CALCIO & CALCIO / L’ULTIMA BONATA: “AMAURI A GIUGNO”. ANGELLA: "MEGLIO UNO ALLA EVACUO"

IMG_2502(Evaristo Cipriani) – BONI, AMAURI E LO CHAMPAGNE (TROPPO) – “A fine trasmissione stapperemo lo champagne. Ma altro che bollicine, la mia è una super bomba”. Enrico Boni ne ha tirata fuori un’altra delle sue (cioè una boiata pazzesca, nota di Majo) ieri sera a Calcio & Calcio, 13esima puntata su Teleducato (clicca qui per vedere la web registrazione a cura di Alex Bocelli). Anche se forse di champagne ne aveva già stappato parecchio prima di andare in onda. Secondo il popolare opinionista, insomma, il Parma il prossimo giugno starebbe pensando di riportare in maglia crociata Amauri. L’italo-brasiliano, ora al Torino, potrebbe essere convinto a concludere la carriera in Emilia trascinando la squadra alla vittoria della Lega Pro e spingendola in B. Per Boni, Amauri avrebbe ancora tutte le carte in regola per scrivere pagine importanti per la società ducale. Decisamente IMG_2486contrario, perlomeno sotto i riflettori, il conduttore Michele Angella: “Amauri ha finito la benzina, non si muove più, meglio un giocatore di categoria, uno ad esempio alla Felice Evacuo, uno che di campionati di C ne ha vinti diversi segnando fior di gol”. Concorde con il giornalista di Teleducato il nostro Luca Russo, Columnist di StadioTardini.it: “Amauri non è mai stato né un grande bomber né un grande campione, in serie C farebbe fatica, non servirebbe, inoltre rappresenta il vecchio, il passato”. Più possibilista il presidente dell’associazione “I nostri borghi” Fabrizio Pallini: “Un Amauri alla Altafini, da utilizzare nell’ultima mezz’ora, con una squadra che giochi per lui io lo vedrei bene!”. Secondo Boni ad essere innamorato di Amauri sarebbe il IMG_2484vicepresidente del Parma Marco Ferrari (cosa che non corrisponde affatto al vero, dal momento che nel Parma Calcio 1913 gli incarichi sono ben chiari e definiti e Ferrari non fa alcuna ingerenza di mercato, nota di Majo) e l’operazione sarebbe fondamentale in chiave abbonamenti ed entusiasmo: “Con Amauri avremmo addosso gli occhi di tutta Italia e faremmo abbonamenti a raffica!”. Tesi quest’ultima contraddetta ancora da Angella che l’ha definita in linea con il passato ghirardiano, ma non con la politica attuale. Dopo aver fallito con Pera e Miftah ora Boni ci riprova con Amauri per giugno. Vanghino signori venghino che poi a cambiare versione c’è sempre tempo…

IMG_2488SIMONETTI E MESSINA –  Tra gli argomenti di discussione affrontati ieri sera anche i profili dei giovani Simonetti e Messina che per il conduttore stanno facendo bene e potrebbero essere utili in Lega Pro: “In particolare Simonetti mi sta piacendo molto – ha detto il conduttore – perché ha senso del gioco, ha stile, ha geometrie e piedi buoni”. L’intero studio (e soprattutto uno dei nostri autori Mauro “Morosky” Moroni) si è espresso positivamente sui due ragazzi, ad eccezione di Boni il quale li ha definiti “giocatori normalissimi, che non lasciano traccia e non hanno fatto finora niente di speciale”. Evaristo Cipriani

CALCIO & CALCIO / Il video della 13^ puntata del talk show di Teleducato – Web registrazione a cura di Alex Bocelli


Edit

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

51 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO / L’ULTIMA BONATA: “AMAURI A GIUGNO”. ANGELLA: "MEGLIO UNO ALLA EVACUO"

  • 8 Dicembre 2015 in 13:55
    Permalink

    Tra un po, dirà che verrà Messi
    Ormai è un fiume in piena quando c’è un alluvione.
    L’unica certezza è che quello che dice non si avverrera’ mai
    BASTA VEDERE IL SUO PEDIGREE
    Ecco perché non avendo detto di Messi chissà…..

  • 8 Dicembre 2015 in 13:56
    Permalink

    Sinceramente io sarei per tenere Baraye Lauria ed affiancargli Gigi Castaldo classe 82 si ma la lega pro la vince da solo ed anche un Cutolo classe 83 ma che in lega pro sarebbe qualcosa di utilissimo

  • 8 Dicembre 2015 in 14:01
    Permalink

    Ma dal 31 dicembre in poi calcio e calcio Angella e Boni?
    La fine qual’è?
    MON MI DIRÀ Majo CHE NON NE SA NIENTE.?
    Lei nom è un ” grammi 4,8″ e pertanto sa.
    FUORI QUINDI LA VERITA’
    Inutile nascondere la faccia sotto la sabbia a mo’ di struzzo.

    • 8 Dicembre 2015 in 14:08
      Permalink

      Trasmissioni con bonate come quelle di ieri (campate per aria e con schema antico e scontato) mi disturbano parecchio, poiché rovinano quella credibilità che il programma si era costruito negli ultimi anni, anche grazie al mio lavoro. Angella, almeno lui, dovrebbe sapere che le notizie false, palesemente false, non solo campate per aria, non dovrebbero essere date in pasto alla povera gente, ma quando c’è di mezzo il mercato il serio professionista che ho conosciuto lascia operare il fratello. Ecco, per trasmissioni come quella di ieri, se anche dovesse sparire Calcio & Calcio, nonostante l’amore che mi lega a quel programma, non proverò rimpianto per la scomparsa dal 31 luglio.
      Io ad Angella ho sempre fatto presente che per le buone cause StadioTardini sarà sempre a disposizione, qualora lo desiderassero: ma quando si danno vita a ipotesi come quella di Amauri di ieri sera, peraltro tirando in ballo anche Ferrari che non c’entra niente, mi pento di aver dedicato, gratis, anni e anni della mia vita per quel progetto.
      Cordialmente
      Gmajo

      • 8 Dicembre 2015 in 14:12
        Permalink

        maio quoto in pieno…cosi si cade sul ridicolo…e boni del ridicolo ne ha parecchio…a meno che tutto faccia parte di un siparietto precostituito

        • 8 Dicembre 2015 in 14:50
          Permalink

          Quel che mi disturba è proprio questo: che il siparietto è precostituito. E allora capisco l’esigenza di fare audience (a parte che questi metodi antichi squalificano…) ma inventarsi di sana pianta delle balle è letteralmente fastidioso. E quella di Amauri è una roba che non esiste. E soprattutto Boni, se vuol sparare c***te lo faccia pure, ma assumendosene in pieno la responsabilità, senza dire cose false e affatto corrispondenti al vero, tipo che sia Ferrari in prima persona a condurre quel tipo di trattativa. Non hanno capito una benedetta mazza.

          • 8 Dicembre 2015 in 22:31
            Permalink

            Gli hanno permesso di dire tutto quel che vuole sempre e comunque e il risultato è questo : Boni peggiora di puntata in puntata

      • 8 Dicembre 2015 in 14:24
        Permalink

        Ma Majo nessuno crede a quelle cazzate.
        Ci si diverte con il saltimbanco.
        Si evita così di andare al circo.
        Io penso che solo un “grammi 4,8” dia peso a queste pagliacciate che dice straparlando ma tutto ciò è divertente.
        A volte è bello sentire cazzate su cazzate e Bomi.si questo è un maestro indiscusso.
        Tutti sanno che se a Boni gli arrivasse limprovvisamente un meritato TSO nessumo si meraviglierebbe.
        Boni è talmente assurdo, talmente sgangherato che è come una droga ese ce lo togliessero avremmo criso d’astinenza, ci mancherebbe il saltimbanco matto.
        Basta pensare il contrario di quello che dice e il gioco è fatto.
        Arriva per lui Pera….e sai che non arriva
        Arriva per lui Mifbah…. e sai che non arriva
        Arriva per lui Amauri….e sai che non arriva
        Mi dica una cosa, un giocatore che sarebbe dovuto venire ma.mai è venuto.
        Non si ricorda?
        Allora glielo dico io.
        NESSINO.
        Per cui non ce lo tolga Majo il saltimbanco.
        Non ci costringa ad andare al circo a n pagamemto.
        Sia buono

        • 8 Dicembre 2015 in 16:34
          Permalink

          Qualcosa mi dice che al direttore la fine di calcio calcio non dispiaccia così tanto. In più occasioni ho letto non poco astio nei confronti del programma, forse legato al periodo da opinionista in trasmissione, e la presenza fissa a bar sport sembra accreditare la mia tesi.

          • 8 Dicembre 2015 in 18:20
            Permalink

            Mi dispiace, ma la sua sensazione è errata. Mi duole, assai, della fine di calcio & calcio (e più ancora di teleducato): ciò non toglie che io possa esprimere il mio disappunto su certe pierinate di mercato e non solo che tolgono a una trasmissione che è stata anche mia, e che in parte sento ancora mia pur non facendone più parte, quella credibilità che avevamo costruito negli anni precedenti. Capisco che una squadra in testa alla classifica non offra molti spunti, però attaccarsi ai più beceri costumi della vetusta tv italiana (le balle di mercato o l’inventarsi casi che non esistono, vedesi i presunti mal di pancia di qualcuno) toglie credibilità e serietà alla trasmissione. Peccato che soprattutto il conduttore non se ne renda conto. E il problema non è che si è evidenziato solo ora: allo stesso Angella, personalmente, anche negli anni scorsi ho sempre espresso le mie perplessità su certe voci che lanciava e che i copia-incollatori riprendevano…
            Poi sbaglia a parlare di astio: per me Angella è più di un collega, è anche un amico e se esprimo queste critiche, anche pubblicamente, è perché in generale lo stimo, pur essendo deluso da queste derive. Il periodo legato alla mia presenza fissa quale opinionista a Teleducato resta uno dei migliori della mia carriera per le denunce che ho potuto fare e non smetterò mai di ringraziare Angella per l’opportunità offertami. Quindi non c’è alcuna ruggine. Tutt’altro. Mi danno solo fastidio le cialtronerie…
            Infine: io non sto facendo alcuna presenza fissa a Bar Sport: sto solo svolgendo il mio istituzionale compito di assistenza agli altri ospiti della società che vanno in studio. Peraltro al giovedì, quando porto l’ospite a Teleducato, sono lì: quindi è completamente fuoristrada.
            Cordialmente
            Gmajo

          • 8 Dicembre 2015 in 18:27
            Permalink

            Peraltro: se avessi, come lei sostiene, astio nei confronti di Calcio & Calcio non ne ospiterei le puntate e le recensioni.

        • 8 Dicembre 2015 in 22:33
          Permalink

          Appunto…come una droga…disintossicati va là. ..

          • 9 Dicembre 2015 in 16:19
            Permalink

            D’Accordo direttore, ho preso una cantonata… non le avevo prese come critiche costruttive le sue.

          • 9 Dicembre 2015 in 16:27
            Permalink

            Male, perché le mie sono critiche sempre costruttive, anche quando mi spazientisco (forse più del dovuto) come accaduto nelle scorse ore…

      • 8 Dicembre 2015 in 16:49
        Permalink

        Io continuo a preferire Boni e le sue colossali panazane alle battute pseudoironiche di Max Ravanetti (sempre uguali) che quest’anno ha preso il posto di quello spiritoso (si fa per dire) macellaio di Monticelli che in quanto a ironia faceva cadere le braccia. Tu Gabriele dai l’impressione di essere diventato un po’ troppo aziendalista, mentre intelligente come sei hai di certo capito che il modo di condurre di Piovani, che a me ricorda in parte il Fabio Fazio dei tempi di “Quelli che il calcio”, è troppo melenso, e mi ripeto perché te l’ho detto più di una volta. E poi come gli ha fatto notare un telespettatore in una missiva letta dalla ragazza che lo coadiuva, non parla mai di tattica, calciomercato, problemi tecnici etc… tant’è che a questo telespettatore ha risposto che la trasmissione gli va bene così com’è infarcita di tanti amarcord. E a me non piace, posso dirlo? Perché sa tanto di già visto e ascoltato, in poche parole è una trasmissione nata vecchia come è l’età del conduttore che ama gigioneggiare e si contorna in studio di ospiti oramai passati di moda. Comunque ognuno ha i suoi gusti. 🙂

        • 8 Dicembre 2015 in 18:10
          Permalink

          Io, pur essendo un uomo azienda (e non aziendalista) o un uomo squadra, mantengo la mia schiena dritta di sempre. Per il resto condivido che de gustibus non disputandum est. Se l’offerta televisiva è questa, questa pigliamo. A me dispiace solo che, sull’altare dell’avanspettacolo, si veicolino balle assurde e non certo a fin di bene.
          Cordialmente
          Gmajo

    • 8 Dicembre 2015 in 14:14
      Permalink

      angella per educazione ed esperienza mi auguro lo si trovi eventualmente da un altra parte…per quanto riguarda boni…beh speriamo di vederlo a telereggio …i cugini hanno bisogno di uno cosi

  • 8 Dicembre 2015 in 14:03
    Permalink

    boni ma mi faccia il piacere amauri e un paracarro finito….sicuramente per la categoria meglio appunto un evacuo o un sansovini

  • 8 Dicembre 2015 in 14:06
    Permalink

    Anche se forse di champagne ne aveva già stappato parecchio prima di andare in onda.

    E con questa frase si può chiudere ogni discorso su Amauri.

  • 8 Dicembre 2015 in 14:09
    Permalink

    Finora secondo il mio modestissimo parere sempre chrecontinuino così finora quattro giocatori meritano di essere confermati.
    1 ZOMMERS
    2 BARAYE
    3 CORAPI
    4 RICCI
    Ovviamente altri nel prosieguo della stagione si.metteranno in mostra ma finora questi sono i 4 che finora hanno fatto la differenza

    • 8 Dicembre 2015 in 15:40
      Permalink

      Lucarelli no?

      • 8 Dicembre 2015 in 23:03
        Permalink

        Certo Lucarelli ma quanti anni avrà il prossimo anno?
        Tanti giocatori sono in bilico e potrebbero rientrare in gioco dopo un ottimo girone di ritorno.
        A questo punto chi gioca titolare se vuole essere titolare o far parte per lo meno della rosa tra i professionisti che il prossimo anno vincerà la LEGA PRO, deve sputare l’anima e dare tra il 128 e il 129%
        Dare solo il 126% forse non basterà.

    • 8 Dicembre 2015 in 16:30
      Permalink

      Cacioli e Giorgino li hai già dimenticati, genio raccomandato? Domenica con Miglietta nel secondo tempo ne abbiamo prese due. Senza dimenticare Simonetti, Adorni e Messina che come giovani sono molto bravi.

    • 8 Dicembre 2015 in 18:36
      Permalink

      Insomma, vorresti spezzare una coppia come Giorgino e Corapi che sta dominando la D?

    • 9 Dicembre 2015 in 15:44
      Permalink

      Manca il più forte.. Giorgino. Comunque credevo peggio, migliori 🙂

  • 8 Dicembre 2015 in 14:15
    Permalink

    Invece di quel bollito di Amauri facciamo tornare a Parma un ex molto più umile che fa regolarmente minimo 15 gol in serie B tutti gli anni….Daniele Vantaggiato 31 anni e a Giugno va in scadenza a Livorno…prende meno di Amauri e rende il doppio. Presentiamoci in Lega pro con Vantaggiato-Evaquo e poi può giocare anche Majo che vinciamo lo stesso…

    • 8 Dicembre 2015 in 15:47
      Permalink

      ma hai viso che panza ha ? ,daila’

      • 8 Dicembre 2015 in 18:56
        Permalink

        Lo sai che Dario hubner con la pancia e fumando un pacchetto di Marlboro al giorno faceva 20 gol in serie A…

  • 8 Dicembre 2015 in 14:19
    Permalink

    Maio C è la concreta speranza che il testa quadra pagliaccio vada finalmente a fare il buffone a casa sua o magari a Piacenza?
    Importante che ci liberi della sua presenza e delle sue cagate qua a Parma

  • 8 Dicembre 2015 in 15:02
    Permalink

    boni alcoloizzato ti manca un tso coglione

  • 8 Dicembre 2015 in 15:51
    Permalink

    sei proprio un bel personaggio majo salutami il tuo collega,che da quando te ne sei andato da li si e’ scatenata la guerra (cit).

    la memoria ce l’ho e me la tengo,a proposito si e’ mai saputo quando vale sto cazzo di brand ? a bellaria lo sanno di sicuro,chissa’ se ghirardello sara’ li in qualche roxy bar sul lungomare in gessato e circondato da quaòlche tetta siliconata ,chissa ‘

  • 8 Dicembre 2015 in 18:15
    Permalink

    Boni, lo conosciamo..o no? ma dai, non facciamo un dramma di una boutade che tutti hanno preso come una boutade. Boni ne dice almeno una ogni puntata, non è una novità. Ma chi mai lo ha preso sul serio?

    • 8 Dicembre 2015 in 18:26
      Permalink

      No, non è una boutade. La cosa era preparata a tavolino. Li conosco come le mie tasche. Se fosse stata una boutade improvvisata non ci sarebbero state le grafiche in regia. Apposta sono più infastidito con Mangiafuoco che con il clown.

      Poi, senza voler dare troppa importanza a Boni, c’è comunque della gente che a quelle corbellerie crede. Corbellerie che creano anche danni incalcolabili: e pazienza se fossero cose vere. Uno un po’ sopporta, ma poi si rompe gli zebedei. Dopo aver inventato letteralmente i presunti mal di pancia a turno di chiunque stia fuori (peraltro in una rosa di 28 effettivi con soli 14 al max che possono scendere in campo) alle presunte voci di mercato e trasferimenti vari. Apposta vista anche la linea della concorrenza sarebbe lecito attendersi da Td un ruolo SERIO di critica, ma senza inventarsi panzane su panzane. Il troppo storpia.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 8 Dicembre 2015 in 18:37
    Permalink

    Già..
    mi sfugge lo scopo però di questa ennesima bufala..
    io ho trovato più brutto il riferimento ai mal di pancia di Lauria, per esempio, questa qui era così grossolana che per una volta ( e con Boni non mi capita mai, dico mai) ho riso..ma capisco il tuo ragionamento.

    • 9 Dicembre 2015 in 15:45
      Permalink

      lo scopo è attirarsi le simpatie dei tanti coglioni che lo stimano

  • 8 Dicembre 2015 in 19:54
    Permalink

    Se è stata preparata a tavolino è possibile che qualche voce, magari forzata, possa anche esserci stata. Secondo me, poi, Boni ha voluto esagerare e ha “improvvisato” il nome di Ferrari. Non starei a dar troppa importanza a queste cose, quante volte abbiamo sentito, a tutti i livelli nazionali di bombe pazzesche agghindate con un bel ” sembra”, “voci di corridoio”, “non lo do per certo, però”. Insomma, niente di nuovo, impennata di SMS e avanti con la prossima. si vive anche di spettacolo

    • 8 Dicembre 2015 in 20:28
      Permalink

      Non è che voglia esagerare, però una volta c’è il mal di pancia di Lauria, una volta Melandri che se ne vuol andare, una volta c’è Baraye richiesto dal Bari di Nicola, una volta c’è Guazzo che va via a gennaio, senza dimenticare i promo agli “amici” Pera e Miftah e ora si arriva a dire che Ferrari tratta Amauri: insomma un po’ va bene, pazienza lo spettacolo, ma prendere per il culo la gente mi pare troppo. Anche perché a ‘ste ***ate c’è pure chi ci crede. Quindi il mio non è certo un procurato allarme. Auspico che per le ultime trasmissioni Teleducato si distingua per argomentazioni più serie rispetto a queste pure e semplici invenzioni senza né capo né coda.
      Cordialmente
      Gmajo

      • 8 Dicembre 2015 in 20:35
        Permalink

        Sono preparativi per il rientro tra i “professionisti”
        🙂

  • 8 Dicembre 2015 in 20:46
    Permalink

    Il Parma Calcio 1913 di sicuro, poi il contorno si allena

  • 8 Dicembre 2015 in 23:18
    Permalink

    Io sono allibito che tutti crediate alle cazzate di Boni come se fosse la bocca della verità.
    POSSIBILE, PORCA VACCA IMBALSAMATA CHE NON RIUSCITE A CAPIRE CHE BONI CERCA DI FARVI SCHIATTARE E COME VEDO C’È RIUSCITO.
    MA NON CAPITE CHE CHIUDE TELEDUCATO E BONI VUOLE INCENDIARE TUTTO scazzeggiando A DESTRA E A MANCA?
    Eppure in questo sito c’è gente che ha studiato, gente diplomata gente laureata eppure BONI vi fa prendere la strada che vuole lui.
    SVEGLIA, BONI gioca con voi come fa il gatto col topo e poi quando si stanca……….vi divoraon un solo boccone.
    Vedrete cosa sta preparando prima di essere rottamato da Teleducato.
    PREPARATEVI e………..mandate a letto i bambini

    • 10 Dicembre 2015 in 22:03
      Permalink

      non capisco xche cavolo dici sempre che ci vuoi far schiattare, che boni ci vuol far schiattare ecc… Ohi bei sentimenti che vi contraddistinguono!!!

  • 9 Dicembre 2015 in 00:11
    Permalink

    Per consolarci…..non è che con le rubriche varie di calciomercato e simili su TV più conosciute e nazionali si dicano cose diverse, le sparano grosse assai …è il mondo del calcio, ha questo contorno che fa parlare per ore ovunque di quasi niente o niente del tutto, non trovate?
    Insomma ci va di traverso, ma l’andazzo nazionale è questo. Dura cambiarlo.

    • 9 Dicembre 2015 in 00:22
      Permalink

      Appunto: cerchiamo di cambiare le cose. Quel che mi fa stizzire è il restare arroccati su schemi antichi e stantii che rovinano quanto di buono era stato fatto.

      Abbiamo un progetto nuovo, diverso: basta capirlo. Non si possono utilizzare, per commentarlo, gli stessi schemi di 30 anni fa. Basta sto’ cacchio di calciomercato frutto di invenzioni o di piaceri a questo e quello. Non ho mai capito anche tutta quella gente con la smania del futuro, che già alla prima giornata ti chiedono chi compra il Parma l’anno prossimo! E godiamoci sto presente radioso, anziché pensare chi prenderemo a giugno!

      Il calciomercato fatto di spese pazze e stupide (anche con ingiustificati mega ingaggi che anziché far sognare i tifosi li dovrebbe far incazzare) non dovrebbe più trovare albergo sui media che hanno lucrato fin troppo su questa diseducativa pratica.

      • 10 Dicembre 2015 in 22:05
        Permalink

        Bravissimo! Condivido dalla prima all’ultima parola!

  • 9 Dicembre 2015 in 00:58
    Permalink

    Sì, d’accordissimo. Io mi godo ogni partita, mi godo questa nuova aria finalmente fresca che ci aleggia attorno. Sono contenta di quello che hanno fatto e stanno facendo. Ripeto ancora che mi spiace per quelli che si stanno perdendo questi momenti impegnati come sono a cercare negatività, ipotesi, fantasie varie. Vivere l’oggi del resto è una filosofia vincente per l’animo umano, perchè il passato è passato, il futuro deve arrivare. Il passato ci può insegnare molte cose, il futuro sarà anche il frutto di come avremo vissuto il presente.

I commenti sono chiusi.