CALCIO & CALCIO PIU’ / BONI FA L’ESORCISMO A MIGLIETTA: “ANIMA DI LODI ESCI DAL CORPO DI CROCEFISSO!”. ANGELLA STORCE IL NASO SU SOWE

image(Evaristo Cipriani) – ESORCISMO A CROCEFISSO – “Anima di Francesco Lodi esci dal corpo di Miglietta!”: Enrico Boni in versione esorcista ieri sera a Teleducato nella quinta puntata di Calcio & Calcio Più, (clicca qui per vedere la web registrazione a cura di Alex Bocelli) di fronte al centrocampista del Parma Crocefisso Miglietta, ospite in studio. Il Saltimbanco si è presentato di fronte alle telecamere con un crocefisso, lo ha impugnato e lo ha rivolto all’incredulo imagee divertito giocatore, sostenendo che lo spirito di Lodi si fosse impadronito del suo corpo impedendogli di esprimersi al meglio. “Miglietta e Lodi hanno caratteristiche diverse, ma entrambi sono arrivati qui con le stesse aspettative, ossia con quelle di faro del centrocampo, per Lodi sappiamo come sono andate le cose, non vorremmo che anche Miglietta seguisse il suo percorso e allora ecco che bisogna fare l’esorcismo”... Scherzi a parte il popolare opinionista di Sant’Ilario è apparso ieri sera imagedocumentatissimo sull’ospite crociato presente in trasmissione, rivelando l’origine del nome di battesimo (dal nonno paterno, con la madre che pianse un mese perché non lo gradiva), la vita coniugale (sposato con Katia, residente a Cesenatico) e altre curiosità. Nell’arena di via Barilli ieri sera, con il conduttore Michele Angella, oltre al mattatore d’Oltrenza (o forse solo matto…) c’erano anche Nicolò Fabris di parmafanzine.it e Alessandro Dondi di stadiotardini.it.

imageMIGLIETTA, IL MODULO E LA PANCA – “Credo di stare abbastanza bene, sono un calciatore ambizioso e vorrei giocare titolare, però aspetto il mio momento”, ha confidato Miglietta replicando a chi lo ritiene in ritardo di condizione e di fatto allo stesso Apolloni che finora lo ha impiegato dal primo minuto solo in Coppa Italia mercoledì contro la Ribelle. “Ho scelto Parma perché mi piace vincere, voglio vincere il campionato, potevo scegliere altre destinazioni in categoria superiore, imagema si sarebbe trattato di soluzioni anonimie e a me vivacchiare non piace”,  ha poi aggiunto, mostrando personalità, il centrocampista pugliese. Per quanto riguarda il modulo Miglietta ha “aperto” ad un centrocampo a tre con lui, Corapi e Giorgino: “Queste sono scelte che non mi competono, però posso dire che in carriera ho giocato con diversi assetti a centrocampo: a due, a tre, da centrale oppure come mezzala”.

imageBONI ESALTA SOWE, ANGELLA SCETTICO – Nel corso del dibattito fari puntati anche su Mousa Balla Sowe, il 18enne attaccante del Gambia che ha esordito mercoledì in Coppa Italia, strappando applausi al Tardini e anche paragoni arditi. Boni, come da suo solito, ne ha rivendicato la scoperta: “Lo avevo visto a Colorno e avevo detto allo stato maggiore del Parma che questo era il miglior giovane in rosa, questo è il nuovo Asprilla, segnatevelo!”. Più imagescettico Angella: “Ha movenze ghepardesche che mi incuriosiscono, però lo voglio vedere all’opera in situazioni più probanti, secondo me dall’inizio di partite ne farà poche” (per la cronaca il giornalista di Teleducato aveva battezzato qualche anno fa, al suo arrivo a Parma, il colombiano Dorlan Pabòn “un giocatore da estate, altro che il nuovo Asprilla”). Su Sowe ha invitato alla cautela lo stesso Miglietta: “Andiamoci piano con i paragoni, è un ragazzo che ha qualità, ma non mettiamogli pressioni”.

imageCORREGGESE? 3-0! – Il Saltimbanco Enrico Boni ha pronosticato un 3-0 secco domenica al Tardini contro la Correggese: “Loro, rispetto agli anni passati, non sono più competitivi per il vertice: sono allo sbando sia societariamente che tecnicamente”. Scongiuri da parte di Miglietta che imageha invitato alla calma: “Dobbiamo rimanere umili e non sottovalutare gli avversari: loro vengono da un cambio in panchina e avrei preferito non ci fosse perché di solito porta a nuove motivazioni. Sulle altre avversarie del torneo – ha poi aggiunto Migliettadico che l’Altovicentino è organizzato tatticamente, il San Marino è pericoloso, il Forlì è una ottima squadra, mentre il Lentigione non lo conosco”.

CLICCA QUI PER VEDERE LA 4^ PUNTATA DI CALCIO & CALCIO PIU’ – web registrazione a cura di Alex Bocelli

image


Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

41 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO PIU’ / BONI FA L’ESORCISMO A MIGLIETTA: “ANIMA DI LODI ESCI DAL CORPO DI CROCEFISSO!”. ANGELLA STORCE IL NASO SU SOWE

  • 2 Ottobre 2015 in 12:09
    Permalink

    Grandissimo BONI. A volte lo critico ma diamine, questo è UN ISTRIONE. immaginatevi CALCIO & CALCIO senza Boni. Sarebbe come vedere il mare senza acqua, il calcio senza palla, stadiotardini.it senza Velenoso.

    • 2 Ottobre 2015 in 15:14
      Permalink

      e che dire della gazzetta di parma

  • 2 Ottobre 2015 in 12:19
    Permalink

    ieri Boni esagerato, ma serve davvero per l’audience?

    ieri sera sono emersi due punti..

    – il sito ufficiale del parma..
    e
    – la situazione dei giocatoti (quelli in prestito e quelli di proprietà)..

    Direttore, può risponderci al riguardo?
    grazie e buon lavoro..

    • 2 Ottobre 2015 in 13:36
      Permalink

      Non mi pare che ieri siano emersi (solo) i due punti da lei indicati nei 90′ di trasmissione. Comunque l’esigenza del sito ufficiale, ad arte amplificata da stakeholders (basta la parola), è ben presente a Parma Calcio 1913 che è in procinto di partorire la creatura, ma lo farà solo quando sarà ben in ordine. Intanto, con o senza sito ufficiale, penso che nel proprio “core business” il Parma non abbia fatto mancare niente ai propri tifosi.
      Circa la situazione dei calciatori in prestito o in proprietà non sono a conoscenza di questi dettagli che credo siano influenti sulle prestazioni e sui risultati, anche se capisco che la curiosità della gente possa esser solleticata.
      Saluti
      Gmajo

  • 2 Ottobre 2015 in 13:53
    Permalink

    grazie per le risposte, comunque..

    – mai scritto siano emersi (solo) 2 punti.. ma su due punti ero curioso di sapere..

    – la società non ha fatto mancare nulla ai propri tifosi, ok, nulla da obiettare, però molti tifosi attendono il sito e lo store online con il merchandising ufficiale..

    – per la situazione calciatori, ok non sono dettagli influenti sulle prestazioni o sui risultati, ma ai tifosi queste info sono sempre state interessanti, così come in passato le comproprietà i prestiti dei nostri giovani altrove per far le ossa ecc.. non è semplice curiosità ma è l’estensione della fede che non si limita solo ai risultati della domenica ma vivi la tua squadra del cuore a 360 gradi e tutti i giorni.

    grazie comunque Direttore.

    • 2 Ottobre 2015 in 15:56
      Permalink

      Ecco, per quanto concerne il merchandising on line temo che l’attesa sarà ancora lunga, visto che lo store non è stato inserito. A parte che esiste weareparma dove, sia pure con offerte limitate, prodotti marchiati Parma Calcio 1913 e non solo sarebbero prenotabili con tanto di ricavato a favore dell’erigendo Museo Crociato.

      Per quanto riguarda gli altri dettagli se riuscirò a documentarmi a dovere cercherò di esaudire le sue curiosità.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 2 Ottobre 2015 in 16:56
        Permalink

        Non sminuiamo la necessità del sito web, qui ci vuole da subito un sito in taliano ed in inglese, esistono migliaia di persone che cercano informazioni e non esiste un canale ufficiale, saranno stupidate e magari il web è da sfigati mica come quando usavamo i fax ed i piccioni viaggiatori per inviare le novelle, però io vedo che sui social ci sono persone anche straniere che sono interessate ed un sito darebbe la possibilità di un punto di riferimento accessibile ovunque.

        • 2 Ottobre 2015 in 19:29
          Permalink

          Nessuno sminuisce l’importanza del web site: infatti capovolgo il problema rispetto al comune sentire (peraltro fomentato dagli stakeholders, basta la parola), significando che il leggero ritardo con la messa on line è dovuta alla cura che si sta dando al medesimo, fermo restando che si era deciso di dare la precedenza, come già dicevo anche ieri, ad altri due siti dalla scadenza più immediata “Noi siamo Parma” per la campagna abbonamenti e “we are parma” per il crowdfunding. Tutte cose bellamente dimenticate da chi crea ad arte polemiche, tirando a mano sedicenti anomalie, quando magari di anomalo c’è la propria posizione…

          Quindi non esiste alcun problema sito. Il sito è in fase di lavorazione e quando saremo pronti andremo on line.

          Saluti

          Gmajo

      • 2 Ottobre 2015 in 16:57
        Permalink

        Buongiorno Direttore, in merito alla situazione contrattuale dei giocatori della rosa, non credo sia solo curiosità, chi segue la squadra si chiede se ci sia la possibilità di puntare sulla crescita di alcuni giocatori giovani per il futuro.
        Faccio l’esempio di Ricci, ma ce ne sono anche altri, non si sa se il Livorno l’ha mandato qui per giocare e farlo crescere o se sia un giocatore sul quale il Parma potrà contare in futuro.

      • 2 Ottobre 2015 in 17:56
        Permalink

        già fatto la mia parte per il progetto “weareparma”, progetto che a mio avviso, necessita di una spinta maggiore per arrivare a tutti, sia in italia che all’estero.. penso che in tanti ancora non lo conoscono.. la presenza del link in home del nuovo sito sarà un aiuto in più.

        per gli altri gadget aspetteremo, no problem..
        grazie per le info.

        direttore, ultima cosa..
        per chi mercoledì non è riuscito a venire allo stadio x motivi lavoro.. dove si può trovare video con gli highlights della partita?
        sarebbe stato bello vederli almeno qui..
        🙂

        • 2 Ottobre 2015 in 19:32
          Permalink

          Per quanto ci concerne preferiamo rispettare le regole

  • 2 Ottobre 2015 in 14:41
    Permalink

    Vorrei sapere se il prossimo turno di Coppa Italia è partita secca oppure c’è andata e ritorno

  • 2 Ottobre 2015 in 15:24
    Permalink

    Finalmente i giocatori tornano a farsi vedere in tv, è difficile che dicano cose originali ma è sempre una cosa positiva
    Boni su asprilla meglio che si sciacqui la bocca e intanto che c’è che si faccia na doccia

    • 2 Ottobre 2015 in 16:58
      Permalink

      Ieri Boni bruciava la sua regia non va’ come si aspettava e soffre molto.

      • 2 Ottobre 2015 in 19:39
        Permalink

        Quando avevo letto il commento prima anziché regia avevo capito regìa…

        Cmq il buon Boni ha incassato con estremo savoir faire la sua rivelazione di qualche giorno fa a proposito della foto che lo ritrae con la sciarpa granata, a fianco di un un bomber dell’epoca che lui stimava. infatti ci ha tenuto a spiegarmi che lui non è mai stato un tifoso della Reggiana, ma aveva posato con quella sciarpa proprio perché era con quel giocatore. Tra l’altro gli piacerebbe avere copia di quello scatto, che ormai neppure lui si ricordava di aver fatto. e le fa i complimenti per la “bonibomba”, anche se gli piacerebbe sapere come mai quella effige è in suo possesso… Ci faceva avere dettagli…

        Cordialmente

        Gmajo

  • 2 Ottobre 2015 in 16:24
    Permalink

    La coppa italia sarà sempre partita secca…..
    solo la semifinale …andata e ritorno ….
    ..
    intanto arriviamoci ….poi ..si vedrà….ghè temp…

  • 2 Ottobre 2015 in 16:30
    Permalink

    Mi sono toccato da tutte le parti dopo il pronostico di Boni.

  • 2 Ottobre 2015 in 16:51
    Permalink

    Bravo Boni continua così. L’esorcismo fatto in studio è qualcosa di epocale che farà storia. Una trovata geniale. Lui a differenza di molti grammi 4,8 che infestano come gramigna il forum, non è piatto, non è grigio ma è UN ISTRIONE. Ha trovate questo Boni, geniali ed epocali, è ino spasso seguirlo Diciamolo chiaramente E’ UN GENIO.Lui è calcio e calcio.
    E’ bastato quell’esorcismo, per farmi passare ancora una volta dalla sua parte.
    Boni sei troppo forte, mi sei simpatico e per questo…VA A MORIR AMMAZZATO. ciao.

  • 2 Ottobre 2015 in 17:33
    Permalink

    Boni è il miglior show man nel mondo dell’informazione calcistica nazionale. Potete cercare su tutti i canili televisivi pubblici o privati ma un’altro così non lo trovate da nessuna parte. 🙂

  • 2 Ottobre 2015 in 19:16
    Permalink

    Majo, solo una nota di colore, ma i giocatori specialmente quelli nuovi (quindi praticamente tutti) che non hanno mai avuto a che fare con Boni li prepari psicologicamente al suo show o vengono gettati in pasto al saltimbanco senza nessun avviso?

    • 2 Ottobre 2015 in 19:30
      Permalink

      In parte che sì, in parte che no…

      Ma, saputo prendere, il Saltimbanco può anche essere una risorsa…

      • 2 Ottobre 2015 in 20:24
        Permalink

        Sì, sono d’accordo..in un certo senso gli ospiti a volte sembrano addirittura prevenuti nei suoi confronti. Miglietta invece è stato allo scherzo, mi è piaciuto molto

    • 2 Ottobre 2015 in 20:32
      Permalink

      PER ME I GIOCATORI CON BONI N STUDIO VENGONO ANCORA PIU’ VOLENTIERI. Vogliono conoscere anche loro di persona questo simpatico provocatore ISTRIONE e molti miei detrattori che dicono che sono il Boni del Forum, pensano di offendermi invece mi fanno un enorme piacere. Boni, ogni puntata devi stupire sempre più con trovate geniali che solo tu puoi inventare

  • 2 Ottobre 2015 in 20:26
    Permalink

    Boni è la star indiscussa di calcio e calcio con Angella a fargli furbescamente da spalla. Rapportando i campioni del calcio ai giornalisti scomodi televisivi, Boni io lo paragonerei a Messi. Boni è persona intelligente, mai banale e quello che dice di solito si avvera quindi è pure mago. Le sue trovate, vedi l’esorcismo, vedi le paste che mangiava dalla gioia, non so per che cosa,dicendo di essere diabetico e scenette varie che hanno fatto di Boni un personaggio per le televisioni locali, epocale. Quando vedo la trasmissione registrata dal sommo Major mi gusto la scenetta da istrione che immancabilmente ogni putata fa. Volevo dire ai vari miei detrattori quelli tanto per intenderci dei “grammi 4,8″ che dovrebbero prendere esempio da Boni invece loro sono sciatti, molli, prevedibili, anonimi, grigi e scontati. Boni complimenti davvero, ogni intervento è mirato e come una bomba a orologeria e con l’appoggio della sua spalla insostituibile Angella esplode. BONI NON SAREBBE BONI SE NON CI FOSSE ANGELA E ANGELLA NON SAREBBE ANGELLA SE NON CI FOSSE BONI E ORA Boni TI DICO” VA A MORIR AMMAZZATO.” Scommettiamo Paola e & Company che Boni per averlo mandato a morire ammazzato non si offende anzi ci ride su? Certo voi non valete nemmeno un unghia incarnata di Boni……..

  • 2 Ottobre 2015 in 22:02
    Permalink

    Scusa Gabriele una curiosità..quanto è alto Miglietta? 1,84 come ho letto su internet? So che a volte non corrispondono i dati (ho una scommessa in atto) qualcuno che lo ha visto di persona dice di no. Grazie

    • 3 Ottobre 2015 in 10:32
      Permalink

      Non l’ho misurato, ma a occhio mi pare di più

      • 3 Ottobre 2015 in 12:17
        Permalink

        Pensavo che aveste dati ufficiali, sospettavo che non li avessi misurati. Cmq grazie di tutto, in questi mesi ho sofferto (fallimento parma) ma mi sono anche divertita, ho passato qualche ora simpatica, ho “conosciuto” tante persone..ciao

    • 4 Ottobre 2015 in 10:34
      Permalink

      Salve Paola,
      Io sono decisamente avanti in larghezza rispetto a Miglietta, lui molto di meno in altezza….le confermo che 1,84 ci sta, non di più

  • 2 Ottobre 2015 in 22:16
    Permalink

    Boni & Angella come Paola & Chiara?

  • 2 Ottobre 2015 in 22:58
    Permalink

    Sono sinceramente e profondamente abbagliato dal commento del nostro miglior commentatore su stadiotardini.it
    Scrittura fluida e piena di contenuti. Paragoni azzeccattissimi… una chicca quella dell’unghia incarnita. Mi scusi per l’ardire nel correggerla. Si dice incarnita. Ma per il resto veramente un commento che tocca. Il suo tormentone “grammi 4,8” un gioiello !!! Mi permette di dedicarle un mio pensiero in rima ?
    E’ UN GIORNO INFRUTTUOSO
    SE QUOTIDIANAMENTE
    NON VEDO UN COMMENTO DI
    VELENOSO !!!
    Con infinita stima

    • 3 Ottobre 2015 in 12:31
      Permalink

      Toh Parmaletale, chi l’avrebbe mai detto, sei anche simpatico.

  • 3 Ottobre 2015 in 00:03
    Permalink

    Ma Maio i giocatori capiscono subito che questo è lo scemo del villaggio? Ma alla fine , dica la verità, ha pagato il testa quadra scalcagnato teleducato per tornare a fare i suoi teatrini penosi e non il contrario vero?

    • 3 Ottobre 2015 in 12:32
      Permalink

      Four of May ma se Boni è lo scemo del villaggio, tu cosa sei?

  • 3 Ottobre 2015 in 09:38
    Permalink

    Boni è un ” Grammi 4.800 “?
    VEDREMO LUNEDÌ.
    Per questo lo sfido.
    A calcio e calcio, DEVE FARE QUALCOSA DI EPOCALE, qualcosa d’imprevisto deve sorprendere tutti
    SARÀ QUESTA LA SUA TESI DI LAUREA SE VUOLE ESSERE VERAMENTE UNA STAR e cioè
    un “Grammi 4.800”
    Se così fosse ( ma non è scontato)
    CHAPEAU

  • 3 Ottobre 2015 in 12:50
    Permalink

    Boni, semplicemente unico , fantastico , inamovibile senza di Lui si cambia canale. Grande Enrico e grande Angella .

    • 3 Ottobre 2015 in 15:05
      Permalink

      Kobra, condivido, quoto e chi più ne ha più ne metta. Boni l’aspetto lunedì. So che ha in serbo qualcosa che farà impallidire l’esorcismo fatto a Miglietta. Angella è la sua spalla destra, a volte non sembrano d’accordo ma è tutta una scena e da buoni showman fanno alzare gli ascolti in modo stellare. E’ un copione già scritto prima d’iniziare la trasmissione. Angella è un grande, Boni è stellare.

  • 3 Ottobre 2015 in 17:34
    Permalink

    Noto con piacere che boni se avesse tendenze omosessuali avrebbe già trovato l anima gemella… Idolatrare in questo modo boni non pensavo potesse essere possibile, e invece tac,come per incanto ecco che boni diventa l idolo incontrastato di taluni.. No comment

    • 3 Ottobre 2015 in 21:44
      Permalink

      Simone T ma non avevi detto che non avresti mai più risposto alle mie provocaxioni! ? Dai nonostante tutto anche tu mi stai diventando simpatico.Ciao

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI