LUCARELLI, CACIOLI, MIGLIETTA, MESSINA E CIOTTI ASSIEME A GROSSI, MINARI E MORANDI (FEMMINILE) VENERDI 18 ALLE 18 ALL’ERREA PLAY (AREA EX SALAMINI)

DSC07592 (1)(www.parmacalcio1913.com) – I calciatori del Parma Calcio 1913 Alessandro Lucarelli, Luca Cacioli, Crocefisso Miglietta, Michele Messina e Davide Ciotti, oltre alle calciatrici della squadra femminile crociata Francesca Grossi, Elena Minari e Paola Morandi domani, venerdì 18 dicembre 2015, alle ore 18 saranno all’Erreà Play (Via Tazio Nuvolari 28, Area ex Salamini) – che in questo week end propone convenienti promozioni su tutto il materiale della linea tempo libero “Repubblic” – a disposizione dei tifosi crociati per foto e autografi.

A margine dell’evento Crocefisso Miglietta incontrerà i giornalisti per il consueto appuntamento stampa quotidiano.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

5 pensieri riguardo “LUCARELLI, CACIOLI, MIGLIETTA, MESSINA E CIOTTI ASSIEME A GROSSI, MINARI E MORANDI (FEMMINILE) VENERDI 18 ALLE 18 ALL’ERREA PLAY (AREA EX SALAMINI)

  • 17 Dicembre 2015 in 20:28
    Permalink

    Fuori tema: è un bene che il Parma stia iniziando a pescare qualcosina anche in terra slava. Ho letto che Soldo, classe 1997, proveniente dall’NK Zagreb, è in prova a Collecchio. Ottima notizia. Mi auguro che gli operatori di mercato Crociati, anche in vista delle categorie superiore, continuino a sondare e battere quelle terre, così ricche di talento (vedi Inter) e giovani di prospettiva.

  • 17 Dicembre 2015 in 21:32
    Permalink

    Mi aspetto molto da Miglietta con il nuovo anno e ora che c’è meno pressione su di noi.

  • 18 Dicembre 2015 in 13:54
    Permalink

    X Luca Russo….segue il sempre fuori tema:

    su questo fatto non sono molto d’accordo nel senso che….prima di guardare all’estero..guardiamoci intorno…anche nei prati nostrani..

    esempio…3/4 anni fa la difesa Under 21 titolare…arrivata seconda contro la Spagna all’europeo..se non erro…
    aveva il seguente schieramento :

    Bardi, Donati, Bianchetti, Caldirola e Biraghi….
    tutto vivaio interista…..
    ..d’accordo che le strade possono andare in salita, nessuno profeta in patria, vicissitudini…tutto ciò che vuoi…
    ma è possibile che l’inter vada in Turchia a prendere Telles….in Colombia Murillo…in Spagna Montoya..in Brasile…Miranda…e Jesus…
    ..
    mentre i ns ..Caldirola e Donati sono in Bundesliga…??
    ..
    certo non saranno fenomeni campionissimi ….ma gli altri, stranieri, sono tutti + bravi ?
    o c’è qualcosa sotto…?
    soldi all’estero…??
    ..
    il Milan ha Honda, Suso…Luis Adriano…Kucka…
    Mauri in panchina….El Sharawy…al Monaco…
    ..
    chi ha i giovani bravi deve farli giocare…ma non ..obbligatoriamente in serie D….non coercitivo…
    se son bravi devono giocare in serie A….e gli stranieri …mezzo e mezzo..scarsini….restino altrove…
    ..
    oppure costano meno ed i procuratori si accontentano …??
    ..
    tu pensi che un calciatore straniero ..gliene freghi molto del derby…?
    ..
    a dire il vero non me ne fregherebbe + di tanto neppure a me..nel senso di ..una partita come un altra…tutte importanti e difficili…prima di giocarle…
    ..
    io credo che…inter..lazio …fiorentina..udinese….Napoli….sono tutti stranieri ….. mi sembra un mondo strano..
    e..nei vivai pure…
    esistono ancora le tratte …
    ..
    non è razzismo ..è buon senso…orgoglio nazionale… opportunita per le nazionali … cosa ne pensate ???

    mauro

  • 18 Dicembre 2015 in 16:52
    Permalink

    Di giocatori italiani bravi male allenati o poco considerati sono piene Lega Pro e serie D. Ricordiamoci di quando il Perugia di Cosmi scovo’ in C gente come Grosso e Liverani e altri ancora….

  • 18 Dicembre 2015 in 17:38
    Permalink

    Lega Pro e Serie D sono un bel terreno di caccia se si dispone di talent scouts abili. Ci sono tanti giocatori potenzialmente forti che non raggiungono il rendimento che potrebbero, perché male allenati o male utilizzati. Ricordiamo le scoperte del Perugia di Cosmi…Liverani, Grosso e altri ancora.

I commenti sono chiusi.