L’ASSESSORE MARANI “OFFRE” L’EXIT STRATEGY AI CORRADO’S: “IL COMUNE CI NEGA IL TARDINI…” – I video della Conferenza Stampa a Villa Ducale

L’ASSESSORE MARANI “OFFRE” L’EXIT STRATEGY AI CORRADO’S: “IL COMUNE CI NEGA IL TARDINI…” – I video della Conferenza Stampa a Villa Ducale

1^ PARTE

2^ PARTE

3^ PARTE

4^ PARTE

5^ PARTE

LE INTERVISTE PRE-INCONTRO

L’ARRIVO DEI CORRADO’S A VILLA DUCALE

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

194 pensieri riguardo “L’ASSESSORE MARANI “OFFRE” L’EXIT STRATEGY AI CORRADO’S: “IL COMUNE CI NEGA IL TARDINI…” – I video della Conferenza Stampa a Villa Ducale

  • 27 Giugno 2015 in 15:30
    Permalink

    È UN COMPLOTTO!!11!’ SKANTALO!!111 È LA MAFIA!!

    Seriamente.. Corrado basta farti pubblicità col Parma. Hai colto la palla al balzo per ritirarti e passare come la vittima (se non il martire) della situazione: mi ricordi tanto qualcuno… Fora dai bali e non farti più sentire: faremo a meno di te e di tuo figlio. Due chiacchieroni bianconeri

    • 27 Giugno 2015 in 15:42
      Permalink

      Si è **** Il comune vuole dare lo stadio agli amici degli amici e gli amici degli amici sono i MILLEPIEDI. Corrado caro Ludovico è la vittima e quindi fora dal bali vacci tu.

      • 27 Giugno 2015 in 15:47
        Permalink

        Gentile Velenoso,

        l’espressione da lei usata è passibile di querela. Pertanto è stata cancellata. La invito a non utilizzarla più, anche perché certe accuse non provate io non posso ospitarle. Quindi ogni ulteriore e reiterato successivo intervento finirà direttamente nel cestino.

        Saluti

        Gmajo

        • 27 Giugno 2015 in 16:11
          Permalink

          ma Velenoso è sempre cosi simpatico??? bah che gente c’è in giro comunque bisogna sempre stare attenti alle calunnie perchè dopo sono guai

    • 29 Giugno 2015 in 15:20
      Permalink

      I SOLITI PRE-GIUDIZI E LE SOLITE FACILI CONCLUSIONI DA SAPIENTONI…VI É QUALCHE PROVA CHE CORRADO NON SIA ADEGUATO AD ESSERE IL NUOVO PADRONE DEL PARMA? DA COME PARLATE, SIETE SICURISSIMI DELLA CORDATA PARMA1913…INTANTO DI QUESTE CORDATE NON SI É MAI VISTA LA FACCIA, ALMENO CON QUESTO VIDEO DI YOUTUBE CI SI É POTUTO UN MINIMO FARE L’IDEA DI COME PENSANO E COSA AVREBBERO VOLUTO FARE….MA GLI ALTRI? I TIFOSI NON SANNO NIENTE, TANTO CI PENSANO LORO A TE, NON DEVI CAPIRE, NON DEVI SAPERE….CREDO SI VADA TROPPO A SIMPATIE O EMPATIE DEL TIPO ” IL FIGLIO DI CORRADO PRESUNTUOSO ECC…”, A ME É PARSO MOLTO IN GAMBA INVECE ANCHE SE HA UN MODO TELEVISIVO STILE VIP, MA QUAL’É IL PROBLEMA, CI METTIAMO AD ANALIZZARE QUESTE STUPIDATE ADESSO? AVETE SENTITO QUELLO CHE HANNO DETTO? NEL PASSAGGIO RELATIVO ALLA VISURA IN DATA ROOM LA,CORDATA PIAZZA COME POTEVA ORGANIZZARSI PER TEMPO COME CONTRARIAMENTE HANNO FATTO MAGICO PARMA GIORNI PRIMA …BISOGNA FARGLI I COMPLIMENTI PER L’INCONTRO…GRAZIE A CORRADO, VEDREMO SE POTREMO FARE ALTRETTANTI COMPLIMENTI A PARMA 1913 DA TIFOSO LO SPERO PROPRIO…PIANTATELA DI FARE I FENOMENI DA BARACCONE E SPARARE CAVOLATE SOLO PER DARE ARIA AI DENTI….!!!

  • 27 Giugno 2015 in 15:30
    Permalink

    In principio furono le passività maturate e i contratti futuri…ora è il turno dello stadio. Ma non è più semplice dire la verità una volta e per tutte invece che arrampicarsi continuamente sugli specchi? È stata molto più dignitosa l’uscita di scena di Piazza, se permettete…

  • 27 Giugno 2015 in 15:34
    Permalink

    Dopo oggi ho cambiato ideaZ Corrado è’ un buffone. Io sto con Barilla e non vedo l’ora di sottoscrivere 500 euro di azioni.

    • 27 Giugno 2015 in 15:46
      Permalink

      Andrea guarda che con 500 euro prendi solo un azione, prendine almeno 100. IO NON NE PRENDO NEMMENO UNA preferisci dare quella cifra a chi nel Parma è rimasto senza lavoro. Stai con Barilla guarda negli ingredienti c’è il grasso di palma

  • 27 Giugno 2015 in 15:38
    Permalink

    Bosi nega: “Da mesi alcuni stanno lavorando concretamente alla D”.

    E quindi? Solo per questo bisogna favorirli? Io andrò al Tardini e in trasferta sempre e comunque, però questo comportamento è riprovevole.

  • 27 Giugno 2015 in 15:39
    Permalink

    Come immaginavo è’ una frottola colossale che l’assessore Marani ha negato lo stadio a Corrado. Questa è’ la balla che Corrado ha usato per togliersi anche dalla D. Buffone. Poi non si attacca così un giornalista…. caduta di stile che un presidente serio non avrebbe mai fatto. Mi sembrava di rivedere Manenti e Alborghetti

      • 27 Giugno 2015 in 15:53
        Permalink

        Ok.si ricomincia. Tanto l’osservatore gufatore -esperto del CND- già c’è. …,TESTATERDELLO MOZZARELLO

    • 27 Giugno 2015 in 16:27
      Permalink

      Marani che smentisca pubblicamente
      se lo fara vediamo cosa dice corrado…..
      ma fino a che nessuno smentisce questabe la verita’ e le tue cazzate
      se uno ritiene di essere stato danneggiati o in disaccordi con qualcuno perche’ nn puo farsi valere?
      Giornalista e’ percaso sinonimo di verita’ entita superiore moralita ecc… e nn mi riferisco a nessuno in particolare
      dico solo che siamo uomini nn naconduamoci dietro a etichette giornalusta professore dottore ecc…..

  • 27 Giugno 2015 in 15:47
    Permalink

    bene meglio cosi adesso non criticheremo marani spero ci ha salvato !!!!! e la super idea di majo dove e finita manco l hanno pèresa in considerazione

  • 27 Giugno 2015 in 15:50
    Permalink

    Direttone, ma si sanno i nomi della newco 2?

    • 27 Giugno 2015 in 16:04
      Permalink

      Della Newco2 preferisco non parlare… Si sa mai che poi anche loro, alla prima occasione, mi mettano all’indice, viste le critiche che ho mosso…

      Scherzi a parte non li so. Anche perché se Newco2 tiene la stampa lontano dal progetto e fa conferenze carbonare impedisce alla gente di costruirsi una corretta opinione, offrendo il fianco ai Caudillo’s populisti di turno…

  • 27 Giugno 2015 in 15:51
    Permalink

    caro Gabriele la sosterrò, I Corrado’s hanno confermato i miei sospetti. Persone che hanno avuto una pubblicità enorme in questo mese a costo quasi zero.
    ma davvero crediamo che questi volevano il bene del Parma. almeno Piazza ha avuto lo stile e la classe di non sparare certe idiozie. ma Piazza infatti non ha bisogno di pubblicità. questi si
    forza Majo e grazie del suo prezioso lavoro

    • 27 Giugno 2015 in 16:53
      Permalink

      Quale pubblicita’ e quale costo zer

  • 27 Giugno 2015 in 15:53
    Permalink

    Direttore dovremmo proporla come strumento scientifico, il Majotest, o come unità di misura, i Majometri, per vedere lo spessore del personaggio che abbiamo di fronte.
    A parte gli scherzi, solidarietà per essere stato di nuovo attaccato tutti vs uno in pubblica assemblea.

    • 27 Giugno 2015 in 16:01
      Permalink

      Grazie, ormai ci ho fatto il callo…

      Piuttosto sono preoccupato per la clacque… Le lezioni, evidentemente, non servono…

    • 27 Giugno 2015 in 16:21
      Permalink

      Lo stesso che lo sosteneva x la B
      veramemte un filosofia impeccabile

  • 27 Giugno 2015 in 15:55
    Permalink

    Ma stiamo scherzando???? ma poi la società la gestiva lui in prima persona o il figlio? Abbiamo già visto come è finita quando mamma pasotti ha voluto regalare il giocattolino al bimbo Tom…. Grazie ma abbiamo già dato!!!! E per il discorso politico secondo voi il comune a pari condizioni di budget non favorisce una cordata che a Parma ha migliaia di posti di lavoro ad una che ha due cinema e neanche di proprietà ….. Siamo seri suvvia ….

    • 27 Giugno 2015 in 16:19
      Permalink

      Ora se un figlio e’ cretino lo sono tutti se uno e’ manenti lo sono tutti tranne quelli sponsorizzati…..
      cosa sono questi discorsi seri?
      Non so se fosse stato meglio Coerado o la cordata attuale
      Quello che so e’ che insinuando attaccandi cosi nn ha senso

  • 27 Giugno 2015 in 15:55
    Permalink

    Io non gli darei credito per motivi biologici, puoi avere tutte le belle idee che vuoi ma se la tua maggiore fonte di denaro ha 80 anni non è che puoi fare un progetto di 10 anni, magari vivrà 120 anni lucidamente ma ad 80 anni non ti fanno nemmeno un prestito in banca per 3 anni, immaginiamoci un progetto di questo tipo… se tra 10 mesi cade dalle scale e si rompe un femore cosa facciamo?

  • 27 Giugno 2015 in 15:58
    Permalink

    Gabriele mi puoi dire quali sono i progetti e ambizioni di Barilla e compagni sia per la d ripescaggio e futuro grazie

    • 27 Giugno 2015 in 16:00
      Permalink

      Aspetta mercoledì, quando saranno gli stessi protagonisti a farlo

  • 27 Giugno 2015 in 16:04
    Permalink

    Bosi ammette che hanno scritto la lettera di raccomandazione a favore di Parma 1913. Quindi Corrado non ha torto quando si lamenta nei fatti di essere strato estromesso dai giochi. Vi chiedo: se fosse accaduto l’opposto, non vi sareste scandalizzati? Una decisione del genere va presa con trasparenza al momento giusto, invece era già tutto predisposto…

    • 27 Giugno 2015 in 16:42
      Permalink

      Non è una lettera di raccomandazione, ma una procedura prevista per l’iscrizione. E chi si è mosso per tempo per la D l’ha richiesta illustrando un progetto.

      • 27 Giugno 2015 in 20:34
        Permalink

        dalle ultime notizie pare che per contro, il progetto concorrente chi di dovere non l’ha voluto vedere e/o ascoltare, negando a priori la disponibilita’ del tardini e rendendo quindi impossibile l’affiliazione. Se per lei e’ correttezza…

        • 27 Giugno 2015 in 21:08
          Permalink

          Questa è la campana di corrado. Secondo cui, ad esempio, i debiti sportivi sono stati inseriti solo il 2 giugno. Mentre la Curatela a me stragiura che cci fossero fin dall’inizio. Io avevo dato fiducia, in questo, ai Corrado, provocando l’amarezza della procedura. Che ti devo dire? Ognuno tira l’acqua al suo mulino: io cerco di raccontare le cose con onestà ed equilibrio divincolandomi alla belle e meglio tra una serie di informazioni contrastanti cercando di azzeccare la strada giusta.

          Cordialmente

          Gmajo

          • 27 Giugno 2015 in 21:32
            Permalink

            Majo, grazie per la tua risposta e ti dico che io sono dalla tua parte per molte questioni… tra cui le insinuazioni che si sono fatte oggi, e ti esprimo piena solidarieta’. Ma se Marani per davvero quel pc e la bocca non gliel’ha fatta aprire perche’ valutare il progetto era solo una “perdita di tempo” allora ti dico che non ci siamo.

          • 27 Giugno 2015 in 21:43
            Permalink

            C’è una roba che i signorini oggi non hanno detto in conferenza e che ha poi svelato marani. Quando cavolo hanno presentato la domanda per il Tardini i Corrado’s? Il 26 Giugno. Cioè ieri. Prima non avevano presentato un bel niente. Mentre gli altri avevano da tempo studiato le carte vedendo cosa serviva, e senza perder tempo i loghini e loghetti.

            Cordialmente

            Gmajo

          • 27 Giugno 2015 in 22:07
            Permalink

            puo’ essere che la richiesta sia stata presentata solamente ieri, il 26, perche’ i signorini stavano ancora vagliando la “pazza idea” definita oggi da loro stessi una barzelletta… ma non si puo’ sapere se nella concitazione e agitazione di quel momento sia stata una reazione impulsiva e non voluta, altrimenti tutti gli sms che hai scambiato in quei giorni erano palle e prese per i fondelli 🙁

          • 28 Giugno 2015 in 01:51
            Permalink

            A parte che mi sono riascoltato la registrazione (provando una cristiana pietas per i miei antagonisti) però non è vero come semplificato dai copia incollatori che il senior avesse definito barzelletta la mia trovata; semplicemente aveva raccontato una barzelletta lui, abbastanza senza senso come sottolineato da un nostro lettore.

            Loro non erano affatto presi dalla pazza idea, se no si sarebbero comportati differentemente rispetto a come hanno agito. Diciamo pure che, vedendo le cose pratiche fatte, al di là dei loghini…, mi sa che non avessero affatto l’intenzione di impegnarsi davvero, se no avrebbero avuto, come ha fatto Parma Calcio 1913, la preoccupazione di muoversi seguendo le indicazioni contenuti nei moduli di iscrizione, laddove si parla di stadio.

            Peraltro, al di là di quello che hanno veicolato, non credo proprio che sia stato negato loro lo stadiotardini come asserito, semplicemente non gli firmano il “patronage” richiesto dalla federazione per concedere la nuova affiliazione con eredità sportiva del precedente organismo fallito.

            Cordialmente

            Gmajo

  • 27 Giugno 2015 in 16:07
    Permalink

    Io lancerei una proposta. Non iscriviamo più il Parma al campionato. Lasciamo perdere, vedo che non siamo preparati a una realtà troppo diversa da come eravamo abituati. Velenoso dice che in una multinazionale parmigiana c’è grasso di palma che è un olio pessimo e allora? Lo so, in tutti i prodotti di questa ditta c’è quell’olio cancerogeno invece dell’olio extravergine di oliva ma non li prenda più, compri altri prodotti più genuini, come faccio io da quando ho saputo i danni irreversibili che produce quest’olio nelle vene ma abbinare il grasso di palma di questa multinazionale di Parma con la squadra non ha senso. Cosa c’entra col calcio? Dai, ci sono cose ben più importanti nella vita che dare un calcio a una palla. Un saluto
    L’INVINCIBILE GIRL.

    • 27 Giugno 2015 in 17:22
      Permalink

      Velenoso piantala che è ora………

  • 27 Giugno 2015 in 16:08
    Permalink

    RINGRAZIAMO CORRADO PER L INTERESSAMENTO MA NON VOGLIAMO PSEUDOJUVENTINI NEL FUTURO DEL PARMA LE GIUSTICAZIONE DATE POSSONO ESSERE VALIDE MA LE PRESE PER IL CULO NO.
    LA CITTA E I SUOI TIFOSI SPARSI IN TUTTO IL MONDO SONO STATI UMILIATI E DERISI DALLA FIGC DI TAVECCHIO E DAI MEDIA NAZIONALI PARMA E IL PARMA CALCIO SI MERITANO PIU ATTENZIONE E RISPETTO SIAMO LA QUARTA SQUADRA PIU TITOLATA IN ITALIA E LA QUINDICESIMA IN EUROPA SE BISOGNA RIPARTIRE DA ZERO RIPARTIREMO MA CON TANTA UMILTÀ E ORGOGLIO CHE HANNO CONTRADDISTINTO I VERI TIFOSI DEL PARMA.
    UNA STORIA CHE DURA 101 ANNI DALLA POLVERE ALLA GLORIA MA IL PARMA CALCIO NON MORIRÀ MAI.

    SEMPRE FORZA PARMA

  • 27 Giugno 2015 in 16:10
    Permalink

    Basta con exit strategy
    Corrado era gia fuori e voleva uscire perche sarebbw dovuto rientrare spwrando in eventi che lo costringessero a lasciare

    Basta con questa menata insensata
    insistere e un po’ sospetto anche se nn credo

    • 27 Giugno 2015 in 16:41
      Permalink

      Posso avere la mia opinione ed esprimerla, oppure è oro colato e vangelo quello che ci propina corrado?

      Marani gli ha offerto l’exit strategy spettacolare che stavano aspettando…

      • 27 Giugno 2015 in 17:07
        Permalink

        Magari io compro il Parna
        magari magari magari

        La logica dice tutt’ altro
        un conto e’ dire tu hai mangia il salame senza avere prove e un altro penso che hai mangiato il salame ( e magari 6 pure vegetariano)

  • 27 Giugno 2015 in 16:11
    Permalink

    Signori vorrei ricordare che il figlio di papà Giovanni,Che non è una cima a 26anni gli è permesso fare cosi perchè il padre non l’ha educato bene…
    Secondo la famiglia Corrado Che l’hanno voluta far passare come sinonimo di genuino e corretto,con Giuseppe molto disponibile,direi che negli anni passati in Barilla non ha capito molto;Pietro e Guido poi hanno avuto e hanno tutt’ora una classe e stile di universi diversi. La Famiglia Mulino Bianco originale è targata Barilla.
    Altro punto loro sono il nuovo e sono circandati dal vecchio a partire da Melli a Levati dov’è la linea guida innovativa?!
    Altro punto loro si sono riempiti la bocca di progetto intenzioni etc, ma di tutto questo non hanno spiegato il PERCHÈ investitori stranieri e di altre citta dovrebbero investire nel Parma dato che la passione del tifo non risiede neanche in loro!?!?
    Per me I corrado hanno acquisito la sfrontatezza berlusconiana con la rapacita e volgarità degli Agnelli; da loro non poteva nascere nulla di buono.

  • 27 Giugno 2015 in 16:15
    Permalink

    Pensate se tutto va bene il prossimo anno in lega pro
    aumento di capotale 5M e l’azionariato popolare che fa? Raddoppia l’investimento fatto questo anno?
    Allora mantiene le stesse quote altrimenti vedra’ drasticamente ridursi il suo peso e passando il tempo contando sempre meno
    anche nel malaugurato caso si restasse in lega pro…..

  • 27 Giugno 2015 in 16:16
    Permalink

    Gabriele cosa ne pensi do Parma 1913?

    • 27 Giugno 2015 in 16:39
      Permalink

      quando lo presenteranno ne riparleremo. Comunque ho fiducia in newco1, ma si è mossa malissimo newco2

  • 27 Giugno 2015 in 16:19
    Permalink

    Una cordata come la MILLEPIEDI che annovera tra le loro file multinazionali CON FATTURATO di centinaia di milioni di euro che chiede soldi ai tifosi per fare non la Champions o la Coppa del mondo ma UDITE UDITE una misera serie D, per me NON E’ CREDIBILE. IO NON LO CHIAMO AZIONARIATO POPOLARE MA ELEMOSINA O QUESTUA.

  • 27 Giugno 2015 in 16:20
    Permalink

    Ciao Gabriele stamattina ero presente ed è stato un pessimo teatrino. Mi dispiace molto per gli applausi!! Indecorosi. Penso che tu gli hai fatto solo una semplice domanda e questi attacchi sono solo da censurare! Detto questo , trovo ingiusti questi schieramenti da una parte o dall altra !! Corrado se voleva prendere il Parma in D poteva farlo immediatamente dopo. Forza Parma sempre

  • 27 Giugno 2015 in 16:22
    Permalink

    Non tifo nè per l’uno nè per l’altro. Credo però che l’uscita di Corrado jr sulla tua situazione personale come creditore del Parma sia stata una grave caduta di stile.
    Altre considerazioni. Non puoi dire ad un tifoso di consultare un sito a pagamento per vedere i dati di Viris. Dopo Manenti e Giordano volevo più trasparenza come tifoso, giusto per sapere soci e fatturato di un’azionista che rappresenta ben il 70%
    Ultima considerazione: a me non piacciono le donne variopinte fenomeni da baraccone che popolano queste conferenze. E’ una corrida o un modo per capire e conoscere?
    Ultimissima: ma che credibilità pensano di avere certi tifosi (anzi un tifoso) che in tv difende ancora pietro leonardi su teleducato?

    • 27 Giugno 2015 in 17:43
      Permalink

      Concordo…attacco immotivato e vergognoso…è gente che si commenta da sola…l’abbiamo scampata bella. …è l unica cosa che mi viene da dire!

    • 27 Giugno 2015 in 18:47
      Permalink

      Tu pensi che la Cordata Millepiedi possa dare un futuro al Parma?
      Non pensi che il potentato che gestisce la GDP regoli e gestisca ogni cosa della città’?
      Non pensi che l’ostracismo dato ai Corrado sia legato a scarso feeling tra i potenti e i nuovi arrivati?
      Purtroppo, ma è’ un mio parere, Parma non cambia, non ha ancora capito che è’ finito il Medioevo industriale col signore chiuso nel castello a regolare la vita di vassalli,valvassori e servì della gleba.
      Mi spiace tantissimo perché’ Parma e’ la mia città’ ma così non c’è futuro in nulla, non solo nel calcio

      • 28 Giugno 2015 in 02:31
        Permalink

        Sono sempre stato particolarmente critico nei confronti dell’Upi e della Gdp; ma il progetto Fenice è stato griffato da Marco Ferrari, che non è un socio Upi, il quale ha sfruttato le sue amicizie altolocate per fare un progetto nuovo per il Parma. Ovviamente lo giudicheremo con la stessa attenzione degli altri. E di newco2 ho evidenziato criticità, limiti e comportamenti che reputo non gradevoli.

        Parma avrà mille problemi, ma non credo che Parma Calcio 1913, fino a prova contraria, lo sia

        Cordialmente

        Gmajo

  • 27 Giugno 2015 in 16:23
    Permalink

    Che dire.. Speriamo in Barilla se ha voglia di fare le cose come si deve siamo in una botte di ferro.. l’importante che non metta Banderas a fare il direttore sportivo o a vendere i cornetti fuori dallo stadio!!!

  • 27 Giugno 2015 in 16:23
    Permalink

    BASTA CALCIO. E’ TUTTO CORROTTO, NON VE NE SIETE ANCORA ACCORTI? SVEGLIATEVI BAMBINI.

  • 27 Giugno 2015 in 16:24
    Permalink

    Egregio Direttore,
    se due sono i gruppi contendenti disposti a ripartire dalla serie D, ed entrambi interessati a giocare al Tardini, perché il Comune non bandisce un’asta per la concessione dello stadio?
    Trattandosi di una struttura pubblica, anche in considerazione del recente pregresso (mancati incassi del canone con conseguente danno alla collettività), sarebbe il modo migliore per cercare di fare fruttare quanto più possibile l’impianto.
    E poi, è dato sapere a quali condizioni è stato concesso il Tardini a Parma Calcio 1913?

    • 27 Giugno 2015 in 16:37
      Permalink

      Provi un po’ a leggersi come andarono le cose un anno fa a Padova.

      ma sì: facciamoci del male…

      Quando temevo che non avremmo fatto neppure la D… Continuiamo pure così…

    • 27 Giugno 2015 in 17:45
      Permalink

      Ma non hai ancora capito che corrado è fora dal bali?! C’è una sola cordata x la D!

  • 27 Giugno 2015 in 16:24
    Permalink

    Direttore sono senza parole. Tolto il fatto che ho perso ore della mia vita a seguire una conferenza in cui non è stato detto praticamente nulla ho dovuto assistere a una scena tristissima. Io credevo che dopo Ghirardi/Leonardi i tifosi fossero maturati e invece tutto è rimasto uguale, a lei viene urlato “scemo”, viene accusato di dire cose false e ci manca poco che la considerino ancora nemico del Parma.. che poi hanno detto che pensano alla d da 8/9 giorni, quindi venerdì 19? Io sono sempre più convinto di quello che ho scritto qualche giorno fa. Mi auguro seriamente che scene del genere non debbano più accadere, e comunque Direttore mi permetta di dirle che visto quello che è successo oggi la sua missione non è ancora finita..

    • 27 Giugno 2015 in 16:36
      Permalink

      In effetti penso che dovrò proseguire l’esercizio provvisorio…

      La missione, tuttavia, resta inutile visto, per lo meno, quanto accaduto oggi. E mi riferisco ai tifosi, più che agli oratori… Lezione imparata? Zero…

      Grazie per la solidarietà

      Cordialmente

      Gmajo

      • 27 Giugno 2015 in 17:49
        Permalink

        Missione infinita…certa gente non impara mai ma di te c’è sempre bisogno. .almeno x coloro che amano imparare ed essere informati come si deve!
        I “tifosi” che applaudivano e insultavano? Solo gente “amica” dei corrado messa lì x fare scena…nemanco saranno tifosi del Parma.
        Grazie x averci aperto gli occhi!!!

        • 28 Giugno 2015 in 02:55
          Permalink

          Il problema è che c’erano tifosi del parma, ai quali non sono bastate le lezioni dell’ultimo anno

          Cordialmente

          Gmajo

          • 28 Giugno 2015 in 09:33
            Permalink

            Capisco. ..mi ero illusa che fosse solo claque messa là a bella posta…e mi rammarico molto che non sia così. D’altronde, se il mondo va come va, evidentemente di gente che non impara dalle esperienze e non ragiona con la propria testa (o ragiona in modo sbagliato) ce n’è in giro molta…

      • 27 Giugno 2015 in 18:31
        Permalink

        Questo credo sia amaramente vero…si fatica ad imparar lezioni…e si che ce ne sono state…e tante anche…

  • 27 Giugno 2015 in 16:34
    Permalink

    Exit strategy?veramente se il comune come dice non prende posizioni partigiane,dottrine della vecchia politica a loro così avversa,vediamo chi esce.

  • 27 Giugno 2015 in 16:38
    Permalink

    L’idea di parma come isola felice lascia ormai molto a desiderare.Tutti contro tutti anche dopo essere sprofondati nel baratro. Non sono molto ottimista per il futuro. Benchè non abbia apprezzato per niente la sua scelta di sostenere negli ultimi giorni una causa insostenibile, le esprimo solidarietà per l’attacco vile che i Corrado le hanno riservato. Inaccettabile anche il fastidio con cui hanno risposto a chi chiedeva notizie più approfondite sugli azionisti. Il Parma ha conosciuto negli ultimi tempi le proprietà più bizzarre e chi si propone di rilevarlo ha il dovere della massima trasparenza, altro che invitare a farsi una visura camerale. Per me queste cose bastano e avanzano per sperare che questa gente rimanga lontano dal parma calcio.

  • 27 Giugno 2015 in 16:42
    Permalink

    La cosa più triste è che certi insulti qualcuno se li fa dettare…non dal proprio cervello, ma dalla scuderia. Che tristezza.

  • 27 Giugno 2015 in 16:44
    Permalink

    Direttore un commento o un voto? Io essendo ing preferisco la matematica per cui gli rifilo un bel 4 … senza possibilita’ di recupero
    saluti

    voto alla nuovo parma 1913 …. 3 … non si capisce come fare a partecipare al nuovo progetto…. non mi sembra un progetto aperto e chiaro…e fino ad allora non avranno il mio contributo..non si chiede un investimento alla cieca…non l’hanno fatto loro perche’ lo dobbiamo fare noi? Me lo spieghi lei direttore…per favore
    grazie

    • 27 Giugno 2015 in 16:54
      Permalink

      Sono d’accordo. E sono cose che avevo cercato di esporre in via privata al leader di newco1, e poi pubblicamente su stadiotardini.it, almeno nello spazio commenti

  • 27 Giugno 2015 in 16:46
    Permalink

    I Corrado sono solo dei buffoni…

  • 27 Giugno 2015 in 16:54
    Permalink

    L’attacco sulla insinuazione al passivo di Majo è stata una cosa sicuramente poco elegante, poi c’è da dire che Majo stesso non ha mai fatto mistero della sua posizione e della sua decisione, sia in tv che scrivendolo in maniera trasparente su stadiotardini.it. Posterei le “prove” ma oggi non ho il tempo di cercarle, lo farà il direttore se lo riterrà opportuno.
    (e tra l’altro non credo che questa cosa sia nemmeno nei debiti sportivi, il sosia parmigiano di Alonso poteva risparmiarsela e come diciamo qua a parma “tola su dolsa”) A lui va la sua massima solidarietà.

    aggiornamento. Bosi ha negato che il comune abbia messo il veto all’utilizzo dello stadio…

    Tornando a quanto detto, non si vorrà mica negare l’esistenza di Piazza? C’è un tribunale di mezzo, i fantasmi non hanno diritti di fronte alla legge quindi credo proprio che la sua esistenza sia provata da atti ufficiali, e il fatto che la loro busta fosse la unica mai presentata è una forzatura della verità, di fatto era una busta non regolamentare quindi poteva esserci scritta qualsiasi cifra e qualsiasi cosa e non sarebbe mai andata bene, non è credibile che loro pensassero seriamente che potesse essere accettata.

    ribadisco il mio motto generale di quest’ultimo periodo:
    PER COLPA DI QUALCUNO NON SI FA, NE DA, PIU’ CREDITO A NESSUNO

    Non voglio più vedere fornitori e società truffate per il mancato pagamento di calciatori e materiali e non voglio più vedere ne credere a parole a cui non seguono più i fatti. Parma non ha bisogno di avere altro fango addosso e ulteriori danni di immagine.

    Smettiamola di discutere e di farci la guerra e iniziamo a ricostruire. E i Corrado potrebbero senz’altro dare una mano in tal senso. L’idea degli eventi per aumentare il pubblico delle partite era bellissima e credo che sia loro che l’upi volendo potrebbero raggiungere un compromesso soddisfacente in tal senso.

    • 27 Giugno 2015 in 16:56
      Permalink

      Con “sua massima solidarietà” intendevo A Majo va la nostra massima solidarietà. (ho scritto di getto chiedo scusa)

  • 27 Giugno 2015 in 16:59
    Permalink

    Sarò cinico,
    se questa storia non coinvolgesse il Parma penserei che questi due qua, che non hanno le potenzialità finanziarie per operazioni del genere, stanno puntando esclusivamente a gestire decine di milioni di Euro di un 80enne, in B o in D hanno incassato l’ok per portare avanti questa operazione e gestire in prima persona capitali enormi, così tenteranno di portare a termine l’operazione ad ogni costo, non certo per amor di patria, quando ci sono di mezzo decine di milioni di Euro di un 80enne bisogna essere maliziosi, perchè Ricci avrebbe messo 40/50 milioni ma non si espone in prima persona per un’intervista? perchè non manda almeno un video su youtube comne Mina o Bin Laden? questi gli fanno un fisso filtro per non farlo esporre secondo me. Lei Majo sa perchè Ricci avrebbe messo 40/50 milioni per una squadra che non tifa senza esporsi minimamente? sa se qualche suo collega ha tentato di contattarlo direttamente? non dimentichiamoci mai che questi due qua non hanno i soldi per questa operazione, nemmeno per la D ma stanno cercando di farseli dare da un 80enne. Anche l’altra cordata ha interessi economici prima di tutto ma almeno i soldi sono loro.

  • 27 Giugno 2015 in 17:00
    Permalink

    Direttore..possiamo x.cortesia non perdere più tempo.con queste persone hanno.ottenuto il loro scopo dividerci…nel momento.che dovremmo essere uniti…Corrado fora dalle balle..

  • 27 Giugno 2015 in 17:02
    Permalink

    Marani ha replicato, e per quanto mi riguarda ha confermato, anche se a parole diverse, la versione di Corrado. C’è un trattamento privilegiato verso una parte, punto. E non mi si dica la balla che il progetto UPI c’è da più tempo…sì ma Coraddo intanto lavorava per la B, mica era a gozzovigliare al San Biagio…
    Pessima mossa della giunta, che a mio parere deve rimanere super partes.
    E forse anhce per il Parma.

    A parte tutto ciò, mi spiace molto per come l’hanno trattata in conferenza, in maniera credo piuttosto ingiusta e soprattutto toccando temi non pertinenti.

    In questa storicaccia temo ci siano aspetti che non mi danno delle belle sensazioni, e intendo in generale. Sperema bè….

    Sempre suo lettore (anche perché se devo aspettare dell’informazione da altre parti, se escludiamo Parmazanzine….)

    • 28 Giugno 2015 in 03:02
      Permalink

      Non sarà stato al San Biagio a gozzovigliare (forse al Barino o al Peter Pan…), però che avessero perso tempo senza espletare le pratiche burocratiche mi pare palese. Infatti mi chiedo: se avessero portato a termine il programma per la B come la mettevano con lo stadio non richiesto in anticipo?

      La prima preoccupazione di Parma 1913 è stata quella di esser pronti per il Tardini. Corrado ha iniziato a pensare all’Ennio solo dopo che la GdP aveva scritto la corbelleria che PrCalcio1913 avrebbe giocato a Colorno.

      Saluti

      Gmajo

  • 27 Giugno 2015 in 17:04
    Permalink

    Noin ho avuto ancora tempo di guardare la conferenza, o meglio ne v ho visto solo un pezzo e mi è bastato.ora però ho bisogno di chiederle una sua opinione in merito e più in generale sulla situazione del Parma.. Ogni giorno una delusione..almeno lei riesce a vedere la luce in fondo al tunnel? Che delusione i corrado..

  • 27 Giugno 2015 in 17:07
    Permalink

    Corrado’s paiazzz

  • 27 Giugno 2015 in 17:10
    Permalink

    Cosa intendi per newco 1 e 2? Puoi spiegarnelo grazie

    • 27 Giugno 2015 in 17:17
      Permalink

      è un discorso lungo, scusa ma adesso non riesco

  • 27 Giugno 2015 in 17:10
    Permalink

    Che ridere questi Corrados, perfino i loghi fatti con paint da Corrado Jr. ,come prova di serietà, hanno “fabbricato”.

    Abbiamo corso il rischio di trovarci con un altro Ghirardi ma per fortuna è scampato… ora andiamo a riprendercela con gente che non ama fare proclami e ha messo su un progetto SERIO (al contrario di tutta questa marmaglia).

    • 27 Giugno 2015 in 17:23
      Permalink

      vedo che sei un attento osservatore 🙂 dai piccoli particolari si giudicano i manager, peccato questi qua avrebbero veicolato la passione per il parma e la sua storia …gnek

      “juve merda pura”

    • 27 Giugno 2015 in 17:27
      Permalink

      Quale progetto?
      Nessuno ha ancora parlato d progetti
      cazzo tutti film che vi fate
      bollate uno come pagliaccio e un altro come serio salvatore

      Senza sapere nulla

      Mercoledi forse verranno esposti i programmi e speriamo siano belli

      • 27 Giugno 2015 in 18:07
        Permalink

        Oggi Corrado avrebbe dovuto esporre i suoi programmi per trasparenza, invece é stata una conferenza stampa in cui si é parlato di tutto e del contrario di tutto. L’unica cosa emersa é il coinvolgimento di Lucarelli e la possibilità di tenere giovani di buone capacità per la D. Avrebbe fatto bene ad elencare il suo programma per intero e renderlo manifesto agli occhi dei tifosi, non solo mostrando i nuovi loghi. Tutto questo purtroppo non é si verificato e, a mio modo di vedere, si é persa un’occasione che avrebbe chiarito le idee a molti tifosi, i quali avrebbero anche potuto prendere le difese dei Corrado stessi. Attaccare la stampa, l’imprenditoria -seppur velatamente-, la politica ecc ecc sono comportamenti che ricordano il vecchio teatrino ghirardiano e, se permette, non sono certo un buon biglietto da visita o, se preferisce, di addio.
        Speriamo, come sostiene lei stesso, che i programmi di Parma Calcio 1913 siano degni di una realtà come Parma, anche in termini di pubbliche relazioni, perché Corrado sará anche uno dei top manager italiani, ma per quanto riguarda la strategia di comunicazione deve tornare alle elementari, specialmente il figlio.
        Senza polemica alcuna, checché se ne dica.
        Poi il direttore dirá la sua in merito, io di certe uscite comunicative di oggi non ho proprio capito l’utilità.
        Saluti

        • 28 Giugno 2015 in 09:36
          Permalink

          Hai centrato il punto. .condivido pienamente

  • 27 Giugno 2015 in 17:19
    Permalink

    Quoto questa bellissima frase di Marani che sancisce quanto sia stata un ottima decisione sostenere Parma 1913 a discapito dei Corrados

    “Il fatto che solo alla data del 26 giugno abbia avuto l’attenzione di voler presentare all’amministrazione un progetto e la modalità con cui viene riportato e messo in piazza un colloquio privato, mi conforta nell’aver fatto la cosa giusta per il futuro Parma e per la città. Ai tifosi che lo sostengono auguro di ricevere trattamento migliore”

    Questo è un ragionamento semplice e corretto come non se ne sono fatti da MESI se non ANNI nell’ambiente del Parma.

  • 27 Giugno 2015 in 17:20
    Permalink

    Ecco la risposta dell assessore, sentiamo anche l altra campana ….. Comunque 45 minuti di anticamera sono troppi….. Io me ne sarei andato e lo avrei aspettato al barino …..

    Le parole di Corrado – Giovanni Corrado nel corso di una conferenza stampa ha annunciato che Magico Parma non chiederà alla Figc l’affiliazione, perché il Comune non gli dà la disponibilità dello stadio Tardini.

    “L’assessore Marani ci ha detto che il Tardini sarà concesso a Parma Calcio 1913 quindi lasciamo perché i tifosi devono poter continuare ad andare al Tardini e noi saremmo costretti a chiedere uno stadio diverso”.

    E poi ha aggiunto: “Ho letto cose non vere. Non dite che Corrado ha rinunciato ma che è stato costretto a rinunciare”

    …….

    Cattabiani: chiarire con urgenza – Franco Cattabiani, consigliere comunale di Civiltà Parmigiana, interviene a seguito della conferenza stampa di Magico Parma Football Club nella quale è emerso che l’assessore Marani avrebbe negato la possibilità di concedere il Tardini a tale cordata, avendolo già concesso ad altra cordata interessata alla formazione di una nuova società calcistica della Città.

    Il consigliere Cattabiani ritiene che l’Amministrazione Comunale deve prodigarsi al massimo affinchè nella prossima stagione Parma abbia una società di calcio in un campionato nazionale e, per questo motivo, deve valutare in modo indipendente, coerente, tutte le proposte degli interessati, in base alle garanzie offerte e ai progetti presentati. sul punto si rammenta che in più città l’impianto comunale viene utilizzato alternativamente da diverse compagini sportive.

    Nel prossimo consiglio Comunale verrà, pertanto, effettuata una comunicazione urgente alla Giunta per chiedere chiarimenti su quanto dichiarato della cordata Magico Parma e qualora emergesse che l’assessore non abbia dato pari accesso a tutte le cordate ovvero non abbia utilizzato la dovuta indipendenza verso i diversi pretendenti, provvederà immediatamente a presentare una mozione di sfiducia dell’Assessore Marani.

    Purtroppo bisogna prendere atto che in un momento delicato per lo sport locale il Sindaco è assente per un viaggio studio negli States e chi si dovrebbe adoperare per sostituirlo è inadeguato al ruolo ricoperto, in poche parole siamo sempre alle solite.

    ………..

    La replica dell’assessore Marani – Sono stato citato dal signor Giovanni Corrado durante la conferenza stampa di oggi.

    Da parte dei capigruppo del consiglio comunale che si sono pronunciati sulla vicenda non è stato espresso nessun veto in merito alla concessione dello Stadio Tardini. La posizione è di orientamento favorevole verso il gruppo Parma Calcio 1913, poiché da più tempo prepara il progetto per la serie D, propone un modello diverso, per certi versi nuovo, più tutelante in prospettiva rispetto al “presidentissimo”, in sostanza migliore sul piano sportivo, societario e sociale.

    Non ho ricevuto pressioni né dal mondo politico, né dai Parma clubs, né dai soggetti interessati a tutti i livelli. Ho invece ricevuto, su mia richiesta, pareri e consigli. La maggior parte allineati su un unico soggetto.

    Nel video riportato su alcuni quotidiani on line il primo passaggio non è chiaro, quindi lo puntualizzo. Sono stato invitato a casa del signor Giovanni Corrado, alle 16, ed era da solo. Dopo aver fatto 45 minuti di anticamera nell’attesa terminasse una telefonata (il Capitano Lucarelli, non era né presente né dall’altra parte della cornetta, come si va sostenendo), abbiamo parlato a lungo e la frase riportata, non ho nessun problema ad ammetterlo, è parzialmente corretta: fa riferimento ad un passaggio della conversazione in cui, parlando a titolo personale, in un contesto del tutto informale, ho sostenuto che oggettivamente andare contro l’orientamento dei Capigruppo del Consiglio Comunale (compreso quindi il mio capogruppo di riferimento), sarebbe stato come sbattere contro un muro ai 300 all’ora. Ho effettivamente detto che essermi confrontato con lui il giorno prima mi ha spinto a richiedere un parere ricognitivo che probabilmente prima non avrei richiesto.

    Il passaggio successivo è parziale, infatti alla precisa richiesta di sostenere con due lettere entrambi i progetti , ho risposto che sarebbe stato assolutamente poco serio e istituzionalmente deprecabile. Non gli è stato negato il Tardini, che può essere concesso a chi ne fa richiesta, semplicemente non scriveremo due lettere di sostegno.

    Sono andato a casa del signor Corrado nel rispetto del suo impegno e della sua famiglia, con l’intento di riportargli a voce una decisione che sarebbe stato inelegante e inopportuno apprendesse a mezzo stampa o, peggio, per vie traverse. Il fatto che solo alla data del 26 giugno abbia avuto l’attenzione di voler presentare all’amministrazione un progetto e la modalità con cui viene riportato e messo in piazza un colloquio privato, mi conforta nell’aver fatto la cosa giusta per il futuro Parma e per la città.

    Ai tifosi che lo sostengono auguro di ricevere trattamento migliore.
    Giovanni Marani

    Assessore allo Sport del Comune di Parma

  • 27 Giugno 2015 in 17:21
    Permalink

    Gobbi di merda andate fuori da coglioni!! Come detto in precedenza ne abbiamo già avuto uno e bello grasso ora basta!! Arroganti e schifosi gobbi di merda… La gente che applaude questi schifosi è come loro andate a fare in culo!! Massima solidarietà al Direttore e rispetto

  • 27 Giugno 2015 in 17:22
    Permalink

    Perché non chiedete al sindaco il motivo per cui non gli ha mai fatto illustrare il progetto?e il buon Marani se era furbo avrebbe fatto parlare Corrado e gli avrebbe comunicato dopo la decisione….almeno facevano finta di non avere il veto degli industriali di Parma. Poi vi lamentate che l’Italia va male. oggi in conferenza sono stati fin troppo calmi se no se dicevano tutto ribaltavano mezza città.

  • 27 Giugno 2015 in 17:23
    Permalink

    gabriele mi aggiungocon gli altri tifosinell’ esperimerti la mia solidarieta per quanto accaduto in conferenza ti hanno preso di mira e palese ma penso siano i pericoli del tuo lavoro,comunque volevo dirti anche se forse non ne hai bisogno di non scoraggiarti hai la mia stima saluti.

    • 27 Giugno 2015 in 17:28
      Permalink

      Grazie di cuore… Come dicevo, sono collaudato…

  • 27 Giugno 2015 in 17:25
    Permalink

    Per me bisognerebbe essere certi di come sia la vicenda dello stadio perché se è vero ciò che sostiene Corrado, la cosa è molto grave.

    • 27 Giugno 2015 in 17:28
      Permalink

      Non è grave un cavolo. Un amministratore deve appunto amministrare. Un sindaco e un assessore sono dei rappresentanti dei cittadini che li hanno votati. E sono chiamati a fare delle scelte.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 27 Giugno 2015 in 17:36
        Permalink

        E aggiungerei…dovendo fare delle scelte tra Barilla &C e sti due cafoni la scelta mi pare ovvia….

      • 27 Giugno 2015 in 17:37
        Permalink

        Xcio’ Corrado fa fatto bene a ritirarsi visto che gli hanno vietato lo staduo.
        Non e’ vero che nn e’ grave devono spiegare i motivi xcui nn hanno concesso lo stadio.
        Io lo concedo poi tocca fgic a scegliete
        e chi vince usa lo stadio.

        Sempluce luneare pulito.

        Invece si lanciano accuse e sospetti su corrado e nulla su una decisione nn motivata e quantomento sospetta…..

        Opinionista dilettannte D 🙂

      • 27 Giugno 2015 in 19:46
        Permalink

        E aggiungo che gli scandalosi sono quelli che sono pagati per fare delle scelte…e sono pagati in base al peso di queste scelte… Ma poi scelgono di non scegliere per non sbagliare e restare sul carrozzone..

        Detto cio se è come dice Corrado, semplicemente l’amministrazione ha scelto la cordata UPI, poi che siano affascinanti i possibili altri utilizzi del tardini non lo nego…

        L’attacco a Majo non l’ho compreso…è sembrata un imboscata per altro fuori tema…spero sappiano scusarsi…o in caso contrario..dimostreranno solo di non aver meritato il rispetto e l’equilibrio che il Direttore cerca di dare.. Majo tenga botta… Continui così!

        • 27 Giugno 2015 in 20:36
          Permalink

          Ci proviamo. Fino al 30 giugno tengo duro. Poi, anche dopo i fatti di oggi, valuterò se ci sia ancora o meno bisogno della mia opera. Da un lato sembrerebbe di sì, da un lato, per lo stesso motivo, sembrerebbe di no, visto che c’è ancora della gente che si fa incantare dal pifferaio magico tenendo costantemente il cervello in off…

          Cordialmente

          Gmajo

          • 27 Giugno 2015 in 21:13
            Permalink

            che delusioni questi qui, che ineleganza. E gli applausi… Majo, non so cosa lei deciderà, ma davvero lei è l’unica persona che meriterebbe un monumento per quello che fa e invece prende solo dei nomi. Da A in questa vicenda c’è solo lei. Cinema Astra tutta la vita

          • 27 Giugno 2015 in 21:22
            Permalink

            Piu’ voci c sono meglio e’…..
            Poi pero denigrare chi la pensa diversamente….

          • 27 Giugno 2015 in 21:29
            Permalink

            Io non denigro affatto, però i partigiani possono attaccare, ma poi fanno i permalosi

          • 27 Giugno 2015 in 22:15
            Permalink

            A chi si riferisce con partigiani e permalosi?

          • 28 Giugno 2015 in 01:41
            Permalink

            A lei, ad esempio. Lei si permette di venir qui a far propaganda partigiana, poi fa l’offeso se qualcuno la rintuzza… Come dice Cinquini: chi va al mulino si infarina…

          • 27 Giugno 2015 in 22:17
            Permalink

            Mi riferivo al fatto che chi nn e’ allineato e’ considerato stolto…
            noi ai corrado

    • 27 Giugno 2015 in 18:12
      Permalink

      Qualsiasi scelta avesse fatto l’amministrazione avrebbe scontentato l’altra parte ed i suoi “sostenitori”, una scelta la dovevano comunque prendere, Parma 1913 ha persone del luogo che non si incazzano se gli chiedi di chi sono i capitali e soprattutto sono soldi loro, non è che rappresentano un’ottantenne che non si manifesta nemmeno per un’intervista, in più il progetto è in una fase più avanzata ed ha il sostegno di buona parte del tifo organizzato, poi magari la FIGC darà l’eredità ad un piccolo imprenditore di ascoli piceno se avrà interesse a farlo, ma il comune manda questa lettera con questa preferenza e non nega lo stadio a nessuno, anche se sarà un imprenditore di Ascoli Piceno lo stadio non possono rifiutarsi perchè è comunale e quindi un patrimonio della collettività.

    • 27 Giugno 2015 in 18:20
      Permalink

      Sono tutte scuse…sveglia. …

      • 27 Giugno 2015 in 18:33
        Permalink

        Quali scuse
        nessuna obbiezione in merito
        scuse d chi attacca e giudica con ingnoranza o malafede

        • 27 Giugno 2015 in 18:34
          Permalink

          esattamente come dicevano Ghirardi e Leonardi…

          Mo ma…

          • 27 Giugno 2015 in 18:44
            Permalink

            Si e vero Majo le sue tutte scuse
            esattamente come dicevano ghirardi e leonardi.

            Ma che logica e’ ?
            Mi dica le scuse con le prove di cio che sostiene , al momento le prove dicono altro.

            Non di puo’ ribattere a una richiesta di chiarimenti con queste frasi e tristemente patetico

          • 28 Giugno 2015 in 02:33
            Permalink

            Ma quali prove… Dai sveglia. Anzi buonanotte… Alle 2.30 non parlo con chi ha il paraocchi.

        • 27 Giugno 2015 in 19:11
          Permalink

          Il comune si è rifiutato di fare una lettera di raccomandazione x la cordata Corrado (che non mi risulta sia obbligatoria x iscrivere una squadra ) e non di concedere lo stadio!!!
          Ascolta anche l altra campana e non solo quella dei corrado!
          Non riesco proprio a capire perché ti sei incaponito tanto con sti Corrado che fino a tre mesi fa non sapevamo nemanco chi fossero…

          • 28 Giugno 2015 in 08:46
            Permalink

            Leggi meglio nn solo quello che ti interessa x rapporzare la tua tesi

          • 28 Giugno 2015 in 09:43
            Permalink

            @Cevols: ” leggi meglio” tu (etc etc) e poi ne riparliamo…. quando ti sarà passata l’infatuazione….

  • 27 Giugno 2015 in 17:31
    Permalink

    Direttore io stamattina ero presente e ti volevo dsprimere solidarietà di persona ma si era fatto molto tardi..
    Mi pento amaramente ti avdr sostenuto i Corrado, soprattutto dove aver toccato con mano la boria e la saccenza di Giovanni. .poi sono riusciti a sedurre i soliti 20 tifosi Personalmente dopo questo exploit non li vorrei piu sentire nominare.

    Concludo defininendo paradossale la strategia comunicativa, piena di mezze verita, teorie complottistiche e autocelebrazioni.

    IO STO CON MAJO! Stadiotardini ha ancora tanto da fare!!

  • 27 Giugno 2015 in 17:41
    Permalink

    Grande direttore! queste scene pietose sono la prova che fai bene il tuo lavoro. sei quello che serve a Parma, città che non vuol vedere. ci vuole qualcuno che faccia le domande scomode. non demordere.

    • 28 Giugno 2015 in 02:57
      Permalink

      Il bello (o brutto) è che non erano affatto domande scomode…

  • 27 Giugno 2015 in 17:49
    Permalink

    quando ho sentito che l’assessore era andato a casa sua e non ha neanche acceso il computer per illustrargli il progetto dopo la ferale notizia ,sono imploso …

    manenti tutta la vita

  • 27 Giugno 2015 in 17:49
    Permalink

    Se c’eri tu majo al posto di Corrado avresti accettato la “decisione” del sindaco senza poter esporre il tuo programma?
    E poi anziché rispondere “mo mama” argomenta. Ti piace l’Italia dove vincono solo i poteri forti?

    • 28 Giugno 2015 in 02:56
      Permalink

      A me piace l’Italia dove vincono solo i poteri forti? Mi darai anche del tu, ma di me non sai una benedetta mazza.

  • 27 Giugno 2015 in 17:57
    Permalink

    Che pettinata…..

  • 27 Giugno 2015 in 18:10
    Permalink

    Ho seguito la conferenza….ehi..C’è mancato poco…poco…
    mi aspettavo che dicessero che si ritirano per colpa di Mayo…da come era partita…
    l’idea del cavallo di troia l’avevo già letta sul loro blog portata avanti dai tifosi
    Insomma caduta di stile fragorosa.
    Qui tutti conosciamo il direttore la sua storia parla per lui
    quindi non commento neanche……
    forza direttore..”non ti curar di loro ma guarda e passa..”

  • 27 Giugno 2015 in 18:13
    Permalink

    Direttore la cosa positiva potrebbe essere il fatto che ha questo punto la cordata locale fa sul serio visto che avendo concorrenza avevano un’altra occasione per farsi da parte,se mi sono spiegato bene volevo sapere che ne pensava,e per ultima domanda ho letto che hanno intenzione dopo pochi mesi di riacquistare il marchio a lei risulta?

  • 27 Giugno 2015 in 18:25
    Permalink

    Sentitaconferenza di Corrado e mi chiedo come puo’ il sistema Parma pensare di rimanere competitivo nel mondo di oggi quando si utilizzano tutti i trucchetti e le gabole del mondo(vedi preclusione dello stadio Tardini) pur di agevolare quello che e’ l’establishment interno; pur di agevolare i potentati locali? Qui viviamo ancora in un mondo arcaico chiuso in se stesso ed autocelebrativo; un mondo destinato a perdere e perdersi di fronte alla dinamicita’ ed alla capacita’ e al desiderio di confronto della societa’ civile del duemila. E’una storia che inizia male perche’ inizia col trucco. Avevo pensato di fare l’abbinamento per la D indipendentemente da chi avesse provato a risollevare il Parma. Adesso pero’ ci ho rinunciato. Dovra’ essere Parma1913 alla fine dell’anno sportivo a farmi ricredere.
    Scusa per il pistolotto

    • 28 Giugno 2015 in 02:44
      Permalink

      Prego.

      Il problema non è il pistolotto di per sé, quanto i luoghi comuni che contiene.

      Parma Calcio 1913 non è espressione degli industriali, (nel senso di Upi), quanto di un imprenditore Marco Ferrari, mai iscritto all’Upi, che ha ideato un progetto condiviso con Industriali con la I maiuscola che nutrono fiducia in lui. Ho mille dubbi sulla newco2, ma nulla da eccepire su newco1, in attesa che si ufficializzi mercoledì sera la compagine con tanto di programmi.

      Se i Corrado’s si fossero mossi prima per lo stadio, probabilmente non si sarebbero trovati in questa situazione. Come si suol dire: chi è causa del suo mal…

      Cordialmente

      Gmajo

    • 27 Giugno 2015 in 20:32
      Permalink

      era meglio vamos a la playa

      • 27 Giugno 2015 in 23:42
        Permalink

        Ci va sicuramente anche oggi/domani Corrado junior….lo puoi trovare immagino8mi pare tipetto da quei posti) al bagno paparazzi o al bicho papayo…la sera al Casablanca o Zouk Santana…..non credo abbia molta fantasia per gradire altro…

  • 27 Giugno 2015 in 18:44
    Permalink

    MI pare ci sia un assurdo di fondo. A Villa Ducale il sig. Corrado si è detto disponibile a collaborare qualora ci fossero delle proposte interessanti dall’altra parte. Perchè non fa lui il contatto ??? Di norma se io voglio partecipare o fare qualcosa sono io che mi attivo e cerco il contatto non aspetto che mi vengano a cercare. Scusatemi ma è un modo i fare contrario al mio essere e non mi piace.

  • 27 Giugno 2015 in 18:47
    Permalink

    Ma vi rendete conto che per far nascere sulle ceneri della vecchia, una nuova società addirittura tra i dilettanti,sembra un affare di stato. Ma chi siamo il Barcellona? Purtroppo devo dire io che di calcio me ne intendo poco e lo ammetto che i tifosi del Parma sono da tutti sbeffeggiati, forse perché sono troppo buoni e la prendono per ingenuità sempre in quel osto? ma mi tolga direttore Majo una mia perplessità. Corrado dice una cosa, il Comune ne dice un’altra ma Corrado non gli conveniva portarsi il cellulare e di nascosto registrare il tutto?
    O Corrado o l’altro del Comune ha ragione e l’altro che ha torto è un impostore.Avrà fatto secondo lei Corrado la registrazione?
    Se poi Corrado non ribatte,alle accuse di Massari ( si chiama così?) allora si vede è dalla parte del torto o sbaglio? Mamma mia il calcio è un gioco, un gran bel gioco e guarda come l’avete ridotto

  • 27 Giugno 2015 in 18:48
    Permalink

    Gabriele ti esprimo la mia solidarietà e grazie per il lavoro svolto. Evidentemente (e mi riferisco alla squallida claque che sentivo scorregg… pardon, commentare nel filmato che ho visto) questa annata buia non ha insegnato niente a certi personaggi ignoranti (nel senso cattivo del termine). BASTA GOBBI DI MERDA TRA LE PALLE!!!

  • 27 Giugno 2015 in 18:51
    Permalink

    Non mi pare che Corrado abbia illustrato un progetto dettagliato per la D ed un business plan, solo bla bla bla. Altrettanto mi pare abbia fatto il Parma 1913, credo ci sia tanta improvvisazione da ambo le parti. Magico Parma mi sembra fumoso è un po’ fumanti no, Parma 1913 mi sembra un motore snob i cui cilindri asfittici non girino all’unisono. Second mi ac semá miga, am dispies. Ciò che è certo è che ad oggi lo stadio non è stato “assegnato” a nessuno, quantomeno non ufficialmente. In Corrado io non ho mai creduto, come in tutti coloro che si sono definiti “veicolatori” di capitali. Quando uno si presenta ad acquistare i capitali debbono essere giá veicolati, altrimenti marameo

  • 27 Giugno 2015 in 18:55
    Permalink

    Si vede che l’Italia sia un paese ricco di tradizioni teatrali. In un altro paese sarebbe impossibile presentare al pubblico uno spettacolo cosí… a buon mercato…

  • 27 Giugno 2015 in 19:17
    Permalink

    la conferenza di oggi ricalcava fedelmente quelle di leonardi.
    fase 1 tante parole ma in sostanza non diceva nulla
    fase 2 il vittimismo
    fase 3 l attacco contro il cattivo di turno con tanto di ovazione e cori del pubblico

  • 27 Giugno 2015 in 19:28
    Permalink

    massima solidarietà per te direttore,la figuraccia l’hanno fatta giovanni corrado e il padre tirando fuori cose che nulla hanno a che fare con il parma Gabriele Majo direttore della gazzetta di parma!!!!!!!

  • 27 Giugno 2015 in 20:01
    Permalink

    Parto da due considerazioni, spero non sbagliate:
    1) lo stadio è tanto ambito non tanto per la struttura in se ma perché sarebbe un punto a favore, e decisivo, nella sfida per determinare quale delle due cordate prenderà il ruolo di “erede del Parma” e quindi di accedere alla D
    2) Essere l’erede del Parma, cioè essere ammessi in D, non vuol dire automaticamente avere trofei e marchio del Parma FC perché questi dovranno essere acquistati successivamente.
    Se è vero quello che ho detto prima, chi non verrà accettato in D, potrebbe comprare il titolo sportivo di una delle tante squadre della Provincia di Parma che militano in Eccellenza, cambiare sede e denominazione, fare un anno in Eccellenza (forse comprando il Fidenza si potrebbe tentare subito di essere riammessi alla D chiedendo il ripescaggio) e poi comprare l’anno successivo il marchio del ParmaFC a danno della rivale.

    • 27 Giugno 2015 in 20:03
      Permalink

      Questa ipotesi sarebbe valida sia per Magico Parma che per Parma 1913

  • 27 Giugno 2015 in 20:32
    Permalink

    Che delusione

  • 27 Giugno 2015 in 21:24
    Permalink

    Cerchiamo di chiudere questa parentesi con certi personaggi. Il progetto per il Parma 1913 mi sembra serio, anche se non è stato illustrato compiutamente in quanto le scadenze premono e certe cose verranno (speriamo) chiarite dopo. Verserò i miei 500 euro: in fin dei conti per la vecchia maglia crociata qualcosa si deve pur rischiare.

  • 27 Giugno 2015 in 21:30
    Permalink

    MAH…..Forse sarà vero, forse sarà così….forse ci sino in gioco “alleanze” e “poteri forti” che noi comuni mortali non possiamo capire, ma…. “Corradino” due volte ci ha provato e…due volte è scappato…..dicono sia gobbo bhè allora li rappresenta alla perfezione….e forse sarà un bene (me lo auguro) per il Parma, ma mi viene da dire a corrado solo una cosa: NADOR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • 27 Giugno 2015 in 21:42
    Permalink

    Ora come non mai mi sento di esprimerle solidarietà.
    Non la conosco, può essere un rompiballe di quelli che portano allo sfinimento, per carità. Ma l’atteggiamento di questi figli di papà che attaccano per non rispondere non fa altro che farmi pensare che lei abbia ragione.
    Il bluff è saltato, ancora una volta si sono tirati indietro.
    Soltanto che stavolta penso abbiano calcolato male la situazione.
    E sa cosa le dico? Se davvero la pazza idea non avesse potuto stare in piedi, non avrebbero reagito così.
    Concludo rinnovandole la mia stima.
    È tipico di questi fottutissimi industriali innervosirsi per le giuste pretese di un lavoratore. Pensano che con i soldi che si guadagnano possano soprassedere alla dignità di una persona.
    Infine…volere il bene del Parma? Ad oggi la mia convinzione è questa: se tutti, al primo mancato pagamento di Ghirardi, avessero preteso quanto loro dovuto, allora sì che avrebbero fatto il bene per Il Parma. Non mi toglieró mai dalla mente che nel loro omertoso silenzio Federazione e giocatori non abbiano fatto altro che lasciare progredire quell’assurdo cancro che ha divorato la società.

  • 27 Giugno 2015 in 21:48
    Permalink

    Scientology

  • 27 Giugno 2015 in 22:24
    Permalink

    Vergognosi i cortigiani che applaudono il re e sberleffano qualunque intervento non compicente. Sono questi i “tifosi” ? Via da me, non li voglio vedere, mica è amore per la cittá, è piaggeria al potente o sedicente tale di turno.

  • 27 Giugno 2015 in 22:43
    Permalink

    Direttore perché la quinta parte il video è capovolto?

    • 28 Giugno 2015 in 01:30
      Permalink

      Problema tecnico che stiamo cercando di risolvere. Portate pazienza…

      Forse era per raddrizzare certi contenuti capovolti 😛

  • 27 Giugno 2015 in 23:59
    Permalink

    Buonasera direttore,

    Ho avuto modo di ascoltare ora il vergognoso siparietto. Che dire, a parte la inevitabile solidarietà nei suoi confronti?
    Ecco una cosa che potrei sottolineare è la maleducazione del figlio di papà. Maleducato anche nei confronti di suo padre che prova a prendere il microfono e lui lo respinge, poi quando riesce a parlare lui si disinteressa completamente e gesticola a caso verso altri partecipanti…
    Non avrei mai pensato di doverlo mai dire, ma meglio in D con serietà e competenza che in B con un signorotto di tal specie che probabilmente avrebbe dalla B solo voluto un microfono davanti e qualche cretino ad applaudirlo, tanto i soldi ce li mette papino e chi per lui…
    Ci tenga però aggiornati con l’azionariato popolare perchè è un regalo che ci terrei davvero a fare al mio figlio nascituro (sperando che venga fuori meglio di altri figli…)

    • 28 Giugno 2015 in 00:46
      Permalink

      Anche sul versante “newco2” c’è da crescere parecchio…

  • 28 Giugno 2015 in 00:24
    Permalink

    Mai vista una cosa simile. Questa non è stata una conferenza stampa ma un comizio. Una serie di vittimismo e falsità imbarazzante, lei Majo è stato fin troppo educato, siamo ai confini della querela. La famiglia Corrado ha parlato di cuore e passione per il Parma, ma vergognatevi! Da anni siete abbonati alla Juventus, tifosi da sempre dei bianconeri (nessuno lo ha chiesto però…) e vi dichiarate tifosi del Parma? Avete solo cercato pubblicità alle spalle del Parma e ora ve la date a gambe con la scusa dello stadio. Continuate a tifare Juventus e fuori dalle balle!

    • 28 Giugno 2015 in 09:26
      Permalink

      Che palle conquesta juve del cazzo che fate venire

  • 28 Giugno 2015 in 01:59
    Permalink

    Ora ho rivisto il tutto, davvero ignobili i Corrados e la gente ad applaudirli… mammamia alcuni parmigiani sono di una ottusaggine unica, ho notato le espressioni dell’avvocato, mi sembrava volesse scomparire o sbaglio??

  • 28 Giugno 2015 in 02:04
    Permalink

    Direttore io che soni fuori Parma non posso partecipare al 40% della società, se si come?

    • 28 Giugno 2015 in 02:09
      Permalink

      C’è un topic su ParmaFans, che erano presenti all’evento, prova a dare un’occhiata lì—

  • 28 Giugno 2015 in 06:26
    Permalink

    Ma come si fa a paragonare il contenzioso di un calciatore come Djetou con quello di un addetto stampa che non lavora da 6 anni. Ma questi sono veramente degli ignoranti, poi Corrado Senior che concede tutto questo spazio all arrogante rampollo mi sembra qualcosa di ridicolo visto che le trattative hanno sempre avuto la sua faccia ed è la prima volta che vedo sto bamboccio. Parma 1913 tutta la vita. Poi Gabriele hai tutto il mio rispetto, non era facile buttarsi nella tana del leone e far valere le proprie idee e pretendere una risposta. Questa gente è peggio di Ghirardi e le scuse secondo me possono metterselo nell ano.

    • 28 Giugno 2015 in 09:24
      Permalink

      Qualunquismo…..
      il rampollo a tirato i fili e ha usato il babbo x tenerli assieme

      Vedo ora sullo zingarelli che ghirardi ha moltepplici significati offensivi

    • 28 Giugno 2015 in 09:34
      Permalink

      Sposi Parma 1913 e nn sai nulla questo
      direi che lo fai x fede xcio’ chi diceva lo stesso x corrado e’ equiparabile a te
      poi che ad ora lo stile dei corrado pargonate ad alcune figure del parma 1913 lasci a desiderare ok

      Ognono sposa chi vuole nn x questo e’ da crocefiggere e le colpe dello sposo nn pissono cadere sul coniuge

      • 28 Giugno 2015 in 16:06
        Permalink

        Non so niente? Prima di tutto so come partirà il progetto e chi ne farà parte, cosa non da poco visto che Corrado manco questo ci ha detto.

        Poi allenatori, budget ed altre cose saranno svelate a tempo debito.Parma 1913 è un progetto innovativo per l’Italia e gestito da aziende di Parma.

        Già non avere piu’ “forestieri” con fede calcistica nelle strisciate che fanno i presidentissimi è piu che sufficiente per me.

        E si, Ghirardi è sinonimo di insulto per me dopo tutto quello che ci ha fatto.

        Hai sostenuto Corrado in passato, Cevols, che ti senti tanto toccato nel profondo? OK errore tuo e non sono qui a giudicarti ma almeno cerca di non aver ragione a tutti i costi che devi vedere del marcio anche in una cordata della quale non ti sei informato e che sinora non ha fatto proclami, al contrario dei maleducati che vai tifando.

  • 28 Giugno 2015 in 10:40
    Permalink

    Vi meritate l’upi, i 5 stelle e le decisioni prese sottobanco. Poi quando i torti toccheranno a voi griderete allo scandalo.
    Ah molto bella la scelta della cordata upi “perché da più tempo lavoravano sulla D”……i Corrado (appoggiati da Enzo Ricci) mettevano più di 30 mln per la B ma non erano pronti per la D…..dai su ma quanta ignoranza a parma

    • 28 Giugno 2015 in 10:49
      Permalink

      Mai visto un benefondi di ricci o corrado per l’operazione Parma. E credo neppure in Curatela.

      Almeno Manenti aveva il mitico CRO…

      • 28 Giugno 2015 in 10:56
        Permalink

        E la cordata 1913 che ha fatto vedere???? Un obbiezione limpida mai?

        Meglio dire preferisco x al posto d y senza dare motivazioni insostenibilu perche se rivoltate danno effetto opposto.

        Io spero invece che 1913 dimostri forza passione e successo

      • 28 Giugno 2015 in 10:58
        Permalink

        Scusi Majo ma lei si è informato su Enzo Ricci?a parte le disponibilità economiche è uno degli intenditori più apprezzati d Italia e non lo dicono i Corrado ma la storia e basta informarsi.
        Il buon Marani non conosce i programmi di Corrado perché il buon pizzarotti non ha mai risposto alle mail di Corrado

        • 28 Giugno 2015 in 16:10
          Permalink

          E un grande intenditore come Ricci si farebbe rappresentare da un bifolco come Corrado, Sig. Gek?

          Ma avete visto come in pubblica piazza hanno umiliato un professionista con fatti privati dopo che loro stessi ne hanno fatte di cotte e di crude??!??!

          Qui inizio a pensare che non siate capaci di un ragionamento logico, o forse è la politica che vi muove? Ogni intervento è un attacco alla giunta comunale… se siete Renziani ditelo subito e non mettete di mezzo questo schifo col Parma calcio!!

  • 28 Giugno 2015 in 10:48
    Permalink

    Comunque non ho mai visto persone più sfortunate dei signori Corrado : vogliono il Parma in serie B e per 3 mesi ( non 3 giorni) nessuno gli trova l’accordo sul debito sportivo coi calciatori e i club esteri ( magari ptoevano farlo loro direttamente parlando coi diretti interessati ed illustrando un progetto sportivo di cui nessuno ha mai sentito parlare) , vogliono pagare i costi delle trasferte dei giovanissimi a Chianciano e purtroppo qualcuno l’ha già fatto, vogliono fare la serie D alla condizione che il Sindaco glielo chieda espressamente e purtroppo viene abrogata la norma che prevede l’assegnazione del titolo sportivo da parte del Sindaco, insistono per fare la serie D e purtroppo Majo e altri pongono un veto insormontabile all’utilizzo del Tardini da parte della loro società. Una scalogna nerissima. Ovviamente non c’è nessuna ironia.

    • 28 Giugno 2015 in 11:03
      Permalink

      Cazzo ma hanno cercato di contrattare cou giocatori dove vivi?
      Hanno speso x consulenti ma si sono ritrovati con debiti futuri nn negoziabili e pregressi potenzialmente mortali addirittura debiti verso verona che nn compariva nemmeno……
      i problemi erano tanti che chi caccuava i soldi ha detto no su consiglio die legali.
      poi grazue io avrei voluto che andasse diversamente ma hanno avuto le loro ragioni io avrei rischiato ma nn con i miei soldi

        • 28 Giugno 2015 in 11:43
          Permalink

          Spesso nn capisco cio’ che intende dire 🙂
          Comunque ha sostenuto anche lei quello che ho appena scritto anche se in fasi alterne

  • 28 Giugno 2015 in 11:50
    Permalink

    Majo a parte che posso capire che dopo ieri sei contro Corrado ma credo anche tu qualche colpa la abbia come ad esempio il dire “se Corrado non ci compra per la B fora dai Bali” quando p acquisto non è stato fatto per un rischi oggettivo di 15/20 mln aggiuntivi. Però la cosa che non capisco è che tu che credo abbia una certa integrità morale possa dire che è normale ciò che è stato fatto con il veto o come lo si vuole chiamare ma la sostanza non cambia. Hanno vinto ancora i poteri forti e le scelte sottobanco indipendente dalle qualità i dai programmi che non sono stati confrontati e visto che c’erano due pretendenti andava fatto x forza prima di fare lettere o prendere decisioni

    • 28 Giugno 2015 in 12:51
      Permalink

      E si…

      Ma e’ andata cosi putroppo e a questo punto diciamo x fortuna nel senso che 1913 si riveli la scelta migliore
      speriamo

    • 28 Giugno 2015 in 14:13
      Permalink

      Cioè spero che tu non sottintenda che si sono ritirati anche perchè Mayo ha detto fora dai bali..capperi non so se Mayo ha compreso quanto è “potente”… ma dai quali colpe? In un commento di un giornalista? Beh allora non sono fatti per il calcio che come ben sappiamo non si risparmia e non risparmia nessuno…cerchiamo i motivi da altre parti…

      • 28 Giugno 2015 in 16:24
        Permalink

        Paola, Mayo è la maionese…. il nostro direttore è Majo con la j di juventus 🙂 Buona domenica

          • 28 Giugno 2015 in 21:02
            Permalink

            …..Montemurlo. ….

        • 28 Giugno 2015 in 21:27
          Permalink

          Capirai….
          chissà perchè l’ho scritto così oggi!! Misteri del subconscio…
          Scusa direttore…

  • 28 Giugno 2015 in 21:26
    Permalink

    La J di Jessica?

  • 28 Giugno 2015 in 21:35
    Permalink

    Secondo una scuola esoterica la Y rappresenta l’uomo che elevandosi verso l’alto, attraverso la conoscenza, deve superare la visione dualistica (il cui simbolo è la Y) e acquisire il giusto distacco per capire qual’è la strada da seguire….

  • 28 Giugno 2015 in 22:35
    Permalink

    gek e cevols siete giustificati solo se siete i Corrados!solidarieta al Direttore,i 4 sfigati che applaudivano non sono tifosi del Parma!!

    • 28 Giugno 2015 in 22:55
      Permalink

      Purtroppo li sono. E so bene chi sono. E so quanto siano manovrabili…

      Pensate che pena: appena prima dell’evento di ieri, una di queste persone mi si era avvicinata chiedendomi di sostenere i Corrado, che poi nel caso fossero stati loro ad avere il via libera quale erede del Parma avrebbero potuto avere bisogno di un addetto stampa. Posto che non è certo una tifosa che può offrirmi un incarico lavorativo, e posto che glielo può aver suggerito qualche altro personaggio che cerca di accreditarsi, ribadisco a chiare lettere per l’ennesima volta che il sottoscritto non è in vendita, non ha retropensieri e soprattutto non esprime le proprie opinioni per accattivarsi le simpatie di questo o quel contendente. A turno, negli ultimi giorni, ho riservato elogi, critiche e servizi utili a tutte le cordate, con totale indipendenza e il consueto spirito di servizio e non certo per accreditarmi presso qualcuno. Penso, anzi, che se qualcuno deciderà di affidarmi un incarico non sarà certo per servilismi che peraltro, alCordial contrario di tanti altri della mia categoria, assimilati inclusi, non mi appartengono.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 28 Giugno 2015 in 23:27
    Permalink

    Che bel metodo clientelistico ,era tipico di una parte del Italia lontana da Parma una volta,ora in questo fare mafioso abbiamo davvero unito il Belpaese!!! Avrebbero comunque bisogno di un addetto stampa davvero,più che di un avvocato impaurito al loro fianco.

    • 28 Giugno 2015 in 23:42
      Permalink

      Ah, se si guardano attorno c’è pieno di questuanti e di gente entusiasta che non vede l’ora di fare l’addetto stampa… Magari gli stessi che temono che la posizione interessi a me… Quanto sono piccini…

  • 29 Giugno 2015 in 11:29
    Permalink

    Complimenti Gabriele per la calma con cui hai affrontato la situazione. Fortunatamente il Parma non è passato a persone del genere.

    • 29 Giugno 2015 in 11:47
      Permalink

      grazie.

      (anche se non diamo per scampato il pericolo…)

  • 29 Giugno 2015 in 13:42
    Permalink

    Il Comune non perde occasione di farsi lanciare del fango addosso. Come ho già detto su Twitter, Bosi o Marani devono querelare. Altrimenti danno ragione ai Corrado, che passano per vittime. Questo – come sempre – non sarà possibile, perché tutto l’ambiente in realtà stava lavorando per la serie D da molto tempo, e la pantomima di questi mesi è servita solo ed esclusivamente per permettere al Parma di concludere il campionato senza far perdere la faccia alla Lega.

    Per fare una serie D degna di promozione non ci sono problemi di soldi, ma di progettualità. Quindi è inutile dare commenti o pareri.

    Mi riservo, fra qualche mese, di vedere quanti dipendenti sono stati ri-assunti, di vedere quante nuove figure sono entrare nel Parma e in che posizione, e di ascoltare tutte le voci che saranno fuori dal coro.

    Forse allora, quando la tempesta sarà passata, si capirà davvero chi mente e chi professa il vero (o il giusto).

    Buona estate

    • 29 Giugno 2015 in 13:48
      Permalink

      Tutto bene, ma mi pare, tenendo ben presente come sono andate le cose (le 6 aste fallimentari, le trattative private) che sia molto dietrologico sostenere che tutto fosse predisposto per la D. Non penso che Anedda e Guiotto volessero sputtanarsi, né mi pare che i competitors che se le sono date di santa ragione stessero giocando o solo simulando. Per cui va bene essere dietrologici, un po’, ma con un minimo di decenza, per non alimentare sospetti inutili in una piazza che ci mette due secondi a crederci vista la frustrazione che ha. E non è certo un bel servizio.

      Cordialmente

      Gmajo

    • 29 Giugno 2015 in 14:02
      Permalink

      Intervento condivisibile in piu’ punti ma in taluni non corcordo.
      Tutta questa smania querelatoria che da un po’ di tempo aleggia a Parma (troppiavvocati qua attorno hanno gironzolato….il capitolino col ciuffo ed altri…troppi avvocati) non la condivido.
      Il comune deve spiegare…e farlo con documenti alla mano…con le domande (se ci sono ovviamente ) dei competitor’s, con le risposte figc (se c’e’…) e spiegare i motivi delle loro finali valutazioni.
      Spiegare…spiegare ai cittadini,ai contribuenti,ai tifosi…non querelare il movidaro…a che minchia serve?…
      Non e’ che si stesse lavorando per la D.
      Siccome che degli imbecilli non ce n’e’….si e’ lasciato fare tutti i tentativi del caso,tutte le aste del caso, tutte le trattative del caso…ben sapendo pero’ come poi sarebbero andate a finire le cose…
      Che infatti guarda caso…

  • 29 Giugno 2015 in 16:45
    Permalink

    Carissimo direttore,
    Le rinnovo il mio appoggio…Ho visto solo ora la registrazione dell’intervento dei corrado! Ritengo che l’attacco nei Vs. confronti sia inqualificabile! Da juventino mi fa specie aver assistito ad un vile attacco nei suoi confronti provenire da uno che si dichiara tifoso della Vecchia Signora! Come Le ho ho scritto in passato…ognuno ha nelle proprie file degli IGNORANTI! Mi spiace…
    Vada avanti Direttore…non indietreggi mai…Ora più che mai Parma ha bisogno di una voce come la sua!
    Un saluto abbraccio e tutta la mia solidarietà da parte di un pugliese bianconero!

    P.S. Ma giovedì scorso non è andata in onda la puntata di calcio e calcio? A quando la prossima? Purtroppo la posso seguire solo in differita e via web! Forza Direttore!

    • 29 Giugno 2015 in 16:54
      Permalink

      Grazie.
      Prox calcio e calcio se tutto quaglia giovedi prox

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI