UN LUOGO INCERTO di Luca Tegoni / LE TESI INDIMOSTRABILI DI ANGELLA E IL SENTIMENTALISMO DI PIOVANI. MA FRANCESCA E’ ALLA CASSA DELL’OSTERIA PRIMA DELL’USCITA?

IMG_1173(Luca Tegoni) – I campionati si uccidono quando la differenza in classifica è talmente ampia, in termini di punti, che nessun’altra squadra può più raggiungere la prima. I campionati non si uccidono con il gioco, magari anche bello. Con il gioco si può esibire superiorità partita dopo partita. La tesi di Angella è chiaramente servita per sollecitare un dibattito composto da tesi indimostrabili, se non a posteriori e quindi potenzialmente lunghissimo. Poi appunto sorgono le tesi indimostrabili, ovvero, che tra un paio di mesi, anche meno, giocheremo su campi pesanti e potremmo trovarci in difficoltà a causa della natura del nostro gioco. Poi ci potremmo trovare a far fronte a infortuni, poi forse ci potrebbero fare il malocchio (forse).

IMG_1188Angella provoca con le sue esagerazioni e si esercita in uno delle attività preferite del giornalismo sportivo. Indovinare che cosa succederà, prevedere l’esito di un confronto o di una prestazione. Sviluppa così un’attenzione particolare nello spettatore perché così anch’egli si cimenta nella stessa attività, anche lo spettatore si immedesima nel ruolo del giornalista, in colui che porta le notizie perché conosce le cose.

DSC09972L’altro canale di Parma propone invece la rimpatriata e Piovani come ospite di casa si qualifica come oste un po’ “sbordaccione” rovescia il vino, riempie troppo il bicchiere, indossa con disinvoltura sia cintura sia bretelle e sfoggia un farfallino inerte che sembra di cartone (è di legno, nota di Majo). Nella tecnica di conduzione individua l’amico/nemico in Max Ravanetti che lo asseconda nelle gag. La puntata risulta imagesentimentale a volte divertente con un’atmosfera meno seriosa e più rilassata della trasmissione rivale che punta più sugli argomenti e meno sui personaggi. La gentile Francesca è pronta quando Piovani, da oste ruspante, la invita ad aprire la voliera e non perde il buon umore? Perché la sua postazione è in secondo piano, come se fosse alla cassa prima dell’uscita? Luca Tegoni

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

CALCIO & CALCIO / PERSISTE IL MAL DI PANCIA DI BONI, CHE ANCHE IERI SERA HA MARCATO VISITA. MALVISI: “I CAMPI PESANTI POTREBBERO FRENARE IL PARMA”. LIPEROTI: “GUAZZO NON SERVE””

CALCIO & CALCIO / Il video della 3^ puntata del talk show di Teleducato – web registrazione a cura di Alex Bocelli

GIGI APOLLONI GUEST STAR A BAR SPORT: “LA CITTA’ E’ PROTAGONISTA ASSIEME A NOI. I GIOCATORI PORTANO DENTRO DI SE’ OGNI TIFOSO” – Fotogallery amatoriale dal backstage

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

41 pensieri riguardo “UN LUOGO INCERTO di Luca Tegoni / LE TESI INDIMOSTRABILI DI ANGELLA E IL SENTIMENTALISMO DI PIOVANI. MA FRANCESCA E’ ALLA CASSA DELL’OSTERIA PRIMA DELL’USCITA?

  • 22 Settembre 2015 in 18:31
    Permalink

    Ma veramente da Piovani si mangia e beve?

  • 22 Settembre 2015 in 19:28
    Permalink

    Questa trasmissione la facevano uguale 10 anni fa’ in una tv privata di bologna copiatura forzata

    • 23 Settembre 2015 in 09:36
      Permalink

      Quella era molto più divertente anche per lo spessore dei commensali, i quali anche se parlavano del Bologna (del quale a me non fregava nulla) riuscivano a catturarmi e divertirmi.
      Su Telesanterno (se non ricordo male) gli amici a tavola in trasmissione mangiavano sul serio e di gusto (erano cene vere e variegate), non facevano (come a TV Parma) una trasmissione tipo processo del lunedi con l’aggiunta del solito menu: bottiglie, fette di prosciutto e scaglie di parmigiano.

      • 23 Settembre 2015 in 12:17
        Permalink

        Non mi pare proprio una trasmissione tipo “processo del lunedì”… Anzi, per quel che ne posso capire io della materia, mi pare un programma, per come è confezionato, più idoneo per una collocazione infrasettimanale e magari di seconda serata.

        • 23 Settembre 2015 in 15:35
          Permalink

          Direttore ha ragione. In effetti al processo del lunedì se le dicono di santa ragione, discutendo senza risparmio di colpi. Ci vedrei bene la partecipazione di Enrico Boni. Invece a TV Parma è tutto più languido, morbido, pacifico e tranquillo fino all’appisolamento. Se la mettono in seconda serata, perdono il senso della cena-degustazione e scatenerebbero la reazione di Piovani (per la perdita della libidine del poter mangiare anche sul posto di lavoro) con un violento sciopero da mal di pancia alla Enrico Boni. Infine in seconda serata, con lo spettatore ancora più provato dalla stanchezza giornaliera, diventerebbe una trasmissione da vendere in farmacia come surrogato ai sonniferi.

  • 22 Settembre 2015 in 20:08
    Permalink

    Ma è vero che domani si allena jankovic?

      • 22 Settembre 2015 in 21:07
        Permalink

        Ci sono anche Mariga e Santacroce in prova?

  • 22 Settembre 2015 in 21:27
    Permalink

    Decisamente è Bbona! Beato Silva, etor che Piová e cletor risolò ed Max. Ma in do l’ani catè chilù? Al me fa imbastig, Boni al confront le un lord.

      • 22 Settembre 2015 in 22:47
        Permalink

        Eh Diretor, mo Sngor a jo sbagliè, le Giuseppe Milano, mighe Silva! Rimbambimento senile attenuato dal fatto che sono un po’ tutti uguali questi giornalisti TV Parma, von pù megor, cletor pù gros, von pù vec ma la solfa le sempor colá. Comunque cla ragasa lì la ga do gran beli rodi, second mì Milano al na mei portè a bras vuna acsì

  • 22 Settembre 2015 in 21:40
    Permalink

    Fatta per Guazzo?

    • 22 Settembre 2015 in 21:57
      Permalink

      No.
      Siamo molto vicini, ma ancora non è ufficiale. Nelle prossime ore la dirigenza lo vedrà e scioglierà le riserve dopo un incontro conoscitivo. Penso che la valutazione finale dipenderà sul suo impatto nello spogliatoio oltre che da un’analisi dell’aspetto umano. Il gruppo è al primo posto, e l’alchimia già trovata non deve assolutamente esser guastata.
      Cordialmente
      Gmajo

      • 22 Settembre 2015 in 23:09
        Permalink

        Capisco .. è davvero un approccio più che serio che apprezzo molto. Grazie e buon lavoro.

  • 22 Settembre 2015 in 22:51
    Permalink

    Ma cosa serve buttare dei soldi adesso???
    Okay che abbiamo introiti da sponsor più alti che le squadre di serie B, xo’ fra un mese avremo dieci punti di vantaggio sulla seconda…poi per prendere giocatori che l’anno prox non sappaimo cosa farcene!!!!

    Guazzo sarà un Vantaggiato bis…preso per un campionato già vinto e che nella categoria superiore non serve a nulla.

    Speriamo che Lucarelli e Cacioli stiano sempre bene seno’ ghe da ridor, etor che tor dil ponti….

    Così facendo andiamo contro la biologia….Nevio intervieni

    • 23 Settembre 2015 in 09:26
      Permalink

      Concordo quasi su tutto, tranne che in due punti.
      – tra un mese non avremo 10 punti di vantaggio 🙂 comunque ho capito il concetto;
      – Guazzo gli ultimi sette campionati li ha giocati tra C1 e C2 ed ha segnato 74 gol in 182 partite, il problema vero è che ha già 33 anni.

    • 23 Settembre 2015 in 10:51
      Permalink

      Se prendevano un difensore scommetto che qualcuno avrebbe detto: se si fa male longobardi non abbiamo una prima punta di ricambio…
      è sempre la solita storia… non va mai bene…qualcuno ne sa sempre di più…My opinion 😏

      • 23 Settembre 2015 in 11:08
        Permalink

        Considerando che Musetti…insomma anche su di lui perplessità a non finire…

  • 23 Settembre 2015 in 05:12
    Permalink

    GUARDO LA TRASMISSIONE PER LA VALLETTA TUTTO IL RESTO è NOIA E POI DICONO DEI POLITICI MA ANCHE EL GIORNALISMO VEDI SEMPTRE LE SOLITE FACCE

  • 23 Settembre 2015 in 05:14
    Permalink

    NON è UN PAESE PER GIOVANI LA RENDITA DI POSIZIONE TENERE LA POSIZIONE

  • 23 Settembre 2015 in 08:28
    Permalink

    Valletta? No dai, fa abbastanza bene il suo lavoro, non è solo decorativa. Anzi, porta un tocco di gentilezza e Dio Sa se ce n’è bisogno in Bar Sport dal quale mi attendo, prima o poi, un bel rutto in diretta.

    • 23 Settembre 2015 in 10:43
      Permalink

      Ma allora non guardate calcio e calcio!!! Traditori 😁
      Io che guardo calcio e calcio non potrei mai commentare TV Parma perchè se vedo una non vedo l’altra
      Se parliamo di occhiatine ogni tanto non mi basterebbe per capire come è effettivamente. Boh!

      • 23 Settembre 2015 in 12:41
        Permalink

        No ferma, purtroppo nella mia zona non riesco più a ricevere Il segnale di Calcio & Calcio, trasmissione che ho sempre preferito al sonnolento frigorifero di Bar Sport. Di C&C seguo tutte le registrazioni di stadiotardini mentre corro sul tapis roulant (e ringrazio di questa possibilità Gabriele Majo).

      • 23 Settembre 2015 in 13:14
        Permalink

        Approfittando degli spazi pubblicitari si riesce a palleggiare abbastanza bene.

  • 23 Settembre 2015 in 08:28
    Permalink

    Direttore, due domande veloci:
    A quando il sito ufficiale del club
    Quando verranno distribuite le tshirt per chi ha sottoscritto l’abbonamento tessera blu

  • 23 Settembre 2015 in 12:00
    Permalink

    Mi chiedo sempre perchè non debba mai andare bene nulla e ci si ritrovi a sindacare tutto di tutti …
    ..
    jankovic, essendo un 95, sarebbe un under….
    con la primavera e nelle amichevoli aveva ben figurato, era stato in panchina le ultime 6/7 gare del campionato precedente, convocato da donadoni…era insomma nel giro della prima squadra…
    l’anno scorso a catania, serie B, 7/8 partite le ha fatte….
    credo che sarebbe, non utile ma, utilissimo in rosa…. il sostituo ideale dei 2/3 centrocampisti oggi presenti……e come under..tra l’altro..
    ..come leggevo sopra…turn over, squalifiche, infortuni….tutti saranno utili…
    ..
    guazzo non so chi sia..non lo conosco…ma se la società ritiene che sia affidabile, integro fisicamente ed utile alla causa ..ben venga…
    …il fatto dei 33 anni non significa nulla ( vedi Lucarelli 38, Cacioli 33, Longobardi 33. Musetti 32….) ….
    ..
    visto che i programmi, i piani societari e sportivi..sono quelli della promozione secca e subito…
    il prossimo anno, nel caso di lega Pro, la regola degli under obbligatoria sparirebbe, quindi….

    chi è bon al szuga …e chi no…..al torna a ca’..
    ..
    o no ???

    cordialmente …mauro morosky

  • 23 Settembre 2015 in 12:01
    Permalink

    direttore x i biglietti si sa nulla?

  • 23 Settembre 2015 in 12:13
    Permalink

    uscito comunicato ora grazie

    • 23 Settembre 2015 in 12:15
      Permalink

      Appunto…

      Al momento opportuno arrivano le risposte “ufficiali”…

      Parma – Il Parma Calcio 1913, in vista della trasferta di campionato in programma domenica 27 settembre allo stadio Pietro Zucchini di Budrio contro il Mezzolara Calcio (inizio della partita alle ore 15), ha richiesto per la propria tifoseria la massima disponibilità di biglietti.

      La società calcistica bolognese, a fronte della capienza dell’impianto, ha inviato una dotazione di 491 titoli di ingresso: 300 di Settore Ospiti (tribunetta scoperta e area circostante) al prezzo di 10 Euro e 191 di Tribuna coperta al prezzo di 15 Euro.

      Il Parma Calcio 1913 organizza, grazie alla volontaria disponibilità del Centro Coordinamento Parma Club, allo stadio Ennio Tardini presso la palazzina ‘Maria Luigia’ (ex Parma Store) in piazzale Risorgimento a fianco dell’ingresso monumentale, la prevendita dei tagliandi per i tifosi crociati acquisiti dal Mezzolara Calcio.

      La distribuzione dei biglietti, fino a esaurimento, avverrà nei pomeriggi di giovedì 24, venerdì 25 e sabato 26 settembre dalle ore 15 alle ore 19.

  • 23 Settembre 2015 in 13:04
    Permalink

    Ciao Gabriele, volevo chiedere una cosa, so che la richiesta dei biglietti a ieri sera al centro di cordinamento erano più di mille! Visto così, non era meglio che il Mezzolara chiedesse di giocare al Tardini anche per questione di ordine pubblico! Saluti

    • 23 Settembre 2015 in 14:18
      Permalink

      Vedi, il fatto è che per ogni squadra e per ogni paesino è un evento ospitare il Parma, e, anche per motivi di orgoglio, preferiscono non rinunziare all’opportunità.

      Poi ci sono, o ci dovrebbero essere, delle autorità preposte a capire le problematiche connesse. Specie quelle di ordine pubblico. Magari evitando di mettere in difficoltà un tranquillo maresciallo dei carabinieri della stazioncina locale (non mi riferisco a Mezzolara, Budrio, ma è un ragionamento generale, of course).

      A parte che la soluzione potrebbe essere, più che il Tardini (qualsiasi società preferirebbe evitare volontariamente l’autogol), giocare su un eventuale campo neutro disponibile.

      Cordialmente

      Gmajo

      (E’ un po’ che non facciamo cin cin…)

      • 23 Settembre 2015 in 16:52
        Permalink

        Ti fai desiderare come una bella donna! Tu lo sai che per fare cin cin sono sempre disponibile!!! Ciao

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI