IL COLUMNIST / UN 2-2 CHE SA DI PERICOLO SCAMPATO E DANNI LIMITATI. LA PREVEGGENZA E IL FAIR PLAY DEI TIFOSI DELLA SAMMAURESE, NUOVI AMICI DEI CROCIATI

(Luca Russo) – I tifosi della Sammaurese devono essere in possesso di doti particolari, a metà tra le arti divinatorie e la veggenza. Se ancora non son provvisti del patentino di maghi, con un adeguato corso di formazione, ovviamente accelerato, e un pizzico di pratica, preferibilmente lontano dal Ducato, possono conseguirlo in tempi brevissimi. Ne avrebbero le capacità. E pure il talento: gli suggeriamo vivamente di coltivarlo e farlo fruttare. Perché? Beh, perché a fine partita, a 2-2 cristallizzato dal triplice fischio del direttore di gara, srotolano uno striscione che recita “Fieri di Voi”. Indirizzato, naturalmente, ai loro beniamini, protagonisti di un’impresa che a San Mauro Pascoli ricorderanno a lungo, visto che han dato del filo da torcere alla strapotenza del girone e son riusciti addirittura a strapparle un punto. Che si sia DSC00234trattato di un sogno premonitore o di una banale coincidenza, ci interessa relativamente. Ciò che ci stupisce (tra virgolette) e allo stesso tempo ci affascina è che i tifosi romagnoli son venuti al Tardini convinti di uscirne con una prestazione più che dignitosa e qualche punto in tasca. E così è stato. La Sammaurese si è espressa meglio del Parma e se ne è tornata a casa con un pareggio assolutamente meritato. I Crociati, al contrario, vittime di una domenica vissuta evidentemente con le pile un po’ scariche, non hanno esibito il solito gioco, fatto di fraseggi stretti, di dai e vai in stile cestistico e di occupazione scientifica, quasi militare degli spazi; e sono mancati anche sul piano della personalità, come se in campo si fossero presentati sicuri di concludere in bellezza l’anno solare. Non ci esultanza gol melandriavesse messo lo zampino Melandri (a proposito: complimenti per la seconda rete, che mi è parsa deliziosa pur avendola ammirata dalla lontana curva Nord), a quest’ora staremmo discutendo di un’altra partita e, soprattutto, della prima sconfitta in campionato della banda di Apolloni. Che, diciamocelo tra noi e a voce non troppo alta, non sarebbe stata nemmeno così immeritata. E invece eccoci qua a parlare di un 2-2 che sa di pericolo scampato. E di danni tutto sommato limitati. Poteva andarci assai peggio, accontentiamoci del punto che muove la classifica e che ci coccola il morale. Il Parma non è mai entrato realmente in partita. Non lo ha fatto nel primo tempo, quando ha sofferto una Sammaurese molto ben messa in campo, tatticamente disciplinata e particolarmente attenta sia a non prenderle che a cercare di suonarcele; e nemmeno nel DSC00216secondo, quando, pur se alla ricerca per la verità non tanto ossessiva prima della rete del pari e poi di quella di un vantaggio che non si è mai concretizzato, gli è sistematicamente mancato l’ultimo passaggio, il tocco risolutivo, la giocata vincente. Nel complesso, l’undici Crociato è atterrato male sul match, forse certo di poterlo risolvere in proprio favore quando gliene sarebbe venuta la voglia; lo ha proseguito peggio, raggiungendo il pari su una mezza distrazione dell’estremo avversario, ma finendo di nuovo sotto per via di una sbandata della retroguardia; e lo ha terminato sì in crescendo, però trovando la rete del definitivo 2-2 solo grazie ad un capolavoro affrescato da Melandri. Non è stato un bel Parma. Di più: si è trattato del Parma meno brillante e convincente dell’anno. E che ha balbettato in entrambe IMG_2624le fasi. In quella di possesso quasi mai è riuscito a lasciare il segno. La manovra non è stata fluida come nelle giornate migliori, centrocampo e difesa non sempre hanno adeguatamente scortato le scorribande offensive dei terminali d’attacco. In generale si è avuta la sensazione di una squadra che ha assaltato l’area rivale con scarso mordente, incapace di produrre un affondo degno di tale definizione. E i tre trequartisti alle spalle del felino, che ieri ci ha tolto le castagne dal fuoco, solo raramente sono riusciti ad innescarlo: merito di una DSC00165Sammaurese che non ha lesinato raddoppi, che ha sporcato le nostre linee di passaggio con una frequenza invidiabile e che talvolta ci ha anche costretti a impostare il gioco dai piedi di un difensore, Cacioli, che è un signor giocatore per la categoria, ma non è il Bonucci della Juventus e della Nazionale. In fase di non possesso i gialloblù spesso si sono lasciati sopraffare dal maggiore dinamismo e dalla spiccata aggressività dei romagnoli. I due interditori della mediana hanno riciclato diversi palloni, è vero, ma ne hanno persi altrettanti e con altrettanta facilità. La linea difensiva ha lasciato intravedere qualche crepa in più di una circostanza e il reparto d’attacco ha portato il primo pressing sulla ripartenza avversaria una volta sì e cinque no. I tifosi sammauresedue graffi d’autore del Micio ci hanno evitato l’imbarazzo della prima vera sconfitta stagionale. E gliene siamo grati. Ma non è questo il Parma che vogliamo. Per una domenica, comunque, possiamo anche turarci il naso e soprassedere. Una domenica, non di più. Del resto, il vantaggio su chi ci insegue resta consistente. Far scattare ora certi allarmi, avrebbe ben poco di sensato. A proposito di striscioni, ieri durante la partita i tifosi ospiti ne hanno esposto anche un altro oltre a quello già citato: ci hanno augurato di ritornare presto in A. Un messaggio del genere e il gemellaggio tra le due tifoserie non possono che riconciliarci col calcio e con lo sport. Ci vediamo a San Mauro Pascoli, cari amici romagnoli! Luca Russo

3 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / UN 2-2 CHE SA DI PERICOLO SCAMPATO E DANNI LIMITATI. LA PREVEGGENZA E IL FAIR PLAY DEI TIFOSI DELLA SAMMAURESE, NUOVI AMICI DEI CROCIATI

  • 21 Dicembre 2015 in 09:27
    Permalink

    Ma il gemellaggio è nato ieri?

    • 21 Dicembre 2015 in 09:43
      Permalink

      Si. Anche se non è proprio un gemellaggio ufficiale ma uno scambio di simpatia e amicizia

  • 21 Dicembre 2015 in 11:52
    Permalink

    Tifosi con la t maiuscola…

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI