domenica, Maggio 26, 2024
News

LENTIGIONE-ALTOVICENTINO, UN PARI AD ALTA TENSIONE

image(Marcello Tosi, ufficio stampa Lentigione Calcio) – Il Lentigione pareggia in casa con l’Altovicentino dopo una partita ricca di sofferenza ed emozioni. La squadra veneta scende in campo guidata in panchina da Ioppi, che sostituisce lo squalificato Zironelli, e parte subito determinata a mostrare la propria caratura offensiva.  All’8’ gli ospiti vanno subito vicini al vantaggio con una punizione calciata da Falconieri, che si infrange sul palo.

Nonostante la prevalenza dell’Altovicentino sul piano della manovra, il Lentigione si difende compatto per poi cercare di ripartire con il tridente Miftah, Chiurato, Mezgour. L’occasione di andare in vantaggio tuttavia arriva sulla testa del difensore Vecchi, che su una punizione dalla sinistra di Savi svetta in mischia e incorna il pallone al volo di testa, chiamando Ayoub ad un intervento strepitoso, che sventa il pericolo.

Il collega De Angelis però dimostra di non essere da meno al 37’, quando respinge con una parata prodigiosa una conclusione di Rubbo da distanza ravvicinata, mantenendo il risultato invariato fino alla fine della prima frazione.

Nella ripresa l’Altovicentino continua ad attaccare i padroni di casa a ritmi sostenuti, mentre il Lentigione cerca di contenere gli avversari per punirli con contropiedi e ripartenze.

A risultare decisivi ai fini del risultato saranno i cambi effettuati dalle due squadre: entrambe le reti che decidono il match infatti verranno realizzate da elementi saliti dalla panchina nel corso della seconda frazione di gioco.

L’equilibrio e il risultato vengono modificati dal gol di Odogwu, che al 20’ st dopo un’azione offensiva concitata dell’Altovicentino si trova il pallone sui piedi a un metro dalla riga di porta del Lentigione, con De Angelis messo fuori causa dal passaggio di un compagno e Addona che lo tiene in gioco dopo essere caduto a terra in seguito ad un precedente intervento difensivo; troppo facile, per lui, insaccare l’1-0.

E’ un duro colpo per la squadra di casa, un episodio che sembra indirizzare la partita verso una strada favorevole a Favrèt e compagni.

Zattarin e i suoi giocatori però non si arrendono e cercano di recuperare la gara; oltre a cambiare il giovane under Federico Berti, reduce da un infortunio alla caviglia, con il coetaneo Federico Ferrari (convocato da Gentilini per il raduno della Rappresentativa Nazionale di Serie D), l’allenatore padovano sostituisce Chiurato con Tarana.

Ed è proprio il giocatore mantovano a trovare il gol del pareggio, al 26’ della ripresa, con un inserimento dalla destra al termine del quale infila la sfera in rete tra il portiere ed il suo palo, con un colpo da categorie superiori.

Nel finale il Lentigione cerca di difendere il risultato, e l’Altovicentino continua a tentare di ottenere la vittoria, senza tuttavia trovare la seconda marcatura.

Aumenta anche la tensione, ed a farne le spese sono i due tecnici che vengono allontanati dal campo per proteste; da segnalare che Zattarin cerca in tutti i modi di far a capire al Direttore di Gara che si stava rivolgendo ad un proprio giocatore e non allo stesso Somma. A pochi secondi dal termine, inoltre viene espulso anche il difensore veneto Pregnolato.

Il fischio finale assegna al Lentigione un punto d’oro, conquistato con cuore e carattere contro uno degli avversari più blasonati del campionato.

I biancorossi sponsorizzati Immergas rimangono quindi terzi in classifica, in attesa della trasferta di domenica prossima a Mezzolara. Marcello Tosi (addetto stampa Lentigione Calcio)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

3 pensieri riguardo “LENTIGIONE-ALTOVICENTINO, UN PARI AD ALTA TENSIONE

  • vecchia guardia

    Noi siamo il parma queste sono barzellete ma di cosa parliamo che ci fa’ il parma in serie d?

  • Simone B.

    Beh majo,
    La partita bella era questa, infatti quella vecchia volpe di Assioma era là in prima fila….
    Domani si vincerà ancora 1-4 con Guazzo sugli scudi….
    Meno male che fra poco c’è la coppa Italia e lì che non si deve fallire!!!!!

    Domenica o sabato mando Assio a vedere la Feralpi Salo’….i ghan da vensor

  • Ottimo pari. Domani dobbiamo assolutamente provocare la prima fuga della stagione.

I commenti sono chiusi.