MESSINA: “IN UNA STAGIONE E’ IMPOSSIBILE MANTENERE UN ANDAMENTO COSTANTE, E’ NORMALE CI SIANO ALTI E BASSI. DOMENICA DOBBIAMO DARE IL MEGLIO DI NOI E CI SERVE L’AIUTO DEI TIFOSI”

MESSINA: “IN UNA STAGIONE E’ IMPOSSIBILE MANTENERE UN ANDAMENTO COSTANTE, E’ NORMALE CI SIANO ALTI E BASSI. DOMENICA DOBBIAMO DARE IL MEGLIO DI NOI E CI SERVE L’AIUTO DEI TIFOSI”

Il video della conferenza stampa odierna dell’esterno crociato Michele Messina

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

41 pensieri riguardo “MESSINA: “IN UNA STAGIONE E’ IMPOSSIBILE MANTENERE UN ANDAMENTO COSTANTE, E’ NORMALE CI SIANO ALTI E BASSI. DOMENICA DOBBIAMO DARE IL MEGLIO DI NOI E CI SERVE L’AIUTO DEI TIFOSI”

  • 10 Marzo 2016 in 17:08
    Permalink

    Il CALABRONE in campo dal primo minuto.
    Tutto il resto è noia.

  • 10 Marzo 2016 in 17:11
    Permalink

    Se ad inizio campionato mi avessero detto che dopo 30 giornate avrei fatto 21 vittorie, 9 pareggi e 0 sconfitte avrei firmato con il sangue.

  • 10 Marzo 2016 in 17:30
    Permalink

    Forza e Coraggio ancora qualke giorno e mese

    E vedremo il ponte di Messinahahahah

  • 10 Marzo 2016 in 17:45
    Permalink

    Mi sono scordato Majo di kiederti se giovedì prossimo

    L’amikevole con la Usd Varanese è confermata

  • 10 Marzo 2016 in 17:55
    Permalink

    Come raggiungere un traguardo?
    Senza fretta ma senza sosta.”

    GOETHE

    • 13 Marzo 2016 in 10:22
      Permalink

      il traguardo l’hanno chiuso anni fa…..fra noceto e medesano

  • 10 Marzo 2016 in 18:58
    Permalink

    Direttore, il noto gruppo la sta prendendo per i fondelli, a proposito del suo stipendio (che evidentemente forse i piocioni non pagherebbero), e stanno insinuando che la consob abbia segnalato qualcosa di irregolare nell’attuale società (che poi, cosa c’entra la consob? Forse il parma è quotato in borsa?)

    • 10 Marzo 2016 in 19:27
      Permalink

      Devo mostrare l’estratto conto?
      Cmq evitiamo di dare spazio all’ignoranza crassa e lasciamoli nel loro brodo. Quanto alla consob, al momento opportuno ne riparleremo

  • 10 Marzo 2016 in 20:47
    Permalink

    Direttore quelli dell’era sono ripartiti halla carica, parlano di un fido, e di giente ingannata. Allora adesso potete intervenire con gli avvocati? Il documento che anno publicato è vero? Perché se è un falso potete denunciarli. Io non credo che 7 milionari abbiano bisogno di un fido dei poveracci come noi tifosi!!!!!!!

    • 11 Marzo 2016 in 00:55
      Permalink

      Il documento è vero, ma è l’interpretazione che lascia a desiderare. Del resto quando il proprio pane quotidiano è la menzogna e la diffamazione non ci si può aspettare altro.
      Del resto qualsiasi mente pensante – e non sfacciatamente in malafede – può bene intuire che i 7 big non hanno alcun bisogno di elemosina da parte dei tifosi.
      Comunque è documentato che il capitale spciale del parmacalcio1913 è di 2.000.000 di euro versati di cui 1.750.000 di nuovo inizio e 250.000 di parma partecipazioni calcistiche. Attraverso questo finanziamento è stato possibile mandare avanti la presente stagione nel rispetto del budget stabilito.
      Come promesso l’azionariato diffuso ha avuto valore doppio rispetto a quanto effettivamente versato nel capitale sociale, tanto è vero che in percentuale ha il 26 contro il 13 effettivamente versato.
      Con il finanziamento di newco 1 e newco 2, entrambi soci del parma calcio 1913, si è potuto disputare l’attuale campionato. I tifosi, attraverso l’azionariato diffuso, hanno contribuito al 13% delle spese.
      Il fido di ppc era servito in una prima fase per poter entrare nel capitale del parma calcio 1913 all’atto della fondazione di fatto quasi coincidente con l’iscrizione. Non essendoci ancora tutte le quote versate rispetto alla percentuale di capitale del parma che i fondatori di ppc desideravano investire sono ricorsi a un fido in attesa di coprire la cifra con le quote di iscrizione. A statuto è previsto che ogni wuro versato in ppc vada nelle casse del parma. Tutto è molto chiaro e trasparente. Ovviamente non per chi “di lavoro” infanga gli altri. Peraltro è qbbastanza ridicolo che Gianluca Camorani, alias Gianluca Crociato, il re dei fake, mi attribuisca una identità virtuale che non mi appartiene. È chiaro che avendo molteplici alias pensi che altri utilizzino i medesimi mezzucci e la medesima condotta: purtroppo per lui siamo ben diversi e io se devo dire qualcosa lo faccio direttamente con il mip nome e cognome. E non scrivo su facebook. Così come è una vomitevole calunnia l’insinuazione che io mi sia inventato una aggressione che avevo in effetti subito e alla quale avevano assitito molteplici testimoni.
      Cordialmente
      Gmajo

      • 11 Marzo 2016 in 12:13
        Permalink

        Ho visto che questa persona ha scritto anche per il suo sito, fa queste dichiarazioni diffamatorie per motivi personali con lei? se no quale è il fine? di danneggiare chi? Barilla, Dallara e Pizzarotti? dubito che si possa danneggiare qualcuno in questo modo, la figuraccia penso che la faccia lui con interpretazioni evidentemente forzate e tese a mettere in cattiva luce qualcuno, mettendo lì un foglio che solo con una dose massiccia fantasia può essere dannoso non vedo proprio come possa preoccupare gente come Barilla e compagnia bella…

        • 11 Marzo 2016 in 12:30
          Permalink

          Lo scorso anno, in effetti, ospitai un articolo di Camorani, sulla questione stadio, perché ritenni interessante quello scritto.

          Il simpatico Camorani, tuttavia, ha una fantasia pari alla sua faccia di bronzo (nel senso che lui scarica vagonate di fango marrone sul sottoscritto, salvo poi stracciarsi le vesti per le mie morigerate repliche, a suo dire meritevoli di denuncia se fosse stronzo come me, che notoriamente, pur nella mia stronzaggine, non l’ho mai denunziato pur avendone ben donde, visto che sarei un arlecchino pagato con un piatto di lenticchie e altre amenità di questo tipo…) oltre ad avere molto tempo da perdere se da qualche mese a questa parte non ha di meglio da fare che inventarsi fandonie biologiche. Perché lo faccia? Proprio non saprei. Né credo abbia astio nei miei confronti visto che gli farebbe piacere tornare a mangiare dall’Antonia o a bare un Franciacorta con me, anche se dando un’occhiata su certi dispacci sembrerebbe il contrario…
          Cordialmente
          Gmajo

  • 10 Marzo 2016 in 21:17
    Permalink

    Caro Direttore,

    mi è capitato di leggere in rete qualche post di Gianluca Crociato: ha uno stile originale ed entusiasmante, mai noioso e, nel leggerlo, ci si diverte imparando. Mi ha proprio colpito. Sa, in un marasma mediatico fatto di innumerevoli proposte on line, è facile dire sempre le stesse cose trite e ritrite, usare le stesse espressioni dette e ridette, ed anche le testate più seguite, a ben guardare, sono quello dove il lavoro di approfondimento lascia spesso il tempo che trova, a vantaggio di un cumulo di informazioni trangugiate e mal presentate. Gianluca Crociato va invece con coraggio in un’altra direzione, argomentando le sue tesi grazie ad una superba opera divulgativa e questo sentiero alternativo cattura, anche per la delicatezza, con il quale viene tracciato.

    • 10 Marzo 2016 in 22:53
      Permalink

      Anche alcuni giornalisti di riviste nazionali hanno uno stile altrettanto avvincente, e oltretutto si tirano le seghe guardando le foto della santanché.

      • 11 Marzo 2016 in 10:27
        Permalink

        ahahahahah ,,,,,,nespresso, what else !

        • 11 Marzo 2016 in 13:56
          Permalink

          faccio notare che dal giorno in cui abbiamo fatto l’elenco delle politiche con cui si eccita, max pernigotti ha smesso di scrivere e si è nascosto nel più totale oblio. ma morto un max pernigotti, si fa un Heny Wolf…

  • 11 Marzo 2016 in 00:03
    Permalink

    mi spiace ammeterlo ma ha ragione velenoso no guazzo no party e’ l unico che puo’ portare oltre 50 commenti come i vecchi tempi su stadiotardini ……….il resto e’ noi non sono certo le interviste a longoB o a apolloni ( risposte identiche da 6 mesi in sala stampa potete fare gli articolo senza sentirlo ) per cui il calabrone in campo !!!! almeno ci sara qualcosa da parlare se no fino a giugno che noia

    • 11 Marzo 2016 in 00:25
      Permalink

      Toh chi si rivede il vecchio caro adam Rollo…
      Cmq l’anno scorso di questi tempi i commenti erano anche 500 a pezzo e su temi meno futili rispetto al guazzo si o no…

      • 11 Marzo 2016 in 12:37
        Permalink

        mi spiace majo ma non sono adam rollo anzi non so neppure chi sia (pur leggendo da tempo stadiotardini non me lo ricordo ) mi sembra che veda troppo fantasmi e sia assai suscettibile volevo solo dire senza dietrologia che guazzo e comunque un personaggio e infatti ha dato una scossa a stadiotardini dopo tanto tempo si sono rivisti tanti messaggi il che non era un offesa anzi…..nei suoi confronti un pregio perche da quando non sciive piu lei l unico che metteva pepe per molti mesi i commenti erano pochi ma era fisiologico sia perche’ quando vanno benino le cose c e poco da dire e perche mancavano le sue articolesse e apporfondimenti ( mi sarebbe piaciuto un majo libero commentare il gioco di apolloni o le 30 giornate a schema unico !!! 0 il cmportamneto di apolloni !! nel caso guazzo e le sue risposte ai giornalisti ) noto che un altra volta mi ha scambiato per i magici a cui non appartengo (anzi dove e che si possono leggere ? ) troppi fantasmi innutili vede secondo me i magici propio se li puo’ scordare gurdi penso che non interessino propio a nessuno e sono sicuro che se i 7 big mollasero nessun tifoso vorebbe rivedere i magici penso che abbiano gia dato e anche troppo !!! indegnoso il comportamneto con l assesore poi con lei per non parlare del finale che sono stati in mezzo per far perdere tempo alla federazione direi che ne abbiamo gia avuto abbsatanza per cui fossi in li li ignorerei

        • 11 Marzo 2016 in 17:00
          Permalink

          Caro (sedicente) Filippo,
          dal suo IP odierno (171. **. 193. **), asterischi inseriti nel rispetto della Legge sulla Privacy, in data 27.01.2015 alle ore 01.58 era stato postato un commento da parte di Adam Rollo, mentre alle 13.10 del 17.02.2015 si era firmato Tranky (con la significativa mail finta a supporto majomajo@majomajo.org).
          L’indirizzo mail da lei indicato nell’apposito spazio richiesto come vede risulta falso. : host mx4.hotmail.com[65.55.37.88] said: 550 Requested
          action not taken: mailbox unavailable (in reply to RCPT TO command)
          Non solo: dal suo IP di ieri sera ( 77.***.181. ***) sono stati postati commenti a firma “taci”, il 04.03.2015 alle ore 00.21; MajolovesManenti (ohibò) il 25.02.2015 alle ore 18.42; Alex (alexmunari) il 19.02.2015 alle ore 14.29 del 19.02.2015; GazProm alle 09.59 del 19.02.2015; Giulio alle 17.14 del 14.02.2015; Paolo, come regalo di compleanno l’08.02.2015 alle ore 13.52; e appunto Adam Rollo alle ore 21.09 del 06.02.2015.
          Quindi Adam Rollo in 24 ore è tornato a vivere, checché lei ne dica, per due volte nel giro di poche ore attraverso commenti postati da due indirizzi IP già da lui utilizzati in precedenza.
          Questo valzer di nickname la contraddistingue senza bisogno che aggiunga, magicamente, molto altro.
          Peraltro, quando si hanno molteplici personalità (non so se solo virtuali…) si tende a fare confusione: nel mio commento di stanotte alle 00.25 ho scritto: “Toh chi si rivede il vecchio caro adam Rollo… Cmq l’anno scorso di questi tempi i commenti erano anche 500 a pezzo e su temi meno futili rispetto al guazzo si o no…”, senza fare alcun riferimento ai magici, o cose del genere. Evidentemente lei è sempre la medesima persona cui avevo risposto, in altro commento, accennando ai magici. Quindi non sono io a vedere dei magici dappertutto, ma lei…
          Detto questo concordo che andrebbero ignorati. E e fosse reciproco meglio ancora…
          Saluti
          Gmajo

          • 11 Marzo 2016 in 23:14
            Permalink

            majo mi spiace che abbia lavorato cosi tanto ma di tutto lo studio che ha fatto le garantisco che nessuno dei nick che ha messo e’ stato usato da me, la storia degli ip non la so non mi intendo di infrmatica ma ho controllato e il mio ip non inizia con i numeri che lei ha scritto …. mi sembra strano , comunque nei miei commenti metto cose normali sempre con educazione e nulla di particolare tanto meno offensive per chiunque (a parte dare del balordo ad apolloni ma quello ci sta ) e di magico non ho propio nulla anzi come le ho gia detto mi stanno ….saluti e piuttosto consigli ai 7 big o a galassi di cambiare allenatore anche se gia mi rispose che fin che c e minotti e scala e’ impossibile secondo me essendo una brava persona ha dei grossi limiti anche nella gestione del gruppo e andrebbe cambiato

          • 12 Marzo 2016 in 00:10
            Permalink

            In effetti l’IP di stasera (195.***.56.**) è diverso ancora ed “inedito”, ma lei converrà che se due IP da lei utilizzati sono stati usati prima da Adam Rollo, anche se il mondo è piccolo, è davvero curioso…

            Al di là dei contenuti, più o meno condivisibili, io trovo fastidiosa la molteplicità di identità: non sarebbe così semplice darsene una, sia pure virtuale, e mantenere sempre quella?

            Circa la “magicità” ribadisco che io, a Filippo, non ho fatto riferimenti nelle mie risposte. Ad altri sì, e ne ho abbastanza ben donde, ma a Filippo no… Alle volte la chiamano “coda di paglia”…

            i 7 big non hanno bisogno dei consigli miei o suoi in tema di scelta di allenatore, che comunque spetta a Nevio Scala… Tolto che allenatore che vince non si cambia. Piuttosto ritengo che fargli la fronda non sia il modo migliore per aiutarlo a superare eventuali limiti. Peraltro non mi pare che i limiti di gestione del gruppo siano così grossi come lei o altri sostenete visti, appunto, i risultati e l’armonia che regna. Poi che possa aver commesso errori è un altro discorso, ma chi non ne commette?

            Cordialmente

            Gmajo

          • 12 Marzo 2016 in 01:45
            Permalink

            va bhe majo non voglio farla troppo lunga e spero non pubblichi tanto e solo comunicazioni di servizio io la storia degli ip non la so spiegare ( a parte la legge sulla privacy per cui non avendo commesso reati non so se sia giusto fare indagini ) uso il computer dei miei figli che smanettano avranno messo un programma che li cambia ma se non sono rimbabito io quei nick non li ho usati sopratutto adam rollo per quanto rigurda il discorso magici vorrei spiegare meglio si mi aveva risposto tempo fa ad un mio intervento non mi ricordo neppure su che argomento con il termine megicamnete (non con il nick filippo ) e gia allora mi ero offeso ….. oggi mi da dell adam rollo che non so se sia un offesa ( non so cosa abbia fatto ho scritto ) e quindi dicevo ha troppi fantasmi sopratutto i magici che vedo che ogni tanto tornano nelle sue risposte o di altri lettori .
            PUrtroppo non so neppure dove scrivono se no per curiosita’ li andrei a leggere ma ripeto penso che siano acqua passata e non meritano neppure di essere citati( se si facesse un sondaggio penso che oiil 99% dei tifosi del parma voterebbero contro ) e penso che rosicheranno visto che il campionato e’ vinto ma mi raccomando per il prossimo anno cambia tutto!!! la lega pro e forse il gradino piu difficle( io sono tra quelli che terrei pochi solo corapi giorgini lucarelli e forse cacioli e baraye li e zommers nella rosa mica titolari )mi preoccupa l allenatore apolloni ma capisco che cambiare dopo un campionato vinto sia difficle ma temo (ripeto ma e un parere personale )che rischiamo di buttare via un anno se lo teniamo comunque non tocca me a decidere su quello siamo d accordo saluti

            ps comunque io sono sempre stato dalla sua parte per cui certe insinuazioni danno fastidio eo scambiato per altri

  • 11 Marzo 2016 in 01:37
    Permalink

    A me sta storia del rombo non mi attizza.
    Trattasi del banale 4-4-2 metro più metro meno. E in fase difensiva lo diviene pienamente.
    Il vantaggio è che avanzando i terzini in fase offensiva diviene un 3-4-3 con Corali che attacca e Giorgino che protegge.
    Il Rombo mi piace ai Ferri.

  • 11 Marzo 2016 in 08:38
    Permalink

    Apolloni non facciamo SCHERZI DA PRETE.
    Dopo le umilazioni fatte patire al CALABRONE l’utilizzo del giocatore come titolare dal primo minuto deve essere scontata senza “se” e senza “ma”altrimenti
    L’UMILIAZIONE CONTINUERÀ’
    e lei Mister se ne assumerà tutte le conseguenze nefaste perché domani il CALABRONE farà un partitone.
    Farlo giocare nel secondo tempo sarebbe un atto di guerra e io sarei costretto, mio malgrado, ad andare in soffitta a prendere gli incartamenti ora coperti di polvere per fare in modo che lei il prossimo anno non guidi più il Parma perché sarà evidente che lei fa nello spogliatoio
    FIGLI E FIGLIASTRI
    e i 20 secondi e 3 millesimi fatti giocare dal CALABRONE nell’ultima partita ne sono la prova LAMPANTE e SCHIACCIANTE.
    Per lei Apolloni. Il CALABRONE è solo UN FIGLIASTRO chevdeve essere umiliato ogni domenica

  • 11 Marzo 2016 in 10:22
    Permalink

    Vorrei da Lei Majp una risposta sincera.
    Per quale motivo la cena del Toscanini di martedì 15 con alcuni giocatori, è stata anullata?
    Dalla sede si vocifera che nessun giocatore adducendo motivi vari non vuole venire e questo mi sembra molto ma molto strano anche perché la cucina come lei sa, è molto rinomata.
    Eppure i giocatori. vanno a feste varie e allora perché non vengono al Toscanini?j
    Sta a vedere ci siamo detti che questi si sono montati ed è la soluzione più probabile STEMPERANDO nell’oblui IL NOSTRO ENTUSIASMO E ILNOSTRO TIFO.
    Eppure a Baraye gli sarebbe stato consegnato addirittura un premio e lui rinuncia a venire?
    Hanno altri impegni?
    Devono andare in discoteca?
    La coaa puzza molto come una carogna in avanzato stato di decomposizione.
    Non mi dica che lei non ne sa niente perché glielo dico subito non ci credo.
    Di solito risponde a tutti, ci terrei mi desse una risposta perché c siamo sentiti offesi dalla squadra e dalla società.
    Vi ricordo che siamo in serie D e certi atteggiamenti da prime donbe in D non sono ammessi.
    Sarebbe potuto venire Melli e Apolloni con un misero giocatore che magari mai ha giocato o sarebbe potuto venire il CALABRONE a cui avremmo tirato su il morale che avrà senz’altro dopo gli ultimi avvenimenti sotto le suole delle scarpe.
    Attendo una sua risposta

    • 11 Marzo 2016 in 11:01
      Permalink

      La cena al Toscanini non è stata annullata, ma rinviata per esigenze organizzative dello stesso club.

      Il Parma Calcio 1913, come sempre, avrebbe messo a disposizione qualche calciatore, compatibilmente con i programmi stabiliti dallo staff tecnico: ad esempio se il giorno martedì 15 fosse un giorno di riposo va da sé che i giocatori non sarebbero disponibili.

      Non mi risulta che dovesse esser premiato Baraye, anche perché di solito premiamo un giovane, dunque un “Under”.

      Melli non fa parte di questa società quindi la sua agenda non ci riguarda.

      E se c’è qualcosa che puzza come una carogna in avanzato stato di decomposizione sono i suoi miserevoli sospetti.

      Saluti

      Gmajo

  • 11 Marzo 2016 in 14:42
    Permalink

    Carissimo Gabriele Majo, cosa aspetta a bannare quel mentecatti complottista di velenoso? Ha veramente rotto i coglioni !!!

  • 11 Marzo 2016 in 17:48
    Permalink

    Direttore vorrei chiedereLe in merito all’intervista di Zommers
    su un noto blog locale.
    “Il futuro di Zommers, primo incontro per il futuro.
    Ogni discorso rimandato a maggio”!!!
    Ma stiamo scherzando?
    A Zommers va proposto un contratto vero e proprio a lunga scadenza.
    Si ricorda che è arrivato il momento di pianificare per la lega pro, non certo a maggio quando in circolazione ci sono solo SCARTINI. SVEGLIA…

    • 11 Marzo 2016 in 19:12
      Permalink

      Purtroppo spesso fuoriescono imprecisioni. Il Parma ha la facoltà d’ufficio di mettere sotto contratto per tre anni qualsiasi giocatore.

      Scusi la presunzione, ma non abbiamo bisogno della sua sveglia. E quel che c’è da fare chi è preposto lo sa già.

      Saluti

      Gmajo

    • 12 Marzo 2016 in 01:17
      Permalink

      Già che c’ero ho fatto qualche ricerca anche a proposito dell’IP utilizzato dall’utente Giovanni Stival, 81.**.26.210 (i soliti asterischi per la privacy).

      Ebbene: dei 97 precedenti trovati ce ne sono di quelli davvero interessanti…

      Andando a ritroso fino al 7 marzo, trovo che prima di chiamarsi Giovanni (dei miei) Stival /dalle 10.07, l’utente in questione era fino alle 9.24 FEDERICO e si era distinto scrivendo: “Ora cari 7 big iniziate a tirar fuori i dinari!!!! Perchè quest’anno vi siete tappati le orecchie, ma l’anno
      prossimo se non si vuole restare in fondo alla classifica “A GHE’ DA TOR DI BON”.

      Il 23 febbraio scorso si chiamava “luca tt” ed era interessato a sapere il mio parere circa “le richieste della curatela ai soci e dirigenti del Parma Fc., non restando poi deluso dalla mia disamina.

      Il giorno prima, il 22.02, si era firmato “Loredano”. Oh yes, Loredano… scrivendo, per altro, un cavallo di battaglia di chi sfotte la biologia: “Non ci sono I big che sborsano? O anche questa volta dobbiamo pensarci noi???”. Cambiano i nick, ma l’attenzione sui big è sempre alta…

      Loredano è stato un unicum. Erano le 17.15 del 22.02. Il mattino di quel giorno lì era ancora il DUCA DI MONTECRISTO, nick che durava dal 17.02

      L’11.02 c’era Raffaele Brocchetta

      Fino al 9 era FRANCESCO. E lo era dal 4 di Febbraio, quando temeva che gli avessi cestinato un commento sui bar del Tardini, in cui citava un tale su FB…

      Il 03.02 era CLAUDIO C

      Mentre prima, il 26 gennaio era Gionny Stecchino (a parte due commenti come TOP 20), nick che utilizzava fin dal 19 gennaio pomeriggio, perché fino al mattino c’era PAOLO, il quale, sarà certo un caso, attaccava Marco Ferrari spronandolo a pagare le signore dei Servizi Igienici…

      PAOLO firmava dal 13 novembre. Prima, sempre tutto maiuscolo, c’era FABRIZIO, meteore che non avrebbero lasciato il segno…

      Come dimenticarci, invece, di NUOVA GUARDIA, di cui resta memorabile questo post del 12.10.2015:
      CARISSIMO DIRETTORE LA DOMANDA DI CHI HA PAGATO LE COPPE HA LA SUA IMPORTANZA ECCOME!!
      SE POI LEI VUOLE CAMBIARE DISCORSO….
      MA SAPPIAMO BENISSIMO CHE SIAMO STATI NOI CON
      L’AZIONARIATO POPOLARE E NON CHI AVEVA L’OBBLIGO
      MORALE DI FARLO…ALTRA BELLA FIGURACCIA…!!!!
      POVERI NOI…
      p.s. noto con tristezza che riceve sempre meno messaggi,
      da quando è entrato in società!

      D’estate, invece, (ultima traccia il 13.08) era attivo il mitico “C.L.P. COMITATO LIBERAZIONE PROVINCIALE”, progenitore di una nota pagina FB… Dove c’è altrettanta ridondanza di fake…

      Prima ancora tale LORENZO sempre con il Caplock locked asseriva che i big non avevano intenzione di spendere… (Sempre i soliti cavalli di battaglia di due gatti che hanno bisogno di far credere di essere una moltitudine con il mezzuccio dei fake…)

      Attorno al 21 luglio scriveva con quell’IP tale Claudio, ma anche lui aveva un chiodo fisso: “Ma se gli 8 big aprire il portafoglio non interessa…
      allora che parlino chiaramente…no soldi “D a vita”!!!!”

      Dal 9 al 13 luglio era attivo tale Guido che scriveva:
      Ero presente pure io alle conferenze di FERRARI!
      E confermo quello che ha scritto CEVOLS.
      Diciamo che Ferrari nè ha sparate grosse ed io in silenzio
      ho ascoltato come tutti in sala del resto.
      Franacamente mi ha deluso molto.
      La mia paura che nè spari altre a breve.
      Prepariamoci.

      Attorno all’8 luglio c’era il nick manifesto: SINDACO FAI SOLO RIDERE. Erano i giorni in Federico Pizzarotti veniva messo in mezzo dai Corrado’s per via della lettera di patronage al Parma Calcio 1913…

      Fino al 7 luglio era attivo FAUSTO, il quale, ma toh, metteva in mezzo

      I FAMOSI BIG…
      DELLA NEWCO1….se volete il Parma che
      ritorni dove merita…TIRATE FUORI I QUATTRINI….
      Altrimenti è tempo sprecato e MOLLATE…(il calcio non fa per voi).

      Sempre Fausto tra il 25 e il 26 giugno aveva significativamente cambiato il proprio nick in: “IO STO CON CORRADO”, scrivendo tra l’altro: “ALLORA MI CHIEDO MA BARILLA HA BISOGNO DEI NOSTRI SOLDI PER ACQUISIRE IL PARMA…”, cavallo di battaglia di recente tornato fuori, perché, secondo costoro ci sarebbe stato bisogno dei soldi dei tifosi, o peggio di un fido, per l’iscrizione alla D…

      Attorno al 17 giugno sempre Fausto (si firmava Fausto Rastelli nell’indirizzo mail) aveva come nick “IL PARMA SOLO IN B”, sempre pro Corrado e contro Upi…

      Va beh basta così. La ricerca è terminata…

      • 12 Marzo 2016 in 12:34
        Permalink

        Mi sbaglierò… Ma penso che Francesco fosse il nome vero.

  • 12 Marzo 2016 in 10:39
    Permalink

    Ma tutti sti buffoni che poi ha appurato che sono due o tre che scrivono cambiando nickname non li può bannare in via preventiva?

    • 12 Marzo 2016 in 10:46
      Permalink

      Sono molto camaleontici e purtroppo, specie l’anno scorso che avevamo anche 500 commenti a pezzo, diviene difficile fare verifiche…

      • 12 Marzo 2016 in 14:13
        Permalink

        Parlare tanto dei magici, pretestuosamente dicendo io non mi interesso di loro ecc. non fa che confermare un proverbio: la lingua batte dove il dente duole..
        Cmq, non capisco, godere nel diffamare e nascondersi vigliaccamente dietro un nickname/faKe …Boh..
        se fossero persone vere, cioè uomini veri, potrebbero semplicemente dire apertamente ciò che pensano (qui tra l’altro, tutti possono esprimere liberamente il loro pensiero).
        Forse ci vogliono le “palle” e non quelle da tennis…

        • 12 Marzo 2016 in 18:13
          Permalink

          In effetti io ho sempre cercato di ignorarli, poi, però, per educazione, a chi mi di fa domande sul tema rispondo, anche se preferirei non dar indiretta cassa di risonanza al fenomeno.

  • 12 Marzo 2016 in 13:44
    Permalink

    Proverbio cinese:

    “La calunnia non distrugge l’uomo onesto, poiché passata l’inondazione la pietra riappare.”

  • 13 Marzo 2016 in 09:04
    Permalink

    uno e’ chiaramente un soggetto con evidenti problemi pscichici,

    quindi ho deciso di evitare il proseguimento di dIatribe varie,anzi mi duole il fatto di averle cominciate

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI