PIZZI & MANZANI, UNA COPPIA DI GARANZIA PER IL COSTITUENDO SETTORE GIOVANILE DI PARMA CALCIO 1913

fausto pizzi[2](gmajo) – Il nuovo inizio del Settore Giovanile del Parma Calcio 1913, con ogni probabilità verterà su Fausto Pizzi e Giovanni Manzani, una coppia di assoluta garanzia in grado di dare continuità al lavoro svolto dal lontano 2007 per il defunto Parma F.C. da Francesco Palmieri il quale, come ha di fatto ufficializzato ieri il presidente Nevio Scala: “ha scelto di andare a Sassuolo” e dunque di restare in Serie A e non rimettersi in gioco tra i Dilettanti, malgrado nella compagine del progetto Fenice figuri come punta di diamante quel Guido Barilla, il grande mecenate che aveva garantito la sopravvivenza del vivaio gialloblù, al quale si era particolarmente legato. La responsabilità del settore giovanile di Parma Calcio 1913 –  che conta grazie a qualche deroga federale sempre concessa di mantenere il diritto a disputare almeno a disputare i campionati regionali, oltre che i provinciali, e di formare dunque il maggior numero di formazioni possibili – sarà dunque condivisa tra un esperto uomo di campo, da anni apprezzata guida dei virgulti gialloblù e Giovanni Manzani, il super-segretario del vivaio, che Palmieri avrebbe desiderato avere con sé a Sassuolo, ma che ha scelto di restare tra i ricostruttori, rinunciando alla ribalta della massima serie. Grazie a Pizzi e Manzani, dunque, si spera che tanti genitori rinuncino alle lusinghe di sirene ed avvoltoi e sposino gli alti valori educazionali e formativi di chi ha sempre Parma nel cuore.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

27 pensieri riguardo “PIZZI & MANZANI, UNA COPPIA DI GARANZIA PER IL COSTITUENDO SETTORE GIOVANILE DI PARMA CALCIO 1913

  • 2 Luglio 2015 in 14:47
    Permalink

    Sono di Bergamo mi piacerebbe sapere come sono gli animi li da voi ,c è ancora divergenza tra il popolo di Parma o la conferenza ha fatto apprezzare il progetto 1913 ?

  • 2 Luglio 2015 in 15:11
    Permalink

    Direttore cosa sa di minotti ds e melli ancora team manager? È vero?

      • 2 Luglio 2015 in 15:20
        Permalink

        Mino sicurissimo, dai… Finalmente è arrivato tempo delle buone notizie

  • 2 Luglio 2015 in 15:15
    Permalink

    Il Settore Giovanile sarà (quasi) più importante della prima squadra, poichè se investi bene, sei ripagato, anche economicamente nel futuro. Non conosco il Sig. Manzani, ma Pizzi è una garanzia non solo “nostalgica”, ma tecnica. Spero proprio che i giovani siano sul serio valorizzati e fatti crescere con un modello organizzativo “da Cantera”. Non cresceranno magari i futuri Messi o Iniesta, e sarebbe utopistico crederlo, ma se costruissimo da qui l’ossatura non tanto del prossimo campionato ma anche e soprattuto dei campionati (speriamo) futuri nel professionismo, forse potremo davvero toglierci grosse soddisfazioni!

    • 2 Luglio 2015 in 15:16
      Permalink

      Purché tutto non si disperda. Ma avvoltoi e sirene erano in circolo ben prima dello svincolo sancito il 01.07

      • 2 Luglio 2015 in 15:48
        Permalink

        Si ma finiamola pure con sta’ storia….avvoltoi e sirene…
        E’ il Parma che e’ scomparso, non le sirene che si sono fatte piu’ accattivanti.
        E come ha detto tra le righe Scala(personaggio a cui l’esperienza non difetta) sono gia’ i genitori che stanno pensando (giustamente) ad altro per i figli…
        Ma come…il mio figliolo ha appena fatto la finale del torneo giovanissimi nazionale di A con l’inter e dopo un mese ricomincia a giocare
        nei tornei col Sala Baganza?….
        E io che faccio sto a guardare?….
        Non le vado a fare 4 chiacchiere con dei tizi a Sassuolo,a Modena a Bologna etc?…
        Io farei altrettanto.
        E non mi sentirei di definirli avvoltoi incantati da sirene o chissa’ che altro.
        E’ il Parma che e’ scomparso, non loro che se ne vanno.

        • 2 Luglio 2015 in 17:11
          Permalink

          posso essere d’accordo a metà..visto che da gennaio procuratori e ds giravano su collecchiello….roba buona a zero euro fa gola…e cmq a parte invertite avremmo fatto cosi anche noi…spero per quelli che vanno via che trovino la loro dimensione..una cosa é giocare nel parma una giocare nella juve o nella lazio o nella roma o nell’atalanta…

      • 2 Luglio 2015 in 17:35
        Permalink

        Se ne andranno tutti Primaver, Allievi nazion e B, gran parte dei Giovaniss Nazuonali. Purtroppo si sapeva e bisogna farsene una ragione.
        Per ricostruire cu vorranno 5 anni almeno.

  • 2 Luglio 2015 in 15:20
    Permalink

    Il problema dei giovani è la mancanza di tornei nazionali.. I migliori se ne vanno sicuramente. Speravo in deroghe di quel tipo, invece si parla di regionali. Ho paura che l appello di Scala sarà inascoltato purtroppo

  • 2 Luglio 2015 in 16:25
    Permalink

    Molto bene un minimo di continuita` con la precedente felice gestione del settore giovanile. Si sa gia` chi potrebbe rimanere?

    • 2 Luglio 2015 in 20:12
      Permalink

      Come direbbe Scala “siamo partiti ieri”… Già la nostra è una anticipazione non suffragata da alcuna ufficialità, diamo tempo a questi Cristi di poter lavorare. Compito arduo come ben spiegato in altri commenti, ma proviamoci…

  • 2 Luglio 2015 in 16:39
    Permalink

    Buonasera Direttore,
    leggendo tra i commenti vediamo una Sua risposta che ci ha incuriosite.
    ” UNA MINORANZA PER CORRADO RESISTE ”

    domanda: Lei è sicuro che si tratti di una minoranza? ha dei numeri dalla Sua parte che possano confermare questa Sua risposta, oppure segue la linea di tutti i giornali che danno Barilla e C. proprietari del Parma? Al momento credo che sia tutto in bilico, non è una conferenza stampa al Tardini che possa rendere vincente una cordata rispetto all’altra.
    Ricorda la favola della lepre e della tartaruga??? Sulla distanza, è la tartaruga che partiva svantaggiata a vincere, proprio contro ogni pronostico.
    Quando potremmo leggere un articolo al di sopra delle parti? E soprattutto se in questo caso fosse la tartaruga a vincere e magari a portaci in Lega Pro col ripescaggio pensa che saranno ancora pochi i seguaci di Corrado.

    p.s.: questo commento è a titolo personale nostro e non del gruppo

    Cordialmente Lia ed Ely

    • 2 Luglio 2015 in 17:24
      Permalink

      Il mio intendimento è sempre quello di essere super partes, anche se gli ultimi accadimenti mi spingono decisamente a esprimere un parere favore favorevole per parma calcio 1913 non per magico parma, al quale avevo concesso una fiducia che reputo tradita. Ciò non toglie che da cronista li segua con imparzialità e appunto con questo termometro ravviso, spannometricamente, che risultano essere decisamente meno graditi non solo ai tifosi ma allo stesso tessuto cittadino. Penso che il consenso lo peschino nel bacino d’utenza del web e delle conoscenze personali.
      Resto dell’idea che questi signori rappresentino una grave iattura e non una opportunità.
      E visto che vi reputo intelligenti vi invito ad aprire gli occhi.
      Peraltro non è che possano vantare l’esclusiva per la lega pro, al di là dei buoni uffici con tavecchio (referenza questa che dovrebbe far inorridire qualsiasi tifoso del parma), visto che in caso di ripescaggio son pronti anche quelli di Parma cslcio 1913.
      Saluti
      Gmajo

      • 2 Luglio 2015 in 17:39
        Permalink

        Stavolta ti quoto al 100%

      • 2 Luglio 2015 in 18:51
        Permalink

        Iattura e non opportunità. ..hai detto bene..Mi dispiace x i sostenitori di Corrado ma anche x me è proprio così

      • 3 Luglio 2015 in 07:31
        Permalink

        caro direttore penso che nel calcio le cose che fanno inorridire siano ben alre ,vedasi per es le vicende catania e associati,anche il torino ei i torinesi si sono inorriditi quando hanno sostituito il parma in coppa non per meriti sportivi ma per le note vicende saluti

    • 3 Luglio 2015 in 04:39
      Permalink

      buongiorno bravi lia e ely giusta la vs osservazione,il direttore mi e simpatico. ma ultimamente a intrapreso una strada sbagliata, non e piu equidistante tra i due gruppi forza corrado

  • 2 Luglio 2015 in 17:42
    Permalink

    Sabato 7 riunione dei Corrado’s boy’s qui:
    http://www.bbkbeach.com/bbk/
    L’appuntamento per le ore 18 prevede un aperitivoin spiaggia, a seguire Corrado jr illustrera’ le linee guida del progetto Magico Parma.
    Quindi dopo le 21 cena a base di pesce infine dj set con animazione e saluti finali.

  • 3 Luglio 2015 in 02:00
    Permalink

    maio sei davvero poco serio

    • 3 Luglio 2015 in 04:15
      Permalink

      Quasi come te che stasera ti chiami gigi e il 29 giugno Stefano…

  • 3 Luglio 2015 in 05:40
    Permalink

    non avrei mai creduto, sostenitore dei corrado continuamente b.. cestinato nei commenti,questa e liberta di espressione in stadiotardini.it

    • 3 Luglio 2015 in 07:37
      Permalink

      Non accetto calunnie. Non ho censurato alvun commento. Si vergogni

      • 3 Luglio 2015 in 07:41
        Permalink

        E magari se posta un commento alle 4.30 di notte e lo trova pubblicato solo alle 7.30 lasci lì di scrivere accuse false e gratuite e dorma che le fa bene.

        • 3 Luglio 2015 in 09:10
          Permalink

          C’e’ poco da fare…Stadiotardini.it toglie letteralmente il sonno ai tifosi…

I commenti sono chiusi.