lunedì, Marzo 4, 2024
In EvidenzaNews

BAZZINI (COLSER): “LA NOSTRA SPONSORIZZAZIONE E FORNITURA DI SERVIZI AL PARMA CALCIO FAVORISCE LA CRESCITA OCCUPAZIONALE, CON LA CREAZIONE DI POSTI DI LAVORO”

image(Andrea Belletti) – La Colser si conferma come sponsor-fornitore del nuovo Parma Calcio 1913, pur facendo parte dei creditori del vecchio Parma FC. La cooperativa non ha indugiato a sponsorizzare il vecchio Parma targato Ghirardi e Leonardi ed ora non si tira indietro nell’aiutare DSC09927questa nuova realtà. Colser è infatti presente come sponsor sui pantaloncini di tutte le formazioni crociate. “Noi abbiamo il cuore gialloblu – afferma infatti la presidente Cristina Bazzini,- amiamo questa città. Siamo vicini al Parma Calcio dal 2009, nonostante quello che è successo siamo soddisfatti di quelli che sono stati gli anni trascorsi insieme. Il nostro obiettivo, allora, era coniugare la crescita occupazionale, creando nuovi posti di lavoro, e la visibilità che il calcio di Serie A ovviamente veicola. Alcuni mesi fa anch’io speravo che la società potesse salvarsi, ma non avrei mai pensato DSC09926che versasse in quelle condizioni. Purtroppo i numeri non mentono, e un imprenditore degno di questo nome, sa che ci sono degli equilibri di cui tenere conto. Purtroppo quella pregressa era un situazione in cui si presentavano troppe incognite e troppe situazioni da definire”. Va inoltre ricordato che il periodo di mezzo tra Taci e Manenti non ha certo aiutato. “Sicuramente se il vecchio presidente avesse avuto a cuore le sorti della società avrebbe dimostrato più attenzione verso l’affidabilità degli eventuali compratori. In questo nuovo progetto ci riconosciamo molto, perché anche Colser è DSC09928cresciuta dal basso per poi crescere a livello nazionale. Da Parma si sta alzando un nuovo messaggio, sta partendo un segnale forte che ci auguriamo possa portare un grande cambiamento a tutto il sistema calcio. Auguriamo al Parma di camminare nel rispetto dei valori dello sport per arrivare un giorno in alto, dove merita”. Presentati gli obiettivi si passa alla programmazione: “Grazie a Colser – spiega il vicepresidente Marco Ferrari – stiamo cercando di ripristinare sia lo stadio che il centro sportivo di Collecchio dopo mesi di abbandono”. “L’apporto di Colser è determinante – continua il direttore generale Luca Carra – stiamo ripristinando la Tribuna Petitot e la sala stampa, e per domenica sarà tutto pronto. Loro hanno mostrato grande disponibilità per cui a loro va il nostro ringraziamento”. Quindi è tempo di DSC09930grandi pulizie, a livello di strutture, in casa Parma, mentre un obiettivo della nuova società è anche quello di ripulire un ambiente infestato dalle scorie del passato. “Per lasciarsi dietro le scorie – riprende Marco Ferrari – dobbiamo continuare a lavorare seriamente, trasformando la rabbia degli ultimi mesi in orgoglio e spirito di appartenenza. Il nostro è un progetto ambizioso perché vogliamo portare un cambiamento, noi andiamo avanti con grande umiltà, solo il tempo dirà se con il nostro operato riusciremo a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”. Andrea Belletti

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA

image

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".