MOONTALK #JurassicParm 37^ puntata / LA NUBE DEL GIORNO PIU’ NERA FU QUELLA CHE VEDO PIU’ ROSA NELL’ULTIMA SERA

(Ilaria Mazzoni) – Apriamo questa puntata investiti da un’inedita vena poetica, attraverso le parole di un grande esponente della poesia italiana; dei versi che ben si adattano a titolare quest’ultima gara di serie D del Parma che affronterà i suoi ultimi novanta minuti dilettantistici a San Mauro Pascoli, contro, appunto, Sammaurese. Ed è proprio Pascoli, a cui è dedicato sia il paese che la formazione calcistica, che compose quei versi nella celebre “La mia sera”, poesia in cui il poeta narra di una serata estiva seguita ad un temporale, descrivendo quella pace che si 1 copespande nell’aria dopo il grande scatenarsi di forze della natura. In un certo senso questa può essere anche la situazione del Parma; un temporale che è durato una stagione e che, oramai, sta cessando, anche se speriamo abbia ancora in serbo qualche tuono per conquistare prima questa partita e poi la pole scudetto. Solo allora si potrà trasformare, quest’estate, in una tranquilla e quieta nube rosa.

daniele micio melandriCrociati che sono, quindi, chiamati a vincere proprio contro quella formazione che sarà ricordata come l’unica ad aver quasi battuto questi colori in serie D. La sconfitta era stata scongiurata in extremis, grazie a quel goal al novantunesimo di Melandri che aveva evitato la sconfitta e, quindi, anche un ipotetico effetto a catena che poteva costarci caro. Ora la nostra avversaria si trova al decimo posto e, di fatto, da questo incontro non ha nulla da perdere ma, potrebbe, però, tentare quel colpo per cercare quell’impresa che, all’andata, si era vista sfumare all’ultimo respiro.

3 fornazioneEcco, quindi, i nostri undici che chiamiamo in campo per difendere, per l’ultima volta, l’imbattibilità gialloblù, formazione lo ammettiamo, volutamente stravagante: Zommers, perché tra i pali sempre meglio non rischiare, in settimana abbiamo accarezzato l’idea Fall. Blocco difensivo formato da Messina, Benassi, Cacioli e Lucarelli scelta dobbiamo dire audace ma che provocatoriamente abbiamo scelto per consentire al capitano di tornare ad essere quel terzino di fascia che fece tanto bene con Guidolin e al contempo consentirgli maggiori sortite offensive. Centrocampo Sereni, Corapi, Lauria, Ricci. Attacco con Guazzo a fianco di Melandri, per premiare i due giocatori che offensivamente stanno rendendo meglio in questo finale.

4dondiOggi fa ritorno ai microfoni del Moontalk anche un’altra penna di StadioTardini.it: Alessandro Dondi che ci parlerà dell’ultima partita in casa, attraverso cui la squadra ha dato il saluto al suo pubblico. Una partita che aveva, per il nostro ospite, il sapore di un’amichevole estiva, fatta eccezione per il tempo abbastanza freddo. Un Bellaria che, ipoteticamente, doveva venire al Tardini cercando punti per un’impresa salvezza che era, però, disperata. I suoi top della giornata sono stati: Sereni, Melandri e Guazzo. In generale, invece, non l’ha convinto la prestazione di Messina ma, visti i problemi fisici con cui doveva fare i conti, lo perdona. Contro la Sammaurese, però, si aspetta sicuramente un atteggiamento più corale, da squadra. Mentre, per quanto riguarda la poule scudetto, Dondi ritiene che squadra e società tengano molto al raggiungimento dell’obbiettivo, anche solo per il fatto che affronteranno formazioni che saranno tutte in Lega Pro l’anno prossimo. Un test importante, quindi, per tastare questa nuova serie che ci apprestiamo ad affrontare. I giocatori, insomma, hanno tutto l’interesse di fare bene e saggiare il proprio valore.

P4120001Per quanto ci riguarda concordiamo con Alessandro nella scelta dei migliori; prima posizione, meritatissima, per Sereni, un premio per il raggiungimento dell’importante goal che cercava da tempo. Tanta sfortuna, tante prestazioni opache, tanti problemi legati alla fase di adattamento alla categoria che hanno reso la stagione di questo calciatore più difficile del previsto. Un girone infernale, per lui, stretto tra le critiche e la costante volontà di dimostrare le proprie doti. Domenica, finalmente, ha avuto la sua partita di riscatto; si prende gli applausi del 5 TABELLA TOP FLOPTardini a cui ci uniamo anche noi che, da qualche puntata, lo caldeggiavamo fortemente come titolare. Passiamo, poi, a Melandri, un giocatore che, oramai, è palese a tutti, è fondamentale in questa squadra. A nostro avviso è la più grande sorpresa di questo campionato, forse non ha grandi numeri ma, certamente, ha un fiuto del goal all’Inzaghi e una capacità di lettura del gioco fuori dal comune. Terza piazza tra i top la conquista Guazzo: scende in campo e gioca quasi totalmente a servizio del gruppo, servendo e aiutando i compagni con estrema generosità. I nostri complimenti anche a lui.

claudio ranieri boysIn chiusura è doveroso complimentarsi con un ex allenatore dei gialloblù, uno di quelli che riteniamo essere stato tra i più validi che sono passati dalla nostra città: Claudio Ranieri, fresco vincitore della Premier Leauge. Un uomo che ha dimostrato, petrodollari a parte, che non esistono obbiettivi impossibili, ma solo uomini arrendevoli. Complimenti, quindi, a Claudio, che sempre dimostrato, oltre alle innegabili qualità tecniche, anche grandi doti umane. Che altro dire? Beh speriamo che presto si possano ottenere quelle amichevoli di lusso su cui noi abbiamo tanto teorizzato. Ilaria Mazzoni

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

KING CLAUDIO RANIERI, SUL TETTO D’ALBIONE COI SUOI PICCOLI GIGANTI BLU

LE PRECEDENTI PUNTATE DI “MOONTALK” JURASSIC PARM

MOONTALK #Jurassic Parm, 1^ puntata / VIDEO INTERVISTA A GABRIELE MAJO CHE RACCONTA IL SUO RITORNO ALL’UFFICIO STAMPA DEL PARMA CALCIO

MOONTALK #Jurassic Parm, 2^ puntata / Quando il MICIO non c’è i DIFENSORI ballano

MOONTALK #Jurassic Parm, 3^ puntata / CERCASI ATTACCANTE BIOLOGICO (ospite in studio: Simone Occhi)

MOONTALK #Jurassic Parm, 4^ puntata / LA D E’ UN CAMPIONATO DI RIGORE

MOONTALK #Jurassic Parm, 5^ puntata / SERIE D, E’ TUTTO QUI?

MOONTALK #Jurassic Parm, 6^ puntata / OMNIA MUNDA MUNDIS

MOONTALK #JurassicParm, 7^puntata / Baraye e Longobardi come Insigne e Higuain, intervista a Sandro Squeri

MOONTALK #JurassicParm, 8^puntata/ Parma Re D Coppe

MOONTALK #JurassicParm 9^ puntata / Nel piccolo mondo per tornare grandi

MOONTALK #JurassicParm 10^ puntata / Il Parma Biologico è un OGM per la serie D?

MOONTALK #JurassicParm 11^ puntata / Parma merita l’Azzurro

MOONTALK #JurassicParm 12^ puntata / Parma, questo è Art Attack!

MOONTALK #JurassicParm 13^ puntata / Parma: Mercato dei dilettanti o mercato per diletto?

MOONTALK #JurassicParm 14^ puntata / Guazzo scendi dalla croce e diventa delizia per i tifosi crociati

MOONTALK #JurassicParm 15^ puntata / QUESTA E’ BLASFEMIA, QUESTA E’ PAZZIA… QUESTO E’ GUAZZO!

MOONTALK #JurassicParm 16^ puntata / Caro NEVIO NATALE ecco la mia letterina… (con video interventi dal Temporary Store di Via Garibaldi di Gabriele Majo e Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 17^ puntata / STAR GOALS

MOONTALK #JurassicParm 18^ puntata / CANTO DI NATALE (con l’esclusivo “dietro le quinte” dell’ultima puntata di Calcio & Calcio)

MOONTALK #JurassicParm 19^ puntata / Il pagellino di metà quadrimestre

MOONTALK #JurassicParm 20^ puntata / La befana esiste e si chiama Alessandro

MOONTALK #JurassicParm 21^ puntata / Più Setti, meno crolli

MOONTALK #JurassicParm 22^ puntata / VENI, VIDI, ALTOVICI! (SPERIAMO…)

MOONTALK #JurassicParm 23^ puntata / DIECI PICCOLI PUNTI… E POI NON RIMASE PIU’ NESSUNO (Ospite in studio “il Columnist” Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 24^ puntata / Dilettanti allo Sbadiglio (con interviste a Michele Angella, Luca Russo e Alessandro Dondi)

MOONTALK #JurassicParm 25^ puntata / IL RITORNO DEL JURASSIC BOMBER! (con intervista a Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 26^ puntata / “NON GIOCHIAMO MICA CON IL FORLIMPOPOLI…”. GIOCHIAMO CONTRO IL FORLI’

MOONTALK #JurassicParm 27^ puntata / PARI O DISPARI? BIM BUM BAM!

MOONTALK #JurassicParm 28^ puntata / SI PUO’ DARE DI PIU’ (CON INTERVISTA AL SALTIMBANCO ENRICO BONI)

MOONTALK #JurassicParm 29^ puntata / IL BARICENTRO DEL ROMBO

MOONTALK #JurassicParm 30^ puntata / ALBUM CALCIATORI PARMINI

MOONTALK #JurassicParm 31^ puntata / –10, IL COUNTDOWN E’ UFFICIALMENTE INIZIATO…

MOONTALK #JurassicParm 32^ puntata / E’ ARRIVATO IL MARINO! VENTO DI PROMOZIONE…

MOONTALK #JurassicParm 33^ puntata / RERUM NOVARUM (COSE NUOVE), con intervista al Saltimbanco Enrico Boni

MOONTALK #JurassicParm 34^ puntata / MATCH POINT

MOONTALK #JurassicParm 35^ puntata / Gioco, partita e incontro. Ma ora vogliamo il Tricolore!

MOONTALK #JurassicParm 36^ puntata / ULTIMA D CASA

12 pensieri riguardo “MOONTALK #JurassicParm 37^ puntata / LA NUBE DEL GIORNO PIU’ NERA FU QUELLA CHE VEDO PIU’ ROSA NELL’ULTIMA SERA

  • 5 Maggio 2016 in 13:56
    Permalink

    mmmmm mmmmmmmmm

    idea romantica e affascinante ma difficilmente praticabile quella di Lucarelli in fascia, nel senso che non ha + la gamba nè il passo per farlo..
    ritengo che al centro della difesa dia ancora ottime garanzie di prestazioni elevate per visione di gioco, piazzamento, gioco aereo, esperienza a go-go….lettura anticipata dello sviluppo dell’azione e uscita dall’area palla al piede…
    detto questo …

    Zommers

    Messina CACIOLI ( BENASSI ) LUCARELLI Ricci

    Sereni Simonetti CORAPI MELANDRI

    MUSETTI GUAZZO

    primi cambi, salvo infortuni o problematiche diverse :

    Mazzocchi
    Lauria

    considerando le prossime partite previste per la poule scudetto
    riposo e recupero fiato x :

    MIGLIETTA, BARAYE, eventualmente CACIOLI anche x dare spazio a Maikol BENASSI, Agrifogli

    una considerazione già accennata da qualche lettore:

    ragazzi come Simonetti, Adorni, Rodriguez…lo stesso Mazzocchi, avrebbero necessità di esser messi in pista, testare di che pasta realmente sono fatti ma, in questo campionato così come nel prossimo, meno ancora , avranno poche possibilità di partire titolari e/o emergere in un campionato ancor + selettivo, duro e tecnico.
    Io penso che costoro siano buoni prospetti in proiezione ma devono anche avere la possibilità di giocare stabilmente ( senza lasciarceli scappare ) in adeguata categoria x fare gavetta ed esperienza….

    morosky

    • 6 Maggio 2016 in 03:09
      Permalink

      Io penso che il parma l’anno prossimo non possa permettersi di aspettare nessuno, in prima squadra ci sarà bisogno di giocatori abituati a vincere e di categoria superiore.
      Molti giovani spero che saranno tenuti ma girati in prestito per fare esperienza.
      Mazzocchi certamente invece è uno di quelli che terrei, ma comunque deve crescere tantissimo.

  • 5 Maggio 2016 in 13:58
    Permalink

    non scordandoci che abbiamo pure tra i non disponibili un certo GIORGINO e Saporetti….oltre che Sowe..troppo presto chiamato ad evocare Tino Asprilla….( al gha ancora da magner di grosten )

    • 5 Maggio 2016 in 14:49
      Permalink

      ci può stare la proposta di morosky,
      vorrei rimarcare il fatto che, a mio avviso, BARAYE non deve riposare o recuperare fiato ma giocare per tornare al gol e al top della forma per la poule scudetto dove ci serviranno i suoi gol e ultimamente (dove non ha giocato sempre) l’ho visto un pò appannato.. sperando non si tratti di mal di pancia..

      vai Yves, tutta il tardini è con te,
      dacci dentro che ci prendiamo lo scudetto!!!

    • 6 Maggio 2016 in 03:04
      Permalink

      Giorgino è tra i giocatori che mi sono piaciuti maggiormente, una bella sorpresa.. Spero rimanga l’anno prossimo

  • 5 Maggio 2016 in 18:30
    Permalink

    Visto che al capitano piace impostare, perchè non provarlo regista davanti alla difesa?

    • 6 Maggio 2016 in 02:59
      Permalink

      Oddio quello sarebbe forse un ruolo troppo tecnico per lui, noi volutamente come provocazione l’abbiamo messo trequartista perchè è un ruolo che “da giovane” ha fatto bene.
      Tuttavia credo seriamente che potrebbe tornare a fare una decina di minuti, come quelli finali, in quel ruolo.

      • 6 Maggio 2016 in 09:38
        Permalink

        Beh ma sai che non sarebbe una cosa tanto campata per aria?

        Ricordo che mio cugino, Terzino exToro (quello che arrivò in finale di coppa UEFA) nel finale di carriera tra una serie C e l’altra faceva il regista davanti la difesa…beh si vedeva la differenza di piedino rispetto agli altri…nonostante fosse un terzino…sicurezza nel giocare la palla e pulizia di passaggio, geometrie e velocità di ragionamento superiori alla categoria…purtroppo non più molta corsa…

        Ipotesi bizzarra ma magari Apolloni già ci ha pensato

      • 6 Maggio 2016 in 10:44
        Permalink

        scusate volevo dire terzino, l’ora tarda e il sonno mi ha fatto farneticare 🙂

  • 6 Maggio 2016 in 12:21
    Permalink

    Se il Direttore pubblica la mia idea, con annessa tabella riassuntiva, vorrei proporre un piccolo mini sondaggio , relativamente al prossimo campionato e con tutte le prove tecniche del caso, di provqare a giocare con una difesa a 3 difensori centrali dei quali Lucarelli, ovviamente, farebbe il regista in mezzo agli altri due: detto modulo, adeguatamente supportato da due esterni di fascia ( esempio …Mazzocchi o Melandri e Ricci dall’altra parte ) e da un centrocampo saggiamente protettivo in fase di non possesso …consentirebbe di riproporre quello di scala anni 90 ( grun minotti apolloni con i vari mussi benarrivo e di chiara sulle fasce …bne protetti da zoratto…cuoghi ecc ecc…
    due punte toste davanti ….e perchè non pensarci ???

    morosky

    • 6 Maggio 2016 in 16:25
      Permalink

      Mussi e Benarrivo erano difensori e son passati 20 anni.. poi è sempre più stimolante proporre qualcosa di nuovo anzichè scopiazzare qualcosa di molto particolare, quasi irripetibile

  • 6 Maggio 2016 in 12:22
    Permalink

    LUCA DENA ..
    chi era tuo cugino …ex terzino del Toro ???

    solo piccola curiosità…x vedere se lo ricordo

    mauro

I commenti sono chiusi.