CALCIO & CALCIO / BONI PROVOCA GUAZZO: “DOMENICA CI FACCIA VEDERE CHI E’”. ANGELLA: “PARMA SUL GIOVANE SOUFIANE KADI DELL’ENTELLA”

IMG_2419RUSSO SOLIDALE – Nicolò Fabris di Parma Fanzine, il nostro Luca Russo (tifoso crociato residente a Napoli), l’abbonato Geremia Negri, oltre al Saltimbanco Enrico Boni, ieri sera ospiti di Michele Angella, supportato al web da Lorenzo Fava, nella 11esima puntata di Calcio & Calcio su Teleducato (clicca qui per vedere la web registrazione a cura di Alex Bocelli). Da sottolineare la IMG_2416presenza di Russo il quale, dopo essere salito a Parma dalla Campania per assistere alla partita contro l’Imolese, approfittando di un paio di giorni di ferie, si è fermato in città per partecipare alla trasmissione e portare la propria solidarietà di tifoso gialloblu fuori confine ai lavoratori dell’emittente che a breve perderanno il proprio posto, vista la cessazione dell’attività della stessa tv a fine anno.

IMG_2439SFIDA A GUAZZO – Ad aprire la puntata la provocazione di Enrico Boni rivolta a Matteo Guazzo: “Domenica sono certo che giocherà e allora per Guazzo quella di Rovigo sarà una partita decisiva: o fa gol oppure dovrà andarsene. Non è un attacco al giocatore, è uno stimolo!”. Anche Fabris si è detto dell’idea che il centravanti 33enne domenica verrà schierato dall’inizio e IMG_2426ha evidenziato come dopo la squalifica il suo atteggiamento negli allenamenti sia molto cambiato e sia più combattivo. Per Luca Russo la scelta di Guazzo titolare non sarebbe, invece, opportuna: “E’ reduce da una squalifica, non bisogna dare l’idea che dopo quello che ha combinato possa rientrare come nulla fosse”.

IMG_2430DOV’E’ LA SINISTRA? – Nell’analizzare la prestazione contro l’Imolese Nicolò Fabris ha allontanato le polemiche arbitrali concentrandosi, invece, sui problemi del gioco: “L’arbitro ha diretto male e non solo per il rigore, ma la vittoria non è arrivata per i demeriti del Parma che ancora una volta ha fatto fatica in fase di costruzione del gioco: è strano come la manovra della squadra penda a destra, non si attacca mai sul versante sinistro, su questo Apolloni dovrà lavorare molto perché siamo troppo prevedibili”.

IMG_2422BARAYE UOMO SQUADRA? – Tra gli argomenti di discussione anche la scarsa incisività denotata da Yves Baraye domenica. Angella: “Baraye è un grande giocatore per la categoria, ma dobbiamo chiederci se sia anche un vero uomo squadra, in grado cioè di prendere per mano la squadra nei momenti difficili risolvendo le partite da solo”. Fabris: “I limiti di Baraye sono questi, lo sappiamo, dal IMG_2421punto di vista esclusivamente tecnico lui potrebbe giocare tranquillamente in B, inoltre c’è il fatto che gli avversari ormai lo conoscono e dunque cercano di limitarlo al massimo nei suoi movimenti”. Per Russo il senegalese sarebbe limitato a volte dalla posizione tattica: “Lui si esprime meglio sulla fascia che non in posizione centrale, ha il passo da esterno”.

IMG_2413SOUFIANE KADI –  Non si è tralasciato il mercato, ormai alle porte, nel corso della movimentata diretta di ieri sera. Michele Angella ha rivelato, infatti, l’indiscrezione che gli era giunta in tempo reale da una sua fonte definita “molto attendibile”, a proposito dell’interessamento da parte del Parma nei confronti di un 18enne della Primavera dell’Entella. Si tratterebbe di Soufiane Ahmed Kadi, classe 1997, francese di origini maghrebine, cresciuto nel Lyone, ora in forza alla squadra di IMG_2430Chiavari. “Kadi è un’ala destra dalle spiccate doti offensive, pare – ha riferito il giornalista – molto dotato tecnicamente anche se un po’ fumoso. Tra il Parma e la società biancoazzurra c’è effettivamente un rapporto stretto, vedremo se la pista si rivelerà giusta. Se il Parma sta cercando davvero un giocatore con queste caratteristiche, significa allora che uno tra Sereni o Sowe potrebbe partire a dicembre”. Angella, insieme all’avvocato Massimiliano Germi, era stato il primo, lo scorso agosto, in diretta a Calcio & Calcio, a parlare della clamorosa trattativa sull’asse Parma-Entella per Nando Sforzini. Evaristo Cipriani

Visualizza album

CALCIO & CALCIO / Il video della 11^ puntata del talk show di Teleducato – web registrazione a cura di Alex Bocelli


 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

17 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO / BONI PROVOCA GUAZZO: “DOMENICA CI FACCIA VEDERE CHI E’”. ANGELLA: “PARMA SUL GIOVANE SOUFIANE KADI DELL’ENTELLA”

  • 25 Novembre 2015 in 05:10
    Permalink

    Un’altra ala? Meglio cercare un sostituto di Giorgino/Corapi.

  • 25 Novembre 2015 in 09:50
    Permalink

    ..c’è già …è Miglietta …non dimenticare ..che Cris..Crocefisso è un ottimo giocatore…credimi…un pò ne mastico…
    .. ruotare i tre…alternandoli ..ma pure insieme…
    sono tre…super x la categoria…tal dig mi…

    • 25 Novembre 2015 in 12:56
      Permalink

      eh se non fosse che ha sempre dei problemi…

  • 25 Novembre 2015 in 09:51
    Permalink

    A fine mese cesseranno le trasmissioni di calcio e calcio
    Bisogna correre ai ripari non aspettare l’ultima puntata quando i i buoi (Angella e Boni) saranno scappati dalla stalla per trovare soluzioni perché questa trasmissione non può morire.
    Bisogna attivarsi in tempo.
    Non possiamo abbandonare Boni e Angella.
    La trasmissione bisogna farla su qualche altra emittente
    A TV Parma Angella e Boni…….sarebbe un’idea
    Majo non me sa niente?
    Se come penso nemmeno lui non ne sa niente,non sarebbe bene che tramite Parma 1913 anche lui si attivasse.?
    CALCIO E CALCIO NON PUÒ MORIRE
    ANGELLA E BONI NON POSSONO SPARIRE.
    Facciamo una colletta e magari la trasmissiome facciamola al Toscanini in streaming.

  • 25 Novembre 2015 in 11:33
    Permalink

    DI Boni se ne puo fare senza..personalmente ho deciso di non guardare piu cALCIO E CALCIO perché BONI MI HA STANCATO! non e competente…spara a caso..offende i colleghi competentei (majo prima fabbris ora)…e oltretutto crea polemica gratuita…spiace per angella…ma di boni non vedo l’ora che se ne faccia senza

    • 25 Novembre 2015 in 14:55
      Permalink

      A me invece BONI piace da morire. Di calcio dice cose giuste anche se prr chi ha il paraocchi davanti agli occhoi, dice delle fregnacce. Se a te non piace basta che non lo guardi, quando c’è lui invece di stare a guardare il video, (chi te lo fa fare) puoi andare a mignotte. Se però uno l’ammira non vedo perché non si possa vedere.

      • 25 Novembre 2015 in 20:33
        Permalink

        lei e’ veramente come boni…a mignotte ci andra lei..con tutto il rispetto io non ho offeso nessuno e mi fa strano che il direttore pubblichi i suoi post offensivi…e coem ho scritto (si vede che le e sfuggito) per quanto mi riguarda con calcio e calcio ho chiuso…che poi boni sappia di calcio..ma lasci perdere quello manco sa la differenza tra difesa a 4 e difesa a 3….

        • 25 Novembre 2015 in 22:28
          Permalink

          Lorenzo non volevo offenderti, era una battuta anzi pensavo che mi avresti ringraziato per l’idea che ti avevo dato a cui tu magari amico mio, non avevi pensato.
          Se ti avessi malauguratamente detto di andare a dar via il c – – o io di andare al diavolo, avresti avuto ragione mai o ti ho mandato in un posto che per andarci bisogna pagare e pensi che uno paga per andare in un posto non bello?
          Sarebbe scemo..
          In quanto a Boni io stravedo per lui e guai a chi me lo tocca.

          • 26 Novembre 2015 in 03:47
            Permalink

            Il mondo visto da Velenoso….bravo…
            Hai proprio il “dono” di mostrare con poche frasi tutto il tuo qualunquismo e la tua volgarità accompagnati da una buona dose di maschilismo, che non fa mai male ribadire…..

        • 25 Novembre 2015 in 22:31
          Permalink

          Dimenticavo Lorenzo, la ringrazio per avermi paragonato a Boni, per me è il regalo più bello che mi poteva fare, Grazie davvero amico mio.

          • 26 Novembre 2015 in 07:13
            Permalink

            contento lei..contento tutti…io sono uomo di campo..al contrario di boni..ero con fabbris ad agosto a collecchio..vedo 3 partite a week end…boni e uno che urla e mette solo polemica GRATUITA CHE DESTABILIZZA un ambinete che deve continuare (come me che sono anche socio) essere unito in unica missione…

          • 26 Novembre 2015 in 08:57
            Permalink

            Lorenzo dai non prendertela, il calcio è un gioco, bisogna buttare una palla in una rete.
            Mi piace scherzare,provocare,far incazzare, fare schiattare ma solo per prendere la vita come un gioco.Oggi ci siamo,domami chissà……
            Cio.

  • 25 Novembre 2015 in 11:39
    Permalink

    Facciamola su Mapi Channel

  • 25 Novembre 2015 in 13:27
    Permalink

    Visto il tema..mi permetto di ampliare il discorso…
    non è che ci sia da salvare la trasmissione in se..
    il problema + grave è …l’emittente..con i suoi addetti..collaboratori ..dipendenti..
    ..da una parte si chiude una ..VOCE
    ed in contemporanea 9 persone ( con famiglia suppongo ) perdono il lavoro ..avendo già ricevuto da tempo le lettere di licenziamento per ..chiusura battenti..
    ..la trasmissione, col suo palinsesto e addetti…può benissimo vivere, rivivere e risorgere altrove anche sotto altre forme ….
    ma ciò che maggiormente pesa ai 9 dipendenti di cui sopra….è il fatto di perdere il lavoro..con tutto ciò che ne consegue…
    ..
    l’altro discorso da ” te..Lei “.. proposto come soluzione …
    è “complicato” x ovvi motivi ….credo che sia superfluo spiegarli qui sopra…
    faccio però un pro memoria rapido…

    …Ghota degli Industriali Parmensi …Parma Calcio 1913…Gazzetta di Parma & Tv Parma….mi sembra evidente che siano molto “vicini” tra di loro ……

    tutto chiaro ???
    ..
    ..per quanto riguarda i Sigg. Angella & Boni non spariranno ..hanno buone competenze e professionalità e ritengo pure che avranno sicuramente opportunità per proseguire ..
    ..
    ma gli altri 7 ..??
    ..
    spero di essere stato chiaro ed esaustivo…
    se si affronta un tema…bisogna andare al nocciolo del problema e non soffermarsi alla sola superfice….
    ..
    cordialmente

    Mauro

  • 26 Novembre 2015 in 03:56
    Permalink

    Boni ascolta me: se scegli i pantaloni mimetici, il maglione deve essere tinta unita… viceversa se il maglione è a rombi sono i pantaloni che devono essere tinta unita… dai che ce la fai! ;-p

  • 26 Novembre 2015 in 11:17
    Permalink

    I pantaloni mimetici sarebbero stati perfetti con i taralli e la boccia di vinaccio rosso al metanolo da osteria della famosa bevuta in diretta

I commenti sono chiusi.