PURA PASSIONE, SUCCESSO E GRADIMENTO AL CINEMA CRISTALLO DI REGGIO EMILIA PER IL CORTO RINGO DELLE CROCIATE. QUESTA SETTIMANA LE ULTIME PROIEZIONI PRIMA DELLA CHIUSURA ESTIVA

Prima di “esportare” a Reggio Emilia “Pura Passione” – il cortometraggio girato dal regista Luca Lucini e voluto da Ringo, che ha voluto dedicare una comunicazione al femminile e in particolare “a tutte le donne che non smettono di inseguire i propri sogni”, con protagoniste le calciatrici del Parma Calcio 1913 – ci si era domandati su quale avrebbe potuto essere la reazione, considerate le ben note questioni di campanile: ma è stato confortante apprendere che il pubblico reggiano, così come ci ha riferito l’ottima operatrice di sala Erika Matrone, ha apprezzato: “Il video ha suscitato grande entusiasmo e tanti commenti positivi”. Del resto, in materia di calcio femminile, i “cugini” vantano una notevole esperienza ricca di soddisfazioni. In platea, in un’occasione, c’erano pure dei conoscenti della dirigente/calciatrice Cristina Romanini, che han chiosato: “Ci è toccato vederti anche a Reggio…”. Le proiezioni al Cristallo (Via Ferrari Bonini 4 a Reggio Emilia) del corto – dalla durata di 10’ circa, scritto da Dario Primache e Mauro Spinelli, con la colonna sonora di Vittorio Cosma, da La Facoltà dello Stupore – interpretato da Barbara Mainardi & C, erano iniziate in coincidenza con la finale di Champions League Femminile Wolfsburg-Lione (Mapei Stadium, giovedì 26 maggio 2016), precedendo il film in normale programmazione, e sono proseguite ininterrottamente sino ad ora: questa, infatti, è l’ultima settimana di apertura del cinema prima della pausa estiva. Pura Passione, dunque, precederà il film “The Nice Guys” (diretto e co-scritto da Shane Black e interpretato da Ryan Gosling, Russell Crowe, Matt Bomer e Kim Basinger), secondo il calendario sotto riportato:

  • Mercoledì 8 proiezione unica ore 21:00
  • Sabato 11 proiezione unica ore 21:00
  • Domenica 12 proiezione unica 8 ore 21:00

Cinema Cristallo
via Ferrari Bonini n°4
Reggio Emilia, 42121
tel. 0522 43 16 97
cell. 393 88 38 797

CLICCA QUI PER VEDERE IL FILM “PURA PASSIONE”, CORTOMETRAGGIO DI LUCA LUCINI PER RINGO CON PROTAGONISTE LE CALCIATRICI DEL PARMA CALCIO 1913

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

21 pensieri riguardo “PURA PASSIONE, SUCCESSO E GRADIMENTO AL CINEMA CRISTALLO DI REGGIO EMILIA PER IL CORTO RINGO DELLE CROCIATE. QUESTA SETTIMANA LE ULTIME PROIEZIONI PRIMA DELLA CHIUSURA ESTIVA

  • 8 Giugno 2016 in 15:18
    Permalink

    Direttore non è’ che il veneZia ci stia togliendo la scena per il prossimo anno??? Da quello che dichiarano saranno la squadra da battere. Inzaghi ha dichiarato che hanno già praticamente preso tutti i migliori giocatori di lega pro. Se siamo nello stesso girone secondo me possiamo già programmare un anno di assestamento…

    • 8 Giugno 2016 in 15:33
      Permalink

      Se anche il Venezia ci ruba la scena non credo sia un grande problema di cui preoccuparsi. Anzi…
      Circa i programmi e gli obiettivi per la prossima stagione non sarebbe serio cambiarli in base ai proclami della concorrenza. Se il Parma calcio 1913 ha programmato il tentativo di promozione immediata, non è che ora, perché il Venezia ha preso Inzaghi, debba cambiare le la propria programmazione.
      Poi, magari, non saremo neppure nello stesso girone.,.
      Cmq al Parma non interessa fare un campionato di assestamento, ma provare a centrare la promozione immediata

      • 9 Giugno 2016 in 12:43
        Permalink

        mi sa che i nostri competitor stiano alzando un po troppo l’asticella ,male che vada saremo facilitati nel ballare il limbo

    • 8 Giugno 2016 in 16:20
      Permalink

      …in verità non ha detto che hanno già preso tutti i giocatori di lega pro..ma semplicemente che lui conosce tutti i giocatori della lega pro….
      …in effetti se c’è qualche altra squadra che vuole essere prootagonista mediaticamente che faccia pure…

    • 8 Giugno 2016 in 17:26
      Permalink

      sì, come l’inter quest’anno in serie a… secondo me inzaghi dura fino al 28 novembre 2016. segnare la data.

    • 8 Giugno 2016 in 18:31
      Permalink

      Appunto. “Se saremmo nello stesso girone”. Io ci vedo finire in quello toscano. E comunque nel caso fossimo assieme, meglio che tutta la pressione l’abbiano loro.

    • 9 Giugno 2016 in 12:40
      Permalink

      ghe mel che venesia,mi sa che non ci siamo ancora resi conto in che minchia di campionato dovremo giuocare (come si diceva una volta).

      ad essere ottimisti,coi chiari di luna che ci sono in giro al massimo saremo la rivelazione.
      oh poi basta arrivar decimi grazie a gravina

  • 8 Giugno 2016 in 16:58
    Permalink

    Io non ho capito una cosa. Ma se c’è il limite di 16 over e se teniamo Guazzo e Baraye, oltre a Longobardi e Melandri (tutti quindi a parte Musetti quelli della D) come fanno ad arrivare eventuali ed indispensabili attaccanti di categoria superiore?
    Sono cambiati i regolamenti?

    • 8 Giugno 2016 in 17:39
      Permalink

      No.

      Per il momento il limite è sempre 16.

      L’unico confermato certo è Melandri.

      Longobardi, secondo quanto si evince dalla conferenza stampa di Minotti & C. andrà in ritiro col Parma, e poi si vedrà.

      Baraye, Guazzo e Lauria sono tra gli incerti (e il/i confermato/i sarà in base alle caratteristiche di chi sarà preso sul mercato a livello di attaccanti top level che garantiscano, almeno sulla carta, un quantitativo di reti indispensabile per salire di categoria).

      L’unico che mi pare di aver capito sia stato già tagliato tra gli attaccanti è Musetti.

      Per cui penso che alla fine potrebbero essere 6 gli attaccanti di cui 2/3 nuovi e 2/3 della passata stagione

      Cordialmente

      Gmajo

  • 8 Giugno 2016 in 17:14
    Permalink

    ..lasciate fare e dire…..
    Ben venga chi si prende la ribalta mediatica!
    ..ricordatevi del Delta Rovigo lo scorso anno/campionato 😉
    Claudio

  • 8 Giugno 2016 in 18:00
    Permalink

    Direttore un’altra mazzata arriva dalla concessione dello stadio da parte del comune… Se come sembra sarà di durata di 5/10 anni non si potrà’ fare alcun tipo di miglioramento, e come al solito il tifoso è’ sempre colui che ci rimette… Ogni società che arriva si fa bella con i proclami di ammodernamento e confort per i tifosi e immancabilmente non fanno mai nulla….

    • 8 Giugno 2016 in 19:32
      Permalink

      Posto che non mi pare che ci si trovi di fronte a verità rivelate del Vangelo, il problema della eventuale ristrutturazione dello stadio, come più volte ho avuto modo di scrivere su queste colonne, non è di quelli più immediati. Al momento opportuno se ne riparlerà. Ad esso l’importante è avere intanto una concessione dell’impianto in tempi rapidi, tale da poterci iscrivere in fretta. Il restyling dell’impianto si farà a tempo opportuno e se nel frattempo ci saranno state evoluzioni in senso positivo. Non mi stancherò mai di ripetere: una cosa per volta. Senza pretese, please. Ricordiamoci che questa è una società appena uscita dalla serie D e che affronterà la Lega Pro. Ed evitiamo populismo beceri del tipo: “come al solito è il tifoso che ci rimette”. Non mi pare che i tifosi fossero meglio trattati in serie A. E non è che ogni due secondi qualcuno tirasse per la giacchetta il caro Ghiro, peraltro amato e vezzeggiato nella sua era.
      Questa società non si è mai fatta bella con proclami di ammodernamento e comfort: quindi non ha illuso nessuno, di conseguenza non delude nessuno. Di proclami non ama farne, men che meno in questa materia, laddove ci sono troppe variabili per lasciarsi andare a promesse.
      Saluti
      Gmajo

  • 8 Giugno 2016 in 18:01
    Permalink

    Sinceramente preferirei un guazzo o baraye in meno, ma avere la possibilità di vedere il Parma al coperto in ogni settore…

    • 8 Giugno 2016 in 19:33
      Permalink

      Non è con un Guazzo o un Baraye in meno che si risolve una problematica così complessa.

    • 9 Giugno 2016 in 15:11
      Permalink

      PARMA ci manca solo la storia dello stadio poii siamo a posto ………………….. ammesso e premesso che solo juve e udinese allo stadio e squadre come milan inter napoli roma se lo sognano non vedo perche’ dovrebbe averlo il parma neoarrivta in terza serie!!!! poi a detta di tutti il tardini ha un ottima visibilita’ sia nelle curve che in tribuna certo migliore di napoli o roma !!!! per cui non capisco dove sono i suoi problemi nelle poltroncine ? in curva manco si siedono la visibilita’ e ottima trane se qualcuno fa andare la bandiera tutta la partita naturalmente …..lee latrine si possono pulire non penso che bisogna rifare lo stadio …….in tribuna nessuno si e mai lamentato neppure i calciatori !!!! gli spoglatoi sono ottimi da serie A per cui i problemi dove stanno ? ottima accessibilita’ a piedi e in bici e autobus …..se poi il signor parma o come si chiama vuole le poltroncine riscaldate come in germania forse e meglio che se la guardi su sky tv la partita ……oggi investire su uno stadio non ha senso per qualsiasi squadra su non hanno i soldi per pagare i calciatori e debbono fare gli stadi ma non scherziamo su i 100 ml di investimento come li recuperi affitanto un po di locali all interno dello stadio ? ma pe favore …..concerti e roba del genere manco a parlarne ti sfasciano tutto e pol erba e da rifare quindi …..lasciamo perdere e poi toccherebbe ai comuni mica alle cosieta’

  • 8 Giugno 2016 in 18:22
    Permalink

    Si adesso dobbiamo temere i lagunari o come cavolo si kiamono

    Visto poi il grande Stadio Comunale Penzo sull’isola sant’elena

    Allora i Mestrini NON si sbagliono sull’unione – illusione

  • 9 Giugno 2016 in 08:06
    Permalink

    hanno gia’ il progetto per farlo a tessera,mentre noi perdiamo i cocci,non vorrei che per la ex 626 ci dovessimo dotare di elmetto e scarpe antinforunistiche per entrare al tardini (non ditelo a gravina)

  • 9 Giugno 2016 in 09:39
    Permalink

    Ma al Penzo come sono le latrine?E’ vero che i liquami finiscono direttamente in laguna?

  • 9 Giugno 2016 in 09:54
    Permalink

    Majo la gazzetta di Parma segna Volta come primo acquisto in difesa. Ma non avevi detto basta ex prendiamone dei nuovi?!?! 🙂

    • 9 Giugno 2016 in 10:18
      Permalink

      Posto che non sono io a fare il mercato e che non ho idea se si tratta di una indiscrezione fondata o meno, il mio invito era rivolto ai lettori a non fossilizzarsi sempre sugli ex per i propri sogni…

  • 9 Giugno 2016 in 15:15
    Permalink

    il venezia dimostrera’ che prendendo figurine e non calciatori non si vinono i campionati sarebbe stato meglio che invece di inzaghi avessero preso che so gauteri o de zerbi ecco allora mi sarei preoccupato ma pippo cosa sa fare in panca lo ha dimostrato ………….certo il parma se arriva volta e sempre piu cesenate arriva solo gente della romagna o che ha giocato in romagna ……ma consoliamoci cesena ha una buona tradizione calcistica per cui non va male sarebbe stato peggio se fossero sati di canicatti il minotti e il galassi

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI