MIGLIETTA: “100 PUNTI? NON SAREBBE MALE. ATTENZIONE PERO’ CHE IL GIRONE DI RITORNO E’ PIU’ DIFFICILE” (video)

(Andrea Belletti) – Crocefisso Miglietta ha vissuto una vita a calcare i campi di serie C1, per poi ritrovarsi tre anni fa a raggiungere la serie B. Categoria in cui ha racimolato una sessantina di presenze tra le fila della Ternana. Guardando i numeri ci si potrebbe chiedere cosa c’entra un giocatore del genere con la serie D. Ma l’impatto con il primo campionato tra le fila del Parma non è stato dei più semplici. Complici la mancanza del ritmo partita e numerosi problemi fisici il centrocampista di San Pietro Vernotico ha faticato e non poco ad entrare in condizione. E alla prima panchina si poteva pensare che uno come lui potesse fare pesare il suo passato. Invece, nonostante le avversità Miglietta ha dimostrato di essere un professionista esemplare riuscendo a cementare il gruppo, ad allenarsi sempre seriamente, senza cadere in sterili polemiche. Non a caso adesso i risultati stanno arrivando come dimostrano anche le sue statistiche che parlano di 10 presenze e due gol. Anche lui è uno dei segreti della cavalcata di questo Parma. “Il gruppo è fondamentale per ottenere i risultati – esordisce il centrocampista – qui ho la fortuna di lavorare con ragazzi umili che sanno cosa vogliono, consapevoli che si sta lavorando per ottenere qualcosa di importante“. Un obbiettivo verso cui il Parma si sta avvicinando ad ampie falcate con un girone d’andata ancora senza sconfitte e con il miglior attacco e la miglior difesa da mostrare con orgoglio. “A livello di squadra stiamo facendo molto bene, se devo parlare del mio rendimento posso fare molto di più. Adesso che ho risolto i problemi fisici devo tornare al top della forma”. Di sicuro pur non avendolo ancora visto al top il suo zampino non si è fatto attendere e i due gol in 10 presenze sono un buon bottino per un direttore d’orchestra. Adesso si aspetta solamente di vedere la prima esultanza sotto la curva Nord: “è‘ sempre bello segnare ma è ancora più bello vincere. La vittoria con il Bellaria ci ha permesso di allungare in classifica ora dobbiamo dare continuità ai risultati, quindi siamo già concentrati sulla gara con la Sammaurese”. Un avversario da prendere con le molle visto che può vantare vittime illustri come il Forlìnoi dobbiamo fare la nostra partita. Dobbiamo interpretare bene la gara con impegno e umiltà. Loro hanno un buon organico abile a difendersi per poi ripartire in contropiede. Dovremo stare attenti poi, come sempre sarà il campo l’unico giudice”. Il verdetto del campo finora ha quasi sempre sorriso al Parma che avanti di questo passo potrebbe terminare il campionato con un punteggio da flipper. “I 100 punti non sono un’utopia, ma nel girone di ritorno di solito le squadre si rinforzano. Adesso pensiamo al prossimo impegno poi a gennaio dovremo continuare a lavorare con la stessa intensità avuta finora per dare un segnale forte al campionato. Fin quando non c’è la matematica, non bisogna mai dare nulla per scontato. Per ottenere altri tre punti domenica e avvicinarsi ancor di più alla promozione. “Adesso il primo obiettivo è vincere il campionato, poi la società deciderà i correttivi da fare. Ovviamente se dovessimo raggiungere la Lega Pro e la società volesse vincere anche l’anno prossimo sicuramente qualche modifica va fatta”

Guarda il video della conferenza stampa di Crocefisso Miglietta a margine dell’evento all’Errea Point dell’area ex Salamini