sabato, Luglio 20, 2024
Calcio & CalcioNews

CALCIO & CALCIO PIU’ / BONI CONTINUA A SPONSORIZZARE MIFTAH: “AL 99% SARA’ DEL PARMA” E SI INVENTA UN NUOVO CASO: “SE DOMENICA BARAYE NON GIOCA POTREBBE CHIEDERE DI ANDARE VIA”

(Evaristo Cipriani) – COLPO IN ATTACCO – Mercato protagonista ieri sera su Teleducato nella 14esima puntata stagionale di Calcio & Calcio Più (clicca qui per vedere la web registrazione a cura di Alex Bocelli), l’abituale programma del giovedì dell’emittente di via Barilli. In studio con il conduttore Michele Angella c’erano, naturalmente, il Saltimbanco Enrico Boni, il responsabile di parmafanzine.it Nicolò Fabris e il “Di Marzio di Parma” Guglielmo Trupo (parmatoday.it). “La sensazione è che il Parma stia preparando un colpo in attacco – ha spiegato Angella in apertura – attraverso due possibili strade: o arriverebbe un big in prospettiva prossima stagione (Sforzini o Sansovini) oppure verrebbe preso un giocatore di categoria (Mifath del Lentigione o Ferretti dell’Imolese)”. L’intero studio si è detto scettico sulla bontà della prima operazione. enrico boniParticolarmente battagliero sull’argomento è stato Enrico Boni: “Che senso ha spendere una montagna di soldi per portare qui gente ultratrentenne, con ingaggi molto alti e con motivazioni ancora tutte da verificare?”. Per il popolare opinionista di Sant’Ilario d’Enza il nome ideale per il Parma è quello di Incham Miftha, punta del Lentigione: “Anche Miftah non è più un ragazzino, però costerebbe poco, verrebbe qui con il massimo delle motivazioni e poi a fine stagione tanti saluti, arrivederci e grazie”. Secondo Boni tra il Parma e Miftah ci sarebbe una trattativa molto bene avviata, anzi prossima alla conclusione: “Mifath arriverà al 99%”. Vedremo cosa accadrà: il Saltimbanco dopo aver fallito su Pera, stavolta non può permettersi un’altra previsione al sapore di bufala. Sul bomber di origine maghrebine dovrebbe, inoltre, essere bene informato visto che è un suo vicino di casa… Per Nicolò Fabris la dirigenza gialloblu si muoverà solo negli ultimi giorni di mercato e non ora. Angella ha anche specificato: “Io, a dire la verità, non vedo tutta questa necessità di prendere un attaccante, a meno che non siano Musetti o Melandri a chiedere di andare via o non arrivino per loro delle offerte vantaggiose”. A proposito di Melandri, Guglielmo Trupo ha confermato un sondaggio da parte del Forlì, ex squadra del “Micio”: “Il Forlì si è fatto avanti, ma Melandri lascerebbe Parma solo per la categoria superiore, non certo per fare un passo indietro, con tutto il rispetto per il Forlì”.

BARAYE ANCORA FUORI? – In merito alla possibile formazione di domenica contro il Ravenna, secondo la coppia Trupo-Fabris (ribattezzati da Boni “I furbetti di Collecchio” vista la loro presenza costante al centro sportivo, dove invece la “macchietta d’Oltrenza”, con supponenza, ritenendo di non avere nulla da imparare né da conoscere non mette piede…) si andrà verso la conferma di Corapi come trequartista con la probabile seconda esclusione consecutiva di Yves Baraye. Una tesi che ha fatto infuriare il Saltimbanco: “Baraye deve giocare punto e basta e se domenica dovesse stare ancora in panchina prevedo scintille, anzi prevedo che chiederà al suo agente di trovargli un’altra sistemazione”. Angella: “Credo che Baraye debba comunque essere grato al Parma per averlo rilanciato, in estate era rimasto ai margini del mercato e sembrava non volerlo nessuno”. Trupo ha, infine, segnalato come l’interesse del Bari nei confronti del giocatore senegalese sia più che mai vivo (come anticipato da Angella già in ottobre): “L’allenatore del Bari Nicola che ha avuto Baraye a Lumezzane lo sta facendo seguire, inoltre su Baraye sono puntati anche gli occhi del Foggia, formazione di Lega Pro”. Evaristo Cipriani

CALCIO & CALCIO PIU’ / Il video della 14^ puntata del talk show di Teleducato – Web registrazione a cura di Alex Bocelli


Edit

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

4 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO PIU’ / BONI CONTINUA A SPONSORIZZARE MIFTAH: “AL 99% SARA’ DEL PARMA” E SI INVENTA UN NUOVO CASO: “SE DOMENICA BARAYE NON GIOCA POTREBBE CHIEDERE DI ANDARE VIA”

  • Su Boni come vede Majo non c’è nessun commento.
    Tutti hanno paura di parlare di Boni.
    Hanno paura di essere bannati se parlano male di lui.
    Siccome tutti chi per una cosa chi per l’altra non vogliono parlar bene di Boni per farla contenta, preferiscono non scrivere e avere la matematica di non prendere il cartellino rosso.

    LA ” BANNATURA ” NON È PER TUTTI
    MAJO NON LA DA A VANVERA.
    SOLO AGLI ELETTI.
    SOLO VELENOSO SE L’È POTUTA PERMETTERE

  • Un tempo Boni poteva anche risultare simpatico. Ora non più.

  • Luca Russo

    Boni si è inventato il caso Guazzo, e Guazzo ha segnato. Ora si inventa il caso Baraye: se Baraye domenica fa gol, prego Enrico Boni di inventarsi anche il caso Russo: magari faccio il 6 (ma mi accontenterei anche di un 5 più 1).

  • Luca Russo

    Boni si è inventato il caso Guazzo, e Guazzo ha segnato. Ora si inventa il caso Baraye: se domenica Baraye fa gol, prego Enrico Boni di inventarsi anche il caso Russo: magari faccio il 6 (ma mi accontenterei anche di un 5 più 1).

I commenti sono chiusi.