UFFICIALE – L’ELENCO DEI CALCIATORI DEL PARMA CALCIO 1913 DELLA PASSATA STAGIONE CONFERMATI PER LA LEGA PRO

(www.parmacalcio1913.com) – Questo l’elenco alfabetico dei calciatori del Parma Calcio 1913 che han vinto il campionato di serie D, confermati, alla data odierna, per la stagione 2016-17 in Lega Pro:

ADORNI Lorenzo

BARAYE Bertrand Yves

BENASSI Maikol

CORAPI Francesco

FALL Alioune

GIORGINO Davide

GUAZZO Matteo

LONGOBARDI Christian

LUCARELLI Alessandro

MAZZOCCHI Pasquale

MELANDRI Daniele

MESSINA Michele

MIGLIETTA Crocefisso

RICCI Giacomo

SAPORETTI Lorenzo

SIMONETTI Lorenzo

ZOMMERS Kristaps

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

81 pensieri riguardo “UFFICIALE – L’ELENCO DEI CALCIATORI DEL PARMA CALCIO 1913 DELLA PASSATA STAGIONE CONFERMATI PER LA LEGA PRO

  • 1 Luglio 2016 in 13:41
    Permalink

    confermati significa che gli è stato fatto un contratto?

      • 1 Luglio 2016 in 14:00
        Permalink

        andema be

        • 1 Luglio 2016 in 18:56
          Permalink

          io li avrei riconfermati tutti,che ci siamo affessionati

  • 1 Luglio 2016 in 13:49
    Permalink

    Molto bene!!! Forza ragazzi!!! Contento delle scelte della società! Sto con voi tutt’a la vita!! Riparte la scalata!!
    Saluti B.

  • 1 Luglio 2016 in 13:49
    Permalink

    Questa e’ una Bella mazzata….togliendo Adorni e Longobardi Che faticherebbero anche a portare l’acqua in serie C…quindi Siamo 15 alias faremo solo 8/9 acquisti???

    Mi Sa Che x Arvedi sia arrivato l’anno buono!!!!!

    • 1 Luglio 2016 in 14:16
      Permalink

      Tolto che mi piacerebbse se non fiducia che almeno ci fosse maggiore rispetto per chi fa le scelte e per gli artefici della promozione, confermati o meno che siano, questa è la situazione ad oggi come specificato nella nota. Quindi il 28 agosto può essere che ce ne siano di più o di meno o nomi diversi da quelli di oggi.
      Ovviamente, sempre nel lecito checché se ne dica, c’è libertà di opinione ed espressione, ma le tue conclusioni mi paiono delle pinzillacchere senza né capo né coda. Non bastava il Venezia, ora anche la Cremonese… Guarda che tifosi che abbiamo presidente…

      • 1 Luglio 2016 in 14:41
        Permalink

        Con tutti i nomi che ogni giorno si sono inventati senza che la società abbia mai fatto un nome che uno, adesso è ovvio che i veri tifosi nonché veri esperti, immemori del passato brutto (fallimento) e del recente passato bello (vittoria campionato) siano rimasti a bocca aperta, per non dire di peggio. Io sono contenta, questi ragazzi ci hanno riportato con entusiasmo tra i professionisti e lo meritavano. Poi se qualcuno se ne andrà in prestito non lo so, ma sono contenta che siano ancora nel Parma, ripeto se lo sono meritato alla grande. Per un Senso di appartenenza cHe è prezioso per ogni esere umano, indipendentemente dal gioco del calcio. Credo che fra i commenti prossimamente ne sentiremo di cose.. 😉

      • 1 Luglio 2016 in 15:37
        Permalink

        Gabriele,
        Non dire stupidaggini, lo sai anche tu che con questi 17 non vai neanche su dalla scala.
        Le cose vanno un po in contraddizione, la societa ha detto Che punta ad arrivare prima, non a fare beneficenza verso gli artefici della promozione…comunque da come hai parlato ho capito Che questi 17 ad agosto saranno 10….e questo ha senso con le parole spese dalla societa…
        Per essere Tifosi bisogna sposare in toto tutte le scelte societarie??? Noi non Siamo dipendenti e possiamo esprimere pensieri critici…seno qual’e’ la funzione del sito???????

        • 1 Luglio 2016 in 15:54
          Permalink

          Puoi esprimere le tue idee con massima libertà come io altrettanto bollarle pet pinzillacchere qualora le stimassi così…

        • 1 Luglio 2016 in 23:48
          Permalink

          Hai dimenticato di scrivere “assio hai visto osso”

  • 1 Luglio 2016 in 14:04
    Permalink

    Confermati: cioè gli è stato fatto il contratto. E’ evidente però che non tutti questi giocatori faranno poi effettivamente parte del Parma 2016/2017…in attacco ad esempio se verranno fatti due acquisti di spessore, un paio se ne andranno (Guazzo? Longobardi?); anche tra i difensori secondo me c’è qualcuno su cui la società crede ma che verrà mandato a farsi le ossa da qualche parte.

    • 1 Luglio 2016 in 14:33
      Permalink

      Da cosa lo deduci che è evidente che non tutti faranno parte della rosa ? Io mi auguro che tu abbia ragione e spero di non vedere più qualche elemento, ma allora mi chiedo a cosa serve metterli sotto contratto? Magari il direttore mi può
      illuminare…

      • 1 Luglio 2016 in 15:26
        Permalink

        Una ossatura di squadra, comunque, la devi avere, indovinando, poi i rinforzi migliori. Ma una base la devi avere.
        Questi giocatori, comunque, rappresentano un patrimonio della società

      • 1 Luglio 2016 in 15:48
        Permalink

        Esatto, un giocatore sotto contratto non è solo un costo ma è anche una base patrimoniale. Il Parma adesso possiede i loro cartellini, che può gestire come meglio crede garantendosi eventualmente qualche ricavo dalla loro vendita; inoltre possono anche essere “merce” di scambio con altre società.

        • 1 Luglio 2016 in 15:58
          Permalink

          cioè pensi di ricavare del soldi vendendo guazzo o longobardi ad esempio? e se non trovi nessuno li devi pagare lo stesso!!!
          ragionamento leonardiano assurdo!!!

        • 1 Luglio 2016 in 15:58
          Permalink

          Fermo restando che non capisco perché dovrebbe esserci precluso un campionato di vertice con l’eventuale conferma effettiva di questi 17 giocatori: è stato chiaramente spiegato che verranno fatti 7 acquisti di potenziali titolari…più di così…

          • 1 Luglio 2016 in 16:46
            Permalink

            allora io di preoccupazioni ne ho come tutti ma non certamente sono preoccupato del mercato del Parma le mie sono solo considerazioni niente di più…
            transfermarkt.it/ ???
            ma scherzando o dici sul serio? pensi che chi deve comprare un giocatore guarda la quotazione di quel sito?

  • 1 Luglio 2016 in 15:24
    Permalink

    Direttore hanno firmato tutti un contratto o c’è qualcuno che sarà valuto ?

    • 1 Luglio 2016 in 15:33
      Permalink

      A oggi i confermati,sono questi. Poi il futuro è nelle ginocchia di Giove.

      • 1 Luglio 2016 in 19:12
        Permalink

        pensavo di eupalla

  • 1 Luglio 2016 in 15:25
    Permalink

    vedo una risposta piccata a un certo simone b sicuramnte poteva risparmiarsi la storia di arvedi e della cremonese ma sinceramente non e’ che si possa pretendere entusiasmo dai tifosi nel sapere che verranno confermati in 17 dell anno scorso per cui al massimo saranno 6-7 i nuovi volti( e lasciamo perdere la storia che possono variare eccc si al massimo di 1-2 ma mica li confermano a luglio e poi li mandano via in agosto !!! siamo seri non scriviamo cazzat se no non sarebbero corretti ok longobardi ok adorni ma gli altri …ce li teniamo ) che se per caso poi avessero un raffreddore o infortunio o una squalifica che puo’ capitare ecccc praticamnete saranno quelli dell anno scorso a portarci in serie b ……. sono loro stessi vedi i benassi miglietta corapi lucarelli guazzo eccc andatevi a leggere le loro interviste che asseriscono che la lega pro e tutto un altra cosa molto piu difficle che e’ un salto piu grosso dall serie d alla lega pro che non da questa alla b , lo dicono loro non io per cui come puo’ pensare la societa’ di essere competitiva con fal saporetti simonetti benassi guazzo e compagnia ….servono forti i 11 titolari ma anche le riserve ripeto un conto se una neopromossa vuole salvarsi o ha come obiettivo il centro classifica altro se si vuole vincere poi ognuno a le sue idee ma le favole avvengono solo 1 volta ogni 20 anni basta con sta storia del carpi che poi a fatto delle fermate ed e gia di nuovo in b

    • 1 Luglio 2016 in 15:54
      Permalink

      Adam,
      Si vede che Majo e’ al River e il sole gli ha dato alla testa. Qualunque persona con un po di sale in zucca e Che abbia visto qualche partita di serie C e’ consapevole che se ad AGOSTO avremo questi 17 sara’ impossibile andare su…anche io non ho capito il senso di confermarli e poi liberarsene Della meta fra un mese!!!!
      Comunque se una societa dice puntiamo ad arrivare primi non Puo confermare 17 di cui solo 2/3 hanno assaggiato la serie B…ovvero il campionato a cui secondo I proclami dovremmo ambire.

      • 1 Luglio 2016 in 15:58
        Permalink

        Ne re riparleremo a tempo opportuno. Oppure diremo a scala e c. di farsi da parte per dare a te la poltrona da general manager. Anche se penso saresti più adatto per il mio lettino al River, ma senza la Rosy

        • 1 Luglio 2016 in 17:22
          Permalink

          Perchè lo fa Scala il mercato?

          • 1 Luglio 2016 in 21:30
            Permalink

            è il presidente cui risponde direttamente il capo dell’area tecnica

        • 1 Luglio 2016 in 19:13
          Permalink

          ma si ci rivedremo a filippi……speriamo non comprino anche questo che mi sembra vecchiotto

          • 1 Luglio 2016 in 21:25
            Permalink

            Assio,
            Pensa cosa avra’ pensato il povero Lauria…tutti tranne me…
            Menomale che Caciolone si e’ tirato fluori seno eravamo 18….se C’E’ Coric 19…Pensa Apollo come sara’ contento!!!

          • 1 Luglio 2016 in 21:43
            Permalink

            mo difati ,non so cosa vanno in giro a cercar giocatori avevamo la squadra gia’ belle che fatta da primi posti cosi’

  • 1 Luglio 2016 in 15:26
    Permalink

    Lucarell 1977
    Benassi 1989
    Giorgino 1985
    Corapi 1985
    Miglietta 1981
    Baraye 1992
    Melandri 1988
    Longobardi 1982
    Guazzo 1982
    abbiamo 9 over su 16 ma siamo sicuri ??? Guazzo Longobardi sono 82 Miglietta 81 ma come si fa??

  • 1 Luglio 2016 in 15:38
    Permalink

    Ho la sensazione che queste “chiacchiere in libertà” portino poco lontano. Un conto sono i tifosi che il primo luglio vorrebbero già la formazione definitiva con dentro magari Neuer, Cristiano Ronaldo e Morata… E un conto è una società che sta da tempo lavorando con serietà, oculatezza e professionalità per varare una squadra che possa raggiungere l’agognata serie B. Le critiche saranno giustificate solo se, a chiusura mercato, constateremo che il Parma di Scala-Minotti-Galassi-Apolloni è rimasto con un pugno di mosche in mano e ha messo su una squadra da mezza classifica o, peggio, da retrocessione. E non mi sembra proprio il caso.

  • 1 Luglio 2016 in 15:45
    Permalink

    17 sono i confermati contrattualizzati:

    come ha già annunciato in precedenza la società, ci sono grosse probabilità che ADORNI vada in prestito ( giocare e fare esperienza ) in serie D

    LONGOBARDI, sempre come ha comunicato a suo tempo la società, dovrebbe iniziare ritiro e preparazione, ultimare le cure poi, in seguito verrà definita la sua posizione, probabilmente con cambio società ( quantomeno o lui o altro attaccante attuale – Guazzo ??? )

    i posti chiave, 16, sono quelli legati ai senior mentre gli under saranno tesserabili in numero illimitato ( giusto Gmajo ?? )
    ci si troverebbe quindi con :

    LUCARELLI
    BENASSI

    CORAPI
    GIORGINO
    MIGLIETTA

    BARAYE
    MELANDRI
    GUAZZO

    pertanto saranno acquistabili ben 8 senior ( 2/3 DIFENSORI, 2/3 CENTROCAMPISTI, 2/3 ATTACCANTI )
    oltre ad altri under di buon spessore adeguato x la categoria
    ..
    considerato che il secondo/terzo portiere dovrebbe essere CORIC, pure lui under …con 8 OTTIMI ACQUISTI, MIRATI, CONOSCIUTI E DI EFFETTIVO SOLIDO VALORE / ESPERIENZA credo che si possa implementare e costruire una buona rosa competitiva…

    poi non saprei + che dire …io ribadisco la mia fiducia negli uomini mercato…ed aggiungo che, con 6 GIOCATORI NUOVI IN CAMPO ( due x ogni reparto ) si stravolge, in meglio, la squadra, la si cambia e rivolta come un calzino…nuovo e non rattoppato..

    ZOMMERS
    difensore, LUCARELLI , difensore
    Esterno destro, CORAPI, Centrale, Interno sin, RICCI
    Attaccante – Bomber

    sbizzarritevi un pò voi con i nomi e le caselle vuote …
    volete giocate col 4-4-2 oppure col 4 – 3 – 3 ..???? accomodavevi
    sempre quelli sono da inserire ….6 / 7 elementi nuovi

      • 1 Luglio 2016 in 19:15
        Permalink

        quindi c’era posto anche per sereni,acciderbola che disdetta

    • 1 Luglio 2016 in 16:03
      Permalink

      di quelli che hai messo terrei solo Lucarelli se è ancora il Lucarelli della scorsa stagione e Corapi. e ne cambierei 9…

        • 2 Luglio 2016 in 04:22
          Permalink

          A Raffaello Marotta e Raiola gli fanno una p!pp@…

        • 2 Luglio 2016 in 10:27
          Permalink

          Può essere caro fantasma sai qua in spiaggia il sole picchia parecchio… magari se ti va quando torno mi aiuti a rinsavire…

  • 1 Luglio 2016 in 16:00
    Permalink

    Chi è stato confermato ha preso atto ed accettato le regole di ingaggio.
    Campagna abbinamenti: purtroppo è ancora presto

  • 1 Luglio 2016 in 16:08
    Permalink

    UNDER ILLIMITATI..

    tanto x capirci, in serie A, nelle squadre Primavera, ci sono ragazzi del 96, 97, 98 che sanno già giocare a calcio pure coi grandi …
    tanti hanno fatto il Viareggio, hanno ricevuto convocazioni in prima squadra e si allenano abitualmente coi grandi: potrebbe anche essere che, verso una società ambiziosa come il Parma, con un presidente come Nevio Scala che conosce mezzo universo calcistico, si possano effettuare accordi, prestiti, gemellaggi o qualsiasi altra forma di trattativa atta, da una parte far maturare questi ragazzi, dall’altra, con formule accorte ed adeguate, avvalersi delle loro prestazioni ..
    ..
    poi è chiaro che ci vuole fiuto e un pizzico di fortuna nello scegliere i migliori e che rendano subito..già pronti insomma…
    sempre con formule non capestro …
    dare x avere …

  • 1 Luglio 2016 in 16:31
    Permalink

    Nessuno dice che 17 porta sfiga? 🙂
    Non capisco lo stupore, la cosa era stata anticipata, vedremo i prestiti e le cessioni, questi sono il nostro primo vero patrimonio, è una cosa bella. Poi do per scontato che chi di dovere sappia bene che riconoscenza e obiettivi futuri sono difficili da coniugare. Mi pare che il sig. Moroni nell’ultimo poema abbia fatto una buona analisi, c’è spazio per acquisti che facciano la differenza

  • 1 Luglio 2016 in 17:25
    Permalink

    ….per quello che può valere la mia modesta opinione di TIFOSO fuori provincia, e di abbonato aggiungo, sono consapevole delle incertezze di chi mi ha preceduto, ma penso che in prima battuta il nuovo Parma Calcio 1913 abbia bisogno in modo INCONDIZIONATO e PIENO di tutti noi tifosi; i bilanci si fanno a metà percorso in prima battuta e a consuntivo a fine stagione. Un saluto al Direttore e a tutti. Sergio

  • 1 Luglio 2016 in 18:08
    Permalink

    Personalmente speravo nella conferma della metà di quanti confermati..ma la cosa non mi ha stupito. Nel senso che da tempo era chiaro che si è scelto di far su la squadra con quelli ritenuti migliori o meno peggio dell’anno scorso e di fare qualche bombetta in corso d’opera (bombetta che magari contempla qualche scambio che riguarderà qalcuno dei confermati spero Guazzo). Oggettivamente viste le premesse era logico che la strada fosse questa. La sola cosa che veramente non condivido è baraye scommessa rischiosissima e di cui mi fido come del c..o di un bambino piccolo.

  • 1 Luglio 2016 in 18:11
    Permalink

    Grazie Mr.Gabriele …8 senior buoni e 4..5 primavera o similari…cambi la squadra in toto… Poi ..vedremo chi avrà ragione

  • 1 Luglio 2016 in 18:28
    Permalink

    E appena visto er fonno ar bucaletto,
    ‘Na pisciatina, ‘na sarvereggina,
    E, in zanta pace, ce n’annamo a letto.

  • 1 Luglio 2016 in 18:30
    Permalink

    Se confermi Guazzo, allora confermi anche Musetti. è l’unica cosa che non mi piace. Per il resto sono conferme attese.

  • 1 Luglio 2016 in 18:40
    Permalink

    Adesso sono 17 dopo 15 e poi 20 + 2 !!!! meglio poki ma buoni

    Poi visto ke abbiamo certi professori sul blog-quotidiano

    Kiederemo loro le trattative societarie e NON solo…. na fortuna

  • 1 Luglio 2016 in 20:36
    Permalink

    La società ha voluto preservare l’ossatura della squadra dell’anno scorso ed ha fatto bene. Farà innesti mirati e di qualità, gente come Evacuo e Scavone in Lega Pro fa la differenza ed anche Masi è un bel prospetto.

  • 1 Luglio 2016 in 21:02
    Permalink

    E basta con questo pernigottismo!!!

  • 1 Luglio 2016 in 21:10
    Permalink

    Io FANTASMA DEL LOUVRE, parto da un presupposto.
    La società farà la squadra per vincere il campionato.
    Non farà nulla d’intentato e farà tutto il possibile per provare a vincerlo e prenderà i giocatori che fanno al nostro caso, anche perché è nel suo interesse farlo perché vivacchiando in serie C, prima o poi si rischia un nuovo fallimento in quanto la C ti succhia soldi peggio di un vampiro quindi lasciateli lavorare in pace.
    È ovvio che la nostra è una società oculata e pur sapendo che deve fare uno squadrone schiacciasassi cerca di spendere bene i propri soldi.
    Molte squadre non avranno la possibilità d’iscriversi al campionato per cui molti giocatori saranno a parametro zero e magari tra questi ci sono eccellenti ragazzi che faranno al nostro caso.
    Abbiate quindi fiducia e aspettatevi colpi di mercato eclatanti, non ora ma verso fine mercato e piantatela nel criticare la società.
    Chi lo fa è un ignorante ed è gente provinciale di poca fede. e si merita non certamente il Parma ma la Reggiana.

    • 1 Luglio 2016 in 21:47
      Permalink

      majo mo me segno anche questa der fantasma ,per la rubrica “ipse dixit”

  • 2 Luglio 2016 in 00:41
    Permalink

    Mai nonna era così oculata che si era comprata il loculo al cimitero a 65 anni approfittando dello sconto che fece il Cmon all’atto dell’allargamento del campo santo.A buon intenditor…

  • 2 Luglio 2016 in 08:20
    Permalink

    Vedo ,caro majo,che aleggia una grande fiducia forse chi critica così il primo luglio vorrebbe Gilardino e altri campioni poi non farà l’abbonamento perché 60 euro sono troppi

    • 2 Luglio 2016 in 09:49
      Permalink

      Salve Fabrizio,
      di solito chi si sfoga sui forum è chi è scontento, chi se anche avessimo annunziato Gilardino (posto fosse utile al progetto tecnico) avrebbe comunque avuto qualcosa da ridire lo stesso… Per cui la percezione di sfiducia non va misurata “on line”.
      Peraltro sarebbe auspicabile che nella nostra Parmaland ci fosse la maturità di capire che per abbonarsi alla squadra crociata non è necessario esser abbindolati da nomi altisonanti del mercato…
      Cordialmente
      Gmajo

  • 2 Luglio 2016 in 09:18
    Permalink

    Praticamente tutti quelli con cui si stava trattando si stanno accasando da altre parti, e noi confermiamo quelli Dell anno scorso. È stato proprio un primo luglio col botto! Mo mama

    • 2 Luglio 2016 in 10:22
      Permalink

      Posto che i privilegiati – tra cui lei – che usufruiscono di questo sito, erano stati consigliati dal sottoscritto che sarebbe stato meglio non trasformare il 1° luglio in una data chiave (in merito all’annunzio di calciatori), le faccio presente che i botti si fanno a capodanno e non il 1° luglio.
      Peraltro non credo che né lei, né i cronisti specializzati (quelli che insistono a parlare di “obiettvi sfumati” del Parma, ogni qualvolta si accasa altrove un calciatore qualsiasi da loro prima accostatoci senza alcun riscontro) siano al corrente in modo circostanziato delle reali intenzioni di Lorenzo Minotti e Andrea Galassi sul calciomercato.
      Le 16 conferme di ieri, peraltro superflue giacché verbalmente erano già state più volte pubblicamente anticipate da area tecnica e direzione sportiva, almeno hanno evitato che la bollicina Lete-Lucarelli fosse troppo sola sui campetti dei siti specializzati…

      • 2 Luglio 2016 in 10:52
        Permalink

        .. infatti le riconferme erano già state annunciate da Minotti… non capisco lo stupore…:o
        ll 1 LUGLIO era diventata in effetti nell’immaginario (ripeto immaginario) una data degna del calendario Maya. .. 🙂

        • 2 Luglio 2016 in 11:02
          Permalink

          Appunto, e io sono un picconatore di queste credenze popolari…

          • 2 Luglio 2016 in 17:42
            Permalink

            ti chiamero’ Kossiga

            capitto mi hai

      • 2 Luglio 2016 in 17:45
        Permalink

        ahi ahi ahi signor majo-longari,mi e’ caduto sulla data

  • 2 Luglio 2016 in 14:47
    Permalink

    Se qualcuno non vuole abbonarsi perché vuole subito il most…
    pardon il campione da buttare in prima pagina non faccia l’abbonamento.
    I nomi di calciatori che la società vi da in pasto sono depistaggi, la società sa chi vuole e lo ha in pugno.
    Non sbandiera certamente il nome prima della firma.
    Non vuole che si crei un nuovo caso Pjaca.
    L’ Inter NON VIAGGIANDO A LUCI SPENTE, aveva annunciato l’acquisto ma Pjaca non aveva ancora firmato e allora si è fatto sotto il Milan, la Juve….e all’Inter è rimasta con un pugno di mosche in mano
    Ecco perché bisogna operare a fari spenti fino a quanto certe trattative non sono andate a buon fine.
    Ecco perché dobbiamo aspettare con fiducia.
    La nostra società sa quello che vuole e quello che ha in mano.

    • 2 Luglio 2016 in 17:41
      Permalink

      oh certo che quando tiri fuori gli esempi tu,c’entrano come la mazzamauro con la bellucci

  • 2 Luglio 2016 in 16:49
    Permalink

    Perfettamente d’accordo per ora con le scelte della società. Mi aspetto che due tra Baraye, Guazzo e Longobardi non facciano parte della rosa al 31 Agosto. Sono ben contento di sapere che si sta scandagliando il mercato, richiedendo informazioni e tastando il polso su tanti giocatori. E’ segno di grande professionalità da parte di chi fa il mercato. L’unico aspetto che mi ha sorpreso – e che credo sia in fondo ciò che viene contestato – è che negli ultimi tre mesi, in cui comunque la promozione era assicurata, non si sia andati, a quanto pare, a cercare l’accordo con qualche pezzo da 90 che si stesse per svincolare al 30 Giugno. Per quanto mi riguarda, però, non vuole essere una critica. Mi ha sorpreso, semplicemente. Poi può anche darsi che in realtà qualche accordo sia stato preso ma che venga annunciato più avanti oppure che ci si sia rifiutati di partecipare ad aste alimentate da procuratori avidi. Insomma, non ne faccio comunque una colpa….attendo fiducioso! Del resto, saranno 8-9 gli acquisti da non sbagliare. Se si preferisce aspettare di avere un quadro della situazione più ampio o che si spostino le prime pedine per poi andare a sfruttare il sovraffollamento di alcune rose o il malcontento di qualche giocatore poco considerato altrove, ben venga comunque!

    • 2 Luglio 2016 in 17:44
      Permalink

      Baraye se cambia atteggiamento e si mette UMILMENTE A DISPOSIZIONE il prossimo anno può essere una della nostre carte vincemti.Certo deve essere continuo ed avendo immensi margino di miglioramento potrebbe portarci im cadettetia e poi e poi….
      Certo sta tutto in lui e se gioca con continuità con conventrazione cuore ed abnegazione, il posto da titolare non glielo prende nessuno
      Sta solo lui decidere COSA VUOLE FARE DA GRANDE.
      Deve decidere ( in fretta) se vuole diventare un grande giocatore di calcio eseguendo alla lettera quello che gli dice di fare anche caratterialmentei il suo allenatore o divenire o un raccappricciante bluff uma speranza naugragata come il Titanic

      • 2 Luglio 2016 in 19:23
        Permalink

        Io sarei anche d’accordo con te, però la testa purtroppo è una delle poche cose che non sono allenabili. Con un terzino che non sa crossare mi ci posso mettere in allenamento e fargli provare talmente tanti cross da farlo migliorare per forza. Invece essere decisivo, essere un calciatore pensante, in grado di fare sempre la giocata giusta (non tecnicamente la più difficile, ma la più efficace), non entrare e uscire dalla partita a proprio piacimento, sacrificarsi per la causa, rispettare le decisioni del mister sono tutte cose che o ce l’hai o non ce l’hai. Io non discuto il talento di Baraye. Mi preoccupa però la sua gestione in un campionato in cui dovrà cambiare ruolo, dovrà cambiare atteggiamento, dovrà adattarsi al non essere necessariamente la stellina e a restare anche in panchina, se necessario. D’altra parte, credo anche che lui sia l’unico nostro giocatore con un minimo di valore di mercato, il che lo rende certamente più piazzabile rispetto a Guazzo, ad esempio.

  • 2 Luglio 2016 in 17:29
    Permalink

    Vorrei solo chiarire che tecnicamente da un punto di vista aziendale budget non vuol dire spesa ma previsione/possibilità di spesa. In concreto si può avere un budget di x ma spendere x/2. Il budget indica solo la massima spesa possibile non quella minima. Solo x chiarezza siccome si sente sempre parlare di budget secondo me a sproposito. La proprietà può stanziate in budget di 100 ma chiedere all’amministratore “oculato” di stare il più possibile lontano dal tetto massimo. Anzi magari premiandolo se in saccoccia ne resta una buona fetta. Questo perché secondo me quando si parla di budget lo si fa sproposito.

    • 2 Luglio 2016 in 17:47
      Permalink

      odio i termini anglosassoni usati a sproposito solo perche’ piacciono alle menti deboli e al popolino

  • 2 Luglio 2016 in 19:11
    Permalink

    Amici cari, ho capito tutto.
    Molti di voi dopo l’esperienza agghiacciante avuta con il duo sulfureo Ghirardi e Leonardi che hanno ucciso sportivamente finora impuniti assassini, il Parma Calcio alle spalle, ora avete paura di tutto molto probabilmente anche della vostra ombra.
    Questa però è una società agli antipodi con quella sulfurea che ci ha sbeffeggiato e deriso per tanti anni.
    Questa è una società seria. mettetevelo in testa. A FUOCO
    Siete stati soddisfatti del mercato passato quando i migliori giocatori, li abbiamo acquistati sul filo di lana e abbiamo poi vinto il campionato con17 punti sulla seconda rimanendo addirittura imbattuti!?
    Siete contenti di questa società con i suoi uomini che sono dei grandi, dei giusti?
    Se risponderete si incondizionatamente allora ABBIATE FIDUCIA.
    LORO NON VI DELUDERANNO.
    Se invece non apprezzate la società e il mercato che stanno facendo a fari spenti, andate al diavolo.
    Non siete degni di tifare
    PARMA CALCIO 1913.

  • 3 Luglio 2016 in 08:38
    Permalink

    Sono d’accordo. L’anno scorso, a fine luglio, non c’era una squadra e si diceva che ormai i migliori si erano già accasati altrove, invece Galassi e Minotti hanno dimostrato di sapersi muovere bene. Questi sono fatti; quindi la fiducia, almeno per ora, a mio parere è dovuta.

  • 3 Luglio 2016 in 09:26
    Permalink

    ma co dit dabo’ ?

  • 3 Luglio 2016 in 17:20
    Permalink

    Secondo me il ritiro lo facciamo con questi. E poi a fine mercato si prenderanno scarti della B. Magari è una tattica vincente. 😁👍

  • 4 Luglio 2016 in 13:55
    Permalink

    ah si con gli scarti si fanno piatti sopraffini specialmente se sono scarti di maiale che non si butta via niente speriamo che ad apolloni lo venga ad aiutare cannavacciuolo

  • 4 Luglio 2016 in 16:37
    Permalink

    Lasciamo lavorare in santa pace!! Ci saranno sorprese sicuramente!! Vedremo poi…..

  • 4 Luglio 2016 in 19:22
    Permalink

    Ma per la campagna abbonamenti si Sa qualcosa??? Più o meno quando???
    Salati B.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI