Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

21 pensieri riguardo “RITORNO AL FUTURO

  • 28 Giugno 2015 in 22:50
    Permalink

    Quest’immagine è stupenda..

  • 28 Giugno 2015 in 22:55
    Permalink

    Avete Onorato la Maglia Crociata !!!!

    Bravi ve la siete Giocata e Sudata !!!!

    Alla Prossima Puntata !!!!

    FORZA PARMA !!!! RITORNEREMO !!!!

  • 28 Giugno 2015 in 23:18
    Permalink

    Complimenti per questa immagine

      • 28 Giugno 2015 in 23:49
        Permalink

        Tra l’altro, come successivamente specificato una volta chiarito il misunderstanding, l’autore della foto non è il nostro lettore Vittorio Fila, che ce l’ha semplicemente segnalata traendola dalla Gazzetta di Parma. Ci scusiamo con loro per l’errore.

        Cordialmente

        Gabriele Majo

  • 28 Giugno 2015 in 23:29
    Permalink

    Direttore ma nel Parma 1913 c’è qualche possibilità che buona parte dei ragazzi dei giovanissimi e allievi rimanga nelle ns giovanili?…dovrebbe rimanere anche buona parte dello staff

    • 28 Giugno 2015 in 23:40
      Permalink

      Non illudiamoci troppo. Purtroppo, ora che la cavalcata meravigliosa dei giovanissimi è terminata, sarà revocata l’affiliazione al Parma FC e tutti saranno svincolati. Non penso che si riuscirà a salvare tanto. Però so che ci si sta provando…

      • 28 Giugno 2015 in 23:48
        Permalink

        almeno i giovanissimi e giusto ke rimangono a parma che colpa ne hanno loro

      • 29 Giugno 2015 in 07:45
        Permalink

        Magari barilla c sta gia lavorando….

      • 29 Giugno 2015 in 12:22
        Permalink

        Chi potrebbero essere i salvati?

  • 28 Giugno 2015 in 23:34
    Permalink

    Grazie mister Neri e sopratutto grazie ragazzi.

  • 28 Giugno 2015 in 23:56
    Permalink

    Foto emblematica del momento storico del Parma, sullo sfondo il sole che tramonta, in primo piano la tristezza di un calciatore abbraccia la speranza che sembra non voler guardare quel tramonto.

  • 28 Giugno 2015 in 23:57
    Permalink

    CHI SONO I 2 NELLA FOTO?

  • 29 Giugno 2015 in 00:07
    Permalink

    Saranno Barilla’s? Che bella questa

  • 29 Giugno 2015 in 00:15
    Permalink

    Ripartiamo da loro, ripartiamo dai principi sui quali si deve fondare lo sport, ripartiamo da persone serie, ripartiamo da gente della nostra città ma soprattutto ripartiamo da zero per non dovere mai più ripartire. dimentichiamo Mike Piazza ma soprattutto i Corrado’s nome che mi ricorda tanto un vecchio telefilm che si chiamava i Soprano’s non fosse altro per la loro arroganza. Direttore salga in sella che si riparte!!!

  • 29 Giugno 2015 in 03:50
    Permalink

    Non vedo perche’ criticare Piazza. Non ha ritenuto che ci fossero le condizioni per comprare e si e’ ritirato. Sarebbe comunque un grande uomo immagine per la nostra citta’ negli States e magari la nuova proprieta’ potrebbe cercare di coinvolgerlo

  • 29 Giugno 2015 in 12:13
    Permalink

    Mi piange il cuore per colpa di un ********** di carpenedolo abbiamo dilapidato un patrimonio giovanile che ci invidiavano in tutta europa.

    • 29 Giugno 2015 in 12:17
      Permalink

      speriamo almeno che si riesca a salvare il salvabile. Cosa forse possibile attraverso il fascino esercitato da Guido Barilla…

  • 29 Giugno 2015 in 13:03
    Permalink

    Bellissima questa foto, io non ho ancora figli, ma se Gregorio fosse mio figlio lo riempirei di baci. E abbraccerei anche il suo papà.

  • 29 Giugno 2015 in 17:28
    Permalink

    Questa foto vale più di mille commenti e di cento conferenze stampa! Qui vive la speranza!

I commenti sono chiusi.