LUCARELLI: “MAI VISTO A PARMA UN ENTUSIASMO COME QUELLO VISSUTO IN D: DOBBIAMO ALIMENTARE L’UNITA’ D’INTENTI TRA SQUADRA, SOCIETA’, CITTA’, E TIFOSI”. UN PENSIERO PER IL LUPO

VIDEO INTERVISTA DI GIAN FRANCO BELLE’

video di www.parmacalcio1913.com

(www.parmacalcio1913.com) – Gli Ex Gialloblù, in occasione del loro tradizionale appuntamento primaverile di fine stagione, quest’anno hanno istituito un nuovo riconoscimento, denominato ‘Bandiera Crociata’, che è stato attribuito a capitan Alessandro Lucarelli.

Le parole del Cap alla consegna del premio:

‘Bandiera Crociata’, che è stato attribuito a capitan Alessandro Lucarelli.

Le parole del Cap alla consegna del premio:

lucarelli“Nella mia carriera da calciatore l’esperienza qui a Parma, che nella prossima stagione giungerà al nono anno consecutivo, è quella che mi ha dato di più dal punto di vista sportivo e umano. Mi sento un parmigiano d’adozione. Per l’affetto e la stima che i parmigiani mi dimostrano ogni giorno. Li ringrazio e vi ringrazio. E’ un sentimento reciproco. Questo premio mi riempie di orgoglio, perché attribuito da chi ha costruito, anche in anni eroici, la storia centenaria del Parma Calcio. L’entusiasmo vissuto quest’anno, in Serie D, da questa squadra e da questa città in precedenza qui, anche in Serie A, non lo avevo mai visto. Il segreto del nostro successo è stata l’unità di intenti autentica tra squadra, società, tifoseria e città. E’ un elemento fondamentale e speciale che va tutelato e alimentato, perché più andremo avanti nel nostro cammino, più incontreremo difficoltà e soltanto se uniti saremo in grado di riuscire a progredire ancora. Vorrei fare un saluto a un nostro tifoso che ha avuto un incidente due giorni fa, Paolo Catellani, che tutti conosciamo come ‘Il Lupo’. Sappiamo che sta reagendo alla grande. Ne approfitto per dirgli che lo aspettiamo in Curva Nord all’inizio del nuovo campionato”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.