CATTIVO CITTADINO, di Gianni Barone – Per dare i giusti meriti al carneade Eder e al Portogallo è servito Billy “l’Apostata” Costacurta che su Sky ha avuto il coraggio di sbuffare: “Ma basta con Ronaldo!”

gianni barone(Gianni Barone) – Finalmente qualcuno ha avuto il coraggio di dirlo, ma chi è? E’ qualcuno di noi che bisbiglia? Ma da dove arriva questa voce ? Ci siamo chiesti. Dalla tv arriva dalla tv. Impossibile dopo tante banalità, dopo tante celebrazioni, impossibile che qualcuno abbia voluto smentire tutti. Dopo che le partite di calcio vengono descritte esclusivamente come patrimonio del Campione di turno, il Fuoriclasse, il Top Player (che bruttissima parola), ecco che spunta la voce di dentro di qualcuno che sembra, quasi, uno di noi. Uno che si è stufato di tante adorazioni, discorsi vuoti, dopo tutta una sfilza di record per il campione che ha vinto, ha stravinto, ha trascinato, ha portato sul tetto d’Europa(belle queste espressioni del cavolo…), però non ha giocato o per lo meno ha giocato poco, è uscito per infortunio, non ha inciso, e allora cosa ci azzecca lui con la vittoria? Eh si lui, il campione, è l’anima di questa EDERsquadra, e anche se non ha incantato per tutto l’Europeo, è grazie a lui che gli altri vincono. Boh chissà perché? Però quella voce che ha avuto il coraggio di dire “Bastaaa con Ronaldo!!! Hanno vinto gli altri, rendiamo onore a questi ragazzi che hanno retto l’urto della squadra favorita e hanno vinto meritatamente” è uscita dalla tv a pagamento che è pagata per magnificare i campioni e dimenticare tutte le vite da mediano che corrono, sbuffano, sudano, incrociano i bulloni, ma che non vale la pena raccontare perché la gente vuole sentire altro. La gente vuol sentire Caressa che elenca i record di Cristiano Ronaldo, vuole sentirsi dire che Messi è il più grande del mondo anche se non ha vinto niente con la sua Nazionale, la gente vuole conoscere la vita dei campioni, dei fuoriclasse, alla gente non frega niente di quella vocina di dentro che ha il coraggio di dire di smetterla di parlare solo di Ronaldo. Devo dire che quando ho capito di chi era quella vocina ho esultato e con me tutte quelle persone, amici e cari, che hanno condiviso quel momento, e in un sussulto liberatorio ho urlato “Bravo Billy!!!” tu che hai vissuto all’ombra di Baresi in campo, tu che hai riso alle barzellette di Berlusconi fuori dal campo, tu che hai preferito alla panchina umida e scomoda del MANTOVA i confortevoli studi di SKY, tu in una sera d’estate hai avuto la forza di andare contro tutto e contro tutti e di dire, finalmente, quello che molti pensano e non hanno mai avuto il coraggio di dire in televisione. E poi hai contagiato gli altri talent (altro termine indegno, una volta bastava dire opinionisti tecnici) dello studio da Del Piero a Mauro oltre che la conduttrice D’Amico, che da quel momento, si sono accodati e hanno dato spazio ad EDER, il carneade della Guinea Bissau, che ha risolto la partita e che, dopo il suo ingresso, dal punto di vista tattico, ha finito per mettere in difficoltà la grande Francia. Chissà cosa succederà al cavallo (io e mio amico Majo, emulando Sacchi, i talent li chiamiamo così) Billy Costacurta dopo la sparata di ier sera nel ricco dopopartita SKY della finale europea? Sarà solo rimproverato dal Sommo Caressa o sarà mandato al confino a commentare del partite del BENEVENTO? Tanto la serie B è un Purgatorio dove non ci sono tanti campioni e l’apostata Billy potrà, quindi, redimersi o infine, in ultima analisi sarà epurato e dovrà attendere che si liberi qualche panchina in C, che so GIANA ERMINIO o RENATE, per trovare una nuova occupazione e non finire ai fornelli di casa sua agli ordini della moglie Martina. Chissà?!? Nel frattempo godiamoci il momento, quasi tutti i campioni dell’europeo non hanno incantato, Pogba, mister 100 milioni e passa, deve aspettare per la consacrazione, Griezmann pure, Renato Sanchez anche, i campioni per un giorno sono Guerrero che è portoghese come me, perché parla francese, Rui Patricio che è un portiere niente male, e poi Fonte che in fatto di grinta sembra Scognamiglio del Trapani ora a Pisa, per non scordare Cedric che nessuno conosceva e nessuno ricorderà, per arrivare ai centrocampisti Joao Mario, molto richiesto al mercato, William Carvalho, Adrien Silva, Moutinho, Danilo. Gli altri sono campioni più famosi Pepe, Nanì, Quaresma. Per un giorno essere campioni può far bene a chiunque anche a chi, come noi, non vuole, per scelta, abusare dei termini tanto cari ai Caressa Boys, noi preferiamo altre cose, noi non siamo seri perché siamo convinti che per intendersene di ippica non bisogna essere stati dei cavalli, quindi quando, nel calcio, i cavalli si imbizzarriscono noi ridiamo, esultiamo e non ci rendiamo conto che i soloni potrebbe accusarci di vilipendio o lesa maestà. Noi ce ne infiaschiamo il calcio per noi è ancora un gioco e non appartiene alle cose serie, non è un mestiere, noi siamo come Gennaro il netturbino della poesia di Totò “ ‘A Livella”, coi nostri commenti, facciamo ombra e diamo fastidio ai “Nobili“ del calcio parlato, che finita la batosta dell’ Europeo, perso dai loro grandi campioni, riprenderanno fiato con le loro dotte celebrazioni del talento calcistico dei loro beniamini, di coloro che faranno la storia, con la esse maiuscola, del calcio. Noi continueremo con le nostre Storie da cattivi cittadini del calcio per chi avrà la voglia di ascoltarci per chi non vorrà prendersi tanto sul serio con il calcio giocato e parlato. Per noi è ancora divertimento occasione per stare insieme e discutere in allegria. Per noi è importante vedere gli islandesi esultare e vedere il Galles che batte il Belgio, grande favorita, e mette in mostra una squadra, che col suo gioco, prende il sopravvento sul talento dell’unico campione che a noi piace: Gareth BALE. Dopo tante parole scopriamo che siamo tutti uguali nobili e netturbini come, nella vita, il calcio e proprio “na livella”. Gianni Barone

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

PORTOGOL! UNA RETE DI EDER AL 109’ CONSEGNA AI LUSITANI (CON RONALDO “SACCAGNATO” SUBITO FUORI) IL PRIMO STORICO EUROPEO. EURO2016 CI RICORDA CHE IL CALCIO E’ UNO SPORT COLLETTIVO

Gianni Barone

Gianni Barone, al secolo Giovanni Battista, nasce a Casale Monferrato (Alessandria) nel 1958 e si trasferisce a Parma nei primi anni 60. Qui matura la sua grande passione per il calcio, prima in qualità di calciatore dilettante fino alla Prima Categoria e poi, di allenatore, direttore sportivo, radio-telecronista, conduttore e opinionista di talk show sportivi. Giornalista pubblicista dal 1990, inizia con Radio Emilia nel 1983, prosegue con Onda Emilia (dal 19849 e Radio Elle (dal 1990). In Tv cura i collegamenti da Parma per "Il Pallone nel 7" (1991-92) di Rete 7 (BO) e collabora con la redazione di Retemilia. Negli anni Novanta effettua telecronache e servizi per il TG sulla squadra Crociata per Teleducato. Dal 2002 al 2008 produce servizi dal Tardini per Telenova di Milano all’interno della trasmissione "Novastadio". Nel 2009 commenta per La7 digitale terrestre e per Dahlia Tv, le partite del Parma Calcio in Serie B. L’attività di telecronista, conduttore e opinionista lo vede nel tempo collaborare anche con San Marino Tv e 7 Gold. Dal 2016 è titolare della rubrica «Cattivo Cittadino» sul quotidiano on line Stadiotardini.It, di cui è vicedirettore esecutivo. Attualmente, per il service Edirinnova, commenta le partite di serie D del Lentigione trasmesse da Telereggio ed è frequentemente ospite di Bar Sport su 12 Tv Parma. Allenatore UEFA B, istruttore qualificato Scuola Calcio, è stato direttore sportivo di settore giovanile alla Langhiranese Val Parma dal 2010 al 2013, e al Juventus Club Parma dal 2014 al 2015. E' autore del libro «Il metodista (Storia della tattica calcistica) edito da Edizioni Progetto Cultura, Collana Sempre Sport (Anno 2006).

25 pensieri riguardo “CATTIVO CITTADINO, di Gianni Barone – Per dare i giusti meriti al carneade Eder e al Portogallo è servito Billy “l’Apostata” Costacurta che su Sky ha avuto il coraggio di sbuffare: “Ma basta con Ronaldo!”

  • 11 Luglio 2016 in 13:33
    Permalink

    E vogliamo parlare della RAI? Un quarto d’ora di sproloqui di quei due ************ di Mazzocchi e della Ferrari invece delle immagini dei festeggiamenti dal campo…a un certo punto ho temuto che non facessero vedere nemmeno la premiazione…

    • 11 Luglio 2016 in 13:44
      Permalink

      In effetti la celebrazione di Ronaldo aveva raggiunto toni epocali quando, invece, la sua squadra, come affermato da Del Piero, si è rafforzata con la sua uscita…
      Direi che sia persino offensivo per gli “altri” che si son sbattuti sul campo e han vinto da squadra, che venga fatta una celebrazione a senso unico del top player

      • 11 Luglio 2016 in 15:32
        Permalink

        aggiungo a titolo personale, che per quanto possa apprezzare l’atleta Ronaldo, comprendo il trasporto per il raggiungimento importante per il simpatico Portogallo, però..
        invadere l’area della panchina avversaria e “spronare” in quel modo i suoi compagni (che praticamente senza di lui hanno vinto la finale) non è molto biologico se mi permettete il termine.

        insomma..
        poteva contenersi un pochino di più.
        eh.. !!!

    • 11 Luglio 2016 in 14:27
      Permalink

      Se è per questo…ho notato che le telecamere esclusiva Sky inquadrano i giocatori in campo da diverse angolazioni, quelle della RAI la gente in tribuna che si scacchella…scelte che lasciano un po’ spiazzati…

      Il buon Billy (che ho sentito in diretta) ha voluto fortemente ricordarci il concetto di squadra, non sminuendo l’importanza di Ronaldo, ma ricordandoci che questi han vinto tutti per uno e uno per tutti, ricordando che alcuni dei giocatori che sono rimasti in campo un anno fa vincevano l’europeo U21, qualcuno sarà un campione assoluto (dicono di Renato Sanchez..ma sto Joao Mario?! e Fonte quanto è rimasto concentrato?!)

      La favola perfetta però necessita un dramma sportivo ad hoc, e cosa poteva romanticamente esserci di meglio che il campionissimo stroncato da un entrata assassina? Ecco che poi ci si concentra su questo aspetto…ciò non toglie che se Minotti vuole il signorino col numero 7 con la maglia crociata lo vedrei bene ahhahaha

  • 11 Luglio 2016 in 15:20
    Permalink

    Pensate un attimo.
    Pellè tira il rigore, siamo in finale dell’ europeo.
    Lo tira e gigionamente fa il cucchiaio e il portiete con facilità irrisoria lo para e… perdiamo i titolo.
    Io lo vado a mangiare vivo.
    Speriamo che i rigoristi del Parma non facciano mai cucchiai
    perché quando li fai e segni sei bravo ma incosciente ma se li sbagli ti conviene appendere le scarpette al fatidico chiodo.

    • 11 Luglio 2016 in 17:24
      Permalink

      Credo sappia di aver fatto una “cafonata”, ma tieni sempre conto che aveva appena giocato 120 min, che da solo ha dovuto fare a botte con tutta la difesa campione del mondo in carica e stava battendo un rigore contro il portiere più gelido del torneo…insomma…in fondo ha solo sbagliato un rigore, i rigori si sbagliano anche…posso solo pensare…ma sei un pirla..va beh peccato!

  • 11 Luglio 2016 in 17:52
    Permalink

    Tutta la vita con il pù bò CR7…. etor ke Billy vò dì pù bidò da bò

    Billy falso moralista spacca gambe ex milanista !!!!

    • 11 Luglio 2016 in 19:21
      Permalink

      Si ma l’europeo l’ha vinto il Portogallo senza Ronaldo.
      Da quello che si legge sembra invece lui che lo ha vinto da solo
      Quoto Costacurta al 100%
      L’HANNO VINTO I SUOI COMPAGNI PROPRIO PERCHÉ NON C’ERA LUI e volevano dimostrare che il Portogallo non è CR7 ma il gruppo.
      Nobiltà ducale sei così sicuro che con Ronaldo in campo il Portogallo avrebbe battuto la Francia?

      • 11 Luglio 2016 in 20:16
        Permalink

        Fino a prova contraria, ha vinto il Portogallo con cristiano Ronaldo.

        Infatti il ragionamento non è chi ha vinto più di un altro, è che ha vinto il Portogallo

      • 12 Luglio 2016 in 12:13
        Permalink

        Ronaldo ha saltato la finale, solo la finale ( ad onor di crknaca)… se con Ronaldo avrebbe vinto ugualmente? Chi può dirlo. È come dire che se il tram avesse le ruote sarebbe un autobus…

  • 11 Luglio 2016 in 20:51
    Permalink

    Ricordiamo anche il “nostro” Danilo Pereira 😀

  • 12 Luglio 2016 in 10:38
    Permalink

    Esagerazioni nel calcio ci sono sempre. Giusto tributare a CR7 parole di elogio, ha giocato non al meglio della forma, ci teneva molto e ha avuto sfortuna. Ovvio che la notizia abbia colpito, è pur sempre Cristiano Ronaldo, che piaccia o no. Poi che la squadra anche perchè orfana del suo famoso capitano si sia come rafforzata per dimostrare il suo valore a prescindere è vero. Tanto cuore, anche per quel capitano verso il quale sono corsi tutti a fine partita, cosa che il suo significato lo avrà se lo hanno fatto. Lui li ha incitati? Certo! Troppo? Quando mai noi a Parma che celebriamo da sempre i nostri capitani per la loro passione troviamo invece poco bello che Ronaldo il capitano butti il cuore a bordo campo per sostenerli, almeno da fuori? Il Portogallo ha vinto senza Ronaldo ed è bellissimo perchè una volta in più dimostra che il calcio è un gioco di squadra! Lapalisse impallidirebbe. È un pò come certe squadre che rimaste in 10 riescono a buttare il cuore oltre l’ostacolo. CR7 troppo celebrato? Può essere, e può anche dare fastidio a tanti altri campioni che non ricevono altrettanto, ma c’est la vie. Intendo dire che si è celebrato Ronaldo per la sua sfortuna, la sua occasione mancata ( ed è dispiaciuto anche a me), ma tutti hanno dato merito al Portogallo come squadra. Poi le sottigliezze di chi ha speso in tv 5 minuti in più per Ronaldo sono sottigliezze..

  • 12 Luglio 2016 in 11:30
    Permalink

    In questo campionato europeo, Ronaldo cos’ha fatto?
    Un gol soltanto e ianti gol sbagliati.
    Solo davanti al portiete e………ciabattata.
    Degno del miglio Egidio Calloni
    LO SCIAGURATO EGIDIO.
    Poi se le donne si commuovono dato che è un bel ragazzo….

  • 12 Luglio 2016 in 12:01
    Permalink

    Se ti riferivi a me come al solito non hai capito un’ACCA ,ma è lapalissiano ….

    • 12 Luglio 2016 in 12:39
      Permalink

      Paola…c’è talmente tanta ignoranza in certi commenti che non so da che parte pararla…inutile tentare una mediazione…lascia perdere anche tu…

      • 12 Luglio 2016 in 12:43
        Permalink

        Hai ragione LucaDaena

        ciao a te e buona giornata.. 🙂

        • 12 Luglio 2016 in 12:44
          Permalink

          Scusa l’errore di “battitura”

  • 12 Luglio 2016 in 13:26
    Permalink

    con Ronaldo in campo finiva 2-1 per la Francia nei tempi regolamentari, con gol del Portogallo di Ronaldo, appunto.

    però con Ronaldo fuori, il Portogallo si è unito maggiormente e tutti hanno dato un qualcosa in più perchè era venuto a mancare il loro maggior talento e la Francia (per il cammino fatto e considerato che aveva la spinta di 70mila tifosi) era a quel punto la strafavorita; il Portogallo si è chiuso a riccio, tutti uniti e compatti giocando in 25 metri, bloccando i francesi, qualche timido contropiede e poco di più.. poi nei supplementari entra Eder che si inventa una bomba da 35 metri che si infila nell’angolino con un Lloris non proprio reattivo.. minuti finali con la pressione dei francesi e i portoghesi che si difendono bene, con l’onnipotente Ronaldo che si permette di alzarsi dalla panchina e fare il secondo allenatore aggiunto, addirittura invadendo la panchina avversaria entrando in campo per strigliare i compagni, il tutto coperto da chissà quale immunità.. questi i fatti, Portogallo campione così come il suo “incontenibile” capitano Cristiano Ronaldo.
    tra qualche mese nessuno si ricorderà più che il capitano non giocò la finale..

    • 12 Luglio 2016 in 14:01
      Permalink

      “con Ronaldo in campo finiva 2-1 per la Francia nei tempi regolamentari, con gol del Portogallo di Ronaldo, appunto.”

      Ti contatterò per la schedina 😉

      • 12 Luglio 2016 in 14:46
        Permalink

        Il Portogallo ha vinto, questo è un dato di fatto
        I Portogallo senza Ronaldo ha vinto ed anche questo è un faltro dato di fatto.
        C’è qualcuno di voi che mi sa dire cosa ha fatto Ronaldo in questo campionato europeo.?
        È stato uno dei flop della manifestazione e non sono io che lo dico ma giornalisti accreditati.
        Con Ronaldo in campo il Portogallo stava per essere eliminato nelle qualificazioni, è passato come uno delle migliori terze poi Ronaldo in finale esce e il Portogallo si trasforma e gioca da squadra
        Siamo sicuri che il Portogallo avrebbe vinto con CR7 in campo?
        Il fatto Paola che per non farti incazzare bisogna confermare tutto quello che tu pensi ma io il 99% di quello che pensi tu, io non lo penso e lo dico anche se a volte puoi avere ragione tu
        Una cosa è certa, io non sono come LucaDena che ti lecca.

        • 12 Luglio 2016 in 18:51
          Permalink

          Tu non mi fai incazzare, non ti vedo, non ti filo proprio. Solo che se commenti senza leggere e capire quello che scrivo, devo risponderti, Ma son sicura che è colpa mia, della mia ignoranza ed inadeguatezza, di cui mi scuso.

      • 12 Luglio 2016 in 14:55
        Permalink

        quando vuoi, però poi dividiamo! 😉

        • 12 Luglio 2016 in 19:00
          Permalink

          Certameeeeente, Savo. . 😉

  • 12 Luglio 2016 in 20:20
    Permalink

    Veh Fantasmadelluvr, at sì incasè perchè Ronaldo le pù bel che tì, dmandol al donì. E al guadagna in t’an ed pù che mi e tì in dumila ani ed vità

  • 13 Luglio 2016 in 10:03
    Permalink

    Comunque fantasma CR7 ha fatto in questo europeo due dei più bei gol che ci sono stati. Ma forse tu preferisci Pellè o Eder (quello dell’Italia)

I commenti sono chiusi.