CALCIO & CALCIO PIU’ / SAPORETTI SI “LANCIA” DA CENTRALE. BONI-CAPOSTAZIONE ATTACCA IL TIFO ORGANIZZATO PER BRESCELLO. GIULI E GLI STRANI MOVIMENTI NELLE PROPRIETA’ DI GHIRARDI

image(Evaristo Cipriani) – FACCIA PULITA E SPONTANEITA’ – Ha dato l’impressione del gran bravo ragazzo Lorenzo Saporetti ieri sera protagonista della ottava puntata di Calcio & Calcio Più su Teleducato (clicca qui per vedere la web registrazione a cura di Alex Bocelli), con in studio il Saltimbanco Enrico Boni, Nicolò Fabris di parmafanzine.it e il  “nostro” Mauro Moroni “Morosky”, di recente entrato a far parte del gruppo degli autori di StadioTardini.it e ora anche al debutto televisivo. Saporetti, faccia pulita (ma non solo, visto che ha dichiarato di non avere tatuaggi, uno dei pochi calciatori in circolazione) e tanta spontaneità, si è mostrato a suo agio davanti alle telecamere e non ha dato la sensazione di imageessere troppo “paraculo” (consentiteci il termine) come, invece, spesso capita a tanti suoi colleghi. Ne sono una dimostrazione alcune sue dichiarazioni: “Gioco terzino sinistro, ma mi sento un centrale e vorrei che prima o poi mi fosse data una opportunità in questo ruolo” e ancora: “Con Apolloni ho un rapporto normale, mi da consigli e io ascolto. Il Modulo che preferisco? Il 4-3-3”.  Saporetti ha sottolineato come il suo cartellino sia di proprietà del Parma e come ambisca imagea proseguire il cammino in maglia crociata anche in futuro, ha inoltre elogiato il centro sportivo di Collecchio definendolo all’altezza di Milanello dove si è allenato quando era nelle giovanili rossonere. A proposito del 19enne difensore romagnolo e degli altri giovani gialloblu, Boni ha duramente attaccato il selezionatore della Rappresentativa serie D per avere convocato per lo stage di lunedì e martedì scorsi il solo Zommers: “Gentilini non si è accorto di Saporetti, di Ricci e di Adorni? Ma ci prendono in giro?”

imageNO TRENO, NO PARTY – Il Saltimbanco si è anche scagliato contro le componenti del tifo organizzato per non aver raccolto la sua proposta di dare vita alla trasferta di Brescello sul trenino della linea Parma-Suzzara. Idea peraltro presa in considerazione dal Parma, ma risultata impraticabile sia perché la linea non è abitualmente in funzione nei giorni festivi sia perché i treni che vi circolano sono composti da sole due carrozze. “I tifosi hanno perso una grande occasione, invece di allestire i soliti pullman, dovevano cavalcare la proposta del treno, se ci fosse stata una spinta popolare consistente le Ferrovie dell’Emilia Romagna che gestiscono la tratta si sarebbero mosse, invece nessuno si è dato da fare”. A rafforzare il concetto il look da capostazione, con tanto di cappello e fischietto.

imageORDINE PUBBLICO A CORREGGIO – Nicolò Fabris, a proposito di tifosi, ha dato come molto probabile lo slittamento della partita di Coppa Italia tra Correggese e Parma da mercoledì 28 ottobre al giorno successivo, giovedì 29 ottobre, sempre in orario pomeridiano. “La questura di Reggio Emilia sta valutando possibili rischi di ordine pubblico. Correggio è un feudo granata e si temono problemi tra i tifosi della Reggiana e quelli del Parma, inoltre c’è chi ha indicato come un possibile fattore di rischio anche la presenza di juventini in zona, dato imageche la sera si giocherà al Mapei di Reggio Sassuolo-Juventus”. Da non escludere che la partita venga fatta disputare a porte chiuse. Boni ha parlato di “allarmismo ingiustificato”, mentre Angella ha affermato: “Sarebbe una sconfitta per tutti”. Pare, inoltre, che il Parma, per motivi organizzativi, si sia già opposto al giovedì, così come la Correggese ha rifiutato l’inversione di campo proposta dai ducali.

imageENERGY E LE PROPRIETA’ DEL GHIRO – Nella parte conclusiva della puntata intervento telefonico di Roberto Giuli, l’amministratore delegato di Energy TI Group, per parlare del caso del giorno, ossia la notizia del sequestro conservativo per l’ammontare di 4.560.000 Euro su beni di proprietà di Tommaso Ghirardi, disposto dal Tribunale di Brescia a tutela della società energetica, ex socia del Parma FC. Giuli ha ribadito quanto emerso ieri, grazie allo scoop di Michele Angella di Teleducato: “Quando siamo entrati nel Parma lo imageavevamo fatto sulla base di un quadro finanziario che non era quello reale, siamo vittime e per questo abbiamo deciso di rivalerci e di tutelarci”. Il manager della Energy ha fatto capire che l’azione giuridica intrapresa presso il Tribunale di Brescia è stata conseguente ad alcuni movimenti avvenuti nell’ambito delle proprietà di Tommaso Ghirardi. Che l’ex presidente per evitare sequestri avesse iniziato a intestare beni ad altre persone?  Da segnalare, infine, la disponibilità espressa dallo stesso Giuli a destinare parte dell’eventuale risarcimento che Energy potrà ottenere agli ex dipendenti Parma FC. Evaristo Cipriani

CLICCA QUI PER VEDERE LA 7^ PUNTATA DI CALCIO & CALCIO PIU’ CON GUEST STAR LORENZO SAPORETTI – web registrazione a cura di Alex Bocelli

image

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

TELEDUCATO: “IL TRIBUNALE DI BRESCIA HA DISPOSTO IL SEQUESTRO CONSERVATIVO DI 4,6 MILIONI DI BENI DI TOMMASO GHIRARDI A FAVORE DELL’EX SOCIO ENERGY T.I.GROUP”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

3 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO PIU’ / SAPORETTI SI “LANCIA” DA CENTRALE. BONI-CAPOSTAZIONE ATTACCA IL TIFO ORGANIZZATO PER BRESCELLO. GIULI E GLI STRANI MOVIMENTI NELLE PROPRIETA’ DI GHIRARDI

  • 23 Ottobre 2015 in 11:46
    Permalink

    Bravo Saporetti, ragazzo e calciatore molto intelligente. Farà strada.

  • 23 Ottobre 2015 in 16:07
    Permalink

    Boni va dal barber!

  • 25 Ottobre 2015 in 16:15
    Permalink

    Solo 2 commenti anzi, un commento ed un invito, un classico “va’ dal barber” del redivivo Davide, un po’ loffio a dire il vero, non ci sono più i va’ dal barber di una volta. Boni tira meno?

I commenti sono chiusi.