Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / CALCIOMERCATO COUNTDOWN

morosky slide1

(Mauro “Morosky” Moroni) – Dallo StadioTardini Tribuna Est ( “Davidi” Romano ) 28 giugno 2016, ore 00.25, non riuscivo a prender sonno perché il Venezia ha acquistato Basso, Fabris e Virdis dopo che il presidente Joe Tacopina aveva già annunciato l’arrivo di Domizzi e, soprattutto, di Pippo Inzaghi, nella triplice veste di “bomber allenatore motivatore” di chiaro ex stampo milanista: l’ennesimo gran colpo di mercato spiazza ancora una volta le tifoserie e le dirigenze di tutte le squadre della futura Serie C rendendo, a priori, impossibile pensare di vincere un campionato già deciso in partenza vista l’imponente rosa allestita in pompa magna dai lagunari: pare sia già stato programmato uno sciopero nazionale collettivo in data 1 luglio p.v. per indurre la Lega a far partire con 25 punti di handicap la squadra dell’avvocato italo-americano sbarcato in laguna con tanto di gondola e gondo…liere.

Europei di calcio: tra le amenità venutemi in capoccia, una sorta di bozza “top nazionale” legata alle mie “simpatie calcistiche” messesi in mostra in Francia (disposizione 3–5–2)

Buffon (Neur)

Piquet Bonucci Hummels

Candreva Modric Kroos Pogba Iniesta

Ronaldo Lewandosky

A disposizione Hazard, Rakitic, Fabregas, Muller, Witsel, Nainggolan, Griezman, Chiellini, Ramos, Morata, Busquets… (qualche scudetto e un paio di Champions non dovrebbero sfuggire per 3-4 anni, giusto?)

PARMAcalcio1913 – ferie – contratti – calcio mercato, cosa bolle in pentola ?

Mancano ormai pochi giorni e, ancora, si legge di Bentivoglio (ma pure noi) sempre Evacuo (meno male che è Felice) e pure di tale Ukah (altro mai sentito nominare, perdonate l’ignoranza): le stanze dei bottoni sono ermeticamente chiuse e nessun spiraglio di luce, oltre che di voce, passa da quelle parti; come si diceva nei giorni scorsi, dal 1 al 4 luglio avremo una lunga coda di automezzi di calciatori e procuratori diretti verso Collecchio per le rispettive firme di contratti e accordi “pre-matrimoniali” con il Parmacalcio1913.

Volevo sentire il mio amico Enrico Boni, sempre molto informato sul pezzo e pure di ciò che bolle tra Lemignano e Gaiano: il bello, anche se non ci credevo, è che, per certe situazioni, devo esser onesto, me lo aveva detto 5/6 mesi fa, (leggasi Cacioli che non sarebbe rimasto e Guazzo che aveva lui stesso esorta-consigliato a cambiare squadra…): quanto mi manca il capel-barbone santilariese, il mio orecchio sinistro ne ha sicuramente beneficiato così come il diminuito impatto acustico, solitamente over 400 decibel, ma il ragazzo di stoffa ne ha, quantomeno è un giornalista libero e non guarda in faccia nessuno, né giocatori né dirigenti né società: lui, molto educatamente, anche se con “sbraiante” veemenza, dice e non le manda a dire, si prende ardite responsabilità e pure sonore bufa-boni-bombe ma tant’è, lui è così, prendere o lasciare, unico nel suo genere .

Leggo con piacere del futuro ritiro a Pinzolo post raduno di Collecchio e di una “organizzanda gita” da parte del Centro di Coordinamento verso quelle montagne: ragazzi prenotatevi dal “baffo” Angelo Manfredini che facciamo la prima trasferta di serie C giusto per monitorare la rosa (quelli che ci saranno) e le locali cantine sociali/trattorie tipiche; cominciamo anche noi col botto e facciamo lor vedere di che pasta siamo fatti… Mi raccomando, attenti a non “ciappare la basa” che poi facciamo brutta figura…

E sempre Forza Parma forever… Anca in serie C

Che tanto già lo so che l’anno prossimo… che l’anno prossimo … indovinate cosa …

un saluto a tutti/e…

Cordialmente

Mauro “Morosky” Moroni

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

51 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / CALCIOMERCATO COUNTDOWN

  • 28 Giugno 2016 in 09:45
    Permalink

    Quelle di Boni per favore ce le risparmi

  • 28 Giugno 2016 in 10:30
    Permalink

    Ma per andare in gita col Manfro a mgner al capariòl a Pinzolo servono dei moduli particolari essendo in serie C?

  • 28 Giugno 2016 in 11:04
    Permalink

    Moro no per l’amor di Dio!
    Evacuo non lo voglio!
    Sia in panchina che negli spogliatoi al spusa!
    Evacuo è da prendere e girare in prestito alla regia!
    Chi sal neson lor!

  • 28 Giugno 2016 in 11:05
    Permalink

    Moro, il Longo rimane o no?

    • 28 Giugno 2016 in 11:21
      Permalink

      Speriamo di no…

  • 28 Giugno 2016 in 11:33
    Permalink

    Diamo il via al toto-acquisti! Io dico che al primo luglio il Parma annuncia EVACUO-PORCARI-GIGLI. Vediamo chi ci prende! In palio una birra offerta dal direttore!

    • 28 Giugno 2016 in 12:24
      Permalink

      Di Gigli cosa ce ne facciamo?

    • 28 Giugno 2016 in 12:28
      Permalink

      Più facile Bergamelli del Catania

  • 28 Giugno 2016 in 12:04
    Permalink

    Chera al me Bel Bombè…

    come tutti “noi” so solo ciò che leggo dalla Gazzetta o che sento dai salotti buoni delle Tv locali…
    circa il Longo la società è stata chiara, continuerà la sua fase di recupero dall’ennesimo infortunio ( correttezza e deontologia non mancano alla società ) ben oltre la scadenza del 30 giugno p.v.: partirà in ritiro col Parma e poi, presumo che se la giocherà con Guazzo x ciò che concerne l’ottava casella degli over confermati
    dopo LUCARELLI, BENASSI, CORAPI, GIORGINO, MIGLIETTA, MELANDRI e, presumo, BARAYE ..
    ..
    per ciò che concerne i nuovi sono, come tutti noi, in attesa di sentire l’avvenuta messa nero su bianco dei primi contratti importanti ….
    ..
    per andare a Pinzolo, prima trasferta, seppur amichevole, contro la selezione dilettanti trentina ( guidata da Max Ravanetti, pure lui in trasferta ) serviranno, ebbene si…i nuovi moduli che la Lega sta approntando per la grande distribuzione organizzata;
    così come x la tessera del tifoso serviranno dei requisiti importanti per partecipare alle trasferte:

    1) essere parmigiano / parmense da almeno 5 generazioni
    2)avere residenza in Provincia di Parma o, come deroga consentita, avere almeno un parente di 1° grado ivi residente, in alternativa, non avere mai tifato per la juve e/o, come ultimo step,
    cantare a squarciagola ..”chi non salta juventino è…”
    3) conoscere con sufficente competenza le migliori enoteche e cantine sociali ( i famosi cantinon ) della provincia di Parma e ..quelli pure oltr Enza ( Sant’Ilario, Montecchio, Gualtieri, Puianello e Arceto-Scandiano ..non sono male ..seppur in territorio reggiano..
    4) essere considerati ed insigniti ufficialmente del titolo di “buona forchettta” con annesso buon calice….pieno..naturalmente ..
    5) aver partecipato a minimo 5 grigliate organizzate dal Parma Club Centro Coordinamento tipo l’ultima trasferta a San Mauro Pascoli ( trasferta a me molto cara…anzi galeotta )
    ..
    tutto questo, nel formulario ufficiale, in 4 copie: una x la lega ( salvini ringrazia ), una x il Coordinamento, una per l’interessato e una da spedire al Venezia Calcio x rendicontar loro circa il numero dei tifosi …( media di 10.000 in casa e 1.000 – 1200 in trasferta ..con stima non ancora ufficializzata ) che si troveranno di fronte ai loro occhi …
    ..
    prendano pure anche Toni , i veneziani intendo, tardelli, gattuso e Anastasi….non importa…
    ..
    io so che stanno arrivando in città le famiglie dei nuovi calciatori stranieri, oriundi con doppio passaporto ,per la serie C..:

    Very Goodsson ..padre islandese e madre alessandrina
    John Mike Strongpull ..finlandese con origini friulane
    Thomasicchio Carluzzo Juggler, forte mezzapunta di origini sicule
    Jonny Cecotto Midfielder, centrocampista britannico con chiare origini laziali..

    oltre ai già citati Gilardino, Bonera, Zaccardo, Ballotta e Osio
    ( giusto per aumentare il tass di esperienza oltre che di capelli bianchi ) ..riprenderanno l’attività i due senatori Massimo Barbuti e Andrea Talignani ..( attacco atomico, ramata e fulmicotone )
    per un bottino di reti che si prevede ..tra le 70/80 solo il girone d’andata…

    va bene così …???

    • 28 Giugno 2016 in 13:18
      Permalink

      ma…fare un unico articolo?

      • 28 Giugno 2016 in 16:51
        Permalink

        Mauro usa molti “incisi”, gli stessi che usa probabilmente nel parlare ma che in un commento possono diventare davvero faticosi da leggere, fanno perdere (almeno a me che vado spesso di fretta) il filo del discorso, cioè l’essenziale.

        Devo ammettere che cmq gli “incisi” sono sempre colorati e pieni di atmosfera, ma forse avrebbero bisogno di un contesto più adatto.

        Mauro, scusami ma è la mia opinione, nel contempo però permettimi di ringraziarti perchè faticosi o no i tuoi articoli sono sempre interessanti e con spunti di riflessione… 🙂

  • 28 Giugno 2016 in 12:09
    Permalink

    Giusto una nota a margine…

    Pare che antenucci Lunedì sarà ufficiale alla SPAL….peccato 🙁

  • 28 Giugno 2016 in 12:17
    Permalink

    Morovsky ma a t’è in pensio’ mè Bellè e Urlanèn che hai delle ore da scrivere?

  • 28 Giugno 2016 in 13:20
    Permalink

    si…certo..mi godo la pen z ione ( pensione Serena vicino al Bagno Maria in quel di Pinarella di Marina di Massa, praticamente al maretto nostro )
    e quindi ho tempo di leggere, scrivere, dormire , guardare partite, ozieggiare ( sarebbe un pò come caz….giare ma + finesky ) e, a volte, un paio di giorni all’anno, equamente divisi tra i semestri, vado anche a caccia ( grossa ) di signore libere da impegni, con ancora nelle loro corde aneliti giovanili, profumi lontani ed umori da scaldare…insomma un piccolo mondo antico che ci ricorda i ns trascorsi giovanili, praticamente quando ancora tirava..una fresca aria di montagna che, filtrando dalle finestre aperte, ci procurava brividi e raffreddori …
    ..
    a volte, come oggi, la butto in …ca…te…giusto per stemperare quei giorni di tensione, caldo e umidità, sempre in attesa, tra un ottavo e l’altro, di arrivare ai quarti di finale…
    ..in attesa spasmodica di vedere le fumate giuste ( cosa avete capito ..?? )
    la famosa fumata giallo blu da Collecchio …
    Antenucci alla Spal…e cal vaga…
    a nin torema netar…
    abbiamo fatto senza di lui mei primi 113 anni…risolveremo in altro modo la grossa perdita..
    magari ci facciamo prestare qualcuno dal Venezia, dalla Reggiana o dalla Cremonese…
    ..
    oppure facciamo tornare Palladino..Ghezzal, Cristiano Lucarelli …???
    se avete buoni suggerimenti, ma non x me…per gli operatori di mercato…
    ..
    scrivete pure….

  • 28 Giugno 2016 in 13:21
    Permalink

    Gabriele M.,
    Quando c fai il primo COMUNICATO ufficiale del primo acquisto, Friday? Li ti puoi sbilanciare un po’

    TI hanno prorogato il contratto???

    Gigli??? Porcari??? Scusate ma non dobbiamo arrivare primi??? Saranno nomi da proporre???

    • 28 Giugno 2016 in 13:32
      Permalink

      Per ora il mio rinnovo non è stato materialmente effettuato, ma non credo sia un argomento che preoccupi i lettori…

      Il primo comunicato non ho idea quando sarà dato mandato al responsabile ufficio stampa di emetterlo

      • 28 Giugno 2016 in 16:09
        Permalink

        …. eppure ci interessa! Spero che il rinnovo ufficiale ti arrivi presto..;)

          • 29 Giugno 2016 in 09:13
            Permalink

            No beh…Direttore…talvolta un pizzico di sano egoismo è necessario, mi auguro che intenda dire che tanto quello si fa anche senza grandi annunci…

          • 29 Giugno 2016 in 09:31
            Permalink

            Mah… Lo snodo è che vorrei una conferenza interplanetaria… 🙂

  • 28 Giugno 2016 in 13:24
    Permalink

    Bellè al conoss mo Urlanen chi el Davide ??

    l’et mandè prima dal barber….cmè quesi tutt coi cat conoss…???
    ..
    mi a srà 33 o 34 an ca neg vag miga…
    ..
    a 22 an a sera bele sensa cavi e anca sensa sold …mo l’ho fatt dir in ciesa e dopo am son un pò arpiclè…
    mo l’è steda dura…

    • 28 Giugno 2016 in 16:10
      Permalink

      Uffa.. Mauro che fatica leggere in “dialetto”… 🙁

  • 28 Giugno 2016 in 13:36
    Permalink

    mah, sig. Gabriele ..
    non le manca Enrico Boni nel parterre dei commenti & opinionisti locali ?
    quel tocco di colore con inconfondibili accenti reggiani ?
    quel sentore che da un momento all’altro possa scoppiare il televisore ? quel profumo di bomba talmente grossa che farebbe fare figure meschine pure all’ isis…?
    ..
    io me ne faccio sempre una dose quindicinale…
    non riesco a smettere…è + forte di me…una vera boni-dipendenza dalla quale non riesco a staccarmi e, se non mi chiama lui, per riportarmi sulla retta via ( vedi calciomercato che lui vorrebbe a tinte molto diverse mentre io, ancora giovine e nostalgico, propendo per molte riconferme del trascorso campionato )
    se non mi chiama lui…gli anticipo con sms la mia successiva chiamata ..anche perchè, tra calcio mercato nazionale, una testata giornalistica ( dio sa che mel ) , una comparsata in qualche tv a tema calcistico, lui è sempre talmente oberato che deve selezionare e dosare impegni telefonate conferenze e quant altro.
    Ah..quanto mi manca il caro Enrico….il Gianni Brera del calcio parmigiano reggiano …
    ..

    • 28 Giugno 2016 in 15:15
      Permalink

      Gianni Brera si è rivoltato nella tomba al paragone con Boni.

      • 28 Giugno 2016 in 16:03
        Permalink

        Concordo!!!!! Boni Vs Brera non si propone nemmeno con tutto il rispetto sia per Boni che per Brera

    • 28 Giugno 2016 in 16:12
      Permalink

      No non mi manca per nulla e non per l’accento, per i modi e i contenuti

  • 28 Giugno 2016 in 14:56
    Permalink

    ma moroni ha sostituito Velenoso nella quantità di commenti giornalieri?

    • 28 Giugno 2016 in 14:56
      Permalink

      a meno che Velenoso non si firmi con il nick di Moroni…

      • 28 Giugno 2016 in 16:57
        Permalink

        …dipende…gli ultimi commenti lasciano a desiderare…anche se devo dire che alcuni ultimi commenti del Fantasma del louvre non sono male…

  • 28 Giugno 2016 in 15:42
    Permalink

    Qui si gioca al risparmio acquisti zero s Cristina no’ perché è troppo cara con degli azionisti come Barilla e pizzarotti mi aspettavo di piu’ i soldi certo non vanno buttati via ma il Parma e la sua gente forse meritano qualcosa di più

    • 28 Giugno 2016 in 15:53
      Permalink

      Ghirardi e Leonardi… Andiamoceli a riprendere se non ci vanno bene barilla e pizzarotti…
      Ma come puoi scrivere certe pinzillacchere a mercato non ancora iniziato. Ma che benedetta mazza ne sai delle strategie di mercato?
      Ma come ti permetti di disquisire sulla sede del ritiro, che non è roccacannuccia, ma pinzolo dove va la roma???
      Gente come te si sarebbe merirata la sparizione altro che la rinascita! Ai tipi come te la disgrazia dell’anno scorsi non ha insegnato niente.
      Mi deludi parecchio, augusto. Non ti facevo cosi

    • 28 Giugno 2016 in 16:05
      Permalink

      Per quel che vale potevano anche andare a Scurano di Neviano degli Arduini e non avrebbe significato nulla sulle potenzialità della dirigenza attuale.

    • 28 Giugno 2016 in 16:14
      Permalink

      “Parma e la sua gente si merita di più”… a parte che non condivido il concetto, ma cos’è che ci fa essere gente tanto diversa? Io mica l’ho capito..

  • 28 Giugno 2016 in 16:33
    Permalink

    Majo vai a girare io faccio le mie considerazioni e non ti permetto di criticare quello che è la realtà delle cose e che tu difendi la società i conti si faranno alla fine è ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni o impressioni se cio non è possibile questo non è un blog libero non è che la possono pensare tutti come tè il calcio è bello ognuno la pensa come vuole poi che cazzo c’entra leonardi o ghirardi quello era il tuo collega boni che le aveva tatuati sul corpo non certo io se si facesse uno squadrone per vincere la lega pro sarei sicuramente molto felice perché amo il Parma da sempre e non vorrei fare molti anni il lega pro c’è solo da perderci

    • 28 Giugno 2016 in 16:44
      Permalink

      Ki caccia la pila ha motivi più concreti dri tuoi per starci il meno possibie in lega pro, tranquillo…
      Io non voglio che tutti la pensino come me, ma la verità non ce l’hai in tasca tu. Se i conti, come giustamente dici, si faranno alla fine, perché ti permetti di giudicare oggi peraltro infamando l’attuale proprietà dandole dei piocioni?
      A settembre giudicherai il mercato e a giugno saprai come è andata la stagione. Le tue di ora sono solo pinzillacchere fondate sul nulla.
      Il blog come liberamente riporta la tua opinione altrettanto fa con la mia. E nel caso ho argomenti evidenti per confutare le tue tesi infondate e offensive

    • 28 Giugno 2016 in 17:02
      Permalink

      l’ignoranza del tuo commento si commenta da sola…probabilmente sei uno di quei poveretti che per scherzo durante le partite urla MAJO CULà…

  • 28 Giugno 2016 in 16:55
    Permalink

    Io scrivo solo quello riportato dai quotidiani locali che dicevano che è stato preferito pinzolo perché s Cristina ha sparato cifre molto alte per il ritiro non ho dato del pioccione a nessuno se vuoi ti riporto gli articoli la tua supponenza mi dà molto fastidio

    • 28 Giugno 2016 in 17:08
      Permalink

      A me da fastidio la tua di supponenza, pensa un po’. E anche l’arroganza. Pensa un po’…
      Posto che quello che scrivono i giornali non è il Vangelo, so perfettamente cosa hanno scritto senza bisogno che tu mi faccia da segretario.
      La scelta di pinzolo, che ribadisco non essere roccacannuccia, ma l’abituale sede dei ritiri della roma (e non del roccacannuccia) è stata giudicata migliore e più sostenibile dalla nostra direzione generale che ha soppessato diverse località. Ma di fatto dare dei piocioni alla società per aver scelto quella più conveniente o meno cara (che poi il concetto di più o meno caro andrebbe approfondito e non trattato così superficialmente come fatto da te e peggio ancora dai giornali, visto che vanno considerati i ritorni promo pubblicitari) mi pare assurdo, cosi come giudicate ora alla cieca le scelte di mercato solo sulla scorta delle sparate dei siti specializzati, che ogni mezzora scrivono di nostri obiettivi sfumati (anche per calciatori mai trattati)…

  • 28 Giugno 2016 in 17:15
    Permalink

    x joe ..

    come dicevo in altra sede ho tempo e idee, il fatto di scrivere molti commenti non vedo cosa osti nel contesto del blog, ognuno dice la propria, ognuno ha il suo piccolo o grande mondo in testa;

    io non conosco nessun lettore, non mi interessa se gli altri postano 50 commenti o zero ( tituli ), se mi interessa li leggo se no passo oltre…

    x Paola ..
    grazie x la stima, non è la prima volta che mi viene “rimproverato” l’uso dei puntini, nel mio modo di scrivere sono un surrogato della punteggiatura…
    ..la fretta, in tutte le cose, è una cattiva consigliera oltre che abitudine, mai correre troppo ( vedi Thiago Motta & Miglietta )
    ..
    sorry ….credo proprio di avere esagerato nell accostamento Boni > Brera, mi perdoni il defunto grande giornalista, è che l’amicizia e la stima verso l uomo che “sussurrava ai calciatori” mi condiziona parecchio …ah ah ah ah

    ciao ragassss

  • 28 Giugno 2016 in 17:23
    Permalink

    Paola..circa il mio scrivere in dialetto ….tranquilla se non hai capito ..avevo scritto delle “pirlate” di nessun conto…
    non ti sei persa nulla ..ah ah ah ah

    🙂 🙂

  • 28 Giugno 2016 in 17:23
    Permalink

    Ma anche se fosse vero che Pinzolo ci ha fatto un prezzo inferiore a Santa Cristina qual’è il problema? Metti che ci abbiano sparato una cifra troppo alta perchè non avremmo dovuto cercarne una da spendere meno? l’importate è che la struttura sia adeguata ma se ci si allena una squadra di serie A che dovrà giocare la champions credo che per noi,che dovremo fare la lega pro, vada più che bene.

    Preferiscono che quello che viene risparmiato sul ritiro venga investito nel mercato,perchè a fine Agosto in campo ci andranno i giocatori e non Santa cristina piuttosto che Levico o Pinzolo.

  • 28 Giugno 2016 in 19:39
    Permalink

    Ma anche a me non me ne frega se fanno il ritiro a pinzolo invece di s Cristina mi sorgevano dei dubbi allenarsi a Collecchio con 35 36 gradi anche se negli ultimi anni la preparazione si è sempre svolta a Collecchio.
    Penso che fare una preparazione per un periodo più lungo in montagna con clima diverso possa essere più salutare per la squadra

    • 28 Giugno 2016 in 21:47
      Permalink

      Ecco, appunto. E per farlo questa società di presunti “piocioni” non lesina risorse. E allora di cosa stiamo parlando?

  • 28 Giugno 2016 in 19:47
    Permalink

    Anche un orologio rotto segna l’ora esatta 2 volte al giorno. Boni non dice quello che pensa. Si diverte solo a fare il bastian contrario.

    • 29 Giugno 2016 in 08:55
      Permalink

      Condivido!!!

  • 28 Giugno 2016 in 21:14
    Permalink

    Caro Gabriele, come sai ti stimo un casino come giornalista e a suo tempo feci perfino una joint venture con te, ma ti prego caldamente: quando fai scaramucce verbali con qualche lettore di Stadiotardini, non tirare mai in ballo Benedetta Mazza… Che per me non è solo una gran bella ragazza, ma anche un’icona di Parma. In fede. Il tuo amico Achille

    • 28 Giugno 2016 in 21:46
      Permalink

      Se la tiro in ballo è perché condivido il tuo giudizio. Del resto chi bestemmia proprio per quello crede in Dio…

  • 29 Giugno 2016 in 08:45
    Permalink

    x luca ( dei campetti )

    Se Enrico Boni dice o no ciò che pensa
    ( con certezza so che pensa a quello che dice ..) bisognerebbe chiederlo a lui e, allo scopo, ti passo l’indirizzo mail:

    enricoboni@lasapienzadelcalcio.hot mail

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI