SE SARA’ DI CORRADO SARA’ UN “MAGICO PARMA FC…”

(gmajo) – Magico Parma FC: è questo il nome scelto dalla cordata che fa capo a Giuseppe e Giovanni Corrado per la nuova società con cui rilevare l’azienda sportiva del Parma FC, società che hanno fondato ieri pomeriggio dinnanzi al proprio notaio, pareggiando il conto con Mike Piazza, che, attraverso l’amministratore unico Gilberto Gerali aveva dato vita alla “Nuova Parma Calcio”. I Corrado avrebbero anche indicato esplicitamente, come richiesto dalla Curatela, gli effettivi titolari del capitale sociale e i requisiti di onorabilità.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

152 pensieri riguardo “SE SARA’ DI CORRADO SARA’ UN “MAGICO PARMA FC…”

  • 12 Giugno 2015 in 14:40
    Permalink

    Si saranno lasciati guidare dalla bacchetta magica dei curatori nella scelta

  • 12 Giugno 2015 in 14:46
    Permalink

    difficile che sia piu’ magico di quello del magnifico duo che e’ riuscito a farlo sparire nello spazio di un amen…
    altro che magia ma manco houdini ci sarebbe riuscito

  • 12 Giugno 2015 in 14:47
    Permalink

    ….in caso contrario sarà MAGICO PACCO F.C……

  • 12 Giugno 2015 in 14:47
    Permalink

    Piazza è out.

  • 12 Giugno 2015 in 14:56
    Permalink

    Ma il ********* compagno di Mojiti e Spritz di Levati inquadrato avrà un ruolo qualora questi acquistassero il Parma?
    Perchè nel caso inizio a *******

  • 12 Giugno 2015 in 14:58
    Permalink

    Majo scusi. .entro domattina sapremo chi ha tutti i requisiti..poi in quel caso devono chiudere l accordo entro lunedì oppure verrà allungato l esercizio provvisorio?

    • 12 Giugno 2015 in 15:07
      Permalink

      credo che se ci sarà chi ha i requisiti sarà inevitabile un prolungamento dell’esercizio provvisorio. dubito che in poche ore di trattativa si possa risolvere il tutto

      • 12 Giugno 2015 in 15:12
        Permalink

        si ma gabriele non è che si possa andare avanti molto con l’esercizio provvisorio…ci sono anche dei tempi tecnici da rispettare per iscriversi a un eventuale B…

  • 12 Giugno 2015 in 15:08
    Permalink

    Novità circa l’identità degli effettivi investitori alle spalle di “Nuova Parma Calcio” e “Magico Parma FC”?

    • 12 Giugno 2015 in 15:12
      Permalink

      Per quello, salvo precedenti comunicazioni delle società interessate (cosa auspicabile e da me suggerita da ore), penso che per questo bisognerà attendere il dispaccio della Curatela. Sempre lo contenga…

      • 12 Giugno 2015 in 15:20
        Permalink

        Quindi i candidati sono costretti a riportare tutti gli effettivi investitori o potrebbero ometterli con qualche stratagemma? Il giudice e/o chi di dovere può scegliere l’acquirente anche in virtù delle caratteristiche degli investitori o “semplicemente” una volta che sono stati ammessi alle trattative vince chi farà l’offerta più alta?

        • 12 Giugno 2015 in 15:28
          Permalink

          Il giudice sentirà le relazioni dei curastars e poi deciderà per il meglio, in base ad aspetti quantitativi, sicuramente, ma credo anche qualitativi.

          Non so bene come funzioni lo schermo delle “fiduciarie”, ma credo non siano ammessi… Poi non so se facciano eccezioni per i legali scelti da Piazza,. visto che sono padovani…

      • 12 Giugno 2015 in 19:35
        Permalink

        Meno male che non l’hanno chiamata MAGICA JUVE SRL

  • 12 Giugno 2015 in 15:09
    Permalink

    Pare peró che ci sia un prolungamento fino al 20 per l’esercizio provvisorio. In quel caso anche Piazza potrebbe tornare in gioco. Accordo vicino con mirante per la rescissione…

    • 12 Giugno 2015 in 15:11
      Permalink

      Pare una benedetta mazza.

      Prego non usare lo spazio commenti per notizie false e tendenziose.

      L’opportunità del prolungamento dell’esercizio provvisorio è una possibilità, che comunque non c’entra con Piazza, visto che ne beneficerebbe anche Corrado

  • 12 Giugno 2015 in 15:10
    Permalink

    Niente carpi a parma

    • 12 Giugno 2015 in 15:17
      Permalink

      meno male che mi giravano gia’ a 360° adesso siamo sui 180° speriamo di non metterci a 90°

  • 12 Giugno 2015 in 15:14
    Permalink

    ma si dai andiamo ad oltranza almeno parliamo di qualcosa, ti diro’ che preferisco di gran lunga una trattativa privata che vedere giocare ghezzal , speriamo vada avanti fino a settembre con qualche sponsor si puo’ allungare l’esercizio provvisorio ad libitum.
    poi ci dovranno ammetttere in corsa in serie b a 23 squadre che a noi il catania ci fa na pippa

    • 12 Giugno 2015 in 15:35
      Permalink

      Con l’aria che tira se succede il miracolo ci va dietro una coda di ricorsi che forse si inizia anche a 30 squadre 🙂

  • 12 Giugno 2015 in 15:18
    Permalink

    Non so perché ma questo nome mi ricorda il primo slogan della compagna abbonamenti di Ghirardi “cotto di Parma Fc”.

    Da allora sono passati 8 anni ma siamo sempre a parlare di un figlio di papà juventino…

    Inezie a parte, speriamo si tratti di un progetto serio e solido.

    • 12 Giugno 2015 in 15:22
      Permalink

      Edit: campagna abbonamenti.

  • 12 Giugno 2015 in 15:19
    Permalink

    “Viva il parma” ma ti diverti a scrivere stronzate su questo sito??

    • 12 Giugno 2015 in 15:58
      Permalink

      cosa fai discrimini o sei un gobbo dimm……

      • 12 Giugno 2015 in 22:59
        Permalink

        ASSIOMA SCANTATI…FAI PENA…

  • 12 Giugno 2015 in 15:22
    Permalink

    Leggendo certi commenti mi sembra di stare sulla luna… Cioè, il nostro è a un passo dallo sparire dal calcio professionistico e noi stiamo qua a divederci se sia meglio Corrado o Piazza.
    Nell’ultimo anno abbiamo avuto nell’ordine: i due grassi porcellini che si sono divorati 200 e rotti milioni di euro; il benzinaio albanese che ci ha raccontato un sacco di balle; l’indimenticabile Manenti… E adesso stiamo qua a farci delle seghe mentali se sia meglio Corrado (dirigente di alcune delle più celebri multinazionali italiane) con alle spalle due fondi canadesi, o Piazza (stella della MLB) con – pare – alle spalle un colosso bancario americano…
    Ma sono io che mi sono bevuto il cervello o qui stiamo diventando matti??? Piazza o Corrado poco importa. L’importante e che il nostro Parma sopravviva!

      • 12 Giugno 2015 in 15:59
        Permalink

        pensavo al tuo solito o,1%

    • 12 Giugno 2015 in 15:49
      Permalink

      Anche a me sembra ovvio, condivido e ribadisco che se andiamo nei dilettanti tutta la gente anti presidente gobbo e anti giovane da movida avrà un ottima occasione per scantarsi, ma temo che non sfrutteranno neppure quella

      • 12 Giugno 2015 in 18:10
        Permalink

        se ti sembra da scantati andare a tifare per una squadra con dietro tavecchio e dei gobbi conclamati, fai fai con me non attacca dopo 7 anni con un altro gobbo e l’amico di moggi obtorto collo abdico, chi non salta e’ parmigiano

        iabo’

    • 12 Giugno 2015 in 15:50
      Permalink

      Bravo Davide ,prima osannano per 8 anni il duo delle meraviglie, poi non contenti invocano la D come Dementi, poi quando forse c’è qualcuno che potrebbe salvare il Parma mettendo decine di milioni di euro , si cominciano a screditare le persone. Purtroppo non stiamo diventando tutti matti, lo siamo proprio.

      • 12 Giugno 2015 in 17:33
        Permalink

        Parma e’ Parma; un’accozzaglia di dementi che in ogni cosa pone paletti assurdi con insinuazioni, dicerie, puttana te varie.
        Vil razza dannata, direbbe Rigoletto

        • 12 Giugno 2015 in 18:09
          Permalink

          Che si è meritata Ghirardi e un buco da 200 milioni. Quoto al 1000%

        • 12 Giugno 2015 in 18:27
          Permalink

          Desidererei non leggere commenti discriminatori verso gli abitanti della mia città. Se i parmigiani non ti piacciono sei libero di vivere altrove.

          • 12 Giugno 2015 in 18:30
            Permalink

            In effetti lui vive altrove, ma è parmigiano.

            Però, in effetti, se anziché dirci addosso tutti i giorni quanto siamo bravi e belli noi prmanzàn iniziassimo una seria revisione del nostro modo di essere e intendere, forse la città potrebbe ripartire…

          • 12 Giugno 2015 in 18:47
            Permalink

            Bisogna saper riconoscere i propri difetti SEMPRE per cercare di migliorare.
            Altrimenti si rimane scioccamente autoreferenziale e, detta da parmigiano, indietro come la coda dal gosen

          • 12 Giugno 2015 in 20:01
            Permalink

            Majo, ok tutto ma ci ha messo in mezzo pure te in quanto parmigiano….e pure me e io non mi lascio attaccare…dato che sono la prima a dire che a Parma molto non va!!!! E cmq si può affermare un concetto anche senza utilizzare insulti e senza estenderli al 100% della popolazione di una città in un commento che cosi diventa non solo inutile ma anche dannoso!

        • 12 Giugno 2015 in 19:56
          Permalink

          Bravo…fai di tutta un’erba un fascio…..bel demente pure tu che insinua e spara puttanate……..

        • 12 Giugno 2015 in 20:06
          Permalink

          Esponici anche una tua teoria della razza a mo’ di novello hitler e siamo a posto! Ma ti rileggi prima di postare un messaggio? !?!

          Io sono esterefatta e mi meraviglio di essere l’unica! Ah forse è xche sono parmigiana……….

          • 12 Giugno 2015 in 22:19
            Permalink

            Sai che è’ forse una bella idea?
            Ruspa!
            State sereni su dai
            :):) 🙂
            Ma pensate anche ai difetti.
            La perfezione e’ del regno dei cieli
            🙂

    • 12 Giugno 2015 in 23:05
      Permalink

      Davide, lascia perdere…LA VERITÁ É UNA, NON SONO TIFOSI DEL PARMA…FANNO PENA

  • 12 Giugno 2015 in 15:23
    Permalink

    Direttore, non so come andranno le cose tra stasera e lunedi, tuttavia, restando valida la data del 19 giugno p.v. in merito ala quale il tribunale dovrebbe certificare il valore definitivo del debito sportivo, sembrerebbe logico pensare che nulla accadrà prima di tale data.
    Questo era un aspetto noto e commentato già da tempo, ma forse non sufficientemente sottolineato.

    Non avrebbe molto senso, a mio avviso, procedere con l’acquisto mettiamo il 15 giugno, e poi aspettare il giorno 19 per la certificazione ufficiale del debito da parte del Tribunale. Che garanzie dei termini di acquisto avrebbe il compratore in questo caso?

    Pertanto, mi pare più che lecito, attendersi qualche giorno in più di esercizio provvisorio, a fronte di trattative concluse positivamente.

    A proposito: sentito niente in merito a presunte contestazioni da parte del Brescia Calcio e pare anche di altri club, della procedura di quantificazione del debito sportivo da parte della curatela?
    Si rischierebbe di avere dei ricorsi nei confronti della FIGC, accusata addirittura di favoreggiamento e di stravolgimento delle regole NOIF in favore del Parma e del suo “eventuale” acquirente.

    Majo, ritiene ci sia motivo reale di preoccupazione?

    Saluti

    • 12 Giugno 2015 in 15:26
      Permalink

      Io i motivi di reali preoccupazione ce li avevo anche prima, essendo stato il primo e l’unico a parlar (a costo di esser diffidato dal mio avvocato) di audaci interpretazioni delle noif da parte dei curastars.

      Era palese fin dal giorno dell’accettazione dell’elemosina (o patto col diavolo) che ci si sarebbe esposti a iniziative del genere da parte di altri club

      Cordialmente

      Gmajo

      • 12 Giugno 2015 in 15:44
        Permalink

        il mio di diffide non me ne ha fatte (e lo ringrazio) quindi dico senza mezzi termini che costoro giocano a far gli alternativi con l’altrui terminale dorsale….
        Della serie :-“serve un valore basso del debito sportivo per rendere umn minimo vendibile la societa’?”…..dov’e’ il problema..ecco qua…
        Nonrme,regole contrattuale,cavilli etc. tutto interpretato in codesto senso e maniera ed ecco qua e se si devono operare forzature si operano….affare fatto. Valore basso!.
        Ci saranno rimostranze,resistenze,inpugnamenti,sorprese e novita’ in futuro?….Se la vedranno coi nuovi compratori (se ci saranno) tutti questi signori…
        A cominciare dalla non risolta questone dei 5 milioni di Tavecchio…
        Dopo…dopo….di tutto’ cio’ ne parlerete dopo….ora date a noi sti’ soldini qua e firmate…

        • 12 Giugno 2015 in 17:23
          Permalink

          Già quindi le leggi che regolano il fallimento le mandiamo a fare in culo e non becca niente nessuno, dipendenti, LEGA, FIGC, tizio, caio , sempronio… Il fallimento e la successiva vendita fallimentare servono a fare in modo che qualcuno prenda qualcosa. o siscende a patti o tutti a casa con le tasche vuote. La Lega diventa anch’essa come un creditore e se preferisce irrigidirsi con le norme la prende in quel posto senza nemmeno prendere i 22 milioni. Ma a Ghirardello questa logica non importa, lui vuole ripettare le regole NOIF perchè tanto non capisce un cazzo.

          • 12 Giugno 2015 in 18:46
            Permalink

            Ghirardello vuole il Parma in D, i creditori senza neppure le briciole, i dipendenti licenziati, i giovani del settore giovanile costretti a cambiar città o a lasciare il calcio. Tutto per avere una soddisfazione da frustrato. Vedete un po’ voi…

  • 12 Giugno 2015 in 15:29
    Permalink

    Ma gente pronta ad investire più di 30 milioni, non per essere pedante, ma non hanno persona più rappresentativa e significativa di questo soggetto con camicia alla moda da venerdì sera in Via Farini?
    Non abbiamo già dato con il precedente discotecaro figlio di papà (papà e mammà che gli volevano male mi vien da dire…), con Kodrino, etc..
    Oggettivamente con quello che la città ha passato non mi pare una bella mossa a livello di immagine.
    Majo lei cosa dice?

    • 12 Giugno 2015 in 15:29
      Permalink

      sono d’accordo. del resto, però, chi ci caccia la pila è libero di far la scelta che vuole…

    • 12 Giugno 2015 in 16:59
      Permalink

      io non capisco cosa state cercando
      se il sindaco e upi sono andati al tavolo con manenti e taci
      mi sapete dire chi preferite??
      ha ragione Majo chi caccia la pila può decidere cosa fare
      gli altri se non sono contenti possono anche stare alla larga

  • 12 Giugno 2015 in 15:32
    Permalink

    Ho solo riportato le parole del Tg Parma riguardo al prolungamento dell’esercizio provvisorio “ci sono buoni motivi per credere in un prolungamento…” ” probabile che il tempo per la trattativa venga allungato di 5 giorni perché i soggetti interessati ritengono sia lo spazio minimo” Da qui, visto il ritardo (ma hanno iniziato anche loro…) degli uomini di Piazza nella discussione dei contratti con i calciatori deduco che in caso di prolungamento siano della partita, altrimenti no. Sempre Marco Balestrazzi riferisce che Mirante potrebbe essere il primo a rescindere . Non sono parole mie!

    • 12 Giugno 2015 in 15:35
      Permalink

      Ok grazie, però potevi dirlo prima che riportavi una ipotesi giornalistica, che comunque specifica come l’esercizio provvisorio prolungato giovi a entrambe le cordate,
      anche se di più a Piazza che è più indietro

  • 12 Giugno 2015 in 15:34
    Permalink

    Io faccio outing e dopo la scena di martedì (che si l’ha fatta anche Piazza ma Piazza non era in pole e Piazza non si era esposto come Corrado contro l’Upi gudagnando la stima dei tifosi) e soprattutto dopo la mossa del fighetto presidente spero sinceramente in Piazza.
    Davvero così non mi piace per nulla e Majo se mi permette e penso sia lecito esprimere una preferenza ritengo Gerali persona molto più adatta visto anche il momento a rappresentare una cordata.
    Per me Corrado con questa mossa davvero ha pestato un bel m..one

    • 12 Giugno 2015 in 15:37
      Permalink

      certo che è lecito (checché se ne dica) esprimere preferenze, per carità.

      Ma l’intervista di Corrado non c’entra una benedetta mazza con le alchimie tattiche di questi giorni

  • 12 Giugno 2015 in 15:40
    Permalink

    W Gerali

  • 12 Giugno 2015 in 15:45
    Permalink

    Poi l’altro giorno le avevo chiesto se era plausibile un eventuale coinvolgimento di Rinaldi, anche se non potrebbe avere cariche ufficiali in quanto amministratore di una società (Coruzzi costruzioni) in concordato fallimentare….io spulciando ho trovato questo: http://visulate.com/rental/visulate_search.php?CORP_ID=L12000113798 ha sede a Miami ed è stata fondata nel 2012. Semplice coincidenza? Forse. Ma….

  • 12 Giugno 2015 in 15:49
    Permalink

    Viva il Parma fra un po’ ti arriveranno piu’ insulti ed epiteti di quelli rivolti a me.
    Comincio a credeer che ti sei scelto quel nick per avere piu’ carta bianca di quella riservata a me.
    Comunque sul chi e’ Franzone credo che pure i signorini curastar abbiano pochi dubbi.

    • 12 Giugno 2015 in 15:52
      Permalink

      Mah… La stella piazza emette una luce così potente che abbaglia…

    • 12 Giugno 2015 in 17:30
      Permalink

      Hai ragione Ghirardello, perchè fare preferenze? E poi si sa che i coglioni sono sempre in coppia. Dai andiamo a spulciare tutte le multe prese da Tacopina sull’autostrada Montreal Ottawa, chissà, magari troviamo che c’ha pure l’amante che conosce la cugina di un amico che che vendeva armi in Nicaragua. Figa ma attaccatevi alle palle l’un con l’altro visto che con gli specchi non riuscite più.

      • 12 Giugno 2015 in 17:38
        Permalink

        Oh ragas,
        Tacopina ha avuto problemi legali SERI negli USA quindi lasciam perdere

  • 12 Giugno 2015 in 15:55
    Permalink

    Direttore ha qualke indiscrezioni sui nomi dei titolari del capitale sociale, della società creata da Corrado?

    • 12 Giugno 2015 in 16:05
      Permalink

      essendo magico parma ci saranno silvan e forest,anche perche’ ripeto ci vorranno dei maghi a far sparire certi contratti,gli converrebbe assoldare un killer…alla paganini 🙂

  • 12 Giugno 2015 in 15:57
    Permalink

    Non voglio essere frainteso: a me i due personaggi A CAPO delle cordate piacciono molto (Corrado sr e Piazza) e a pelle mi piace pure Gerali. Sono gli altri che non mi ispirano fiducia. E non vorrei che questi altri fossero il vero problema….al di là di tutto quello che sappiamo sul debito etc…
    Speriamo bene. PUNTO.

    • 12 Giugno 2015 in 16:04
      Permalink

      Totalmente d’accordo. Ma guai a sollevare la minima ombra, anche ora che stiamo rimestando nella merda dopo 8 anni passati a fingere di non sapere…

  • 12 Giugno 2015 in 15:59
    Permalink

    Direttore, chi le sembra in vantaggio dei due?

    • 12 Giugno 2015 in 17:09
      Permalink

      questo o quello per me pari sono…

      Insieme al traguardo…

  • 12 Giugno 2015 in 16:02
    Permalink

    Chiunque faccia business a livelli rilevanti ha cause aperte o accuse da cui difendersi, questo non significa nulla. Guardiamo ai Presidenti della A, le fedine penali pulite si contano sulle dita di una mano.

    Corrado e’ un grande manager e mi aspetto che faccia le mosse giuste in caso salga al potere. Se crede il figlio ci sappia fare, cerco di fidarmi, per quanto un pres gobbe e’ l’ultimo dei miei desideri.

    Piazza – a mio avviso – non solo e’ affiancato da Gerali, quindi da persone che Parma la vivono, ma credo porterebbe una mentalita’ nuova, non necessariamente migliore di Corrado, ma che sa di fresco stacco dalla tradizione, ed e’ forse proprio quello che ci vuole dopo la bruciatura presa con Gianni e Pinotto.

    Piazza for President

  • 12 Giugno 2015 in 16:04
    Permalink

    Ma basta che ci compri qualcuno. No????!!!
    Piazza o Corrado che cambia? La mia paura è che le loro perplessità (vedi anche brescia) si tramutino in fuga… solo questo…
    Dai..

    • 12 Giugno 2015 in 17:05
      Permalink

      No, no… al momento stanno lavorando per trattare. Sia gli uni che gli altri…

  • 12 Giugno 2015 in 16:05
    Permalink

    Comunque corrado junior è ugale a MASSIMO DI CATALDO…

      • 12 Giugno 2015 in 17:32
        Permalink

        Majo ma tu hai sempre bisogno di un Boni?

        • 12 Giugno 2015 in 17:55
          Permalink

          Io ne faccio volentieri a meno.

          Occhio che ti querelo (AveMaria)

          • 12 Giugno 2015 in 18:57
            Permalink

            Allora smetti di chiamare Sfigatello altrimenti ti querelo io per circonvenzione d’incapace.

          • 12 Giugno 2015 in 18:59
            Permalink

            Io non chiamo proprio nessuno, però non chiudo le porte…

  • 12 Giugno 2015 in 16:05
    Permalink

    Di solito a quest’ora arriva la previsione del nostro inviato da Fatima Sig. Velenoso.
    Ghirardello non ti lamentare che a Parma siamo delle persone per bene. Se scrivessi quello che scrivi in un blog di un’altra squadra ti verrebbero a cercare a casa.
    Anche per questo motivo regolarmente ci inculano a sangue

  • 12 Giugno 2015 in 16:15
    Permalink

    Ti quoto in pieno. Nulla da dire su fondi canadesi, etc. Ma mi chiedo solo come mai un fondo canadese che investe 30 pali mette uno che si alza alle 11 per andare dal notaio con camicia a e fiori e passa le serate all’Habanero. Tutto qui.

  • 12 Giugno 2015 in 16:16
    Permalink

    Visto come è ridotto il baseball a Parma mi auguro, che se fosse Piazza, non si tiri dietro chi gravita intorno al diamante del Quadrifoglio, in aggiunta al “personaggio” Franzone, non sarebbe un buon inizio.

  • 12 Giugno 2015 in 16:53
    Permalink

    Majo non capisco una cosa.L’esercizio provvisorio costa.Non riesco a capire che spese vi siano.Il campionato è finito.Al di la dell’onoratio della Curatela non riesco a capire che spese ci possano essere.Me lo sa dire lei?

    • 12 Giugno 2015 in 16:55
      Permalink

      Gli stipendi dei calciatori ad esempio… Le ferie sono pagare. Vabbè che loro han già dichiarato di accontentarsi di quel che gli daranno..

  • 12 Giugno 2015 in 17:01
    Permalink

    Majo non capisco una cosa.L’esercizio provvisorio costa.Non riesco a capire che spese vi siano.Il campionato è finito.Al di la dell’onoratio della Curatela non riesco a capire che spese ci possano essere.Me lo sa dire lei? Le volevo poi chiedere,quando si saprà se le due cordate hanno portato alla Curatela tutta la documentazione richiresta?Domattina a che ora si saprà? Un’ultima domanda,secondo lei verra’prolungato l’esercizio provvosorio o qualcuno riuscirà a tirare prima della fine della partita,quel rigore BENEDETTO? Una sua sensazione.Graxie.

    • 12 Giugno 2015 in 17:12
      Permalink

      Le ho già risposto prima per quanto concerne esercizio provvisorio

      A quanto mi consta entrambe le cordate hanno inviato materiale richiesto (su una delle due non ho certezza della cauzione)

      Si saprà già stanotte, immagino, appena passata la mezzanotte

      secondo me si va al prolungamento dell’esercizio

      Cordialmente

      Gmajo

  • 12 Giugno 2015 in 17:13
    Permalink

    4val3 sono completamente d’accordo con te!

  • 12 Giugno 2015 in 17:16
    Permalink

    Direttore senza cauzione no party….
    Quindi rimarrebbe solo uno in corsa… CHI???

    • 12 Giugno 2015 in 17:23
      Permalink

      Ho solo detto che non ho certezze io sulla cauzione versata da uno dei due. Tanto è vero che sono da ore in attesa di scrivere un pezzo cumulativo di commento. Peraltro anche dell’altra non ho certezze, salvo le dichiarazioni del legale rappresentante in questo senso (cauzione peraltro già versata).

      • 12 Giugno 2015 in 18:01
        Permalink

        quindi è Corrado che non ha versato la cauzione?

        • 12 Giugno 2015 in 18:05
          Permalink

          Quando parlo vorrei essere capito. Ho forse detto che Corrado non ha versato la cauzione? Ho solo scritto che non ho la sicurezza visto che non mi è stato risposto. Ma questo non vuol dire che non lo abbiano fatto, per il semplice fatto che magari hanno cose più importanti che rispondere al sottoscritto.

          Quindi, siccome siete abituati a far partire tormentoni sul niente, evitate di trarre conclusioni sbagliate.

          Chiaro?

          Cordialmente

          Gmajo

          • 12 Giugno 2015 in 18:31
            Permalink

            nessun tormentone da parte mia, ho fatto solo una semplice deduzione. forse ho sbagliato il termine, era meglio dire che non avevi la certezza che Corrado avesse versato.
            la mia deduzione verteva sull’indizione che avevi lasciato tu nel tuo post.

          • 12 Giugno 2015 in 18:51
            Permalink

            non ce l’avevo con te direttamente, siccome, però, c’è la tendenza generalizzata a far partire dei tormentoni per niente, volevo stoppare sul nascere la cosa.

            Don’t worry

  • 12 Giugno 2015 in 17:19
    Permalink

    E poi scusi che senso avrebbe portare i documenti e non la cauzione….

    • 12 Giugno 2015 in 17:32
      Permalink

      OSSIGNURRR…mica l’avranno dimenticata all’habanero…dai di corsa a cercarla…

    • 12 Giugno 2015 in 17:44
      Permalink

      sucsi sig. Majo, ma cosa c’azzecca lei col diritto?

  • 12 Giugno 2015 in 17:23
    Permalink

    signor Majo, mi scusi, esco un po’ dal seminato di questo specifico pezzo, ma rileggendo alcuni commenti di ieri sono rimasto letteralmente basito nel leggere una sua risposta in cui, quasi come se fosse la cosa più normale del mondo, fissava al 30 giugno prossimo la dead line di stadiotardini.it!! Non è che anche per lei assisteremo ad aste su aste, con la comparsa di personaggi alla Manenti o cordate alla Corrado/Piazza??? Si scherza, eh!! Seriamente: ma è vero che vuole mollare perchè già in predicato di rornare al Parma in caso se lo aggiudichi Corrado?? Si sbottoni, su 🙂

    • 13 Giugno 2015 in 00:32
      Permalink

      Ho avuto modo di precisare in calce all’articolo del Columnist Luca Russo – che mi ha fatto la sorpresa di dedicare una sua composizione sul tema del salvataggio di questo spazio virtuale – quali siano le mie ambizioni per dare un futuro a StadioTardini.it, visto che da solo non ce la faccio più avendo esaurito ogni tipo di risorsa fisica ed economica. Una associazione che dia via ad una via di mezzo tra azionariato popolare e giornalismo partecipativo dalla base.

      L’esperienza di StadioTardini.it, infatti, non può morire, ma cercare di trasformarsi.

      Per quanto riguarda eventuali possibilità di tornare al Parma Calcio (che se ci fosse una giustizia dovrebbe accadere per ripagarmi di cosa successe a giugno 2009) vi posso garantire che al momento reputo la possibilità oltremodo remota non avendo avuto contatti né con l’una, né con l’altra cordata (a parte che non capisco perché dovrei rientrare nei piani di Corrado e non in quelli di Piazza…), i quali avranno già i loro piani e le auto-candidature (talune multiple) non mancano…

      Buonanotte e grazie per l’interessamento

      Gmajo

  • 12 Giugno 2015 in 17:29
    Permalink

    Majo credo che Gerali oggi sia impegnato con la squadra (di baseball) a Bologna, quindi o hanno già fatto tutto (così sostenete in diversi..) o si sono chiamati fuori. Quindi se tu hai le dichiarazioni sue vuol dire che sono “dentro”. Per quanto riguarda gli altri, si…se han presentato la documentazione e creato la nuova società, avranno anche ordinato il bonifico. Poi che sia arrivato o meno……..

    • 12 Giugno 2015 in 17:49
      Permalink

      hai inquadrato esattamente lo stato delle cose. Le dichiarazioni sono di gerali, mentre dall’alto fronte non ho (ancora) avuto una risposta affermativa alla mia domanda, anche se è palese che se uno fonda una società nuova, poi non è che non mette i soldi per una cauzione comunque restituibile…

  • 12 Giugno 2015 in 17:32
    Permalink

    cosa pensa che il carpi non viene a parma avevo sentito in una trasmissione se non sbaglio che non sarebbe stato contrario se il carpi andava a parma

    • 12 Giugno 2015 in 18:02
      Permalink

      Sì, io ero favorevole, per la ragion di stato, soprattutto in caso di serie D, ma non avrei avuto problemi neppure in caso di B. Tuttavia, siccome come ha evidenziato GianLuca Camorani gli investitori potrebbero esser attratti dal business stadio, il Carpi avrebbe potuto essere una palla al piede e non una risorsa.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 12 Giugno 2015 in 18:05
        Permalink

        guarda noi abbiamo il sassuolo in mezzo hai coglioni quindi sono contento per voi anche se andate in d meglio cosi , perchè una squadra deve giocare nella sua citta’ STOP

        • 12 Giugno 2015 in 18:15
          Permalink

          se non avessi avuto il sassuolo quest’anno ti beccavi il Carpi… perché 3 squadre nello stesso stadio sarebbe dura farle giocare…

        • 12 Giugno 2015 in 18:17
          Permalink

          Scusami reggiano87 ma forse siete voi sui coglioni al Sassuolo visto che lo stadio lo hanno comprato.

        • 12 Giugno 2015 in 18:21
          Permalink

          Formalmente siete voi ad essere in mezzo ai coglioni del Sassuolo, siccome lo stadio è di loro proprietà…

        • 12 Giugno 2015 in 18:23
          Permalink

          Piccolo dettaglio è Mapei ad avere in mezzo ai coglioni la reggiana dato che lo stadio è suo….aggiungo situazione che ha dell’incredibile che la reggiana sia ospite a casa sua…

          • 12 Giugno 2015 in 18:50
            Permalink

            federico questa è colpa dei politici reggiani che non hanno fatto un cazzo e del sindaco anche che hanno permesso al sassuolo d venire ma sai quando c sono soldi in giro darebbero anche il culo al diavolo

        • 13 Giugno 2015 in 13:13
          Permalink

          L’hanno permesso perché LO STADIO ERA IN VENDITA e voi non avete cacciato un euro per prenderlo!!!
          Come vedi hai già problemi tuoi a cui pensare senza pensare ai nostri ….. Personalmente sono ben contenta che una bella realtà come il Sassuolo abbia un signor stadio di proprietà e quindi in cui ha tutto il diritto di stare. ..con buona pace vostra!!!
          E cmq scommetto che vai a vederti un sacco di partite tipo sassuolo -milan, sassuolo -juve ecc dato che ce le hai comode comode in casa come non ti accadeva da decine d’anni

  • 12 Giugno 2015 in 17:40
    Permalink

    Ghirardello sei solo un miserabile bolognese , e sinceramente nn so quale delle due parole sia più offensiva! Avvoltoio , nn fai ridere nessuno e faresti bene a pensare al tuo bologna squallido. Ci hai rotto con la tua pseudo ironia degna di quel dementi di Boni.

    • 12 Giugno 2015 in 18:46
      Permalink

      Che pagliaccio che sei,poi Boni è l’unico che ne capisce.

      • 12 Giugno 2015 in 19:31
        Permalink

        Certo, ne capisce…….di malvasia……forse! Ciao cubetto, rilassati!!!!

      • 12 Giugno 2015 in 20:03
        Permalink

        BONI E UN COGLIONE ANCHE SE E’ REGGIANO COME ME NON SA MANCO CHE GIORNO E’ DELLA SETTIMANA URLA CHE SEMBRA ISTERICO

      • 12 Giugno 2015 in 20:20
        Permalink

        Fatti un Giretto con Boni e Company

        Sul Ponte Calatravahahahah !!!!

        Prima però Mangia l’ Erbazzone Cioldone

        Dopo Bevi un’ pò di Grappahahahah !!!!

        Bassano Insegnahahahah !!!!

        Voi della Regia figli di Prodi e Delrio

        Uno PEGGIO dell’ Altro !!!!

        • 12 Giugno 2015 in 22:06
          Permalink

          Grande Vekkia Maniera! !

        • 13 Giugno 2015 in 00:50
          Permalink

          IO NON DIFENDO BONI QUELLO E’ MALATO

    • 12 Giugno 2015 in 17:58
      Permalink

      al suo confronto manenti è un dilettante… 🙂

    • 12 Giugno 2015 in 18:05
      Permalink

      Vabbe’…..non e’ il caso di sottilizzare su….ha dietro imprenditori sauditi e di Dubai no?…..e allora di che si preoccupano….saranno sicuramente ai nastri di partenza a fine agosto…

  • 12 Giugno 2015 in 17:51
    Permalink

    Direttore Majo le chiedo, se sarà possibile, confermare o smentire qui su stadiotardini.it l’evento di stasera alle ore 21 in via XX Settembre. Grazie

    CP

    • 12 Giugno 2015 in 17:54
      Permalink

      Adesso piove che Dio la manda… Temo sarà rinviato… Comunque sento i committenti e le faccio sapere…

      Grazie mille

      • 12 Giugno 2015 in 18:00
        Permalink

        meno male che piove

        • 12 Giugno 2015 in 18:06
          Permalink

          Nessuno le ha chiesto di intervenire. Se non le interessa se ne stia pure a casa che nessuno sente la sua mancanza.

          • 12 Giugno 2015 in 18:11
            Permalink

            ma com’è permaloso! Comunque, forza Spal
            (mi dispaice che l’anno prossimo finiate in D. Potevamo giocare contro. Peccato!!!)

          • 12 Giugno 2015 in 18:57
            Permalink

            Cercate di rialzarvi voi, va là, che eravate una squadra storica!

          • 12 Giugno 2015 in 19:01
            Permalink

            Majo cos’è Spal?

          • 12 Giugno 2015 in 19:05
            Permalink

            Società Polisportiva Ars et Labor: è la squadra di Ferrara

          • 12 Giugno 2015 in 19:09
            Permalink

            A grazie, che strano nome, lo trovo un po’ stupido.

          • 12 Giugno 2015 in 20:02
            Permalink

            amber VOI SIETE LA GIACOMENSE AHAH

          • 12 Giugno 2015 in 20:09
            Permalink

            spal spal spalmatevi di merda …anni 70

            salutami pezzato cag gnisa un bogno’ 🙂

          • 12 Giugno 2015 in 20:26
            Permalink

            LORO SONO LA GIACOMENSE PERCHE’ LA GIACOMENSE ERA IN LEGA PRO LORO IN D E HANNO FATTO LA FUSIONE E ORA SI CHIAMA SPAL AHHA

        • 13 Giugno 2015 in 13:17
          Permalink

          Vacca mao che sfigato! !! Quasi quasi sei al primo posto qui dentro. …..

  • 12 Giugno 2015 in 18:14
    Permalink

    Ma se i curastar fanno il comunicato a mezzanotte e zero uno, Majo vuol dire che stanno davanti al pc in ciabatte ad aspettare la mezzanotte come l’ultim ad l’an o ci sarà un loro schiavo che poveraccio sarà in ufficio fino a tarda ora a controllare e postare il comunicato?Nel caso solidarietà al poveretto e se ci dici qualcosa ti portiamo qualcosa da mangiare.

    • 12 Giugno 2015 in 18:56
      Permalink

      allora, la “curatella” veronica boldrin, arrivata da pochi minuti in città accolta da una lunga coda al casello sotto la pioggia battente, sarà al regio per madame Butterfly. dopo di che, rinfrancata, potrà emettere l’attesa nota che tutti quanti stiamo aspettando con ansia. Comunque prevedo corsa a due confermata…

      Cordialmente

      gmajo

  • 12 Giugno 2015 in 18:22
    Permalink

    L’articoletto inutile del foglio (web) locale….”Le banche hanno chiuso, sarà corsa a due?” Han scoperto l’acqua calda?? Che testata inutile la Gazzetta…….

  • 12 Giugno 2015 in 18:43
    Permalink

    Direttore ma i suoi talponi sono al lavoro? Qualche succosa anticipazione per i suoi fedeli lettori? Indizi?

  • 12 Giugno 2015 in 19:00
    Permalink

    Assioma da te mi aspettavo la creazione della società cicciolina è vergine….

    • 12 Giugno 2015 in 20:05
      Permalink

      outing ,si chiama outing

      iabo’

    • 12 Giugno 2015 in 20:07
      Permalink

      nella narice destra si 🙂

  • 12 Giugno 2015 in 19:07
    Permalink

    Quindi se la Boldrin va tranquillamente al Regio e poi sa già di dover emettere il comunicato vuol dire che l’esito (corsa a due come dice lei probabilmente) già è certo, ma semplicemente aspettano la mezzanotte per rispettare i tempi ma è pura accademia. Come quando una squadra sta vincendo 9-0 e si aspetta solo il 90′ per fischiare la fine. La notizia l’abbiamo già. dunque. Attendiamo solo le modalità con le quali si svolgerà la “finalissima”

  • 12 Giugno 2015 in 19:18
    Permalink

    Corrado sarà in via farini e poi all’habanero x confermare partecipazione alla trattativa privata.

    • 12 Giugno 2015 in 20:04
      Permalink

      Invece Piazza al Venice bar (ocean road, Miami) per il medesimo annuncio.
      Ritengo più fortunato il Piazza….checché se ne dica. ….

    • 12 Giugno 2015 in 20:29
      Permalink

      Ti hanno pisciato davanti a casa per caso? Ha l età per andare in giro, che deve fare? Solo curiosità

  • 12 Giugno 2015 in 19:42
    Permalink

    Direttore nell’attesa le pongo una domanda di gossip. È vero che la Boldrin è sentimentalmente legata al curastar Guiotto?

  • 12 Giugno 2015 in 19:57
    Permalink

    Mi scusi Direttore non sapevo. La Gazzetta non si fa mai sfuggire nulla:”le banche sono chiuse”…
    Ah ah ah ah ah BUFFONI.
    Direttore lei rimane il N. 1

  • 12 Giugno 2015 in 21:32
    Permalink

    Se quakcuna te la dà, si è fortunati anche qua. In USA c’è molta plastica

  • 13 Giugno 2015 in 10:45
    Permalink

    Bravo….la penso come te. La cosa importante è che il Parma sopravviva. Penso che la città lo meriti

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI