IL GALLO DI CASTIONE / IO, IL PARMA E TELETHON… OGGI ALLE 13 CONFERENZA DI APOLLONI NEL QUARTIER GENERALE DELLA RICERCA CONTRO LE MALATTIE RARE IN PIAZZA GARIBALDI

gallo telethon(Il Gallo di Castione) – Adesso voi vi chiederete: ma cosa hanno a che fare il Parma Calcio 1913 con la ricerca contro le malattie rare e il Gallo. Partiamo dall’anno scorso. Di sti tempi arriva il petroliere a salvare il Parma che poi sarà salvato ancora dal Mapi group e poi non sarà salvato più da nessuno. E in corrispondenza della maratona televisiva di Telethon tutti gli stadi di serie A partecipano promozionando la raccolta fondi. Quest’anno il Parma non è in serie A ed allora niente promozione alla raccolta fondi? Poteva essere così se non che i due mondi si incrociano: l’anno scorso l’inviato da Roma a Parma per conto di Telethon allo stadio Tardini era il Gallo di Castione, e quest’anno ha pensato che ci potessero e ci dovessero essere i presupposti per proseguire la proficua collaborazione. In quindici anni di collaborazioni con Telethon ho visto risultati incredibili, ho seguito la sconfitta di oltre 300 malattie rare, ma quest’anno i risultati dei ricercatori finanziati da Telethon sono stati talmente sorprendenti da far  pensare alla svolta. Che cosa è successo ? Che hanno sintetizzato e modificato il virus dell’HIV, il responsabile dell’immunodeficenza (Aids) rendendolo agente patogeno che distrugge le malattie, quelle rare ma sembra anche i tumori. Un iniezione per ammazzare le cellule malate, difettose.

Ora la speranza di guarire e star bene sembra dietro l’angolo (le premesse ci sono) e facendo un parallelismo pallonaro quando sembrava che a Parma il calcio dovesse morire (dopo disavventure e fallimento), si è trovata una cura che sta portando a una rapida e inaspettata guarigione.

Ben chiaro che il paragone è irriguardoso, ma se in tanti si sono adoperati per salvare il pianeta calcio crociato è anche vero che la grande mobilitazione della Maratona Telethon per la raccolta di fondi destinati alla ricerca crea un vero e proprio esercito in tutta Italia. Telethon è trasparenza e risultati, rispecchia questo nuovo corso pallonaro, e quindi era un connubio che si doveva fare. Così a Parma, oltre che in tutti i Conad e alla banca BNL, Telethon sarà anche quest’anno allo Stadio Tardini grazie alla sensibilità dei dirigenti e dello staff tecnico.

Il messaggio nazionale uscirà quindi anche dalle trombe del nostro stadio e le interviste del dopopartita vedranno sciarpati i protagonisti in un gesto importante per esserci. Il Capitano ha girato un video che apparirà sul mega schermo e Apolloni, l’allenatore, presenterà la sfida con la Sammaurese con una conferenza stampa che alle 13 si svolgerà nella insolita sede del quartier generale di Telethon

Lo slogan di Telethon 2015 è #iononmiarrendo, perchè è importante crederci, e combattere sino in fondo la battaglia contro la malattia. Parma Calcio 1913 sta con Telethon, e tu?  Noi tifosi crociati, che abbiamo dimostrato di avere un cuore grande e di non arrenderci mai, saremo a fianco di Telethon per la partita più importante, quella della vita. Il Gallo di Castione

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

One thought on “IL GALLO DI CASTIONE / IO, IL PARMA E TELETHON… OGGI ALLE 13 CONFERENZA DI APOLLONI NEL QUARTIER GENERALE DELLA RICERCA CONTRO LE MALATTIE RARE IN PIAZZA GARIBALDI

  • 19 Dicembre 2015 in 11:34
    Permalink

    Questa società mi piace sempre di più. Ce la faremo a lanciare un nuovo modello di calcio.

I commenti sono chiusi.