L’EPICA FINALISSIMA DELLA FINAL EIGHT DEI GIOVANISSIMI NAZIONALI: CROCIATINI BATTUTI 4-3 DALL’INTER (DTS) – Video-Fotogallery da Chianciano di Nicola Pescara

CHIANCIANO TERME – nostro servizio – Nicola Pescara – Finisce, come e’ iniziata… Un’annata storta questa, che difficilmente scorderemo, tutto inizia dalla prima squadra e a quanto pare il Dio del calcio pare aver continuato il suo pessimo trattamento riservata a noi anche per questi ragazzi dei Giovanissimi Nazionali che hanno sfiorato un sogno.
L’epilogo e’ amaro, ma il resto e’ tutto bello. E’ strabello rivedere per l’ultima volta il Parma Fc scendere in campo, con tantissimi tifosi al seguito dalla citta’ ed e’ divino vedere una squadra che deve arrendersi  alla piu’ forte ma che in campo e fuori ha veramente dato tutto e nessuno le puo’ recriminare niente.
Si capisce subito oggi che la partita e’ tosta, e le disattenzioni si pagano gia’ dal primo tempo con i Crociati sotto di due gol e molte occasioni sprecate dalla squadra di Milano.
Ma questo non e’ il Parma che abbiamo visto fino ad ora, e’ vero che L’Inter fa da padrona, ma questi ragazzi sentono troppa responsabilita’ per questa partita che ha un valore triplicato e li rende irriconoscibili nonostante la fondamentale importanza. Deve averlo pensato Mister Neri, il quale siamo sicuri che con la sua bravura nell’intervallo li ha spronati ad essere semplicemente loro stessi.
Ed infatti, prima il Capitano su rigore e dopo il bomber  Adorante riportano a pari le reti a pochi minuti dalla fine di  una partita insperata e destinata alla vittoria interista.
Si va ai tempi supplementari quindi,  e l’Inter con il suo centravanti veramente da applausi Gnoukuri prende per la mano i suoi compagni  riportandoli sul doppio vantaggio che a un minuto dalla fine  pero’ rischia quasi di essere vanificato, se non fosse per quel miracolo del portiere Tintori su una conclusione in area in mischia.
Applausi, e solo applausi da parte di tutto lo stadio a questi ragazzi che oggi ci hanno permesso di sognare e far trionfare la fede, come spesso diciamo in qualsiasi  serie e categoria. Si chiudono la sezione finali di questo campionato e con se’ la storia di questa gloriosa societa’ con la speranza di ripartire e tornare in tempi brevi nel calcio che ci spetta.
Nicola Pescara

 

PARMA-INTER 3-4 / IL TABELLINO

Marcatori: 9′ Esposito (I), 16′ Merola (I); 26’st Minari (P) su rigore, 31’st Adorante (P); 1’pts Gnoukuri (I ), 7’pts Sakho (I), 8’sts Somian (P)

PARMA – Adorni, Castelluzzo (dal 14’st Mattioli), Mayingi (dal 3’sts Russo), Ghion, Barilla (dal 16’st Crescenzi), Minari (cap), Guehi, Romeo (dal 20’st Delle Donne), Adorante (dal 1’sts Somian), Gyabuaa, Calegari.

A disposizione: Corvi, Schiaretti, Mora, Marchini,

All.: Neri

INTER – Tintori, Grassini (cap), Lunghi, Schirò, Bettella, Rizzo, Esposito (dal 5’sts Battilana), Gavioli, Merola (dal 1’pts Pelle), Patacchini (dal 29’st Sakho), Gnoukouri

A disposizione: Aglietti, Montecchio, Guedebe, Caputo, Amabile, Vergani

All.: Bellinzaghi

Arbitro: Sig.a Valentina Finzi di Foligno

Assistenti: sig.e Tiziana Trasciatti di Foligno e Gabriella Angelozzi di Teramo

IV ufficiale: Sig. Alessio D’amato di Siena

Note: spettatori 600 circa. Angoli: 4-6 Ammoniti: al 34′: Castelluzzo (P), 31’st Gavioli (I). Recupero: 1′ pt e 3′ st.

L’EPICA FINALISSIMA DELLA FINAL EIGHT DEI GIOVANISSIMI NAZIONALI: CROCIATINI BATTUTI 4-3 DALL’INTER (DTS) – Fotogallery a cura di Nicola Pescara

VIDEO 1

VIDEO 2

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

25 pensieri riguardo “L’EPICA FINALISSIMA DELLA FINAL EIGHT DEI GIOVANISSIMI NAZIONALI: CROCIATINI BATTUTI 4-3 DALL’INTER (DTS) – Video-Fotogallery da Chianciano di Nicola Pescara

  • 28 Giugno 2015 in 21:45
    Permalink

    GRAZIE LO STESSO RAGAZZI LO SCUDETTO LO AVETE VINTO VOI

    SEMPRE FORZA PARMA

  • 28 Giugno 2015 in 23:13
    Permalink

    Ragazzi meravigliosi. Ho pianto lo confesso. Se il calcio è questo viva il calcio. Vorrei poter esprimere la mia opinione sulle due cordate, una quella di Corrado e l’altra quella così detta dei Millepiedi. Ho paura però dicendo il mio punto di vista di offendere o una o l’altra cordata e io non voglio dare un dolore gratuito a qualcuno perché siamo tutti fratelli e tutti ci dobbiamo rispettare Diciamo che se sul forum, qualcuno vuole sapere la mia oppinione io glielo dico ma premetto subito che potrei sbagliare nel mio giudizio. Qualcuno mi ha detto che sono un salesiano, io con la chiesa non centro niente anzi da quando ho perso mia moglie, non vado più in chiesa e ormai non credo più a niente, Sono solo, dimenticato da tutti, vivo peggio di una bestia, relegato come un rottame in fondo alla vita. Ringrazio quella ragazza che si firma l’infallibile girl, se lei ha pianto alla la mia risposta, ho pianto anch’io per quello che mi ha risposto. Majo, il suo è un forum benedetto, se lascia la sua coscienza gli presenterà il conto e la martellerà ogni giorno e non è detto che con quel senso di colpa, possa fare dei gesti estremi.So che il sindaco è andato in ferie in America ma non era meglio che invece dell’America, scegliesse l’Italia o la Francia e quello che risparmiava lo donava a lei per il forum? Un abbraccio fraterno SUO PIERRE LILLE

    • 29 Giugno 2015 in 00:40
      Permalink

      “Qualcuno mi ha detto che sono un salesiano “?!?!? Ahahahah no questa è troppo forte!!!!
      Qui si e’ fatta una confusione imperdonabile…Majo dillo al tuo amico “francese” che i “salesiani” siamo noi (si fa x dire)… 🙂

        • 29 Giugno 2015 in 00:49
          Permalink

          Giusto…rispetto x i nonni…

  • 28 Giugno 2015 in 23:32
    Permalink

    Semplicemente meravigliosi. Grazie ragazzi. Ora spero che qualcuno di loro resti per aiutarci a risalire.

  • 29 Giugno 2015 in 00:01
    Permalink

    Sono incazzato come una bestia, potevamo essere campioni d’Italia invece la sfortuna si è accanita su di noi ad ogni modo, bravi ragazzi.Quel PIERE LILLE, COMINCIA A GONFIARE come da un po di tempo gonfia VELENOSO.Ma a 85 anni non ha un cavolo da fare che predicare come un prete? mA CHI SCRIVE è UN VESCOVO?Adesso Majo questo LILLE, gli ha prospettato, che se chiude il sito lei potrebbe dal rimorso anche suicidarsi.Io mi toccherei le parti molli.Comincia a farmi incazzare anche lui. Qualcuno mi dirà che se ne frega SE M’INCAZZO ma guardate che se m’incazzo non ce n’è proprio per nessuno.

  • 29 Giugno 2015 in 00:06
    Permalink

    Dica pure gentile PIERRE LILLE, dica pure cosa ne pensa della cordata Corrado e di quella dei Millepiedi. Sarei curioso di sapere quello che pensa lei perché son certo che quello che mi dirà data la sua esperienza di vita che ha, illuminerà una ventunenne come me che di calcio ne sa pochino. Grazie di cuore.

  • 29 Giugno 2015 in 00:09
    Permalink

    Ma come mai, la cordata MILLEPIEDI non è interessata alla LEGA PRO? Con 500-000 euro a fondo perduto si salta una categoria ma sembra che con questa cordata questa sia una cifra troppo alta……

    • 29 Giugno 2015 in 07:48
      Permalink

      Chi ha sparato questa minchiata?…..i ripescaggi li decide sempre la lega che ha stabilita che nell’eventualita’ ,bisognera’ anche avere la disponibilita’ di una certa cauzione…
      Non e’ che versi 500k e vai in lega pro….

  • 29 Giugno 2015 in 00:44
    Permalink

    Gabriele, se x caso fortuito conoscessi un bravo psichiatra che vuole fare della beneficenza su stadiotardini, segnalagli che hai un caso di quadrupla (se non di più ) personalità in evoluzione continua che ormai nei suoi commenti comincia a preoccupare…. 😐

  • 29 Giugno 2015 in 01:11
    Permalink

    Invincibile girl allora ti svelerò il mio pensiero sulle due cordate ma ti prego, potrei sbagliarmi, per cui il mio è un semplice giudizio che do, un giudizio solo personale.Per me,la cordata Millepiedi è quella che attualmente può offrire maggiori garanzie. Ho seguito ieri su questo sito la conferenza stampa di Corrado ma debbo dire che mi hanno deluso, vuoi per l’attacco indecente fatto al nostro direttore ma vuoi anche per mancanza di programmi. Dovevano dire i loro programmi anche se si erano ritirati, per poter così confrontarli poi con quelli della cordata Millepiedi che li dirà mercoledì..Concludo dicendo a cibbi che la mia età 85 anni dovrebbe insegnarti il rispetto. Avresti bisogno se sei un minorenne di essere sculacciato e se sei un ragazzo, avresti bisogno della naja ma purtroppo non c’è più. Majo non molli, la prego.

  • 29 Giugno 2015 in 07:38
    Permalink

    Da tifoso spero nel ripescaggio in lega pro ma bisogna considerare che bisogna fare la squadra dalla A alla Z e forse conviene ripartire da una serie sotto per lasciare tempo alla squadra di amalgamarsi. In lega pro ci sono buone squadre e sarebbe inutile non arrivarci preparati (magari perdere anche il derby con la regia e mi rugherebbe davvero!!). Io a questo punto non farei il passo piu lungo della gamba

  • 29 Giugno 2015 in 09:43
    Permalink

    Ma la finale era in streaming sul sito giovanissimi.Majp non ce l’ha detto e mi ha fattto incazzare come al solito

    • 29 Giugno 2015 in 09:47
      Permalink

      Purtroppo starebbe alla figc comunicare le cose agli organi di informazione per la relativa diffusione/reclame dell’evento.

      Io posso dire che StadioTardini.it aveva fatto richiesta per diffusione professionale streaming della finale, ma la FIGC faceva rogne sui diritti così come non abbiamo riscontrato molto entusiasmo e spirito collaborativo dalle nostre parti. Sicché abbiamo soprasseduto.

      • 29 Giugno 2015 in 12:45
        Permalink

        Ti posso direi io che ho provato a guardarla sul sito FIGC che è stato un abominio. Uno scatto continuo, impossibile seguire anche solo un azione. Sconnessione tra video e audio. Ciao FIGC, siamo nel 2015, organizzare uno streaming decente non dovrebbe essere un’impresa.

  • 29 Giugno 2015 in 13:42
    Permalink

    Ma se la cordata MILLEPIEDI se prende il Parma e non vuole spendere 500.000 euro per la LEGA PRO, significa solo che il PROGETTO PARMA è “LA SERIE D FOREVER, “E’ questo il nostro habitat naturale.”

    • 29 Giugno 2015 in 13:51
      Permalink

      Velenoso, piantala di alimentare stupidi luoghi comuni non verificati. Quando sentirai dire ufficialmente da Parma Calcio 1913 che loro non vogliono i ripescaggi e che desiderano la serie D forever (non penso che alcuno dotato di un minimo intelletto possa pensare che certi nomi vogliano sputtanarsi) potrai liberamente esprimere il tuo dissenso. Ma questo stucchevole processo alle intenzioni, peraltro senza uno straccio di logica a sostegno, puoi anche evitare di farlo.

      Saluti

      Gmajo

    • 29 Giugno 2015 in 15:36
      Permalink

      Velenoso la lega pro non e’ in vendita a 500 k come lo e’ il prosciutto dal macellaio…
      Ci sono norme, parametri e tutto il resto….stiamo parlando di una societa’ che forse (ancora non c’e’ l’annuncio) si e’ costituita oggi dal notaio…..che minchia vuoi ripescare…? una cosa che ancora non esiste?….

  • 29 Giugno 2015 in 15:55
    Permalink

    non c’entra molto, ma perchè molossi lascia?
    cordiali saluti

    • 29 Giugno 2015 in 16:27
      Permalink

      Era nell’aria già da mo. Un prepensionamento che spero aiuti questa città a saper rinascere

  • 29 Giugno 2015 in 16:55
    Permalink

    Ma con tutti questi alter ego non si riesce a darci un taglio? Comincia a sembrare un forum di adolescenti.Direttore le sarei grato se riportasse ordine.Sarebbe ritrovare una piacevole lettura di informazione.Grazie Mille

I commenti sono chiusi.