MOONTALK #JurassicParm 40^ puntata / INCIAMPATI SULL’INCHINO FINALE

(Ilaria Mazzoni) – Parma, si sa, è una nota città amante dell’arte e, in particolare in questo periodo, dell’opera, basta guardare i fatti di cronaca: come non considerare, perciò, il campionato di quest’anno come un’opera teatrale in cui tutto è filato liscio come l’olio. Insomma una trionfante cavalcata degna delle più grandi rappresentazioni. Ma poi che è successo? Si è chiuso il sipario con il raggiungimento del più importante obiettivo ed in programma c’era la sua riapertura per l’ultimo atto: quello della Poule scudetto. Un’occasione, anche, per salutare il proprio pubblico che ha sempre condito le prestazioni della squadra con grande entusiasmo ed effetto. Ma gli attori, purtroppo, proprio in questo che era il momento finale sono scivolati su una buccia di banana, cadendo rovinosamente a terra proprio nel momento dell’inchino agli spettatori.
inciampati su inchinoPuò questo maldestro “arrivederci” rovinare il percorso fatto durante l’anno? Gli obiettivi raggiunti? Può deturpare la cartolina ricordo che ogni tifoso conserverà di questa serie D? Noi siamo dell’idea che una piccola macchia non possa cambiare la bellezza dell’intero dipinto ma, in ogni modo, resta davvero tanta amarezza per non aver saputo affrontare con la giuste motivazioni e la giusta testa questa competizione. E’ vero, forse, le energie mentali erano state messe a dura prova durante il campionato ed, oramai, si era giunti in riserva, ed è vero anche che hanno inciso i diversi e molti infortuni ma, parliamoci seriamente: non sarebbe dovuta finire in questo modo.

apolloni auricolareContro la Sambenedettese, domenica, dopo un primo tempo positivo, gli uomini diretti dal vice ma coadiuvati dai pizzini che Apolloni gli spediva tramite il messaggero Minotti (tanato da noi nell’intervallo dei due tempi) si sono progressivamente spenti come una candela lasciata al vento. In questo modo non hanno fatto che concedere spazio all’avversaria che, sì, era una buona squadra, ma era comunque sotto di due reti. Insomma, sarebbe stato sufficiente gestire con attenzione ed intelligenza la partita per non permettere alla Sambenedettese di recuperarla. Questo avrebbe dovuto essere l’incontro del saluto e del riscatto (dopo l’esordio nefasto contro il Gubbio). Vincere avrebbe significato anche riuscire a coltivare ancora speranze verso il ripescaggio, anche se, comunque, sarebbero state esigue. Diciamo che la risposta e il desiderio di rivalsa, dopo avere subito la prima sconfitta nella storia della neonata società, non c’è stata scaduti i primi quarantacinque minuti.

mistero pasqualeIl match, in ogni modo, ha fornito diversi spunti interessanti soprattutto in ottica della prossima stagione; uno fra tutti è l’impiego di Miglietta come trequartista centrale molto avanzato, quasi da attaccante. Una posizione che il giocatore, a sorpresa, ha interpretato bene e con molta energia, forse l’anno prossimo non sarà possibile vederlo svolgere questa mansione per gli interi novanta minuti ma, certamente, è una risorsa da valutare. Altra nota, poi, è quella legata al “mistero Mazzocchi” o il “mistero Pasquale”: un giocatore che sembra avere non più di quarantacinque minuti nelle gambe, a prescindere dalla condizione fisica in cui si trova. Dopo essersi elevato a re assoluto del primo tempo, infatti, al rientro in campo si faticano a contare le volte in cui ha toccato palla. Quello che ci chiediamo è se un ragazzo classe 95 può avere questa breve durata nel fisico o se è, piuttosto, una questione di testa. Probabilmente il problema sta nella sua difficoltà a tenere alta la tensione agonista nell’arco dei novanta minuti. Un mistero che andrà, senza dubbio, indagato e, possibilmente, risolto perché, in quel caso, ci regalerebbe un giocatore di indubbie prospettive rosee.

pari anche in curvaUn’altra questione che ci ha stupiti è stata la scarsa presenza dei tifosi allo stadio (rispetto, of course, alla media ragguardevole a cui ci avevano abituati in campionato); circa 5.000 gli spettatori al Tardini, una cifra che ci fa pensare che, forse, davvero a questa competizione ci tenevamo solo noi del “Moontalk”. E, a quanto pare, anche i supporter della Sambenedettese: una piazza che ha riempito la Sud molto meglio di quanto abbiano fatto, in passato, alcune società più blasonate di serie A e alla quale vanno, sportivamente, i nostri complimenti ed i nostri auguri per il prosieguo di questa competizione.

Chi, sicuramente, domenica ha vinto la sua partita personale è stato Corapi, che si insedia, di diritto grazie al bellissimo goal, al primo posto della nostra classifica dei migliori. Una rete fantastica che rappresenta il sogno di ogni calciatore: un tiro su calcio piazzato da distanza siderale.

Un colpo che, tra l’altro, ha ampliamente dimostrato di avere nelle proprie corde. Oltre a questo una bellissima prestazione che, per l’ennesima volta, conferma la superiorità di questo calciatore rispetto alla categoria.
Bene anche Matteo Guazzo, e non ci venite a dire che quando lo merita non lo premiamo!! Leggendo la formazione ci siamo stupiti della sua presenza in campo da titolare, dopo l’errore grossolano commesso contro il Gubbio, ma il buon Matteo ci ha totalmente spiazzati tirando fuori dal cilindro una bella prestazione di sostanza.

A parte il goal si rivela essere il giocatore più presente e più motivato, probabilmente spinto anche dal desiderio di dimostrare le proprie qualità ed ottenere la riconferma per l’anno prossimo dopo una stagione alquanto deludente. Ultimo dei nostri migliori è stato Miglietta: schierato come trequartista avanzatissimo dimostra di avere piedi buoni (anche se questa non è una novità) e, soprattutto, tanta corsa. Il ruolo gli calza pure bene, come già detto, potrebbe essere una buona opzione per l’anno venturo.

topflopPrimo posto, invece, nella classifica dei peggiori è di Messina: il nostro pupillo si macchia, infatti, di un errore di gioventù che ha portato all’assegnazione del rigore e, di conseguenza, alla matematica esclusione dal torneo. Per chi non l’avesse visto riassumiamo, in soldoni, l’azione: l’attaccante avversario era già girato ed impossibilitato a concludere a rete visto che si trovava in posizione defilata sulla linea di fondo. Il nostro buon Michele, però, con troppa foga nell’agire cade nell’errore di stenderlo. Peccato, dispiace molto che abbia chiuso con una prestazione non all’altezza delle sue possibilità. Invisibile, invece, Melandri che sembra, inspiegabilmente,  non trovare il bandolo della matassa. Sostituito successivamente da Sereni; una giornata no per il Micio. Terza posizione dei flop per Longobardi, più che altro per la nostra delusione: ci saremmo aspettati un ingresso più incisivo che, invece, purtroppo non si è visto, anche se va considerato che la mattina successiva è stato sottoposto a intervento chirurgico per l’asportazione delle placche messe nel precedente intervento di riduzione della fattura..

Infine tratteremo l’ultima notizia, rimbalzata su diversi servizi di informazione, riguardo lo spostamento dello stadio che ospiterà la finale. Insomma, almeno mettiamo una pezza cercando di toppare questa figuraccia. Un peccato ma, in ogni modo, speriamo che il Tardini sia presto scenario di quelle “amichevoli di lusso” per cui, in passato, ci siamo tanto battuti. Ilaria Mazzoni

LE PRECEDENTI PUNTATE DI “MOONTALK” JURASSIC PARM

MOONTALK #Jurassic Parm, 1^ puntata / VIDEO INTERVISTA A GABRIELE MAJO CHE RACCONTA IL SUO RITORNO ALL’UFFICIO STAMPA DEL PARMA CALCIO

MOONTALK #Jurassic Parm, 2^ puntata / Quando il MICIO non c’è i DIFENSORI ballano

MOONTALK #Jurassic Parm, 3^ puntata / CERCASI ATTACCANTE BIOLOGICO (ospite in studio: Simone Occhi)

MOONTALK #Jurassic Parm, 4^ puntata / LA D E’ UN CAMPIONATO DI RIGORE

MOONTALK #Jurassic Parm, 5^ puntata / SERIE D, E’ TUTTO QUI?

MOONTALK #Jurassic Parm, 6^ puntata / OMNIA MUNDA MUNDIS

MOONTALK #JurassicParm, 7^puntata / Baraye e Longobardi come Insigne e Higuain, intervista a Sandro Squeri

MOONTALK #JurassicParm, 8^puntata/ Parma Re D Coppe

MOONTALK #JurassicParm 9^ puntata / Nel piccolo mondo per tornare grandi

MOONTALK #JurassicParm 10^ puntata / Il Parma Biologico è un OGM per la serie D?

MOONTALK #JurassicParm 11^ puntata / Parma merita l’Azzurro

MOONTALK #JurassicParm 12^ puntata / Parma, questo è Art Attack!

MOONTALK #JurassicParm 13^ puntata / Parma: Mercato dei dilettanti o mercato per diletto?

MOONTALK #JurassicParm 14^ puntata / Guazzo scendi dalla croce e diventa delizia per i tifosi crociati

MOONTALK #JurassicParm 15^ puntata / QUESTA E’ BLASFEMIA, QUESTA E’ PAZZIA… QUESTO E’ GUAZZO!

MOONTALK #JurassicParm 16^ puntata / Caro NEVIO NATALE ecco la mia letterina… (con video interventi dal Temporary Store di Via Garibaldi di Gabriele Majo e Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 17^ puntata / STAR GOALS

MOONTALK #JurassicParm 18^ puntata / CANTO DI NATALE (con l’esclusivo “dietro le quinte” dell’ultima puntata di Calcio & Calcio)

MOONTALK #JurassicParm 19^ puntata / Il pagellino di metà quadrimestre

MOONTALK #JurassicParm 20^ puntata / La befana esiste e si chiama Alessandro

MOONTALK #JurassicParm 21^ puntata / Più Setti, meno crolli

MOONTALK #JurassicParm 22^ puntata / VENI, VIDI, ALTOVICI! (SPERIAMO…)

MOONTALK #JurassicParm 23^ puntata / DIECI PICCOLI PUNTI… E POI NON RIMASE PIU’ NESSUNO (Ospite in studio “il Columnist” Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 24^ puntata / Dilettanti allo Sbadiglio (con interviste a Michele Angella, Luca Russo e Alessandro Dondi)

MOONTALK #JurassicParm 25^ puntata / IL RITORNO DEL JURASSIC BOMBER! (con intervista a Luca Russo)

MOONTALK #JurassicParm 26^ puntata / “NON GIOCHIAMO MICA CON IL FORLIMPOPOLI…”. GIOCHIAMO CONTRO IL FORLI’

MOONTALK #JurassicParm 27^ puntata / PARI O DISPARI? BIM BUM BAM!

MOONTALK #JurassicParm 28^ puntata / SI PUO’ DARE DI PIU’ (CON INTERVISTA AL SALTIMBANCO ENRICO BONI)

MOONTALK #JurassicParm 29^ puntata / IL BARICENTRO DEL ROMBO

MOONTALK #JurassicParm 30^ puntata / ALBUM CALCIATORI PARMINI

MOONTALK #JurassicParm 31^ puntata / –10, IL COUNTDOWN E’ UFFICIALMENTE INIZIATO…

MOONTALK #JurassicParm 32^ puntata / E’ ARRIVATO IL MARINO! VENTO DI PROMOZIONE…

MOONTALK #JurassicParm 33^ puntata / RERUM NOVARUM (COSE NUOVE), con intervista al Saltimbanco Enrico Boni

MOONTALK #JurassicParm 34^ puntata / MATCH POINT

MOONTALK #JurassicParm 35^ puntata / Gioco, partita e incontro. Ma ora vogliamo il Tricolore!

MOONTALK #JurassicParm 36^ puntata / ULTIMA D CASA

MOONTALK #JurassicParm 37^ puntata / LA NUBE DEL GIORNO PIU’ NERA FU QUELLA CHE VEDO PIU’ ROSA NELL’ULTIMA SERA

MOONTALK #JurassicParm 38^ puntata / CHE FINE HA FATTO IL BLACK RANGER (BARAYE)?

MOONTALK #JurassicParm 39^ puntata / UCCISI DA DON MATTEO!

2 pensieri riguardo “MOONTALK #JurassicParm 40^ puntata / INCIAMPATI SULL’INCHINO FINALE

  • 26 Maggio 2016 in 08:22
    Permalink

    Dopo 38 partite senza perdere era anche naturale abbassare la guardia. Fa solo rabbia la maniera in cui abbiamo perso e pareggiato. Né il Gubbio né la Sambenedettese ci hanno dominato.

    • 26 Maggio 2016 in 17:26
      Permalink

      Si vero, tanta rabbia, anche perchè è mancata la volontà di vincerla a mio avviso !
      Ciao Luca!

I commenti sono chiusi.