CALCIO & CALCIO / ANGELLA ANTICIPA IL PAGELLONE DEL GIRONE DI ANDATA PERCHE’ LA PROSSIMA PUNTATA SARA’ QUELLA DELL’ADDIO, VISTA L’IMMINENTE CHIUSURA DI TELEDUCATO

pagellone angella(Evaristo Cipriani) – I VOTI DEL PRIMO QUADRIMESTRE – Il “pagellone” del girone di andata piatto prelibato della puntata di ieri sera di Calcio & Calcio su Teleducato (clicca qui per vedere la web registrazione a cura di Alex Bocelli) . “Chi segue le nostre trasmissioni sa che ogni anno stiliamo le pagelle relative alla prima parte di stagione e quelle finali”, ha spiegato il conduttore Michele Angella, specificando che i giudizi sono stati anticipati di una settimana dato che la partita di domenica contro la amatoriale negri pompiniSammaurese non è destinata a spostare alcun equilibrio e dato che la puntata finale di lunedì prossimo sarà soprattutto una puntata di saluti (purtroppo quella del 21 dicembre rischia infatti di essere non solo l’ultima puntata del 2015 per Calcio & Calcio, ma anche l’ultima di sempre, vista l’imminente chiusura dell’emittente). In studio c’erano, oltre al Saltimbanco Enrico Boni, l’ex attaccante di Brescello, Fiorenzuola, Ascoli e Rimini, il parmigiano Stefano Pompini (oggi collaboratore dello staff tecnico del Piacenza) e il nostro Geremia Negri, con Lorenzo Fava come sempre ai social network e agli sms, ma con licenza di inserirsi nel dibattito.

il pagellone portieriPORTA – Zommers 7,5, Fall non giudicabile. Quelle le valutazioni espresse in grafica. Subito controcorrente Boni che ha dato un 7 ad entrambi, giudicando addirittura l’estremo africano più promettente del collega lettone. Per Geremia Negri e Lorenza Fava, Zommers è la vera rivelazione della prima parte di stagione, mentre Pompini ha avvertito: “Per una Lega Pro da vincere occorre puntare su un portiere esperto”.

pagellone difensoriDIFESA – Adorni 7, Messina 6,5, Lucarelli 8, Cacioli 8, Saporetti 7, Agrifogli 6, Benassi NG. “Mezzo voto in più ad Adorni – ha spiegato Angella perché è molto giovane e perché non si è fatto condizionare dalle pressioni e dalle emozioni dell’essere parmigiano”. Boni ha definito “esagerate” le valutazioni alla coppia centrale: “Lucarelli ha giocato una vita in serie A e sta facendo semplicemente quello che un qualsiasi giocatore della sua esperienza avrebbe dovuto fare, Cacioli oltre a subire troppe ammonizioni spesso si è fatto fregare in velocità”. Considerazioni, quelle del Saltimbanco, contestate dal resto dello studio sulla base dei numeri che evidenziano il rendimento da record della difesa crociata.

il pagellone centrocampistiCENTROCAMPO – Giorgino 8,5, Corapi 8,5, Simonetti 6,5, Miglietta 6, Rodriguez NG, Ricci 7,5, Sereni 6. “Corapi meriterebbe un voto più altro di tutti” si è affrettato a rimarcare Geremia Negri, mentre sia Boni che gli altri hanno contestato il 6 “politico” del conduttore a Sereni. Ecco la spiegazione fornita in merito da Angella: Sereni è forse l’unico non pienamente sufficiente di questa prima parte di stagione, il mio 6 nei suoi confronti è da un lato un voto di incoraggiamento, dall’altro la volontà di non macchiare con un giudizio negativo un organico che sta dominando il campionato… diciamo che il Natale mi rende più buono…”.

il pagellone attaccantiATTACCO – Lauria 7, Melandri 7, Baraye 8, Longobardi 7,5, Guazzo NG, Musetti 6,5, Sowe NG. “Dall’attacco mi aspetto ancora di più nei prossimi mesi” ha affermato l’ex bomber Stefano Pompini, mentre Boni si è scagliato contro il “non giudicabile” a Guazzo: “Merita un 4 per l’espulsione di Carpi, era stato presentato come uno che doveva fare la differenza e non l’ha fatta, quindi non può essere salvato”. Per Negri e Fava, Lauria dovrebbe essere premiato con un voto superiore, considerazione a cui Angella ha replicato ricordando l’inizio non facile del giocatore napoletano. Il nostro Geremia Negri avrebbe abbassato inoltre il voto di Baraye: “Grande talento, ma troppo discontinuo”.

pagellone societàALLENATORE-SOCIETA’ – Apolloni 7, Minotti & Galassi 8. “Minotti e Galassi hanno costruito una corazzata e meritano dunque un bel 8, ad Apolloni ho attribuito un voto inferiore perché pur essendo stato bravo a far funzionare una squadra costruita ex novo, gli è stata messa a disposizione una Ferrari in un circuito in cui corrono delle Panda, quindi per lui è stato tutto piuttosto facile”. “Brava la dirigenza nel costruire un organico così forte – ha affermato Pompinianche se c’è da dire che fare il mercato in D quando ti chiami Parma e hai un progetto di un certo tipo è piuttosto agevole. Qui sono venuti certi giocatori che in D non sarebbero scesi da nessuna altra parte”. Evaristo Cipriani

CLICCA QUI PER VEDERE LA 14^ PUNTATA DI CALCIO & CALCIO PIU’ – web registrazione a cura di Alex Bocelli

slide video calcio e calcio


Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

9 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO / ANGELLA ANTICIPA IL PAGELLONE DEL GIRONE DI ANDATA PERCHE’ LA PROSSIMA PUNTATA SARA’ QUELLA DELL’ADDIO, VISTA L’IMMINENTE CHIUSURA DI TELEDUCATO

  • 15 Dicembre 2015 in 21:24
    Permalink

    Ma Boni ci è o ci fa? Ogni volta che pensi che abbia raggiunto il massimo della stupidità ti sorprende in negativo.

  • 15 Dicembre 2015 in 23:35
    Permalink

    Sapere che potrebbe essere l’ultima puntata, quella di lunedi, mette enorme tristezza. Direttore in merito ci sono per caso novitá?? Un prosieguo del programma altrove?

    • 16 Dicembre 2015 in 01:03
      Permalink

      Spero almeno in una web version. E StadioTardini.it è a disposizione. Poi sta ad Angella, Boni & C. decidere che vorranno fare. Sul piccolo schermo ho molti dubbi che sul breve ci possa essere una soluzione alternativa

  • 16 Dicembre 2015 in 01:02
    Permalink

    ma ci sara un rriciclaggio via web qualcosa bolle in pentola una sorpresa di inizio anno com bravi lo stesso avete mostrato dignità e professionalita fino alla fine un abbraccio a tutti avete allietato le mie serate

  • 16 Dicembre 2015 in 11:08
    Permalink

    Korrado potrebbe mettere a disposizione i cinema per proiettare la trasmissione. O usare una piccola parte della somma della cariatide e regalarsi un canale tv per fare “opposizione”. Se inizia adesso a guardare i numeri forse entro il 2021 decide

  • 16 Dicembre 2015 in 15:33
    Permalink

    La sede di Teleducato verrà adibita a supermercato biologico.

  • 16 Dicembre 2015 in 18:19
    Permalink

    O a dispensa x Piovanone.

I commenti sono chiusi.