ANDREA GALASSI HA TENUTO A BATTESIMO LA PRIMA PUNTATA DELLA NUOVA STAGIONE DI PALLA IN TRIBUNA SU RADIO PARMA: “ALLA LUNGA QUESTA SQUADRA MOSTRERA’ IL SUO VALORE”

image(Evaristo Cipriani) – Il direttore sportivo del Parma Andrea Galassi ha tenuto a battesimo la prima puntata della nuova stagione di Palla in Tribuna, il programma sportivo radiofonico di Radio Parma, coordinato da Giuseppe Milano e Marco Balestrazzi, in onda quotidianamente nella settimana corta, sui 102 e 104 megacicli: “Le indicazioni sono positive. Soffriamo aver iniziato tardi, in agosto. La squadra è stata costruita in un solo mese. Il rodaggio è normale. Chiamarsi Parma non significa aver vinto prima di cominciare. Sarà un percorso lungo, ci saranno difficoltà. Ci sta che non vinceremo tutte le partite, ma alla lunga questa squadra tirerà fuori il suo valore tecnico. Saremo la squadra che dovrà fare la gara, molte squadre si chiuderanno come è successo ieri, quando il calcio di rigore iniziale ha aumentato la difficoltà. Ieri siamo stati bravi perché non era facile provare a giocare con serenità, essendo sotto in casa. Con pazienza siamo arrivati al gol. La falsariga di questo campionato sarà questa. La grande forza di questa squadra sono state la determinazione e la forza morale per andare a recuperare la partita. E’ un segnale importante per chi vuole vincere il campionato. Tra i nostri avversari non capisco perché non stia ingranando il Delta Rovigo, mentre ci aspettavamo la forza dell’Altovicentino. Il Lentigione ha un buon organico. C’è da verificare il Forlì, che ha una buona rosa, oltre all’Imolese. Le squadre sono queste, più o meno. A parte il Delta Rovigo stanno tutte seguendo il copione. L’Altovicentino non ce lo aspettavamo nel nostro girone. Era più logico che finisse col Venezia. E’ una delle squadre più pericolose. Hanno anche un buonissimo allenatore e un impianto di gioco con valori importanti. Noi, purtroppo, tra qualche problema di squalifica e qualche leggero infortunio non siamo ancora riusciti ad avere l’organico a disposizione. Questo accredita ancora di più il valore dei risultati ottenuti. Musetti non dovrebbe avere nulla di serio. Si tratta di un infortunio che si dovrà risolvere in una o due settimane al massimo. Speriamo torni a disposizione già dalla prossima settimana. Abbiamo puntato su di lui e su Longobardi. Due punte centrali sono indispensabili. Baraye è un giocatore di grandissima qualità, per certe caratteristiche probabilmente è unico in questa squadra. Ha colpi, talento, uno contro uno, tiro in porta, è molto completo. Il suo problema è un po’ la continuità. Se la trova, in questa categoria può rompere gli equilibri. Altro giocatore importante è Miglietta, che può essere un valore aggiunto in questa squadra. Abbiamo ancora tanti margini di miglioramento.Non abbiamo particolari esigenze sul fronte del mercato, salvo non ci siano problemi inaspettati, come un infortunio serio. Noi riteniamo la rosa sia a posto così. Se poi ci renderemo conto che qualcosa può mancare, siamo pronti ad intervenire. Siamo sempre con le antenne dritte”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

4 pensieri riguardo “ANDREA GALASSI HA TENUTO A BATTESIMO LA PRIMA PUNTATA DELLA NUOVA STAGIONE DI PALLA IN TRIBUNA SU RADIO PARMA: “ALLA LUNGA QUESTA SQUADRA MOSTRERA’ IL SUO VALORE”

  • 14 Settembre 2015 in 20:16
    Permalink

    Direttore, esordio di Baraye mercoledì?

  • 15 Settembre 2015 in 12:54
    Permalink

    Direttore, secondo lei 4/5 cambi contro la fortis Juventus sarebbero auspicabili? Anche perché poi abbiamo lo scontro al vertice con l’altovicentino

    • 15 Settembre 2015 in 12:58
      Permalink

      Io ritengo, personalmente (non mi sono confrontato con mister Apolloni su questo tema, che immagini sviscererà poi in conferenza stampa), che a questo punto della stagione, dopo poche partite disputate, non sia necessaria una rivoluzione per far rifiatare qualcuno; viceversa potrebbe essere un’ulteriore occasione per cementare l’amalgama di una squadra che, a differenze delle competitor, è stata costruita completamente ex novo da pochi giorni.

      Cordialmente

      Gmajo

I commenti sono chiusi.