Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

44 pensieri riguardo “IL MERCATOLOGO / C’E’ IL RADUNO E IL PARMA HA GIA PRESO FORMA. C’E’ ABBONDANZA IN ATTACCO, MA MANCA ANCORA QUALCOSA DIETRO…

  • 11 Luglio 2016 in 02:54
    Permalink

    e un over in porta anche per fare il dodicesimo a zommer ci vorrebbe propio

  • 11 Luglio 2016 in 07:48
    Permalink

    Va ltagliato Longobardi e preso SANSONE.
    Longobardi sarà anzi è una brava persona, uno da spogliatoio ma non lo vedo nemmeno come quinto attaccante in serie C.

    • 11 Luglio 2016 in 11:32
      Permalink

      Aggiungo, se SANSONE sarà umile e prenderà lezioni da Mazzu avremo l’attacco migliore delle C e anche della B.

  • 11 Luglio 2016 in 08:21
    Permalink

    Concordo con l’articolo. A parte Lucarelli, che è comunque vecchio, gli attuali difensori sono tutte riserve in Lega Pro. Ma confido nella società, che con gli ultimi acquisti ha smentito gli scettici.

  • 11 Luglio 2016 in 09:18
    Permalink

    Scettici è il termine sbagliato. Sono dei criticoni. Tra l’altro il super mercato del Venezia che ha preso Domizzi in stampelle, e quello della super reggiana di super piazza che sta trattando per marco guidone (quello che è stato 20 giorni in carcere a monza per una questione di scommesse), e per un altro balordo del modena? Poi il campo giudicherà, ma come mercato mi sembra che AL MOMENTO quello del parma sia 2 spanne sopra a quello di tutte le concorrenti. Dico solo una cosa su Sansone. A me gli attaccanti che non segnano piacciono poco (a parma abbiamo avuto floccari, corradi, ghezzal, …). Sansone G. è un attaccante da 5 gol a stagione quando va bene. Lo conosco poco, se è uno come biabiany che non segna ma ti fa su 5 uomini e fa degli assist, ben venga.

    • 11 Luglio 2016 in 13:01
      Permalink

      Ti sei dimenticato della Cremonese…che ci ha soffiato Porcari.

      • 11 Luglio 2016 in 13:32
        Permalink

        La Cremonese non ci ha soffiato una “benedetta mazza”. T’è venuta la sindrome di un noto portale specializzato, secondo cui ogni acquisto di un’altra squadra è un obiettivo sfumato nostro?
        Sia ben chiaro un concetto: la maggior parte dei calciatori che il Parma ha preso (inclusi gli imminenti annunzi) sono esattamente quelli che desiderava. Un conto sono le ipotesi altisonanti o meno brandite dai media (pro domo loro e della committenza), un conto i veri obiettivi…
        Porcari non è MAI stato contattato dal Parma e non è MAI stato vicino al Parma.

        • 11 Luglio 2016 in 14:30
          Permalink

          Confermo quanto detto da Gbriele Majo. Il Parma non ha mai chiesto Porcari a Pastorello, che è il procuratore

        • 11 Luglio 2016 in 15:06
          Permalink

          Strano suo padre mi ha detto il contrario…

          • 11 Luglio 2016 in 16:37
            Permalink

            Sarà contento suo figlio che suo padre dica in giro i fatti propri. Comunque le mie cuggginate non sono una nostra rubrica

        • 11 Luglio 2016 in 15:20
          Permalink

          Si certo come non erano un obbiettivo Volta e Antenucci? Guarda che ci può stare se a una squadra sfuggano degli obiettivi e ripieghi su altri, non è un reato. Succede anche in serie A…

          • 11 Luglio 2016 in 16:36
            Permalink

            Un conto sono Volta ed Antenucci, un altro conto…

    • 11 Luglio 2016 in 14:33
      Permalink

      Sansone segnare segna, se lo fai giocare, in più tira delle grandi punizioni

      Circa la metà dei goal in un campionato arrivano da calcio da fermo, quindi propiziando assist o con tiri diretti…questi spostano di molto l’ago della bilancia a fine anno…Corapi con l’AltoVicentino insegna…

  • 11 Luglio 2016 in 09:37
    Permalink

    A mio avviso Longobardi inizierà il ritiro con la squadra, ma la lascerà un po’ come fatto da Cacioli, è uomo spogliatoio ok, ma merita di stare in campo e quindi si accaserà in qualche ambiziosa compagine di quarta serie.

    Baraye sarà messo con le spalle al muro, è lui a rischiare seriamente la sforbiciata con l’arrivo di Sansone (che auspico), purtroppo il senegalese ha dimostrato di essere forte ma discontinuo, e, vado ad intuito…mi pare che Apolloni non lo abbia tra i must, diciamo così.

    Per rimpiazzare queste due eventuali partenze io mi affiderei ad un under di belle speranze.

    Quindi Attacco : Evacuo – Sansone – Nocciolini – Guazzo – Melandri – Mazzocchi – Under? (e già siamo in tanti)

    sulla mediana e in difesa invece mi trovi d’accordo, però prendendo un mediano di rottura (per esempio Mora), secondo me si va a rivalutare la posizione di Giorgino.
    Non conosco il terzino in arrivo, ma secondo me servirà molta superiorità sulle corsie, spero in una stagione meravigliosa per Ricci, ma basterà?

    in porta, più che pensare agli over, mi piacerebbe vedere un prospetto Italiano, stiamo perdendo un po’ la tradizione in questo ruolo e non mi piace affatto…anche se Zommers ha dimostrato di meritare il posto.

    In ogni caso, farei una considerazione importante, con un paio di eccezioni, comunque molto interessanti, il mercato del Parma si sta svolgendo quasi esclusivamente su giocatori di categorie superiori, non è roba da poco…

    • 11 Luglio 2016 in 13:07
      Permalink

      Mora della Spal non è un mediano di rottura ma un’ala a tutta fascia. A parte questo non lascerà la serie B appena conquistata, anche se secondo me è proprio quello l’identikit di giocatore che ci servirebbe in un eventuale 3 5 2.

      • 11 Luglio 2016 in 14:15
        Permalink

        Chiedo scusa intendevo Moro della Salernitana…ma è un nome indicativo…la dirigenza ha dimostrato di saper guardare oltre le nostre aspettative…non mi aspetto un nome particolare.

  • 11 Luglio 2016 in 11:20
    Permalink

    Effettivamente bisogna intervenire in difesa, il reparto che attualmemte è il più vulnerabile rispetto a centrocampo e attacco.

  • 11 Luglio 2016 in 12:00
    Permalink

    Dica Maio filtra ottimismo in società per la vicenda Sansone?

  • 11 Luglio 2016 in 13:04
    Permalink

    forse andrò controcorrente, ma sinceramente a Sansone preferirei Pablo Andrés González, già compagno di squadra di Evacuo, i 2 in campo si troverebbero ad occhi chiusi..
    poi González è meno esigente economicamente rispetto a Sansone.. 2 piccioni con una fava..

    risorse economiche poi, che destinerei al centrale di difesa e col centrocampista.. in attacco siamo messi molto bene direi!
    🙂

  • 11 Luglio 2016 in 13:55
    Permalink

    Tutti i siti specializzati di mercato danno Sansone ad un passo….senti il presidente dell’Avellino è sembra che abbia scelto loro

    • 11 Luglio 2016 in 14:15
      Permalink

      Le vie del mercato sono infinife e ogni attore porta l’acqua al proprio mulino…
      Per me un giocatore è di una squadra quando il club acquirente lo annunzia attraverso una nota ufficie. Prima sono aolo chiacchiere ed aria fritta.

      • 11 Luglio 2016 in 14:19
        Permalink

        Parole sante, e talvolta non basta nemmeno questo (vedi Luis Adriano al Suning, Biabiany al Milan..)

      • 11 Luglio 2016 in 16:35
        Permalink

        Direttore, non Le sembra che siamo carenti nei centrali? Pensa che il buon Lucarelli possa reggere i ritmi frenetici della Lega Pro a lungo?
        Potrebbe a mio avviso fare solo il capitano non giocatore. La perdita di Cacioli e molto grave, mi sembra di vedere Chiellini, i rimpiazzi come sono?
        Grazie.

        • 11 Luglio 2016 in 16:43
          Permalink

          Coly mi dicono sia molto veloce, ma credo che il reparto debba ancora essere completato

  • 11 Luglio 2016 in 14:36
    Permalink

    ammesso e premesso che ho fiducia in GALASSI il mercato fino ad ora dando per certo sansone e’ buono ma non eccezionale diciamo la verita’ ce la giochiamo fino alla fine con le solite 3-4 squadre a secondo del girone ma non e’ che ammaziamo il campionato . Leggo che un altro utente asserisce che abbiamo preso gente di categoria superiore a parte sansone direi di no anzi …..abbiamo preso gente di categoria che e’ una delle due strade per raggiungere la promozione forse la piu sicura e quella che ha me piace di piu’ ( rispetto a gente di B che poi puo anche venire a svernare o di malavoglia o non trovarsi come guazzo l anno scorso ) di negativo c e che l anno prossimo devi rifare di nuovo la squadra perche diciamolo giorgino corapi miglietta lucarelli stesso per non parlare di melandri ricci e amenicoli vari la serie B per vincerla non vanno propio bene per cui l altra strategia poteva essere fare gia’ gli investimenti quest anno e ammazzare il campionato ovvero la strategia dell anno scorso quando prendemmo i vari miglietta corapi baraye giorgino ecccc che si con la serie D non c entravano nulla quelli di quest anno e’ gente giusta per tentare di essere promossi non per amazzare il campionato e difficilmente potranno essere confermati pero’ l importante e’ arrivare in B poi si vedra’ per il portiere anch io prenderei un 33-35 enne che ha molti anni di lega pro alle spalle per riserva tranquilla senza pressioni su zommer ma che alla bisogna possa intervenire subito senza attendere gennaio quando la frittata e ‘ fatta ma visto che galassi e intelligente………non vedo coric tra i convocati o sbaglio

    • 11 Luglio 2016 in 16:45
      Permalink

      Coric non figura nell’elenco dei convocati poiché ancora il contratto non è stato firmato.

  • 11 Luglio 2016 in 14:49
    Permalink

    Nuccilli ha dichiarato che non ha scientemenet acquistato il Parma perchè oberato da troppi debiti. Quindi smettiamola di parcularlo perchè alla fine è stato oculato e non voleva fare il passo più lungo della gamba.

  • 11 Luglio 2016 in 14:57
    Permalink

    a che punto siamo con sansone

  • 11 Luglio 2016 in 15:23
    Permalink

    Non è vero Direttore Bielsa era stato annunciato con una nota ufficiale da Lotito 🙂

    • 11 Luglio 2016 in 17:07
      Permalink

      Esempio sbagliato, Bielsa è stato annunciato in seguito al deposito del contratto, quindi in maniera corretta, esempi piu giusti possono essere Luis Adriano in Cina o Biabiany al Milan…non dire gatto…

  • 11 Luglio 2016 in 15:54
    Permalink

    il difensore forte lo puoi trovare anche nei saldi di fine agosto, gli attaccanti che la sbattono dentro invece è più difficile e inoltre gli schemi e i moduli li costruisci intorno agli attaccanti, non intorno a uno stopper o a un terzino (con tutto il rispetto). a meno di costruire squadroni con davanti un bel tridente floccari corradi ghezzal che di gol te ne fanno forse 1 a testa in tutta la stagione, perché a fine stagione gli attaccanti che trovi liberi son sempre quelli da massimo 5 gol a stagione.

    • 11 Luglio 2016 in 17:35
      Permalink

      Gli schemi li coltivi sia attorno agli attaccanti che attorno ai difensori…esiste la fase d’attacco e la fase difensiva.

      • 11 Luglio 2016 in 22:57
        Permalink

        Converrai che di norma gli stopper si assomigliano tra loro molto di più che gli attaccanti. Avere Cassano o amauri fa la differenza per gli schemi di una squadra più di avere paletta o costa in difesa.

  • 11 Luglio 2016 in 16:20
    Permalink

    Se volete ridere wikipedia da sansone già al parma 🙂
    Forse piu attendibile di pedullà che dice cio che fa comodo in giro.. io vado controcorrente, il curriculum non si discute ma non mi fa impazzire come giocatore.
    Più in generale fa bene il mercatologo a soffermarsi sulla difesa, anche a mio avviso serve un altro centrale di categoria e i due terzini
    D’accordo anche sul mediano ma per arricchire la rosa e far salire la competitività, se sta bene per me giorgino puo fare il titolare anche in lega pro.
    Porcari è una sega mentale di chi il mercato se lo inventa invece di raccontarlo

    • 11 Luglio 2016 in 16:35
      Permalink

      Anche Wikipedia non è il Vangelo. Pertanto prima di dire che Sansone è del Parma deve aspettare che da questo ufficio esca l’apposita notula. Per la quale non ho ricevuto ancora alcuna indicazione. Poi se qualche tifoso dell’Avellino va su Wikipedia è scrive che Sansone è dei Lupetti come la mettiamo?

      • 11 Luglio 2016 in 16:56
        Permalink

        si, scherzavo, su wiki basta che modifichi un tifoso.. la tua interpretazione è impeccabile

      • 11 Luglio 2016 in 17:04
        Permalink

        ogni giorno ne imparo una , “notula” dopo “annunzio”

        quindi aspettiamo l’annunzio tramite notula

      • 11 Luglio 2016 in 17:09
        Permalink

        che lo andiamo a ricorreggere ahahhahah

  • 11 Luglio 2016 in 17:16
    Permalink

    la notula viene dalla stessa fabbrica dei moduli 🙂

  • 11 Luglio 2016 in 18:14
    Permalink

    Direttore ma c è qualche speranza che l’ufficialità venga data oggi, o slitta a domaji? Così ci mettiamo l’anima in pace

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI