MOONTALK #JurassicParm 35^ puntata / Gioco, partita e incontro. Ma ora vogliamo il Tricolore!

1 cop(Ilaria Mazzoni) – E’ passato qualche giorno, è vero, ma l’ubriacatura da promozione quella ancora non è passata; in questa puntata era, pertanto, doveroso celebrare la vittoria di questo campionato. Una conquista che, a molti, sembrava essere scontata, troppo facile per il Parma, ma che, in realtà, non lo era per niente per diversi aspetti come quello del tempo esiguo che ha avuto la dirigenza per costituire la rosa, o quello legato alla capacità di adattamento della pizza ad una categoria differente da quella a cui era abituata o anche solo la stessa semplice casualità del calcio: in fondo la palla è rotonda.

2 il nostro amoreCome commentare questo risultato? Beh, certamente la vittoria si è ottenuta su tutti i fronti in primis per quanto riguarda la società e la piazza, nella nostra mente è ancora vivo il ricordo dello striscione dei boys che recitava: “il nostro amore oltre la categoria, portate i libri in tribunale ed andate via”.  Una promessa, quella di continuare a portare nel cuore questa maglia, mantenuta da parte di tutti i tifosi in modo costante, come si è potuto notare dalla presenza di pubblico numerosa durante l’intero campionato. Tutto ciò nonostante, dobbiamo proprio dirlo, la monotonia di alcune partite e la noiosità della categoria.

Un Parma che si è dimostrato essere un po’ come un albero secolare il cui fusto è stato brutalmente segato, ma che, grazie alle profonde e solide radici, è riuscito a restare in vita e a gettare nuove basi per una nuova fiorituraMa veniamo a domenica: oggi, ci perdonerete, non ci concentreremo sulla partita ma piuttosto sulle esultanze e le emozioni che hanno condito quella giornata, vi mostreremo, quindi, alcuni video esclusivi dei festeggiamenti dal campo unite ad alcune foto che ci hanno particolarmente toccati.

abbraccio sfuocato melli apolloniUna piccola anticipazione sulla nostra preferita: purtroppo ahinoi venuta mossa, quella del mister che, al rientro negli spogliatoi, incontra ed abbraccia Melli in modo naturale e spontaneo. E’ questa l’istantanea che custodiremo gelosamente nel nostro cuore a ricordo di questa storica giornata. Un’immagine che racchiude in sé il segno di un amore, da parte di entrambi, verso Parma, ma anche dimostrazione di una mentalità di squadra che era alla base della società ducale negli anni Novanta. Un’amicizia, non un semplice e sterile rapporto di lavoro, la volontà di remare all’unisono e verso un’unica direzione per raggiungere un traguardo comune. Queste caratteristiche, unite alla società ed alla pizza, erano state le chiavi del successo.
8 olaProprio lo spirito di squadra e di amicizia che, nel calcio moderno, si sta sempre più affievolendo, deve essere, invece, alla base della ripartenza crociata. Calciatori che esultano andando ad abbracciare i compagni, anziché autocelebrarsi e raccogliere in solitudine la gioia della folla; insomma un gruppo di ragazzi che cresca insieme. Crediamo, perciò, sia questa la ragione nonché il vero obiettivo rappresentato dalla scelta di Scala e di altri uomini simbolo che sono andati a ricoprire ruoli chiave. Ormai è chiaro: da oggi si ricostruisce, fatto il Parma Calcio ora bisogna fare i calciatori parmigiani. Ma torniamo alle esultanze, come avevamo previsto e sperato nella precedente puntata, è tornata la ola al Tardini, un bellissimo spettacolo fornito dai 15.000 tifosi accorsi a sostenere la squadra (tra l’altro avevamo pronosticato anche questo numero).

9 TABELLA TOP FLOPVeniamo, ora, alle nomination dei top e dei flop; oggi assegneremo solamente riconoscimenti perché siamo convinti che sia necessario analizzare i difetti in maniera critica, ma è altrettanto giusto dare merito quando si nota che, obiettivamente, il lavoro è stato svolto bene. Perciò il migliore è stato il Mister: lungamente criticato (e lo sarà certamente anche in futuro), ha dimostrato di aver portato a termine bene il lavoro con grande personalità. Ha accettato quest’enorme sfida, si è messo completamente in gioco ed ha vinto. Le sue lacrime, in conferenza stampa, dicono tutto di lui, una persona a cui vanno i nostri complimenti in primis per l’uomo che ha provato di essere.

5Secondo top, a sorpresa, è stato Guazzo: un esempio per tutti quei ragazzi e quei professionisti che si scoraggiano e smettono di impegnarsi dandosi per vinti. Una testimonianza di come la testardaggine e la cocciutaggine, alla fine, paghino. Nonostante le tante “guazzate” e le numerose esclusioni, si è messo sotto sfoderando una prestazione da leone in amichevole e acquisendo, in tal modo, e giustamente, la maglia da titolare contro il Delta. Segna anche un goal guadagnandosi la gloria personale; se meriti di essere riconfermato non lo sappiamo, ma di certo il suo, domenica, è stato un riscatto. Infine vogliamo omaggiare Micio Melandri, un giocatore che, nonostante sia stato penalizzato ed escluso da scelte tattiche e regole di categoria, non ha mai gettato la spugna, dimostrando di dare sempre il massimo in qualsiasi ruolo ed in qualsiasi condizione fisica si trovasse. Un giocatore che, personalmente, ci ha conquistati dal primo minuto e che ci auguriamo possa rimanere a lungo con noi aiutandoci ad infondere sempre più la “mentalità Parma”.

10scudettpPromozione conquistata, si, ma ancora rimane da affrontare l’ultimo degli obiettivi di questa stagione: la conquista del tricolore. Al termine del campionato, infatti, la squadra parteciperà ad un particolare torneo per fregiarsi del tricolore del campionato dilettanti. Titolo, si minore, ma a cui noi teniamo tanto, e speriamo che sia così anche per la società ed i ragazzi.  La poule scudetto incomincerà al termine dei campionati e riguarderà le nove vincitrici dei gironi suddivise in tre triangolari con gare secche di sola andata (una in casa ed una in trasferta). Analizzeremo, quindi, i triangolari; le vincenti, infine, e la miglior seconda accedono alle semifinali definite per sorteggio, quest’ultime giocate in campo neutro e senza tempi supplementari: in caso di parità saranno a decidere i rigori. Finalissima che si disputerà in data 5 Giugno.

11Un titolo che, se vinto, potrebbe ulteriormente dimostrare e smentire quelle malelingue che sostengono che il Parma sia, tutto sommato, finito in un girone facile, considerazione che, peraltro, noi non condividiamo assolutamente. Vincere per metter in chiaro che i crociati ci sono e hanno fame di vittorie. Il campionato ancora non è finito ed importante sarebbe anche mantenere il record di imbattibilità; prossima avversaria sarà il Ravenna, formazione che si trova in quattordicesima posizione a ridosso della zona play out .

13 formazioneImmaginiamo, vista la promozione già ottenuta, che Apolloni tenterà qualche esperimento per dare anche spazio a chi ha giocato meno o per togliere dei dubbi su giocatori da riconfermare l’anno prossimo. Pertanto sebbene noi abbiamo utilizzato il diamante potrebbe anche essere possibile il ritorno al modulo di inizio campionato. Ecco, invece, la nostra formazione: Zommers 97, Mulas 96, Benassi, Lucarelli, Adorni 98, Corapi, Rodriguez 95, Sereni 96, Lauria, Guazzo e Melandri. Ilaria Mazzoni

LE PRECEDENTI PUNTATE DI “MOONTALK” JURASSIC PARM

MOONTALK #Jurassic Parm, 1^ puntata / VIDEO INTERVISTA A GABRIELE MAJO CHE RACCONTA IL SUO RITORNO ALL’UFFICIO STAMPA DEL PARMA CALCIO

MOONTALK #Jurassic Parm, 2^ puntata / Quando il MICIO non c’è i DIFENSORI ballano

MOONTALK #Jurassic Parm, 3^ puntata / CERCASI ATTACCANTE BIOLOGICO (ospite in studio: Simone Occhi)

MOONTALK #Jurassic Parm, 4^ puntata / LA D E’ UN CAMPIONATO DI RIGORE

MOONTALK #Jurassic Parm, 5^ puntata / SERIE D, E’ TUTTO QUI?

MOONTALK #Jurassic Parm, 6^ puntata / OMNIA MUNDA MUNDIS

MOONTALK #JurassicParm, 7^puntata / Baraye e Longobardi come Insigne e Higuain, intervista a Sandro Squeri

MOONTALK #JurassicParm, 8^puntata/ Parma Re D Coppe

MOONTALK #JurassicParm 9^ puntata / Nel piccolo mondo per tornare grandi

MOONTALK #JurassicParm 10^ puntata / Il Parma Biologico è un OGM per la serie D?

MOONTALK #JurassicParm 11^ puntata / Parma merita l’Azzurro

MOONTALK #JurassicParm 12^ puntata / Parma, questo è Art Attack!

MOONTALK #JurassicParm 13^ puntata / Parma: Mercato dei dilettanti o mercato per diletto?

MOONTALK #JurassicParm 14^ puntata / Guazzo scendi dalla croce e diventa delizia per i tifosi crociati

MOONTALK #JurassicParm 15^ puntata / QUESTA E’ BLASFEMIA, QUESTA E’ PAZZIA… QUESTO E’ GUAZZO!

MOONTALK #JurassicParm 16^ puntata / Caro NEVIO NATALE ecco la mia letterina… (con video interventi dal Temporary Store di Via Garibaldi di Gabriele Majo e Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 17^ puntata / STAR GOALS

MOONTALK #JurassicParm 18^ puntata / CANTO DI NATALE (con l’esclusivo “dietro le quinte” dell’ultima puntata di Calcio & Calcio)

MOONTALK #JurassicParm 19^ puntata / Il pagellino di metà quadrimestre

MOONTALK #JurassicParm 20^ puntata / La befana esiste e si chiama Alessandro

MOONTALK #JurassicParm 21^ puntata / Più Setti, meno crolli

MOONTALK #JurassicParm 22^ puntata / VENI, VIDI, ALTOVICI! (SPERIAMO…)

MOONTALK #JurassicParm 23^ puntata / DIECI PICCOLI PUNTI… E POI NON RIMASE PIU’ NESSUNO (Ospite in studio “il Columnist” Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 24^ puntata / Dilettanti allo Sbadiglio (con interviste a Michele Angella, Luca Russo e Alessandro Dondi)

MOONTALK #JurassicParm 25^ puntata / IL RITORNO DEL JURASSIC BOMBER! (con intervista a Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 26^ puntata / “NON GIOCHIAMO MICA CON IL FORLIMPOPOLI…”. GIOCHIAMO CONTRO IL FORLI’

MOONTALK #JurassicParm 27^ puntata / PARI O DISPARI? BIM BUM BAM!

MOONTALK #JurassicParm 28^ puntata / SI PUO’ DARE DI PIU’ (CON INTERVISTA AL SALTIMBANCO ENRICO BONI)

MOONTALK #JurassicParm 29^ puntata / IL BARICENTRO DEL ROMBO

MOONTALK #JurassicParm 30^ puntata / ALBUM CALCIATORI PARMINI

MOONTALK #JurassicParm 31^ puntata / –10, IL COUNTDOWN E’ UFFICIALMENTE INIZIATO…

MOONTALK #JurassicParm 32^ puntata / E’ ARRIVATO IL MARINO! VENTO DI PROMOZIONE…

MOONTALK #JurassicParm 33^ puntata / RERUM NOVARUM (COSE NUOVE), con intervista al Saltimbanco Enrico Boni

MOONTALK #JurassicParm 34^ puntata / MATCH POINT

7 pensieri riguardo “MOONTALK #JurassicParm 35^ puntata / Gioco, partita e incontro. Ma ora vogliamo il Tricolore!

  • 21 Aprile 2016 in 07:25
    Permalink

    Sarebbe bello vedere una finale Scudetto contro il Piacenza, in modo da appunto smentire che loro siano più forti di noi.

    • 21 Aprile 2016 in 11:37
      Permalink

      Vogliamo il Tricolore sul petto.

      CHE SIA L’INIZIO DI UNA GRANDE STORIA.

    • 21 Aprile 2016 in 12:40
      Permalink

      Si sarebbe una bella sensazione, per sviare finalmente i dubbi che il Parma fosse finito in un campionato di D mediocre. Cosa, ribadisco, non vera.

  • 21 Aprile 2016 in 11:20
    Permalink

    NON voglio sminuire lo scritto della brava e bella Ilaria anzi

    Volevo kiederti Majo se è vero ke giovedì 28.04.16 il Parma

    Gioca un’ amikevole in quel di Borgotaro o è na canelà

  • 21 Aprile 2016 in 13:30
    Permalink

    Sarebbe bello ed importante vincere questo Scudetto 2016 al di la di chi si troverà in finale, ma ragazzi ..cosa ve ne frega della Reggiana, del Bologna oppure del Piacenza…??
    Ma basta con questi campanilismi del cavolo..
    chi se ne frega …
    rispetto a costoro i crociati hanno un palmares da sbalordire…
    tra coppe e trofei alzati si riempie la bacheca ..
    ..e sfatiamo questa reggiana..questo 25 aprile..
    i ns 25 anni di serie A ci regalano momenti di trionfi e di gloria che costoro possono solo sognare…
    ..e lasciamoli perdere nella loro bassa ..mediocrità…
    si snobbano non si nominano nemmeno ..
    x me..questo è il + alto disinteresse che si possa proporre ..

    morosky

  • 21 Aprile 2016 in 15:56
    Permalink

    Se devo essere sincero mi intrigherebbe di più una finale con il Venezia. Vero è che la poule scudetto potrebbe essere un’importante e ulteriore occasione per tarare il valore della rosa in ottica lega pro. Speriamo che non venga presa sotto gamba…

I commenti sono chiusi.