BARAYE: “I SACRIFICI INDIVIDUALI SONO UTILI PER IL BENE SUPERIORE COLLETTIVO: MEGLIO AVER PUNTI IN CLASSIFICA CHE ESSERE IN TESTA ALLA GRADUATORIA MARCATORI” (video)

Yves Baraye(Ilaria Mazzoni) – Autore del goal che ha significato la vittoria per i crociati Yves Baraye ci ha spiegato, in sala stampa, le sue sensazioni riguardo alla partita di oggi (1-0 al Romagna Centro). Una prestazione segnata da un grande spirito di sacrificio da parte del giocatore, sacrificio che, il giocatore afferma di non aver vissuto come una costrizione da parte dell’allenatore ma, bensì, come un dovere al fine della vittoria collettiva. Il bene superiore è quello collettivo, perciò Yves si dimostra poco interessato alla classifica cannonieri, preferendo di gran lunga vedere accrescere i punti in classifica piuttosto che i numeri sul suo tabellino di record personali. C’è chi, un po’, ironicamente, gli fa notare che il suo curriculum è segnato da numerosi cambi di società, ci si chiede, quindi, se rimarrà a Parma, risponde abbastanza concisamente affermando che dipende dalla stessa dirigenza valutare questa questione.

Sicuramente oggi un problema che si è notato in campo è quello che il Parma ha fatto fatica a trovare soluzioni offensive efficaci, forse gli attaccanti sono stati troppo fermi e rigidi nell’interpretare i propri ruoli, ma il giocatore, riconoscendo anche le qualità difensive dell’avversario, ha affermato che gli spazi erano veramente pochi, ed è stato molto difficile portare dentro la palla. Inoltre le squadre che affrontiamo iniziano, oramai, a capire bene i meccanismi di gioco che caratterizzano ogni giocatore. Gli avversari sono agguerriti, arrivano negli interventi duri e decisi, a volte, ci dice il giocatore, cercano di innervosirlo non solo tramite questi interventi ma anche a parole, lui è pronto a reggere queste pressioni, ma non sempre poi le cose “girano” come si vorrebbe. Come è successo, per esempio, nella partita di Coppa Italia, Baraye, rimasto in panchina per tutta la partita, si professa deluso ed arrabbiato per il modo in cui si è delineata la sconfitta e la conseguente eliminazione dal trofeo. Fondamentale è quindi tenere la concentrazione, soprattutto nel momento in cui non si riesce a sbloccare il risultato bisogna mantenere la lucidità ed avere pazienza nel cercare i meccanismi di gioco giusti, cosa che, oggi, è un po’ mancata ai crociati.

ilaria mazzoniUltima domanda riguarda il suo compagno di squadra, Mousa Balla Sowe, con cui, per la prima volta, ha giocato dal primo minuto, Baraye afferma che è un giocatore di grande qualità, così come lo sono tutti i suoi compagni, per tale motivo alla domanda su con chi si trovi meglio a giocare, risponde tagliando nettamente la questione, perché si trova bene al fianco di qualsiasi altro componente della squadra. Ilaria Mazzoni

GUARDA IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI YVES BARAYE, riprese di Lorenzo Fava

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

One thought on “BARAYE: “I SACRIFICI INDIVIDUALI SONO UTILI PER IL BENE SUPERIORE COLLETTIVO: MEGLIO AVER PUNTI IN CLASSIFICA CHE ESSERE IN TESTA ALLA GRADUATORIA MARCATORI” (video)

  • 1 Novembre 2015 in 19:56
    Permalink

    Nel finale sembrava posseduto per quanto pressava. Grande Ivo! Non solo qualità, ma anche grande quantità.

I commenti sono chiusi.