mercoledì, Luglio 24, 2024
ColumnistNews

IL COLUMNIST / PARMA TUTTO OK, MA I PRIMI 20 MINUTI?

(Luca Russo) – Missione compiuta. Il Parma stampa una cinquina sul volto della malcapitata Fortis Juventus – sommersa dalle reti di Baraye (doppietta), Corapi, Melandri e Miglietta – e invia un whatsapp che sa di avvertimento/minaccia all’indirizzo di quelli dell’Altovicentino, come a dire: “Domenica prossima potrete godervi una giornata di mare, dopo tanto freddo e altrettanta nebbia. Si fa per dire eh, perché sarà un mare in burrasca, con onde altissime, difficile da ammaestrare, da governare e da navigare. Un mare non solo blu, ma anche giallo. Un mare gialloblù. Un mare che ci somiglierà. Tantissimo. Così tanto da apparire identico a noi: un mare forza 7. Preparate slide columnistsalvagenti, braccioli e scialuppe di salvataggio”. Già, un mare forza 7. Come 7 sono i punti di vantaggio che i Crociati dovranno difendere a Valdagno contro la seconda potenza del girone in quello che sarà il match of the year. Un’impresa tutt’altro che proibitiva per il Parma di questa stagione, chiariamolo subito. Ma che potrebbe farsi complicata, se i ragazzi di Apolloni dovessero approcciare all’incontro di cartello che andrà in onda allo Stadio dei Fiori – tempio storico della Marzotto Valdagno negli anni d’oro – come han fatto oggi al cospetto degli uomini di Marco Brachi. Alt, non sono impazzito tutto d’un tratto. Né voglio mettere in discussione la bontà del pokerissimo che ha stordito la povera formazione toscana, ci mancherebbe altro. La truppa di Apolloni ha giocato un calcio elegante e allo stesso tempo efficace, riuscendo a mettere i sigilli in cera lacca alla partita già nel primo atto. Nel secondo, poi, da grande squadra quale è, ha gestito, traccheggiato, accelerato, rallentato. Il tutto a proprio piacimento e senza esporsi al ritorno della Fortis, che per la verità dentro la contesa ci è stata pochino. Il punto è che non mi sono piaciuti i primi 20/25 minuti. O meglio, non mi è piaciuto il Parma dei primi 20/25 minuti, durante i quali ho visto un undici poco dinamico, assai impreciso, a tratti anche svogliato e che il gol più che cercarlo, pareva aspettarlo. Replicare un atterraggio del genere tra sette giorni, potrebbe essere un’idea non esattamente geniale, figurarsi vincente. L’Alto è un avversario sicuramente alla portata dei nostri, del resto lo abbiamo già superato in occasione dell’incrocio d’andata. Ma, visto e considerato che una quadra di riffa o di raffa sembra averla trovata, dovesse imbattersi in un Parma stralunato o non proprio sul pezzo, potrebbe prendere coraggio e provare con reale convinzione ad infliggerci la prima sconfitta stagionale. Un pericolo che suppongo abbia annusato anche mister Apolloni. Il tecnico in conferenza stampa ci ha raccontato di “particolari da migliorare”. Non ci è dato sapere se si riferisse al Parma visto nel primo terzo di gara, ma il sospetto è abbastanza forte. Perché una formazione così spenta e distratta, quasi come se la testa ce l’avesse altrove (forse era già in provincia di Vicenza?), non s’era mai vista prima di oggi. Comunque, si tratta di dettagli, di sfumature, di piccolezze. Il nostro Direttore Gabriele Majo direbbe che mi sto lamentando del brodo grasso. E in effetti non avrebbe tutti i torti, dal momento che questo Parma funziona che è una meraviglia. Ce lo dicono la posizione in classifica, la differenza reti e altri parametri che tratteggiano i contorni di una squadra molto più che in buona forma o in ottime condizioni. E che, per ritornare alla metafora d’apertura, spero che a Valdagno ci arrivi alla stregua del mare e se ne vada lasciando nei tifosi e nella squadra di casa il ricordo di una mareggiata. Luca Russo

40 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / PARMA TUTTO OK, MA I PRIMI 20 MINUTI?

  • Simone T.

    Della serie.. Cerchiamo il pelo nell uovo

    • Luca Russo

      Appunto per questo ho scritto che il Direttore non avrebbe tutti i torti se mi dicesse che sto lamentandomi del brodo grasso.

  • Simone T.

    Pienamente d accordo!!

  • Gionny Stecchino

    Piantiamola con questi allarmismi….Noi siamo il Parma!!!

    • Va bene restare con i piedi per terra, però occhio anche a fare troppo gli umili, che poi si finisce per avere paura della propria ombra.

  • Io non sono d’accordo….io ho visto un Parma che è partito subito forte e che poteva segnare subito nei primi 5 minuti! Poi è normale fino al gol del vantaggio non è stato un Parma “arrembante” ma direi che è così tutte le partite! Poi dopo il gol ci sciogliamo….

  • Ma non è assolutamente vero, dai. Il peggior Parma della stagione nei primi 20 minuti? Ma vi ricordate il primo tempo di San Marino? Quello si che fu orrendo. L’unica cosa che ci è mancata è stato l’ultimo passaggio.

  • ManuelParma

    Direttore oggi sono tornato al tardini dopo qualche tempo, tutto molto bello. Ma se posso dare un consiglio alla societá che qui rappresenta é sicuramente quello di cambiare o svegliare lo speaker. Ci sta l’errore..ma lo speaker credo sia una parte importante nel coinvolgimento della comunitá all interno dello stadio. Ci sono stadi che al gol ripetono il nome sei volte. (é un esempio banale) . Oggi pareva ubriaco. Comunque prenda queste parole come consiglio/suggerimento e non critica o robaglia simile. Grazie.

    • In effetti oggi, da questo punto di vista, non abbiamo potuto che riscontrare l’evidente problema…

  • Povero Guazzo… Stava pure giocando bene oggi, mi ricorda Ventola al Novara che sceso dalla A faceva una fatica bestia nonostante la tecnica di due categorie superiori. Miglietta comunque sta mettendo a tacere le critiche e sono felice per lui… Complimenti al lungimirante Assioma che lo vedeva già pronto alla pension

    • lo sai no che va per i 36 e gioca in serie d ?

      qui non si tratta di essere lungimiranti qui si tratta di rientrare nella fornero chera al me ragass

      • Mi tocca dare ragione all’ esperto Assioma

        Anke se Majo si arrabbiahahahah

        Tutti all’ arembaggio forza e coraggio

        Forza Parma NON è solo un miraggio

        Tutto il resto ci pensiamo in maggio

      • Errato Miglietta è un 81 va x i 35, la matematica non è un’opinione

      • eh no li compie a febbraio dopodiche’ entra nel 36 esimo anno l’anagrafe non e’ un opinione.

        • come non e’ un opinione che il prossimo campionato in lega pro sara’ il 2016/2017

  • Io non sono d accordo il Parma è partito forte e non ha trovato subito il gol!il problema secondo me sono stati i primi 25minuti del secondo tempo li si che si è vista una squadra lenta e prevedibile!penso che l entrata di guazzo abbia dato la sveglia e nonostante il rigore sbagliato ha fatto comunque una gran partita!!il gol annullato è stato un gran gol!

  • La partenza è spesso molle, diciamo che l’appunto sarebbe stato più calzante in altre partite, ieri troppo divario.
    A Valdagno lasciamo a casa Guazzo, non ha ancora capito che non è qui per dimostrare di essere un giocatore di categoria superiore ma per aiutare il parma come tutti gli altri. Il problema non è il rigore sbagliato in una partita già vinta, è la mentalità ed il penalty ne è la sintesi: presuntuoso e ineficace

    • Non sono d’accordo con queste critiche preconcette a Guazzo. Egli, ieri, non ha giocato per fare il fenomeno, ma si è messo al servizio della squadra. Poi che abbia un certo tipo di indole forse è innegabile, ma io apprezzo lo sforzo che sta facendo per esser parte integrante della squadra. E non è da questi particolari (il rigore) che si giudica un giocatore, come cantava De Gregori… Cioè il penalty, indubbiamente calciato male, non è rappresentativo della prestazione…

      • diciamo che rappresentativo della sua stagione e’ stato il gran gol annullato per fuorigioco,quando deve girare male ……..

        • Almeno stavolta non è stato espulso… Ma sono convinto che Paperino Guazzo si rifarà… Del resto c’è stata o non c’è stata la Resurrezione del Crocefisso (peraltro ben prima di Pasqua…)?

          • giusto,allora diciamo che per la candelora miglietta dall’inverno le fora

    • Fourth of May

      Il calcio è bello perché ognuno lo vede alla sua maniera. Vero che si giocava contro il nulla ieri Gabriele, ma guazzo, tolto il rigore battuto con un po di sufficienza, ieri ha giocato un bel secondo tempo non particolarmente fortunato. Bel gol annullato,begli spunti con parate del portiere,rigore procurato,bel triangolo sul gol di miglietta,e qualcosa altro

  • Sai majo che nelle ultime 2 partite mi sono ricreduto su miglietta?!?! Gran tecnica per il ragazzo…se avesse un paio d’anni in meno e fosse leggermente più veloce, in lega pro sarebbe un giocatore di categoria superiore…

  • A parte che siamo in D e di tecnica nè esiste ben poco,
    fate ridere ai polli criticando questo o quello!!
    Forse avete ancora la testa altrove forse in A!
    Quello che conta è VINCERE e tornare nei professionisti il più presto possibile.
    Andate al Tardini a tifare che forse è meglio!
    FENOMENI!!!!

    • solito refrain,qui non si tratta di tifare ma di esprimere una cazzo di sensazione,pensiero o dissertazione sull’umana arte pedatoria
      rifertita al parma calcio squadra per cui tutti facciamo il tifo e qualche volta ci scappa un colera ……

    • Paolo io al Tardini ci vado sempre ma se un giocatore sta facendo male è giusto dirlo. Io per esempio trovo messina molto scarso…ma non per questo non tifo per il Parma…Sul fatto che di tecnica ne esista poco è vero ma alcuni giocatori ne hanno…Corapi,Baraye,miglietta mi sembra che ne abbiano fatta vedere abbastanza…

      • De gustibua non est disputandum, ma non mi pare che messina sia cosi scarso come lo fai tu. Tanto poi ti ricrederai come con miglietta…

        • Questa volta ho i miei dubbi…oh non che Adorni sia un fenomeno è(però ha 2 anni in meno)…l’unica speranza è Mulas che l’ho visto contro il villafranca e non mi è sembrato niente di che,lui almeno aveva la scusante dell’essere appena arrivato…Messina purtroppo è da parecchio che gioca con continuità e credo sia questo…l’anno prossimo lo vedremo ancora in D…di certo non torna all’atalanta e tantomeno in un eventuale lega pro…

  • a suo tempo vi dicevo di aspettare miglietta…e ora….stessa cosa ho detto di guazzo che al contrario di crocefisso ha dovuto pagare pegno con infortuni e squalifiche..ma guazzo e un ran bomber..e ieri ha fatto per me una ran partita….quando é entrato aveva voglia di spaccare il mondo…il gol di milglietta se non erro viene da un suo passaggio…peccato il rigore…troppo indeciso dove tirarlo che gli e’ uscito quella schifezza li…ma guazzo servirà…quest’anno e il prossimo…

    • Il gol di Guazzo di ieri non è un caso…quello è un gol da vero bomber…

  • Di solito sono restio a giudicare i giocatori, per vari motivi, il principale perché non sono un tecnico.
    Per quanto riguarda Miglietta posso condividere il giudizio che mi arrivò da alcuni miei amici di Novara che seguono la squadra, il giorno che il Parma lo ha preso mi chiamarono per dirmi che era “scarso”, veramente usarono termini più coloriti, feci presente che il Parma era in D e che lo scorso anno erano stracontenti di averlo conteso con successo alla Spal.
    So che l’anno passato forse per problemi con il tecnico il girone di ritorno l’ha visto interamente dalla panchina e veniva inserito alla fine solo se erano costretti, quindi non so che affidamento possa fare il Parma il prossimo anno sul giocatore.
    Poi ci sono giocatori che si rigenerano in ambienti diversi e spero che sia il suo caso, il mio augurio è che possa fare nel Parma quello che fece qui Cuoghi a fine carriera, non come ruolo ma come contributo.

  • io ho il dubbio che non sia tanto Guazzo che non giochi per la squadra ma il contrario… e non mi spiego il perchè.
    sul 3-0 a mezz’ora dalla fine, una squadra che tiene al proprio bomber, fa di tutto per farlo segnare.
    anche e soprattutto dopo che ha sbagliato il calcio di rigore.
    invece negli ultimi 20 minuti il parma si è accontentato, ha giochicchiato, segnando solo grazie a spunti personali.
    non penso ci fosse bisogno di risparmiare 15/20 minuti di corsa in vista di domenica prossima (altrimenti significa che siamo messi male…)

  • il fatto che Corapi, Baraye, Miglietta giochino in D forse forse
    dei “FUORICLASSE” non sono…se poi ci si mette pure
    la Gazzetta a considerarli tali, per forza che poi il Tifoso
    inizia a pretendere…su dai…ultimamente sta scrivendo dei TITOLONI da SERIE A!
    In D si può solo pretendere il massimo, vincere e vincere.
    Noi siamo nettamente superiore a qualsiasi squadra di questo girone e i fatti lo confermano.

  • Si certo per esser tifosi bisogna elogiarli tutti.. qua ci devono essere alcuni di quei coglioni che erano disposti ad andare in piazza x sansone..
    io dico solo che questa nuova società, che è partita bene coi fatti e non solo con le parole, dovrà essere biologica nello star lontana/togliersi dalle scatole certi personaggi, giocatori del calibro di guazzo crescono sugli alberi, visto il livello dei campionati che dobbiamo e dovremo disputare serve gente che alla mattina appena sveglia si bacia i gomiti perchè gioca nel parma.. guazzo, con cui non ho nulla di personale, finora si è limitato a lamentarsi subito perchè non giocava, farsi buttar fuori in modo poco professionale ed asultare in modo discutibile dopo un gol da gialappas.
    Poi se vi entusiasmate per un tiro al volo contro nessuno fate pure, io facevo un discorso piu ampio di quello tecnico.

    • Però non è neppure giusto criminalizzarlo, pur avendo sbagliato. Io ho visto un guazzo diverso e più inserito positivamente nel gruppo.
      Credo non vadano cancrenizzate le cose.
      Cordialmente
      Gmajo

    • Sempre meglio ke farsi un selfie gingiè

      Facile dare dei coglioni sulla poltrona

      Urlalo in Piazzale Risorgimento

    • Un tiro al volo senza nessuno..
      ebbene, 9gesto tecnico molto bello. Punto.

  • E dai… ma avete visto o no le partite di serie A? Di ieri, non di secoli fa.
    Errori, cavolate, tiri sbilenchi , passaggi da pelle d’oca, e dai!! Il calcio è sempre quello in tutte le categorie. Sbagliano tutti. Baresi e il rigore ai mondiali su tutti.

    Sono contenta così, e ben vengano i titoloni!! Urrà

    • Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
      (Dalai Lama)

      Viviamo il presente, oggi siamo in D. Non c’è mica da vergognarsi ad esaltarsi e fare dei titoloni per una vittoria sulla Fortis. J.
      la realtà di oggi è questa e me la gusto tutta. Adoro i miei ” campioni”. Sono campioni di D? Si. Benissimo.Li adoro come sono e basta perchè sono dela MIA SQUADRA DEL CUORE e loro sono la squadra. Anche quando sbagliano, mica lo fanno apposta. “Sbaglia il prete a dir messa” sbaglia messi o cr7 e allora?

    • Luca Russo

      La butto lì sapendo di beccarmi del matto. Fatta la dovuta tara, il Parma capolista della D gioca meglio del Napoli capolista in A e quasi alla stessa maniera della Juve. Quando vedo il
      Parma, salvo rarissimi momenti, vedo una squadra solida e sostanzialmente affidabile. Lo stesso non si può dire di certe squadre di massima serie, sempre con le dovute proporzioni.

I commenti sono chiusi.