Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

9 pensieri riguardo “LE DIFFICILI SCELTE DI MISTER APOLLONI: “PURTROPPO ABBIAMO DOVUTO LASCIAR LIBERI ALCUNI ELEMENTI CHE ERANO QUI IN PROVA IN BASE A VALUTAZIONI DI TECNICA E TATTICA APPLICATA”

  • 7 Agosto 2015 in 18:36
    Permalink

    Buongiorno direttore,

    Innanzitutto complimenti per il nuovo incarico e grazie per l’importante divulgazione di questi mesi. Tifo Parma sin da bambino pur vivendo a Bergamo e rimanere informato sulle vicende politico-societarie era arduo, ma grazie a stadio tardini ho vissuto con trepidazione e coscienza le vicissitudini.

    Volevo chiedere quando sarà attivo il nuovo sito ufficiale (chiedo perdono se lo fosse giá ma sono tornato stamattina dalle vacanze e non avevo modo di collegarmi).

    Seconda cosa che vorrei suggerire ma immagino sia giá stata scandagliata in società vorrei che ci fosse una app per rimanere collegati e sempre aggiornati sul mondo Parma.

    Grazie e forza gialloblù!!!

    Ps ovviamente speriamo in Sky per le dirette anche qui a bergamo

    • 8 Agosto 2015 in 11:14
      Permalink

      Salve Stanic e grazie per le sue parole.

      Il nuovo sito ufficiale è in avanzato stato di preparazione, ma al momento non sono in grado di sciogliere la riserva su quando sarà on line, anche perché se da un lato mordiamo il freno perché sia il prima possibile, dall’altro è meglio non essere emotivi ma razionali e quindi presentarsi quando sarà finito. E, particolare non trascurabile, anche le rose non sono ancora complete.

      Il discorso della “app” viaggia grosso modo sugli stessi binari del sito, anche se siamo un po’ più indietro, ma la volontà di essere al passo coi tempi c’è anche in questo senso.

      Per quanto riguarda Sky l’accordo tra la satellitare e la società è di fatto raggiunto, ma prima di poter essere operativi bisognerà attendere la Lnd che detiene i diritti collettivi.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 7 Agosto 2015 in 19:34
    Permalink

    Non si danno ancora le ufficialità per via della mancanza del sito ufficiale?

  • 7 Agosto 2015 in 20:53
    Permalink

    Percepisco, da parte dei giornalisti e di molta opinione pubblica, una certa frenesia, una preoccupazione di fondo relativamente alla costruzione della squadra. Io dico calma. Siamo nei dilettanti, non pensiamo che altrove siano molto più avanti di noi, che stiano facendo cose stratosferiche. Si, è vero, siamo partiti con qualche giorno di ritardo e si, abbiamo forse perso qualche giocatore interessante che si è accasato altrove, ma suvvia! Diamo il tempo al mister e alla società di fare le valutazioni sui giocatori a disposizione, di intervenire sul mercato nel modo migliore, e vedrete che i pezzi del puzzle, poco alla volta, andranno a posto.

  • 7 Agosto 2015 in 22:14
    Permalink

    Bravo Nicolo…..

  • 8 Agosto 2015 in 00:17
    Permalink

    Ma com’è la situazione della coppa Italia? Chi incontriamo, dove e quando?

  • 8 Agosto 2015 in 07:23
    Permalink

    il mercato dei dilettanti giusto ricordarlo é sempre aperto

I commenti sono chiusi.