Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / MERCATO, TATTICA E SONDAGGIO: PROVE DI LEGA PRO

parmaland morosky

(Mauro “Morosky” Moroni) –  Nelle settimane precedenti mi era venuta un’idea, non so quanto percorribile da parte della gestione tecnica ma, a mio avviso, da lasciarsi prendere in considerazione, da valutare insomma; vorrei immaginare, tra le altre cose, dopo il mercato, il fatto di poter arricchire con un nuovo modulo la gestione della rosa e delle singole partite quando e se fattibile: pensare di poter giocare con tre centrali difensivi (Apolloni dovrebbe ricordarsi, agli inizi degli anni ’90 con Grun e Minotti), mi spiego meglio:

3 centrali difensivi (con Lucarelli al centro) protetti in fase di non possesso dai

2 esterni di fascia giovani e di buona corsa, adattabili alle due fasi e, per questo dotati di grandi doti fisiche, velocità, resistenza e intelligenza tattica: i medesimi, in fase offensiva diventano esterni d’attacco , ricordate Benarrivo, Mussi e Di Chiara? Per adottare questo modulo servono giocatori di grande dinamismo e polmoni per un lavoro altamente dispendioso di energie e soprattutto

3 centrocampisti di cui uno regista centrale, perno regista della squadra e gli altri due, alternabili col primo, di categoria, esperienza, polmoni, corsa e tecnica

2 nuovi attaccanti esperti, goleador, fisicamente dotati.

tabella

Dalla tabella sopra si desumono le idee relative allo schema tattico ideato ed i giocatori necessari per comporre la prevista rosa di 24; vorrei aprire ora un sondaggio con pareri, idee, proposte e/o criticità legate alla fattibilità dell’operazione tenendo conto che, di fatto (ed era ciò che avevo scritto nell’ultimo articolo, quando parlavo di 13 conferme, anche se potrebbero essere meno), verrebbero acquistati 11 nuovi giocatori mentre solo 4 (secondo la mia opinione), di coloro attualmente in forza, potrebbero partire titolari mentre i rimanenti 9 farebbero parte della rosa; naturalmente questa ipotesi prevedrebbe l’idea di effettuare un campionato di altissimo livello per cercare di bissare il successo appena materializzatosi con la conquista del 1° posto del girone D.

Tutto ruota anche, soprattutto, sulla normativa in fase di modifica relativa agli Under 21 in rosa (sarà obbligatorio averli, pur senza esser obbligati a metterli in campo, indipendentemente dal discorso dei contributi percepiti per farli giocare? Oppure sarà libera scelta delle società comporre la propria rosa esente da ogni vincolo di tesseramento?): tutto ciò modificherebbe e di molto le carte in tavola in sede di mercato!

Riepilogando, la composizione della rosa sarebbe pertanto così fatta: 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 5 attaccanti…

Sondaggio aperto… A voi la parola con criterio e razionalità: vi ricordo che Messi e Ronaldo sono incedibili! E che pure i giocatori ora in serie A non scenderanno mai di 2 categorie…

PS –  La tabella sopra non vuole insegnare nulla a nessuno, non vuole “allontanare né licenziare” nessun calciatore e nemmeno dare per scontato titolari o riserve anche perché, durante la preparazione estiva, come succede pure in serie A, si fanno formazioni, squadre e schemi ma poi, a consuntivo, giocano sempre i più in forma e meritevoli indipendentemente dai nomi (ciò significa, per esempio, che se acquistiamo il difensore della serie B Abele VIGANELLO come presunto titolare, quotato, esperto, giovane e veloce, non è detto che sia certo che soffi il posto a Benassi, Cacioli oppure Lucarelli anzi, pure egli dovrà guadagnarsi il posto, non essendoci contratti di sorta che garantiscono il posto fisso, come nel film di Checco Zalone; non me ne vogliano i calciatori non citati, il mio è solo un pensiero personale legato a tanti fattori emersi durante il campionato vinto anche però alla luce del nuovo che avanza, la Lega Pro, dura, insidiosa e non facile da vincere… Ma ci proveremo con la collaborazione di tutti gli addetti, squadra e società, atleti, staff e collaboratori tutti.

In attesa della Sambenedettese riporto il mio commento che qualcuno forse avrà già letto in data 19 c.m. nell’articolo di Moontalk–Jurassic Parma:

Io invece ho guardato Benevento (girone C) contro Cittadella (girone A),
prove di Lega Pro nel senso di spareggi tra le vincitrici dei 3 gironi (l’altra, la Spal – girone B, domenica scorso aveva battuto il Benevento 4-1) della ex serie C…

…il Cittadella , ottima squadra che era scesa dalla serie B l’anno scorso, ha vinto in Campania x 4-2
hanno una marcia in più rispetto alla serie D, sia come passo che come tecnica e qui, certamente, non scopro l’acqua calda: diciamo che con due ottimi giocatori per reparto, esperti e carismatici, seguiti da un manipolo di giovani importanti si fa la squadra. Ed è quello che faranno i nostri, suppongo;
il Cittadella ha Jori in mezzo al campo, capitano, 34 enne, esperto, abile, interditore e, nel contempo, costruttore di gioco. Sgrigna, 36 anni, serie A e B per lunghi anni, due buone punte, ma nulla di superlativo, i classici giocatori esperti, di categoria, con mestiere, grinta e… corsa non ci sono tanti “scarsi” come in serie D ma nemmeno dei mostri sacri imbattibili, questo è quanto a mio avviso…
Il Benevento, pur avendo vinto il suo girone (e forse mancando di qualche titolare) non mi ha impressionato più di tanto: certo, qualche giocatore è di categoria, ma, per la maggioranza, sono degli onesti pedalatori…
E costoro hanno vinto il loro girone di Lega Pro…
Quindi non ne farei una questione di campionato super complicato, certo, dipende pure dal girone in cui si va a finire e, notoriamente, quello del Nord è il più agguerrito…
Saranno 20 squadre, 38 partite… E ci saranno parecchie contendenti…
Sicuramente i gironi B (Centro Italia ) e C (Sud) sono meno duri dal punto di vista tecnico ma forse più difficili da quello ambientale (campi e tifoserie caldi).

…E tanto già lo so che l’anno prossimo... E tanto già lo so che l’anno prossimo holeee holeee ho ho… C siamo / saremo in Lega Prooooooo

Dai Campetti e dal Circolo Castelletto di Via Zarotto, 39,

con ironia e “leggerezza” …

Cordialmente

Mauro Morosky Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

19 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / MERCATO, TATTICA E SONDAGGIO: PROVE DI LEGA PRO

  • 22 Maggio 2016 in 08:17
    Permalink

    Buongiorno Mauro, da questa rubrica giorni fa Le ho proposto una rivoluzionaria idea per la lega Pro. Un 3-5-2 con un centrocampista dai piedi buoni alla Pirlo davanti alla difesa e due ali che si abbassano fino alla difesa per poi ripartire velocissimi, un modulo caro a Scala, quando le ali erano DiChiara e Benarrivo. I due centrocampisti alla Gattuso, li vorrei forti fisicamente e ringhiosi e una punta di grande spessore . Un portiere esperto e la squadra è fatta. Quindi gli investimenti vanno fatti solper pochi uomini ma molto buoni. Io darei fiducia a tutta la squadra attuale perchè credo che Minotti e c. non abbiano bisogno di consigli nel gestirla, ma Apolloni non credo che sconfesserà il suo credo. Grazie.

  • 22 Maggio 2016 in 09:16
    Permalink

    ma Moroski ma quale prova di lega pro,ormai e’ ora di fare la prova costume daila’,ne riparliamo alla prima amichevole coi monti pallidi verso fine luglio

  • 22 Maggio 2016 in 09:32
    Permalink

    Peccato per un nietee nella coppa disciplina non siamo primi.
    Sarebbe bastato che certi imbecilli che sono in curva nord, non avessero buttato quelle bottigliette e ora vincendo con la Sambenedettese saremmo matematicamente in semifinale
    Peccato,.

    • 22 Maggio 2016 in 11:35
      Permalink

      Certo sono più intelligenti quelli ke illudono la gente e NON solo

      Cioè ke dalla A sparisci e forse ricominci kissà dove x colpa

      Di esseri ke valgono meno di zero anzi il nulla del nulla na pena

      Sicuramente i tifosi del PARMA NON sono MAI retrocessi anzi

      FORZA PARMA !!!! questo è il Nostro Grido di Battaglia

      Onore e Fedeltà x la Nosta Grande e Storica Maglia

  • 22 Maggio 2016 in 09:33
    Permalink

    Il Micio terzino-ala sarebbe sprecato, poi non so se sia proprio il suo ruolo. Io lo vedo più come punta/esterno d’attacco. Ricordiamoci che in quella posizione devi farti um mazzo doppio. Uno come Ricci è già più adatto.
    Per quanto riguarda il resto, sicuramente prenderei Ardemagni per l’attacco, mentre il centrocampo con Miglietta (grande esperienza in Lega Pro), Giorgino e Corapi è già fatto. Simonetti va benissimo come riserva. In difesa Moras sarebbe la ciliegina sulla torta.

    • 22 Maggio 2016 in 12:34
      Permalink

      *un mazzo

  • 22 Maggio 2016 in 10:17
    Permalink

    d’accordo con lo specchietto di Morosky, sui nomi da comprare non mi sbilancio in quanto non conosco la LegaPro comunque andrei su pezzi forti di categoria sui 25/28 anni ed eviterei di scomodare gente da serie A.
    aggiungerei anno dopo anno tasselli per risalire dove ci compete, chi salirà con noi resterà legato alla maglia.

  • 22 Maggio 2016 in 10:56
    Permalink

    Vi siete tutti dimenticati di Mazzocchi.
    La Questo con Corapi deve essere un punto fermo imprescindibile.
    All’attacco ci vuole uno che non abbia la sindrome Calloni detto da tutti quando sbagliava gol già fatti, lp sciagurato Egidio e sappiamo di chi parlo.

  • 22 Maggio 2016 in 12:44
    Permalink

    E’ sempre un piacere leggerti Mauro, condivido ciò che hai scritto. Ritengo in ogni caso che a Minotti e Galassi bisogna dare un grande merito per ciò cha hanno saputo fare fin’ora quindi sono sicuro che sapranno scegliere con attenzione anche quest’anno.
    Io però ho iniziato ad avere dei dubbi sul fatto che il nostro fosse uno dei gironi più difficili anche alla luce dei risultati dei play-off.
    Sempre forza Parma e fino a che Nevio è li che supervisiona tutto secondo me siamo in una botte di ferro!

  • 22 Maggio 2016 in 13:40
    Permalink

    A conti fatti bisogna sempre prenderne 7/8 sicuri sicuri…
    che saranno potenziali titolari….
    2 difensori
    2 centrocampisti
    2 attaccanti
    1 portiere…

    dai..andiamo a gustarci la gara di oggi…se succede il colpo di fortuna andiamo avanti altrimenti mea culpa e ne riparliamo alla preparazione…metà luglio, amichevoli estive , coppa Italia e…via che si riparte..dalla Lega Pro…
    Forza Parma 1913…avanti tutta ..
    morosky

    • 22 Maggio 2016 in 19:09
      Permalink

      elora moro quanti erano 7-8 …mila ? 🙂

  • 22 Maggio 2016 in 14:04
    Permalink

    Ma se l’allenatore ha come calcistico la difesa a 4, perché dovrebbe sconfessarlo? Ok il suo modulo preferito è il 4 3 3 che quest’anno non ha mai usato a discapito del 4 2 3 1 e del 4 3 1 2 ma la difesa a 4 è sempre stata la sua base e con ottimi risultati, io sarei per comprare giocatori funzionali al suo modo di vedere il calcio e non al modulo tanto caro a Scala.

  • 22 Maggio 2016 in 14:05
    Permalink

    *credo calcistico

  • 22 Maggio 2016 in 19:28
    Permalink

    pensateci bene, ma…
    nella Poule Scudetto è mancato il vero Yves Baraye…
    con lui al 100% era tutta un’altra storia…

    contento per il campionato,
    deluso per la Poule Scudetto,
    non conta nulla? beh.. dal momento che si va in campo.. (ed allo stadio..) eccome se conta!
    altrimenti si andava tutti (tifosi e calciatori) al mare..

    o no?!?

  • 22 Maggio 2016 in 20:14
    Permalink

    Morosky i campionati si vincono con le riserve,non con i titolari. Prova a prendere l’11 titolare di Juve,Napoli e Roma e vedrai che le squadre bene o male si equivalgono. Poi prova a guardare la panchina della juve e paragonala alle riserve delle 2 squadre di prima e vedrai che differenza c’è.
    Presentarsi in Lega pro, per vincerla, con una panchina di gente di serie D è un suicidio sportivo. Un pò come pensare che una squadra che vuole vincere fa giocare titolare uno tra melandri e Mazzocchi. Mazzocchi che a Gennaio non aveva fatto nemmeno una presenza con il tuttocuoio, tuttocuoio che è arrivato decimo.

  • 22 Maggio 2016 in 21:34
    Permalink

    Io non saprei che aggiungere ..solo che Mazzocchi giocava nel Rimini….
    se lei pensa che servano 18 nuovi acquisti..lo comunichi in società…ne terranno 6…( dica anche chi ) e gli altri contattateli sul mercato..

    • 22 Maggio 2016 in 21:47
      Permalink

      Non lo dico io…lo dice chi se ne intende di lega pro…Su mazzocchi è vero” non giocava” a Rimini che in classifica era dietro al tuttocuoio. Visto che lei è spesso a Collecchio perchè non chiede a Miglietta quanti giocatori terrebbe per provare a vincere una lega pro, poi mi faccia sapere cosa le risponde!

      • 22 Maggio 2016 in 23:11
        Permalink

        Mazzocchi è un fenomeno (a questi livelli) e va confermato e blindato a mio avviso!

        Miglietta non è velocissimo e non gioca di prima per il resto è un regista coi fiocchi, importante che la squadra gli giri attorno e si muova nei tempi giusti altrimenti son guai.

        sono in linea con Morosky, 10 acquisti di livello (7 titolari che fanno la differenza, 1 prima scelta e 2 portieri di cui uno di esperienza) potrebbero andar benissimo.

        certo.. per prendere gente top da serie B/LegaPro ci vogliono i soldini..

  • 23 Maggio 2016 in 11:01
    Permalink

    Buongiorno Michele, seguirò il consiglio..proverò a chiedere a Miglietta e ai giocatori esperti..
    in tutti i casi e lo sappiamo benissimo entrambi, i ns pareri sono solo ns e contano relativamente: non trattasi di questioni di principio bensì solo di idee calcistiche ( per quanto ne possiamo sapere o vedere ); io ho visto alcune partite di lega pro, campionato intendo, Spal, Pontedera, Benevento, Lecce, …
    Cittadella …
    ..diciamo che il Cittadella, vincitore del proprio girone, aveva l’ossatura della squadra scesa dalla B con giocatori tipo Sgrigna, 36 anni e Jori, 34, che alzavano il tasso tecnico e di esperienza…
    ..
    chiaro che il livello, in generale, è + elevato…
    ma, soprattutto, ciò che mi sembra superiore è il ritmo gara, la velocità e l’intensità…
    io credo che con 5/6 innesti importanti si possa stravolgere la squadra e portarla ad un livello tale…da provarci..
    poi sarà il campo, la voglia, la qualità dei singoli a fare, come sempre, la differenza..
    il mio credo, di base, è che, sempre convinto di ciò, non andranno a stravolgere in toto la rosa…
    questa, come ho sempre affermato, è solo la mia opinione…
    innesteranno i tasselli giusti nei punti chiave + importanti…
    ..
    punta centrale
    centrocampista centrale
    difensore centrale

    poi a seguire

    seconda punta
    centrocampista a mezza strada tra Giorgino e Corapi ..25/28 enne esperto di categoria…
    e un altro difensore di prima fascia…
    ..ma io non dimenticherei Benassi ( credo che sarà molto quotato per essere titolare…veloce, anticipa, duro e grintoso quanto serve, abile di testa…per fare il marcatore centrale sarebbe ok…anche se come ho detto ha il piede ..”ruvido”…)
    ..i ns 4/5 attuali ….qualche giovane cresciuto molto…
    io credo che si possa completare e formare una buona rosa…

    non conosco ne la serie D ne la serie C …nel campionato in corso a me era piaciuta la Correggese all’andata ( anche se aveva preso 5 gol ) e pure al ritorno..
    il Forli, l’Imolese e la Sammaurese …ma solo all andata…quando tutte hanno giocato in contropiede e basta…
    difatti ho sempre scritto che…chi vuole vincere sia la singola partita che, di seguito, il campionato, deve necessariamente fare e proporre gioco, iniziativa e dominio della gara…
    se giochi per non perdere …a gioco lungo ..sicuramente non vinci
    …io non so cosa faranno le altre squadre , in serie C , nel prossimo campionato, verranno al Tardini ad attendere ? ad aspettare il contropiedino ? ..a cercare di stare chiusi ed abbottonati dietro per poi colpire di rimessa ?
    con le ormai tanto blaterate …ripartenze veloci ..?
    non so..non saprei..
    staremo a vedere giusto ??
    ..
    alla fine dei discorsi….l’importante l’è
    tor di bon ..( acquistare dei buoni giocatori )
    poi ci sarà chi provvederà ad assemblare la squadra..
    ..
    se escludiamo Lucarelli, i seguenti calciatori hanno sempre giocato in serie C..

    Benassi, Corapi, Giorgino, Miglietta, Guazzo, Musetti, Longobardi, Baraye, Melandri, Lauria …
    ..
    nei piani di società e staff tecnico …i seguenti credo possano essere delle “nuove certezze” pronti per la categoria successiva…
    se non da titolari secchi, quantomeno da facenti parte la rosa…nei 24 …

    Zommers, Simonetti, Mazzocchi, Saporetti ..Ricci

    p.s. non ho contemplato i 3 in prestito, Sereni, Messina, Agrifogli

    chiaramente qualcosa verrà sfoltito, vuoi x dati anagrafici, vuoi x altri motivi, ma la base solida ed efficace c’è…
    ne sono stra convinto..
    accetto sempre i pareri, le idee, il dibattito tranquillo, razionale, visto con occhi da estraneo e non da ..tifoso.. e questo mi pare importante…

    diciamo che li terrei tutti ma, per ovvi motivi, non è/sarà possibile,
    chi ha costruito, in fretta e furia, una squadra ex novo
    , ha ben seminato..
    ora dovranno solo alzare il tasso tecnico e di esperienza…in tutti i ruoli…con gente che pedala…che gioca…che fa gol..
    che è abituata a ..vincere…

    ciao
    morosky

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI