Ufficiale. Aperta la busta, ma non è conforme e senza cauzione. Domani l’esame assieme alla lettera di Piazza

image(Comunicato Stampa) – I curatori fallimentari del Parma FC S.p.A., dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto, ed il notaio Giulio Almansi, designato dal Giudice Delegato a sovrintendere alle operazioni di vendita competitiva, comunicano che la busta pervenuta entro le ore 12.00 di oggi non contiene alcuna offerta d’acquisto dell’azienda sportiva del Parma FC. La comunicazione pervenuta consiste in una manifestazione d’interesse non conforme a quanto previsto dal Disciplinare di Gara e non corredata da cauzione, a firma delle società VIRIS S.p.A. e Unigasket S.p.A. Tale manifestazione d’interesse, unitamente alle altre comunicazioni ricevute dai curatori nella mattinata odierna, saranno sottoposte all’attenzione del Comitato dei Creditori e del Giudice Delegato nella giornata di domani, affinché vengano prese le opportune determinazioni.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

150 pensieri riguardo “Ufficiale. Aperta la busta, ma non è conforme e senza cauzione. Domani l’esame assieme alla lettera di Piazza

  • 9 Giugno 2015 in 16:51
    Permalink

    Un’altra delusione per i tifosi! La pagliacciata continua …

  • 9 Giugno 2015 in 16:52
    Permalink

    aio…..na’ mezza bufala quindi….
    Ma di Piazza che minchia devono esaminare…la busta con l’offerta non c’e’….
    Mahhh….cosa non si fa per allungare il brodo…

  • 9 Giugno 2015 in 16:52
    Permalink

    vergognoso

  • 9 Giugno 2015 in 16:52
    Permalink

    Quindi?

  • 9 Giugno 2015 in 16:52
    Permalink

    NON CAPISCO, DIRETTORE COSA VUOL DIRE??

  • 9 Giugno 2015 in 16:53
    Permalink

    Basta, è una pagliacciata.

  • 9 Giugno 2015 in 16:53
    Permalink

    l’ agonia si prolunga a questo punto………

  • 9 Giugno 2015 in 16:54
    Permalink

    Per una volta boni aveva ragione.Basta ripartiamo dall inizio e torneremo a giocare nelle categorie dove eravamo 30 anni fa

  • 9 Giugno 2015 in 16:54
    Permalink

    A mio avviso la Gazzetta di Parma dovrebbe chiudere i battenti stasera insieme al Parma Calcio

  • 9 Giugno 2015 in 16:55
    Permalink

    Ora è davvero finita.

  • 9 Giugno 2015 in 16:55
    Permalink

    Attraverso un comunicato ufficiale, i curatori fallimentari del Parma comunicato di non aver ricevuto alcuna offerta per il club nel giorno decisivo per il mantenimento del titolo sportivo, bensì una manifestazione d’interesse: “I curatori fallimentari del Parma FC S.p.A., dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto, ed il notaio Giulio Almansi, designato dal Giudice Delegato a sovrintendere alle operazioni di vendita competitiva, comunicano che la busta pervenuta entro le ore 12.00 di oggi non contiene alcuna offerta d’acquisto dell’azienda sportiva del Parma FC. La comunicazione pervenuta consiste in una manifestazione d’interesse non conforme a quanto previsto dal Disciplinare di Gara e non corredata da cauzione, a firma delle società VIRIS S.p.A. e Unigasket S.p.A. Tale manifestazione d’interesse, unitamente alle altre comunicazioni ricevute dai curatori nella mattinata odierna, saranno sottoposte all’attenzione del Comitato dei Creditori e del Giudice Delegato nella giornata di domani, affinché vengano prese le opportune determinazion

  • 9 Giugno 2015 in 16:55
    Permalink

    Se non ha messo la cauzione è un pagliaccio… Solo pubblicità…..
    Chiudiamo tutto direttore….

  • 9 Giugno 2015 in 16:55
    Permalink

    cioè

  • 9 Giugno 2015 in 16:55
    Permalink

    dsai si ricomincia dalla serie dddddd

  • 9 Giugno 2015 in 16:56
    Permalink

    Ovvero? Saro’ duro ma non ci capisco piu’ niente …. che qualcuno spieghi in parole semplici …grazie

  • 9 Giugno 2015 in 16:57
    Permalink

    Quindi se nn ho interpretato male, rientreranno in gioco anche i vari Piazza, Giordano & Company? ? Senza parole. ..

  • 9 Giugno 2015 in 16:58
    Permalink

    sta cazzo di mossa di corrado mica l’ho capita!!! si sapeva fosse interessato..quindi anche lui come piazza vuole la trattativa privata? a che pro?

  • 9 Giugno 2015 in 16:58
    Permalink

    Insomma..la D è sempre più vicina…che incubo ragazzi

  • 9 Giugno 2015 in 16:58
    Permalink

    Direttore secondo te adesso cosa succederà?

  • 9 Giugno 2015 in 16:58
    Permalink

    Non è un offerta ma una semplice manifestazione d’interesse senz avincoli aprticolari.In pratica si chiede di aprire una trattativa privata!
    E adesso, ?il Tribunale e la curatela fraà altri sconti, altre concessioni?, libererà da altre sorprese da quei cattivoni dei creditori ?

  • 9 Giugno 2015 in 16:58
    Permalink

    e finita ormai ci avevo messo un briciolo di speranza tutto questo è stata una pagliacciata infinita. kmq grazie ***** di ghirardi……..

  • 9 Giugno 2015 in 16:58
    Permalink

    Corrado grande delusione…

  • 9 Giugno 2015 in 16:59
    Permalink

    che andassero tutti a cagare

  • 9 Giugno 2015 in 16:59
    Permalink

    che storia infinita……….che lavòr!!!

    gdp: che figuràsa….

  • 9 Giugno 2015 in 16:59
    Permalink

    per piacere signori intasate la mail della gazzetta di parma e di sky dandogli dei buffoni per informazioni false diffuse, bei giornalisti del menga!!!!
    Scusate lo sfogo, ma dopo informazioni inquinate e aver dedicato spazio a degli ergastolani ed insolventi sono stufo che Molossi non si dimetta,detto questo se si andrà a trattativa privata signori iniziamo a corteggiare mr Scudieri, italiano serio slegato al palazzo uno dei più ricchi d’italia persona trasparente, e facciamo stare lontano i Meli e i Giordano.

    • 10 Giugno 2015 in 01:35
      Permalink

      come avrai notato Scudieri non ha presentato offerte e meli (sia pur non so qualitativamente e quantitativamente interessanti) sì

  • 9 Giugno 2015 in 17:00
    Permalink

    E’ un bel pagliaccio anche Corrado

    • 10 Giugno 2015 in 01:33
      Permalink

      Non sono d’accordo. E aspetti a esprimere giudizi, senza averne in man gli elementi per farlo…

  • 9 Giugno 2015 in 17:00
    Permalink

    Che delusione direttore…

  • 9 Giugno 2015 in 17:02
    Permalink

    GDP: prima scrive “il parma è di corrado”
    adesso scrivono “parma, offerta di Corrado…”

    poi aggiungono il punto di domanda
    “Il Parma Calcio è di Giuseppe Corrado?”

    sono veramente ridicoli…
    scommetto che se telefono e dico che il Parma è di Corrado Tedeschi, lo scrivono un minuto dopo…

    bah….

  • 9 Giugno 2015 in 17:03
    Permalink

    Meno male che stasera sono al lavoro e non devo ascoltare la gioia di Boni. Sono nauseato. Col cacchio che il prossimo anno seguo il Parma in D!

  • 9 Giugno 2015 in 17:03
    Permalink

    Direttore ci sono possibilità reali per intavolare una trattativa privata? ?

      • 9 Giugno 2015 in 17:42
        Permalink

        direttore penso che almeno un’altra opportunità la daranno, perche non avrebbe senso non concedere la trattativa privata ora ,se rogato la concederà cm sembra e spero già da domani si inizierà a discuterne il limite di tempo è fino al 15 giusto …….

  • 9 Giugno 2015 in 17:04
    Permalink

    Fino a ieri sera prendevo per ridicolo Boni… ho seriamente paura che abbia ragione lui! E menomale che dovevano esserci quasi sicuramente almeno le offerte di Piazza e Corrado! La speranza si riduce sempre più! Un suo parere, grazie

    • 9 Giugno 2015 in 17:20
      Permalink

      Hanno fatto offerte a loro modo. Ma le hanno fatte,
      Eviti di parlarmi di boni. Adesso non ho voglia di sentirlo nominare né di scherzare

      • 9 Giugno 2015 in 17:28
        Permalink

        Faccio un ragionamento che potrà essere sbagliato: il tribunale di Parma ed i curatori devono tutelare in primis l’interesse dei creditori, i quali a loro volta, vogliono ottimizzare il recupero crediti. Rifiutare trattative private ora,sarebbe come dire “mettiamoci del nostro a distruggere tutto”! Ora si è alle strette, meglio rinegoziare con delle condizioni che far ripartire dalla D! Ci perderebbero tutti! Mi sbaglio?

  • 9 Giugno 2015 in 17:04
    Permalink

    L’unica “buona” notizia sembrerebbe essere l’uscita allo scoperto di queste due imprese… chi sono? La Viris é la finanziaria di Corrado Jr? E l’altra? Un’impresa bergamasca, sará meglio della bresciana?

    mah… mi vengono i brividi!

    Non che a parma ci siano imprenditori di maggiore qualitá, ma il gatto scottato ha paura dell’acqua fredda!

    Attendo notizie dal buon Majo…

  • 9 Giugno 2015 in 17:05
    Permalink

    SE GLI INTERESSAVA FACEVA UN’OFFERT ANON UNA MANIFESTAZIONE.

    ovvio che stanno già trattando per la serie d… sveglie!!!!

    • 9 Giugno 2015 in 17:18
      Permalink

      No. Loro la chiamano manifestazione d’interesse ma è esattamente quello che avevamo descritto ieri circa la proposta corrado

  • 9 Giugno 2015 in 17:05
    Permalink

    Continuate a umiliare la gente di parma, grazie…..

  • 9 Giugno 2015 in 17:05
    Permalink

    gabriele io incomincio a preoccuparmi seriamente ma ce il tempo utile per poi iscrivere la squadra se vanno alle trattative private

  • 9 Giugno 2015 in 17:05
    Permalink

    Ennesima fumata nera…Si sono messi d’accordo per non farmi preparare la scaletta del moontalk 🙂
    L’azzardo di Piazza sembra aver funzionato… Anche se domani si va in all in!

  • 9 Giugno 2015 in 17:05
    Permalink

    Grande Corrado ha fottuto l’UPI e la gazzetta e tutto il marciume del potere di parma, non ha fatto un cazzo ma gliene ha dette che gliene ha dette, bella figura.

  • 9 Giugno 2015 in 17:06
    Permalink

    beeeeh sa che c’è? io ho da fare…quando si capisce qualcosa fatemi un trillo…

  • 9 Giugno 2015 in 17:06
    Permalink

    A sema mis be. Mi tocca dar ragione a boni

  • 9 Giugno 2015 in 17:08
    Permalink

    mamma mia..in parole povere che significa tutto questo direttore?

    • 9 Giugno 2015 in 17:10
      Permalink

      Ottimisticamente parlando si va a trattativa privata se rogato è d’accordo…

      • 9 Giugno 2015 in 17:13
        Permalink

        Con entrambi o solo con Corrado che ha presentato sta’ mezza offerta/bufala e l’altro lo si lascia sull’ocean road a farsi i daiquiri…visto che nemmeno si e’ degnato di imbustare una fava…

      • 9 Giugno 2015 in 17:41
        Permalink

        Penso che non si opponga anche perchè è nell’interesse dei creditori. L’unica cosa è che comunque penso che i tempi dovranno essere molto brevi gioco forza visto che l’esercizio provvisorioo scade il 15 e quello penso che non abbia una gran intenzione di prolungarlo. Tanto le carte sono sul tavolo bisgona vedere solo di trovarsi in mezzo e questo vale per tutti i pretendenti.

      • 9 Giugno 2015 in 18:01
        Permalink

        E se Rogato non è d’accordo ?
        TUTTI A CASA, lo spettacolo circense è finito
        Chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato…..scurdiamuci u passato.

      • 9 Giugno 2015 in 18:12
        Permalink

        Trattative private i soggetti sono tre… quindi nemmeno domani si saprà qualcosa di definitivo a meno che il giudice Rogato no decida di chiudere tutto e buonanotte ai suonatori… da una parte chi dove comprare li capisco ma attenzione a tirare troppo la corda…

  • 9 Giugno 2015 in 17:11
    Permalink

    Majo, a questo punto meglio Piazza o Corrado?

  • 9 Giugno 2015 in 17:12
    Permalink

    majo sblocchi i miei commenti che dico cose interessanti

  • 9 Giugno 2015 in 17:12
    Permalink

    Finirà mai questa assurda farsa?
    E’ ora che qualcuno si prenda le responsabilità di questa pagliacciata di procedura d’asta portata avanti in un modo totalmente assurdo.

    Nessuno è talmente idiota da investire 30/40 mln senza le necessarie garanzie circa il debito pregresso ed il costo futuro messo in piedi da altre persone, poi fallite.

    Se ad oggi siamo arrivati a questo punto, significa che tali garanzie non esistono, e se le cose stano così, l’acquisto potrà avvenire (forse) solamente in sede di trattativa privata, a condizioni ben diverse da quelle paventate dalla procedura.

  • 9 Giugno 2015 in 17:13
    Permalink

    Corrado e Piazza sono due buffoni. Lo sapevano anche sabato o domenica o lunedì con cosa avevano a che fare. Il senso di queste scene qual’è?Il senso di mettere una busta senza offerta qual’è?Altri due mitomani

  • 9 Giugno 2015 in 17:13
    Permalink

    Ah, dimenticavo, nella parte finale del comunicato si evince che Mike é tornato prepotentemente in gioco o sbaglio? Ora conduce lui la corsa grazie alla caparra consegnata mentre gli altri hanno consegnato solo un bigliettino con scritto:
    “Mi piaci molto, ti vuoi mettere con me
    SI – FORSE – NO”…

    • 10 Giugno 2015 in 01:38
      Permalink

      Non penso che la caparra sia una discriminante che possa pesare. I due credo siano ora alla pari, sempre ammesso venga concessa la trattativa diretta

  • 9 Giugno 2015 in 17:13
    Permalink

    secondo me Boni, nella sua tragicomica laconicità, ha ragione…

  • 9 Giugno 2015 in 17:14
    Permalink

    Una cosa tra le tante mi sfugge. perchè il giudice non dovrebbe concedere la trattativa privata?Non capisco…

    • 10 Giugno 2015 in 01:32
      Permalink

      Perché dopo sei aste e la dichiarazione sia pure ufficiosa che si sarebbe chiuso alla sesta, è più facile che non conceda di procedere oltre

  • 9 Giugno 2015 in 17:14
    Permalink

    Grazie a Paolo Grossi che ieri ha dato l’ultima mazzata col suo articolo del cazzo.
    Vergognati

    • 10 Giugno 2015 in 01:31
      Permalink

      Non è così.

      A parte che non è un articolo, peraltro molto documentato, a cambiare le sorti, resto dell’idea che fosse sbagliato farlo uscire ieri. Del resto, però, prima Grossi era in malattia. Ma è il pusher (peraltro un assertore della B, e che si è sbattuto parecchio per ottenerla) che ha fatto autogol cantando adesso…

  • 9 Giugno 2015 in 17:14
    Permalink

    sempre se è rogato e d’accordo, direttore aveva ragione giordano che le aste erano una perdita di tempo tutti aspettavano le trattative private infatti eccoci qua…

  • 9 Giugno 2015 in 17:16
    Permalink

    Ma come sarebbe nel caso la trattativa privata, e in che tempi verrebbe fatta?

    • 10 Giugno 2015 in 01:37
      Permalink

      penso entro il 15, oppure anche attorno al 20 (anche se con tempi ristrettissimi per l’iscrizione)

  • 9 Giugno 2015 in 17:16
    Permalink

    ma le trattative private le conducono i curatori? cosa cambia rispetto ad oggi? ci sono piu vantaggi per gli aquirenti?

  • 9 Giugno 2015 in 17:17
    Permalink

    Trattative private ma con chi direttore??e in che tempistiche?

    • 10 Giugno 2015 in 01:29
      Permalink

      con chi ha manifestato interesse oggi, ad esempio

  • 9 Giugno 2015 in 17:18
    Permalink

    ma che privata ma chi li sborsa 22+4 milioni per una squadra in serie b??

  • 9 Giugno 2015 in 17:18
    Permalink

    Come avevo detto tempo fa, si andrà alle trattative private, anche se questa possibilità era stata esclusa definitivamente con la convocazione della sesta asta. La verità è che finché c’è la possibilità di tirare sul prezzo, si continuerà a lavorare a tavolino.
    Scientificamente parlando, Giovanni Corrado è un gran Figo.
    Magari diventasse Presidente del Parma, altro che la sorella di taci, da lei sempre caldeggiata, Majo. D’altra parte cosa aspettarsi da una che al suo primo giorno di lavoro arriva in gonna corta e stivali in un ambiente maschile? Dalle mie parti, prima una si fa conoscere e rispettare per il valore e dedizione al lavoro, poi può venire al lavoro anche in shorts. Altrimenti se ti presenti così fai la figura della tro degna sorella di quel gran put..nier di suo fratello. Ah, finalmente ho potuto dirlo, Corrado Giovanni è molto molto meglio…Scommetto che incrementerebbe anche le sue lettrici Majo, altro che la poveretta del River che parla di emiri scappati…Che dire? Sarà rimasto deluso sto arabo…!

    • 10 Giugno 2015 in 02:28
      Permalink

      Bravo….bei commenti sessisti senza logica….
      vai a raccogliere le tomache che è meglio. …….
      Tu e gli altri gufi reggiani bolognesi ecc…
      FORA DAL BALI tutti quanti !!!!!!

      • 10 Giugno 2015 in 13:08
        Permalink

        Gioia, se hai il ciclo, prenditi un Antalgil

  • 9 Giugno 2015 in 17:19
    Permalink

    secondo me oggi i curatori sapevano che non sarebbero arrivate offerte, se vogliono davvero vendere ,visto che entrambi i competitor vogliono mettere sul piatto una bella cifra, il giudice farà andare a trattativa privata.

  • 9 Giugno 2015 in 17:20
    Permalink

    Direttore che sviluppi prevede?
    Vendita o serie D?

  • 9 Giugno 2015 in 17:20
    Permalink

    gabriele mi hai detto che il tempo c’è ma nella trattativa prvata bisogna per forza ascoltare tutti e 9 i soggetti interessati o domani ce gia chi lo prende.

    • 10 Giugno 2015 in 01:21
      Permalink

      domani no. riteno impossibile che oggi non acquisti nessuno all’asta e poi vada già domani in vendita diretta…

  • 9 Giugno 2015 in 17:20
    Permalink

    Aspetto solo due pareri : quello del giudice rogato e quello di Boni

  • 9 Giugno 2015 in 17:20
    Permalink

    mi dispiace ma purtroppo ancora una volta ha vinto boni

  • 9 Giugno 2015 in 17:20
    Permalink

    Quindi Corrado avrebbe tenuto la stessa linea di Piazza in realtà…

    sapendo che ponendo dei vincoli in sede d’asta sarebbe rimasto tagliato fuori…prova a porli in fase di trattativa privata…giocandosela faccia a faccia (forse) con Mike?

    Converrà che la cosa inizia a stancare…

  • 9 Giugno 2015 in 17:21
    Permalink

    Chi e quando decide se si va a trattativa privata e conseguentemente esaminare le offerte rimaste ?

    Tutti pronti?

  • 9 Giugno 2015 in 17:21
    Permalink

    Gabriele ma leggendo il nome delle due società a me più che corrado viene in mente la Adler…

  • 9 Giugno 2015 in 17:21
    Permalink

    C.V.D. per chi non lo sapesse Come Volevasi Dimostrare. purtroppo ve lo dicevo che andava a finire così.Una presa per il culo solenne. Il Parma NON LO VUOLE NESSUNO, TUTTI SI SONO ESPOSTI PER FARSI PUBBLICITÀ’ anche se Majo lo nega. Si va in D, NESSUNO PRENDERÀ’ UN CINQUE.La curatela anche se Majo negherà HA FALLITO ALLA GRANDE.Non hanno saputo dare chiarezza a chi poi avrebbe dovuto acquistare.Ma non mi direte che chi ha presentato l’offerta addirittura senza cauzione NON SAPEVA CHE L’OFFERTA SAREBBE STATA RESPINTA e allora perché l’ha presentata? Semplice come bere in un bicchiere d’acqua VOLEVA FARSI PUBBLICITÀ’ caro e ingenuo Majo. Non diceva direttore che Corrado era in tiro e più grintoso di sempre.? Si è visto, ha presentato un’offerta che già sapeva veniva respintaO è un furbo e medita cose che noi umani non capiamo o èun emerito cog—-

  • 9 Giugno 2015 in 17:22
    Permalink

    Con il trambusto di oggi non ho controllato se glielo hanno già chiesto ma se Rogato concede la possibilità di trattativa privata quanto ci vorrà a scegliere il “vincitore”?

    • 10 Giugno 2015 in 01:19
      Permalink

      direi entro il 15, non escluderei però anche dopo attorno a 19-20 (data della cristallizzazione ufficiale del debito sportivo)

  • 9 Giugno 2015 in 17:23
    Permalink

    Direttore qualora dovessero concedere la trattativa privata, Piazza potrebbe essere favorito vista la cauzione data oppure questa non serve a nulla?

    • 10 Giugno 2015 in 01:17
      Permalink

      Direi che non serve a nulla. Secondo me partono alla pari

  • 9 Giugno 2015 in 17:24
    Permalink

    Ma la fola che Piazza ha pagato una cauzione è vera? se sì potrebbe essere, per questo, in vantaggio su Corrado? cmq questa storia infinita sta sfiancando!!!!!

  • 9 Giugno 2015 in 17:24
    Permalink

    VIRIS S.p.A. e Unigasket S.p.A. sono 2 aziende che non hanno nulla a che fare con Corrado ma si occupano di meccanica

  • 9 Giugno 2015 in 17:24
    Permalink

    Penso che Corrado voglia garanzie x quel che rigurda debito e posdibili cause future e queste garanzie so possono avere solo ed unicamente in trattativa peivata…..
    nn c resta che sperare che vada tutto bene.
    E se vanno tutelati i creditori penso che la trattativa privata vada concessa

  • 9 Giugno 2015 in 17:24
    Permalink

    è la stessa manifestazione di interesse di dallara?

    delusione corrado molto delusione

  • 9 Giugno 2015 in 17:26
    Permalink

    Corrado grossa delusione, ma se si va a trattativa privata a questo punto vorrei PIAZZA.

    • 10 Giugno 2015 in 00:48
      Permalink

      Mi sembra un ragionamento altamente superficiale, che ti capovolgo subito: non pensi che se Piazza avesse voluto acquistare il Parma oggi lo avrebbe fatto facendo lui l’offerta, dal momento che sapeva perfettamente che Corrado ne avrebbe presentata una che non sarebbe stata ritenuta valida? E invece, anche lui, evidentemente non fidandosi fino in fondo della curatela, ha preferito esplicitare una più semplice manifestazione di interesse, sia pure completata dal versamento di 1 milione di cauzione (da restituirsi).

      Cordialmente

      Gmajo

  • 9 Giugno 2015 in 17:27
    Permalink

    Ma poi Direttore gli scenari si delineranno definitivamente ? ( trattativa privata o stop ) oppure si continuerà con queste attese infinite ?

    • 10 Giugno 2015 in 00:44
      Permalink

      Domani (che poi è già oggi, visto che è mezzanotte passata da trequarti d’ora) potranno esserci eventualmente solo brutte notizie (il diniego alla trattativa privata equivarrebbe alla interruzione dell’esercizio provvisorio, con revoca immediata della affiliazione e serie D sancita; viceversa, ove fosse concessa la trattativa privata sarebbe l’ennesima giornata interlocutoria in vista della definizione dell’acquisto che stimerei avvenire entro il 15 giugno.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 9 Giugno 2015 in 17:27
    Permalink

    a questo punto credo che rogato possa essere solo d’accordo….o no ?

    • 10 Giugno 2015 in 00:41
      Permalink

      Non è una certezza assoluta e granitica, purtroppo…

  • 9 Giugno 2015 in 17:28
    Permalink

    sig Majo sono un tifoso del Parma di SORRENTO NEGLI ULTIMI MESI DI ANGOSCIA IL VOSTRO SITO E DIVENTATO DI FAMIGLIA MA ANCHE PRIMA DEL TSUNAMI CHE ABBIAMO VISSUTO GRAZIE AL DUO DI PRIMA CHE CI HANNO TOLTO IL SOGNO DEL MIO AMORE X IL PARMA CALCIO ANCHE SE ANDRA COME ANDRA LA MIA SQUADRA SARA SEMPRE IL PARMA NEL RINGRAZIARTI X IL LAVORO CHE FAI E DI ESSERE SEMPRE TE STESSO E DIRE SEMPRE LA VERITA UN ULTIMA COSA LO SO KE DOMANI SARA IMPORTANTE MA UNA PREVISIONE X DOMANI ? GRAZIE SIG. MAJO

    • 10 Giugno 2015 in 00:41
      Permalink

      Grazie.

      Io spero che Rogato conceda le trattative private. Non avrebbe senso, se no, tutto quanto fatto (nel bene o nel male) sino ad ora

  • 9 Giugno 2015 in 17:29
    Permalink

    sarebbe interessante sapere il motivo del perchè non è valida…esempio….se è per dei paletti conoscere quali sono per capire dove voleva andare a parare corrado e scoprire se c’è un interesse reale o meno…..io avrei giurato che se lo prendeva piazza….costituisci la società e non fai l’offerta?

    • 10 Giugno 2015 in 00:39
      Permalink

      L’altro, però, sono due mesi che ci sta lavorando dietro

  • 9 Giugno 2015 in 17:30
    Permalink

    Buonasera, non vorrei essere presuntuoso o tuttologo ma mi sembra che questa sia una strategia ben precisa. Aderendo alla gara non si potevano mettere clausole e di conseguenza non si avevano certezze su alcuni punti spinosi (es. potenziali ricorsi, debito sportivo, paracadute, ecc). Andando a trattativa privata si può strutturare un contratto con responsabilità chiare e clausole che possono dare certezze al compratore. Le mosse di Piazza (cauzione) e Corrado (manifestazione interesse) servono per poter dimostrare reale interesse di acquisto e quindi per intavolare la trattativa privata (a patto che sia concessa) . Spero di prenderci.
    Altrimenti TUTTI A LENTIGIONE

  • 9 Giugno 2015 in 17:31
    Permalink

    Caro Majo, Boni ha già ACQUISTATO le paste, lo spumante per festeggiare stasera a calcio&calcio la sua vittoria venuta nei tempi supplementari. LE VORRÀ’ FARE LA FESTA. ONORE AL VINCITORE CHE IO DETESTO MA SPORTIVAMENTE ha dimostrato grinta e ha vinto PERCHE’ PENSARE IN UNA TRATTATIVA PRIVATA CHE TUTTO SI RISOLVA IN MODO POSITIVO è follia allo stato puro anche per via dei tempi che si allungano e il tempo per l’iscrizione alla serie B SI ACCORCIA. E’ FINITA, nessuno prenderà più un euro.
    —————————— RIEN NE VA PLUS————————————-
    ——————-GAME OVER————————————————————–

  • 9 Giugno 2015 in 17:32
    Permalink

    ma non si era detto che la trattativa privata non ci sarebbe stata

    • 10 Giugno 2015 in 00:37
      Permalink

      Se ne dicono di cose…

      Se avessero detto che ci sarebbe stata la trattativa privata, secondo lei che appeal avrebbe potuto avere la VI asta, durante la quale i Curastars speravano di disfarsi del fardello? Più o meno come quello delle prime cinque…

  • 9 Giugno 2015 in 17:33
    Permalink

    …attesa snervante ma direttore per favore qs sera fa mangiare a Boni una risma di carta a Boni cosí almeno sta zitto!!!

  • 9 Giugno 2015 in 17:33
    Permalink

    Ho la sensazione che andrà a finire tutto con un nulla di fatto….incredibile quello che sta accadendo..

  • 9 Giugno 2015 in 17:35
    Permalink

    Capisco la vostra frustrazione ma questi sono i fatti, purtroppo in queste situazioni bisogna aver pazienza e tanta.
    Molossi preferisce scrivere sulla gazza “Il Parma è di Corrado” mettendo in confusione le persone, ecco lamentatevi con lui sul suo sito.
    Majo è l’unico che rimane “sul pezzo”.

  • 9 Giugno 2015 in 17:37
    Permalink

    Caro Majo so gia le intenzioni di Corrado e compagnia bella,ho gia capito il loro gioco,poi questa ultima trovata mi da conferma…Vogliono tirare la corda al limite prima che si spezzi,la cosa è chiara,anzi chiarissima,vogliono prendere il Parma calcio a 0 euro,hanno fatto gia i conti,ovverosia che i debiti sportivi ammontano praticamente al famoso paracadute+i diritti tv e pubblicitari…in questo modo vogliono provare a diventare proprietari del club senza smenarci un euro….andando avanti un po come han fatto quei 2 ****** impuniti di ghirardi e leonardi…ma dove cazzo andremo a finire????questa è la mia opinione

  • 9 Giugno 2015 in 17:37
    Permalink

    3 manifestazioni di interesse che chiedono trattativa privata a certe condizioni

  • 9 Giugno 2015 in 17:42
    Permalink

    Stavolta mi sa proprio che è finita. Meglio così però. Da un anno siamo in agonia. E’ giusto staccare la spina…

  • 9 Giugno 2015 in 17:44
    Permalink

    per cui al 99% si dovrebbe andare per trattativa privata giusto direttore???se i curatori devono salvaguardare i creditori… piutost che nient le mei piutost….il no a trattative private era solo una frase alla vediamo chi ce l’ha piu duro??

  • 9 Giugno 2015 in 17:46
    Permalink

    Che brutta situazione,povero parma… Purtroppo qualsiasi imprenditore sano di mente si accorge che questo parma a questo prezzo non è ancora un’affare… I giorni passano e le speranze diminuiscono e da esterno posso solo augurarvi il meglio… Il problema è che i responsabili di questo schifo sono ancora liberi, anzi uno dei due si appresta a tornare nel calcio, complimenti a chi lo permette…
    Il problema è che in questo momento si pensa solo alle sorti della squadra, ma non dimentichiamoci che c’è della gente che non riavrà nulla o quasi…

    In bocca al lupo Parma!

    P.S. Dov’è possibile seguire lo streaming della trasmissione di stasera?

    • 9 Giugno 2015 in 22:27
      Permalink

      pubblicheremo prima possibile la registrazione su stadiotardini.it

    • 10 Giugno 2015 in 02:34
      Permalink

      Mr Bee quindi ha bisogno del famoso TSO?!! Con quel che ha speso x metà milan…….

  • 9 Giugno 2015 in 17:50
    Permalink

    A me è venuto un dubbio. Non è per caso che sotto la Cordata di Corrado…..Mi spiego meglio, in atletica leggera quando un atleta viuole battere un record di velocità manda in avanscoperta una lepre per tenere viva l’andatura e poter fare così il record. Corrado mi sembra, faccia la lepre per qualcuno che vuole acquistare il Parma ma lo vuole fare a teattativa privata. Tempo fa Taci scappò ma era ineressato al Parma, prese giocatori e poi capì che ciol dbito che c’rera non ne valeva la pena. Oggi il debito è drasticamente rispetto allora diminuito. Ecco perchè TACI potrebbe essere tornato alla carica per acquisire il Parma mandando in avanscoperta Corrado. Non mi merviglierei se il Parma all’ultimo respiro lo acquistasse. Majo o mi censurerò anche se ho espresso senza offendere nessuno le mie idee oppure Majo sentendo la parola Taci dirè “for dal bali “o cose similari ma siamo sinceri, tutti coloro che Majo aveva indicato come probabili acquirenti del Parma, al di la di una stucchevole e idiota trattativa privata, che non si sa nemmeno se ci sarà e poi anche se ci fosse il tempo per l’iscrizione allla B STRINGE MALEDETTAMENTE, sono tutti spariti per cui Majo fidati di me. IL PROSSIMO PRESIDENTE DEL PARMA SARA’ RENZAR TACI. Mi creda sempre meglio ei MILLEPIEDI.

  • 9 Giugno 2015 in 17:51
    Permalink

    La trattativa privata è un’arma a doppio taglio più di quanto si possa pensare e non è affatto cosa scontata (chi ne parla come se fosse già tutto intavolato non ha mai seguito da vicino una trattativa privata).

  • 9 Giugno 2015 in 17:51
    Permalink

    se accettano la trattativa privata bisognerà allungare l’esercizio provvisorio come si fa? Immagino vogliano aspettare il 19 per il debito sportivo

    • 9 Giugno 2015 in 22:23
      Permalink

      può darsi. ma credo che debbano finire entro 15

  • 9 Giugno 2015 in 17:55
    Permalink

    secondo me si è semplicemente configurata l’ipotesi più plausibile, cioè che Corrado ha fatto una non-offerta giusto per salvare la faccia e per poter dare “la colpa” del non-acquisto a qualcun altro e per evitare di essere assimilato ad un bidone alla Manenti. A questo punto si apre il portone della D con il via libera alla cordata UPI, come volevasi dimostrare

    • 9 Giugno 2015 in 22:16
      Permalink

      dietrologia allo stato puro di chi non conosce le cose dall’interno

  • 9 Giugno 2015 in 17:57
    Permalink

    Corrado mi sembra, faccia la lepre per TACI. A MAJO gli verranno i sudori freddi, farfuglierà “fora dal bali” MA TACI E’ SEMPRE NETTAMENTE MEGLIO DEI MILLEPIEDI e……più vicino.

  • 9 Giugno 2015 in 18:06
    Permalink

    Nella busta sono usciti dei Biglietti Invito

    Offre tutto Felsinello il Migliore

    Tutti all’ Osteria dell’ Orsahahahah !!!!

    Volendo anke alla Trattoria AnnaMariahahahah !!!!

    Ke Tuttologo !!!!

  • 9 Giugno 2015 in 18:06
    Permalink

    sinceramente da tifoso..a me sta storia ha veramente fiaccato..ci hanno dato 6 possibilità…alla fine nessuno vuole GIUSTAMENTE rischiare…per quanto mi riguarda a malincuore che stacchino la spina…veramentemi fa schifo tt questo tira e molla….anche perché si va al 15/6 e poi? e poi devi fre una squadra avere un ds…veramente BASTA BASTA BASTA….E DA GENNAIO CHE STIAMO TIRANDO PER LE LUNGHE..se uno vuole il Parma ci mette i soldi….Mr Lee e andato da silvio..e tornato ha tirato fuori 500 milioni per non avere la maggioranza..senza tanto casino…i soldi sono soldi e io rispetto anche il non fare offerte…ma ORA VERAMENTE PER ME HANNO FIACCATO LORO ,,CURATORI..MANENTI..TACI..CORRADO..PIAZZA ETC ETC ETC

  • 9 Giugno 2015 in 18:11
    Permalink

    Posso fare una domanda semplice semplice?
    Dei tre soggetti che, a quanto sembra, sono ancora in corsa, quali dei tre secondo voi avrebbe più disponibilità economica?
    Mi riferisco a Corrado, Piazza e Adler Group…

  • 9 Giugno 2015 in 18:12
    Permalink

    Rogato deve essere d’accordo perche’ il suo lavoro e’ provare fino all’ultimo a soddisfare gli interessi creditori. Se x la trattativa privata ci sara’ margine allora si fara’. La preoccupazione Direttore e’ non sulla trattativa, ma sulle condizioni poste dagli offerenti: ne’ curatori ne’ giudice puo’ garantire contro cause future su contratti o debiti.

  • 9 Giugno 2015 in 18:12
    Permalink

    Dai ragazzi è tutta una pagliacciata e nessuno vuole tirare fuori una lira!! che progetti ha questa gente una volta comprata la squadra sempre che la comprino? Il debito sportivo è sceso a 20 milioni, il paracadute per la B sono 10 milioni quindi con neanche 15 milioni si prenderebbero una squadra di una città seria, civile, con un palmares secondo solo alle strisciate e sono qua a fare mille storie!! Anche se qualcuno facesse causa e la vincesse cosa sarebbero? 10 milioni in più? se davvero ci tieni a questo progetto te ne freghi! Poi ho letto che sono spaventati dal fatto che i costi di gestione per l’anno prossimo sarebbero alti…e certo ora pretendono anche che il tribunale di Parma e i curastars si mettano a fare calciomercato e a vendere tutti i pipponi a libro paga presi da Ghirardi e dal suo compare? Cosa vuole fare questa gente di concreto? ripartire dalla D è ancora peggio perchè una cordata di imprenditori locali che tifa per il fallimento (nonostante i soldi non manchino) è una cosa da voltastomaco! Sono davvero schifato in qualunque modo si guardi la situazione non si trova un minimo di passione da parte di nessuno per il Parma!!!

  • 9 Giugno 2015 in 18:14
    Permalink

    Chi deve mettere milioni di euro sul piatto ha bisogno di certezze e le interpretazioni, per quanto autorevoli dei Curastars, circa la determinazione del debito sportivo..non sono state ritenute esaustive dai leaders delle cordate in lizza. Nessuno puo’ biasimarli. Si andra’ a trattativa privata, non esiste altra soluzione. Circa Boni, qualora Tele Ducato continui a trasmettere, meglio sarebbe che gli affidassero una striscia settimanale dove possa esibirsi in soliloqui. Anche in prime time l’audience sarebbe trascurabile.

  • 9 Giugno 2015 in 18:19
    Permalink

    Ma ce’ stasera calcio e calcio o slitta la puntata a domani?

  • 9 Giugno 2015 in 18:28
    Permalink

    Gazzetta di Parma…. ore 12:53 “Il Parma è di Corrado, il figlio sarà presidente”… Beh complimenti !!! Oltre ad essre disinformati siete pure dei “siftoni portasfiga”…
    Direttore, da quando è iniziata la tragedia del mio Parma seguo moltissimo la stampa online e devo riconoscere che Lei è uno dei pochi (forse l’unico) che ha fatto giornalismo serio ed accurato. Complimenti di cuore….
    Poi vorrei scrivere un appunto sul fantasmagorico “Andrea Ampelio Meli”… Io sono nocetano da sempre e pertanto conosco molto bene lui, la sua famiglia, il suo percorso di studi, il suo lavoro ecc… e pertanto vorrei dirvi ragazzi di non nominarlo nemmeno… Dare spazio a questo personaggio ed alle sue esternazioni è veramente un affronto all’intelligenza umana… fidatevi. Dimenticatelo, ignoratelo, cancellatelo….come hanno fatto tutti i suoi compaesani che ora al bar se la ridono come i matti a sentire le sue mirabolanti “proposte d’acquisto” inerenti al Parma Calcio. Un saluto a tutti e complimenti ancora Direttore!

    • 9 Giugno 2015 in 21:59
      Permalink

      grazie mille.
      su meli non avevo alcun tipo di fiducia, ma devo riconoscere, chiedendo scusa, di aver sbagliato visto che la terza offerta è proprio di meli

  • 9 Giugno 2015 in 18:40
    Permalink

    Mi sembra Paparesta il giorno della seconda asta per il Bari, lui però alla terza acquistò.. Purtroppo sborsare 30 mln Cash non è affatto facile.. Cmq se posso esprimere un parere, non mi sembrerebbe corretto andare a trattativa privata…

  • 9 Giugno 2015 in 18:45
    Permalink

    rispondere pls

    • 9 Giugno 2015 in 19:13
      Permalink

      Con calma. Ci sono 200 commenti in giacenza. E io non sono Nembokid.

  • 9 Giugno 2015 in 19:03
    Permalink

    Mah, an so pù co dir (mah, non so più cosa dire), ci sarà pure la trattativa privata ma se il buon giorno si vede dal mattino… Molto all’italiana presentare qualcosa (solo una manifestazione d’interesse!) al posto di qualcos’altro (un’offerta precisa), e poi si vedrà. Mala tempora currunt

    • 9 Giugno 2015 in 21:41
      Permalink

      che sia manifestazione d’interesse è una interpretazione dei curastars.
      magari utile per tenere corrado ancora in corsa (se avessero detto che era offerta nn valida poi probabilmente avrebbero dovuto escluderli da trattative private o dirette

  • 9 Giugno 2015 in 22:53
    Permalink

    Ragazzi stanotte un asteroide passerà a 75000 km… se cade su parma (con la fortuna che abbiamo) abbiamo risolto….
    coraggio…
    però concordo non se ne può più…grazie direttore per i contributi che mi permettono di tenere le fila della situazione

  • 10 Giugno 2015 in 07:43
    Permalink

    Pretese Pretese Pretese……
    Se qualcuno c compra bene ma nn e’ un obbligo.
    Basta con questa storia del vuole farsi pubblucita’
    Corrado e Piazza stanno spendendo soldi x poter arrivare a questo punto e visto che se uno dei due avra’ sucesso vorra dire spendere tanto stanno cercando di nn prendere fregature.
    Voi cosa fareste????

    • 10 Giugno 2015 in 09:47
      Permalink

      No guarda costoro non hanno speso una beata minchia….Piazza spende piu’ soldi a farsi i cocktail al venice cafe’ sull’ocean road a Miami….visto quel che costano direi proprio che e’ li che spende i soldi…

  • 10 Giugno 2015 in 13:21
    Permalink

    Solo x vedere i conti , pagare avvocati e commercialisti ecc… tutto questo costa e uno nn lo fa x farsi pubblucita’ tantomeno che nn ne hanno bisogno anzi ne caso di piazza la pubblucita la fa a noi….

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI