venerdì, Maggio 24, 2024
News

SCALA, FERRARI, CARRA E MINOTTI RACCONTANO IL MODELLO PARMA CALCIO 1913 ALL’INAUGURAZIONE DEL 20° MASTER SPORT

MASTER SPORT 2(www.parmacalcio1913.com) – Saranno i dirigenti del Parma Calcio 1913 a dare il via alla nuova edizione di MasterSport, il master internazionale in strategia e pianificazione degli eventi e degli impianti sportivi che si appresta ad iniziare la sua 20^ edizione. Giovedì 28 gennaio, alle 11.30 , nell’ aula K8 del Dipartimento di Economia dell’Università di Parma (via Kennedy, angolo vicolo S. Maria), il presidente del Parma Nevio Scala, il vicepresidente Marco Ferrari, il direttore generale Luca Carra e il responsabile dell’area tecnica Lorenzo Minotti parleranno ai partecipanti di MasterSport de “Il calcio del domani: Il modello Parma Calcio 1913”.

A moderare l’incontro sarà Matteo Marani, direttore del Guerin Sportivo.

Parteciperanno anche i giocatori crociati Luca Cacioli, Davide Giorgino, Fabio Lauria, Christian Longobardi e Crocefisso Miglietta, per i quali la giornata, grazie all’Associazione Italiana Calciatori, servirà ad aumentare i loro punteggi per la futura acquisizione di punteggi nei patentini dei titoli da allenatore e da dirigente.

A seguire, sarà presentata la 20^ edizione del MasterSport, percorso di formazione post universitaria che, fondato nel 1996, ha negli anni preparato professionisti altamente qualificati che oggi lavorano nel mondo dello sport management in ambito aziendale, istituzionale e di club, a livello italiano e internazionale; questo grazie a un team di docenti altamente specializzati e alla collaborazione dell’ Università degli Studi di Parma e dell’ Università degli Studi della Repubblica di San Marino.

MasterSport è stato inserito nella classifica dei migliori prodotti formativi al mondo in tema di sport, redatta dalla prestigiosa rivista Sport Business International e basata sul livello di soddisfazione espresso dagli studenti nei confronti del corso e del percorso di carriera che hanno intrapreso dopo il periodo di lezioni.

MasterSport è presente nel ranking con continuità fin dalla sua prima edizione e, per il 2015, è stato segnalato come il prodotto formativo italiano con il miglior dato di placement.

L’incontro è aperto al pubblico.

Per ulteriori informazioni :

MasterSport
info@mastersport.org

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

10 pensieri riguardo “SCALA, FERRARI, CARRA E MINOTTI RACCONTANO IL MODELLO PARMA CALCIO 1913 ALL’INAUGURAZIONE DEL 20° MASTER SPORT

  • Chissà mai che da qui escano i dirigenti del Parma di domani!

    • Con questi prof speriamo di si, ma quando i relatori erano il ghiro e il leo?

      • Luca Russo

        La colpa era loro relativamente…io me la sarei presa di più con chi allora decise di ‘convocarli’…

          • Più interessante è se chi deve controllare il rispetto delle regole non lo fa, è furbo o intelligente chi non le rispetta?

  • Cosa dire della notizia rilanciata dalla rosea riguardo l’interessamento di Taci per il Livorno?

    • Che spero per i labronici che non facciano la nostra stessa fine. E che finalmente qualcuno si occupi di quel tipo…

    • Naturalmente nessuno gli dirà niente. Il calcio italiano continua ad attirare cani e porci.

  • Luca Russo

    Quale era il tormentone di un anno fa con tanto di hashtag? MAI PIÙ CASI PARMA!

    Sì, come no…

    • Luca ma davvero ti sorprendi?!?!
      Nulla potrà cambiare nel calcio perchè nel nostro paese è fonte economica e soprattutto politica troppo forte, cambiare significherebbe irritare la classe sociale povera, che magari prende 1000€ da precario a Mirafiori però la Juve vince e tutto va bene….
      E ne approfitto proprio per dire che io sono molto curioso fin dove il modello Parma può arrivare, perchè con le nostre forze io sono sicuro che saremmo in grado di riprendercelA , ma secondo me ad un certo punto temo che ci sarà da resistere ad intemperie e bufere climatiche, e li vedremo il peso politico dei G7 (o magari G8 per allora….)

I commenti sono chiusi.