venerdì, Maggio 24, 2024
News

AGRIFOGLI E IL DEJA VU CON LA CORREGGESE: “ERO IN CAMPO AL BORELLI IN COPPA ITALIA QUANDO FUMMO ELIMINATI. E’ UNA SQUADRA DI BUONA QUALITA’ DA PRENDER CON LE PINZE”

alessio agrifogli(Andrea Belletti) – A Parma lo abbiamo visto nel ruolo di terzino sinistro ma Alessio Agrifogli (clicca qui per vedere il video della conferenza stampa) ha un background da girovago del campo che può rivelarsi molto utile per il prosieguo della stagione. “Al Tuttocuoio facevo il quinto largo nel 3- 5- 2 , un ruolo diverso rispetto a quello di terzino nella difesa a 4. Mi piacerebbe giocare anche in altri ruoli, una volta ho fatto l’esterno alto, ho giocato anche a centrocampo, mentre l’anno scorso ho fatto il centrale difensivo 4 partite. Un giocatore moderno deve sapere interpretare vari ruoli”. Inoltre deve avere anche la solidità mentale per superare i momenti difficili. “Purtroppo ci sono state varie peripezie legate al mio tesseramento che hanno allungato i tempi, così ho dovuto attendere e mordere il freno. Adesso però posso stilare un bilancio positivo, a livello individuale sono migliorato nella fase difensiva e nella lettura di certe situazioni. Sono cresciuto anche tecnicamente e in altri aspetti. Quando sono stato chiamato in causa ho dato sempre il massimo mi alleno per mettere in difficoltà il mister”. A partire anche dalla prossima gara che vedrà probabilmente il terzino toscano entrare nella lista dei titolari E’ una settimana particolare, Saporetti è squalificato, ma penso solamente a dare tutto in allenamento e a fare bene. Il mio atteggiamento rimane sempre lo stesso, comunque per domenica sono pronto”. E per Alessio Agrifogli sarà un deja-vu visto che lui a Correggio in Coppa Italia è già sceso in campo. Non è un campo facilissimo la Correggese come tutte le altre nostre avversarie darà qualcosa in più. Per questo da parte nostra l’aspetto mentale è fondamentale, inoltre la Correggese è una squadra che può contare su buone qualità ed è un organico da prendere con le pinze”, per uscire da quel campo con una vittoria importantissima in ottica Lega Pro. “Prima di venire qui ero al Tuttocuoio, giocavo in una categoria superiore, ma è stata la mia fortuna arrivare a Parma perché c’è un ambiente bellissimo. Non è facile giocare sempre spero di giocare il più possibile. Sono concentrato per ritagliarmi un posto in questa stagione al fine di guadagnarmi la riconferma anche per l’anno prossimo”. Quando, come tutti a Parma sperano, si potranno vedere i colori ducali imperversare in lungo e in largo nel calcio professionistico. Andrea Belletti

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI ALESSIO AGRIFOGLI

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

Un pensiero su “AGRIFOGLI E IL DEJA VU CON LA CORREGGESE: “ERO IN CAMPO AL BORELLI IN COPPA ITALIA QUANDO FUMMO ELIMINATI. E’ UNA SQUADRA DI BUONA QUALITA’ DA PRENDER CON LE PINZE”

  • Al contrario di Saporetti, mi sembra più bravo ad attaccare che a difendere. Contro il Romagna Centro fu uno dei migliori in campo, attaccando a testa bassa dal suo ingresso fino alla fine.

I commenti sono chiusi.