PARMA ORGOGLIO CROCIATO, I VIDEO DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO-RICORDO DEI GIOVANISSIMI NAZIONALI 2014-15 VICE CAMPIONI D’ITALIA ALLA FINAL EIGHT DI CHIANCIANO

GiovanissimiNazionali20153

(www.parmacalcio1913.com) – C’era anche il Parma Calcio 1913, stasera, alla presentazione del volume che, un anno dopo, ha ricordato l’impresa dei Giovanissimi Nazionali del fallito Parma Football Club, che, senza una società alle spalle, riuscirono a conquistare la finale per il titolo di Campioni d’Italia, persa per un soffio (4-3) ai tempi supplementari, seguiti da circa 200 tifosi crociati in trasferta.

Lo hanno rappresentato Guido Barilla, uno dei soci di maggioranza parma orgoglio crociatodella proprietà ‘Nuovo Inizio’, presente pure in veste di genitore di uno di quei ragazzi, l’amministratore delegato Luca Carra e Sandro Squeri, Ad di Parma Partecipazione Calcistiche, la componente dell’azionariato diffuso del club. Testimoniando il filo conduttore di una vicenda, perchè, proprio in quei giorni di fine giugno 2015, mentre a Chianciano Terme i giovani di mister Maurizio Neri lottavano da ultimo baluardo per conquistare lo Scudetto, a Parma, germogliava il seme che voleva far rinascere e risorgere la squadra di pallone della città-

Il libro, voluto e coordinato da Roberto Chiapponi e Simona Ghirardini, con il supporto redazionale del giornalista Sandro Piovani, stampato da Silva Editore, racconta il percorso di un’intera stagione e, soprattutto, le emozioni della settimana della Final Eight per lo Scudetto.

Sono state fissate, con parole scritte di chi le ha vissute in prima persona con ruoli diversi e con le immagini fotografiche.

I Giovanissimi Nazionali del fallito Parma Fc sono entrati nella storia Crociata e del calcio italiano. Non avvertirono l’assenza e la defezione di una società, perché, al di lá delle loro qualitá tecniche, erano un gruppo di ragazzi innamorati della maglia Crociata, che sciagurati eventi costrinsero a maturare e a diventare grandi prima del tempo.
Il loro pianto, al termine della finale, non era di sconfitta. Anzi…

Un anno dopo, stasera, si sono tutti ritrovati con il loro staff capitanato da mister Neri, grazie a una pubblicazione, perché questa loro fantastica favola umana e sportiva meritava di essere giustamente fissata, non solo nei cuori crociati di chi l’ha vissuta, ma anche con l’inchiostro sulle pagine della nostra storia.

I VIDEO DI WWW.PARMACALCIO1913.COM

1^ PARTE: IL CONDUTTORE DELLA SERATA SANDRO PIOVANI INTERVISTA L’AUTORE ROBERTO CHIAPPONI

2^ PARTE: GLI INTERVENTI DI MAURIZIO NERI (ALLENATORE GIOVANISSIMI NAZIONALI PARMA FC 2014-15), UMBERTO PIAZZA (SEGRETARIO ORGANIZZATIVO SETTORE GIOVANILE PARMA FC 2014-15), SANDRO SQUERI (AMMINISTRATORE DELEGATO DI PARMA PARTECIPAZIONI CALCISTICHE) E LUCA CARRA (AMMINISTRATORE DELEGATO DEL PARMA CALCIO 1913)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

16 pensieri riguardo “PARMA ORGOGLIO CROCIATO, I VIDEO DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO-RICORDO DEI GIOVANISSIMI NAZIONALI 2014-15 VICE CAMPIONI D’ITALIA ALLA FINAL EIGHT DI CHIANCIANO

  • 7 Giugno 2016 in 15:01
    Permalink

    Dopo la finale per alcuni giorni ho accarezzato l idea che mister neri potesse essere l allenatore della prima squadra in serie d

    Se lo sarebbe meritato sia per le qualità tecniche ma soprattutto per le qualità morali Dell uomo
    Sarebbe stato giusto che tutta la città avesse potuto conoscere e apprezzare questa persone come merita

    Senza nulla togliere alle scelte che si sono fatte ovviamente

    Di certo i nostri figli sono stati fortunati a incontrarlo nel loro cammino di formazione non solo calcistica

  • 7 Giugno 2016 in 15:29
    Permalink

    Ma questi ragazzi sono ancora con il Parma ? O sono andati tutti a Sassuolo ?

  • 7 Giugno 2016 in 15:51
    Permalink

    Personalmente, aver perso gran parte del settore giovanile è stato il rammarico più grande …

    • 7 Giugno 2016 in 17:35
      Permalink

      Non ho info da ieri sera. Purtroppo dopo l’iniziale ottimismo le ultime news erano meno positive, ma penso sia fisiologico data l’entità del sinistro. Sperema ben

  • 7 Giugno 2016 in 18:43
    Permalink

    Sbaglio o c’era anche Adorni e alcuni di loro sono poi rimasti con le nuove giovanili crociate?

    • 7 Giugno 2016 in 19:33
      Permalink

      Adorni Federico (il portiere, oggi alla Roma) e non Lorenzo (ns difensore). Sono rimaste gran parte delle “seconde linee”, e Greg, che era titolare

  • 9 Giugno 2016 in 01:01
    Permalink

    Ciao Gabriele, ho una domanda un po’ complessa relativa alle giovanili della stagione appena conclusa. Non so se conosci la graduatoria “Giovani D Valore”, che dà diritto a compensi economici nell’ordine di qualche decina di migliaia di euro alle società che schierano maggiormente i giovani in Serie D. Le regole sono complicata, cerco di riassumere. Vengono premiate le tre società che in ogni girone hanno impiegato maggiormente i giovani (secondo precisi criteri). Escludendo le retrocesse, che non maturano alcun diritto, il Parma quando la graduatoria era praticamente definitiva era secondo dietro la Ribelle. A quel punto però Romagna Centro e Legnago ci hanno superati avendo ricevuto un “bonus pari al 10% dei punti totalizzati” che spetta “alle società che svolgono l’intera l’attività di SETTORE GIOVANILE nella stagione sportiva 2015/2016 (allievi, giovanissimi, esordienti, pulcini indipendentemente se trattasi di Campionati Regionali o Provinciali)”. Se il Parma avesse ottenuto quel bonus si sarebbe confermato secondo in graduatoria ed avrebbe così ricevuto 15.000 euro, invece non avendo ottenuto quel 10% è scivolato fuori dal podio, 0 euro di compenso quindi. Ma come mai il Parma non ha avuto il bonus del 10%? A me pare che la nostra squadra facesse tutti i campionati giovanili elencati. Sono stato chiaro? Non sembra strana anche a te la faccenda?

      • 9 Giugno 2016 in 01:18
        Permalink

        Sì, grazie. 😉

        • 14 Giugno 2016 in 01:14
          Permalink

          Ciao Gabriele, sei riuscito a sapere qualcosa di più?

          • 14 Giugno 2016 in 01:16
            Permalink

            Ci stiamo lavorando attorno. Grazie alla tua segnalazione la segreteria generale ha scritto alla Lnd rimarcando come anche il Parma Calcio 1913 avesse regolarmente le squadre giovanili. Non so se sarà riformulata la graduatoria, però abbiamo sollevato il caso. Grazie mille per la seganalazione

  • 14 Giugno 2016 in 01:41
    Permalink

    Prego, sono lieto di essere stato utile. Se dovesse servire un ulteriore chiarimento, hai già i miei contatti. 😉

I commenti sono chiusi.