IL COLUMNIST / I CROCIATI MI E CI HANNO REGALATO LA PRIMA GRANDE GIOIA STAGIONALE ESPUGNANDO UN CAMPO CHE RISULTERA’ PROIBITIVO A TANTE ALTRE COMPAGINI

(Luca Russo) – Niente radio. Niente tv (almeno per me che non sono un abbonato Sky). Solo la diretta testuale del nostro buon Dondi. Ed una percezione, sbocciata dal nulla e onestamente senza che me lo aspettassi: specie negli ultimi tempi, del Parma di Ghirardi stavo riuscendo a fare a meno; non era un dramma per il sottoscritto non poter vederne uno o due incontri; del Parma di questo pomeriggio di fine estate, nato non dalle ma sulle ceneri di quello precedente, al contrario, non posso fare a meno. Sarà merito della nuova composizione societaria? Dei propositi biologici a lungo sbandierati dal presidente Scala? O del fatto che finalmente è tramontata un’epoca, quella Ghirardi, imbottita di troppe ombre e poche luci? Francamente, non lo so nemmeno io. Ma so che di questo Parma – che predica una gestione trasparente come quelle che piacciono a me; e che si è proposto di razzolare secondo schemi assai diversi da quelli che governano il calcio dei giorni nostri – intendo non perdermi niente. Voglio godermelo minuto per minuto. Certezza, questa, della quale ho preso coscienza solamente oggi, quando son rimasto a secco non tanto di notizie, ma di racconti radiofonici in diretta. Ecco, mi son mancati, e non poco, il sapore ed il brivido che calcisticamente parlando solo il live e lo stadio sanno offrire. Non è il massimo per un tifoso sapere la propria squadra del cuore in campo e non potere ammirarne, in prima persona o per il tramite della tv, le gesta. Ma temo che mi ci dovrò abituare. Ed anche in fretta. Non è la prima e non sarà l’ultima domenica che trascorrerò col Parma sì in testa ma lontano dagli occhi. Pazienza. Intanto i Crociati mi e ci hanno regalato la prima grande gioia stagionale, espugnando un campo che risulterà proibitivo per parecchie delle compagini del raggruppamento D di quarta serie. Ci è voluto un rigore ben calciato da Musetti (ed un paio di lapsus dell’arbitro, sostiene chi l’ha vista sul piccolo schermo) per superare lo spinoso Arzignano. Chi ben comincia è a meta dell’opera, si dice. Spero che i nostri gialloblù non tradiscano questo vecchio adagio popolare. E che sappiano coronare con la promozione una stagione che pare essere nata sotto una buona stella. Luca Russo

37 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / I CROCIATI MI E CI HANNO REGALATO LA PRIMA GRANDE GIOIA STAGIONALE ESPUGNANDO UN CAMPO CHE RISULTERA’ PROIBITIVO A TANTE ALTRE COMPAGINI

  • 6 Settembre 2015 in 19:12
    Permalink

    Il Parma ha giocato meglio. Il rigore a velocità normale c’era ma con la moviola si è trasformato i un tuffo. C’era un gol avversario (stupendo). Ci è andata molto bene. Non sarà una passeggiata squadra buona la nostra ma manca qualcosina…Sperando, ovviamente, di sbagliare.

  • 6 Settembre 2015 in 19:17
    Permalink

    Vincere come vince la juve non mi piace sara il campo saranno gli avversari ma il parma con i giocatori che ha deve giocare la palla no ai lanci lunghi bisogna calzrsi nel campionato dilettanti e il parma non si e’ ancora adattato speriamo si abitui alla svelta

    SEMPRE FORZA PARMA

  • 6 Settembre 2015 in 19:23
    Permalink

    off topic: signor Majo, può spiegarci meglio cos’è sucesso tra Radio Bruno e Sky sulla questione delle dirette radio? in pratica, chi ha effettivamente acquistato questi diritti, Radio Bruno o Sky? Mi spiacerebbe perdermi le dirette di Boni!!! 🙂

    • 7 Settembre 2015 in 11:03
      Permalink

      Salve stefano, domando scusa per il ritardo nella risposta, ma ho preferito, visto che la tematica mi appassiona prendermi un attimo di tempo in più e non liquidare il tema a caldo in due parole.
      La problematica emersa nell’immediata vigilia della partita – e quindi di fatto irrisolvibile prima – derivava dal fatto che la lega nazionale dilettanti, a fronte dell’investimento di sky pari a circa 120.000 euro (cifra piuttosto alta e inusuale per la categoria), ha concesso alla satellitare ogni possibile diritto inclusi quelli radiofonici, che peraltro in precedenza erano stati prenotati da radio Bruno che, secondo la loro ricostruzione, aveva ottemperato alle richieste del bando, incluso il previsto versamento della cifra richiesta che verrà restituita. Sky, a quanto mi consta, non ha alcun interesse sui diritti radiofonici né ha voglia di crearsi attorno antipatie dopo aver deciso di seguire per la prima volta la serie d attratta dal nuovo inizio biologico del parma. Pertanto credo che con buon senso la problematica si risolverà. Parma calcio 1913 nella tematica è ovviamente estraneo visto che la transazione era tra lnd e sky, tuttavia ha cercato di favorire un dialogo diplomatico al fine di trovare una soluzione di buon senso.
      Debbo anche sottolineare che per esempio ieri la produzione sky non ha affatto ostacolato i colleghi di rai e tv parma che hanno potuto filmare e proporre immagini senza alcun tipo di veto. A maggior ragione sono ottimista per la radio che non è certo il loro core business.
      Si è parlato molto di radio bruno perché avevano reclamizzato la propria diretta in anticipo, ma la problematica riguardava anche radio parma a propria volta interessata a trasmettere le radiocronache del parma.
      Cordialmente
      Gmajo

  • 6 Settembre 2015 in 19:34
    Permalink

    Parlando di cose più interessanti ma quella figona mora del tribunale tale Maria Rega non è più nei pressi del Parma Calcio?
    Grazie mille

  • 6 Settembre 2015 in 19:47
    Permalink

    Peccato Direttore è la sola cosa che rimpiango della gestione fallimentare. Posso fare un Rega fans club?

  • 6 Settembre 2015 in 20:12
    Permalink

    Quando e dove si possono vedere gli ai-light della partita del parma?

    • 7 Settembre 2015 in 00:54
      Permalink

      So che Tv parma ha filmato la partita e immagino proposta una sintesi, come preannunciato, dopo le 20. Ma io ero in viaggio di ritorno e non ho seguito il programma

    • 7 Settembre 2015 in 01:59
      Permalink

      Bene…. Bene….. Bene…..

  • 6 Settembre 2015 in 20:50
    Permalink

    A volte non la capisco, è un pezzo più da presentazione che da post partita, vittoria striminzita e fortunata, in passato era decisamente più schizzinoso.
    Contava vincere e vedremo con la squadra al completo, oggi partita equilibrata su un brutto campo contro una squadra che non punta a salire

  • 6 Settembre 2015 in 21:35
    Permalink

    Io non ho seguita la diretta su radio bruno come se la sono cavata i due compari telecronisti

    • 7 Settembre 2015 in 00:53
      Permalink

      Non potendo, per via dei diritti che la LND ha ceduto a Sky, fare la diretta dal campo sportivo, hanno rimediato da studio con una trasmissione in stile Gialappa’s. Ma non l’ho ascoltata essendo ad Arzignano…

  • 6 Settembre 2015 in 21:36
    Permalink

    Direttore rodriguez e sowe sono in attesa del trasfer o c’è il rischio che la società li scarti?

    • 6 Settembre 2015 in 23:25
      Permalink

      Rodriguez o porta il passaporto da comunitario o sarà un problema; di Sowe, pure, mi risultano difficoltà di tesseramento.

  • 6 Settembre 2015 in 21:49
    Permalink

    Che regali,arbitro no comment..mi vergogno..

    • 6 Settembre 2015 in 23:31
      Permalink

      Cominciamo a lamentarci.. vergognarsi… la miseria che paroloni..come se non avessimo mai visto una partita di calcio….che barba.. !!!!!

  • 6 Settembre 2015 in 23:38
    Permalink

    Questo campo (così come lo saranno altri) ha rischiato di diventare proibitivo per dimensioni e condizioni del manto che quasi annullano il divario tecnico e tattico che il Parma ha ed è destinato ad incrementare rispetto agli avversari…per cui in trasferta è bene vincere in qualsiasi modo, come oggi, puntando più sull’agonismo e lasciando stare propositi di bel gioco se necessario. In casa credo e spero avremo meno problemi. Un saluto

    P.S. Direttore, ha riportato danni dalla pallonata di fine partita?

    • 7 Settembre 2015 in 00:51
      Permalink

      No, grazie. Mi era andata peggio prima di Parma-Entella, allorché al termine della fase di riscaldamento venni centrato da una cannonata agli zebedei… Non è che hai visto il killer chi fosse?

      Ciao grazie

      gmajo

      • 7 Settembre 2015 in 07:56
        Permalink

        Povero Gabry hai proprio la sfiga addosso…

      • 7 Settembre 2015 in 10:16
        Permalink

        Tra i due eventi c’è un nesso. Mi sembra evidente. Sei sotto tiro.

      • 7 Settembre 2015 in 12:07
        Permalink

        E’ stato sicuramente un calciatore crociato che voleva lanciare il pallone ai tifosi in tribuna ma non so chi esattamente, forse Lucarelli…

  • 6 Settembre 2015 in 23:40
    Permalink

    Speriamo che il regalo che c’è stato fatto oggi possa aiutare la dirigenza a capire dove intervenire…perché la squadra checche ne dica Galassia non è affatto completa…e Apolloni lo ha detto…

    • 7 Settembre 2015 in 02:07
      Permalink

      Non è affatto completa addirittura… Ci serve solo il bomber e ieri Longobardi era in panca. Con lui al posto di cilecca Musetti gliene avremmo date 3

      • 7 Settembre 2015 in 07:37
        Permalink

        Longobardi non ha le caratteristiche per giocare con quest o modulo… Certonsi adatta sicuramente meglio di musetti ma non è un attaccante che fa reparto da solo!
        I casi sono 2 o si compra il bomber di fisico che faccia reparto da solo e si gioca con questo modulo oppure ci vuole un altro centrocampista di quantità e gioca con il 433 e allora gli attaccanti che hai vanno bene…

      • 7 Settembre 2015 in 07:47
        Permalink

        A volte è proprio vero che le sparate di Boni fanno dei danni incalcolabili, sempre nel lecito, checchè se ne dica. Adesso tutti addosso a Musetti che, è vero, ieri ha fallito almeno un paio di opportunità sotto porta però è altrettanto vero che in occasione del rigore- e li la palla scottava assai- è stato bravo così come per tutta la partita a fare a sportellate, difendere palla e cercare di far salire i compagni. Dopo una sola gara io sarei meno ingeneroso col ragazzo, evitando di appiccicare etichette. Vogliamo un calcio biologico? Sarebbe bene a mio avviso abbandonare i luoghi comuni. Abbiamo visto come è finita con Pellè e i suoi stop con le tette…

        • 7 Settembre 2015 in 10:19
          Permalink

          E con Candreva? 😉

        • 7 Settembre 2015 in 11:28
          Permalink

          Guarda dondi, che boni non fa altro che fare il pappagallo…. È tutta estate che gli esperti della categoria sostengono che musetti non può fare la boa!
          Musetti sarebbe un ottimo attaccante per la categoria messo in un 442 di fianco a Melandri…ma se giochi con questo sistema di gioco non ha le caratteristiche per farlo…ieri non ha fatto a sportellate, ieri rimbalzava contro i centrali del Arzignano.

          Se la società fino a 5 giorni fa ha trattato Sforzini,una volta sfumato,non puoi dire la squadra è a posto così (mentre Apolloni dice che la squadra è QUASI completa) se no sembra la storia della volle che non potendo arrivare all’uva, dice che l’uva è acerba!

        • 7 Settembre 2015 in 11:51
          Permalink

          Aggiungo che il tanto sventolato, da boni, Manuel Pera, sarebbe inadatto a questo modulo,tanto quanto musetti…altro giocatore da 442.

          • 7 Settembre 2015 in 12:02
            Permalink

            va benissimo mister, direttore generale, capo ufficio stampa, etc etc

            Non è che magari vuoi a venire a fare la prima punta?

          • 7 Settembre 2015 in 12:42
            Permalink

            Mi spiace…non ho quelle caratteristiche… Ma fidati,basta tirare fuori dei soldi e vedrai che se ne trovano parecchie…e vedrai che vengono con gli stimoli giusti!

          • 7 Settembre 2015 in 12:49
            Permalink

            Bene, ti prendiamo come finanziatore. Hai un posto in newco1…

          • 7 Settembre 2015 in 12:57
            Permalink

            Non penso che abbiate bisogno dei miei soldi visto gli 800.000€ di sponsorizzazioni sulle divise

        • 7 Settembre 2015 in 15:19
          Permalink

          Alessandro, spero che per la prima volta in carriera Musetti si trasformerà in un centravanti da 20 gol… altrimenti saran dolori.

          Pellè è un mistero del calcio ma hai fatto una bella citazione.

  • 7 Settembre 2015 in 08:36
    Permalink

    ci dovremo abituare…campo da coltivazione patate lanci lunghi etc la serie d e questa qui…sara meglio quando giocheremo in casa……tre punti cmq meritati

  • 7 Settembre 2015 in 10:45
    Permalink

    Meritati direi di no’ comunque sempre forza parma

I commenti sono chiusi.