CALCIO & CALCIO / PERINETTI: “VOLEVAMO CALAIO’ E SCAVONE, MA ERANO TRATTATIVE TROPPO LUNGHE”. SCINTILLE ANGELLA-AMPOLLINI: “LA DIFESA E’ UN BUNKER”, “NON BASTA”.

(Evaristo Cipriani) – PERINETTI AL TELEFONO – Il DG del Venezia Giorgio Perinetti è intervenuto in studio ieri sera durante la diretta della terza puntata stagionale di img_0871Calcio&Calcio su 12 Teleducato (ospiti in studio, oltre agli opinionisti fissi Luca Ampollini e Nicolò Fabris, c’erano Matteo Caselli e Geremia Negri). Il dirigente dei lagunari, una lunga carriera tra A e B alle spalle, ha detto di temere l’ambiente gialloblu: “Il Parma è una squadra molto forte, sostenuta dall’entusiasmo di tutto l’ambiente e questa per loro è un’arma in più”. Perinetti ha invitato alla prudenza nei giudizi: “Il campionato è equilibrato, siamo solo all’inizio, è prematuro esprimere giudizi”. Poi il DG ha confermato che il Venezia aveva cercato in estate Calaiò, ma ha anche rivelato di essere stato sulle tracce di Scavone: “Si tratta di due giocatori che avevamo cercato, ma erano trattative troppo lunghe e noi volevamo mettere a disposizione di Inzaghi una rosa già completa per l’inizio del ritiro, quindi non abbiamo aspettato”.

SI SALVI CHI PUO’ – La copertina della puntata ha proposto un fotomontaggio con le immagini di Apolloni e Inzaghi in versione pistoleri con il titolo “Si salvi chi può”. Un risultato negativo, secondo il conduttore Michele Angella, non porterebbe certamente all’esonero, ma sia a Parma che a Venezia porterebbe alle prime riflessioni sulla guida tecnica e aprirebbe una mezza crisi.

DIFESA BUNKER – Lo stesso Angella ha, però, affermato di essere confortato dalla difesa definita “bunker”: “Quando sei solido dietro e non prendi gol vuol dire che sei già messo bene, poi la speranza è che a breve, con il miglioramento della forma fisica e dei meccanismi di gioco, l’attacco faccia la differenza”. Una tesi che ha scatenato Luca Ampollini: “Non basta accontentarsi della difesa che non subisce gol, la squadra fa troppa fatica, ha problemi di gioco, così le cose non vanno”.

TROPPI ESPERIMENTI – Per Matteo Caselli ci sarebbero troppi esperimenti: “Non è possibile che si parta con Miglietta perno di centrocampo e poi dopo la prima partita venga tolto oppure che ci siano giocatori in difficoltà con l’adattamento ad un ruolo non proprio”: Drastico Geremia Negri: “Per gli esperimenti ci sono le partite amichevoli, quando inizia il campionato bisogna essere pronti punto e basta”. Ampollini si è chiesto per quale motivo a Corapi non vengano consegnate le chiavi del centrocampo, visto che pubblicamente nella scorsa stagione aveva affermato di essere e sentirsi un centrocampista centrale. Lo stesso opinionista-speaker del Tardini ha posto il dubbio che il Parma difetti di personalità, trovando nuovamente l’opposizione di Angella: “Mi rifiuto di credere che una squadra in cui giocano i vari Lucarelli, Miglietta, Coly, Evacuo, Calaiò, Scavone non abbia personalità”.

JURASSIC PRO – In chiusura spazio anche a quanto avvenuto sabato a Santarcangelo con la clamorosa svista arbitrale che ha negato al Parma il gol di Manuel Nocciolini. E se Caselli ha invocato l’introduzione dei giudici di porta, Angella ha invece insistito sull’opzione della prova tv: “Tutti i campi di Lega Pro sono coperti da immagini garantite dal servizio Sportube-Lega Pro Channel, non vedo perché non possa essere messo un addetto davanti ad un monitor in collegamento con l’arbitro; il Parma che ha peso politico si faccia portavoce di cambiamenti e innovazioni”. Fabris, però, ha frenato: “Il problema è che in molti campi le riprese non sono adeguate, al Penzo di Venezia le telecamere non inquadrano nemmeno bene tutto il campo e sono troppo decentrate”Evaristo Cipriani

30 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO / PERINETTI: “VOLEVAMO CALAIO’ E SCAVONE, MA ERANO TRATTATIVE TROPPO LUNGHE”. SCINTILLE ANGELLA-AMPOLLINI: “LA DIFESA E’ UN BUNKER”, “NON BASTA”.

  • 13 Settembre 2016 in 14:58
    Permalink

    stesera proverei a giocare con il 4-4-2 a rombo…

    zommers
    messina lucarelli coly nunzella
    scavone (dx) giorgino (c) corapi (treq.) melandri o nocciolini (sx)
    calaiò evacuo

    melandri o nocciolini sulla fascia di sx darebbero una velocità non indifferente…terrei poi l’ipotesi di inserire Baraye a gara in corso per far rifiatare scavone e guazzo per dar tregua a un calaio che sta giocando dalla prima di campionato….

    • 13 Settembre 2016 in 15:18
      Permalink

      da sempre i cambi si progettano prima di cominciare la partita

      • 13 Settembre 2016 in 15:53
        Permalink

        …non è un fatto di progettare prima ma semplicente una mia opinione in base a chi potrebbe dare una scossa alla partita…poi è naturale che si vede a partita in corso…
        …era sottointeso…

  • 13 Settembre 2016 in 15:19
    Permalink

    Stasera secondo me super pippo ci purga!!!!

    • 13 Settembre 2016 in 15:36
      Permalink

      In caso contrario, scriverai ancora qua, vero?

    • 13 Settembre 2016 in 15:56
      Permalink

      Quanto saresti contento?!

    • 13 Settembre 2016 in 15:58
      Permalink

      è la tua speranza per poter dire “io l’avevo detto”

    • 13 Settembre 2016 in 16:32
      Permalink

      …forse dovevi dire “vi purga”, se tu sei un tifoso del Parma io sono Cristiano Ronaldo. Mai letto un tuo commento costruttivo, ma è così bello sparare merda sulla squadra per cui uno dovrebbe tifare?

  • 13 Settembre 2016 in 15:19
    Permalink

    sarei d’accordo pure io …è infatti similare alla mia ..
    però CANINI al posto di Messina con Coly a destra….come usava Benassi l’anno scorso

    d’accordo pure x tenere in panca Baraye x Nocciolini o Melandri…
    ed è x questo che preferisco un difensore puro in +….

    ZOMMERS
    COLY CANINI LUCARELLI NUNZELLA
    GIORGINO
    NOCCIOLINI ( melandri) CORAPI SCAVONE
    CALAIO EVACUO

    secondo me sarebbe quadrata, coperta ma pure potenzialmente offensiva x cercare di vincere questa gara…..

    • 13 Settembre 2016 in 16:30
      Permalink

      Morosky. ancora esperimenti?
      Avete tutti le idee confuse

  • 13 Settembre 2016 in 15:35
    Permalink

    Ci mancherebbe personalità, che siamo una delle squadre più anziane della Lega Pro? Ampollini, che cosa dici?

  • 13 Settembre 2016 in 15:50
    Permalink

    Perinetti ha la parrucca o sono suoi?

    • 13 Settembre 2016 in 16:17
      Permalink

      Ma che te frega.

  • 13 Settembre 2016 in 15:56
    Permalink

    Scusate ma è possibile fare processi ad una squadra che è dallo scorso campionato che non perde, a 2 punti dalla prima in classifica dopo 3 giornate….
    Se siete prevenuti verso apolloni credo che non vogliate bene al parma, io lo scrivo adesso che mancano ancora 35 giornate a maggio torneremo dove i due INNOMINABILI ci avrebbero dovuto lasciare….
    Saluti a tutti e stasera fuori la voce per cantare e non per criticare…

    • 13 Settembre 2016 in 16:16
      Permalink

      Otello, si vede tu ami il Parma ma OTELLO non essere………………… geloso.

      • 13 Settembre 2016 in 17:20
        Permalink

        velenoso sei un grande….te la suoni e te la canti da solo…

    • 13 Settembre 2016 in 16:44
      Permalink

      Ha ragione non c’è pazienza e il mister è un bersaglio facile..comoda quando si è primi dall’inizio alla fine..

  • 13 Settembre 2016 in 16:00
    Permalink

    scusate una domanda off topic: siccome oggi faccio ritorno al tardini dopo Parma-Verona dell’annata infausta. Ma c’è ancora il Parma store all’ingresso? Volevo fare un po’ di shopping e non so se fermarmi al negozio Erreà arrivando a parma o posso spingermi fino al tardini e spendere lì tutti i miei averi 🙂

    • 13 Settembre 2016 in 17:20
      Permalink

      ti devi fermare al negozio ERREA il parma store è morto con il vecchio parma…

  • 13 Settembre 2016 in 16:08
    Permalink

    A me è venuto un dubbio.
    LA SQUADRA DELL’ANNO SCORSO È PIÙ FORTE DI QUESTA?
    La mia non è una ” boutade” ma una seria riflessione.
    Questa sera finalmente nella partita dell’anno avrò le risposte..
    Io spero solo che lo stadio sia stracolmo.

    • 13 Settembre 2016 in 16:29
      Permalink

      …e io so anche quando ti vengono queste riflessioni…

  • 13 Settembre 2016 in 16:27
    Permalink

    Lo sa Apolloni che la partita col Venezia NON È UN AMICHEVOLE e gli esperimemti non si possono più fare?
    Tempo ne ha avuto
    FIN TROPPO.
    Se deve fare ancora esperimenti significa che non ha ancora le idee chiare.

  • 13 Settembre 2016 in 16:55
    Permalink

    Inzaghi at ghe’ un bel labor

  • 13 Settembre 2016 in 17:05
    Permalink

    Speriamo che Inzaghi si fermi al Barino con Bobo Vieri a farsi un americano prima della partita. Così i due allenatori partono ad armi pari.

  • 13 Settembre 2016 in 17:12
    Permalink

    Se stasera dovessimo solo pareggiare saremmo a 4 punti dalla vetta, in media un punto a partita visto che di partite ne abbiamo giocato ( si fa per dire.) quattro per cui in prospettiva al termine del campionato dopo 38 partite, dovremmo essere a 38 punti dalla vetta..

    • 13 Settembre 2016 in 17:48
      Permalink

      questa riflessione infatti l’ha fatta anche mio nipote, incredibile! Però ha 8 anni!

      • 13 Settembre 2016 in 19:09
        Permalink

        e si chiama catalano magari

  • 13 Settembre 2016 in 17:59
    Permalink

    The Rock, il tuo non è un seppur elementare algoritmo, è un’algoaritmia!

    • 13 Settembre 2016 in 20:23
      Permalink

      Pancroff per fare battute del genere che fanno venire il latte alle gonocchia, hai fatto per caso, un corso serale o sei un autodidatta?

  • 13 Settembre 2016 in 18:00
    Permalink

    Che schifo!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI