sabato, Luglio 20, 2024
NewsIn EvidenzaVideogallery Amatoriale

GUAZZO: “NESSUN DUALISMO CON EVACUO, ANZI SPERO DI POTER GIOCARE CON LUI PERCHÉ SONO SICURO CHE MI DIVERTIRÒ. VOGLIO DARE IL MEGLIO PER QUESTA MAGLIA E PER MIO PADRE”

Matteo Guazzo(www.parmacalcio1913.com) – Autore della terza delle quattro reti realizzate dal Parma al Virtus Bolzano (Serie D), nella prima amichevole del ritiro estivo a Pinzolo, Matteo Guazzo si dichiara “contento per il gol, perché anche in queste gare è importante segnare, pur essendo solo un allenamento per il campionato”. Utilizzato da Mister Apolloni nella ripresa, assieme alle vecchie conoscenze Melandri e Baraye, Guazzo ha dimostrato con loro una certa intesa: “Avendo giocato assieme l’anno scorso un po’ ci conosciamo e cerchiamo di trovarci il meglio possibile”. Ma nessun “dualismo” con i nuovi, specie con Felice Evacuo. Guazzo chiarisce: “Sinceramente io penso di avere caratteristiche diverse da quelle di Felice. Non sto vivendo alcun dualismo con lui, anzi, sono felicissimo che lui sia qui. E’ un ragazzo che conosco, ci siamo affrontati diverse volte, il suo curriculum parla da solo, e sono sicuro che ci darà una grossa mano. Quindi nessun problema: anzi, spero di poter giocare con lui, perché sono sicuro che mi divertirò”. Radio Mercato ogni giorno sforna nuovi eccellenti nomi per arricchire il parco punte crociate: “Sono un po’ di anni che gioco e le voci di mercato non mi condizionano. Noi siamo il Parma e la società non può sbagliare: farà le sue scelte, prenderà un altro attaccante importante e di nome che spero ci dia una mano. Io, personalmente, non sono preoccupato perché sono a disposizione della squadra, della società e dell’allenatore. Darò il meglio e cercherò di ritagliarmi il mio spazio, come ho sempre fatto nella mia carriera. Poi starà al Mister, se mi vedrà pronto per giocare: però non vedo nessun problema, sono qua per questo, gioco in una grande società, in una grande piazza, e lo avevo sempre ribadito anche l’anno scorso, pur avendo avuto poco spazio. E’ normale che tutti vogliamo giocare, e non è che voglia fare l’ipocrita a dire di no, però la vivo tranquillamente. Questo è l’inizio di una nuova stagione, voglio cancellare la scorsa. Voglio dare il meglio per questa maglia e per una grande persona che era mio padre che ho perso recentemente. E questo glielo devo.”

Intanto oggi la Lega Pro ha comunicato gli abbinamenti di Coppa Italia: ed è subito derby col Piacenza: “La notizia l’abbiamo appresa oggi: noi stiamo facendo un percorso, con un preparatore nuovo, e ci stiamo adattando a lui; stiamo lavorando bene, il gruppo è importante e solido. per cui ci prepareremo bene per questa partita che è molto attesa, perché sono molti anni che queste due squadre non si incontrano. Per cui ci arriveremo tranquillamente, senza problemi: noi dobbiamo pensare di arrivare il meglio possibile e di fare bene: poi i risultati arriveranno sicuramente”. La passata stagione Guazzo non effettuò la preparazione coi crociati: ora, invece, dopo essersi presentato tirato a lucido, sta dando tutto se stesso: “Sto lavorando e sto soffrendo, perché comunque io in ritiro sono uno che fa fatica, ma trovo fondamentale questo lavoro che stiamo facendo: preferisco soffrire adesso, perché poi me lo ritrovo durante la stagione”. 

IL VIDEO DAL CANALE YOU TUBE UFFICIALE DEL PARMA CALCIO 1913 DELLA CONFERENZA STAMPA DI MATTEO GUAZZO DOPO PARMA-VIRTUS BOLZANO 4-0

IL VIDEO DAL CANALE YOU TUBE UFFICIALE DEL PARMA CALCIO 1913 DEL GOL DI MATTEO GUAZZO (3-0)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

21 pensieri riguardo “GUAZZO: “NESSUN DUALISMO CON EVACUO, ANZI SPERO DI POTER GIOCARE CON LUI PERCHÉ SONO SICURO CHE MI DIVERTIRÒ. VOGLIO DARE IL MEGLIO PER QUESTA MAGLIA E PER MIO PADRE”

  • Comunque 1800 abbonamenti in tre giorni un pò mi deludono..non sono pochissimi, ma me ne sarei aspettai di più sinceramente. Come al solito a Parma viviamo di fiammate.

    • Commento ingiusto vs. tifosi. Abbiamo avuto gravi disservizi, specie al Tardini, ma anche sull’on line: il risultato è molto buono se si considera che in tanti han dovuto desistere tornando a casa

      • Secondo me se ci lamentiamo di questi numeri, allora stiamo diventando tutti matti. Non credo che si facessero 1000 abbonamenti al giorno negli ultimi anni di serie A. L’anno scorso c’è stata una corsa incredibile nei primissimi giorni, ma era una storia diversa, entravano in gioco tutti gli altri fattori che ben conosciamo. Ora siamo assestati, non c’è nessuna ansia da “arrivo prima io”, l’abbonamento si fa con calma. Se si va avanti a 600 al giorno andiamo alla grande.

    • …credo sia colpa più che altro dei sistemi che della gente…
      il primo giorno credo che in coda ci fossero ben più di 300 persone…..i numeri sono buoni….

      • savomilosevic

        Simone..
        l’anno scorso di questi tempi era l’anno della rinascita, preceduta da mesi e mesi di sofferenza, nuova società e per gli abbonamenti una campagna di sensibilizzazione ad hoc e prezzi simbolici hanno creato la grossa fiammata di cui dici..
        quest’anno siamo tutti più tranquilli…
        anche di acquistare l’abbonamento (con tessera tifoso) con tutta calma..
        o no?

        • Vero, ma penalizzanti i disservizi indipendenti dalla volontà del Parma…

    • Non c’è più l’effetto sorpresa/voglia di rivincita come lo scorso anno 😉

  • FORZA PARMA

    Mo mama Simone T. ….
    invece io dico BUON RISULTATO!
    Ancora ieri c’erano malfunzionamenti dai tabaccai…
    con la tdt è tutto più macchinoso
    E che pazienza la gente in coda…
    Però Majo dovete essere severi con quelli con cui avete fatto l’accordo della gestione telematica, non sono professionali e fanno perdere la pazienza alla gente

    • Confermo che io da vecchio abbonato sono fortemente indeciso se rinnovare o meno..

      Vivo a Torino, dovrei fare la TdT (che non ho mai fatto perchè odio essere catalogato per principio, che sia politico, calcistico, commerciale)..e non so quante volte riuscirei a venire…

      in ogni caso mi sono riservato di pensarci fino al prossimo stipendio 😀

      Tutto questo per dire che magari come me…altri sono indecisi…

      non significa che non sia orgoglioso di essere del Parma…

  • Direttore ci sono notizie sky? Secondo lei ci trasmetteranno?/se no disdico l’abbonamento

    • Preferisco non prendermi la responsabilità, nel senso che io sono pessimista, ma queste cose di solito vengono definite in extremis, anche per il gioco della domanda e dell’offerta.
      Sono pessimista nel senso che la Lega Pro, che ha un suo canale streaming attraverso cui diffondere tutte le gare e sul quale ha investito parecchio, non penso mollerà i diritti a Sky se non coperta d’oro e non so quanto questo possa interessare ai vertici della Satellitare…

    • Io nel dubbio ho già dato disdetta, tanto la disdetta è effettiva dal mese successivo, nel caso puoi riattivare il servizio in maniera gratuita..

      Sto solo sperando che questo canale streaming funzioni come si deve e non come i soliti siti governativi…se ricordo i prezzi sarebbe anche conveniente…

      Detto ciò mi dispiacerebbe perdere la partnership con sky, ritengo che sia davvero un elemento di prestigio…facciamo così…spero fortemente dal 2017 di passare i sabato pomeriggio con Diletta Leotta a guardare il Parma in B in esclusiva 😀

      Direttore…lei come la vede la collaborazione con la signorina siciliana? 😀 ahhahahah

  • Perdendo Sky, perdendo abbonati iniziamo molto male il campionato cruciale della rinascita….. Se non andiamo su diretti poi i sette diventeranno 5 e dopo 3 e poi saluti e baci…..

  • Se non ho capito male però quest’anno la collaborazione con Sky sarebbe economicamente a favore della lega pro che detiene i diritti giusto? Non a favore della singola squadra del Parma giusto?

      • purtroppo quest’anno sono il colletti ad essere direttivi

  • Direttore faccio grat, grat anche io ma sa benissimo che questa è la realtà…. l’alchimia magica dello scorso anno non puo’ essere persa….

    • Comunque non siamo noi a perdere sky, semmai la lega pro.
      Lo scorso anno l’accordo era con la lega dilettanti, sebbene da noi favorito e di cui abbiamo usufruito. Ma sapevamo in partenza che in c sarebbe stato difficile. E comunque non è detto.
      Gli abbonati? Un conto a 25 euro usufruire di una piattaforma senza limiti, un conto aver a che fare con burocrazie prima di tutto la tdt e per di più con gravi disservizi… Assurdo fare paragoni. L’alchimia secondo me c’è e il bottino tutto sommato più che buono…

  • Comunque più gente c’è in attacco, meglio è per noi e per Guazzo. Magari si dà finalmente una svegliata per non finire nel dimenticatoio.

  • Abbonati, abbuonatevi

I commenti sono chiusi.