MANENTI SCRIVE A UN TIFOSO: “CHI VI HA PROMESSO MARI E MONTI (SINDACO, PRESIDENTE FIGC, ETC.) OGGI DOV’E’? SPERIAMO CHE RIESCANO A FINIRE QUANTO DISEGNATO IN QUEST’ULTIMA OPPORTUNITA’”

(gmajo) – Le ultime notizie di Giampietro Manenti, dopo l’arresto, risalivano al giorno della dichiarazione di fallimento della Eventi Sportivi, ma ieri, venerdì 5 giugno 2015, l’ex presidente del Parma FC, sia pure privatamente, è tornato a farsi vivo rispondendo ad EN, tifoso crociato e abituale lettore di StadioTardini.it, il quale, il 18 marzo scorso, giorno dell’arresto, gli aveva inviato una email con su scritto, tra l’altro: “Complimenti per aver preso in giro tutta Parma. Personaggi come te dovrebbero marcire in carcere”. MapiMan, evidentemente, ieri verso mezzogiorno, deve esser tornato in possesso del suo pc (StadioTardini.it aveva provato a intercettarlo al telefono, ma quello risultava ancora staccato, mentre squillava a vuoto quello del suo avvocato Antonio Palmieri), trovando così modo di rispondere, dopo lunghi mesi, all’invettiva ricevuta. Nella missiva spedita a EN si può leggere tra l’altro: “Chi vi ha promesso mari e monti (sindaco, presidente FIGC) sul dopo Manenti oggi dov’è?? Speriamo almeno che in quest’ultima opportunità riescano a finire quanto disegnato”. Manenti si dimostra molto informato degli sviluppi delle vicende societarie crociate e non lesina jé accuse: “Addirittura oggi anche i calciatori, guarda caso, si prodigano a trovare chi l’acquista. Siccome sapevano fin da settembre tutti loro quale era la situazione perché non si è mosso nessuno?” MapiMan, infime, parla dell’arresto: “Qual è la motivazione dell’arresto… Perché il giorno prima di una data così importante non ve lo siete mai chiesti? Non poteva avvenire il giorno successivo e così si poteva dimostrare che erano stati presi in giro tutti? Si può ipotizzare che era l’unico sistema per fermare questo “matto” in quanto neanche la restituzione delle chiavi del “Tardini” aveva fermato il matto!!”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

53 pensieri riguardo “MANENTI SCRIVE A UN TIFOSO: “CHI VI HA PROMESSO MARI E MONTI (SINDACO, PRESIDENTE FIGC, ETC.) OGGI DOV’E’? SPERIAMO CHE RIESCANO A FINIRE QUANTO DISEGNATO IN QUEST’ULTIMA OPPORTUNITA’”

  • 6 Giugno 2015 in 01:49
    Permalink

    Pazzo e sconclusionato

  • 6 Giugno 2015 in 04:48
    Permalink

    un povero de…efficiente

  • 6 Giugno 2015 in 06:25
    Permalink

    Rieccolo ghe pensi mi Brianza poca Sostanza

    Dai ke alla Banca ti Aspettano Bidò

    E NON solo alla Banca Vegliò

  • 6 Giugno 2015 in 06:44
    Permalink

    Togliete al matto la libertà di parola

  • 6 Giugno 2015 in 07:36
    Permalink

    Manenti dovrebbe scrivere al giudice.
    Magari per ottenere tutti i benefici di legge circa gli arresti domiciliari….
    E basta…

  • 6 Giugno 2015 in 08:58
    Permalink

    Sbagliato dare fiato ancora a questo delinquente, ne ha avuto fin troppo. Jé accuse è j’accuse.

  • 6 Giugno 2015 in 09:12
    Permalink

    Come Carretta Manenti come Carretta!!! Che se la vada a prendere nel culo lui e le strisciate ai Pos del Tardini!!!! Manenti Manenti TSO!!! NON TI PREOCCUPARE MANO PIAZZA E CORRADO SONO MOLTO MEGLIO DI TE!!!!

  • 6 Giugno 2015 in 09:16
    Permalink

    Manenti ha fatto un errore di base. Si è presentato alla stampa la prima volta vestito come un vaccaro che aveva appena finito di mungere il latte alle mucche. Da li poi è iniziato tutto. Si fosse presentato con giacca e cravatta forse sarebbe riuscito ad abbindolare più parmigiani per più tempo. A volte l’abito…..fa il monaco. Poi la macchina o meglio il catorcio con le multe non pagate e il sequestro dello stesso. In quanto al Pizza, non mi piace, non sembra proprio dalla parte dei tifosi. Se martedì il Parma non verrò venduto sarà anche colpa sua che mai ha chiesto a Ghirardi di onorare il pagamento dell’affitto dello stadio. L’avesse fatto e avesse insistito, non solo nel far pagare la povera gente forse non ci saremmo trovati con i vari Taci e Manenti tra le palle…

  • 6 Giugno 2015 in 09:20
    Permalink

    solo un filino…anzi un filini (alborghetti)

  • 6 Giugno 2015 in 09:25
    Permalink

    mancano le lettere di ghirardi doca giordano kodra e magari condida da qualche foto tanto per ricordare quanta m…a è passata da Parma in pochi mesi… poi SPERIAMO che da martedì cominci una nuova storia… SPERIAMO….

  • 6 Giugno 2015 in 09:27
    Permalink

    Complottismo a manetta. Dai, lasciamolo veramente stare.

  • 6 Giugno 2015 in 09:47
    Permalink

    ciao gabriele no comment su manenti, ho sentito che ci sono altri che sono interessati al parma vedi il proprietario del matera ma mi chiedo erano gia nella data room sono 9 o piu adesso e dove prende tutti i soldi che servono mah, poi ho letto e si continua a insistere su un giornale che ce un forte interesse di un gruppo arabo a te riusulta, io non ci sto capendo piu niente grazie

    • 6 Giugno 2015 in 09:56
      Permalink

      Io reputo attendibili e veritieri corrado e mike…

      • 6 Giugno 2015 in 10:39
        Permalink

        Massi’…per arrivare all’appuntamento magari ci arrivano….con quali carte in mano?….
        Con una fidejussione bancaria di una banca privata del Vermont …o la titolarita’ di un pacchetto azionario di societa’ singaporegna quotata in Malesia…pero’ garantita da fidejussione di istituto del Minnesota?….
        Che fai Majo ti fidi?…cominci un’indagine?…
        Pensare che questi arrivino il giorno 9 sbattento sulla scrivania dei curatori una 24 ore con 22,2+4,5 milioni di euro in banconote a mazzette da 500 mi pare pia illusione….
        Lo dico perche’ c’e’ sempre qualche frescone che ancora crede che ste’ cose vadano a sta’ maniera…
        Comincio a credere che il giorno 9 non sia risolutivo…necessitera’ arrivare davvero al termine ultimo per l’iscrizione della squadra al campionato di competenza…

        • 6 Giugno 2015 in 12:44
          Permalink

          I pagamenti non sono previsti in contanti o con valigette. Non siamo nei film…

          Il debito sportivo va garantito con fideiussione bancaria, come previsto dalle Noif.

          Cordialmente

          Gmajo

  • 6 Giugno 2015 in 09:58
    Permalink

    No comment

  • 6 Giugno 2015 in 10:28
    Permalink

    Un’altra tegola, un’altra brutta notizia sul Parma. Nemmeno le piume de petto e le penne dell’ala di una civetta frullate con cuore di coniglio, hanno dato esito fausto. Dopo il sangue dell’agnello anche questa tegola. Gli astri purtroppo non sono con noi. TROPPO NEMICI, NON SOLO IN LEGA.A Majo consiglio di scappare con la sua bella Giusy ( Rosy ) domenica al massimo lunedì. Martedì quando la curatela fallimentare leggerà il comunicato AGGHIACCIANTE è meglio non ci siate….Vedere mangiare il Parma dal MILLEPIEDI è meglio non esserci. Majo, lei dice che CORRADO non si è raffreddato e allora come mai dal 95% di una settimana fa, quando oltre tutto il debito sportivo era ancora alto, oggi ha quasi dimezzato il tutto portando la sua percentuale dal 95 al 50% ? dICIAMO CHE ANCHE LEI SI STA ALLINEANDO .sCOMETTIAMO CHE LUNEDì SERA LE PROBABILITà SARANNO PER LEI IL 10% sCOMMETTIAMO UNA CENA?

    • 6 Giugno 2015 in 10:42
      Permalink

      Perché al momento, da democristiano quale mi vanto di essere, considero che ci siano 50% di possibilità che il Parma venga venduto (55% Corrado, 45% Mike) e 50% no. Reputo anche alta la possibilità che la parola fine venga posta nella giornata di mercoledì, ove le due offerte (credo poco agli outsider, a meno che non si tratti di Adler che sbaraglia tutti, avendone le possibilità) dovessero non esser troppo distanti l’una dall’altra.

      Non scommetto, sorry

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Giugno 2015 in 10:53
        Permalink

        Si, anche si e’ data la possibilita’ di entrare in dark room anche al porco Majo….(passami un altro francesismo)…vuoi per motivi contingenti, vuoi per mancanza di tempo ma e’ cosi’.
        In altre acquisizioni societarie normali (ma in questa vicenda nulla e’ stato normale)la faccenda solitamente va diversamente..
        Per poter entrare in dark room (e non con la Giugy..cosi’ son capacissimo pure io..) bisogna dimostrare al venditore di avere un bel po’ di quattrini e non (come in questo caso a parer mio) di essere andati la’ a farsi i fatti degli altri…
        Volevi acquistare l’inter o il milan?
        Benone.
        Metti su questa linea di credito(del probabile acquirente ovviamente e sempre a sua disposizione) almeno la meta’ dell’ipotetico importo…cosi’ a spanne….
        E poi cominciamo a far le pulci ai conti…

        • 6 Giugno 2015 in 11:10
          Permalink

          Io confesso di esser stato nella dark room (en plein air) con la rosy, ma non in quella virtuale della Curatella…

  • 6 Giugno 2015 in 10:44
    Permalink

    Manenti mo va a cagher va.

    Velenoso scantot, ma che errore di base. Truffe informatiche da 50 milioni e stai li a parlare della presentazione

  • 6 Giugno 2015 in 10:48
    Permalink

    Vi ringrazio direttore per aver pubblicato la mia email:)
    Ho riso parecchio leggendo la sua risposta sinceramente !
    Credo che non sia stato l’unico..

    • 6 Giugno 2015 in 11:14
      Permalink

      Avrai notato che, in ossequio alla privacy, ma forzando un po’ il diritto di cronaca (nell’interesse dei lettori), ho tralasciato le parti più strettamente private della missiva, dando spazio agli aspetti giornalisticamente rilevanti della sua risposta. Grazie per la preziosa segnalazione.

      Cordialmente

      Gmajo

    • 6 Giugno 2015 in 11:54
      Permalink

      L’avevo capito 🙂 Non importava che uscisse il mio nome o quant’altro, volevo soltanto far sapere a tutti a quanti specchi si stia ancora arrampicando quest’uomo qui.

      • 6 Giugno 2015 in 12:00
        Permalink

        Io ho trovato interessante, invece, che abbia risposto ieri alla sua del 18 marzo scorso… Forse vuol dire che SuperMapi non è più ai domiciliari? Però al cellulare continua a non esser raggiungibile…

        • 6 Giugno 2015 in 12:36
          Permalink

          Me lo son domandato anch’io, ormai avevo quasi dimenticato che gli avevo scritto una email, e non mi aspettavo più una sua risposta.
          Spero che paghi per quel che ha fatto, anche se dico sempre che lui non è l’unico che deve pagare.
          Però, come mi ha scritto nell’email, non potrebbe essere la sua assistente ad avermi risposto?

        • 6 Giugno 2015 in 12:38
          Permalink

          Credo anch’io che non sia più ai domiciliari .. Comunque, da come mi ha scritto nella sua email, non pensa che potrebbe avermi risposta la sua assistente?
          Comunque spero che la paghi, anche se non è l’unico artefice di questo disastro…

          • 6 Giugno 2015 in 13:07
            Permalink

            No, secondo me ha risposto Manenti in persona. Lo stile è il suo

  • 6 Giugno 2015 in 10:52
    Permalink

    io spero solo che la Maggiulli rintracci lo sceicco che ama parma…

    • 6 Giugno 2015 in 11:12
      Permalink

      Aziz? Ieri mi ha mostrato il suo passaporto. Trattasi di facoltoso petroliere, però scappato dopo aver visto (nella virtual data room) le gobbe del cammello…

      • 6 Giugno 2015 in 11:22
        Permalink

        ahahahah…era meglio fargli vedere solo le gobbe della Rosy…hahahaha

  • 6 Giugno 2015 in 11:11
    Permalink

    La conosco troppo bene non voglio una risposta perché già la so,se lei dice che siamo sul 50% siamo sul 70%

    • 6 Giugno 2015 in 12:43
      Permalink

      70% no o 70% sì, questo è il dilemma…

      Non capisco, però, perché debba esser interpretato: se dico 50 è 50. Punto.

      • 6 Giugno 2015 in 12:57
        Permalink

        50 si e 50 no è una risposta da DON ABBONDIO o da PONZIO PILATO. Le non è ne’ l’uno,nè l’altro.

  • 6 Giugno 2015 in 11:14
    Permalink

    non erano le gobbe del cammello…. 🙂

    • 6 Giugno 2015 in 11:39
      Permalink

      a chi scusa?…

  • 6 Giugno 2015 in 12:45
    Permalink

    È impressionante come Manenti sappia usare il pc…..

    • 6 Giugno 2015 in 13:21
      Permalink

      No, mi impressiona di piu’ l’uso disinvolto che fa della custodia cautelare….

  • 6 Giugno 2015 in 14:30
    Permalink

    Son molto deluso che una testata giornalistica seria come questa continui a dar voce e quindi credito a figure come manenti.
    Mi dispiace molto

    • 6 Giugno 2015 in 14:35
      Permalink

      Lei forse non ha ben presente cosa si intenda per diritto di cronaca. E riportare notizie non significa dare credito.

      Se vuole le impartisco lezioni private.

      Saluti

      Gmajo

      • 6 Giugno 2015 in 15:16
        Permalink

        Direttore la ringrazio per l’invito ed accetto volentieri, se mi manda il suo numero la contatterò appena ho in programma un viaggio a Parma.
        Comunque, Manenti è un offessa al Parma ed ai suoi tifosi e mi delude vedere le sue parole scritte qui mi ha deluso

        • 6 Giugno 2015 in 16:17
          Permalink

          non parlare di Manenti con majo che poi subisce una trasfigurazione biblica
          e diventa un altra entita’,comunque hai ragione e ti diro’ di piu’ potessi palare almeno 10 persone facendola franca lui sarebbe fra le prime tre

  • 6 Giugno 2015 in 16:31
    Permalink

    Ma se uno è un delinquente, non bisogna parlarne? Non ho capito bene, bisogna cancellare tutto con un colpo di spugna? Ma io su questi delinquenti voglio sentir parlare E VISTO CHE NEL PARMA NEGLI ULTIMI ANNI CE NE SONO STATI PARECCHI, E’ GIUSTO CHE LA GENTE SAPPIA.————————TROPPO COMODO FINIRE NELL’ANIONIMATO——————————
    DIMENTICAVO DI DIRVI CHE IL NUMERO DI CELLULARE CHE MAJO HA DATO AL CONTE MASCETTI è di una casa di cura per malattie mentali, il così detto MANICOMIO.E’ meglio che il Conte si faccia fare un bel tagliando alla PSICHE.

    • 6 Giugno 2015 in 16:41
      Permalink

      A proposito del mio numero, è curiosissimo che poco fa mi abbia contattato una signora non esattamente teen ager, chiedendomi se fossi il river. Io le ho risposto che sono al river (mia residenza estiva come castelgandolfo per il papa), ma non il river in persona. Cmq stasera è aperto con quattro spazi musicali per tutti i gusti e cena a 20 euro ingresso incluso.
      Cordialmente
      Gmajo

      • 6 Giugno 2015 in 16:47
        Permalink

        sara’ mica mascetti ? comunque stai sempre attendo alle sdellate di acqua gelida che provengono dal ponte di maria luigia,considerala come l’ice bucket pro raccolta fondi per il parma

        • 6 Giugno 2015 in 16:50
          Permalink

          Il povero ponte di maria luigia è uno skifo che sia ridotto come è ridotto, nonostante i tanti blabla (non il meritio locale) finiti su youtube…

      • 6 Giugno 2015 in 18:09
        Permalink

        Ottimo.
        Vai di milf quindi….

      • 6 Giugno 2015 in 19:00
        Permalink

        Direttore il sono della provincia di pistoia e sono maschio, river per me è fiume in inglese

        • 6 Giugno 2015 in 22:03
          Permalink

          River è la piscina sul fiume Taro che mi ospita quotidianamente

  • 6 Giugno 2015 in 21:56
    Permalink

    Milf? Co ela? E pó is lamenton con nuetor che parlemà in dialet! (milf? Cos’é? Poi si lamentano con noi che parliamo il dialetto!) a ghe al lising, al biuticontest, la datarum, il defolt, ma mí an pos miga dir “vatlatorintalcul” (c’é il leasing, il beauty contest, il fallimento ma io non posso dire fuck off)

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI