GIORGINO: “E’ MEGLIO SCEGLIERE DEI GIOCATORI FUNZIONALI ALLA CATEGORIA CHE TI PERMETTANO DI FARE UN CAMPIONATO DI ALTO LIVELLO, PIUTTOSTO CHE PRENDERE DEI NOMI E TROVARSI IN DIFFICOLTA’”

davide giorgino(www.parmacalcio1913.com) – Nel ritiro di Pinzolo, al termine dell’allenamento mattutino odierno, ha parlato il centrocampista Davide Giorgino, oggi a riposo per una contusione rimediata ieri durante la partita amichevole con la Virtus Bolzano: “Non vedevo di ricominciare, dopo gli ultimi mesi di stop per infortunio della scorsa stagione. Ognuno di noi lavora per cercare di essere indispensabile, anche se quanto più conta è il collettivo. Ben sapendo che quest’anno, con gli innesti che ci sono stati giustamente, l’organico ha più qualità ed esperienza. Nella zona centrale del campo ho giocato in diversi ruoli nella mia carriere, pure nel 3-5-2 come mi sta provando mister Apolloni. Da questo punto di vista, non ho problemi. Siamo già un bel gruppo affiatato. Molto nuovi giocatori, praticamente tutti, sono stati ex compagni di tanti di noi o avversari. Ci si conosceva. La società integrerà ancora la rosa, come è opportuno e normale, seppur non sia semplice dire quanti elementi ancora manchino. Per esperienza personale, osservo che non bisogna farsi ingannare dai nomi altisonanti. A volte i nomi possono, appunto trarre in inganno. Ogni campionato, ogni categoria, fa storia a sé. E’ meglio scegliere giocatori funzionali alla categoria e, magari, qualche nome in meno. Il giusto mix. Il 7 agosto per il derby di Coppa Italia al Tardini con il Piacenza non saremo al top, come del resto penso i nostri avversari. Abbiamo, ora, due amichevoli importanti, con squadre di Serie A e Serie B, in cui testeremo la nostra condizione fisica. Al Tardini, con il Piacenza in Coppa, di fronte ai nostri tifosi riceveremo un’iniezione di fiducia e dovremo noi ricambiarla a loro. Qui a Pinzolo,  rispetto a Collecchio, non c’è l’afa e c’è una temperatura e un ambiente che consentono il recupero in tempi più brevi. Stiamo lavorando molto sulla qualità degli allenamenti piuttosto che sulla quantità anche con il supporto di strumentazione e tecnologie all’avanguardia  Personalmente firmerei per non segnare nemmeno un gol, come mi è capitato l’anno scorso e concludere la stagione come la passata, con il risultato che ci prefiggiamo come obiettivo”.

Dal canale You Tube ufficiale del Parma Calcio 1913 il video della conferenza stampa odierna di Davide Giorgino dal ritiro di Pinzolo

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 59 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

22 pensieri riguardo “GIORGINO: “E’ MEGLIO SCEGLIERE DEI GIOCATORI FUNZIONALI ALLA CATEGORIA CHE TI PERMETTANO DI FARE UN CAMPIONATO DI ALTO LIVELLO, PIUTTOSTO CHE PRENDERE DEI NOMI E TROVARSI IN DIFFICOLTA’”

  • 29 Luglio 2016 in 14:57
    Permalink

    Lunedì rispondendo a Ciccio7, carissimo Majo, hai detto: “Reputo che lo zoccolo duro degli abbonati del Parma si assesti attorno ai 10.000, e penso che lì attorno si finirà per andare a parare… tra i 6-7000 sarebbe sicuramente molto deludente”.
    Guardando le immagini di chi sta in fila al Tardini per fare la tessera del tifoso appare evidente che sono per lo più persone anziane quelle dietro le transenne, E i giovani? La stanno facendo servendosi di internet? Mi piacerebbe sapere se i BOYS che hanno sempre bollato la tessera del tifoso stavolta la faranno. Si sa qualcosa a tale proposito? Perché la vedo dura raggiungere i 10.000 abbonamneti se loro si rifiutano di farla. Ciao.

    • 29 Luglio 2016 in 18:00
      Permalink

      Ciao,

      meno male che alle postazioni attrezzate del Tardini si presentano soprattutto i tifosi crociati più avanti d’età: sarebbe una iattura, infatti, se ci fossero anche i più giovani ad ingolfare, specie nei giorni con problematiche tecniche come sono stati i primi.
      Vedendo alcuni dati noto come la nostra tifoseria, pur essendo molto tradizionalista e “amando” fare le code al Tardini, dopo l’exploit dell’anno passato ha iniziato ad apprezzare le comodità dell’on line. Diciamo che un buon 50% circa ha usufruito di questa opportunità. Ricordo, comunque, che le possibilità per abbonarsi sono molteplici: le postazioni attrezzate del Tardini, on line su listicket e, dopo aver fatto la tessera del tifoso, anche in tutte le ricevitorie listicket e gli sportelli cariparma sull’intero territorio nazionale.
      Discorso tessera del tifoso: l’avversione ideologica alla tdt è ormai ampiamente superata. Comunque gli “obiettori” erano al massimo 200, sicché non starei qui a tirare a mano una problematica ampiamente superata. Quando c’era la moda del no alla tessera (e si alla passera, come quei bontemponi cantavano…) comunque sia il parma faceva i suoi 8~9000 abbonati, per cui se si facevano allora, quando si era in grande decadenza, non vedo problematiche ora che si è ritrovato entusiasmo.
      Cordialmente
      Gmajo

  • 29 Luglio 2016 in 15:25
    Permalink

    Ragazzi però dai qualcosa di meno banale..ci manca che il gruppo è la chiave di tutto e che i conti si fanno a maggio e siamo alla fiera delle ovvietà.

  • 29 Luglio 2016 in 15:51
    Permalink

    Davide Codino ..ti voglio PLAY davanti alla difesa semi-inamovibile , mi raccomando….con le tue chiusure, diagonali e ..sempre dove c’è ..quella rotonda…la palla
    ti aspetto…come ti ha insegnato il ..boemo
    morosky

  • 29 Luglio 2016 in 16:21
    Permalink

    Giorgino ma va là…..non segni nemmeno con la matita…
    Meglio uno buono che 3 balordi…..lascia stare…va…
    e taiat i cavì clè mei…

  • 29 Luglio 2016 in 16:40
    Permalink

    Ma NON deve segnare con la matita NON è un’arkitetto dai là

    Vai Giorgiè ke con il pallone sai cosa deve fare etor ke canelì

  • 29 Luglio 2016 in 16:47
    Permalink

    Autorizzo il Direttore Gmajo, su eventuale richiesta degli interessati , …sigg. ASSIOMA e NOBILTA’ DUCALE

    a comunicare il mio contatto mail / telefono x accordi sulla tematica
    del…
    BICER ( a vs. scelta, rispettivamente, BIANCO, ROSSO, ROSATO e anca MESZ VEN ….)

    unica regola, inderogabile, offro io …alla salute del Direttore se avrà il piacere di onorarci della sua illustre compagnia ( SENZA LA I …chiaramente e, in questi casi, di solito, la DONNA SOFFRE – con l’apostrofo )
    ma questa è un altra storia..molto + antica..

    ragazzi vi aspetto ..quando e se vorrete…( e, come scriverebbe sua NOBILTA DUCALE ….sensza tanti canelli )

    mauro moroni morosky….

  • 29 Luglio 2016 in 16:55
    Permalink

    Davide, non ho ancora potuto vedere il video, ma per caso ha detto che è felice di essere qui, che c’è un grande gruppo e che daraà il 100%?

  • 29 Luglio 2016 in 17:01
    Permalink

    in effetti sembra un po’ il mondo di Heidi.
    Al riguardo, però, negli anni novanta, uscì il film Heidi è cresciuta e il nonno se ne è accorto…
    Non vorrei capitasse anche alla nostra squadra.

  • 29 Luglio 2016 in 17:13
    Permalink

    Vai Davide va bene così!!! Direttore poi mi dice per favore quello che le ho chiesto su watt’s ma NN ho ricevuto risposta? Grazie

  • 29 Luglio 2016 in 17:27
    Permalink

    Le dichiarazioni dei giocatori sono queste, anche Guazzo ieri non ha detto niente di originale e non mi sembrano originali neppure le domande che vengono rivolte loro.
    Per il resto credo che Giorgino sia un centrocampista completo, a parma lo conosciamo come giocatore davanti alla difesa ma ha qualità per giocare anche da mezz’ala, speriamo stia bene fisicamente

  • 29 Luglio 2016 in 17:41
    Permalink

    Oh ragas sperema che negli altri 19 gruppi delle altre 19 squadre del nostro girone volino le strenghe allora..se van d’accordo anche gli altri ci tocca sopportare Gravina e Tacopina un altro anno. Io invece voglio Sagramola, Lugaresi e Abodi (e anche andare a fare una bella trasferta nelle pianure dell’agropontino bonficate dalla Buon’anima).

    • 29 Luglio 2016 in 21:06
      Permalink

      in effetti lo spero anche io,ti sei scordato che noi abbiamo un progetto, gli altri no navigano a vista noi puntiamo al primo posto gli altri al secondo etc etc etc

  • 29 Luglio 2016 in 18:07
    Permalink

    Assolutamente si ci mancherebbe!
    Saluti B

  • 29 Luglio 2016 in 21:43
    Permalink

    Per Mauro moroni ho una foto di una partita fatta a campitello come posso mandartela?

  • 30 Luglio 2016 in 09:16
    Permalink

    qualcuno sa se giorgino e’ il nipote di catalano ? ma mica il calciatore ex messina parlo del professore di quelli della notte

I commenti sono chiusi.