TUTTI PENSANO CHE SE VINCERA’ LA CORDATA CORRADO IL PRESIDENTE SARA’ IL FIGLIO GIOVANNI, MA DELLA “MAGICO PARMA FC” IL PRESIDENTE E’ ROSA E SI CHIAMA RAFFAELLA VISCARDI…

viscardi 1(gmajo) – Tutti quanti pensano che se dovesse essere la cordata Corrado ad aggiudicarsi l’azienda sportiva del Parma FC, il presidente designato sia Giovanni (Parma, 31.07.1989), il figlio di Giuseppe, stimato manager a capo di The Space: dando un’occhiata, però, alla visura camerale di “Magico Parma Fc Spa” (l’iscrizione è di ieri, 15.06.2015, la data di costituzione 11.06.2015) emerge che, perlomeno al momento, il numero uno è in quota rosa. Si tratta, infatti, di Raffaella Viscardi (foto a lato), nata a Lecco il 25.05.1975, che ci risulta essere il direttore finanziario di Milaninvest RE, società finanziaria e immobiliare riconducibile al gruppo Brioschi. La Brioschi Sviluppo Immobiliare S.p.A. è un’azienda italiana, fondata il 15 gennaio 1907 da Achille Brioschi. Chiamata inizialmente Achille Brioschi & C., è diventata nel 1967 A. Brioschi Istituto Biochimico e nel 1975 Brioschi Finanziaria S.p.A., prima di assumere il nome attuale nel 2007. Inizialmente era una società di produzione e commercio di prodotti chimici, specializzata in saponi, detergenti e prodotti per l’igiene (suoi erano i prodotti Effervescente Brioschi e Lisoformio), a partire dagli anni settanta si è ritirata dalla produzione, trasformandosi dapprima in una società finanziaria e quindi in un’immobiliare. Brioschi Sviluppo Immobiliare spa, fondata nel 1907 e quotata alla Borsa Italiana, è uno dei principali operatori immobiliari in Italia. L’attività è orientata allo sviluppo integrato di grandi aree, mediante la progettazione e la realizzazione di complessi innovativi, che coniugano qualità, ecosostenibilità e design. Che possano essere interessati alla ristrutturazione del Tardini, calissiinteressantissimo business se si considera che nella vicina Bologna sono appena riusciti ad ottenere dal Credito Sportivo un finanziamento di ben 100 milioni per il rifacimento del Dall’Ara?  Tra i soci di MilanInvest c’è Enzo Ricci, nome forte, già accostato, nei giorni scorsi, alla cordata Corrado. Ed è proprio lì, a MilanInvest che lavora Giovanni Corrado. Se per il momento (ma stando alla visura anche per i prossimi tre esercizi, sempre se ci saranno) presidente del Cda di Magico Parma FC è la Viscardi, Corrado Jr figura consigliere, assieme a Vittorio Calissi (Bergamo, 27.02.1962). che è Amministratore delegato di UniGasket. Della neonata società, costruita ad hoc per l’acquisizione del Parma FC (oggetto sociale: l’esercizio di attività sportive, e in particolare la formazione, la imagepreparazione e la gestione di squadre di calcio; capitale sociale deliberato 50.000 euro, sottoscritto: 50.000 euro, versato 12.500 euro), Uni Gasket srl detiene il 20% delle quote (10.000 azioni per un valore di 10.000 euro), Viris Spa il 70% (35.000 quote per un valore di 35.000 euro) e Magico Srl Società Unipersonale il 10% (5.000 quote per un valore di 5.000 euro). L’impresa, che ha sede legale in via Zarotto 86, al momento è inattiva e presenta un collegio sindacale senza alcun parmigiano: presidente è il milanese Marco Abramo Lanza; sindaci Massimo Ubaldo Foschi e Giuseppe Bellini; sindaci supplenti: Andrea Di Bartolomeo e Andrea Spinzi.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

132 pensieri riguardo “TUTTI PENSANO CHE SE VINCERA’ LA CORDATA CORRADO IL PRESIDENTE SARA’ IL FIGLIO GIOVANNI, MA DELLA “MAGICO PARMA FC” IL PRESIDENTE E’ ROSA E SI CHIAMA RAFFAELLA VISCARDI…

  • 16 Giugno 2015 in 19:18
    Permalink

    È gobba? 😀

  • 16 Giugno 2015 in 19:21
    Permalink

    Si puo conoscere l’utile o il fatturato di tali aziende grazie

  • 16 Giugno 2015 in 19:50
    Permalink

    Come scrissi nel topic precedente, è da allocchi pensare che gruppi di questo calibro non facciano le cose per bene, mentre qui alcuni discutono sul fatto che possa essere una tragedia mettere Corrado jr perchè ha solo 25 anni o perchè è il figlio di suo padre. Io credo che chi sta organizzando una simile operazione non siano affatto degli incompetenti. Anzichè fare gli schizzinosi col grasso che cola (vista la situazione che potrebbe prospettarsi) io grido FORZA CORRADO E FORZA PIAZZA, che vinca il migliore col miglior progetto.

  • 16 Giugno 2015 in 19:58
    Permalink

    Deduco che il 10% sottoscritto da Magico srl , sia di Giuseppe Corrado
    che oltre ad essere un manager sarà , nel Parma ,anche socio con investimento di capitali propri. Il fatto fa capire quanto creda nell’operazione.

  • 16 Giugno 2015 in 20:19
    Permalink

    MilanInvest c’entra con Fininvest?

      • 16 Giugno 2015 in 21:00
        Permalink

        Nel senso che sono di Milano.

        • 16 Giugno 2015 in 21:05
          Permalink

          Beh, anche un po’ di più dell’area geografica… Parliamo anche dell’area di influenza…

          • 16 Giugno 2015 in 21:10
            Permalink

            Mondi completamenti diversi.

          • 16 Giugno 2015 in 21:38
            Permalink

            Non c’entra mica con qualche immobiliare di Berlusconi?

          • 17 Giugno 2015 in 08:41
            Permalink

            State a vedere che da juventini sono diventati milanisti…..

      • 17 Giugno 2015 in 09:33
        Permalink

        supposizione francamente azzardata signor Majo

  • 16 Giugno 2015 in 20:21
    Permalink

    Non so voi ma a me il nome affibiato a questa società creata ad-hoc sta sul gargarozzo da quanto l’ho sentito….
    MaGGico Parma…. mha! Ogni volta che lo leggo mi da sui nervi… nulla di personale eh…
    Chissà chi l’ha scelto.
    Saluti.

      • 16 Giugno 2015 in 20:55
        Permalink

        Era meglio se avesse continuato a girarsi i pollici come negli ultimi 10 anni. 😉

        Un motivo in più per tifare Piazza…ci vuole un bel repulisti di parassiti e incapaci.

      • 16 Giugno 2015 in 21:01
        Permalink

        Sciocchezza.

  • 16 Giugno 2015 in 20:27
    Permalink

    Direttore piazza ci sta ripensando e Corrado non ha la forza economica per queste cifre…. GAME OVER!

    • 16 Giugno 2015 in 20:44
      Permalink

      Figa che megarogna che sei.

      Piazza non è che ci stia ripensando, però come gli altri si sta rendendo conto della situazione. E che Corrado non abbia la forza economica di sostenere l’operazione lo dici te e boni

  • 16 Giugno 2015 in 20:38
    Permalink

    Condivido il pensiero di entrambi i miei predecessori! Posso solo dire ai gufoni che vogliono il Parma in D e pertanto la morte. ..anche questa volta vi andrà buca! W IL PARMA!

  • 16 Giugno 2015 in 20:38
    Permalink

    Io tifo Mike piazza!!

  • 16 Giugno 2015 in 20:50
    Permalink

    Oh là….finalmente una notizia decente. Sarebbe una novità positiva…. Io spero sempre in Piazza ovviamente però trovo questa una bella news…..

  • 16 Giugno 2015 in 20:53
    Permalink

    Direttore oggi la vedo un po’ più pessimista sbaglio?

    • 16 Giugno 2015 in 20:58
      Permalink

      Ho colto segnali poco confortanti, ma semmai ne parlerò in un articolo di approfondimento che è un po’ che non ve ne somministro…

  • 16 Giugno 2015 in 20:54
    Permalink

    Non voglio essere menagramo ma realista e poi scusi direttore la situazione la vede adesso a 5 giorni dalla chiusura??? E prima cos’ha guardato scusi???

  • 16 Giugno 2015 in 21:04
    Permalink

    Un giorno va bene e il giorno dopo va male, quindi direttore adesso le percentuali come sono 40/60??

  • 16 Giugno 2015 in 21:10
    Permalink

    Penso che lo stadio Tardini gioverebbe maggiormente dell’eventuale arrivo di Piazza rispetto a quello di Corrado, per via della nova legge sugli stadi che gli americani mi sembra di capire apprezzino particolarmente, in relazione a quello che stanno facendo a Roma e ora anche a Bologna

  • 16 Giugno 2015 in 21:11
    Permalink

    Segnali Poco confortanti? Andiamo Bene,se lo dice lei vuol dire che siamo messi proprio male.. .Devo ammettere che il clima ostile che ogni giorno si crea intorno al Parma ho paura che possa destabilizzare i due concorrenti, oltre ai numeri impietosi lasciati dai due disgraziati. Dico bene direttore?

      • 16 Giugno 2015 in 22:45
        Permalink

        Quindi majo come siamo messi? male male o solo male?

        • 16 Giugno 2015 in 23:53
          Permalink

          Maluccio, ma nonostante le turbolenze resto sul 50-50

  • 16 Giugno 2015 in 21:16
    Permalink

    Direttore sia più esplicito a cosa si riferisce?? Chi sarebbe il problema adesso il Brescia?? Scusi ma anche lei ieri sera ha urlato a tel educato che la serie b ci aspetta di diritto, adesso cosa facciamo caliamo le braghe sul più bello??

    • 16 Giugno 2015 in 21:18
      Permalink

      non si tratta di calare le brache sul più bello, ma ci sarebbe chi, a proposito di debito vs estero, che paventerebbe persino il ricorso alla magistratura. Insomma i problemi non sono piccoli e non è solo il brescia

      • 16 Giugno 2015 in 21:27
        Permalink

        A spanne a quanto potrebbero ammontare i debiti vs estero?

        • 17 Giugno 2015 in 07:45
          Permalink

          Mi pate attorno ai sei milioni. Ci sono tuttavia altre correnti di pensiero che stimano circa il doppio.
          Cordialmente
          Gmajo

      • 16 Giugno 2015 in 21:35
        Permalink

        Ma sul debito sportivo (e quindi i 5 mil, debiti vs estero etc) non si dovrebbe arrivare alla certificazione e dunque essere al riparo? Credevo fossero entrambi frenati dai costi futuri (e già ce ne sarebbe abbastanza..)

        • 17 Giugno 2015 in 07:51
          Permalink

          No, non mi risultano frenati solo da quelli, ma vigili su quanto sta accadendo nel mondo del pallone che risulta piuttosto sul piede di guerra

      • 16 Giugno 2015 in 22:48
        Permalink

        Chi Majo? Chi?

    • 17 Giugno 2015 in 09:36
      Permalink

      che la B ci spetti di diritto è veramente una sciocchezza, anche se secondo il ragionamento di taluni, questo sarebbe quanto “promesso” da Tavecchio
      Ma vi rendete conto di quello che dite/scrivete/sostenete?

      • 17 Giugno 2015 in 09:44
        Permalink

        Personalmente mi rendo perfettamente conto di quanto dichiarato dal sindaco Pizzarotti al centro di coordinamento e in interviste varie dopo i suoi frequenti incontri con i vertici del mondo del calcio; perfettamente mi rendo conto di quanto dichiarato da Tavecchio nelle sedi istituzionali; perfettamente mi rendo conto che il patto col diavolo consisteva nel mantenere artificialmente in vita il Parma per fargli chiudere il campionato, in cambio del proseguimento della vita tra i professionisti.

        che la elargizione di 5 milioni fosse una porcata il sottoscritto lo disse attorno al 6 marzo quando venne sancita e comunicata la decisione: allora andava fatto saltare il banco. Non si è voluto farlo, preferendo il patto col diavolo? Perfetto: adesso, però, la B la voglio…

        Cordialmente

        Gmajo

  • 16 Giugno 2015 in 21:24
    Permalink

    Direttore il 19 il debito sarà certo e non ci saranno più questi problemi…

    • 17 Giugno 2015 in 07:48
      Permalink

      Dipende dall’esito della cristallizzazione. Ma anche questo è un passaggio inusuale per le abitudini del calcio

  • 16 Giugno 2015 in 21:26
    Permalink

    E chi ci sarebbe oltre al Brescia?

    • 17 Giugno 2015 in 07:49
      Permalink

      Diversi altri club italiani e qualche estero che ci risulta propenso persino ad adire la procura

      • 17 Giugno 2015 in 09:38
        Permalink

        e farebbero benissimo!

  • 16 Giugno 2015 in 21:47
    Permalink

    Mi scusi direttore, capisco che sulla materia ricorsi c’è al momento molta incertezza, però ai microfoni dei giornalisti presenti Baraldi ha detto che lo hanno rassicurato circa il fatto che gli eventuali ricorsi andrebbero inseriti nella procedura fallimentare, quindi immagino anche i debiti esteri. Penso che nella sentenza del 19 ci sarà il dettaglio di cosa è incluso e cosa escluso e perchè e nel caso i creditori faranno ricorso all’interno della procedura fallimentare. no?

    • 17 Giugno 2015 in 00:00
      Permalink

      Un conto è quel che sostiene la curatela, un conto quel che sostiene la controparte e per le noif i debiti sportivi sono appannaggio del nuovo acquirente
      Cordialmente
      Gmajo

  • 16 Giugno 2015 in 21:48
    Permalink

    Mi occupo di finanza e quando ho letto “Brioschi” mi è partito un brivido lungo la schiena. Le società immobiliari italiote sono in cattive acque ed ancor più questa. La Brioschi fa parte della black list della Consob (cioè un insieme di società sotto monitaroggio stretto da parte della Commissione nazionale sulle operazioni di borsa poichè in difficoltà fianaziarie). Da tale lista risulta che Brioschi ha una PFN (posizione finanziaria netta) in pesante rosso stabilmente superiore ai 200 mln di euro. Purtroppo devo pensare che Boni ha ragione, questi non hanno neanche gli occhi per piangere ed operano a debito oltre la border line.

    • 16 Giugno 2015 in 23:04
      Permalink

      Davvero un gran bel biglietto da visita per Corrado & soci… A sto punto, mi pare di capire che la situazione si possa riassumere così: o Piazza o serie D

      • 16 Giugno 2015 in 23:52
        Permalink

        Non voglio dubitare della majonki, tuttavia mi pare prematuro considerare out corrado…

  • 16 Giugno 2015 in 22:06
    Permalink

    Il titolo Brioschi in borsa, solo negli ultimi 3 mesi, è crollato del 28%. Questa società ha tutti gli indicatori ed i dati di bilancio pesantemente negativi.

    Se questi sono i soci finanziatori della cordata Corrado c’è da mettersi a piangere!

    • 17 Giugno 2015 in 04:18
      Permalink

      Strano che un presunto esperto di finanza(se va bene fai un po’ di scalping online)non dica che il controllo di questa ed altre società’ immobiliari e’ della famiglia Cabassi che nonostante il momento poco felice del settore non mi risulta andare a mangiare alla caritas…Cabassi e’ un cognome pesante a milano.

      • 17 Giugno 2015 in 09:00
        Permalink

        Non ho mai detto di essere esperta di finanza caro il mio pisquano ma che me ne occupo. Non sai nemmeno leggere? Per fare un’analisi della Brioschi non ci vuol molto … forse ci riesci anche tu!
        Se aspetti i soldi di Cabassi … sei proprio un pisquano!

    • 17 Giugno 2015 in 09:10
      Permalink

      Dopo gli avvocati , arrivano i finanzieri,peccato@Mara Majonchi che la Brioschi non c’entri una benedetta mazza. Anche se non ti nascondo che se Cabassi fosse interessato al Parma non saremmo messi per niente male.

      • 17 Giugno 2015 in 09:40
        Permalink

        Finanzieri di una società satellite della Brioschi. Se ti fa piacere avere il Parma in mano alla speculazione finanziaria non sai quello che ti aspetta. Specialmente se gli speculatori non hanno capitali propri da investire.Ti piacerebbe così tanto che il Parma finisse sotto il controllo di scatole vuote?

        • 17 Giugno 2015 in 09:55
          Permalink

          Allora visto che ormai è risaputo che l’investitore principale di Corrado sia Enzo Ricci, tu che sei avvezza al mondo della finanza, e per te forse sarebbe più facile ,saresti così gentile e disponibile a fare una ricerca seria sulla persona. Penso che la comunità te ne sarebbe grata.Grazie W.

          • 17 Giugno 2015 in 10:18
            Permalink

            Ricci è un ex imprenditore del settore alimentare (produceva i panettoni tre marie) convertitosi in immobiliarista. Esattamente lo stesso percorso della Brioschi. Sulla sua posizione finanziaria non ho notizie in trasparenza non essendo il soggetto titolare di società

          • 17 Giugno 2015 in 10:19
            Permalink

            Ricci è un ex imprenditore del settore alimentare (produceva i panettoni tre marie) convertitosi in immobiliarista. Esattamente lo stesso percorso della Brioschi. Sulla sua posizione finanziaria non ho notizie in trasparenza non essendo il soggetto titolare di società quotate in borsa

          • 17 Giugno 2015 in 13:09
            Permalink

            Grazie ,speravo di riuscire a sapere qualchecosa di piu sul suo profilo professionale attuale.

      • 17 Giugno 2015 in 09:59
        Permalink

        Wembley, invece di prendere per il culo gli altri, dicci cosa ne pensi della situazione finanziaria della Brioschi. Al di là delle sciocchezze sulla famiglia Cabassi che non mangia alla Caritas…visto che non sputtanerebbero certo il loro patrimonio personale per il Parma.

        • 17 Giugno 2015 in 10:21
          Permalink

          Primo: che Cabassi non mangia alla Caritas non lo ho scritto io.Secondo: la Brioschi non c’entra un cazzo con il Parma e quindi non mi interessa la sua situazione finanziaria. Terzo : io non prendo per il culo nessuno casomai se c’è qualcuno che prende per il culo la gente sei tu ,basta leggere il tuo nickname . Quindi stai sereno. W.

          • 17 Giugno 2015 in 14:04
            Permalink

            Wembley, il mio nick non è una presa per il culo di Corrado jr, tuttalpiù un’amara constatazione…

            Che Brioschi non c’entra nulla lo sai o lo supponi? Perché Enzo Ricci è azionista di Brioschi e siede nel patto di sindacato della suddetta…quindi dobbiamo essere prudenti. Se poi tu sai cose che noi umani…allora è un altro discorso.

            P.S. occhio che l’espressione “stai sereno” non porta grande fortuna a chi la pronuncia.

          • 17 Giugno 2015 in 15:07
            Permalink

            Su brioschi lo so. Stai sereno non lo ha detto Renzi a Letta….?

        • 17 Giugno 2015 in 10:22
          Permalink

          Probabilmente ci sono in giro dei pisquani che si illudono che questi personaggi siano pronti a metterci i soldi di tasca loro. Cosa ci vuoi fare lasciali nella loro ingenuità.

  • 16 Giugno 2015 in 22:10
    Permalink

    Danilo Pereira stasera è titolare nel Portogallo! !!

  • 16 Giugno 2015 in 22:11
    Permalink

    Il titolo Brioschi quota in borsa 9 sentesimi di euro ed è ai minimi della sua storia. Il mercato borsistico valuta questa società come ormai cotta, cioè al limite del collasso finanziario.

  • 16 Giugno 2015 in 22:13
    Permalink

    Direttore se ci sei batti un colpo! Siete tutti basiti?

  • 16 Giugno 2015 in 22:13
    Permalink

    Bresciani tornate a fare i cottimisti che è la sola cosa che sapete fare. Fora dal bali!
    E po Sagramola o Sgamarola o me al sa ciama con cla facia da ledar cal ga ma co vot????

  • 16 Giugno 2015 in 22:18
    Permalink

    Non ci rimane che sperare in Piazza!

  • 16 Giugno 2015 in 22:20
    Permalink

    Majo dica la verità.. Al 50 e 50 non ci crede più nemmeno lei vero?

  • 16 Giugno 2015 in 22:21
    Permalink

    Ok siete tutti off line. Buona notte!

  • 16 Giugno 2015 in 22:24
    Permalink

    Brioschi black list consob ottimo inizio

  • 16 Giugno 2015 in 22:41
    Permalink

    Le altre squadre non ci vogliono più nel professionismo..alla faccia della sportività.. Un grande ringraziamento al signor tavecchio che come volevasi dimostrare insieme alla lega ci ha usato, spremuto e ora ci accompagna al funerale senza battere ciglio…Questo mondo del calcio fa davvero schifo. Ha ragione direttore, i segnali ogni giorno sono sempre più negativi.. Sono stanco di illudermi, guardiamo in faccia la realtà, soffriremo meno dopo..

  • 16 Giugno 2015 in 22:47
    Permalink

    Direttore se ci sei batti un colpo..

  • 16 Giugno 2015 in 23:16
    Permalink

    Quindi ieri era b e oggi è serie d.

  • 16 Giugno 2015 in 23:24
    Permalink

    Siamo in d direttore vero??? Oggi é molto pessimista..

    • 16 Giugno 2015 in 23:47
      Permalink

      Io cerco di essere realista ma oggi non è stata una giornata che abbia offerto particolari spunti di speranza

  • 16 Giugno 2015 in 23:52
    Permalink

    Al di là dei vari partiti contro il Parma che sembra si siano messi d accordo ad andare all attacco simultaneamente, ha anche avuto riscontri dalle due cordate di frenate o cose del genere?

    • 17 Giugno 2015 in 07:32
      Permalink

      Sono tutte complicanze che inevitabilmente fanno riflettere

  • 17 Giugno 2015 in 00:08
    Permalink

    vorrei sapere qual’e la data x cioe la data limite?

  • 17 Giugno 2015 in 00:33
    Permalink

    La cordata di Corrado non e’ solida di piu’!il signor viris e’ uno degli uomini più ricchi d Italia!quindi evitiamo di raccontare storie!l unico squattrinato responsabile di questa situazione e’ il ***** bresciano,ma noi siamo qui a dire che Corrado e’ gobbo e non ha fondi……quello è’ ghirardi!l ex idolo proposto come cittadino onorario!!!!mi sa che si parli troppo senza sapere!

  • 17 Giugno 2015 in 07:14
    Permalink

    Mi chiedo con quale coraggio vi permettete di criticare. ..
    la Cordata di Corrado non ha nulla a che fare con Berlusconi ed economicamente si potrebbe permette di acquistare anche la Pilotta! Vi consiglio di ritornare a scuola e di studiare..
    ..voi volete solo la MORTE DEL PARMA!

    • 17 Giugno 2015 in 10:16
      Permalink

      Ne sei così sicuro che non ha proprio nulla a che fare con il Berlusca?

  • 17 Giugno 2015 in 07:20
    Permalink

    Ma parliamo piuttosto della cordata di Piazza! Che ha capo c’è questo Maurizio Franzone ex calciatore piacentino denunciato dalla procura di Roma x frode fiscale ed emissione di assegni falsi! Vergognatevi….

  • 17 Giugno 2015 in 08:05
    Permalink

    Benissimo dopo tutta questa allegria, perche non staccare la spina già oggi? Non pensate/pensano che i parmigiani per quest’anno abbiamo già sofferto anche troppo. Non pensate che la gente ormai ne abbia le palle piene, non pensate che il calcio a parma ormai è morto…….Io a questo punto non credo più a nessuno che sia tavecchio piazza o corrado. se non possiamo essere venduti è inutile illudere la gente, siamo stati derisi in campo per un anno e fuori per due coglioni, adesso BASTA!!!! altro che a testa alta….

    • 17 Giugno 2015 in 08:38
      Permalink

      Ritirarsi è da vigliacchi. E nella vita, purtroppo, capitano robe ben più gravi da sopportare che la paura che sparisca la ptopria squadra del cuore. Cerchiamo di essere adulti e consapevoli, ma senza fasciarsi la testa prima che sia rotta.
      E soprattutto evita di portare sfiga come tuo solito…
      Cordialmente
      Gmajo

  • 17 Giugno 2015 in 08:10
    Permalink

    Caro Mayo,
    ho perso il conto di quante volte hai cambiato idea sulla positività o meno degli scenari per il Parma.

    In ogni caso ieri, durante la partita della nazionale avrai sicuramente notato che tra gli spazi a pubblcitarri a bordo campo compariva “GALP ENERGIA”.

    • 17 Giugno 2015 in 08:42
      Permalink

      No, non ho visto la partita della nazionale e men che meno gli sponsor a bordocampo.
      Per quanto riguarda la positività o negatività degli scenari io non esprimo mie idee, quanto tratteggio quotidianamente, o anche più spesso ancora, gli scenari che vedo. E se la situazione è fluttuante non dipende dal mio umore.
      Saluti
      Gmajo

    • 17 Giugno 2015 in 11:17
      Permalink

      Mat vatlatorintalcul ti e la GALP!

  • 17 Giugno 2015 in 08:57
    Permalink

    Ci mancava pure Nostradamus. Majo oggi c’é un incontro in fgci se non sbaglio quindi giornata cruciale?

  • 17 Giugno 2015 in 09:05
    Permalink

    IO SONO ANCORA FIDUCIOSO….
    NON ILLUDIAMOCI MA NON DIAMO PER MORTO IL PARMA
    C’E’ ANCORA UNA POSSIBILITA’…
    VEDIAMO LUNEDI’

  • 17 Giugno 2015 in 09:06
    Permalink

    La gazzetta scrive che non ci sara nessun incontro in FIGC….

    • 17 Giugno 2015 in 09:14
      Permalink

      quale gazzetta. quella di parma? o quella dello sport? E quale sarà la più attendibile?

      Poi dipende che incontro non ci sarà: io vi posso assicurare che a livello di avvocati ci saranno incontri eccome…

      Saluti

      Gmajo

  • 17 Giugno 2015 in 09:10
    Permalink

    Ohhhhh è tornato Mat il cazzaro…ma quante ne hai sparate Mat? Salutami il governo Kazako, Galp Energia, Taci, Lukoil.
    Pajas

  • 17 Giugno 2015 in 09:18
    Permalink

    Direttore la gazzetta di parma scrive nessun incontro in figc, ma credo a quanto dice lei….

    • 17 Giugno 2015 in 09:21
      Permalink

      Bravo, anche perché la Gazzetta di Parma, foglio di riferimento del partito della D, mi pare che accenni a presunte frenate che non mi risulta ci siano. Poi è chiaro che le turbolenze di ieri e in previsione nei prossimi giorni, non possano passare inosservate. Ma sia Corrado che Piazza mi risultano in tiro…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 17 Giugno 2015 in 09:20
    Permalink

    Non ho capito una cosa Majo.. Le tue sono sensazioni o ti sono arrivate voci su frenate dei vari entourage? Così x capire

    • 17 Giugno 2015 in 09:25
      Permalink

      Le mie sensazioni non si basano sul fatto che la Rosy me l’abbia data o non me l’abbia data, ma su effettivi riscontri che raccolgo attraverso la mia attività giornalistica che mi porta a frequenti e ripetuti colloqui telefonici o di persona con chi è informato dei fatti.

      Io non ho assolutamente parlato di frenata, sintesi scelta oggi dalla Gazzetta di Parma, ma che non corrisponde affatto all’attuale stato delle cose, dal momento che a stamani sia da una parte che dall’altra c’è tuttora la piena intenzione di andarci in fondo. Anche se ciò non significa riuscirci.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 17 Giugno 2015 in 09:36
        Permalink

        …pero’ qualcosina in piu’ sulla liasion (vera o presunta) potresti pure raccontarci….
        Non e’ che per sapere ste’ cose ci fai girare tutti i localetti dove la fanciulla s’esibisce e ci fai chiedere ste’ cose nel bel mezzo di uno spettacolino privato….
        cerca di capire..

      • 17 Giugno 2015 in 09:52
        Permalink

        Anche perché se si basassero sulla disponibilità della Rosy nei suoi confronti saremmo qui a parlare di terza categoria…

  • 17 Giugno 2015 in 09:42
    Permalink

    MA PIANTIAMOLA DI LEGGERE LA GAZZETTA…
    E’ DI PROPRIETA’ DELL’UPI…
    LOGICO CHE PUNTI AD UN PARMA IN D!
    DOVEVANO FARSI SENTIRE QUANDO LA PROPRIETA’
    ERA DI GHIRARDI…
    INDEGNI….

  • 17 Giugno 2015 in 09:45
    Permalink

    segnalo un curioso “intreccio”: il dott. Pedretti, noto commercialista langhiranese, nonchè tra i soci del sito Pamaquotidiano.info, è stato (e forse è ancora, non so), Sindaco della società Moviemax, probabilmente il principale fornitore (di film) della The Space Cinema, di cui Corrado è Consigliere Delegato.
    Curioso anche il fatto che anche questa società, la Moviemax, sia inserita nella balck list della Consob, al pari della Brioschi.
    Ovviamente, come ripeto, si tratta solo di curiose coincidenze….
    http://www.studiopedretti.com/news/il-dott-pedretti-nominato-sindaco-supplente-di-moviemax-spa

  • 17 Giugno 2015 in 10:10
    Permalink

    MI CHIEDO TU PETER COSA CI GUADAGNI A PUBBLICARE
    NOTIZIE TENDENZIOSE…SU CORRADO & C!
    VUOI IL PARMA IN B O CHE FALLISCA??
    QUI TUTTI SONO COMMERCIALISTI, AVVOCATI ED ESPERTI
    DI FINANZA…MA NON AVETE ALTRO DA FARE??
    ABBIAMO CURATORI CAPACI…LASCIAMOLI LAVORARE…

    • 17 Giugno 2015 in 10:15
      Permalink

      Per la cronaca il Parma è già fallito il 19.03.2015

      • 17 Giugno 2015 in 10:46
        Permalink

        lascia stare il 99% delle persone con cui discuti pensa positivo, anzi positivo e basta senza pensa…

    • 17 Giugno 2015 in 10:31
      Permalink

      @Il Parma solo in B:
      a) non riporto notizie tendenziose, ma solo notizie (peraltro di pubblico dominio);
      b) il Parma, giova ricordarlo agli smemorati, è già fallito una volta, circa 12 anni fa ed allora, come oggi, dopo la gestione “commissariale”, pur di venderlo (e in fretta) fu ceduto ad un giovane e sconosciuto, ma certamente di ottima famiglia molto nota in certi salotti e, soprattutto, in quello che ai tempi contava di più, imprenditore bresciano, tal Tommasiello Ghirardi. Fu più volte portato in trionfo dai tifosi crociati, amato ed osannato come il salvatore della Patria o, almeno, della tanto amata squadra locale, alla quale, con enormi sacrifici economici, garantiva la massima serie….
      Bene:
      sappiamo com’è andata a finire.
      Quindi non vedo che male ci sia o si faccia, solo a divulgare ciò che già è pubblico su persone e società che stanno gareggiando per aggiudicarsi il Parma, sempre ammesso che qualcuno, alla fine, se lo aggiudichi.

      • 17 Giugno 2015 in 13:19
        Permalink

        @Peter tutto giusto cio che scrivi ,quello che non riesco a capire e’ cosa c’entri il fallimento di una società
        che forniva i films a The Space con il fatto che Corrado.
        stia cercando di prendere il Parma.

  • 17 Giugno 2015 in 10:45
    Permalink

    speriamo che nn fallisca per la seconda volta. nn lo so ghirardi ha fatto un macello nn lo perdonerò mai, faceva anche la parte di ritirarsi che nn aveva voglia si stare più nel calcio per il fatto dell’eufa che noi c’e la siamo meritata sul campo è lui ci ha tolto il sogno più bello e inoltre si sta rischiando di scomparire dal professionismo ……

  • 17 Giugno 2015 in 11:36
    Permalink

    Su ghirardi e leonardi i problemi non arrivano mai???

      • 17 Giugno 2015 in 11:55
        Permalink

        …ma arriva…eccome se arriva…
        Quella sportiva invece per forza di cose ha bel altri tempi e riti..
        Onde per cui trovo vergognoso che nessun organo della medesima si sia ancora espressu su costoro.
        Anzi, il sig.Leonardi sia professionista ancora liberissimo di operare come e dove vuole….magari ce lo ritroviamo in ciociaria a far danni…
        E’ questo lo scandalo.
        Costui andrebbe fermato subito dalla giustizia sportiva…poi si va a vedere come e cosa accadra’ con quella ordinaria.
        Ma quei pagliacci di Tavecchio/Albertini and friend’s che ci stanno a fare?….a bofonchiare interviste cervellotiche e basta?….
        Mahhh…che schifezza…

  • 17 Giugno 2015 in 11:50
    Permalink

    Direttore oggi il Majometro che dice?La febbre è sempre alta?

    • 17 Giugno 2015 in 12:53
      Permalink

      tra un po’ troverete le ultime in un articolo

      Cordialmente

      Gmajo

  • 17 Giugno 2015 in 14:29
    Permalink

    Direttore pare che la gita a Roma sia saltata, ha notizie al riguardo?

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI