lunedì, Maggio 20, 2024
In EvidenzaNewsVideogallery Amatoriale

MIGLIETTA: “TORNARE A VINCERE E’ STATO IMPORTANTE PER L’AUTOSTIMA E PER ALLUNGARE SU FORLI’ E ALTOVICENTINO. ATTENZIONE ALLA RIBELLE CHE, NEL RITORNO, HA FATTO SOLO UN PUNTO IN MENO DI NOI”

(Andrea Belletti) – I giocatori di esperienza sanno distinguere l’importanza delle partite. Ne è prova che a distanza di 24 ore dalle dichiarazioni di Musetti il centrocampista crociato Criocefisso Miglietta giudica allo stesso modo la gara che il Parma dovrà affrontare domenica “E’ una partita fondamentale, importante perché in caso di vittoria garantirebbe di arrivare allo scontro diretto con il Forlì perlomeno con lo stesso distacco. Ora mancano 12 partite, più il campionato si restringe più i punti diventano pesanti Cerchiamo di prepararci al meglio per agguantare l’intera posta in palio. Gli uomini di Apolloni arrivano a questo appuntamento forti dei 4 gol rifilati alla Clodiense. “Sono stati un’iniezione di fiducia.Tornare a vincere è stato importante anche in virtù del pareggio tra Altovicentino e Forlì”. Così si è riusciti ad allungare in classifica. “Ovviamente quando vieni da due pareggi di fila gli altri sperano di rientrare nei giochi. D’altro canto noi dobbiamo continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto consapevoli che le partite cominciano a diminuire. Mancano 12 gare quindi a questo punto ogni match diventa fondamentale”. Miglietta, titolare nella gara d’andata mette in guardia i suoi: “Sono una buona squadra, nel girone di ritorno hanno fatto un punto in meno di noi. All’andata abbiamo giocato su un campo ai limiti della praticabilità ma aldilà di questo dovremo prestare attenzione ai loro due attaccanti Bernacci e Graziani abili a creare tante difficoltà alle difese avversarie. Siamo chiamati ad una gara accorta gagliarda. Lo spirito di sacrificio non dovrà mai mancare”. Per continuare la striscia positiva e mettere una seria ipoteca sul campionato Noi in casa ci sentiamo bene abbiamo ottenuto più vittorie in trasferta che al Tardini ma ciò che conta è affrontare ogni partita con lo spirito giusto”.Domenica sarà l’occasione del riscatto anche per quei giocatori ancora alla ricerca della migliore condizione. Sperando anche di tornare a festeggiare un gol di Guazzo. “Non mi sento di dare consigli, tra compagni è importante darsi una mano per remare uniti verso la vittoria del campionato. Ma all’interno dello spogliatoio non ci sono grossi problemi, possiamo contare su tanti giocatori di esperienza, è ovvio chequando si presenta l’occasione ognuno deve cercare di sfruttarla al meglio”.  Andrea Belletti

Il video della odierna conferenza stampa di Crocefisso Miglietta

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

6 pensieri riguardo “MIGLIETTA: “TORNARE A VINCERE E’ STATO IMPORTANTE PER L’AUTOSTIMA E PER ALLUNGARE SU FORLI’ E ALTOVICENTINO. ATTENZIONE ALLA RIBELLE CHE, NEL RITORNO, HA FATTO SOLO UN PUNTO IN MENO DI NOI”

  • Finalmente 2 giorni fa Miglietta mi è piaciuto. Ancora un po’ impreciso, ma comunque è sempre stato nel vivo dell’azione.

  • Direttore una curiosità, ma il Parma alla vigilia di una partita va in ririro (tipo rimangono a Collecchio )?

  • VELENOSO

    In questo campionato due formazioni secondo il mio punto di vista potrebbero ancora batterci.
    Il Forlì e la Ribelle.
    Non occorre dire altro.
    Attualmente la Ribelle è la squadra più in forma del campionato
    L’ho vista giocare e mi ha fatto un ottima impressiome.
    Se l’affrontiamo come abbiamo fatto con il Mezzolara questa volta non sarà pareggio ma sconfitta.
    La partita con la Ribelle sarà forse più difficile che con il Forli.
    Non ci credete?
    E allora ci sentiremo…

  • VELENOSO

    Dimenticavo di dire una cosa basilare.
    MAZZOCCHI PER QUESTA PARTITA È IL GIOCATORE AD HOC.
    Salta l’uomo ed è veloce e la Ribelle non avendo giocatori così veloci con lui in campo si troverà a disagio.
    Speriamo che Baraye dia continuità alle sue prestazioni e non si trasformi ancora una volta da stella a ZOMBIE.

  • Miglietta. Questo conosciuto. Mi domando perché ci abbia messo così tanto ad andare in forma ma mercoledì (soprattutto quando il livello agonistico è calato) ha fatto valere le sue doti tecniche.
    Io non conosco la Lega Pro (la conoscere ? ? Di scaramanzia) ma se Miglietta resterà con noi, se il gioco salirà di livello, se avrà fatto la preparazione coi compagni e quindi sarà più in forma e più affiatato allora lo vedremo più a suo agio.
    Questo campionato di serie D è veramente tanto difficile e lo è stato sinora soprattutto per i giocatori più buoni.

I commenti sono chiusi.