no vai a cagare

  • 26 Giugno 2015 in 12:55
    Permalink

    Direttore cosa ha detto Corrado? Ci dica

    • 26 Giugno 2015 in 12:57
      Permalink

      quello che ho scritto prima. che è un everest e che sperano di avere dalla figc (che è perplessa) risposte per oggi

      • 26 Giugno 2015 in 13:23
        Permalink

        Come al solito Tavecchio & C. ci stanno aiutando..
        vedo…

      • 26 Giugno 2015 in 14:29
        Permalink

        Che lurida sta figc…….

      • 26 Giugno 2015 in 15:44
        Permalink

        Se per dirla alla Baraldi “abbiamo davanti un mortirolo” e sappiamo tutti come è andata a finire con l’everest abbiamo lo 0.00001% di probabilità

  • 26 Giugno 2015 in 12:56
    Permalink

    Comunque quello che sta venendo fuori è qualcosa di enorme che cambierà fisionomia almeno alla B e alla A….incrociamo le dita!

  • 26 Giugno 2015 in 12:57
    Permalink

    Sagramola e lugaresi: P A I A S!!!!
    Auguro a Brescia e Cesena ogni disgrazia calcistica! Che vadano a fare in culo tifosi e i dirigenti!

    • 26 Giugno 2015 in 13:13
      Permalink

      eccomi

      • 26 Giugno 2015 in 14:07
        Permalink

        bravo, adesso sparisci

    • 26 Giugno 2015 in 13:47
      Permalink

      Ma va…le disgrazie non le augurerei a nessuno..nemmeno sportive..casomai mi auguro di giocarci contro e suonarli come i tamburi come meritano…loro che fan tanto i superiori…al brescia invidio solo il mio idolo roberto baggio…del resto non starei li a far paragoni inutili…non c’è match

      • 26 Giugno 2015 in 19:07
        Permalink

        propio vero…vi surclassiamo in tutto (forse ci sopravanzate SOLO con il calcio…forse).

        dai…smettiamola di fare gli ultras da tastiera e colleghiamo il cervello (se ne possediamo uno)

        non è una gara di celudurismo.
        ma davvero vi rode cosi tanto se ripescano noi?
        non capisco…manco vi abbiamo mai considerati neppure di strscio,non c’è rivalità.perchè tanto accanimento con BS?cosi si rischia di creare un clima che non va bene:se e quando le squadre si incontreranno certi rancori rischiate di pagarli duramente.

        🙂

  • 26 Giugno 2015 in 12:59
    Permalink

    Ma io dico direttore, la FIGC rompe al Parma, e non dice niente a Carpi Brescia Bari coinvolte in calcio scommesse? Noi almeno siamo puliti

    • 26 Giugno 2015 in 13:19
      Permalink

      Puliti sul campo, ma purtroppo non nel bilancio. Diciamo che non è questo il punto sul quale possiamo battere come un martello. Semmai dovremmo cercare di ricavare qualcosa dal patto stipulato coi diavoli federali, ai quali abbiam salvato le chiappe continuando a giocare fino alla fine del campionato, mettendoli in tal modo al riparo da grane coi broadcaster televisivi. È questo il peso che bisognerebbe far valere nelle relazioni con Lega e Federazione, e non mettersi lì a far gara a chi è più pulito (o meno sporco).

      • 26 Giugno 2015 in 13:25
        Permalink

        beh se corrado senior decidesse di affondare il colpo saremmo puliti anche sul piano del bilancio…

        • 26 Giugno 2015 in 13:27
          Permalink

          Lo stesso Corrado mi ha scritto: avendo fatto 30 proviamo a fare 31

          • 26 Giugno 2015 in 18:49
            Permalink

            Daje Corrado, dajeeee!!!

    • 26 Giugno 2015 in 13:30
      Permalink

      capisco che voi ci speriate….ma ad oggi NESSUN dirigente del Bs nè suo calciatore è indagato.c’è solo una telefonata in cui Pulvirenti (a salvezza avvenuta) prova a scommettere sul 2-2 senza riuscirci.se saranno accertate responsabilità ne prenderemo atto e pagheremo il giusto fio (in questo siamo molto diversi ).fino ad allora abbassate le arie e guardate in casa vostra.siete falliti 3 volte,noi MAI.quelli abituati a rovistare nel torbido sono stati storicamente i vostri dirigenti,non i nostri.ovviamente capisco il vostro rosik per probabile (non certo) ripescaggio del BS,ma ripeto quello che hanno gia scritto altri utenti bresciani:noi non abbiamo responsabilità nelle vostre sciagure….smettetela di tirarci in ballo.
      ciaùz 🙂
      cordialmente

      • 26 Giugno 2015 in 13:45
        Permalink

        Mah..non mi sembra che ci speriamo..chi lo dice? E poi perchè? a noi non viene in tasca nulla. Voi sì caso mai gufavate contro di noi nei giorni scorsi e credo giustamente dal vostro punto di vista per prendere il nostro posto.ora che ce l’avete tenetevelo e se lo perdete (mi auguro di no) sarà solo colpa vostra non nostra.Penso che si possa commentare una notizia giornalistica.. per il resto penso che l’ astio con cui parli di noi non ti faccia onore. Non credo che metterti su un piedistallo..noi qui e là.. mentre voi ..ecc.. sia un commento ma una frustrazione.

      • 26 Giugno 2015 in 13:51
        Permalink

        Direttore stadiotardini.it sta diventando il primo sito d’informazione calcistica anche a Brescia ormai, congratulations!

      • 26 Giugno 2015 in 13:58
        Permalink

        Falliti saranno i tuoi che ti hanno messo al mondo, qua son falliti gli imprenditori che controllavano il Parma non la gente, e un tifoso dovrebbe capirlo

        • 26 Giugno 2015 in 16:17
          Permalink

          @gabriele ultras da tastiera io non vi ho offeso,mi sono solo limitato a riportare i fatti.poi ovvio che a fallire non sono i tifosi ma le società.
          rispetta i defunti e tornatene a fare i compiti che le vacanze volano e la campanella torna a suonare presto…brutta persona!

      • 26 Giugno 2015 in 14:05
        Permalink

        Due giocatori hanno accettato, poi Delli Carri ed il presidente hanno deciso di non terminare l’accordo. Questo pezzo l’hai saltato quando hai letto l’articolo?

        • 26 Giugno 2015 in 16:09
          Permalink

          non credo tu sappia comprendere quello che leggi:si parla di uno sicuro e l’altro no.
          poi comunque non se ne è fatto niente….quindi di cosa parlate?

      • 26 Giugno 2015 in 15:02
        Permalink

        Il fatto che non siate mai falliti non significa che in passato non ce ne siano mai stati i presupposti. Magari avete avuto agganci migliori di quelli che abbiamo noi adesso e che al momento ci impediscono di ottenere ciò che ci spetta: la serie B. Ma state tranquilli: non ripartiremo, anche dal basso, per ritornare tra i grandi. Non so se lo stesso si possa dire di voi…

        Motivo per cui la cresta (e la testa) non l’abbassiamo. Nemmeno un po’. Fatevene una ragione. E fatevela in fretta.

        • 26 Giugno 2015 in 15:38
          Permalink

          strano di motivi ne avreste parecchi…comunque se vi piace continuare a credere di esse quello che non siete (e che invece TUTTI gli altri sanno) fate pure.
          Fondazione 1913
          Rifondazione 1968
          Rifondazione 2004
          Scioglimento 2015

          16 dicembre 1913 – Fondazione del Parma Foot Ball Club, il quale assorbe il precedente Verdi Foot Ball Club.
          1916–19 – Attività sospesa per cause belliche.
          1919-20 – 2º nel campionato emiliano di Promozione.Green Arrow Up.svg Promosso in Prima Categoria.

          1920-21 – 4º nel girone unico della Prima Categoria emiliana dopo aver perso lo spareggio con il Mantova. Retrocesso e successivamente ripescato.
          1921-22 – 3º nel girone unico della Prima Categoria emiliana (FIGC). Red Arrow Down.svg Retrocesso in Seconda Divisione per riforma dei tornei dopo aver perso lo spareggio col Treviso.
          1922-23 – 3º nel girone D della Seconda Divisione.
          1923-24 – 2º nel girone F della Seconda Divisione.
          1924-25 – 1° nel girone C della Seconda Divisione. Ammesso nel girone finale Nord arriva 1º a pari merito con l’Udinese. Green Arrow Up.svg Promosso in Prima Divisione.
          1925-26 – 11º nel girone B della Prima Divisione. Red Arrow Down.svg Retrocesso nella declassata Prima Divisione dalla Carta di Viareggio.
          1926-27 – 4º nel girone C della Prima Divisione Nord.
          1927-28 – 4º nel girone B della Prima Divisione Nord.
          1928-29 – 1º nel girone B della Prima Divisione Nord. Ammesso nel girone finale arriva 2º. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie B.
          1929-30 – 12º in Serie B.

          1930 – La società cambia la denominazione in Parma Associazione Sportiva.
          1930-31 – 13º in Serie B.
          1931-32 – 18º in Serie B. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Prima Divisione.
          1932-33 – 3º nel girone E della Prima Divisione.
          1933-34 – 1° nel girone D della Prima Divisione. Ammesso nei gironi finali arriva 4º nel girone finale B.
          1934-35 – 2º nel girone E della Prima Divisione. Ammesso nella nuova Serie C.
          1935-36 – 9º nel girone B della Serie C.

          Terzo turno eliminatorio di Coppa Italia.

          1936-37 – 10º nel girone B della Serie C.

          Terzo turno eliminatorio di Coppa Italia.

          1937-38 – 15º nel girone B della Serie C.

          Primo turno eliminatorio di Coppa Italia.

          1938-39 – 5º nel girone eliminatorio B della Serie C.

          Primo turno eliminatorio di Coppa Italia.

          1939-40 – 4º nel girone eliminatorio B della Serie C.

          Secondo turno eliminatorio di Coppa Italia.

          1940-41 – 5º nel girone eliminatorio B della Serie C.

          Terzo turno eliminatorio di Coppa Italia.

          1941-42 – 2º nel girone eliminatorio B della Serie C.
          1942-43 – 1° nel girone eliminatorio G della Serie C. Ammesso nei gironi finali arriva 6º nel girone finale B, in quanto declassato all’ultimo posto per illecito sportivo. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie B[33].
          1943–45 – Attività sospesa per cause belliche.
          1945-46 – 3º nel girone C della Serie B-C Alta Italia.
          1946-47 – 14º nel girone B della Serie B.
          1947-48 – 7º nel girone B della Serie B dopo aver vinto lo spareggio col Prato.
          1948-49 – 19º in Serie B. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C dopo aver perso lo spareggio con lo Spezia.
          1949-50 – 2º nel girone B della Serie C.

          1950-51 – 3º nel girone B della Serie C.
          1951-52 – 2º nel girone B della Serie C.
          1952-53 – 6º in Serie C.
          1953-54 – 1º in Serie C. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie B.
          1954-55 – 9º in Serie B.
          1955-56 – 15º in Serie B.
          1956-57 – 12º in Serie B.
          1957-58 – 18º in Serie B.
          1958-59 – 18º in Serie B.

          Secondo turno di Coppa Italia.

          1959-60 – 14º in Serie B.

          Primo turno di Coppa Italia.

          1960-61 – 13º in Serie B.

          Secondo turno di Coppa Italia.

          1961-62 – 12º in Serie B.

          Primo turno di Coppa Italia.

          1962-63 – 13º in Serie B.

          Primo turno di Coppa Italia.

          1963-64 – 15º in Serie B.

          Secondo turno di Coppa Italia.

          1964-65 – 20º in Serie B. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C.

          Primo turno di Coppa Italia.

          1965-66 – 17º nel girone A della Serie C. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie D.
          1966-67 – 6º nel girone C della Serie D.
          1967-68 – 6º nel girone B della Serie D.
          1968 – La società Parma Associazione Sportiva messa in liquidazione, cambia denominazione in Parma Football Club.
          1968-69 – 14º nel girone B della Serie D.
          1969 – Alla viglia dell’inizio della stagione calcistica 1969-70, la società Parma Football Club fallisce e si ritira definitivamente dalle competizioni.
          1968-69 – La nuova società Associazione Calcio Parmense nata nel 1968 viene promossa in Serie D e va a rappresentare calcisticamente la città di Parma dando continuità alla storia sportiva.
          1969-70 – 1º nel girone B della Serie D. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie C. A campionato ancora in corso, il 1º gennaio 1970, l’A.C. Parmense assume il nome di Parma Associazione Calcio.

          1970-71 – 5º nel girone A della Serie C.
          1971-72 – 2º nel girone B della Serie C.
          1972-73 – 1º nel girone A della Serie C a pari merito con l’Udinese. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie B dopo aver vinto lo spareggio (2-0).
          1973-74 – 5º in Serie B.

          4º nel girone 4 di Coppa Italia.

          1974-75 – 20º in Serie B. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C.

          3º nel girone 6 di Coppa Italia.

          1975-76 – 2º nel girone B della Serie C.
          1976-77 – 2º nel girone B della Serie C.

          Ottavi di finale di Coppa Italia Semiprofessionisti.
          5º nel girone delle squadre italiane Coppa Anglo-Italiana.

          1977-78 – 3º nel girone B della Serie C. Ammesso nella nuova Serie C1.

          Sedicesimi di finale di Coppa Italia Semiprofessionisti.

          1978-79 – 2º nel girone A della Serie C1 a pari punti con la Triestina. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie B dopo aver vinto lo spareggio (3-1).

          2º nel girone 11 di Coppa Italia Semiprofessionisti.

          1979-80 – 19º in Serie B. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C1.

          4º nel girone 2 di Coppa Italia.

          1980-81 – 13º nel girone A della Serie C1.
          1981-82 – 8º nel girone A della Serie C1.

          Ottavi di finale di Coppa Italia Serie C.

          1982-83 – 6º nel girone A della Serie C1.

          Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie C.

          1983-84 – 1º nel girone A della Serie C1. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie B.

          5º nel girone 4 di Coppa Italia.

          1984-85 – 18º in Serie B. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C1.

          Quarti di finale di Coppa Italia.

          1985-86 – 1º nel girone A della Serie C1. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie B.

          3º nel girone 5 di Coppa Italia.

          1986-87 – 7º in Serie B.

          Ottavi di finale di Coppa Italia.

          1987-88 – 10º in Serie B.

          Ottavi di finale di Coppa Italia.

          1988-89 – 10º in Serie B.

          4º nel girone 1 di Coppa Italia.

          1989-90 – 4º in Serie B. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie A.

          sempre in C a volte in B fino al 89/90
          il resto si conosce….

          non per provocare o litigare ma solo per amore della verità
          😉

          • 26 Giugno 2015 in 17:10
            Permalink

            Ascolta, parlate voi che sono 30 anni che cercate qualcuno che vi compri, fate l’ascensore da tempi immemori…dai su, torna al prealpino tra i giargianesi, o in San Faustino dai paki…
            Poi, per essere originale, mi dirai che tutte le coppe che abbiamo vinto sono rubate ecc… Storie già sentite di chi rosica da una vita.
            Adesso puoi sparire, buona serie B…forse.

          • 26 Giugno 2015 in 17:20
            Permalink

            Le emorroidi sono dilatazioni varicose delle vene situate nella zona dell’ano e del retto. Chi ne soffre lamenta prurito e dolore

          • 26 Giugno 2015 in 17:34
            Permalink

            Grazie.
            Non che non si sapesse, ma ripetere aiuta.

  • 26 Giugno 2015 in 13:00
    Permalink

    A che ora dovremmo avere notizie da Corrado, sulla risposta della FIGC?

      • 26 Giugno 2015 in 13:19
        Permalink

        In caso di D gli dirai (cosa che gia’ avra’ letto immagino..) cio’ che hai fin da subito ripetuto qui sopra e cioe’:-
        Corrado fora dal bali….?
        Sarebbe esercizio di coerenza.

        • 26 Giugno 2015 in 13:20
          Permalink

          Mi sembra logico. Ognuno deve perseguire il proprio progetto iniziale, senza scorciatoie.

          • 26 Giugno 2015 in 13:40
            Permalink

            Bene, domani quindi, dopo che stasera avraa’ spiegato perche’ non piglia il Parma in B e di come invece intenda preparare la D, alla prima domanda della stampa alzi il ditino e gli dici sta’ cosa…
            Poi ci racconti la faccia che fa e che risponde…

          • 26 Giugno 2015 in 16:57
            Permalink

            Ripeto: le pagliacciate le lascio fare ad altri. E anche il capopopolo

          • 26 Giugno 2015 in 13:45
            Permalink

            Dopo aver detto che il rigorista farlocco era Piazza? 😀

      • 26 Giugno 2015 in 13:23
        Permalink

        ci farà sapere con una nota sul sito?

  • 26 Giugno 2015 in 13:06
    Permalink

    Ragazzi su restiamo sulla terra . Non ci siamo gia’ illusi abbastanza? Pensiamo a organizzare bene la D , tanto solo quella ci resta.
    saluti.

    • 26 Giugno 2015 in 13:37
      Permalink

      Non mi pare che né io, né lei, né i nostri lettori siano chiamati ad organizzare bene la serie D. Sicché se c’è uno straccio di possibilità ancora da inseguire non si sta distraendo proprio nessuno. E ai Corrado’s che mi avevano deluso poiché mi era parso che volessero percorrere la scorciatoia della serie D con ripescaggio in C, se sul serio provano a sfruttare il mio assist, non posso che dire grazie.

      • 26 Giugno 2015 in 13:51
        Permalink

        Ma poi non ci vogliamo per nulla illudere…siamo ben consapevoli che partiamo da un esito negativo…se siamo bravi a convincere chi di dovere potrebbe divenire un si…e insomma…ora siamo noi a fare pressione sulla figc come fece qualcunaltro in passato..poi se non funziona…amen ce ne siam già fatti una ragione…

        vorrei far notare che i titoloni dei giornali stanno cambiando…

        la Juve PRENOTA Cerri…mica scrivono che Cerri è della Juve…insomma…poi magari ci finirebbe cmq…ma intanto c’è più prudenza…

        • 27 Giugno 2015 in 00:33
          Permalink

          Ah beh vedi come il duo è stato furbo….pochi mesi fa cerri non era pronto x il parma e x la A (prestiamolo al lanciano…tanto noi abbiamo cassano e un sacco di altri goleador……) ma ora è già pronto x la juve….che schifo ragazzi…sto ghirardi e sto leonardi non smettono mai di far contorcere le budella.
          (Ho semplificato molto…magari la juve lo gira in prestito ad altra squadra in B ma se se ne è accorta la juve del valore di cerri significa che qui a parma si è stati molto ottusi)

          • 27 Giugno 2015 in 01:00
            Permalink

            peraltro lanciano squadra iun netta orbita juve…

  • 26 Giugno 2015 in 13:13
    Permalink

    Si può rilevare la società nel fine settimana e poi annunciare il tutto lunedì?

  • 26 Giugno 2015 in 13:14
    Permalink

    prima di parlare di brescia ……..non ci sono prove verso i giocatori del brescia solo millantature…..cordialmente buon lavoro

    • 26 Giugno 2015 in 13:23
      Permalink

      stefano poi anche se sono coinvolti mica retrocedete nei dilettanti chi rischia è il catania le altre punti di penalizzazioni

      • 26 Giugno 2015 in 13:53
        Permalink

        Ricordiamoci che il Teramo è anchesso a forte rischio retrocessione…..per l’inchiesta di catanzaro

    • 26 Giugno 2015 in 13:25
      Permalink

      E magari confida nel lavoro della giustizia sportiva che dovrà fare il suo corso? Suvvia, lasci stare il politichese: ciò che sta venendo fuori nelle ultime ore mi pare abbastanza perché i bresciani (e non solo) inizino a preoccuparsi.

      • 26 Giugno 2015 in 13:29
        Permalink

        io sinceramente non mi preoccupo la reggiana non è coinvolta è piu squadre sono coinvolte e abbiamo possibilità di ripescaggio anche se sono contrario

      • 26 Giugno 2015 in 14:00
        Permalink

        mi / vi domando:
        come può configurarsi la responsabilità oggettiva (bs vs catania) se la frode non si e’ consumata ?
        al massimo puo esserci omessa denuncia…ma a quel punto pagano solo i giocatori.
        è corretto?
        grazie

    • 26 Giugno 2015 in 13:41
      Permalink

      Ancora bresciani qui a pontificare?
      Da manenti ci siete passati anche voi, mi meraviglia che ora siate così ringalluzziti, e non mi riferisco ai presunti illeciti ma alla società o pseudo tale. Comunque in bocca al lupo

      • 26 Giugno 2015 in 17:08
        Permalink

        non pontifico,però noi siamo più pragmatici:
        il falsario di Ospitaletto (alis Corioni) non ha venduto a Manenti …..non ha visto il denaro sul conto e lo ha cortesemente messo alla porta….poi forse aveva anche annusato la puzza che promanava dal figuro (non perchè non si lavava i capelli…)
        |

        • 26 Giugno 2015 in 18:52
          Permalink

          Anche Ghirardi e’ stato molto pragmatico

    • 26 Giugno 2015 in 14:10
      Permalink

      Intercettazioni telefoniche dove viene definito sicuro Caracciolo ed insicuro Budel, non millantature.

      • 26 Giugno 2015 in 15:56
        Permalink

        si ma se poi il reato non si concretizza?
        la società di cosa sarebbe responsabile?

        al limite paga il tesserato,no?

        • 26 Giugno 2015 in 16:26
          Permalink

          il club per responsabilità diretta e/o oggettiva

          • 26 Giugno 2015 in 17:22
            Permalink

            no Direttore.se il fatto non si concretizza al tesserato si imputa la mancata denuncia e si punisce con squalifica (regolamento su http://www.fgci.it).poi ovviamente siamo in Italia e ci sta che la giustizia sia amministrarta in maniera discrezionale.
            |

  • 26 Giugno 2015 in 13:20
    Permalink

    Direttore se Corrado molla anche questa “chanche” mi raccomando!!!! Fora dal bali, mo stavolta dabo’. Comunque….progetto Fenice tutta la vita.

    • 26 Giugno 2015 in 13:30
      Permalink

      Un po’ si è scavato la fossa da solo, un po’ è stato anche ostaggiato da tutti i media di Parma. Comunque vedremo la Fenice all’opera quando si tratterà di Lega Pro o B. La D la considero non un riscaldamento, ma quasi.

  • 26 Giugno 2015 in 13:22
    Permalink

    PREFERISCO CORRADO, ad una riunione di condominio dei cosidetti parmigiani. Se avesse voluto Barilla da solo poteva sostenere la
    squadra, ora si mettono in 8? un po di elemosina ciascuno e poi tanti
    galli nel pollaio,
    Allora io ci ho messo euro……. e dovete fare spesa da me……
    abbigliamento tecnico , non e che si va da un altro
    (con i prezzi che poi applica recupera tutto ) e cosi facendo
    per tutto il resto.
    Rimaniamo sempe con le mani legate e sempre magna che magna.
    Corrado ci ha messo la faccia e se non ha acquistato avra avuto i suoi motivi (ogni giorno usciva un debito nuovo).
    Corrado e’ il nuovo, tutto il resto e’ noia e sempre amici di amici
    e gente che deve finirla di farci credere, solo perche ci mettono il tappeto rosso, che loro si che sono seri, bravi ed in gamba.
    IO STO CON CORRADO

  • 26 Giugno 2015 in 13:34
    Permalink

    Ad ogni modo, il fatto che Corrado voglia illustrarci le sue intenzioni in un incontro pubblico, mi lascia immaginare che un affondo vero e proprio ce lo ha in cantiere. Non si rischia una seconda figuraccia, dopo quelle rimediata decidendo di fare all in sulla serie D come Domodossola, così giusto per….se ritorna ad alzarsi sui pedali con una certa prepotenza, e lo scopo di raggiungere la B come Bologna, è perché stavolta alla fuga ci crede sul serio. Con uno scatto alla Pantani, Corrado può fregare anche quelle società che ritenevano il Parma in crisi e ormai destinato alla D. Suvvia, uomo dei cinema, getti via la bandana e ci faccia sognare come ci faceva sognare il Pirata.

    • 26 Giugno 2015 in 13:47
      Permalink

      Io sfotterei di meno. Magari ci scappa veramente il miracolo. Chi lo sa.

    • 26 Giugno 2015 in 13:55
      Permalink

      Si in effetti qualsiasi cosa dica…direi che sarebbe interessante da ascoltare…significa che qualcosa da dire c’è…

    • 26 Giugno 2015 in 14:34
      Permalink

      ma non potrebbe essere una conferenza organizzata per spiegare come mai NON ha preso il parma?

      • 26 Giugno 2015 in 15:12
        Permalink

        Credo infatti che sia più facile per questo.
        Siccome scrivono tanti simone, per favore la prox volta inserisci iniziale del cognome. Grazie mille
        Cordialmente
        Gmajo

        • 26 Giugno 2015 in 16:01
          Permalink

          Quindi si è già fermato o è una tua intuizioneche parlerà solo del fatto che nkn ha presoil Parma?

          • 26 Giugno 2015 in 16:26
            Permalink

            Parlerà, come ha iscritto nell’evento pubblicato sulla sua pagina facebook, di passato, presente e futuro.

            Se l’Everest sarà conquistato parleranno dell’Everest; se no spiegheranno perché si sono fermati a 30 (anche se a me pare 29). E poi ci spiegheranno del perché siano così interessati anche alla D, dove, però, dovrebbero con fair play lasciare il posto all’altro soggetto che a suo tempo si fermò (perdendo tempo preziosissimo) quando la discesa in campo dei Corrado’s sembrava garantire la B.

            Cordialmente

            Gmajo

    • 26 Giugno 2015 in 14:41
      Permalink

      Seconda figuraccia?ma cosa stai dicendo?Corrado ha provato comprare il Parma offrendo soldi per il titolo sportivo e la copertura dei debiti e si parla in tutto di quasi 30 mln!Poi però giustamente ha mollato quando non gli hanno dato garanzie sulle cause future e sui contratti in essere. Sai da 30 a 60 cambia!

  • 26 Giugno 2015 in 13:43
    Permalink

    Non succede, ma se succede…vestiamo Majo da Papa e lo portiamo in pellegrinaggio a Fontanellato!!

    Io sono d’accordo che il salva Parma sarebbe una bella pagina di sport per il calcio malato, con l’immagine attuale la serie B è al pari della pubblica amministrazione italiana. Il tutto si manifesta tristemente in una frase intercettata maledettamente italiana, dove Delli Carri dice: “Capisci a me, eh eh eh”.

    #CorradoForPresident

  • 26 Giugno 2015 in 13:50
    Permalink

    Lugaresi, Sagramola pajas!!!!!!!Andate a prenderlvela nel culo la serie B e Defrel

  • 26 Giugno 2015 in 13:55
    Permalink

    Ho una sensazione strana che insieme a noi crolla l’intero calcio italiano… O saremo salvati insieme…

  • 26 Giugno 2015 in 14:14
    Permalink

    le immagini retoriche di stile ciclistico……dal rotorno in sella fantozziano del brehan al mortirolo di Baraldi ai giornali che svolazzano e i francesi che si incazzano , zazzarazaz zazzarazaz

    e tu che dici dobbiamo andare al cine, ma vai al cine vacci tu

  • 26 Giugno 2015 in 14:19
    Permalink

    completamente d’accordo con AAABBMORE26
    IO STO CON CORRADO

  • 26 Giugno 2015 in 14:25
    Permalink

    Per me Corrado dimostra già più serietà, rendendo l’incontro di domattina ufficialmente aperto a tutti, stampa inclusa.

    Che senso aveva inibire alla stampa l’incontro upi di ieri sera? Se partiamo già così………..

    • 26 Giugno 2015 in 15:20
      Permalink

      In effetti sono per la trasparenza, anche se si tratta di due tipologie differenti di incontro.
      Quello di iersera mi era stato descritto come privata assemblea di una costituenda società. Io l’avrei messa giù diversamente poiché anziché coinvolgere solo il tifo organizzato, sponsor e pochi privilegiati, avrei allargato la base a tutti

  • 26 Giugno 2015 in 14:36
    Permalink

    Qualcuno spiega bene com’è la storia dei 500 euro che i tifosi dovrebbero dare alla newco 1? È’ vera sta cosa oppure bufala?

      • 26 Giugno 2015 in 16:39
        Permalink

        Cosa che reputo molto assurda. E, al di là degli squisiti rapporti personali che ho con Marco ferrari che su questo punto la pensa in modo diametralmente opposto, Newco2 per me non sta nascendo con la dovuta trasparenza e apertura che dovrebbe avere un progetto con la finalità della partecipazione. basta ai soliti noti, al ccpc, ai boys, ai pochi fortunati (o sfortunati) che dovevano aderire entro le 10 di stamani, attraverso un meccanismo da venditori da due soldi (“l’occasione non si ripresenterà”). Tutto il processo di formazione dell’organismo popolare avrebbe dovuto essere trasparente e aperto e non carbonaro. L’effetto indesiderato è stata la nascita dell’espressione cocoon da me partorita, oltre a tutta una serie di luoghi comuni poi difficili da estirpare.

        Non si capisce perché alla formazione di un nuovo parma partecipato dovessero essere accolti solo coloro che erano iscritti a una lista, formata con le riunioni carbonare dei mesi scorsi. Personalmente esprimo il massimo disappunto. E poi, tatticamente, pur tenendo presente la centralità del progetto “newco2” per la riuscita di Parma Calcio 1913, io, fossi stato in Ferrari & C., sarei partito solo con Newco1 mettendo in campo gli otto super-industrialoni, così da zittire ogni minimo dubbio su consistenza e obiettivi. Del resto chi ha preso la parola in tempi lontani ha fatto danni incalcolabili in questo senso.

        Solo successivamente avrei avuto la magnanimità di coinvolgere la base, con newco2, opportunamente meglio strutturata e/o spiegata.

        Autogol comunicazionale, infine, il tenere la stampa lontana. Capisco, come mi è stato spiegato, che quella di ieri era una assemblea di una costituenda società privata, ma se la società privata comprende i pubblici tifosi e sostenitori di un club la pubblicità deve essere massima e non limitarsi al reportage, comunque ben sintetizzato da ParmaFans, di tifosi, senza il coinvolgimento di specialisti dell’informazione. Né sta in piedi l’esempio che mi era stato fatto, come se fossero aperti ai giornalisti i lavori di Newco1.

        Cordialmente

        Gmajo

        • 26 Giugno 2015 in 16:53
          Permalink

          A me non sembra assolutamente logico cominciare già Lunedi’ la raccolta soldi dell’azionariato popolare “newco2” se ancora non hanno in mano nulla! E si parla di un gruzzolo di 500 mila euro! (valutato poi il doppio…?!)
          questo mina un po’ la serietà del progetto………….
          se poi va male va restituito tutto

        • 26 Giugno 2015 in 17:22
          Permalink

          D’accordissimo, non capisco se sia stata la fretta ad esser cattiva consigliera oppure abbiano la stessa concezione dei tifosi che aveva Leonardi, ossia boys ccpc e stop.. A parma ci sono tanti cani sciolti o, comunque, gente iscritta che fa poco vita associativa. Peccato perchè concettualmente mi piace la newco 2. Mi sembrava comunque corretto dare al tifoso una fonte esauriente in modo che potesse farsi la sua idea

          • 26 Giugno 2015 in 17:35
            Permalink

            Appunto. Ma per farlo bisognava evitare il percorso carbonaro che ha portato alla esplosione del prodotto indesiderato “cocoon”

        • 26 Giugno 2015 in 17:23
          Permalink

          Concordo con lei Direttore, se si vuole fare azionariato popolare che sia popolare, non di pochi eletti! Dovevano usare un metodo comunicativo più aperto, pubblicizzando la cosa e non tenendola nascosta. Ad esempio il Real Oviedo rischiava di scomparire e hanno deciso di provare a salvare il club con un azionariato popolare ben pubblicizzato che infatti ha portato persone da 86 diversi paesi del mondo a comprare azioni della squadra, richiamando l’attenzioni di Carlos Slim, uno degli uomini più ricchi del mondo, che poi è diventato maggior azionista. Recentemente hanno fatto un aumento di capitale, un’azione costava circa 10 euro, e visto che il progetto mi piaceva ho aderito anche io visto anche il costo. Ora gli azionisti sono 13888 e provengono da 125 diversi stati del mondo. Adesso io non dico che bisogna farne un progetto mondiale, ma considerando che il Parma grazie ai successi degli anni passati è conosciuto in tutto il mondo se l’azionariato popolare si rendesse social e accessibile a tutti con cifre modeste (vista anche la solidità che avrebbe la newco1) sarebbe un bel risultato. Che poi parliamone, se il Real Oviedo (che non conoscevo minimamente) ha raggiunto questi numeri, considerando il seguito di tifosi parmigiani in indonesia e sud america e chissà magari un po’ di pubblicità di Piazza e perchè no utilizzare il marchio Barilla conosciuto nel mondo e la sua idea di mulino bianco, grande famiglia, per attirare persone interessate al calcio creando gruppi sui social network in cui da tutto il mondo si può parlare e conoscersi e dare idee, magari ne esce qualcosa di buono.. Certo sembra difficile da realizzare, ma secondo me non è irrealizzabile

          • 27 Giugno 2015 in 00:45
            Permalink

            Stupenda idea ma a parma c’è troppo odioso “fighettismo” (passatemi il neologismo) ,unito a puzza sotto al naso, perché si possa allargare così tanto la base dell azionariato popolare…come vedi già la comunicazione fa acqua da tutte le parti…peccato. …

  • 26 Giugno 2015 in 14:48
    Permalink

    Se Corrado non coglie l’opportunità e paciuga con progetti a basso profilo di serie D, allora: “CORRADO FORA DAL BALI”. Chi specula in modo meschino non è degno di presiedere e rappresentare la tifoseria parmigiana. Basta coi patron impresentabili e dei quali poi, col tempo, i tifosi si debbono vergognare!

    IL PARMA DEVE FINIRE IN MANO A GENTE SERIA!

    • 26 Giugno 2015 in 15:31
      Permalink

      E’ cio’ che Majo ha sempre sostenuto qua sopra e pure domani sera sicuramente ricordera’ a Corrado se quest’ultimo presentera’ il progetto per la D.
      Corrado fora dal Bali.

      • 26 Giugno 2015 in 15:33
        Permalink

        Corrado fora dai bali per la d, ma da sostenere per la b

        • 26 Giugno 2015 in 15:57
          Permalink

          Esattamente.
          Chissa’ se domani sera ufficializza l’avvenuta acquisizione societaria e la serie B.
          Chissa’….
          Se invece (come temo) presentera’ un (ennesimo a questo punto) progetto per la D, ti alzerai perentoreo dalla platea ben sapendo cio’ che dovrai dire e fare…

          • 26 Giugno 2015 in 16:03
            Permalink

            Io non ho bisogno di dar spettacolo. Non sono boni e manco velenoso o te…

      • 26 Giugno 2015 in 17:02
        Permalink

        Allora siamo perfettamente sintonizzati!

        Corrado si è messo in gioco per il Parma in B.
        Per il Parma in D avanti altri perchè Corrado si è ritirato al giro precedente.

        Lontano dal Parma chi abbandona ed abbassa il tiro.

        USANDO UNA DEFINIZIONE AMENA AL NOSTRO DIRETTORE: “CORRADO PER LA D NON E’ PIU’ IN TIRO”

  • 26 Giugno 2015 in 15:23
    Permalink

    In caso estremo di serie D, potrebbe essere una bella idea organizzare un amichevole contro il Rangers Glasgow, un amichevole tra due nobili decadute.

      • 26 Giugno 2015 in 18:53
        Permalink

        Chi paga l’aereo?…in entrambe i casi 🙂

    • 27 Giugno 2015 in 00:59
      Permalink

      Che è stato anche un preliminare di Champions, se la memoria non mi tradisce…

  • 26 Giugno 2015 in 15:58
    Permalink

    Gentile Direttore quando si saprà ( orientativamente ) la neosocietà prescelta per raccogliere l’eredità del Parma in D ? ( in caso non si realizzi ” la pazza idea” )

    • 26 Giugno 2015 in 16:02
      Permalink

      Entro i termini di iscrizione. Diciamo prox settimana a spanne

  • 26 Giugno 2015 in 16:03
    Permalink

    i criteri per i quali sarà scelta la nuova entità sportiva saranno resi noti ?

  • 26 Giugno 2015 in 16:10
    Permalink

    Direttore..novità per caso? ho letto che si sarebbe potuto sapere qualcosa dalla federazione piu o meno nel pomeriggio! Qualcuno mi può dire dove seguire se possibile la partita dei ragazzi oggi pomeriggio??

    • 26 Giugno 2015 in 16:20
      Permalink

      parmafanzine ha preannunciato una diretta periscope.

      Per le novità: nessuna nuova dopo l’sms della tarda mattinata di oggi di Corrado Senior che mi garantiva interesse per l’Everest e che fatto 30 tentano 31

      Cordialmente

      Gmajo

      • 26 Giugno 2015 in 16:22
        Permalink

        diretta periscope della conferenza di corrado?

        • 26 Giugno 2015 in 16:53
          Permalink

          No, della finale giovanissimi.

          Dell’incontro di Corrado differita su stadiotardini.it

  • 26 Giugno 2015 in 16:35
    Permalink

    Gabriele se Corrado ti ha detto che tentano a questo ppunto cosa o chi potrebbe mettersi contro questo per Corrado e un rigore a porta vuota in una finale mondiale

    • 26 Giugno 2015 in 17:22
      Permalink

      la figc, of course e tutti gli altri nemici residui

      • 26 Giugno 2015 in 17:37
        Permalink

        Unitamente alla restante montagna di quattrini…ovviamente…

  • 26 Giugno 2015 in 16:45
    Permalink

    Carissimo Gabriele son quel ragazzo che tifava Parma chè veniva dalla provincia di Torino e chè hai incontrato sul Gardeccia al Giro d Italia…sxo stia bene! Beh sè devo dirla tt tu l avevi detto che stò Ghirardi nn t piaceva! E devo dire che tristemente hai avuto ragione! Ma la domanda chè mi faccio ora chè il Parma ha, perso giocatori,centro sportivo e forse stadio…chi vorrà accollarsi il prezzo d un anonimo campionato d serie d col Pinerolo! ? Io da anni vorrei un impegno della famiglia Barilla chè per Parma nn ha fatto nulla e sarebbero gli ideali traghettatori d una rinascita immediata!Non mi fido d Corrado chi é? Un altro Ferrero? Piazza? Un giocatore d baseball cosa nésà d calcio! Sxo ritorneremo grandi perchè Parma merita il grande calcio e fà tristezza vedere che nessuno lo abbia voluto col paracadute x la B e nessuno si muova x la D….

    • 26 Giugno 2015 in 17:53
      Permalink

      Il paracadute per la B non è che fosse poi così garantito, visto il terrorismo dei giorni immediatamente precedenti da parte di tutte le società sul piede di guerra per dividerselo, al di là del Brescia, in odore di Infront, che voleva esser ripescato.

      Secondo me Corrado, che resto dell’idea che possa, attraverso la Pazza Idea riportare il Parma in B, si era fatto convincere dalla Figc di percorrere una scorciatoia grazie a un presunto ripescaggio in C dalla D. alle spalle ha un anziano signore dalle risorse simil-illimitate.

      Barilla, da solo, non farà nulla, ma è già tanto averlo coinvolto in syndacation con il resto della creme dell’imprenditoria locale, e senza il coordinamento dell’Upi.

      Piazza, come già comunicato nello spazio commenti di stadiotardini.it alcuni giorni fa si è ufficialmente ritirato.

      Grazie

      un abbraccio

      Gmajo

      • 26 Giugno 2015 in 18:23
        Permalink

        Majo scusami… ma che Corrado si sia lasciato convincere dalla Figc a mollare la B
        per la storia dei ripescaggi in C voglio sperare che sia solo una tua supposizione… perche’ se per caso te lo ha confermato lui stesso oltre ad essere una faccenda poco pulita dubito che gli permetterebbero di usufruire di questo “escamotage” per riottenere la B…. marceranno contro con ogni mezzo… a rigor di logica! non trovi?

        • 26 Giugno 2015 in 18:52
          Permalink

          E’ chiaro che la mia affermazione è un po’ spinta: ma la sostanza quella è.

  • 26 Giugno 2015 in 16:51
    Permalink

    Direttore chiami corrado

    • 26 Giugno 2015 in 17:46
      Permalink

      Scambiato sms alle 17.38. Risposta: “No news per il momento”

      Cordialmente

      Gmajo

      • 26 Giugno 2015 in 17:50
        Permalink

        Ottimista o pessimista.?

      • 26 Giugno 2015 in 20:21
        Permalink

        Scusa ma non ho capito una cosa sulla pazza idea: perche’ mai adesso le societa’ estere e i giocatori esclusi dalla curatela non dovrebbero cercare di rifarsi sul compratore? E i contratti a lungo termine?

  • 26 Giugno 2015 in 16:52
    Permalink

    Io dal mio piccolo chiedo:
    – chiarezza dei progetti a corto / medio / lungo termine da parte dei soggetti interessati;
    – voglio impegno, dedizione, diligenza da parte di chi si impegnerà a rifondare il Parma e a raggiungere gli obiettivi.

    Perché questa possa essere l’ultima ripartenza del Parma, per rispetto verso chi ha perso il posto di lavoro, la città e i cittadini.

    Grazie Majo per tenerci informati h24

  • 26 Giugno 2015 in 17:20
    Permalink

    VORREI SPECIFICARE CHE NELLA FENICE CI METTANO LA FACCIA
    PER MODO DI DIRE GUIDO BARILLA PIZZAROTTI DALLARA
    (NO PARMALAT)….SE POI ALLA RIUNIONE DI IERI SERA TI CHIEDONO 500 EURO COME ISCRIZIONE ALLA SOCIETA’
    (SI PARTE L’AUTOFINANZIAMENTO DA 500 EURO IN SU…)
    POSSO DIRE CHE MARCO FERRARI HA PESTATO UNA BELLA M….
    CHE CORRADO SIA JUVENTINO CHE CENTRA…GLI FACCIAMO
    CAMBIARE BANDIERA…IO STO CON CORRADO!!!
    MA SCANTATEVI UN PO’…..

    • 26 Giugno 2015 in 18:09
      Permalink

      Fai come credi ma occhio che Corrado dice ciò che la gente vuole sentire.. ricomprare i trofei, puntare in alto etc.. la storia dei 500 euro come dicevo non piace neppure a me ma credo sia sbagliato ridurre a quello tutto il progetto fenice, il discorso delle squadre giovanili affiliate al parma ad esempio mi sembra interessante. Scantarsi significa anche non berci con l’imbuto tutte le balle e le dichiarazioni di facciata come accadeva con Leonardi

  • 26 Giugno 2015 in 17:54
    Permalink

    So che non c entra una mazza ma avete sentito le dichiarazioni di lugaresi??????Ricorda l’omino Michelin: quando lo guardi da vicino mostra una dentizione aggressiva e riesce sempre a combinare guai. L’ex presidente del Parma era simpatico a tutti…”.

    • 26 Giugno 2015 in 18:02
      Permalink

      Eh, ma su quello io mi trovo d’accordo: in effetti Ghirardi, il Lega, era simpatico a tutti. Era anche consigliere di Lega… E il dg della Lega Brunelli era ospite fisso alle feste natalizie del Parma. Non so se questa sia normale prassi istituzionale

      Cordialmente

      Gmajo

  • 26 Giugno 2015 in 18:37
    Permalink

    Nei titoli scorrevoli elenco delle squadre di A e B su sky ci mettono in B…è un errore certo ma..come lo vogliamo vedere..
    Buon o cattivo auspicio?

    • 26 Giugno 2015 in 18:51
      Permalink

      Buono.

      E comunque non è un errore. A oggi il Parma è in B. L’affiliazione non è stata (ancora) revocata.

    • 26 Giugno 2015 in 21:17
      Permalink

      grande Paola, bel colpo!! che occhio di lince 🙂

  • 26 Giugno 2015 in 18:43
    Permalink

    Direttore, mi faccia luce… che potenzialità Ricci, che dovrebbe essere a capo della cordata? Su internet non riesco a trovare notizie, tranne che è l’ex patron di Tre Marie. E’ un tipo potente? O un pescetto tipo il panzone?

    • 26 Giugno 2015 in 18:51
      Permalink

      Il paragone non sussiste. E’ un ricco ottuagenario che di soldi ne ha parecchi. Poi se mi dici Barilla… beh, è un’altra cosa…

      • 26 Giugno 2015 in 18:56
        Permalink

        Ma di fatto il lavoro di Corrado in questo momento è di convincere l’ottuagenario a cacciare il cinquantello? No perchè mi pare di intuire che il problema risieda li, mi corregga se sbaglio

        Cordiali saluti

        • 26 Giugno 2015 in 18:59
          Permalink

          Assolutamente no. L’ottuagenario la pila ce la mette. O ce la dovrebbe mettere. Quella non mi è stata messa in forse. Il problema è convincere la FIGC a non rompere troppo le scatole…

          • 26 Giugno 2015 in 19:03
            Permalink

            Capisco allora l’ottimismo, venendo meno le potenziali cause o beghe giudiziarie forse all’ottuagenario potrebbe tornare la voglia di mettere il cinquantello. Come dargli torto del resto uno arriva a 80 anni bello pulito e poi va nei casini per colpa del Brescia o del Cesena

          • 26 Giugno 2015 in 19:06
            Permalink

            Ottuagenario? Andiamo bene…!

  • 26 Giugno 2015 in 19:06
    Permalink

    L’Avv. Maurizio Scaccabarozzi del Foro di Lecco, a tutela del calciatore Antonio Caracciolo (difensore del Brescia Calcio), in relazione alle notizie apparse su alcuni organi di stampa circa il presunto coinvolgimento del proprio assistito nell’inchiesta catanese denominata “Treni del gol”, ne evidenzia l’assoluta estraneità, precisando in particolare che il signor Caracciolo non è stato raggiunto da alcuna informativa di garanzia, né ha mai conosciuto o avuto rapporti con quanti allo stato appaiono coinvolti nella vicenda.

    Si diffidano pertanto organi di stampa dall’accostare il nome del signor Caracciolo a detta inchiesta, o dal rendere dichiarazioni diffamatorie e lesive della professionalità e onorabilità del giocatore che, anche in relazione a quanto sino ad ora apparso, provvederà a tutelarsi nelle opportune sedi.

  • 26 Giugno 2015 in 19:07
    Permalink

    grazie direttore se lo pubblichi

  • 26 Giugno 2015 in 19:27
    Permalink

    Comunque è vergognoso che quegli industriali che neglia anni scorsi hanno fiancheggiato e lodato l’operato di Ghirardi e Leonardi eleggendoli a “uno di loro” adesso sono gli stessi che vogliono passare per salvatori della patria…

  • 26 Giugno 2015 in 19:40
    Permalink

    Giovanissimi in finale! Dai Corrado fai di tutto per restare in B!!!!

  • 26 Giugno 2015 in 19:52
    Permalink

    Ma perchè adesso la FIGC sta rompendo le scatole al Parma se le condizioni ambientali non sono più le stesse di sette giorni fa? Capisco che prima c’era la necessità di salvare il Brescia, ma ora…? A danno di chi sarebbe un eventuale Parma in B dopo tutto ciò che sta venendo fuori a seguito dell’ennesimo scandalo legato alle partite truccate? Non capisco…

  • 26 Giugno 2015 in 19:57
    Permalink

    Assioma, la tua citazione di Paolo Conte, con tanto di zazzarazá, mi ha dato un momento di grande intesa con te. Beh però, stat miga illudor, l’intesa la’s ferma all’avochet d’Asti, mi am pies (o mej: i’m piasrisron) il dôni…a ghe mel!

  • 26 Giugno 2015 in 20:05
    Permalink

    Ma che cazzo, questi perorano l’azionariato popolare e poi indicono una riunione ad exludendum, aperta solo a pochi eletti?! Chi s’la vagon a torsla in tal cul, par chi m’ani tot veh, sincsent euro a chilor a ghia dag miga, acsì un’etra volta i’m ciamon si g’an bisogná!

  • 26 Giugno 2015 in 20:16
    Permalink

    Off topic: giovanissimi in Finale!!
    Battuto il Milan 2-1

    • 26 Giugno 2015 in 21:41
      Permalink

      Aaaaaaaaa Non ho parole BRAVISSIMI RAGAZZI IL PARMA SIETE VOI

  • 26 Giugno 2015 in 21:07
    Permalink

    Grazie x la risposta! Ma con Corrado chi sarà allenatore e direttore sportivo! Ricordo anche Ghirardi era d fede bianconera e credo nella casualità! Stabilità innanzitutto per la società e per i cittadini d Parma! Esiste una grande differenza tra un grande imprenditore e imprenditori tipografici Ferrero e Corrado! Vedremo cosa c riserverà. Il futuro sxo sia presto d nuovo in a! Vedrei bene. Dt Prandelli allenatore Zola Ds Pin portieri Carmignani sogno!?

  • 26 Giugno 2015 in 21:31
    Permalink

    Majo allora? News Corrado?

    • 26 Giugno 2015 in 21:57
      Permalink

      Ha iniziato a fare lo spiritoso… Quando mi risponderà seriamente ripiglieremo il discorso

      • 26 Giugno 2015 in 22:05
        Permalink

        Si vede che la cosa lo diverte…..
        Corrado è già il passato…fora dai Bali !!

      • 26 Giugno 2015 in 22:33
        Permalink

        Che significa fare dello spirito? Sono di buon umore perchè han fatto 31? O perchè non lo hanno fatto…dai che con quello che sta succedendo nel “mondo” almeno una bella notizia qui sarebbe già qualcosa..

        • 27 Giugno 2015 in 01:06
          Permalink

          Vedremo domattina. O stamattina visto che è già l’una. Ma un sms polemico dal padre (pazienza se fosse stato il virgulto) per dire che in federazione concederanno spareggi solo se al cospetto di una squadra forte come Parma 1913 l’ho trovato di pessimo gusto. Anche perché in ballo, con la pazza idea, non ci sono gli spareggi ma la serie b. Poi capisco che fossero al petitot dove hanno rassicurato che sti stan muovendo. Ma quell’sms se lo potevano risparmiare, visto che siamo in trepidante attesa di buone notizie

          Cordialmente

          Gmajo

          • 27 Giugno 2015 in 01:21
            Permalink

            Petitot? Non credo di aver capito..cmq vedremo..non ci conto ma un pochino ci spero…pochino..

          • 27 Giugno 2015 in 01:50
            Permalink

            Al petitot non sono stato. Quella battuta me l’ha mandata via sms corrado senior prima dell’incontro al quale non ho partecipato poiché a porte chiuse per i giornalisti

          • 27 Giugno 2015 in 01:43
            Permalink

            Direttore non ho capito la battuta di Corrado, davvero

          • 27 Giugno 2015 in 18:41
            Permalink

            Condivido al 100%…comportamento dei Corrado ingiustificabile

  • 26 Giugno 2015 in 22:08
    Permalink

    In che senso lo spiritoso? Che ha detto

  • 26 Giugno 2015 in 22:09
    Permalink

    Direttore nulla?

  • 26 Giugno 2015 in 22:31
    Permalink

    Come ha iniziato a fare lo spiritoso?? Non la prendono seriamente?

  • 26 Giugno 2015 in 23:09
    Permalink

    Direttore, ha avuto modo di leggere anche lei la notizia secondo cui la FIGC ha tolto la squalifica precedentemente inflitta all’ex AD del Parma Leonardi?!

    Dico….adesso è di nuovo abilitato a proseguire i suoi loschi affari, dopo tutto quello che ha fatto a Parma??

    • 27 Giugno 2015 in 01:03
      Permalink

      del resto era una squalifica comminata ingiustamente, visto che lui non era a.d.

  • 26 Giugno 2015 in 23:10
    Permalink

    Brutto segno Direttore.

  • 26 Giugno 2015 in 23:30
    Permalink

    ma cosa volete che corrado pensi all idea della b se la voleva la prendeva prima adesso sarebbe anche da stupidi avrebbe gia’ perso 4ml di eur con defrel……..fa il gentile con majo perche’ gli hai rotto le palle in precedenza………. ti tiene buono come si suol dire….in realta’ della grandiosa idea di majo(veramnte geniale !!!! con i sldi degli altri ) non l ha presa neppure in considerazione domani dira’ la sua scusa perche’ non ha preso il parma dando colpa a figcg e ai contratti futuri eccccc la realta’ non aveavno i soldi 80enne non ce li metteva……detto questo poi hanno pensato ripartiamo dalla lega pro senza debiti e senza spendere 30ml di eur con 5 ml dalla lega pro si hanno buone probabilita’ di andare in B discorso sensato da un punto di vista economico e senza tante grane se a majo non va bene amen prenderanno un altro alle relazioni con il pubblico e majo cerchera un lavoro che dopo tanti anni e’ ora

  • 26 Giugno 2015 in 23:43
    Permalink

    Corrado va bene solo se ha un progetto per la B PER UNA PRONTA RISALITA ma se vuole la D, CHE HA SEMPRE DISPREZZATO quella categoria è già prenotata dai MILLEPIEDI e dai pidocchi i così detti piuccion o tirchion, come preferite.A proposito di azionariato popolare ogni azione vale 500 euro e il minimo di azioni da acquistare sono 10. Le risulta Majo? So che c’è gente che pur di partecipare all’azionariato popolare si è già venduta la macchina, alcuni so che si vogliono vendere la casa.Le risulta Majo?

  • 27 Giugno 2015 in 02:42
    Permalink

    o diretto’ della sua bella idea sai cosa se ne fanno i corrados……vedra domani se gli interessa veramnete a parte che e’ una panzanata capirai se il giudice si mette a fare il cloun e a riaprire poi per cosa chi li ha 30 ml i corrados ? ma lasci li

    • 27 Giugno 2015 in 09:25
      Permalink

      Vedremo, appunto, il colore dei verdoni corradiani

  • 27 Giugno 2015 in 04:02
    Permalink

    Direttore ma il cosiddetto ottuagenario è Ricci ?

  • 27 Giugno 2015 in 08:20
    Permalink

    le azioni valgono 500 euro..non c’e’ un minimo…200 euro subito 300 euro fra 10 gg…poi se non hanno l’affiliazione ti rendono i soldi…prima di scrivere cavolate e spargere m…forse é meglio informarsi…bastava telefonare all’avvocato…ma tanto voi siete i corrado.s boys…ma ci sta…prima aspettavate il bonifico di manenti

    • 27 Giugno 2015 in 09:21
      Permalink

      Voi chi?
      Ma quanto cazzo siete ridicoli con queste insulse divisioni!
      Resta il fatto che newco2 è stata veicolata molto male, in modo non trasparente e piuttosto carbonaro. Sarà anche il vero punto di forza del progetto, come sostiene Ferrari, ma fin dall’inizio non si sono certo mossi bene con riunioni coi soliti noti tenute dai cocoon.
      È assurdo che si sia appreso delle modalità di iscrizione solo dal volonteroso resoconto di parmafans e che il numero di telefono dell’avvocato piva non ce l’avesse nessuno (manco il dg)..,
      Gmajo

  • 27 Giugno 2015 in 08:44
    Permalink

    interessante articolo sulla gazzetta dello sport di stamane sulla nascita del parma calcio 1913 con partenza dalla D, Nevio scala presidente e gruppo di imprenditori alle spalle.

    • 27 Giugno 2015 in 09:13
      Permalink

      C’è qualche cosa di nuovo rispetto a quel che si sa ?

      • 27 Giugno 2015 in 09:30
        Permalink

        Ah beh….se questa domanda la fai tu….
        Ok…speriamo nella legapro o lasciamo perdere e aspettiamo rassegnati la D?

      • 27 Giugno 2015 in 10:01
        Permalink

        Nessuna traccia di questa…
        https://www.youtube.com/watch?v=wv6XLKBanlI
        ….e questa gia’ mi sembra una gran bella notizia…
        Dettagliato risalto inveece a cio che si configurera0 lunedi’ dal notaio…Barilla,Dallara ed altri con presidente Scala piu’ il coinvolgimento dei tifosi in una parte di sovvenzionamento.
        Gia’ un bel budget definito. Pare appunto un gran bel proettino.
        Cio’ che finora’ e’ mancato.

          • 27 Giugno 2015 in 10:25
            Permalink

            Sboronello sfrontatello sfigurello sbirulinello il tuo putrido fetore esala da ogni articolo del sito.ci hai preannunciato ieri il tuo prematuro e malaugurato addio,raggiunto lo scopo al fin di vedere il “derby” Parma Imolese, o non ricordo cos’altro. Bene: non ti rimpiangera’ nessuno. Ricordati però che chi gode del male altrui, lo avoca a sé. Vivi sereno quindi. …nella tua tristezza e solitudine.nel tuo squallore da topo di fogna. Cercerai conforto e comprensione un giorno, ma non ne avrai da nessuno. Goditi Saputo finché lo avrai e non romperci più i coglioni. Riposa in pace. P.s. olympique Marsiglia anno 1999….

  • 27 Giugno 2015 in 10:18
    Permalink

    Sarà un’estate rovente per federazione e lega. La faccenda dei treni del goal farà riscrivere la classifica della B, perché il presidente del Catania e’ stato preso sul fatto ed i riscontri coinvolgono almeno 5 o 6 squadre, ad oggi. Nulla esclude che ci sia ancora altro materiale che gli inquirenti debbano ancora esaminare. Oltretutto c’è anche l’inchiesta di Catanzaro su partite combinate in lega pro.
    Una nuova società’ calcistica con proprietà affidabile ed espressione di una piazza ormai storica quale Parma dovrebbe essere presa in seria considerazione da chi governa il calcio italiano.
    Sarebbe controproducente e dannoso per lega e Federazione non avere il nuovo Parma nei campionati professionistici.

  • 27 Giugno 2015 in 10:42
    Permalink

    Mi sembra di capire che i corrado ‘s non ti hanno più fatto sapere niente giusto direttore?

      • 27 Giugno 2015 in 11:06
        Permalink

        Una cosa è certa per me. Corrado ci porta in B
        o se ne va..abbiamo già chi ci porta in D!!!
        Persone che si sono preparate per questo senza sbandierare “abbondanze” e miracolistici interventi

  • 27 Giugno 2015 in 10:52
    Permalink

    Salve Gabriele vorrei chiederle si potrebbe fare una legge per tutelare i dipendenti quando c’è un fallimento ?? perchè a me dispiace per i vostri dipendenti perchè c’e gente che ha perso il lavoro eccettera, si potrebbe esempio che invece di svincolare i giocatori si vendessero è i soldi coprono i debiti almeno verso i dipendenti?? so che è una fantasia ma io penso sempre ai dipendenti non c’e gioia di un fallimento quando una persona perde il posto di lavoro

    • 27 Giugno 2015 in 15:27
      Permalink

      Sarebbe sacrosanto. Non solo per i dipendenti, ma anche (e mi verrebbe da dire soprattutto, essendo i più vessati) per i fornitori e altri creditori dell’indotto. Tutta gente che lo piglia in quel posto…

      • 27 Giugno 2015 in 16:35
        Permalink

        MI fa piacere che le piace la mia idea anche perché comprare un giocatore da una squadra fallita e come essere un avvoltoio

  • 27 Giugno 2015 in 10:55
    Permalink

    beh a sto punto sapremo nel giro di mezzora…

  • 27 Giugno 2015 in 10:57
    Permalink

    Eccolo:-
    http://bologna.repubblica.it/sport/campionato-locale/calcio/classifica/Serie%20D/CNDD/
    Questo dovrebbe essere il girone. Senza il Rimini salito in lega pro, il Fidenza retrocesso assiame a non so chi altro e col Ravenna e Forli’.
    Gran bel girone quindi con diversi incontri tutti qua’ attorno.
    Girone comunque non facile…assieme al Piacenza e al Delta che vorranno fare bene occhio al Forli’ reduce da una retrocessione rocambolesca che ancora brucia….di altro non saprei..
    L’imolese non ha mai combinato granche’, il Mezzolara perdendo Bazzani (ha smesso) ha perso parecchio, il Ravenna non pare avere energie per tentare un doppio salto…staremo a vedere, le novita’ potrebbero non mancare.
    Ce’e’ una juventus pure qui…ma e’ la fortis….
    Bel girone comunque.

    • 27 Giugno 2015 in 14:44
      Permalink

      Stupidello fatti curare da uno psichiatra per la tua nevrosi ossessivo-compulsiva. …magari la lega i 51000 euro di Defrel li gira a te,MASTURBELLO SEGARELLO

  • 27 Giugno 2015 in 11:01
    Permalink

    comunque il catania e Messina non rischiano i dilettanti ma molto di più RADIAZIONE AHAHAH

    • 27 Giugno 2015 in 14:39
      Permalink

      Fai mettere i maxischermi anche per i ripescaggi nella tua città solare, così l’esito sarà scontato…

      • 27 Giugno 2015 in 16:16
        Permalink

        non sono poveretto come te che spera nei ripescaggi io in b con i ripescaggi non c voglio andare

        • 27 Giugno 2015 in 17:14
          Permalink

          non ci arrivi proprio…QI zero

  • 27 Giugno 2015 in 11:58
    Permalink

    Gabriele solidarietà per come sei stato trattato dagli arroganti!
    Purtroppo l’ignoranza porta a maleducazione.

      • 27 Giugno 2015 in 14:30
        Permalink

        Stamattina non ho potuto seguire come è andata la faccenda ma -se è andata come intuisco- mi unisco alle parole di solidarietà nei tuoi confronti! Gli anziani direbbero che succede cosi a far del bene agli asini…non bastano i soldi x essere signori…e i Corrado proprio non lo sono! Meglio perderli che trovarli!
        Buon lavoro Majo e grazie di averci provato. .hai fatto tutto il possibile…la colpa della non realizzazione della pazza idea è tutta loro e sono stati smascherati…immagino gli roda parecchio…
        Ora speriamo che la Fenice realizzi il progetto x la D

  • 27 Giugno 2015 in 12:00
    Permalink

    Allora è serie B, serie B come “Bisogna che abbia capito male perchè Corrado ha detto che si ritira”…ottimo fiuto!

  • 27 Giugno 2015 in 12:03
    Permalink

    corrado pagliaccio altro che b.fa la conferenza per dire che si toglie pure dalla d e ha anche il coraggio di attacarla majo. lei che era stato l unico a dargli spazio.corrado peggio di ghirardi ,corrado fora dal bali

  • 27 Giugno 2015 in 12:24
    Permalink

    Che PORCATA non concedere il tardini a corrado….
    Un bell intreccio politica e poteri economici cittadini
    Un vero schifo!!!
    Io nn faccio il tifo x nessuno ma cosi nn va
    ora se questa cordata si rileva come molti presupposti lasciano pensare un progetto x vivacchiare nei bassifondi
    chi dibbiamo ringraziare?

    Pensate il parma in legapro non bastano piu’ 2.5M aumento di capitale di 5M x mantenere la stessa percentuale i piccoli azionisti devono sborsare il prossimo anno il doppio
    E’ sostenibile tutto questo?

    Mettiamo poi che si vada in B le spese aumentano ora glu azionisti di maggioranza saranno dispisti ad investire ancora????

    Aspetto di essere smentito almeno dalle parole la prossima settimana ma i miei dubbi aumenrano…..

    E nn penso che corrado in un futuro sia dispisto ad intervenire dopo questo comportamento squallido

    Ora dovete metterci amore deteminazione e TANTI SOLDI!

  • 27 Giugno 2015 in 12:27
    Permalink

    Giovanni Corrado alla conferenza stampa ha portato giustificazioni risibili. penso si siano fatti una gran bella pubblicità a costo quasi zero . bravi loro. ma per il progetto lasciamo stare . probabilmente non avevano nemmeno i 22/25 milioni che servivano per acquistare il parma in B.

    • 27 Giugno 2015 in 14:33
      Permalink

      Gran bella pubblicità in città . ..complimenti…e poi dopo tanti paroloni contro l upi…che faccia di bronzo

    • 27 Giugno 2015 in 15:19
      Permalink

      A costo Zero ma cosa dici???
      Pubblucita’ quale?
      N’e ha bisogno?
      Dai siamo seri
      e nn diciamo cazzate

  • 27 Giugno 2015 in 12:38
    Permalink

    News dalla riunione a Villa Ducale?

  • 27 Giugno 2015 in 13:22
    Permalink

    Ho letto le dichiarazioni dei corrado alla conferenza.. Neanche un accenno a piazza idea.. Come se lo spiega?

    • 27 Giugno 2015 in 14:09
      Permalink

      l’ha fatto, l’ha fatto… Adesso è una barzelletta…

      • 27 Giugno 2015 in 14:10
        Permalink

        …forse lo era pure prima….

        • 27 Giugno 2015 in 14:45
          Permalink

          Peccato che quando le spari tu non ride nessuno, BECCHINELLO

      • 27 Giugno 2015 in 15:21
        Permalink

        La pazza idea nn aveva senso zero tempi
        stessi problemi

        • 27 Giugno 2015 in 15:25
          Permalink

          Ha più senso persino rispetto ai supposti ripescaggi.

          E allora, se era una barzelletta, perché non dirmelo prima illudendo me, e gli oltre 5.000 visitatori unici quotidiani di stadiotardini.it, della fattibilità? Anziché mandare SMS dicendo che avevano fatto 30 e provavano a fare 31 dovevano dirmi direttamente: Majo non spari cazzate, oppure Majo tieniti il cavallo di troia. Cosa che non hanno mai fatto con me in privato, salvo poi dirlo in conferenza stampa… E poi si lamentano se io al telefono non gli dico prima di una trasmissione che sono deluso…

          Saluti

          Gmajo

          • 27 Giugno 2015 in 15:36
            Permalink

            E’ facile alle illusioni lei che dice di nn farsi illudere.
            Basta ragionare….
            chi diceva a inizio mese che i tempi strigevano erano pochi?
            E ora improvvisamente c’e’ tempo?
            In un giono iscrizzione si risolve tutto quello che nn si e’ riusciro a fare in mesi?
            E’ un sogno al quale anche io mi sono agrappato ma un sogno.
            E’ tutti questi attacchi mi sembrano ingenerosi e privi di senso.
            mo ora penso sia meglio seguire come evolve la nascira del nuovo parma e periamo bene

  • 27 Giugno 2015 in 13:39
    Permalink

    A pelle mi sembra che la probabile mancata concessione del Tardini sia in realtà un pretesto per abbandonare il progetto D. Leggendo un po’ la cronaca live della conferenza stampa ho avuto l’impressione che i Corrado’s facessero un po’ troppo le vittime. Ma è solo una sensazione.

    • 27 Giugno 2015 in 14:46
      Permalink

      no, davvero? ma pensa, avrei detto che sarebbero arrivati armi e bagagli a dire che “la pazza idea” non era poi così pazza…
      per favore, facciamola finita, una volta per tutte, con i Corrado’s, la pazza idea e altre fantastorie
      Oltretutto, convocando la conferenza a Villa Ducale, noto quartier generale del povero Gaetano Valenza, si poteva pensare che finisse diversamente?

      • 27 Giugno 2015 in 18:54
        Permalink

        Sì ma cosa c’entra con quello che ho scritto? Io sto dicendo che i Corrado si sono ritirati da un progetto di serie D. E penso che abbiano usato come strategia di uscita prima il dire che avrebbero deciso i tifosi (in che modo, scusate? Con un sondaggio sulla Gazza? Con un giro di sms?) e poi con la storia del Tardini. È stata una strategia di immagine. Punto.

  • 27 Giugno 2015 in 14:29
    Permalink

    Corrado ciarlatano buffone

    • 27 Giugno 2015 in 14:37
      Permalink

      Se cosi è, meglio averlo scoperto in tempo invece che dopo molti anni come col “magico “duo

  • 27 Giugno 2015 in 14:34
    Permalink

    A questo il Parma interessa quanto a me interessa la moda. Sostenuto a tempo debito, ora sparire. Majo, quando e se possibile ci parli delle sue impressioni sul futuro prossimo.

  • 27 Giugno 2015 in 14:35
    Permalink

    ho visto quasi tutto lo streaming su parmafanzine…Majo mi spiace come è stato trattato

      • 27 Giugno 2015 in 15:16
        Permalink

        Non possiamo aver il video pure qua?

  • 27 Giugno 2015 in 15:28
    Permalink

    Siete ridicoli
    un minimo obbiettivi no?
    Si fanno solo illazioni teoremi
    si tira merda si uno cosi senza uno steaccio di prova

    Lui i nomi li ha fatti vediamo se qualcuno smentisce

    Tutti invece parlano senza prove e riportare nomi e fatti….

    Questa e’ serieta’?

    Spero soli che i nuovi investano seriamente x farci tornare nel calcio che conta.

    Il mio supporto nn manchera

  • 27 Giugno 2015 in 15:33
    Permalink

    Qualcuno può ,se non fare un riassunto,inserire un link dove ci sia la conferenza di Corrado,non ho troppa voglia di guardarmi due ore e mezzo di ciarlatanate!Grazie

    • 27 Giugno 2015 in 15:36
      Permalink

      Pian pianino stiamo pubblicando i video. Trattandosi di un lungo show (magari proiettabile a The Space) ci vorrà un tot di tempo per caricarli… Portate pazienza…

      • 27 Giugno 2015 in 15:37
        Permalink

        Lei nn sfigurerebbe 🙂

    • 27 Giugno 2015 in 15:41
      Permalink

      Si ma nn e’ carino postare qui il link
      cerca e vedrai che trovi tutto

  • 27 Giugno 2015 in 15:35
    Permalink

    Scusate il mio italiano ma sono anni che non scrivo in italiano.

    Anche se la sua idea, sig. Majo, era una ‘long shot’ non sarebbe stata una barzelletta se il ricevente dell’idea non fosse una barzelletta come il sig. Corradi. Uno con i soldi ci poteva pure provare…

    Spero che lei ci terra informati in futuro dell’ Parma in D, altrimenti perderei ogni contatto.

    Grazie,
    Steve

    • 27 Giugno 2015 in 15:39
      Permalink

      E si uno con i soldi e’ noto che li sputtana

  • 27 Giugno 2015 in 15:43
    Permalink

    Mi scuso se il mio atteggiamento puo risultare offensivo nn e’ mia intenzione

  • 27 Giugno 2015 in 15:51
    Permalink

    Guardo all orizzonte ma nn vedo altro che nebbia
    nn basta dire Barilla ecc… e siamo gia in legapro serve competenza ds e fare un mercato senza tempo un allenatore…
    due figure essenziali ma di categoria e vincenti…..
    non so voi ma io nn sono tranquillo
    come nn lo sono x il futuro nn avendo visto un programma con obbiettivi e spero d vederlo la prossima settimana
    E x tornare in B ci vogliono competenza soldi e fortuna

    • 27 Giugno 2015 in 16:30
      Permalink

      Tutto vero ma insomma….calma…questi vanno dal notaio lunedi’…a seguire immagino capitera’ quel che dici.
      Scala gli allenatori e i ds li conosce (pure per ste’ categorie), certo i tempi sono stretti e bisogna fare tutto partendo da zero ma ce la possono fare.
      Bisognera’ trovare pure una sede di allenamento adatta…Collecchio mi sa tanto che sara’ destinato ad spitare migranti se le cose non cambiano…

    • 27 Giugno 2015 in 19:02
      Permalink

      Invece con Corrado stavamo tranquilli…..si è visto stamattina come sono stati leali con Majo e quanto siano signori …

  • 27 Giugno 2015 in 15:59
    Permalink

    Gabriele io in tempi non sospetti ti avevo detto che li conoscevo e che potendo scegliere li avrei schivati…. hai capito il perchè…..

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI