martedì, Febbraio 20, 2024
Calcio & CalcioIn EvidenzaNewsVideogallery Amatoriale

CALCIO & CALCIO PIU’ /  BONI: “IL PARMA RISPEDISCA I 900 BIGLIETTI AL SAN MARINO”. TELEDUCATO SEMPRE PIU’ NEL CAOS: SALTA DA SUBITO LA TRASMISSIONE DELLA DOMENICA

michele angella(Evaristo Cipriani) – “SAN MARINO NON AVRAI I NOSTRI SOLDI!”  – “Il Parma visto l’atteggiamento del San Marino dovrebbe per provocazione rispondere indietro i 900 biglietti per i propri tifosi, se il presidente del San Marino ce l’ha così con il Parma non dovrebbe beneficiare neppure dei soldi dei tifosi parmigiani!” : il Saltimbanco Enrico Boni scatenato ieri sera a Calcio & Calcio Più (clicca qui per vedere la web registrazione a cura di Alex Bocelli). Nella parte finale della 11esima puntata l’incontenibile opinionista si è scagliato contro il patron della squadra del Titano che anche ieri attraverso San Marino Tv aveva duramente criticato il Parma per un atteggiamento a suo dire ostruzionistico in merito alla collocazione della partita. Nicolò Fabris di parmafanzine.it, in studio con Guglielmo Trupo di parmatoday.it, ha provato a dare una sua interpretazione: “Credo che il San Marino abbia provato ad aumentare la tensione intorno alla partita con il Parma,
creando polemiche ad hoc e provando a infastidire il Parma: l’effetto, però, in questi casi può essere duplice e portare da un lato a caricare i propri giocatori, dall’altro invece a innervosirli”.

L’ATTACCO E IL MERCATO DI DICEMBRE – Gran parte della discussione della puntata è stata dedicata ad aspetti tecnico-tattici con l’analisi delle soluzioni offensive, alla luce del lungo infortunio di Longobardi e anche della squalifica e delle incertezze che riguardano Matteo Guazzo. Boni ha ribadito che l’ingaggio di un bomber a dicembre è necessario (il suo cavallo di battaglia è Manuel Pera del Rovigo). Per Trupo e Fabris molto dipenderà dalle intenzioni di Guazzo e dalle sue motivazioni. Sulle scelte di formazione di Apolloni Fabris si è detto interessato positivamente dall’avanzamento di Corapi sulla trequarti e sul posizionamento di Baraye come “falso nueve”, come sperimentato in parte contro il Legnago. “Musetti? E’ evidente che il suo problema è soprattutto di condizione atletica, non ha i 90 minuti nelle gambe”.

SITUAZIONE TELEDUCATO: STOP ALLA DOMENICA – Si fa, intanto, sempre più caotica la situazione a Teleducato: da domenica non sarà più in onda la trasmissione di prima serata “Goal Time” dedicata a tutto il mondo del calcio dilettantistico parmense e piacentino, con spazi rivolti anche alla D e al Parma. Il conduttore, nonché produttore, della trasmissione Daniele Losi ha infatti comunicato alla proprietà dell’emittente la sua volontà ad interrompere da subito il cammino, vista l’annunciata cessazione dell’attività di Teleducato con l’inizio del 2016. Secondo Losi non ci sarebbero più le condizioni per continuare ad operare. Non è esclusa un’azione legale da parte dello stesso anchor-man nei confronti della proprietà di Teleducato. Goal Time aveva stipulato con Teleducato un contratto a ottobre, ottenendo determinate garanzie. Per andare in onda Goal Time porta soldi a Teleducato, soldi ricavati da sponsor che avrebbero però chiuso i rubinetti a seguito dell’annuncio della chiusura della tv: insomma Losi e i suoi investitori si sentirebbero danneggiati. Per quanto riguarda “Calcio & Calcio” e “Calcio & Calcio Più” il sipario dovrebbe invece calare a fine dicembre. Evaristo Cipriani

CLICCA QUI PER VEDERE L’UNDICESIMA PUNTATA DI CALCIO & CALCIO PIU’ – web registrazione a cura di Alex Bocelli



Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

8 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO PIU’ /  BONI: “IL PARMA RISPEDISCA I 900 BIGLIETTI AL SAN MARINO”. TELEDUCATO SEMPRE PIU’ NEL CAOS: SALTA DA SUBITO LA TRASMISSIONE DELLA DOMENICA

  • Dite a Boni di non passare in osteria prima di partecipare a Calcio&Calcio?

  • parma cAlcio 1913

    Direttore mi scusi, 24 ore prima del incontro di domani giocherà il Sant Arcangelo in casa su quel campo che limita in serie B , e noi abbiamo accettato di giocare lo stesso in quello stadio? A sto punto si giocava a San Marino

    • Noi volevamo giocare, come da calendario, alle 14.30 della domenica e ci siamo per questo opposti alla domenica sera o al lunedì sera come avrebbe voluto il san marino. Avevamo altresì aggiunto che avremmo rispettato le eventuali disposizioni in questo senso della lnd, i organizzatore del torneo.
      Pur non essendo stata, per il motivo da lei esposto una scelta felicissima, non abbiamo potuto che adeguarci. Almeno, però, i nostri tifosi sono nella condizione di poterci seguire in un numero superiore rispetto al lunedì sera. È chiaro che se fosse stato individuato un impianto non usato il giorno prima sarebbe stato decisamente meglio, ma non potevamo certo far gli schizzinosi alimentando il teatrino.
      Certo sapendo da tempo del problema l’organizzatore del torneo (cioè la lnd) e soprattutto quello dell’evento (cioè il San Marino) avrebbero avuto il dovere di individuare in anticipo una soluzione migliore. Quest’ultimo, soprattutto, si è mosso decisamente in modo sguaiato con un atteggiamento reiteratamente calunnioso nei confronti del Parma calcio 1913 che non aveva alcun onere e che aveva legittimamente fatto opposizione alle proposte della domenica sera e lunedì sera allo stadio titanico, nel rispetto dei propri tifosi e per l’incolumità dei propri giocatori.
      Cordialmente
      Gmajo

  • parma cAlcio 1913

    Direttore biglietti venduti ?

  • Avete fatto bene a non alimentare il teatrino…anche perchè più che il pres. del San Marino, questo mi sembra più un tifoso granata.

    • Abbiamo solo doverosamente replicato a qualcuna delle balle sparate dal titanico per rispetto della verità dei fatti e di una corretta informazione, lasciando cadere puerili provocazioni (la supposta paura di loro…)

I commenti sono chiusi.