Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Ancora un po’ di numeri…

parmaland slide

1

2

(Mauro “Moroni” Morosky) – Dopo le classifiche del campionato scorso di Lega Pro (vincitrici Cittadella, Spal, Benevento e Pisa ai play off ), ecco pure quelle relative agli anni precedenti coi relativi marcatori:

i prospetti contemplano le prime tre classificate giusto per potere effettuare una comparazione tra i punteggi (* attenzione alle partite giocate) e tra i distacchi delle squadre nei vari gironi:

relativamente al campionato 2014 /2015, il punteggio che si dovrà tenere come riferimento (visto che si sono giocate 38 gare) sarà quello delle tre capoliste (Novara, Teramo e Salernitana) pertanto, come scrivevo ieri, secondo queste stime “non matematiche” ma significative, si desume che per vincere il girone serviranno dai 78/82 punti.

Rilevo il fatto che, tra i marcatori, troviamo i soliti nomi (cognomi) noti ai vertici delle rispettive classifiche: Ferretti (ex Pavia ora al Trapani vanta una media di 15 gol a campionato), Donnarumma, Lapadula (lo scorso campionato, col Pescara, ha siglato una 30ina di gol ed ora è al Milan), Cellini (vecchio bomber ultra 35 enne, ma ancora in auge), oltre ai vari Fischnaller (Alessandria), Virdis, Bocalon, Marchi, Arma e, non ultimo, il nostro Evacuo che qualche golletto dovrebbe segnarlo ancora viste le premesse.

Leggo sul quotidiano locale (bene informato sulle news in casa ParmaCalcio1913) dell’ ulteriore interessamento per un altro difensore centrale quindi andrei a dedurre che la politica dell’anno scorso (difesa forte e poco perforata) avrà seguito pure quest’anno e questa è la premessa principale per un campionato importante: cominciamo a non prendere gol poi, come suggeriva in allenamento “Felice” 32, il bomber, “ragazzi buttate avanti la palla” che ci pensiamo noi (Emanuele 18, l’Arciere, Matteo 17, il tenebroso, Daniele 11 il Micio, Manuel 9 il Nocho): insomma dovremmo avere tante buone frecce sia su azione sia sui calci piazzati (le famose palle inattive che, a lasciarle tali, producono poco, ma non fanno nemmeno male…).

Domenica 21 a Piacenza e sabato 27 a Modena, aria di derby, aria nostrana; passiamo il turno nella coppetta di terza serie e andiamo ad esordire in questo girone B di Lega Pro magari cercando di partire col botto tanto per far capire che aria tira e che non stiamo scherzando (tutto questo sul campo verde naturalmente) dimostrando che vogliamo iniziare col piglio della grande squadra che è consapevole di esserla, nel rispetto di tutti ma con l’audacia dei forti.

…Tgnemos vist e tolemla su dolsa ragasz …

dai Campetti Via Zarotto

Cordialmente

Mauro “Morosky” Morosky

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Giochiamo con i numeri…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

16 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / Ancora un po’ di numeri…

  • 18 Agosto 2016 in 09:05
    Permalink

    allora Moro trovato qualcosa inerente alle doppie promozioni dalla 4 serie alla serie b in due anni ? te lo dico io ,mi sa zero

    o forse la spal nei primi anni 90 🙂

  • 18 Agosto 2016 in 10:07
    Permalink

    ASSIO, sinceramente non ho cercato questa chicca anche perchè, come sai, statistiche, record, numeri, corsi e ricorsi ( poi arrivai ) sono anche fatti per essere superati, smentiti e prima o poi, nel tempo, questo succede…
    un esempio ..alle olimpiadi di Rio qualche giorno fa è stato battuto alla grande un record che era in auge da 20 anni: quello di Michael Jonson nei 400 piani con 43,18 è stato scalzato da un egiziano con 43,03 ..per quella corsa anche se soli 15 decimi di secondo sono un enormità..
    ..
    tornando a noi speriamo che ce la facciano i crociati…
    l’impresa sarà ardua ma non impossibile
    ..ieri, a collecchio, ho visto un paio di chicche da cineteca del calcio da parte di Calaio’ ma pure di Nocciolini : una semirovesciata al volo all’altezza della traversa con gran gol all’incrocio il primo e la medesima cosa da parte del secondo da posizione + lontana la spettacolare ed efficace…simile al gol col Trapani..
    ..
    che dire…? ..con questo assetto, considerato che mi sembra una preparazione improntata su un ritmo generale nettamente superiore allo scorso anno, secondo me andremo avanti ..fino a dove non saprei dirti…
    dopo aver visto un pò di squadre avversarie, in campo, e non sui tabellini dei giornali…ci faremo un idea di come siamo messi …
    ho visto un Coly maestoso, forte in tutto e..non butta mai via la palla …

  • 18 Agosto 2016 in 10:35
    Permalink

    Credo inoltre che la ns forza propulsiva sarà rappresentata dalla costante spinta sulle rispettive fasce con Nunzella su tutti, Mazzocchi non ha nulla di grave, solo una forte contusione ma ha svolto tutto l’allenamento..bravi Garufo ( anche se non ha piedi educatissimi ) e pure molto bene Messina e Ricci
    ho grande fiducia in questi 5 che ci dovrebbero consentire, nelle intenzioni, un doppio lavoro di spinta ma pure di chiusure in fase di non possesso palla …

    Corapi e Giorgino sono assolute garanzie, Scavone è molto bravo, corre, difende pressa e si inserisce molto anche senza palla …
    non vedo molte criticità..
    ho letto di Baraye migliore in campo contro l’Alessandria e mi fa piacere se smentirà le mie perplessità, potrebbe servire alla squadra e molto a se stesso x fare il salto di qualità che, a 24 anni ormai vuole fatto ..giusto ??

    nella partitella di ieri ha provato Miglietta centrale difensivo x far ripartire l’azione ragionata e palla a terra …lui c’è sempre anche se ai suoi ritmi ..di corsa lenta ma saggia

    Zommers mi sembra rientrato alla grande, sicuro, concentrato, proattivo in tutte le fasi…
    ..da non scordare Simonetti che per me diventerà giocatore vero..
    testa alta, piedi buoni, corre e vede compagni e giocate veloci..
    Benassi standard, mastino difficile da superare, esuberante, anticipa e dalla sua parte è sempre dura passare…stesso discorso per Lorenzo Saporetti che è già ad un ottimo standard fisico oltre ad essere migliorato anche perchè gioca nel ruolo che sente suo…centrale difensivo sinistro

    sul Capitano e sull’attacco non ho parole da aggiungere, mi sembra che si stiano tutti impegnando molto nonostante il nome, il pedigree ed il blasone del recente illustre passato …

    Calaiò è di un altro pianeta, lo si vede da come accarezza la palla, le da del tu…e non sembra x nulla egoista ..staremo a vedere …
    ..
    anche Guazzo è diverso dall’anno scorso, corre, lotta, tira..non è amorfo nè abulico…ritrovato ??? mah….meglio x tutti se così..

    Micio Melandri..sempre il solito folletto trottolino…avrà pure lui i suoi momenti di gloria ..

    ho una piccola leggera incertezza sui portieri dietro a Kristaps ma spero che sia solo una mia sensazione dettata dal volere la perfezione ( se c’è poi..quale sarà ?? )

    ciao lomo ..sta ben

  • 18 Agosto 2016 in 11:03
    Permalink

    AVVISO DI SERVIZIO:

    x i Sigg. ASSIOMA & NOBILTA’ DUCALE

    oggi pomeriggio, giovedì 18 agosto, sarò a Collecchio per assistere alla partitella contro la formazione Berretti : sulla gazzetta è data x le ore 18,30 ma mi sembrerebbe un pò tardi, io, nel dubbio, vado x le 17,30 ..orario abituale dell allenamento …

    cosa aspettiamo x cogliere l’occasione di parlare a 6 occhi di calcio giocato gustandoci quel famoso calice di roba liquida e buona possibilmente ???
    io sarò in tribunetta in posizione centrale ultimo gradone in alto..di fianco alla torretta ….
    vi aspetto giovanotti …

    ciao mauro

  • 18 Agosto 2016 in 11:27
    Permalink

    il mio dubbio è stato fugato dal Direttore…

    la partitella in famiglia di oggi a Collecchio inizierà alle ore 17,30 ….

    contrariamente a ciò che si legge sulla “gazzetta”

    di parma ..

    saluti

  • 18 Agosto 2016 in 11:44
    Permalink

    GALLO DI CASTIONE says: 17 agosto 2016 alle 22:47 Bravo Gabriele. Manca un mediano modello Giorgino con venti chili e venti centimetri in più, possibilmente di nome Gianni oppure che ci ricordi il cognome del personaggio amico di Popeye.
    Ma arriverà. Ora che abbiamo soddisfattovi bisogni primari possiamo attendere con serenità ciò che accade.
    Ricordando che nel duro campionato che ci attende si gioca in 14 con 17 titolari e dieci riserve.
    Ma tutto questo è ovvio, banale, tautologico.
    Lo so persino io …….

  • 18 Agosto 2016 in 11:45
    Permalink

    andrebbe bene un tipo ….Parolo ???

    fisico e caratteristiche intendo ….

    o meglio Toni Kroos ??? ….Modric…??

    josè Mauri ? ..troppo basso e leggero vero ???

    Radovanovic del Chievo ?? Diarra ? ..Diawara ? Acquah ??
    un De Rossi con 10 anni di meno ??? che non voglia + di 100.000 euro all’anno oltre ai benefit : buoni pasto ,scheda carburante ,il telefonino prepagato …e un appartamento uso foresteria al Barilla Center ..giusto ??

    Porcari era ciò che sarebbe stato ad hoc…..Filippo Porcari
    ma ce lo siamo lasciati scappare alla Cremonese …e la cosa mi fa inca…re

    • 18 Agosto 2016 in 14:06
      Permalink

      Io godrei anche Gianni Munari.

    • 18 Agosto 2016 in 16:15
      Permalink

      Mauro, vista la scarsa assuefazione e le perplessità circa il nuovo modulo provato da Apolloni vorrei sapere cosa ne pensi del famoso 3-4-3 di Zeman e se si può attuare anche al Parma.
      Certo lo spettacolo ci sarebbe eccome la squadra ha i rincalzi giusti per tenere tutto il campionato, e con un buon psicologo il gioco è fatto. Voglio dire che se anche si va sotto, con forza mentale e fisica si può ribaltare la situazione in qualsiasi momento. I tifosi si divertirebbero e lo stadio sarebbe sempre pieno. Dico questo perchè la società è sempre sul mercato vigile e attiva, pensi che un pensiero passi per la loro mente?
      L’unico problema secondo me è Apolloni, ma con un buon tutor potrebbe gestire il tutto. Ci sarebbe una gestione diversa di rotazione dei giocatori e tutti sarebbero soddisfatti.
      Cosa ne pensi? Andrebbero valutati gli errori di Zeman per non fare la sua fine, la difesa andrebbe coperta con gli esterni che tornano e il centrocampo a far da filtro alle avanzate della contro squadra, con un portiere che gioca con i piedi ben oltre il limite dell’area, pronto ad impostare l’azione.
      Scusami se mi sono dilungato, Grazie.

  • 18 Agosto 2016 in 12:14
    Permalink

    Un piccolo appunto, l’atleta ad aver sfornato il record dei 400 è sudafricano non egiziano, proprio per puntare alla perfezione a cui facevi riferimento poco sopra. 😉

  • 18 Agosto 2016 in 14:37
    Permalink

    Io è da tanto che dico ci servono due centrali e un centrocampista.

    Ora la società mi sta accontentando visto l’arrivo di Canini e probabilmente di Bergamelli.

    Per il centrocampo sono perfettamente d’accordo con te Morosky, Porcari sarebbe stato titolare inamovibile e giocatore di sicura qualità ed esperienza (anche in Serie A qualche anno fa non aveva sfigurato, come Canini).

    Meglio puntare ad un giovane affermato che conosca la categoria a questo punto e possa fare la staffetta con Giorgino.

  • 18 Agosto 2016 in 14:41
    Permalink

    Caro Morosky. Mi sei sembrato un poco sarcastico. Detto che faccio il rifinitore per cui fornisco assist , mi par strano esser schernito dal bomber.
    Comunque.
    Arriverà e sarà un medianaccio dai 100 polmoni e dal fisico possente.
    Poi arriveranno i giovinastri in cerca di patria dalle squadre maggiori e finiremo la squadra.
    Come ha ripetuto Scala (dopo che io lo dicebbi) ora non abbiamo ansia. Se troveremo nelle prox due settimane un paio di giocatori atti a migliorare la rosa (ma li troveremo, probabilmente ce ne son tanti che se non li prendono nelle serie maggiori verranno a prendersi gloria al Parma) li prenderemo, tenendo conto che abbiamo un posto by Lucarelli bandiera e che i possibili partenti ce la stan mettendo tutta per restare.

  • 18 Agosto 2016 in 18:31
    Permalink

    Io sarò antico, ma il mio motto è sempre lo stesso: si va in campo, si dà il massimo e poi si vede come finisce. I numeri servono solo a distrarre.

  • 18 Agosto 2016 in 20:01
    Permalink

    m a si prendiamo ad minchiam basta che prendiamo 😀

  • 19 Agosto 2016 in 10:27
    Permalink

    Oggi leggevo che la salernitana ha offerto un contratto annuale da 90.000€ a Fausto Rossi. Noi non riusciamo a offrirgli di meglio? Questo sarebbe un centrocampista che fa la differenza ed è pure giovane.

  • 19 Agosto 2016 in 10:48
    Permalink

    GALLO …no no assolutamente non era sarcasmo nè presa in giro nei tuoi riguardi, figurati…a te…giammai…
    citavo quei nomi altisonanti giusto per delineare le caratteristiche del giocatore che ci servirebbe …
    io rimango sempre della mia vecchia opinione …sfumato PORCARI, che poteva essere il top …un tipo MIGLIACCIO , con 10 anni di meno, sarebbe oggi il mediano ideale da piazzare davanti alla difesa…forte fisicamente, espertissimo, sbroccatore il giusto, intelligente tatticamente, onnipresente e molto forte di testa con il fiore all’occhiello di 3/4 gol a campionato …
    VEDRAI CHE QUALCUNO ARRIVERA’
    soprattutto alla luce del novello 17° giocatore OVER, LUCARELLI BANDIERA ….un bel vantaggio poterne avere uno in + in rosa…
    ..

    SCONVOLTINO ..sorry hai ragione ..ed ho pure visto la corsa in diretta …sudafricano con allenatore donna ….74 enne …robi da matt…

    GIORGIO

    i moduli sono tutti applicabili, sono solo numeri che contano poco…
    a me quello attuale …3 difensori 5 centrocampisti e 2 punte ..mi garba molto …

    poi nell’ambito degli stessi uomini in campo puoi modificare in ogni momento …
    4 – 4 – 2
    3 – 4 – 3

    il calcio è sempre lo stesso di prima, è cambiata enormemente la velocità, le modalità di allenamento, ti lasciano molto meno spazio e tempo x ragionare e vieni pressato sempre in ogni zona del campo …
    ..
    oggi va x la maggiore la squadra corta, reparti ravvicinati tra di loro e cambio repentino di tattica appena si perde palla :
    si ripiega tutti, gli esterni del 3 – 5 – 2 diventano difensori aggiunti ..
    5 – 3 – 2 e la squadra si raccoglie a protezione della difesa..

    appena si riconquista palla ci si allarga in ampiezza e si cerca o la profondità o l’attaccante che viene incontro sulla trequarti…

    sono tutti discorsi teorici che lasciano il tempo che trovano: il giocatore che attua la zona è 1 undicesimo di un gruppo che deve lavorare in simbiosi, col reparto, col compagno vicino …con la testa aperta alla soluzione migliore in quel momento, rapidità di pensiero che anticipa il movimento da fare..

    PENSIERO VELOCE >>> AZIONE VELOCE ..

    alla fin fine della fiera servono sempre buoni giocatori, che sappiano giocare con la testa alta, che leggano le situazioni di gioco e che corrano senza tirarsi indietro…

    da ciò che ho visto pure ieri …mi pare che si stia formando un gruppo altamente competitivo, sia come qualità tecniche, sia come caratura / esperienza dei singoli nuovi ed infine proprio come gruppo in se, come affiatamento, gente che ha voglia di giocare, di emergere e di ri-emergere …vincente e vincendo…

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI