APOLLONI NON SNOBBA LA FORTIS JUVENTUS: “UN MIO ALLENATORE DICEVA CHE NON BISOGNA MAI VENDERE LA PELLE DELL’ORSO PRIMA DI AVERLO ABBATTUTO…” video

APOLLONI NON SNOBBA LA FORTIS JUVENTUS: “UN MIO ALLENATORE DICEVA CHE NON BISOGNA MAI VENDERE LA PELLE DELL’ORSO PRIMA DI AVERLO ABBATTUTO…”

Il video della conferenza stampa dell’allenatore crociato alla vigilia di Parma-Fortis Juventus

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

11 pensieri riguardo “APOLLONI NON SNOBBA LA FORTIS JUVENTUS: “UN MIO ALLENATORE DICEVA CHE NON BISOGNA MAI VENDERE LA PELLE DELL’ORSO PRIMA DI AVERLO ABBATTUTO…” video

  • 16 Gennaio 2016 in 16:43
    Permalink

    direttore domani vinceremo 3 o 4 a zero, senza però sottovalutare la fortis cm ha detto mister gigi apolloni. non bisogna mai vendere la pelle dell’orso prima di averlo abbattuto…….

    • 16 Gennaio 2016 in 16:55
      Permalink

      Bene, cerchiamo di abbattere l’orso, anche perché come si vede nella foto a corredo, sembra al tappeto, ma ha sguardo bello vivo e vegeto…

      Circa il pronostico, beh, mi lascerò andare ai consueti atti impuri…

  • 16 Gennaio 2016 in 17:04
    Permalink

    Io per domani prevedo un Parma vittorioso con un punteggio superiore al 5-0…da 6 reti in su, per capirci. Non è mancanza di rispetto nei confronti dei toscani, ma un semplice pronostico.

    • 16 Gennaio 2016 in 17:08
      Permalink

      Angelo, tuo concittadino che ha beccato due risultati su due, complici i miei atti impuri, non ha osato tanto. Ma tu, come “pronosticatore” hai nel Palmares anche un punteggio largo a Bergamo…

  • 16 Gennaio 2016 in 17:22
    Permalink

    direttore fossimo tutti super contenti se vincessimo 5 o 6 a zero l’importante che otteniamo i 3 puni per poi pensare dopo allo scontro diretto cn l’altovicentino che sarà decisivo …….

    • 16 Gennaio 2016 in 17:53
      Permalink

      Io vado oltre: se vincessimo domani, io non mi preoccuperei nemmeno più di tanto dello scontro diretto, perché sarebbe uno scontro diretto solo per loro, non per noi. Dovesse andarci male, resteremmo a +4…un margine più che rassicurante per una squadra che, nell’ipotesi di uno stop a Valdagno, avrebbe raccolto una sola sconfitta in 23 partite…

      • 16 Gennaio 2016 in 18:03
        Permalink

        Mmmhhh prospettiva che nn mi garba, caro Luca, sicché cerchiamo di non far commettere atti impuri…

  • 16 Gennaio 2016 in 19:01
    Permalink

    Un Apolloni molto ottimista che trasmette grande carica all’ambiente. Daje! 😀

  • 17 Gennaio 2016 in 00:12
    Permalink

    Scusi direttore ma la lega pro con sei seconde squadre della serie a non sarà dannosa per il nostro futuro??? Sarà ancora più dura vincere o sbaglio??

    • 17 Gennaio 2016 in 07:44
      Permalink

      Egoisticamente parlando si, cioè pensando al ns cammino, però l’idea in sé mi pare interessante, anche se è antipatico ci possano essere solo 6 seconde squadre di a, che poi comunque è tutto da vedere che siano più forti delle prime squadre della categoria

  • 17 Gennaio 2016 in 11:25
    Permalink

    Forza ragass oggi ci vogliono 11 leoni anzi di più

    Etor ke lega pro la gamba le mani il gnaù dai là

    Segnare lottare e sudare x la mitica Maglia Crociata

    FORZA PARMA La Nostra Storia Va Rispettata

I commenti sono chiusi.